Come curare l'amenorrea

Tempo di lettura: min.

  1. Come curare l'amenorrea
  2. Sondaggio
  3. Integratori per l'amenorrea
  4. Ovariamin
  5. Divigel
  6. Ovarium compositum
  7. Progesterone

Se a una donna viene diagnosticata l'amenorrea, la prima domanda che le interessa è come trattare l'amenorrea e cosa succederà se l'amenorrea non viene trattata? Cercheremo di rispondere a tutte queste domande..

Allora, qual è il pericolo di amenorrea? Molte donne che si trovano ad affrontare l'assenza di mestruazioni durante la gravidanza, l'allattamento, la menopausa e prima dell'inizio del menarca nell'adolescenza capiscono che si tratta di processi fisiologici naturali che non richiedono cure e non danneggiano la salute. Ma se le mestruazioni si interrompono in un altro periodo della vita, con l'esclusione dei motivi di cui sopra, allora devi capire che l'amenorrea è un sintomo di una delle malattie del corpo della donna, che deve essere identificata e trattata. L'amenorrea stessa comporta non solo l'assenza di gravidanza, cioè infertilità, ma è pericolosa per lo sviluppo di cancro, malattie cardiache e diabete mellito. L'amenorrea può verificarsi a 40 anni di età a seguito di deplezione o rimozione ovarica.

Cosa fare se l'amenorrea è primaria, cioè non ci sono state affatto mestruazioni in una ragazza o una donna quando raggiunge i 4 anni senza segni di sviluppo sessuale, o al raggiungimento di 16 anni con segni di sviluppo sessuale. Prima di tutto, il motivo principale della sua assenza dovrebbe essere identificato mediante diagnosi basate su test di laboratorio, cariotipo e una serie di esami strumentali aggiuntivi. In alcuni casi, lo sviluppo dell'amenorrea primaria è associato alla patologia dello sviluppo degli organi genitali e richiede solo un trattamento chirurgico. Quasi sempre con lei, la terapia ormonale sostitutiva viene utilizzata in combinazione con metodi di trattamento fisioterapici. Le mestruazioni dopo l'amenorrea di natura primaria e la sua causa ormonale si verificano dopo la nomina del trattamento appropriato.

E se lo sviluppo sessuale è lento, allora è necessario effettuare un'alimentazione aggiuntiva, equilibrata e ipercalorica, fortificata e arricchita con proteine ​​e grassi. È necessario escludere dalle attività professionali sportive della vita della ragazza e l'impatto di situazioni stressanti e sovraccarico mentale.

Cosa fare con l'amenorrea secondaria? Qui la risposta è ambigua, poiché le ragioni del suo sviluppo sono piuttosto diverse. Cercheremo di smontarli separatamente. Quindi, se l'amenorrea si è sviluppata sullo sfondo dell'anoressia, allora in questo caso è dimostrato che elimina la fame e la malnutrizione gravi attraverso una dieta equilibrata e ipercalorica, per normalizzare l'attività fisica. È possibile assumere contraccettivi orali combinati a basso dosaggio per regolare i processi ciclici nelle ovaie e nell'utero. Se l'amenorrea è comparsa sullo sfondo della malattia dell'ovaio policistico, l'unico metodo di trattamento è la chirurgia, se possibile, quindi per via laparoscopica, al fine di ridurre il trauma e lo sviluppo della malattia adesiva in futuro. Lo scopo dell'operazione è rimuovere le formazioni patologiche delle ovaie, fenestrarle con un ulteriore trattamento ormonale per ripristinare la funzione riproduttiva della donna..

Se la causa dell'amenorrea secondaria è l'iperprolattinemia, è indicata la somministrazione di farmaci inclusi nel gruppo degli agonisti della dopamina e il blocco della produzione di prolattina da parte delle cellule della ghiandola pituitaria anteriore.

Cosa fare, l'amenorrea è pericolosa? Sì, a seconda della causa, solo un medico sceglie il trattamento, ma molte amenorrea possono essere curate senza l'uso di ormoni. Poiché nella maggior parte dei casi lo sviluppo dell'amenorrea secondaria è associato a processi infiammatori, nutrizione e stress sul corpo, spesso è necessario solo un trattamento antinfiammatorio per ripristinarli o eliminare l'effetto di fattori avversi sul corpo. Questi includono, prima di tutto, l'uso di varie diete che portano a un calo di peso drammatico, fino a cachessia, obesità, esposizione a situazioni stressanti, mal di testa con amenorrea, emozioni negative. In questo caso, l'eliminazione di tutti questi fattori, il trattamento con rimedi popolari e classi psicoterapeutiche ripristinerà il ciclo entro un paio di cicli. Non bisogna dimenticare che solo un medico dovrebbe selezionare una dieta e un regime di esercizio fisico; l'automedicazione non è raccomandata a causa del verificarsi di complicazioni e processi irreversibili negli organi riproduttivi. E, naturalmente, l'atteggiamento di una donna nel ripristinare il peso corporeo dovrebbe essere positivo, perché è il suo umore emotivo la chiave per il successo del trattamento e il ripristino delle mestruazioni..

Cosa bere con l'amenorrea sarà consigliato solo da un medico dopo un esame completo. Molto spesso vengono utilizzati infusi e decotti di erbe (polsino, prezzemolo, valeriana, motherwort, celidonia e altri) o raccolte di erbe (camomilla e timo, borsa da pastore con poligono di uccello, radice di liquirizia e ortica), che dovrebbero essere bevute su consiglio di un medico con la selezione di una dose e durata del trattamento. Questi metodi nella maggior parte dei casi portano alla comparsa delle mestruazioni, ma non sono in grado di curare e ripristinare il ciclo, quindi la terapia ormonale e la fisioterapia vengono spesso utilizzate insieme a rimedi popolari.

L'eleuterococco è ampiamente utilizzato tra i fitopreparati per l'amenorrea. Molto spesso viene utilizzato tra gli adolescenti come preparazione a base di erbe per rafforzare il sistema immunitario, poiché l'amenorrea adolescenziale è spesso associata agli effetti sul corpo dell'adolescente di vari fattori psicogeni: stress, stress mentale e fisico. Si riferisce a complessi vitaminico-minerali e adattogeni di natura naturale e aumenta la resistenza del corpo a qualsiasi fattore ambientale avverso esterno.

Esame per l'amenorrea

L'esame per l'amenorrea dovrebbe iniziare con l'esclusione della gravidanza in una donna in età riproduttiva. Per questo, a tutte le donne che hanno consultato un medico con assenza di mestruazioni per più di un ciclo viene mostrato un esame del sangue per B - hCG. Nell'amenorrea primaria, deve essere effettuato un esame per escludere anomalie congenite del sistema riproduttivo, uno studio di laboratorio del background ormonale ed escludere anomalie cromosomiche.

Amenorrea secondaria - il suo esame è finalizzato, prima di tutto, ad escludere la gravidanza e determinare il livello di danno, valutare l'anamnesi (prima mestruazione, funzione mestruale e riproduttiva, presenza di interventi chirurgici, virilizzazione, segni di galattorrea, peso corporeo, uso di farmaci), l'ecografia può escludere difetti dello sviluppo. Uno studio ormonale del sangue di una donna può determinare il livello di danno e stabilire il tipo di amenorrea. Per questo, vengono esaminati i seguenti ormoni: FSH, LH, testosterone, prolattina ed estriolo. A volte è necessario controllare la funzione di altre ghiandole endocrine - la tiroide e le ghiandole surrenali, che possono anche causare amenorrea del periodo riproduttivo.

Integratori per l'amenorrea

Gli integratori alimentari sono additivi biologicamente attivi che vengono spesso utilizzati in ginecologia per correggere la sintesi e lo scambio di steroidi sessuali. Il metodo principale nel trattamento è il trattamento ormonale per l'amenorrea, ma ha effetti collaterali e controindicazioni e molto spesso le donne lo rifiutano. Pertanto, se questa è la fase iniziale della malattia, è possibile prescrivere preparati a base di erbe, che fanno parte degli integratori alimentari. Per questo è indicato l'assunzione di preparati ormonali erboristici o precursori ormonali, tra i quali occupano un posto di primo piano l'alpinista multiflorale, l'igname, il cohosh nero, l'alga, il trifoglio, l'ortica e l'erba medica.

Gli integratori alimentari per l'amenorrea hanno un buon effetto terapeutico e sono riconosciuti nel nostro paese: Eve Ker, Time Factor, Melilotin. Sono usati in combinazione con medicinali omeopatici e acido folico per rafforzare il sistema immunitario. Se nel corpo è determinata una mancanza di minerali, anche gli integratori alimentari in combinazione con altri metodi di trattamento hanno un effetto positivo..

Amenorrea - L'integratore alimentare ha un effetto correttivo sul funzionamento delle gonadi, protegge dallo sviluppo dell'osteoporosi - uno stato ipoestrogenico, regola i livelli di colesterolo nel sangue e aiuta a prevenire la deposizione di placche aterosclerotiche e normalizza la pressione sanguigna.

Ovariamin

Recentemente, l'ovariamina della droga ha guadagnato ampia popolarità per l'amenorrea, le cui recensioni sono quasi sempre positive. È classificato come un farmaco con un effetto estrogenico e un effetto positivo sulle ovaie nel periodo riproduttivo. La sua azione si basa su una diminuzione delle gonadotropine, in quanto portano all'interruzione del ciclo e contribuiscono alla normalizzazione del loro stato funzionale durante l'infiammazione.

Il farmaco ovariamina - recensioni, amenorrea e altri disturbi ormonali vengono corretti assumendolo 1-3 compresse 3 volte al giorno dopo i pasti per 2 settimane, ma a volte il corso del trattamento è diverso, poiché solo il medico può scegliere la giusta dose e regime di trattamento. È utilizzato al meglio nella prima metà del ciclo. Poiché il farmaco è costituito da proteine ​​e proteine ​​dei tessuti del bestiame, appartiene a preparati omeopatici che non contengono ormoni, ma ciò non consente alle donne di usarlo da sole in caso di violazioni. Il farmaco stesso non solo ripristina la funzione delle ovaie, ma aiuta a ridurre l'attività della ghiandola pituitaria, che porta a una diminuzione dell'FSH e ad un aumento degli estrogeni, e il risultato sarà la crescita dei follicoli e l'aspetto dell'ovulazione, necessaria per l'inizio della gravidanza.

Come restituire le mestruazioni con l'amenorrea: divigel con l'amenorrea

Divigel - è uno dei farmaci estrogenici, simile all'estradiolo naturale, prodotto nel corpo femminile dalle ovaie dal menarca alla menopausa.

Divigel per l'amenorrea è utilizzato sia nella forma primaria che in quella secondaria. Se una ragazza ha un'amenorrea primaria che richiede una terapia sostitutiva con estrogeni, in caso di pubertà insufficiente deve essere utilizzata una soluzione oleosa allo 0,1%, 1-2 mg al giorno per un anno o fino a quando le dimensioni dell'utero non diventano normali con l'ulteriore uso di progesteroni.

Divigel - l'amenorrea della forma secondaria implica il suo uso alla dose di 1 mg ogni giorno per 2 settimane con ulteriore terapia con farmaci progesterone per 6-8 giorni. A volte i cicli di trattamento vengono ripetuti se l'effetto desiderato non viene raggiunto.

Se una donna ha disturbi endocrini della funzione ovarica, nonché uno sviluppo sessuale ritardato nelle ragazze adolescenti, gli estrogeni sono ampiamente utilizzati. Tra questi, il più comune e ben tollerato è il Divigel, che viene prodotto non solo sotto forma di compresse, ma anche sotto forma di gel transdermico, spray nasale, soluzione oleosa..

Ovarium Compositum per amenorrea

Ovarium Compositum con amenorrea ha un effetto positivo non solo grazie ai suoi componenti, che sono realizzati e collegati rigorosamente secondo un metodo specifico. Questa preparazione omeopatica, per la sua unicità e capacità, non ha solo un effetto ormonale sul corpo di una donna, ma ha anche un effetto riparatore e normalizzante nel metabolismo. Comprende l'acquilegia ordinaria, che viene utilizzata per l'amenorrea con il raggiungimento di risultati positivi nel ripristino dei processi ciclici.

Tra le donne in menopausa è molto diffuso il climonorm del farmaco ormonale, che include levonorgestrel ed estradiolo in dosi cicliche caratteristiche di un normale ciclo mestruale. Pertanto, con la sua corretta applicazione, viene simulato il processo di assunzione di ormoni in modalità ciclica, che consente di ripristinare non solo il ciclo mestruale, ma anche i processi ciclici. Come prendere il climonorm con l'amenorrea è interessante per tutte le donne, poiché il suo uso scorretto porta a una serie di complicazioni e allo sviluppo di reazioni collaterali. La confezione contiene 21 compresse, ciascuna numerata, dovresti iniziare con l'amenorrea in qualsiasi giorno e per 21 giorni rigorosamente alla stessa ora, quindi dovresti prenderti una settimana di pausa. All'inizio di prenderlo, è necessario escludere la presenza di gravidanza e se una delle pillole viene persa, ciò richiede la sua adozione anticipata.

Progesterone per l'amenorrea

Il progesterone per l'amenorrea viene utilizzato con una funzione insufficiente delle ovaie, che non lo producono nella quantità richiesta per normalizzare e stabilizzare il ciclo mestruale. Questo porta allo sviluppo dell'amenorrea..

In quasi tutti i casi, indipendentemente dalla forma di amenorrea, una donna ha bisogno di una terapia ormonale sostitutiva.

Il progesterone nell'amenorrea secondaria è indicato quando la 2a fase del ciclo è insufficiente, portando ad amenorrea sullo sfondo dell'iperestrogenismo. A tale scopo, gli analoghi sintetici del progesterone vengono utilizzati convenzionalmente nell'undicesima fase del ciclo o COC con un ciclo di 21 giorni. Esistono varie forme del loro rilascio: si tratta di compresse, forme ritardate, gel per uso esterno, supposte o compresse vaginali, nonché forme iniettabili. Duphaston in compresse è diventato molto diffuso, che viene utilizzato dal giorno 14 al giorno 25 per sei mesi e quando si verifica una gravidanza, non si deve interrompere l'assunzione, ma è necessario utilizzarlo per almeno 5 settimane sotto la supervisione di un medico.

Molto spesso, l'amenorrea si verifica con una produzione insufficiente di progesterone, quindi non si verificano le mestruazioni, poiché non si verificano processi ciclici e proliferativi negli organi riproduttivi. Dopo un esame completo e l'esclusione delle condizioni che richiedono un trattamento chirurgico, vengono utilizzate iniezioni di progesterone per indurre le mestruazioni. Prima di tutto, viene mostrato il trattamento con estrogeni, con l'uso del quale si verifica la proliferazione dell'endometrio, seguito dall'introduzione di progesterone per via intramuscolare a 5 mg ogni giorno o 10 mg a giorni alterni 6-8 volte.

Amenorrea

Descrizione

L'amenorrea (mkb 10 N91) non è una malattia, ma una condizione del corpo, che è caratterizzata dall'assenza di mestruazioni per lungo tempo. Questo problema si verifica a causa di un malfunzionamento del sistema riproduttivo della donna o in presenza di difetti nella struttura degli organi riproduttivi.

  • vero;
  • falso;
  • primario;
  • fisiologico;
  • secondario;
  • patologico.

L'amenorrea può essere causata da cambiamenti patologici nell'utero, nelle ovaie o nelle tube di Falloppio, quindi quando compaiono sintomi caratteristici, dovresti assolutamente consultare un ginecologo. Deve condurre un esame completo del corpo per capire cosa causa la malattia. Una diagnosi corretta aiuta a escludere gravi violazioni nel sistema riproduttivo di una donna.

A seconda della gravità della condizione, vengono determinate le seguenti fasi dell'amenorrea:

  • amenorrea di 1 grado: assenza di flusso mestruale per meno di un anno;
  • amenorrea 2 gradi - quando non ci sono mestruazioni da 1 anno a 3 anni;
  • amenorrea 3 gradi - una violazione del processo naturale nelle donne per 3 anni o più.

L'amenorrea cronica può disturbare una donna per molti anni. Questa condizione è abbastanza pericolosa.

Amenorrea primaria

L'amenorrea primaria è caratterizzata da una condizione in cui una ragazza non ha le mestruazioni nell'adolescenza, che si verifica a causa di un'anomalia nello sviluppo dei genitali. In questo caso, le ragazze possono sperimentare un'infezione del canale nella vagina o nell'imene, che viene corretta con l'aiuto dell'intervento chirurgico..

L'amenorrea negli adolescenti può verificarsi a seguito di un ritardo nello sviluppo fisico, con un grave stato psico-emotivo. Una dieta estenuante o un'attività fisica significativa può essere un fattore provocante..

La comparsa della sindrome dell'amenorrea negli adolescenti può essere un fattore ereditario, quando anche la madre della ragazza ha avuto le mestruazioni all'età di 17-19 anni.

A volte la causa dell'amenorrea precoce può essere malattie pericolose che sono accompagnate da anomalie dello sviluppo.

Amenorrea secondaria

L'amenorrea secondaria è caratterizzata dalla scomparsa delle mestruazioni, quando il ciclo mensile di una donna è già stato stabilito in precedenza. Può verificarsi a qualsiasi età e influisce negativamente sulla fertilità..

Cause di amenorrea secondaria:

  • squilibrio degli ormoni;
  • malattie ginecologiche (a volte i fibromi causano amenorrea);
  • stato psico-emotivo di una donna;
  • esaurimento del corpo e altri fattori.

A seconda delle cause dell'amenorrea, è necessario utilizzare determinati metodi di trattamento volti a normalizzare le mestruazioni..

Classificazione dell'amenorrea secondaria:

  • amenorrea ipogonadotropica - si verifica a causa di una diminuzione della concentrazione di ormoni gonadotropici secreti dalla ghiandola pituitaria;
  • amenorrea ipotalamica: questa condizione appare come risultato di un effetto negativo sul corpo o con danni al sistema nervoso centrale;
  • amenorrea ipofisaria - con danni all'adenoipofisi o una violazione del suo apporto di sangue;
  • amenorrea ovarica - causata da processi infiammatori nelle ovaie o disfunzione di questo organo;
  • amenorrea della genesi centrale - accompagnata da disturbi nel lavoro delle strutture sottocorticali e del cervello;
  • amenorrea uterina - appare a causa di malattie che colpiscono l'utero.

Il trattamento dell'amenorrea secondaria deve essere supervisionato da un ostetrico-ginecologo esperto.

Amenorrea ipotalamica funzionale - caratteristiche

In ginecologia, si trova spesso amenorrea, che è causata da cambiamenti nell'ipotalamo, a seguito dei quali la sua secrezione diminuisce. Quando si cura la malattia, è necessario eliminare i principali fattori negativi che hanno causato questa condizione. Queste sono neuroinfezioni, fattori psicologici, intossicazione, parto difficile. L'amenorrea funzionale dopo l'interruzione dei contraccettivi si verifica nel 5-8% delle donne.

Le cause dell'amenorrea e il trattamento necessario sono determinati dopo un esame completo del paziente, che viene eseguito da un ginecologo.

Amenorrea psicogena

Le cause psicologiche dell'amenorrea si trovano in molte donne che hanno identificato i sintomi della malattia. È causato da stress prolungato, tensione nervosa, costante mancanza di sonno.

L'amenorrea militare è un tipo di questa condizione patologica. È stato notato che nelle donne che si trovano in una situazione militare, le funzioni riproduttive sono sospese.

La psicosomatica e l'amenorrea sono correlate: i problemi psicologici influenzano direttamente i processi riproduttivi nel corpo femminile.

Amenorrea durante l'allattamento

L'amenorrea della lattazione si verifica durante l'allattamento. Il corpo di una donna produce ormoni che sopprimono l'ovulazione. L'amenorrea della lattazione, che dura da 2 a 3 mesi a un anno, è considerata normale..

L'amenorrea postpartum non è pericolosa per il corpo di una donna. In questo caso, non viene eseguito un trattamento specifico, perché dopo la fine dell'alimentazione, le mestruazioni dovrebbero essere ripristinate..

Amenorrea fisiologica

L'amenorrea naturale si verifica durante la gravidanza o dopo la menopausa. Anche le ragazze pre-adolescenti non hanno ciclo. Questo è considerato un normale processo fisiologico che non richiede ulteriori interventi e trattamenti..

Amenorrea ormonale

Le cause di tale amenorrea possono essere malfunzionamenti del sistema endocrino, che a volte si verificano a causa di:

  • obesità;
  • stress cronico;
  • diete estenuanti;
  • sforzo fisico significativo.

L'amenorrea e lo sport sono compagni frequenti. Con un forte sforzo fisico, il lavoro della ghiandola pituitaria, della tiroide e delle ovaie viene interrotto. Con l'anoressia, anche l'amenorrea non è rara. Quando questi fattori vengono eliminati, la funzione mestruale viene normalizzata..

Amenorrea - sindrome ipomestruale

  • dismenorrea - amenorrea e una condizione patologica di una donna, che è caratterizzata da un forte dolore durante le mestruazioni;
  • oligomenorrea - amenorrea, che si manifesta con brevi mestruazioni di 1-2 giorni;
  • opsomenorrea - mestruazioni in 6-9 settimane;
  • spaniomenorrea: il numero di periodi è ridotto a 2-3 volte l'anno.

La dismenorrea è un'amenorrea secondaria che si verifica nelle donne dopo i 30 anni. Può apparire a causa della comparsa di processi infiammatori nella piccola pelvi.

È possibile rimanere incinta con l'amenorrea?

Nelle donne malate, sorge la domanda: è possibile rimanere incinta di amenorrea? Questo processo nella maggior parte dei casi è caratterizzato dall'assenza di ovulazione, quindi la gravidanza con amenorrea è impossibile.

Per aiutare una donna, un ginecologo deve condurre ricerche e prescrivere un trattamento. Dopo aver assunto contraccettivi ormonali, l'amenorrea può essere neutralizzata e nel tempo viene ripristinata la funzione riproduttiva. Questo regime di trattamento è spesso utilizzato da molti ginecologi..

Amenorrea - conseguenze

L'amenorrea che dura un anno o meno può causare gravi danni riproduttivi. Una condizione simile può causare cambiamenti irreversibili nelle ovaie, nell'utero.

L'amenorrea è la principale causa di infertilità tra le donne di tutte le età. Con questa malattia, dopo un po ', si perde l'opportunità di ripristinare la fertilità, soprattutto se questa condizione si è manifestata nell'adolescenza.

Sintomi

Il sintomo principale dell'amenorrea è la completa assenza del ciclo mestruale. Le ragazze spesso si lamentano dell'eccesso di peso, che è associato a disturbi ormonali del corpo. Il dolore con amenorrea può apparire a causa del malfunzionamento delle ovaie.

Inoltre, nel gentil sesso viene diagnosticato un aumento dei livelli di testosterone. Si lamentano dei seguenti sintomi:

rapido aumento di peso;

crescita intensa dei capelli;

la voce sta diventando più ruvida.

Con l'amenorrea secondaria, i medici notano l'aspetto della galattorrea. Nelle ragazze che non sono in posizione, il latte inizia a risaltare. Se il livello di prolattina aumenta nel corpo, i medici diagnosticano "amenorrea secondaria".

Le donne che non sono ancora entrate in menopausa sperimentano spiacevoli sintomi della menopausa. Provano vampate di calore frequenti e regolari, dolori cardiaci e sudorazione eccessiva..

I sintomi dell'amenorrea sono accompagnati da mal di testa, debolezza generale, affaticamento, sonnolenza e irritabilità. L'assenza di mestruazioni con amenorrea è un segnale per vedere un medico. Se le mestruazioni non sono state osservate per tre mesi, è necessario eseguire una diagnosi approfondita ed eliminare la causa principale del fallimento..

Sintomi di amenorrea ipotalamica

Le cause dell'amenorrea sono molto diverse, quindi, dopo la comparsa dei primi sintomi, è necessario consultare un medico per eliminare l'agente eziologico della malattia. Il motivo più comune è la presenza di vari disturbi ormonali. Quando si osserva il normale funzionamento dell'ipotalamo nel corpo di una donna, rilascia tutte le sostanze necessarie per stimolare il lavoro della ghiandola pituitaria. Questo organo influisce sul funzionamento delle ovaie, stimolando il normale ciclo di maturazione delle uova..

Se il gentil sesso ha problemi con il sistema endocrino, potrebbe affrontare tali problemi:

Diminuisce l'influenza e la regolazione del normale funzionamento dell'ipotalamo.

La quantità di ormoni nel corpo cambia.

Si verifica uno squilibrio nell'ormone tiroideo. La sua quantità insufficiente o eccessiva porta a una serie di irregolarità nel ciclo mestruale. Le ragazze possono notare di per sé i seguenti sintomi: diminuzione della frequenza e irregolarità delle mestruazioni.

Il lavoro delle ghiandole surrenali viene interrotto, perché il contenuto dell'ormone maschile nel corpo aumenta nel gentil sesso.

I sintomi dell'amenorrea ipotalamica sono associati all'origine e alla durata della malattia. Nella maggior parte dei casi, la malattia si sviluppa con uno sforzo intenso regolare, situazioni stressanti frequenti, una dieta scorretta e una rapida perdita di peso.

I sintomi principali sono la mancanza di mestruazioni, aumento di peso, mancanza di peli pubici e delle ascelle, aumento della pressione sanguigna e osteoporosi..

Diagnostica

Diagnosi di amenorrea primaria

  • Prendendo l'anamnesi. Per diagnosticare l'amenorrea, è necessario analizzare attentamente la storia della ragazza, inclusa la storia familiare. Forse gli ultimi termini del menarca sono un'eredità della madre, della nonna e di altri parenti. È necessario raccogliere informazioni sullo sviluppo sessuale della ragazza, è stata sottoposta a operazioni, scoprire quando sono comparse caratteristiche sessuali secondarie, se la ragazza aderisce a una dieta, se è impegnata in sport "non femminili".
  • Ispezione generale. Il medico presta attenzione al fisico, all'altezza, alla presenza di ipertricosi (crescita eccessiva di peli sul corpo), allo sviluppo delle ghiandole mammarie.
  • Esame sulla sedia ginecologica. Viene eseguito per escludere i difetti degli organi genitali - sindrome androgenitale e disgenesia gonadica.
  • Ultrasuoni degli organi pelvici. Controllo della sindrome dell'ovaio policistico.
  • MRI del cervello e studio ipotalamico ipofisario. Identificare o escludere patologie dello sviluppo della ghiandola pituitaria.
  • Cariotipo. Un metodo che consente di rilevare o escludere una serie di patologie genetiche.

Diagnosi di amenorrea secondaria

Rilevano lo stato in diversi modi:

  • Esame sulla sedia ginecologica. Quando si diagnostica l'amenorrea, è necessario escludere una gravidanza. Mettendosi in discussione, si determina se la causa dell'amenorrea sia la dieta, il sovraccarico fisico o lo stress. Elimina la predisposizione genetica.
  • Analisi per l'amenorrea:
    • sul livello plasmatico della prolattina. Non dovrebbe superare i 20 ng / ml. Se c'è troppa prolattina, la ghiandola pituitaria dovrebbe essere esaminata;
    • al livello di FSH (ormone follicolo-stimolante). Aumenta con il sottosviluppo delle gonadi, diminuisce con insufficiente funzione ipofisaria;
    • a livello di LH - ormone luteinizzante. Se l'indicatore è sovrastimato e l'FSH è inferiore alla media, si tratta di un'evidenza dell'ovaio policistico.
    • misurare la densità dell'accumulo di ormoni tiroidei: T4 e TSH (tiroxina e ormone stimolante la tiroide);
    • test di tolleranza al glucosio, misurazione del glucosio.
    • test del progesterone. Con un test negativo, la causa dell'amenorrea è l'effetto sull'endometrio degli ormoni o i suoi cambiamenti per un altro motivo. Se positivo, il sanguinamento si verifica durante l'anovulazione con secrezione di estrogeni conservata.

    La laparoscopia viene utilizzata quando si sospetta l'ovaio policistico.

    Viene eseguita un'ecografia dell'area pelvica per escludere le cisti.

    I raggi X vengono eseguiti per assicurarsi che non vi sia alcun tumore ipofisario.

    La RM e la TC sono prescritte per lo stesso scopo.

    La pielografia endovenosa aiuta a sapere se il paziente ha anomalie renali.

    In alcuni casi, viene prescritta una misurazione della temperatura basale (rettale).

    Striscio vaginale per determinare la saturazione del corpo con estrogeni.

    I risultati di questi studi consentono di comprendere la causa dell'amenorrea e prescrivere un trattamento.

    Puoi evitare la comparsa di amenorrea aderendo ai principi di una dieta sana, la corretta via d'uscita da situazioni di stress, il mantenimento di un peso normale, una vita sessuale regolare, una visita sistematica da un ginecologo.

    Trattamento

    L'amenorrea è una malattia complessa, quindi il suo trattamento è solitamente lungo e vario. La tattica per trattare questa patologia dovrebbe essere selezionata da un ginecologo, a seconda della causa che ha causato la malattia.

    Quindi, se la causa della malattia è l'infantilismo del sistema riproduttivo, l'enfasi nel trattamento è su una dieta speciale e l'uso di farmaci ormonali. Ciò porta al fatto che una donna sta rapidamente guadagnando il grasso e il tessuto muscolare mancanti per diversi mesi..

    Se l'amenorrea è causata da malformazioni, i medici possono prescrivere un trattamento chirurgico..

    Se una donna ha una forma secondaria della malattia, il trattamento dell'amenorrea deve necessariamente includere l'eliminazione della causa che l'ha causata. Questo spesso richiede cambiamenti nella dieta o evitamento dello stress..

    Per le patologie ovariche, i medici prescrivono la terapia ormonale sostitutiva. Viene eseguito solo sotto la stretta supervisione di uno specialista. Durante l'intero periodo di trattamento, una donna dovrebbe essere testata di volta in volta per gli ormoni.

    Tutti i tipi di amenorrea, indipendentemente dai motivi che l'hanno causata, richiedono un trattamento. L'unica eccezione in questo caso può essere l'amenorrea della lattazione, poiché sei mesi dopo il parto, il ciclo mestruale inizia a migliorare. Fino a questo momento, una donna può utilizzare il metodo dell'amenorrea della lattazione (se usato correttamente, la sua affidabilità può raggiungere il 98%).

    In generale, la terapia per l'amenorrea include quasi sempre:

    • idro e fisioterapia;
    • massaggio;
    • esercizi di fisioterapia;
    • esecuzione delle procedure di tempra;
    • trattamento con rimedi popolari;
    • correzione della dieta;
    • prendendo complessi vitaminici e minerali.

    I migliori risultati si ottengono solitamente combinando più trattamenti.

    Se l'amenorrea del paziente è una conseguenza di fattori psicogeni sfavorevoli, i medici possono inoltre prescrivere:

    • sedute di psicoterapia;
    • ossigenoterapia o yoga;
    • procedure di restauro.

    Vale la pena notare che l'amenorrea può essere curata solo conoscendo le ragioni del suo verificarsi. E anche i medici esperti possono impiegare molto tempo per farlo. Ecco perché il trattamento domiciliare dell'amenorrea è inaccettabile..

    Omeopatia

    I rimedi omeopatici hanno una composizione completamente naturale, ma sono molto più efficaci delle erbe convenzionali. Spesso i medici li prescrivono in aggiunta ai farmaci..

    Il trattamento dell'amenorrea con l'omeopatia viene spesso utilizzato se la malattia è stata causata da stress cronico o grave stress emotivo. Per questo vengono utilizzati farmaci omeopatici con effetto sedativo..

    Tuttavia, i rimedi omeopatici possono essere utili per tutti i tipi di amenorrea. Ciò è particolarmente vero per i rimedi omeopatici con effetti ormonali. Allo stesso tempo, apportano il massimo beneficio nel trattamento dell'amenorrea ipogonadotropica..

    Tuttavia, solo un medico dovrebbe scegliere questi farmaci e prescrivere il loro dosaggio in base alle indicazioni e alle controindicazioni del paziente..

    Massaggio

    Oggi, per eliminare la malattia, molti medici rispettabili raccomandano ai pazienti di massaggiare per l'amenorrea. L'essenza di questo massaggio è creare vibrazioni nelle vertebre lombari. Pertanto, si verifica l'irritazione delle terminazioni nervose in quest'area, che alla fine ha un effetto stimolante sugli organi riproduttivi..

    Questo massaggio può aiutare a normalizzare la funzione mestruale e la maturazione dei genitali..

    Per migliorare la circolazione sanguigna negli organi pelvici, i medici possono anche eseguire movimenti di maschiatura su entrambi i lati della colonna vertebrale inferiore..

    Numerose recensioni positive di pazienti su questa procedura indicano la sua alta efficienza..

    Dieta

    La dieta per l'amenorrea è di grande importanza. Tuttavia, dovrebbe dipendere direttamente dalle cause della malattia. Quindi, se la causa dell'amenorrea nel paziente era la fame, allora le viene mostrata una dieta ipercalorica e se la patologia è stata causata dalla malattia di Itsenko-Cushing, la quantità di cibo consumata, al contrario, deve essere ridotta.

    Tuttavia, qualunque sia la dieta, l'alimentazione per l'amenorrea dovrebbe essere sempre completa, ovvero una donna non dovrebbe consumare vitamine, grassi, proteine, carboidrati in quantità inferiore al valore giornaliero.

    Con l'amenorrea, è molto importante normalizzare il peso del paziente, poiché le mestruazioni non possono andare normalmente sia con sovrappeso che sottopeso.

    Per ripristinare il funzionamento degli organi riproduttivi, è anche necessario rinunciare all'uso di alcol e sigarette, per normalizzare le modalità di lavoro e riposo.

    Medicinali

    Trattamento farmacologico

    L'amenorrea primaria viene spesso trattata con pillole ormonali e una dieta che promuove il guadagno muscolare. Le vitamine per l'amenorrea nella loro forma primaria sono una forma obbligatoria di trattamento. Oltre a speciali complessi vitaminici per l'amenorrea (vitamina E, vitamina B1 in soluzione, acido folico), si consiglia di introdurre nella dieta alimenti contenenti vitamina E, estrogeni, acido folico, vitamine che forniscono un aiuto significativo nella malattia dell'amenorrea.

    L'estrogeno si trova in:

    • legumi;
    • crusca;
    • albicocche;
    • caffè.

    I seguenti alimenti contengono acido folico:

    • spinaci;
    • insalata;
    • verdi scuri;
    • sedano;
    • frutti di bosco;
    • piselli;
    • carota;
    • zucca;
    • Mais.

    La vitamina E con amenorrea viene reintegrata:

    • pesce di mare;
    • verdure;
    • frutti di bosco;
    • porridge;
    • noccioline.

    L'assunzione di vitamine per l'amenorrea rafforza il sistema nervoso e crea i presupposti per il ripristino della funzione riproduttiva in modo naturale. Il trattamento dell'amenorrea con preparati vitaminici riduce la tensione nervosa e migliora il tono. Se questa è la forma principale, le pillole per l'amenorrea potrebbero non essere necessarie, le ovaie si riprenderanno da sole. I farmaci per l'amenorrea per le ragazze sono prescritti solo nei casi più gravi.

    Vitamine, ormoni, farmaci (folliculina, ciclovita) ed esercizio fisico eliminano i problemi di salute nelle ragazze adolescenti. Complesso vitaminico Cyclovita - un farmaco che ricostituisce la mancanza di minerali e vitamine e ripristina il tono di un corpo indebolito.

    Il trattamento con farmaci ormonali è prescritto nel caso in cui una dieta speciale e complessi vitaminici non siano d'aiuto.

    L'amenorrea primaria causata da malattie infettive o infezioni intrauterine viene trattata con farmaci speciali.

    Con amenorrea di tipo secondario, oltre agli ormoni, vengono trattati con diete speciali, fisioterapia e vitamine, necessarie per i pazienti di qualsiasi età.

    Con l'amenorrea di tipo secondario, gli specialisti possono prescrivere il farmaco ormonale Duphaston. È un farmaco ormonale progestinico che include diidrogesterone. Duphaston è usato per l'amenorrea primaria e secondaria, come terapia ormonale sostitutiva. Il trattamento dell'amenorrea con Dufaston consente una terapia efficace per i pazienti in età riproduttiva.

    Trattamento dell'amenorrea con Duphaston, puoi sostituirlo con un analogo di Utrozhestan. Il farmaco è un progesterone naturale. Utrozhestan compensa la carenza di progesterone endogeno e sostituisce diversi farmaci prescritti per il trattamento dell'amenorrea. Utrozhestan non dà effetti collaterali e viene rapidamente escreto dal corpo.

    Inoltre, ai pazienti con amenorrea vengono prescritti farmaci ormonali per ripristinare la funzione ovarica in compresse.

    Trattamento dell'amenorrea con farmaci per terapia sostitutiva:

    • Farmaci progestinici: Utrozhestan, Dyufaston, Pregnin, Norkolut. Nell'amenorrea, questi farmaci sono ampiamente usati per trattare le forme primarie e secondarie.
    • Estrogeni: Femoston, Femoston 210, Rigevidon.
    • Ormoni GnRH: Cyclomat. Usato per trattare l'amenorrea causata dall'ovaio policistico.
    • Droghe sintetiche non steroidee: Clomifene. Queste compresse stimolano la funzione ovarica.

    Il ciclodinone (analogo di Utrozhestan) è prescritto per l'amenorrea per ripristinare il ciclo e prevenire la menopausa precoce. La composizione di Cyclodinone contiene l'estratto delle bacche.

    Con l'amenorrea, Femoston, come il ciclodinone, viene utilizzato con una produzione di ormoni insufficiente.

    Femoston aiuta a ripristinare il ciclo sullo sfondo di situazioni stressanti e drammatica perdita di peso. È prescritto alle donne dopo i 40 anni per ritardare la menopausa precoce, che si basa su una carenza di ormoni sessuali femminili associata all'ingresso delle donne in una certa età. Femaston aiuta a prevenire vampate di calore, esaurimenti emotivi, esaurimento osseo, mal di testa, secchezza delle mucose.

    Femoston abbassa il colesterolo nel sangue, abbassa le LDL e aumenta le HDL, previene il rischio di carcinogenesi e malattie dell'endometrio.

    Rimedi popolari

    Il trattamento dell'amenorrea con rimedi popolari è una pratica comune, ma questo approccio è sicuro solo in consultazione con un medico. Ciò è necessario a causa della possibile intolleranza individuale ai farmaci..

    Erbe per l'amenorrea primaria

    È impossibile indurre le mestruazioni con una tale deviazione con l'aiuto dell'omeopatia, ma migliorare gli ormoni e il benessere generale è un compito risolvibile. Applicare:

    • infuso di origano. Ha un effetto calmante;
    • estratto di salvia - un fitormone, simile nelle proprietà agli ormoni sessuali femminili.

    Rimedi popolari in caso di amenorrea primaria - di solito forniscono solo una terapia di supporto, questa forma della malattia richiede un approccio più radicale.

    Rimedi popolari per l'amenorrea secondaria

    Il trattamento a base di erbe per questo disturbo ha un certo effetto terapeutico. Per non danneggiare il corpo, è necessario scoprire la causa dell'amenorrea e consultare un ginecologo.

    I rimedi più comuni ed efficaci:

    • boro utero. È usato sotto forma di una tintura di alcol o una soluzione acquosa, particolarmente efficace per i disturbi ormonali;
    • fare un bagno caldo prima di andare a letto con un decotto della radice del polsino;
    • l'origano in assenza delle mestruazioni è un mezzo per ripristinare i livelli ormonali. La pianta contiene estrogeni simili a quelli delle donne, si usa un infuso di acqua bollente;
    • secondo le revisioni di molti pazienti, l'elecampane contribuisce alla rapida insorgenza delle mestruazioni con amenorrea. I migliori risultati possono essere raggiunti con un ritardo fino a 10 giorni. Usano la radice della pianta, vale la pena ricordare che questo è un rimedio molto forte, il dosaggio del medicinale non deve essere superato;
    • olio d'oliva misto a bacche di viburno;
    • l'infuso di bucce di cipolla (anche secondo le recensioni) allevia non solo i disturbi ginecologici, ma rafforza anche il corpo;
    • per l'inizio precoce dei giorni critici vengono utilizzati agrumi grattugiati: limone o arancia mescolati con zucchero;
    • il prezzemolo è uno dei rimedi ad azione più rapida, soprattutto il succo di piante. Vengono utilizzati sia gambi di prezzemolo che semi. L'erba tritata finemente viene prodotta in un thermos per circa 12 ore. I semi devono essere versati con acqua calda bollita, bevuti a piccoli sorsi;
    • Hormel è un preparato omeopatico, contiene diverse piante che hanno un effetto positivo sul sistema riproduttivo in caso di amenorrea. Il comune assorbimento nella composizione del prodotto è efficace in assenza di mestruazioni, ha anche un effetto calmante e aiuta con i disturbi del sonno;
    • fare un bagno con il cacao non solo accelererà l'inizio dei giorni critici, ma calmerà e migliorerà il tuo umore;
    • il pennello rosso è più attivo nella raccolta con cinghiale e salvia. Una tale infusione nel trattamento dell'amenorrea normalizza il funzionamento dei sistemi umorale ed endocrino..

    In nessun caso questi fondi devono essere utilizzati se si sospetta una gravidanza; questo può portare a gravi complicazioni e persino alla morte. In assenza di mestruazioni, assicurati di fare un test rapido e visitare un medico, e solo allora inizia a trattare l'amenorrea con rimedi popolari.

    Trattamento alternativo per l'amenorrea (assenza di mestruazioni)

    L'amenorrea si divide in due gruppi principali: forma primaria e secondaria.

    L'amenorrea primaria è una condizione rara. È determinato dall'assenza di mestruazioni dopo il raggiungimento dei 14 anni, accompagnata dall'assenza di caratteristiche sessuali secondarie o dall'assenza di mestruazioni nelle ragazze di 16 anni, con lo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie: ingrossamento del seno, comparsa di peli nella regione pubica (regione del triangolo), sotto le ascelle o sopra piedi.

    Nell'amenorrea primaria, il trattamento a base di erbe non porta alle mestruazioni, poiché ci sono disturbi molto gravi nel sistema endocrino.

    L'amenorrea secondaria è definita come l'assenza di mestruazioni per tre periodi mestruali consecutivi. Questa è la forma più comune.

    Ci sono una serie di ragioni che possono scatenare l'amenorrea:

    • Mancanza di oligoelementi, macronutrienti, vitamine, aminoacidi essenziali (insostituibili), acidi grassi essenziali;
    • Disturbi della tolleranza al glucosio (iperinsulinemia, diabete, condizioni pre-diabetiche);
    • Obesità o una piccola quantità di grasso corporeo;
    • Sindrome policistica;
    • Fatica;
    • Tumori della ghiandola pituitaria;
    • Disturbi nella normale funzione della ghiandola tiroidea;
    • Premenopausa e Menopausa.

    La nutrizione come mezzo per normalizzare il ciclo mestruale

    Minerali molto importanti per il normale funzionamento delle ovaie sono:

    • Ferro;
    • Vitamina "C" (questa vitamina contribuisce al normale assorbimento del ferro, quindi è molto importante consumare quegli alimenti che sono ricchi di ferro, oltre alla vitamina "C");
    • Vitamine del gruppo B;
    • Acidi grassi insaturi (il più importante a questo proposito è l'omega-3);
    • Colesterolo (è richiesto come precursore per la sintesi degli ormoni sessuali).

    È necessario limitare l'uso di cibi senza grassi.

    Per ottenere la quantità richiesta di colesterolo, è necessario utilizzare fonti sane: uova, olio di mucca, prodotti a base di latte intero. Ma non abusare di questi prodotti..

    Lo zinco è uno dei minerali più importanti responsabili del mantenimento di livelli normali di estrogeni, progesterone e testosterone. Il corpo femminile ha bisogno di una certa quantità di zinco per produrre uova mature, pronte per la fecondazione..

    Le fonti più ricche di zinco sono ostriche, semi di zucca e semi di sesamo. Altre fonti di zinco sono cereali, germe di grano, carne, aragosta, cozze, frutta, verdura, cioccolato fondente, spinaci, funghi, noci.

    Stress e amenorrea

    Quando una persona è sotto stress, il cortisolo e l'adrenalina vengono sintetizzati nel suo corpo. Inoltre influenzano la normale secrezione degli ormoni sessuali, portano a malfunzionamenti della tiroide e delle ghiandole surrenali. E se gestisci lo stress, puoi migliorare significativamente la funzione di queste ghiandole..

    L'obesità e il sottopeso portano all'anovulazione

    L'obesità è caratterizzata da troppe cellule adipose (adipociti) che producono troppi estrogeni. E l'iperestrogenemia è una delle principali cause delle irregolarità mestruali. Le donne sottopeso hanno troppo poche cellule adipose che non possono fornire la quantità necessaria di estrogeni necessaria per la piena maturazione dell'uovo.

    Angelica cinese con amenorrea

    Conosciuto anche come "Angelica sinensis" o "Dong Quai". Più comunemente usato per trattare i sintomi di accompagnamento della menopausa.

    Angelica cinese - ha una serie di effetti positivi sul corpo: riduce lo stress emotivo, migliora la funzione delle gonadi, che porta alla normalizzazione della concentrazione di estrogeni e progesterone, ha un effetto antispasmodico e può ridurre l'ipertensione. Contemporaneamente a questi effetti, migliora la funzione dei muscoli uterini migliorando il flusso di ossigeno. Un altro effetto benefico è il controllo della sindrome anemica. Tutto questo grazie al ferro contenuto nella "Chinese Angelica".

    Radice "Black Cohosh" per l'amenorrea

    Questa erba è anche conosciuta come "Cimicifuga Racemosa" o "Actaea Racemosa". Secondo alcuni erboristi, può causare sanguinamento mestruale. Questa proprietà è dovuta ai fitoestrogeni contenuti, che regolano naturalmente il ciclo mestruale nelle donne..

    Altri autori sostengono che questa erba può portare a una più rapida rigenerazione del rivestimento dell'utero, a causa del suo contenuto di tannini, che sono noti per il loro effetto astringente. Utilizzato anche per periodi dolorosi. Ha la capacità di ridurre gli effetti indesiderati della menopausa (sudorazioni notturne, vampate di calore).

    Polsino

    È anche chiamato "Rosyatnik", "Poplaris" e in latino "Alchemilla vulgaris". Sapevano di quest'erba nei tempi antichi. Achillea bianca, ortica canina e polsino erano i principali farmaci per il trattamento dell'amenorrea. Si ritiene che il bracciale stimoli l'ovulazione e regoli la produzione di ormoni del corpo luteo. Alchemilla vulgaris è più comunemente usata come tintura.

    Ortica del cane

    Questa erba ha altri nomi: motherwort, erba del cuore. In latino, "Leonurus Cardiaca L", che significa "coda di leone". Questa erba stimola il tono dell'utero, che crea un ambiente favorevole per le mestruazioni..

    Altri effetti benefici del consumo di ortica del cane includono l'abbassamento della pressione sanguigna, la riduzione del gonfiore e la riduzione dei sintomi associati ai periodi premestruali. Questi effetti benefici sono associati agli alcaloidi (colina, stachidrina, leonurina) e ai flavonoidi (quercetina, rutina).

    Fucsia

    In latino questa erba si chiama "Fuchsia Hybrida". Molto spesso questa pianta viene utilizzata come decorazione nelle case. A causa del suo ricco contenuto di ormoni vegetali - gibberelline, è spesso usato come rimedio a base di erbe alternativo per problemi mestruali e infertilità. Le sue parti aeree sono più spesso utilizzate. Questa pianta è facile da coltivare in campagna oa casa in vaso..

    Radice di Shatavari per l'amenorrea

    Shatavari è conosciuto con il nome latino "Asparagus racemosus". La radice di Shatavari ha la capacità di regolare i livelli di estrogeni, determinando un normale ciclo mestruale normalizzando la fase follicolare. È anche famoso per le sue proprietà adattogene e un aumento delle difese dell'organismo. Consigliato anche per l'infertilità indotta da stress.

    Peonia bianca

    In latino "Paeonia Officinalis". Questa erba è molto spesso usata per l'amenorrea. Migliora il flusso sanguigno agli organi riproduttivi, migliora il loro trofismo. Inoltre, ha effetti antispastici e analgesici, quindi è spesso usato per cicli mestruali dolorosi (dismenorrea), così come per il dolore addominale durante la sindrome premestruale..

    Achillea bianca

    Un'erba molto famosa che cresce in tutte le regioni della Russia. È più comunemente usato per trattare problemi renali. Oltre al suo effetto diuretico, questa erba ha anche un effetto tonificante sui muscoli uterini. Tutto ciò crea condizioni favorevoli per la rottura dei vasi dello strato funzionale dell'endometrio (la parte più superficiale della mucosa dell'utero, che cade durante le mestruazioni) e provoca sanguinamento mestruale.

    Tribulus strisciante con amenorrea

    La composizione chimica di questa erba è varia. Contiene: saponine spirostaniche, sapogenina diosgenina, beta-sitosterolo e campesterolo, iogenina e clorogenina, astragalina, tribulozide, alcaloidi. Questa erba è consigliata per stimolare l'ovulazione. Esistono studi che affermano di essere efficaci al 67% nell'indurre l'ovulazione.

    Tribulus deve essere assunto dal 5 ° al 14 ° giorno del ciclo mestruale, alla dose di 300-400 milligrammi al giorno. L'effetto si verifica dopo 3 mesi di assunzione dell'erba, ma può verificarsi già nel primo mese. La maggior parte delle fonti consiglia di assumere 600 milligrammi al giorno, mentre si consiglia di prenderlo dopo i pasti perché irrita il rivestimento dello stomaco. La maggior parte delle fonti cita una dose maggiore di 600 mg al giorno, ma si consiglia di prenderla dopo i pasti poiché è irritante per il rivestimento dello stomaco..

    Se vuoi prendere "ancore striscianti" sotto forma di un decotto, puoi usare seguente ricetta: 5 cucchiai di erbe o 3 bustine di tè vengono versati con 1 litro di acqua calda, messi sul fuoco (30 minuti). Quindi la miscela viene filtrata e aggiunta a 1 litro di acqua. Dopo 24 ore di infusione in frigorifero, il brodo viene preso come segue: il primo giorno 3 volte 3 cucchiai, il secondo giorno 3 volte 4 cucchiai. Dal terzo giorno, il brodo viene assunto 5 cucchiai, 3 volte al giorno dopo i pasti.

    La combinazione di erbe più famosa, che innesca il ciclo mestruale, è composto dalle seguenti 5 erbe: liquirizia, salvia, trifoglio rosso, luppolo, verbena. Queste erbe contengono fitoestrogeni che stimolano l'ovulazione e stimolano la maturazione dell'uovo.

    L'ovulazione regolare è una delle condizioni più importanti per normalizzare il ciclo mestruale. E le erbe vengono introdotte nella prima fase di stimolazione dei follicoli del ciclo mestruale, dal 1 ° al 14 ° giorno. Queste erbe non devono essere utilizzate per il cancro al seno, i fibromi o altre condizioni che comportano livelli elevati di estrogeni nel sangue..

    Amenorrea. Cause, sintomi, segni, diagnosi e trattamento della patologia

    L'amenorrea è un disturbo della funzione mestruale, in cui le mestruazioni sono assenti per più di sei mesi. L'amenorrea non è una malattia indipendente, ma serve solo come sintomo di alcuni disturbi nel corpo. Questa condizione può manifestarsi a causa di alcune malattie neuroendocrine, con disturbi del sistema riproduttivo, nonché nel caso di malattie oncologiche benigne o maligne..

    Secondo le statistiche, nell'età riproduttiva, la completa assenza di mestruazioni per sei mesi o più si verifica nel 2-3% dei casi. L'amenorrea è una manifestazione comune della sindrome dell'ovaio policistico (un disturbo endocrino caratterizzato da disturbi mestruali e della fertilità). Con questa malattia, l'amenorrea si verifica in più della metà dei casi. Spesso, l'amenorrea può verificarsi a causa dell'impatto di una situazione stressante. Inoltre, la causa dell'amenorrea può essere malformazioni congenite degli organi genitali interni..

    Fatti interessanti

    • L'amenorrea può verificarsi dopo la nascita di un bambino. La durata dell'amenorrea postpartum è direttamente proporzionale alla durata del periodo di allattamento.
    • Una dieta squilibrata può essere un fattore di rischio per l'amenorrea. L'assunzione di cibo sia eccessiva che insufficiente può portare a questa condizione..
    • L'amenorrea può essere causata da varie anomalie nello sviluppo dell'utero e delle appendici uterine (ovaie e tube di Falloppio).
    • In alcuni casi, un'attività sportiva eccessiva può portare a una prolungata assenza di mestruazioni..
    • L'amenorrea può derivare da malattie genetiche.
    • Nel 12-16% dei casi, la completa assenza di mestruazioni nelle ragazze è associata a uno sviluppo sessuale ritardato..

    Cause di amenorrea

    L'amenorrea può comparire a causa di varie patologie degli organi genitali interni. Spesso, una prolungata assenza del ciclo mestruale può essere causata da condizioni sociali sfavorevoli. L'esposizione costante allo stress, nonché un'alimentazione inadeguata o squilibrata e la perdita di peso possono anche portare all'amenorrea. Inoltre, una prolungata assenza di mestruazioni può portare a violazioni negli organi del sistema endocrino, malattie oncologiche, malformazioni degli organi genitali interni e menopausa (menopausa).

    Si distinguono le seguenti cause di amenorrea:

    • anomalie congenite nello sviluppo degli organi genitali interni;
    • disturbi ormonali in età fertile;
    • tumori del sistema ipotalamo-ipofisario;
    • menopausa prematura;
    • menopausa fisiologica;
    • perdita di peso;
    • fatica;
    • danno traumatico alla mucosa uterina;
    • sindrome dell'ovaio resistente;
    • sindrome da deperimento ovarico;
    • sindrome da iperinibizione ovarica;
    • sindrome delle ovaie policistiche.

    Anomalie congenite nello sviluppo degli organi genitali interni

    Queste anomalie nello sviluppo degli organi genitali interni si riscontrano nel 3-4% dei casi tra tutte le malattie ginecologiche diagnosticate prima dei 18 anni. Il verificarsi di difetti congeniti è una conseguenza di un'embriogenesi impropria (sviluppo embrionale) e in futuro può portare a varie anomalie e patologie nello sviluppo di tessuti e organi, compresi gli organi del sistema riproduttivo.

    Le seguenti anomalie nello sviluppo degli organi genitali interni possono portare all'amenorrea:

    • Atresia dell'imene. Questa patologia è l'assenza di un buco nell'imene, che collega i genitali esterni e interni. Con l'atresia dell'imene (imene), non c'è sanguinamento mestruale. Un sintomo caratteristico è la sindrome del dolore, che è localizzata nell'addome inferiore. Le sensazioni dolorose sono cicliche e si ripetono ogni 3-4 settimane ed è possibile anche una sensazione di pesantezza nell'addome inferiore. Va notato che questa sintomatologia appare durante la pubertà. L'atresia dell'imene porta molto spesso all'ematocolpo (accumulo di sangue mestruale nella vagina), che può raggiungere dimensioni significative e comprimere organi e tessuti circostanti. Il dolore con l'ematocolpo è solitamente doloroso in natura. Spesso in tali situazioni possono verificarsi nausea, vomito, un aumento della temperatura corporea fino a 37-38 ° C. In alcuni casi, l'atresia dell'imene è combinata con altri difetti nello sviluppo degli organi urinari, che si manifesta soggettivamente sotto forma di minzione dolorosa.
    • Aplasia dell'utero e / o della vagina o sindrome di Mayer-Rokitansky-Küstner. L'aplasia dell'utero e della vagina è una patologia piuttosto rara, caratterizzata da una completa assenza di dati dagli organi genitali interni. La lamentela principale è l'amenorrea e l'incompetenza genitale. Se l'utero è completamente assente (sindrome di Mayer-Rokitansky-Kyustner), l'unica lamentela presentata è la completa assenza di mestruazioni. Se l'utero è presente, ma si verifica uno sviluppo incompleto della vagina (aplasia vaginale parziale), si osservano sintomi come la sindrome del dolore ciclico, che si ripete ogni 3-4 settimane, nonché l'ematometro (accumulo di sangue nell'utero). Il dolore con l'accumulo di sangue nell'utero è crampi.
    • La malformazione ovarica è caratterizzata dall'assenza di tessuto ovarico normale funzionante in grado di produrre ormoni. Questa malattia congenita è caratterizzata da uno sviluppo anormale o incompleto dell'ovaio, che alla fine porta all'insufficienza ovarica. Le anomalie nello sviluppo delle gonadi (organi che producono cellule sessuali) sono caratterizzate da un ritardo nella pubertà. Durante un esame ginecologico, vengono rivelate deviazioni dalla norma come atrofia parziale (una diminuzione del volume delle strutture cellulari) della mucosa della vagina e delle labbra (vulva), sottosviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie (ritardo o completa assenza di crescita delle ghiandole mammarie, nonché crescita dei peli della zona pubica). Nella maggior parte dei casi, è possibile identificare la mancanza di crescita delle dimensioni dell'utero. Di regola, la disgenesia gonadica è combinata con anomalie dello sviluppo di altri organi. Quindi, con la sindrome di Shereshevsky-Turner, non si osservano solo infantilismo sessuale (piccolo utero) e amenorrea, ma anche bassa statura, difetti cardiaci e cambiamenti pronunciati nel sistema muscolo-scheletrico.

    Disturbi ormonali in età fertile

    Lo squilibrio ormonale può spesso portare ad amenorrea. Esistono numerose malattie endocrine che possono causare una prolungata assenza di mestruazioni, nonché una serie di gravi disturbi nel corpo..

    Le malattie endocrine che possono portare all'amenorrea includono:

    • L'ipotiroidismo è un disturbo della tiroide in cui la produzione di ormoni tiroidei (tiroxina e triiodotironina) diminuisce. Molto spesso, i pazienti con ipotiroidismo lamentano sonnolenza, letargia, riduzione delle prestazioni mentali, gonfiore delle estremità, obesità, diminuzione del numero di contrazioni cardiache (bradicardia), diminuzione della pressione sanguigna (ipotensione), amenorrea, galattorrea (flusso del latte non associato all'alimentazione di un bambino), pelle secca, capelli fragili, ecc..
    • Sindrome o malattia di Itsenko-Cushing. La malattia di Itsenko-Cushing è caratterizzata da un aumento significativo della produzione di ormoni della corteccia surrenale. Con questa malattia endocrina si verifica un'eccessiva sintesi di corticosteroidi (ormoni surrenali). L'impatto di questi ormoni sul corpo porta a sintomi quali debolezza muscolare, aumento della pressione sanguigna (ipertensione), disturbi del sonno, amenorrea, infertilità, crescita dei capelli di tipo maschile (irsutismo). Vale la pena notare che la malattia di Itsenko-Cushing ha 4-6 volte più probabilità di essere rilevata tra le donne che tra gli uomini.
    • La malattia di Addison, o ipocorticismo, è una malattia abbastanza rara in cui la corteccia surrenale non è in grado di produrre abbastanza ormoni, vale a dire il cortisolo. A causa di una diminuzione della sintesi di questo ormone nel corpo, si verificano vari cambiamenti patologici nel lavoro degli organi. Nella malattia di Addison, lamentele di costante affaticamento, debolezza muscolare, nausea, vomito, bassa pressione sanguigna, aumento della frequenza cardiaca (tachicardia), tremori degli arti e della testa (tremore), amenorrea, infertilità, ecc..
    Con queste patologie si sviluppa l'ipogonadismo. L'ipogonadismo si riferisce all'arresto della produzione di ormoni sessuali femminili da parte delle ovaie..

    Secondo le statistiche, la causa più comune di amenorrea tra tutti i disturbi endocrini è l'iperprolattinemia (un aumento del livello dell'ormone prolattina nel sangue). L'iperprolattinemia è una condizione patologica in cui l'ipotalamo (il più alto centro di regolazione del sistema endocrino) non è in grado di controllare il livello di produzione di prolattina (un ormone che è prodotto dalla ghiandola pituitaria ed è necessario durante l'allattamento). Nel corso di processi complessi che si verificano nell'ipotalamo e nella ghiandola pituitaria (insieme all'ipotalamo, la ghiandola pituitaria è l'organo centrale del sistema endocrino), la produzione di ormoni sessuali femminili da parte delle ovaie (estrogeni) si arresta e la sintesi del progesterone da parte delle cellule del corpo luteo si arresta. Il corpo luteo è una speciale ghiandola endocrina nell'ovaio che si forma nel sito di un follicolo maturo dopo l'ovulazione. La funzione del corpo luteo è la formazione di un ormone che prepara il rivestimento dell'utero per una potenziale gravidanza (progesterone). Una significativa diminuzione o completa cessazione della produzione di estrogeni e progesterone da parte delle ovaie e porta ad amenorrea. Varie cause possono causare iperprolattinemia. Queste possono essere malattie tumorali dell'ipotalamo, lesioni cerebrali traumatiche con danni al sistema ipotalamo-ipofisario o un lungo ciclo di trattamento con antipsicotici (un gruppo di farmaci che vengono utilizzati nel trattamento dei disturbi mentali).

    Con l'iperprolattinemia, si osservano sintomi come amenorrea, emicrania (mal di testa atroci), depressione, aumento dell'irritabilità e instabilità emotiva (reazione eccessiva a qualsiasi tipo di stimolo). Anche la lamentela principale è l'infertilità..

    Tumori del sistema ipotalamo-ipofisario

    I tumori benigni e maligni del sistema ipotalamo-ipofisario possono portare a una prolungata assenza di mestruazioni. Va notato che questi tumori sono relativamente rari..

    I seguenti tipi di tumori del sistema ipotalamo-ipofisario possono portare ad amenorrea:

    • Il craniofaringioma o il tumore di Erdheim è un tumore benigno della ghiandola pituitaria. La malignità (malignità) del tumore è estremamente rara. Il craniofaringioma causa iperprolattinemia, che porta a una prolungata assenza di mestruazioni. Molto spesso, il craniofaringioma viene rilevato all'età di 12-20 anni. Con questa patologia, sintomi come obesità progressiva con deposizione di tessuto adiposo nelle ghiandole mammarie, sull'addome, sulle cosce e sui glutei (sindrome di Pekhkrantz-Babinsky-Fröhlich o distrofia adiposogenitale), pubertà ritardata (assenza di caratteristiche sessuali secondarie o infantilismo genitale) e ritardo crescita. Con il craniofaringioma si osserva anche il diabete insipido (una malattia in cui, a causa della mancanza di ormone antidiuretico, il corpo perde una grande quantità di liquido nelle urine). Spesso, il tumore di Erdheim comprime i nervi cranici del cervello, il che può portare a disturbi dell'olfatto o della vista. A volte si possono osservare condizioni psicotiche (schizofrenia, catatonia).
    • Glioma. È il tipo più comune di tumore al cervello. Secondo le statistiche, il glioma si verifica nel 55-60% dei casi di tutti i tumori cerebrali. Spesso il glioma può derivare da cellule del sistema ipotalamo-ipofisario. Con questa patologia, i pazienti lamentano mal di testa, nausea, vomito, visione offuscata o odore e possono anche verificarsi amenorrea. Le crisi epilettiche si verificano spesso con glioma.
    • Granuloma o malattia di Hand-Schuller-Christian. Questa malattia porta alla formazione di granulomi nelle ossa del cranio (un processo infiammatorio in cui si formano i noduli). Nel caso in cui la malattia di Hand-Schüller-Christian sia localizzata alla base del cranio, allora può deformare il letto ipofisario. In questo caso, possono comparire patologie come il diabete insipido, acromegalia (un aumento delle dimensioni delle ossa del cranio, dei piedi e delle mani), la sindrome di Pekhkrantz-Babinsky-Frehlich e la cachessia di tipo Simmonds (perdita di peso progressiva sullo sfondo di una violazione della ghiandola pituitaria). In alcuni casi, questa malattia porta al nanismo (nanismo). È la sindrome di Pekhkrantz-Babinsky-Fröhlich nel contesto dei granulomi che è la ragione della prolungata assenza di mestruazioni.
    • Il prolattinoma è un tumore della ghiandola pituitaria anteriore. In questo tumore, la ghiandola pituitaria anteriore (adenoipofisi) produce un eccesso dell'ormone prolattina. Ciò porta inevitabilmente a iperprolattinemia (aumento della concentrazione di prolattina nel sangue). L'iperprolattinemia, a sua volta, porta a gravi irregolarità nel ciclo mestruale, che si manifesta sotto forma di amenorrea.

    Menopausa precoce

    La menopausa precoce o menopausa è il declino della funzione del sistema riproduttivo prima dei 40 anni. Questa condizione è caratterizzata da amenorrea. Di solito la menopausa si verifica tra i 45 ei 55 anni di età, tuttavia, ci sono variazioni in cui la menopausa può essere precoce e verificarsi tra i 40 ei 45 anni o tardi, quando la cessazione delle mestruazioni si verifica all'età di 55 anni..

    La menopausa precoce può essere il risultato di vari motivi. Le cause più comuni includono deplezione ovarica, malattie autoimmuni (il corpo produce anticorpi contro le proprie cellule), traumi o rimozione chirurgica delle ovaie (ovariectomia), predisposizione ereditaria, fumo ed esposizione a chemioterapia e radioterapia..

    Con la menopausa precoce, dovrebbero essere compresi disturbi come aumento della sudorazione, instabilità emotiva, disturbi della memoria, ridotta capacità di lavorare, insonnia, vampate di calore, aumento della minzione, diminuzione delle dimensioni delle ghiandole mammarie, nonché la loro flaccidità, secchezza vaginale, ecc. Dovrebbe essere chiaro che la menopausa prematura può essere il risultato di gravi violazioni e richiede un consiglio medico.

    Clima fisiologico

    La menopausa fisiologica è un processo naturale caratterizzato dall'estinzione della funzione riproduttiva. In media, la menopausa si verifica all'età di 45-55 anni. La menopausa è caratterizzata da amenorrea, che dura almeno 1 anno. La menopausa fisiologica o naturale è una conseguenza dell'esaurimento dell'apparato follicolare ovarico. Il follicolo è un elemento strutturale dell'ovaio che contiene il futuro ovulo. Nel corso del suo sviluppo, il follicolo subisce una serie di cambiamenti in cui alla fine solo un uovo maturo entra nell'ovidotto (ovulazione). Questo uovo maturo è pronto per la fecondazione. Durante la vita, l'apporto di follicoli diminuisce gradualmente (durante ogni ovulazione) e ad un certo punto la capacità riproduttiva diventa impossibile..

    Nel periodo climaterico si distinguono due fasi:

    • Premenopausa. - Questo è il periodo in cui compare la prima mestruazione irregolare. Per questo periodo sono caratteristici i disturbi ipotalamo-ipofisi-ovarico. C'è un aumento del numero di cicli anovulatori (ciclo mestruale senza ovulazione), le riserve dell'apparato follicolare sono esaurite e il corpo luteo dell'ovaio cessa di funzionare.
    • Post menopausa. Il periodo postmenopausale inizia dopo 12 mesi di amenorrea. Condizionalmente, la postmenopausa è suddivisa in precoce (i primi 2 anni dopo la menopausa) e tardiva (la durata della menopausa è superiore a 2 anni). In questo periodo, a causa dell'estinzione della funzione ovarica, si possono osservare varie patologie. Di norma, sintomi come disturbi del ritmo cardiaco, osteoporosi (una malattia metabolica cronica che porta a una diminuzione della forza ossea), aterosclerosi (una malattia cronica che porta alla deposizione di colesterolo nella parete dei vasi sanguigni), disturbi del sistema urinario, ecc..

    Perdita di peso

    L'amenorrea sullo sfondo della perdita di peso viene rilevata in un quarto dei casi nelle donne in età riproduttiva. Nella maggior parte dei casi, le ragazze iniziano a seguire una dieta ipocalorica. La dieta a lungo termine può portare alla perdita di oltre il 15% del tessuto adiposo, necessario per la produzione di ormoni sessuali. Inoltre, con una rapida perdita di peso, c'è una violazione della formazione di gonadoliberina da parte dell'ipotalamo. Questo ormone interagisce con la ghiandola pituitaria e regola la formazione di altri ormoni gonadotropici (ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti), che influenzano direttamente la funzione ovarica. Una forte perdita di peso porta ad una diminuzione della formazione di gonadoliberina, che si manifesta sotto forma di estinzione delle funzioni ovariche.

    Nel 15% dei casi, l'amenorrea con grave perdita di peso è accompagnata da una diminuzione del numero di contrazioni cardiache (bradicardia), una diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue (ipoglicemia) e bassa pressione sanguigna (ipotensione). Spesso si osservano anche disturbi nel lavoro del tratto gastrointestinale: gastrite e ulcere dello stomaco e del duodeno. Successivamente, l'appetito può scomparire completamente, il che porta a un'altra condizione patologica: la cachessia (esaurimento pronunciato del corpo). Vale la pena notare che questa sintomatologia può verificarsi anche nell'anoressia nervosa (una condizione in cui c'è una completa mancanza di appetito), che è anche la causa dell'amenorrea..

    Fatica

    Lo stress è una risposta generale del corpo a varie influenze fisiche e mentali. Vale la pena distinguere tra i concetti di eustress e angoscia. L'eustress è caratterizzato da una normale reazione del corpo a uno stimolo. Con angoscia, il corpo non è in grado di far fronte a una situazione stressante, che porta all'emergere di varie condizioni patologiche.

    L'amenorrea psicogena in un contesto di sofferenza si verifica più spesso nelle ragazze di età compresa tra 15 e 18 anni. L'angoscia può portare a una progressiva perdita di peso, una diminuzione della resistenza generale del corpo (diminuzione dell'immunità) e disturbi del sistema endocrino. Molto spesso, l'angoscia porta a una diminuzione della produzione di ormoni gonadotropici da parte delle cellule ipofisarie. Ciò porta ad una prolungata assenza di mestruazioni. Va notato che con l'amenorrea psicogena non si osserva un periodo di oligomenorrea (l'intervallo tra le mestruazioni ripetute è superiore a 35 giorni). L'amenorrea psicogena arriva sempre in modo imprevisto e non è caratterizzata da disturbi del sistema nervoso autonomo che si verificano durante la menopausa.

    Lesione traumatica al rivestimento uterino

    Il danno traumatico alla mucosa uterina è molto spesso la causa dell'interruzione strumentale della gravidanza. Inoltre, il trauma alla mucosa uterina può essere una conseguenza del raschiamento dell'utero dopo il parto, durante la rimozione dei polipi dell'endometrio (membrana mucosa interna dell'utero) e anche quando si interrompe il sanguinamento intrauterino.

    Si distinguono i seguenti tipi di traumi alla mucosa uterina:

    • Sinechie intrauterine o sindrome di Asherman. Per sinechie intrauterine si intende la formazione di aderenze che si verificano nel sito del trauma alla mucosa uterina durante le procedure ginecologiche strumentali. Il processo di adesione può portare a un'infezione parziale o completa dell'utero. Ciò porta inevitabilmente a gravi violazioni delle funzioni riproduttive e mestruali. In alcuni casi, le sinechie intrauterine possono portare alla sterilità. La sindrome di Asherman, di regola, è caratterizzata da una sola manifestazione: l'amenorrea.
    • L'atresia del canale cervicale è caratterizzata dalla formazione di aderenze nel sito di danno alla mucosa del canale cervicale (canale cervicale). Il processo di adesione nel canale cervicale, così come con la sinechia intrauterina, porta ad una prolungata assenza di mestruazioni. La principale caratteristica distintiva di questa patologia è la presenza di sensazioni dolorose di natura ciclica dovute all'impossibilità del deflusso del sangue mestruale.

    Sindrome dell'ovaio resistente

    Questa patologia è caratterizzata dall'insorgenza di amenorrea all'età di 30-35 anni. Questa patologia non è accompagnata da alcun cambiamento nel tessuto funzionale delle ovaie ed è associata, secondo molti scienziati, alla natura autoimmune della malattia. Molto spesso, nel corso di test di laboratorio, possono essere rilevati anticorpi che possono portare a una diminuzione della sensibilità delle cellule ovariche all'ormone follicolo-stimolante, che porta all'assenza di mestruazioni. Tra le altre ragioni, si distinguono anche gli oneri ereditari, che portano a disfunzioni riproduttive e mestruali..

    L'esordio di questa malattia è caratterizzato da una grave infezione virale o da stress psico-emotivo. La sindrome dell'ovaio resistente è solo un sintomo: l'amenorrea. Di regola, l'amenorrea non si verifica spontaneamente. È preceduto da un periodo di oligomenorrea, che all'età di 35 anni porta ad una completa assenza di mestruazioni. Vale la pena notare che la sindrome dell'ovaio resistente è caratterizzata dall'assenza di vampate di calore e da sintomi vegetativi..

    Sindrome da deperimento ovarico

    La sindrome da deperimento ovarico o l'insufficienza ovarica prematura è caratterizzata dall'esaurimento prematuro dell'intero apporto del follicolo ovarico. La sindrome da deperimento ovarico di solito si verifica tra le donne sotto i 40 anni. Non esiste una versione unica del verificarsi di questa malattia, ma molti scienziati concordano sul fatto che la sindrome da deperimento ovarico è associata ad anomalie cromosomiche. Anomalie dell'apparato genetico portano alla sostituzione dell'apparato follicolare con tessuto cicatriziale (indurimento dei tessuti). La sindrome da deperimento ovarico può verificarsi a causa dell'esposizione ad alcuni fattori avversi. Questi includono alcune malattie virali e batteriche, stress psicoemotivo, intossicazione, ecc. Va anche notato che l'insufficienza ovarica prematura può verificarsi dopo vari interventi chirurgici sulle ovaie, durante i quali si verifica una resezione parziale o totale (escissione) dell'ovaio.

    L'insufficienza ovarica prematura è caratterizzata dall'identificazione di sintomi quali sudorazione eccessiva, vampate di calore, aumento della fatica e mal di testa. In alcuni casi, si osserva un periodo di oligomenorrea. L'insufficienza ovarica prematura può portare a processi degenerativi nei genitali.

    Sindrome da iperinibizione ovarica

    La sindrome da iperinibizione ovarica è una conseguenza dell'uso a lungo termine di contraccettivi orali combinati. I medicinali in questo gruppo possono causare una diminuzione della produzione di ormoni gonadotropici ipofisari e portare ad amenorrea. Vale la pena notare che la sindrome da iperinibizione ovarica non si verifica sempre e non in tutte le donne che usano contraccettivi combinati. È stato dimostrato che la possibilità di questa patologia è molto più alta nelle donne con bassa produzione di gonadoliberina. Inoltre, questa patologia può essere causata dall'uso di contraccettivi combinati di seconda generazione..

    L'iperinibizione ovarica può essere utilizzata come terapia preparatoria per il trattamento dell'endometriosi esterna (la formazione di escrescenze endometriali), nonché per la rimozione dei fibromi uterini (un tumore benigno dello strato muscolare dell'utero). Vale la pena notare che questa condizione può essere causata dall'uso di radiazioni e chemioterapia per il trattamento del cancro. Nella sindrome da iperinibizione ovarica, l'amenorrea e la menopausa precoce vengono rilevate senza i sintomi che si verificano con la menopausa.

    Sindrome delle ovaie policistiche

    La sindrome dell'ovaio policistico o malattia di Stein-Leventhal è una patologia nella struttura e nel funzionamento delle ovaie, che si manifesta sotto forma di disturbi mestruali e riproduttivi. Questa malattia è caratterizzata da un aumento della produzione di ormoni sessuali maschili (iperandrogenismo).

    La malattia di Stein-Leventhal porta ad un aumento delle dimensioni delle ovaie, è anche caratteristica la formazione di un gran numero di follicoli cistici (una cisti si forma da un follicolo maturo) e l'iperplasia stromale ovarica (formazione eccessiva di nuovi elementi strutturali). C'è anche una diminuzione della produzione di ormone follicolo-stimolante. In assenza di questo ormone, si verifica una violazione del ciclo mestruale, che si manifesta sotto forma di amenorrea.

    Nella maggior parte dei casi, quando diagnosticano la malattia di Stein-Leventhal, di solito si lamentano di amenorrea, irsutismo (crescita eccessiva dei peli del corpo di tipo maschile), acne e problemi di fecondazione. L'amenorrea si verifica in un terzo di tutti i casi, tenendo conto se la malattia non è stata trattata in modo tempestivo.

    Tipi di amenorrea

    Se l'amenorrea è una conseguenza di qualsiasi malattia, allora si chiama amenorrea patologica. In alcune situazioni, una prolungata assenza di mestruazioni può verificarsi non solo come conseguenza della patologia, ma anche durante i normali processi fisiologici del corpo (amenorrea fisiologica).

    Si distinguono i seguenti tipi di amenorrea:

    • amenorrea primaria;
    • amenorrea secondaria;
    • amenorrea durante l'allattamento;
    • amenorrea uterina.

    Amenorrea primaria

    L'amenorrea primaria si riscontra nelle ragazze giovani ed è caratterizzata da un'assoluta assenza di mestruazioni dall'adolescenza. Questa condizione è solitamente associata a un ritardo nella pubertà. L'amenorrea primaria è intesa come un ritardo nello sviluppo sessuale, in cui c'è una completa assenza di mestruazioni prima dei 14 anni. Inoltre, l'amenorrea primaria può essere osservata in assenza di mestruazioni prima dei 16 anni, ma solo quando è presente almeno una caratteristica sessuale secondaria. Al fine di rilevare l'amenorrea primaria il più presto possibile, è necessario eseguire l'esame ginecologico in due casi. Nel primo caso, viene eseguita una visita ginecologica in assenza della prima mestruazione all'età di 16 anni e oltre. Nel secondo caso, in assenza di caratteristiche sessuali secondarie all'età di 14 anni (ritardo o completa assenza dello sviluppo delle ghiandole mammarie, nonché crescita dei peli pubici). È inoltre necessario consultare un medico in caso di discrepanza tra indicatori di altezza e peso complessi con l'età del passaporto..

    Si distinguono le seguenti cause di amenorrea primaria:

    • La malformazione ovarica è la causa più comune di amenorrea primaria. Secondo le statistiche, le anomalie nello sviluppo delle ovaie si verificano nel 40% dei casi con amenorrea primaria. La disgenesia delle gonadi (un'anomalia dello sviluppo ovarico) è un'anomalia congenita e porta ad anomalie cromosomiche. Questa anomalia è caratterizzata dal fatto che non ci sono cellule nelle ovaie responsabili della produzione di ormoni (estrogeni). Gli estrogeni svolgono un ruolo significativo nella pubertà. Con il loro numero insufficiente o la completa assenza, non si verifica uno sviluppo sessuale tempestivo.
    • Disfunzione del sistema ipotalamo-ipofisario. Con queste violazioni, c'è un ritardo nello sviluppo sessuale. Questa condizione può essere causata da motivi quali dieta squilibrata, malattie croniche, patologie epatiche e renali e sindrome anemica (diminuzione dei globuli rossi e / o dell'emoglobina nel sangue). Secondo le statistiche, nel 10% dei casi, un fattore ereditario può portare a queste violazioni. Questa forma è caratterizzata da una pubertà successiva. La crescita dei peli dell'area pubica, la prima mestruazione e lo sviluppo delle ghiandole mammarie si verificano all'età di 16-17 anni. Va notato che questo periodo di pubertà ritardato non è una patologia per alcune persone che vivono nella zona subartica, che è caratterizzata da un clima più freddo. Con una violazione nel funzionamento del sistema ipotalamo-ipofisario, nonché con anomalie nello sviluppo delle ovaie, vengono rivelati segni come un piccolo utero e il sottosviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie. In alcuni casi, questa sintomatologia si verifica nel caso del cancro della ghiandola pituitaria..
    • Malformazioni degli organi genitali interni. In alcuni casi, può verificarsi amenorrea primaria a causa dell'ostruzione parziale o totale del canale genitale nella zona vaginale (ginatresia) o in assenza dell'utero in quanto tale con aplasia. È stato scientificamente dimostrato che con malformazioni degli organi genitali interni, molto spesso non vi è alcun disturbo nella pubertà e lo sfondo ormonale non cambia, poiché le ovaie svolgono pienamente la loro funzione e producono ormoni necessari per il corpo. La ginatresia è caratterizzata dalla comparsa di dolore nell'addome inferiore durante le mestruazioni. In assenza dell'utero, non vengono rilevati sintomi e l'unica lamentela presentata è la completa assenza di sanguinamento mestruale.

    Amenorrea secondaria

    L'amenorrea secondaria è caratterizzata da una completa assenza di mestruazioni nelle donne, che dura più di sei mesi. La caratteristica principale dell'amenorrea secondaria è il fatto che in un certo periodo si è verificato un normale ciclo mestruale, che è stato successivamente interrotto per vari motivi.

    Secondo le statistiche, l'amenorrea secondaria si verifica nel 70-80% dei casi tra tutti i tipi di amenorrea. Inoltre, più della metà dei casi è dovuta a malattie del sistema ipotalamo-ipofisi-ovaio..

    Le patologie più comuni che causano l'amenorrea secondaria includono:

    • Disturbi del sistema ipotalamo-ipofisario durante la perdita di peso. Una significativa perdita di peso è responsabile di oltre il 20% di tutti i casi di amenorrea secondaria. Il più delle volte, una dieta a lungo termine non provoca alcun cambiamento nella salute generale, ma questa sensazione inganna. A livello del sistema neuroendocrino, si verificano cambiamenti significativi che portano all'interruzione del funzionamento delle ovaie e a un malfunzionamento della funzione riproduttiva e mestruale.
    • Amenorrea psicogena. Il disagio e la sua influenza hanno un effetto dannoso non solo sul sistema immunitario, ma anche sul sistema ipotalamo-ipofisario. I meccanismi patologici dell'amenorrea psicogena o nervosa sono estremamente simili ai meccanismi dell'amenorrea con significativa perdita di peso. L'amenorrea secondaria, che si verifica con l'esposizione allo stress, si verifica in circa il 5% dei casi. Va notato che vari eventi avversi e fenomeni possono aumentare significativamente il rischio di amenorrea psicogena. Tali fenomeni includono repressione, guerra, carestia, epidemie, cataclismi..
    • L'iperprolattinemia è la causa più comune che porta all'amenorrea secondaria. L'incidenza dell'iperprolattinemia è del 25%. L'iperprolattinemia è una condizione patologica caratterizzata da un aumento del livello di prolattina nel sangue. La prolattina, agendo sulla ghiandola pituitaria, porta ad una diminuzione della produzione di gonadotropine e, infine, all'amenorrea secondaria. Vale la pena notare che spesso l'iperprolattinemia può portare alla formazione di un micro o macroadenoma della ghiandola pituitaria (un tumore con un decorso benigno). Inoltre, l'uso prolungato di antipsicotici, angoscia, manipolazioni strumentali ginecologiche può portare a iperprolattinemia..
    • Patologia ovarica. Diverse patologie ovariche congenite e acquisite possono portare ad amenorrea secondaria. Nella maggior parte dei casi, le malattie ovariche sono ereditarie. La patologia più comune è la malattia di Stein-Leventhal, che nella maggior parte dei casi porta a una prolungata assenza di mestruazioni, nonché infertilità.

    Amenorrea durante l'allattamento

    Amenorrea uterina

    L'amenorrea uterina è una conseguenza di varie procedure ginecologiche traumatiche. L'amenorrea uterina può essere causata da procedure come raschiare il rivestimento dell'utero, utilizzare la coagulazione (cauterizzazione del tessuto) per fermare il sanguinamento uterino, endometrite (infiammazione del rivestimento dell'utero) o complicazioni postpartum o postoperatorie. Di norma, si forma un processo adesivo nel sito del trauma (sinechie intrauterine o malattia di Asherman). Adesioni multiple possono portare a un'ostruzione uterina parziale o completa. Nella maggior parte dei casi, questi disturbi patologici non solo portano all'amenorrea uterina, ma causano anche infertilità..

    Trattamento dell'amenorrea

    Il trattamento dell'amenorrea si riduce alla corretta identificazione ed eliminazione della causa che ha portato alla prolungata assenza delle mestruazioni. La scelta del trattamento dipende dall'età, dal tipo di amenorrea, dalla presenza o dall'assenza di malattie del sistema ipotalamo-ipofisario, nonché da molti altri fattori.

    A seconda della causa che ha causato l'amenorrea, vengono utilizzati i seguenti trattamenti:

    • correzione dei livelli ormonali con farmaci;
    • trattamento di malattie ormonali che causano amenorrea secondaria;
    • correzione dei livelli ormonali nei bambini adolescenti;
    • trattamento della menopausa precoce.

    Correzione dei livelli ormonali con farmaci

    Nome del farmacoModulo per il rilascioSostanza attivaMeccanismo di azioneModalità di applicazione
    DuphastonCompresse rivestite con filmDydrogesteroneColpisce selettivamente l'endometrio e lo prepara per il normale funzionamento.Dentro, 5 mg due volte al giorno, da 11 a 25 giorni del ciclo.
    ClomifenePilloleClomifeneLegame specifico ai recettori degli estrogeni nell'ipotalamo e nella ghiandola pituitaria, che porta ad un aumento della secrezione di ormoni gonadotropici ipofisari.Dentro, 50 mg una volta al giorno, prima di coricarsi.
    UtrozhestanCapsuleProgesteroneAumenta la produzione di ormoni gonadotropici ipofisari e favorisce la formazione di un normale endometrio.Selezionato separatamente in ogni singolo caso.
    ParlodelPilloleBromocriptinaBlocca la secrezione di prolattina. Ripristina il ciclo mestruale e l'ovulazione.Dentro, 1,25 mg 2 - 3 volte al giorno.
    CyclodinoneCompresse rivestite con filmL'estratto dei frutti della verga comuneNormalizza il livello degli ormoni sessuali. Elimina l'iperprolattinemia. Porta alla normalizzazione del rapporto degli ormoni gonadotropici.Dentro, 1 compressa una volta al giorno, al mattino.

    Trattamento di disturbi ormonali che causano amenorrea secondaria

    Il trattamento ormonale inizia con il chiarimento della causa dell'amenorrea secondaria. Di norma, questa causa è una malattia neuroendocrina che non è direttamente correlata al sistema riproduttivo..

    Trattamento di malattie ormonali che causano amenorrea secondaria:

    • Malattie della tiroide. Se c'è una ridotta concentrazione di ormoni tiroidei nel sangue (ipotiroidismo), il trattamento ormonale viene effettuato utilizzando ormoni tiroidei sintetici (triiodotironina, tiroxina, tiroidina). Con l'ipertiroidismo (tireotossicosi), la terapia mira a ridurre la produzione di ormoni tiroidei. In questo caso vengono utilizzati farmaci tireostatici (tiamazolo o propiltiouracile). In ogni caso, il regime di trattamento viene selezionato individualmente, in base ai risultati di un ECG (elettrocardiogramma), agli esami del sangue di laboratorio e ai sentimenti soggettivi del paziente. Va notato che l'importanza nel trattamento della patologia tiroidea è attribuita ad una corretta terapia dietetica..
    • Sindrome delle ovaie policistiche. Nel caso della diagnosi della sindrome dell'ovaio policistico, ricorrono a un regime di trattamento combinato. Nella prima fase, la metformina viene prescritta alla dose di 1000-1500 mg al giorno. Questo farmaco è in grado di migliorare la sensibilità dei tessuti al glucosio. La durata dell'ammissione è di 4 - 6 mesi. Nella seconda fase, se la paziente desidera una gravidanza, viene stimolata l'ovulazione. Per questo, il clomifene viene prescritto da 5 a 9 giorni del ciclo, 50-100 mg al giorno. Il clomifene è un membro del gruppo degli antiestrogeni sintetici ed è in grado di aumentare la produzione di gonadoliberina. La gonadoliberina, a sua volta, porta ad un aumento della produzione di ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolatori, che prepara l'apparato follicolare ovarico per l'ovulazione.
    • Malattie delle ghiandole surrenali La malattia di Itsenko-Cushing o l'iperplasia della corteccia surrenale viene trattata con reserpina 1 mg al giorno per 4-6 mesi. Questo farmaco inibisce l'effetto adrenergico delle catecolamine (i tessuti del corpo diventano meno sensibili all'adrenalina e alla norepinefrina). Prima di utilizzare questo farmaco, la regione ipofisaria viene pretrattata con radioterapia (terapia gamma o protonica). Se il trattamento non è efficace, viene utilizzato il farmaco Chloditan, che blocca la produzione di ormoni surrenali. Il chloditan viene prescritto a 100-500 mcg / kg, quindi la dose viene gradualmente aumentata.

    Correzione dei livelli ormonali nei bambini adolescenti

    La correzione dei livelli ormonali nei bambini adolescenti viene effettuata solo dopo aver identificato la causa che ha portato all'amenorrea primaria. Nella maggior parte dei casi (fino al 40%), la causa dell'amenorrea primaria sono i disturbi del sistema ipotalamo-ipofisario.

    I farmaci ormonali sono utilizzati per le seguenti patologie:

    • Malformazioni delle gonadi. Il trattamento per le anomalie ovariche è solitamente limitato all'uso di una combinazione di estrogeni e progestinici (ormoni steroidei necessari per mantenere il normale stato funzionale dell'endometrio). Nella maggior parte dei casi, viene utilizzato il farmaco Femoston 1/5, che si è dimostrato efficace. Questo farmaco normalizza i livelli di estrogeni e ripristina anche il normale corso del ciclo mestruale. Va notato che la correzione del background ormonale durante la disgenesia gonadica viene eseguita solo dopo la determinazione genetica del cariotipo (determinazione del set completo di cromosomi). Se il cariotipo contiene un cromosoma Y maschile, viene eseguita un'ovariectomia bilaterale (rimozione delle ovaie). È stato riscontrato che la presenza di un cromosoma Y nel cariotipo femminile nella maggior parte dei casi porta a un tumore maligno delle ovaie. Questa operazione deve essere eseguita prima dei 20-22 anni.
    • Disfunzione del sistema ipotalamo-ipofisario. La presenza di disturbi funzionali del sistema ipotalamo-ipofisario porta all'ipogonadismo. L'ipogonadismo, a sua volta, porta a un ritardo nello sviluppo sessuale. Per compensare questi disturbi, ricorrono alla terapia ormonale sostitutiva. Il medico seleziona il regime di trattamento necessario per ogni singolo caso. La monoterapia (trattamento con un unico farmaco) con estrogeni o una combinazione di estrogeni e progestinici è di solito la scelta.

    Trattamento della menopausa precoce

    Conseguenze dell'amenorrea

    Dovrebbe essere chiaro che l'amenorrea stessa non può portare a vari gravi disturbi nel corpo, serve solo come conseguenza della patologia. Un motivo che porta ad una prolungata assenza di mestruazioni può anche interrompere la funzione riproduttiva, portare a osteoporosi con amenorrea secondaria o pubertà ritardata in caso di violazione della produzione di ormoni gonadotropici o con anomalie nello sviluppo ovarico.

    Le conseguenze più comuni che si verificano con l'amenorrea includono:

    • infertilità;
    • osteoporosi;
    • aterosclerosi;
    • irsutismo;
    • obesità;
    • disturbi vegetativi.

    Infertilità

    La violazione della funzione riproduttiva può essere osservata con menopausa prematura o normale, con sinechie intrauterine, con sindrome dell'ovaio policistico, con sindrome da deplezione ovarica. Inoltre, l'infertilità è una conseguenza di varie malattie endocrine o con anomalie nello sviluppo degli organi genitali interni. In alcuni casi, l'angoscia può portare alla sterilità.

    La causa dell'infertilità è l'incapacità delle ovaie di produrre ormoni che potrebbero mantenere un normale ciclo mestruale e l'ovulazione. Questa situazione è caratterizzata da anovulazione (nessuna ovulazione). Va notato che nella maggior parte dei casi l'infertilità è curabile, poiché l'eliminazione della causa dell'amenorrea porta alla normalizzazione del ciclo mestruale, nonché al ripristino della funzione riproduttiva..

    Osteoporosi

    Aterosclerosi

    L'aterosclerosi è una malattia in cui i vasi arteriosi sono danneggiati. Questa patologia nella maggior parte dei casi deriva dalla dislipidemia, in cui vi è un aumento del contenuto di lipidi bassi e molto bassi nel sangue, nonché una diminuzione della concentrazione di lipidi ad alta densità. Durante processi complessi, il colesterolo è in grado di accumularsi nelle pareti delle arterie, il che porta al blocco del lume della nave.

    L'aterosclerosi può essere una conseguenza dell'obesità, dello stress psicoemotivo, dell'inattività fisica (stile di vita sedentario) ed è molto spesso osservata anche nei periodi pre e postmenopausale. Colpendo i vasi del cuore, l'aterosclerosi porta a cardiopatia ischemica, con occlusione (blocco) dei vasi cerebrali, ischemia cerebrale o ictus. È anche possibile sviluppare cancrena secca (necrosi tissutale) in caso di danni agli arti superiori o inferiori.

    Irsutismo

    Obesità

    Disturbi vegetativi

    Disturbi autonomici si verificano in caso di amenorrea secondaria nel periodo postmenopausale o nella sindrome da deperimento ovarico.

    I sintomi autonomi sono caratterizzati da:

    • vampate di calore;
    • una sensazione di battito cardiaco (la sensazione di un battito cardiaco è caratterizzata come una sensazione di funzionamento rapido o anormale del proprio cuore);
    • vertigini.
    • sudorazione eccessiva.
    • formicolio e intorpidimento degli arti.
    • mal di testa;
    • angoscia.
    Questi cambiamenti sono osservati a causa di una diminuzione della produzione di ormoni sessuali femminili da parte delle ovaie, che regolano parzialmente il lavoro di vari organi e tessuti. Se il livello di estrogeni diminuisce, gli organi che contengono i recettori per gli estrogeni cessano di funzionare normalmente (sistema nervoso, sistema cardiovascolare, apparato urogenitale, ghiandole mammarie, ossa, pelle) e si osservano guasti in essi.

La temperatura basale cambia quando si verifica l'ovulazioneCome misurare correttamenteBT dovrebbe essere monitorato al mattino senza alzarsi dal letto dopo il sonno.