Amenorrea

Amenorrea: assenza di mestruazioni per 6 mesi o più. L'amenorrea non è una diagnosi indipendente, ma un sintomo che indica disturbi anatomici, biochimici, genetici, fisiologici o mentali.

Quando una ragazza raggiunge i 16 anni e non ha il ciclo, può avere un'amenorrea primaria. Quando una donna che ha il ciclo, ma le manca tre volte di seguito, ha un'amenorrea secondaria. L'amenorrea si verifica in determinate circostanze, anche durante la gravidanza, l'allattamento (amenorrea della lattazione) e la menopausa.

L'amenorrea secondaria è più comune dell'amenorrea primaria.

Cause di occorrenza

L'amenorrea primaria può essere causata da:

  • disgenesia delle gonadi (sottosviluppo delle ghiandole sessuali);
  • Sindrome di Shereshevsky-Turner (porta allo sviluppo di amenorrea in 1 su 2500 neonate);
  • ipopituitarismo congenito;
  • malformazioni dello sviluppo intrauterino degli organi del sistema riproduttivo (ad esempio, un'infezione del canale vaginale);
  • tumori del sistema nervoso centrale, in particolare della regione ipotalamo-ipofisaria;
  • grave stress psicoemotivo;
  • nutrizione impropria e insufficiente di un adolescente;
  • attività fisica eccessiva.

L'amenorrea secondaria è solitamente causata da:

  • sindrome dell'ovaio impoverito resistente (questa è la principale causa di questa patologia);
  • sindrome delle ovaie policistiche;
  • ipopituitarismo acquisito;
  • emaciazione (sottopeso) o, al contrario, obesità di una donna;
  • malattie degli organi del sistema endocrino nella fase di scompenso.

Per vari motivi, i processi di sintesi e rilascio degli ormoni sessuali femminili nel sangue vengono interrotti nel corpo della donna, e quindi il ciclo mestruale viene interrotto fino all'assoluta assenza di mestruazioni.

Classificazione

Se tradotta letteralmente dalla lingua greca, questa malattia significa negazione - "mese" e "flusso". In termini più semplici, questa è l'assenza di mestruazioni nelle donne. Ma questa malattia è chiamata non solo assenza di mestruazioni, ma assenza prolungata, che supera un periodo di sei mesi, in quei rappresentanti della bella metà che hanno più di sedici anni, ma meno di quarantacinque. Questa malattia mostra che si è verificato un qualche tipo di malfunzionamento nel corpo femminile. Questi fallimenti includono stress emotivo, stato psicologico e processi biochimici..

A seconda della causa e del meccanismo di sviluppo, le varietà si distinguono:

  1. Falso amenorrea. Questo tipo può essere attribuito, ad esempio, quando il processo delle mestruazioni procede normalmente, ma, per un motivo o per l'altro, il sangue non lascia il corpo. Questo può essere, ad esempio, qualsiasi patologia congenita, nonché deviazioni acquisite nel processo della vita. Un esempio piuttosto lampante di questo è la crescita eccessiva dell'imene o della vagina. Qui stiamo parlando di ostacoli meccanici acquisiti. Alcune anomalie possono essere diagnosticate solo mediante ultrasuoni, in ogni caso qui si definisce la parola "meccanico".
  2. La vera amenorrea è l'assenza di un ciclo mensile nelle ragazze. Qui l'assenza del ciclo mestruale si manifesta, ma senza segni ormonali visibili e cambiamenti nel sistema riproduttivo. La capacità di una donna di rimanere incinta è completamente persa.
  3. L'amenorrea fisiologica è chiamata assenza di un ciclo a causa di varie deviazioni dell'età. Le deviazioni possono verificarsi sia durante la crescita del corpo, sia dopo la sua fine, la malattia può manifestarsi e finire da sola. Qui non stiamo più parlando della malattia, poiché questo è del tutto normale. Ad esempio, alcune donne perdono la capacità di andare in bicicletta durante l'allattamento. O dopo la gravidanza mentre il corpo si sta riprendendo.
  4. L'amenorrea patologica è il tipo più grave di amenorrea. Qui stiamo parlando di un disturbo nel corpo. In questo caso, la fertilità può essere completamente persa. Molto spesso questo accade in quelle ragazze che non hanno mai avuto un ciclo mensile, cioè giovani o, al contrario, donne di mezza età. Le violazioni sono sia funzionali che organiche.

Sintomi

I sintomi principali di qualsiasi tipo di amenorrea sono la completa assenza di mestruazioni e l'incapacità di rimanere incinta, cioè l'infertilità. Ci sono anche una serie di cartelli di accompagnamento:

  • mancanza di mestruazioni
  • perdita della capacità di rimanere incinta
  • disfunzione autonomica (sudorazione eccessiva, palpitazioni cardiache)
  • obesità (in circa il 40% dei pazienti)
  • segni di arroganza, tiroide o disfunzione surrenale
  • segni di eccesso di androgeni - ormoni sessuali maschili (aumento della pelle grassa, acne, crescita eccessiva dei capelli).

L'amenorrea secondaria in 4 pazienti su 5 è accompagnata da disturbi vasomotori, disturbi del sistema nervoso (irritabilità, cattivo umore), diminuzione del desiderio sessuale, dolore nella zona genitale durante il rapporto. Per la forma primaria di questa patologia, tali sintomi non sono tipici..

In alcune malattie, ci sono segni clinici specifici caratteristici di loro. In particolare:

  • i tumori che producono una grande quantità di ormoni sessuali maschili si manifestano con irsutismo (eccessiva crescita dei peli del corpo femminile);
  • l'iperprolattinemia (aumento della concentrazione di prolattina nel sangue) è accompagnata dal deflusso del latte dalle ghiandole mammarie (questo è chiamato "galattorrea");
  • La sindrome di Shereshevsky-Turner è caratterizzata dall'aspetto speciale della paziente, dalla sua bassa statura e così via...

Nelle donne che soffrono di sindrome dell'ovaio policistico, è probabile che si verifichi un ripristino spontaneo della funzione riproduttiva: l'ovulazione appare da sola, il paziente rimane incinta. Succede in 1-2 donne su 20, anche con una lunga storia della malattia..

Diagnostica

È possibile determinare in modo indipendente le ragioni dell'assenza delle mestruazioni solo nel caso di processi fisiologici: amenorrea postpartum (con allattamento al seno), durante la gravidanza, la menopausa o persino l'infanzia. Il resto può essere affrontato solo da uno specialista e solo dopo un esame serio e spesso costoso. Quanto segue è quasi sempre fatto..

  • Test ormonali per l'amenorrea. Prima di tutto, viene determinato il sesso (estrogeni, gestageni, androgeni, così come gli ormoni dell'ipofisi e dell'ipotalamo (LH, FSH, prolattina), la tiroide (TSH, T3, T4), le ghiandole surrenali (cortisolo, DHEA). Puoi studiare l'ormone anti-Muller che riflette Ovociti "stock".
  • Ecografia della piccola pelvi. Lo studio aiuta a identificare le malformazioni, l'accumulo di liquido nella cavità uterina (ad esempio, con restringimento del canale cervicale) e la funzione ovarica nell'amenorrea.
  • TC o risonanza magnetica. Eseguito per determinare la struttura della ghiandola pituitaria, identificare i suoi tumori.
  • Cariotipo. Un metodo per determinare i dati genetici di una persona, ad esempio, che si trova nelle cellule è XX, XY o solo un cromosoma X.
  • Laparoscopia. Viene eseguito meno spesso ai fini della diagnosi, poiché è una procedura invasiva. Durante l'esecuzione è possibile prelevare parte dei tessuti per il loro successivo esame..
  • Isteroscopia. Eseguito per eliminare l'ostruzione meccanica nel percorso del sangue mestruale, ad esempio, con aderenze nella cavità uterina (sindrome di Asherman), restringimento o crescita eccessiva della cervice.
  • Test funzionali. La loro essenza sta nel fatto che un concentrato di ormoni (FSH, LH o estrogeni) viene iniettato nel sangue e quindi viene monitorata la reazione del corpo, da cui si può giudicare il livello di danno.
  • Altri specialisti. Per ulteriori diagnosi, sono spesso necessari esami di un oftalmologo, neurologo, endocrinologo, terapista.

Con l'amenorrea secondaria, i test generali sono importanti: sangue, urina, biochimica. Quindi puoi escludere malattie metaboliche (ad esempio diabete mellito), processi infiammatori cronici.

Oltre all'esame generale e speciale, è importante studiare l'altezza, il peso, il tipo di corpo, la natura della funzione mestruale prima che sorgano problemi. Molte patologie, che sono caratterizzate da amenorrea, hanno evidenti manifestazioni fenotipiche (esterne). Ad esempio, fisico eunucoide (braccia e gambe alte e lunghe) o tendenza ad essere sovrappeso e basso.

Come trattare l'amenorrea?

Il successo del trattamento, prima di tutto, dipende dalla patologia che ha causato l'amenorrea. Molto spesso, il trattamento è inefficace, soprattutto nei casi di amenorrea primaria. Se l'amenorrea è causata da una causa organica, come un tumore o un adenoma, è indicato il trattamento chirurgico. Per ripristinare la connessione tra la ghiandola pituitaria e le ovaie, viene eseguita la terapia ormonale. Per tutti i tipi di amenorrea, si consiglia un trattamento rinforzante generale, comprese vitamine e fisioterapia.

A seconda della causa che ha causato l'amenorrea, vengono utilizzati i seguenti trattamenti:

  • correzione dei livelli ormonali con farmaci;
  • trattamento di malattie ormonali che causano amenorrea secondaria;
  • correzione dei livelli ormonali nei bambini adolescenti;
  • trattamento della menopausa precoce.

L'uso di medicinali

Deve essere chiaro che la correzione dello sfondo ormonale viene eseguita solo dopo 6 mesi di completa assenza di mestruazioni e solo dopo aver consultato un ginecologo. Inoltre, il regime di trattamento dipende dal desiderio della donna di rimanere incinta in futuro. Oggi esiste una vasta gamma di vari preparati sintetici e naturali in grado di ripristinare gli ormoni e normalizzare la funzione mestruale e riproduttiva..

Nome del farmaco e meccanismo d'azioneModalità di applicazione
Cyclodinone. Normalizza il livello degli ormoni sessuali. Elimina l'iperprolattinemia. Porta alla normalizzazione del rapporto degli ormoni gonadotropici.Dentro, 1 compressa una volta al giorno, al mattino.
Duphaston. Colpisce selettivamente l'endometrio e lo prepara per il normale funzionamento.Dentro, 5 mg due volte al giorno, da 11 a 25 giorni del ciclo.
Parlodel. Blocca la secrezione di prolattina. Ripristina il ciclo mestruale e l'ovulazione.Dentro, 1,25 mg 2 - 3 volte al giorno.
Clomifene. Legame specifico ai recettori degli estrogeni nell'ipotalamo e nella ghiandola pituitaria, che porta ad un aumento della secrezione di ormoni gonadotropici ipofisari.Dentro, 50 mg una volta al giorno, prima di coricarsi.
Utrozhestan. Aumenta la produzione di ormoni gonadotropici ipofisari e favorisce la formazione di un normale endometrio.Selezionato separatamente in ogni singolo caso.

Trattamento di disturbi ormonali che causano amenorrea secondaria

Il trattamento ormonale inizia con il chiarimento della causa dell'amenorrea secondaria. Di norma, questa causa è una malattia neuroendocrina che non è direttamente correlata al sistema riproduttivo..

Trattamento di malattie ormonali che causano amenorrea secondaria:

  • Sindrome delle ovaie policistiche. Nel caso della diagnosi della sindrome dell'ovaio policistico, ricorrono a un regime di trattamento combinato. Nella prima fase, la metformina viene prescritta alla dose di 1000-1500 mg al giorno. Questo farmaco è in grado di migliorare la sensibilità dei tessuti al glucosio. La durata dell'ammissione è di 4 - 6 mesi. Nella seconda fase, se la paziente desidera una gravidanza, viene stimolata l'ovulazione. Per questo, il clomifene viene prescritto da 5 a 9 giorni del ciclo, 50-100 mg al giorno. Il clomifene è un membro del gruppo degli antiestrogeni sintetici ed è in grado di aumentare la produzione di gonadoliberina. La gonadoliberina, a sua volta, porta ad un aumento della produzione di ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolatori, che prepara l'apparato follicolare ovarico per l'ovulazione.
  • Malattie della tiroide. Se c'è una ridotta concentrazione di ormoni tiroidei nel sangue (ipotiroidismo), il trattamento ormonale viene effettuato utilizzando ormoni tiroidei sintetici (triiodotironina, tiroxina, tiroidina). Con l'ipertiroidismo (tireotossicosi), la terapia mira a ridurre la produzione di ormoni tiroidei. In questo caso vengono utilizzati farmaci tireostatici (tiamazolo o propiltiouracile). In ogni caso, il regime di trattamento viene selezionato individualmente, in base ai risultati di un ECG (elettrocardiogramma), agli esami del sangue di laboratorio e ai sentimenti soggettivi del paziente. Va notato che l'importanza nel trattamento della patologia tiroidea è attribuita ad una corretta terapia dietetica..
  • Malattie delle ghiandole surrenali. La malattia di Itsenko-Cushing o l'iperplasia della corteccia surrenale viene trattata con 1 mg di reserpina al giorno per 4-6 mesi. Questo farmaco inibisce l'effetto adrenergico delle catecolamine (i tessuti del corpo diventano meno sensibili all'adrenalina e alla norepinefrina). Prima di utilizzare questo farmaco, la regione ipofisaria viene pretrattata con radioterapia (terapia gamma o protonica). Se il trattamento non è efficace, viene utilizzato il farmaco Chloditan, che blocca la produzione di ormoni surrenali. Il chloditan viene prescritto a 100-500 mcg / kg, quindi la dose viene gradualmente aumentata.

Trattamento della menopausa precoce

Il trattamento della menopausa precoce viene effettuato utilizzando la terapia ormonale sostitutiva. Come trattamento, preferiscono usare droghe di origine naturale piuttosto che sintetica. Nella maggior parte dei casi viene utilizzata la monoterapia con estrogeni. Il trattamento viene effettuato fino all'età della menopausa naturale. Il ginecologo seleziona individualmente il farmaco e il dosaggio, guidato dai risultati delle analisi degli ormoni sessuali, dell'ipotalamo e degli ormoni ipofisari, nonché utilizzando altri studi di laboratorio e funzionali che aiutano a identificare la causa del disturbo. Questa terapia non solo ripristina la funzione mestruale, ma riduce anche la possibilità di disturbi del sistema nervoso autonomo e osteoporosi..

Correzione dei livelli ormonali nei bambini adolescenti

La correzione dei livelli ormonali nei bambini adolescenti viene effettuata solo dopo aver identificato la causa che ha portato all'amenorrea primaria. Nella maggior parte dei casi (fino al 40%), la causa dell'amenorrea primaria sono i disturbi del sistema ipotalamo-ipofisario.

I farmaci ormonali sono utilizzati per le seguenti patologie:

  • Malformazioni delle gonadi. Il trattamento per le anomalie ovariche è solitamente limitato all'uso di una combinazione di estrogeni e progestinici (ormoni steroidei necessari per mantenere il normale stato funzionale dell'endometrio). Nella maggior parte dei casi, viene utilizzato il farmaco Femoston 1/5, che si è dimostrato efficace. Questo farmaco normalizza i livelli di estrogeni e ripristina anche il normale corso del ciclo mestruale. Va notato che la correzione del background ormonale durante la disgenesia gonadica viene eseguita solo dopo la determinazione genetica del cariotipo (determinazione del set completo di cromosomi). Se il cariotipo contiene un cromosoma Y maschile, viene eseguita un'ovariectomia bilaterale (rimozione delle ovaie). È stato riscontrato che la presenza di un cromosoma Y nel cariotipo femminile nella maggior parte dei casi porta a un tumore maligno delle ovaie. Questa operazione deve essere eseguita prima dei 20-22 anni.
  • Disfunzione del sistema ipotalamo-ipofisario. La presenza di disturbi funzionali del sistema ipotalamo-ipofisario porta all'ipogonadismo. L'ipogonadismo, a sua volta, porta a un ritardo nello sviluppo sessuale. Per compensare questi disturbi, ricorrono alla terapia ormonale sostitutiva. Il medico seleziona il regime di trattamento necessario per ogni singolo caso. La monoterapia (trattamento con un unico farmaco) con estrogeni o una combinazione di estrogeni e progestinici è di solito la scelta.

Rimedi popolari

In alcuni casi, anche il trattamento dell'amenorrea con rimedi popolari può essere efficace. Tuttavia, è molto importante non praticare tale terapia senza previo accordo con il medico. Affinché il trattamento con l'aiuto di questi metodi dia un risultato positivo, dovresti sapere esattamente quale causa ha provocato l'insorgenza dell'amenorrea. Per trattare l'amenorrea, puoi usare decotti di alcune erbe e piante. Un buon effetto si ottiene consumando un decotto di foglie di drupa per diverse settimane di seguito. Devi bere il brodo prima dei pasti, due volte al giorno..

Una volta al giorno, una donna può lavarsi con succo di cavolo appena spremuto. La procedura è meglio eseguire prima di coricarsi. Puoi preparare un pediluvio aggiungendo all'acqua calda due cucchiai di aceto, sale marino e senape in polvere. I bagni della durata di 20 minuti si effettuano mattina e sera.

La medicina tradizionale consiglia anche di utilizzare il decotto di chiodi di garofano. Per prepararlo per 1 litro d'acqua, devi prendere 40 infiorescenze di garofano. La miscela dovrebbe essere bollita fino ad allora. Fino a quando metà del liquido è evaporata. Inizialmente, il brodo viene assunto a piccole dosi: tre volte al giorno, un cucchiaio. La dose può essere aumentata successivamente..

Con l'amenorrea, puoi anche prendere un decotto di bucce di cipolla. Può essere preparato facendo bollire la buccia inzuppata d'acqua a fuoco basso finché non diventa scuro. Bere il brodo due volte al giorno prima dei pasti, un bicchiere.

Puoi anche provare il trattamento con tamponi imbevuti di olio di camomilla o succo di rosa canina. Questi tamponi vengono inseriti nella vagina durante la notte..

Amenorrea durante l'allattamento

Questo è un tipo speciale di irregolarità mestruale, che non è una patologia, non indica alcuna malattia nel corpo della donna..

L'amenorrea della lattazione si verifica durante il periodo dell'allattamento al seno, ma a condizione obbligatoria che il bambino riceva esclusivamente latte materno per l'alimentazione, senza integrazione con acqua, integratori e alimenti complementari, e anche in assenza di un periodo prolungato senza alimentazione (cioè la donna nutre il bambino su richiesta e sebbene sarebbe 1-2 volte durante la notte).

La suzione costante del seno della madre da parte del bambino sopprime l'ovulazione nel suo corpo, il che significa che interrompe il ciclo mestruale, prevenendo la gravidanza. Questo è un metodo di protezione fisiologico affidabile, semplice, senza effetti collaterali, la cui efficacia, tuttavia, diminuisce drasticamente dal momento in cui altri prodotti alimentari vengono introdotti nella dieta del bambino (dopo sei mesi).

Domande e risposte del dottore

1) All'età di 14 anni, i miei periodi si sono interrotti dopo una brusca perdita di peso. Guadagnato peso, le mestruazioni sono apparse di nuovo. Ora voglio rimanere incinta, ma non posso. Potrebbe essere una conseguenza dell'amenorrea?

  • Ogni donna ha la possibilità di diventare sterile, questo non è necessariamente dovuto all'amenorrea in passato. Un'altra cosa è una perdita di peso acuta e senza causa: può indicare la presenza di malattie endocrine, che ti impediscono di rimanere incinta. È necessario consultare un ginecologo se non si riesce a rimanere incinta durante un anno di rapporti sessuali regolari non protetti..

2) Il ciclo è iniziato, ma il giorno dopo si è fermato, dopodiché non ho più avuto il ciclo da un mese. Cosa potrebbe essere?

  • Fai un test di gravidanza, questo potrebbe indicare una minaccia di aborto spontaneo precoce o disfunzione ovarica. In ogni caso, devi andare dal ginecologo.

3) Quanto dura l'amenorrea dopo il parto?

  • Dipende dall'allattamento al seno; le donne che non allattano possono riprendere il ciclo mestruale in 6-8 mesi e le donne che allattano dopo pochi mesi o addirittura un anno. Questa è tutta una variante della norma..

4) Ho 38 anni, non ho le mestruazioni già da un anno. I segni della menopausa non danno fastidio, non voglio partorire. Ho bisogno di essere curato?

  • È imperativo essere trattati. La menopausa precoce può portare a malattie gravi.

5) Ho la sindrome dell'ovaio policistico. Sono stato trattato senza successo per l'infertilità con gli ormoni per diversi anni, ma non ci sono effetti, cosa fare?

  • Molto probabilmente, ti viene mostrata la stimolazione chirurgica dell'ovulazione o devi ricorrere all'inseminazione artificiale. In ogni caso, le tattiche di trattamento dovrebbero essere determinate dal medico curante..

6) Ho 16 anni e non ho ancora le mestruazioni. Posso fare sesso?

  • È possibile, ma è anche necessario visitare un ginecologo e scoprire il motivo dell'assenza di mestruazioni.

7) Può esserci amenorrea dall'uso prolungato di contraccettivi ormonali?

  • Sì forse. Questo è un raro effetto collaterale dei contraccettivi ormonali quando si sviluppa la sindrome da iperinibizione ovarica. È necessario interrompere l'assunzione di ormoni, la funzione mestruale si riprenderà da sola pochi mesi dopo la cancellazione.

8) È possibile rimanere incinta durante l'allattamento se non c'è il ciclo?

  • L'amenorrea della lattazione è un metodo contraccettivo inaffidabile, quindi la gravidanza è possibile anche se non hai ancora le mestruazioni.

Previsione

La prognosi per l'amenorrea nelle donne per la vita è favorevole. La capacità di rimanere incinta e avere un bambino sano in futuro dipende dal tipo di irregolarità mestruale, nonché dalla causa. Con lo sviluppo dell'amenorrea primaria essenziale, la prognosi per il ripristino dello stato funzionale del sistema riproduttivo della donna è dubbia.

Poiché il processo patologico è spesso accompagnato da complicazioni irreversibili, in particolare l'infertilità dei bambini, l'unico modo in cui una donna può concepire e avere un bambino è utilizzare le moderne tecnologie riproduttive. Uno di questi è la fecondazione in vitro - fecondazione in vitro.

Pensavo fosse felicità quando non c'erano le mestruazioni. Si scopre che questo non è nemmeno il caso. Al contrario, ho mestruazioni abbondanti e dolori selvaggi. Fino a poco tempo, stava aspettando il suo periodo di esecuzione. Non andavo nemmeno alle lezioni in quei giorni. e recentemente mi è stato consigliato di assumere unispaz alla vigilia delle mestruazioni. Sembra che non ci sia niente, drotaverina (la stessa no-spa) e paracetamolo. Ma non crederci, da allora non ho mai avuto mal di pancia per tutte le mie mestruazioni. La cosa principale è indovinare in tempo, anche se se non indovini, sarà comunque d'aiuto. Ma dovrai resistere per un'ora.

Amenorrea o mancanza di mestruazioni

L'amenorrea è l'assenza di mestruazioni per diversi cicli. Questa patologia non è una malattia separata. Questa è una sindrome che si verifica a seguito di disturbi del sistema nervoso ed endocrino, un sintomo di malattie ginecologiche. Ma ci sono situazioni in cui l'amenorrea è considerata una variante normale..

Ragioni per l'aspetto

Ci sono molte ragioni per cui mancano le mestruazioni. Questi includono:

  • Funzionamento improprio delle ovaie a causa della loro sconfitta da parte delle cisti. Di conseguenza, le ovaie aumentano in modo significativo di dimensioni e compaiono una serie di sintomi: l'impossibilità di gravidanza, la crescita dei peli sul corpo e sugli arti aumenta, un aumento della produzione di ormoni sessuali maschili (androgeni);
  • Menopausa in tenera età. Si riferisce a donne di età inferiore ai 45 anni. Clinicamente, l'amenorrea è simile alla menopausa;
  • Periodo di allattamento. Amenorrea fisiologica, che deve affrontare ogni donna che partorisce. Di solito, la normalizzazione del ciclo mestruale avviene non prima di 3 mesi;
  • Il periodo di gestazione è anche un motivo fisiologico e non rappresenta alcuna minaccia per la salute della donna;
  • Malattie associate a danni cerebrali. Malattie che causano violazioni della funzione regolatoria e di fatto amenorrea. Questi includono: tumori della ghiandola pituitaria e del cervello, traumi, ictus e altri. Sono comuni mal di testa, produzione di latte nelle ghiandole mammarie, aumento di peso, debolezza generale e malessere;
  • Assunzione di alcuni farmaci. In particolare, l'assunzione di farmaci antitumorali, ormonali, psicotropi;
  • La deriva delle bolle è una patologia in cui non si verifica il normale sviluppo dell'embrione e il corion cresce sotto forma di bolle riempite di liquido;
  • Sviluppo anormale degli organi genitali femminili e alcune patologie congenite (ovaie infantili o utero). Quando un diaframma (intero imene) appare nella vagina, si verifica una falsa amenorrea. Si verifica sanguinamento mestruale, ma il sangue non esce, ma rimane all'interno;
  • Violazione della regolazione ormonale. Problemi con gli ormoni possono verificarsi a seguito di una dieta scorretta (dieta o eccesso di cibo), gravi malattie croniche, forte sforzo fisico.

Normale assenza di mestruazioni

Quando è normale l'amenorrea?

  • durante la gestazione (gravidanza);
  • durante l'allattamento (amenorrea durante l'allattamento);
  • età prima della pubertà (fino a 15-16 anni);
  • dopo la menopausa (più spesso dopo 45 anni).

In altri casi, la malattia dell'amenorrea è considerata una condizione patologica..

La gravità dello sviluppo

A seconda della gravità, ci sono:

  1. amenorrea di 1 grado (l'utero è leggermente aumentato di dimensioni, la durata della condizione patologica non supera i 12 mesi);
  2. amenorrea di 2 ° grado (la sua durata non supera i 3 anni, il 50% delle donne ha disturbi vegetativo-vascolari). L'amenorrea di 2 gradi è considerata moderata;
  3. amenorrea 3 gradi (la durata del decorso della patologia è superiore a 3 anni). Difficile da trattare e ha un quadro clinico pronunciato.

È molto difficile rimanere incinta con amenorrea di qualsiasi grado.

Tipi di sviluppo della malattia

L'amenorrea può essere suddivisa in 2 tipi: amenorrea primaria e secondaria.

  • L'amenorrea primaria viene inserita se non si verifica dopo 16 anni. Ci sono molte ragioni per questa condizione: predisposizione genetica, sviluppo fisico e sessuale ritardato, carico di lavoro fisico intenso, anoressia, situazioni stressanti gravi. L'amenorrea primaria è divisa in altri 2 tipi: vera e falsa.
  • L'amenorrea secondaria è una patologia in cui vi è un'assenza di mestruazioni per un periodo di sei mesi o più. Si verifica nelle donne la cui età varia da 18 a 35 anni. Secondo le statistiche, è più spesso diagnosticato in quelle donne che hanno le prime mestruazioni molto presto. L'amenorrea secondaria è una delle patologie gravi, poiché a causa di essa una donna soffre sempre di infertilità. Un'interruzione improvvisa e improvvisa delle mestruazioni può indicare un grave disturbo nel funzionamento del corpo. La prima cosa a cui prestare attenzione: disturbi ginecologici, endocrini e mentali.

L'amenorrea secondaria è divisa in 3 tipi:

  1. amenorrea ipogonadotropa;
  2. amenorrea ipergonadotropica;
  3. amenorrea normogonadotropica.

Il primo tipo di amenorrea è causato da danni all'ipotalamo e alla ghiandola pituitaria. L'amenorrea ipergonadotropica è causata da un malfunzionamento delle ovaie. Il terzo tipo è associato a patologia dell'utero (forma uterina di amenorrea), malattia dell'ovaio policistico, disturbi mentali, grave sforzo fisico, malnutrizione e aumento della prolattina nel sangue.

Classificazione dell'amenorrea

Esistono diversi tipi di amenorrea che si verificano per diversi motivi:

  • amenorrea durante l'allattamento;
  • amenorrea psicogena;
  • amenorrea ipotalamica;
  • amenorrea uterina;
  • amenorrea della genesi centrale.
  1. L'amenorrea della lattazione è una condizione in cui le mestruazioni sono assenti durante il periodo dell'allattamento al seno. Ciò è dovuto all'ormone prolattina, che inibisce l'inizio dell'ovulazione. La durata media dell'amenorrea della lattazione (amenorrea postpartum) è di 6-12 mesi. Il valore può variare sia verso l'alto che verso il basso. Se non passano più di 2,5-3 ore tra le poppate, la prolattina ritarda il processo di ovulazione. Se il tempo tra le poppate aumenta, è impossibile escludere il rilascio di un uovo maturo dal follicolo e la sua ulteriore fecondazione. La gravidanza con amenorrea di questo tipo è almeno del 50%. L'amenorrea della lattazione non richiede alcun trattamento, quando i livelli di prolattina diminuiscono a causa di un allattamento al seno poco frequente, le mestruazioni torneranno. Un ciclo completamente mensile può essere ripristinato entro sei mesi.
  2. La forma psicogena è l'assenza di mestruazioni per 6 mesi o più a causa di un forte stress psicologico (morte di persone care, incidente grave, paura, ecc.). L'amenorrea psicogena si sviluppa il più delle volte a causa di uno stato di stress per lungo tempo e ha un altro nome: amenorrea della prigione. Durante i periodi di stress, il cervello produce oppiacei endogeni che possono aiutare ad attenuare le spiacevoli sensazioni di stress. E sotto la sua azione, il lavoro della ghiandola pituitaria e dell'ipotalamo viene interrotto (responsabile del lavoro del sistema endocrino). La ghiandola pituitaria è responsabile dell'attività delle ovaie e, quando è disfunzionale, le ovaie smettono di funzionare. Il trattamento viene effettuato da un ginecologo insieme a uno psicoterapeuta, studiando i sintomi dell'amenorrea. Le misure principali nella conduzione della terapia sono l'eliminazione delle situazioni stressanti, il mantenimento di uno stile di vita sano, un sonno notturno completo e una dieta equilibrata. Dei farmaci, gli antidepressivi, i farmaci ormonali possono essere prescritti, ma solo se l'amenorrea psicogena è in corso da almeno sei mesi e si osservano cambiamenti nelle ovaie durante questo periodo.

  3. La forma ipotalamica è una malattia che è associata all'assenza di mestruazioni a causa del malfunzionamento dell'ipotalamo. Le ragioni del disturbo sono molteplici: fattori psicogeni, alimentari, infiammatori cronici. In rari casi, quando le mestruazioni non si osservano in una donna, possiamo parlare di neoplasie tumorali nell'ipotalamo. Una delle principali manifestazioni cliniche, oltre al sintomo principale, è un aumento eccessivo dello strato di grasso sottocutaneo su addome, cosce, glutei e torace. La scarsità o assenza di peli nella zona pubica e sotto le ascelle. C'è sottosviluppo degli organi genitali femminili.
    La forma uterina è una patologia in cui vi è una mancanza di mestruazioni a causa di lesioni endometriali. Ciò può accadere a seguito dello sviluppo di malattie infiammatorie acute, traumi durante l'assistenza ostetrica o l'aborto, l'introduzione di farmaci nella cavità uterina o l'intasamento del sistema operativo interno del canale cervicale. Durante quest'ultimo, il sangue mestruale non fuoriesce, ma si raccoglie all'interno dell'utero e quindi, attraverso le tube di Falloppio, entra nel peritoneo. In questo caso, il lavoro delle ovaie, l'ipotalamo non è disturbato. La terapia dipende dai fattori che hanno causato l'amenorrea e viene eseguita esclusivamente da un medico. Quando la gola è ricoperta di vegetazione, trattamento chirurgico, dissezione delle aderenze e ulteriore prevenzione della loro formazione.
  4. L'amenorrea della genesi centrale si verifica, molto spesso, a causa di fattori ambientali avversi. Sotto l'influenza di traumi mentali, tossicosi, gravidanza difficile e parto, c'è un rilascio eccessivo di oppioidi endogeni che riducono la dopamina. Le mestruazioni scompaiono all'improvviso. In questo contesto, si può osservare una maggiore pietà, emicrania, scarsa memorizzazione di qualcosa, disabilità.

Diagnostica

Per fare una diagnosi, il medico utilizza alcuni metodi diagnostici. Il più elementare è il test di gravidanza..
I metodi di laboratorio includono:

  • determinazione del livello dell'ormone prolattina nel sangue, il suo contenuto normale nel plasma è inferiore a 20 ng / ml. Con il suo contenuto aumentato, è necessario esaminare la ghiandola pituitaria;
  • definizione di FSH e LH. Con ovaie sottosviluppate, il livello dell'ormone follicolo-stimolante sarà superiore a 40 Mmu / ml;
  • il livello degli ormoni tiroidei: T4 e TSH;
  • glucosio nel sangue.

I metodi strumentali includono la laparoscopia. Con il suo aiuto, è possibile non solo diagnosticare la patologia, ma anche eseguire il trattamento (ad esempio, la rimozione di cisti in policistico). La diagnostica ecografica consente di identificare le cavità patologiche nelle ovaie contenenti un muro e un fluido.
La radiografia della testa consente di monitorare le condizioni della sella turca in caso di sospetto di un tumore ipofisario. Per un risultato più accurato, ricorrono alla risonanza magnetica e alla TC.
Esame da parte di un ginecologo, che determina lo stato dell'endometrio dell'utero e la struttura di altri organi riproduttivi di una donna.
Come rimanere incinta di qualsiasi forma di malattia? Consulta un medico e segui tutti i suoi consigli.

Trattamento dell'amenorrea

La scelta del metodo di trattamento è determinata da una serie di fattori. È necessario tenere conto della gravità e della forma, della causa della malattia, dell'età del paziente. L'amenorrea primaria e secondaria differiscono nei metodi di trattamento. Ma per qualsiasi tipo di patologia, viene prescritta la terapia ormonale per normalizzare il lavoro delle ovaie. Proginova, Estrofem, Tsiklomat, Utrozhestan, Duphaston con amenorrea sono molto diffusi. La durata della terapia dipende da ogni singolo caso. In uno, gli ormoni possono essere prescritti sotto forma di un corso, in un altro fino all'età della menopausa..
Insieme ai farmaci ormonali, possono essere prescritti farmaci omeopatici (Mastodinon). Oltre al fatto che i farmaci normalizzano il sistema ipotalamo-ipofisario, hanno anche un effetto calmante..
Alcune forme di patologia (amenorrea della lattazione) non richiedono alcun trattamento, altre richiedono un intervento chirurgico. L'essenza dell'operazione è eliminare la causa della complicazione. Ad esempio, quando si forma un tumore nella ghiandola pituitaria, la neoplasia viene prima rimossa da un neurochirurgo e solo dopo che viene eseguita la terapia ormonale. Per le donne che soffrono di anomalie nello sviluppo degli organi genitali (fusione degli os interni del canale cervicale), è indicata un'operazione per sezionare le aderenze formate.
È possibile rimanere incinta di questa malattia? I possibili eventi sono positivi, ma devono essere trattati

Ricorda! È necessario chiedere immediatamente il parere di uno specialista alla minima deviazione dalla norma. È meglio giocare sul sicuro ed essere sicuri che tutto sia in ordine piuttosto che pensare che tutto vada bene e contribuisca allo sviluppo del processo patologico.

Terapia tradizionale

Il trattamento con rimedi popolari per l'amenorrea è un'opzione piuttosto controversa, ma molte donne condividono consigli davvero provati:

  1. 2 cucchiai. cucchiaio la radice del polsino ordinario versare un litro di acqua bollente, lasciare agire per 2-3 ore, scolare. Bere un decotto di notte, il corso del trattamento è di circa 16-20 giorni.
  2. 3 cucchiai. Versare cucchiai di prezzemolo con un litro di acqua bollente, lasciare agire per 8-10 ore, scolare. Assumere ½ tazza a stomaco vuoto 2-3 volte al giorno per circa un mese.
  3. Raccolta di erbe per 2 cucchiai. cucchiai: borsa del pastore, radice di velluto dell'Amur, liquirizia, ortica.
    Coprite con acqua (2 litri) e cuocete per circa 10-15 minuti. Prendi 2-3 volte al giorno per 1 cucchiaio. cucchiaio.

L'amenorrea lo è. Mancanza di mestruazioni: cause, trattamento

L'amenorrea è un problema abbastanza comune nella ginecologia moderna. Questo termine indica una violazione in cui una donna non ha periodi mensili per diversi cicli mestruali.

In effetti, se non c'è gravidanza e nemmeno le mestruazioni, allora una tale condizione preoccupa il paziente, e per una buona ragione. Una tale violazione può essere causata dall'influenza di molti fattori. Certo, non è considerato pericoloso per la vita, ma può indicare gravi violazioni. Allora quali sono le ragioni di questa patologia? Chi dovresti contattare per chiedere aiuto? Come si presenta il processo diagnostico? Esistono trattamenti efficaci? Le risposte a queste domande interesseranno molti lettori..

Informazioni generali sul periodo mestruale. Cos'è l'amenorrea?

L'amenorrea è una violazione specifica del ciclo mestruale, in cui non ci sono affatto mestruazioni. Puoi parlare della presenza di un tale disturbo se i tuoi periodi si sono fermati per diversi mesi. Va detto subito che l'amenorrea non è una malattia, ma piuttosto un sintomo di un disturbo particolare.

Prima di parlare di vari fallimenti, vale la pena ricordare le caratteristiche del ciclo mestruale. Non è un segreto che questo processo abbia diverse fasi principali, che vengono ripetute regolarmente, a intervalli di tempo uguali. L'intero ciclo è regolato dagli ormoni sessuali.

La regolazione della prima parte del ciclo viene eseguita con l'aiuto di estrogeni, che stimolano lo sviluppo dei follicoli nei tessuti dell'ovaio. Queste stesse sostanze biologicamente attive sono responsabili dello sviluppo dell'endometrio dell'utero, rendendolo adatto per l'ulteriore introduzione dell'uovo. La seconda metà del ciclo si svolge sotto l'influenza del progesterone. Se la fecondazione dell'uovo non si verifica, allora c'è un rigetto dell'endometrio, che esce insieme al sangue e alle particelle dell'uovo distrutto: è così che appare il flusso mestruale. Al termine, il ciclo ricomincia, con la maturazione di un nuovo follicolo.

Va notato che il ciclo mestruale è regolato non solo dagli ormoni sessuali. A questo processo partecipa anche il sistema ipotalamo-ipofisario del cervello che, attraverso il rilascio di specifici neuroormoni, controlla il lavoro di tutte le ghiandole endocrine del corpo umano, comprese le ovaie..

L'assenza di mestruazioni può essere associata a vari motivi, poiché lo sfondo ormonale dipende da molti fattori dell'ambiente interno ed esterno, dal lavoro del sistema nervoso e di altri organi, allo stress grave e alla dieta scorretta. Ma in ogni caso, l'amenorrea è il risultato della presenza di alcune deviazioni.

Classificazione dell'amenorrea

Naturalmente, nella medicina moderna esistono diversi schemi di classificazione per un tale disturbo, a seconda delle cause e delle caratteristiche del decorso della malattia. A seconda dell'origine della patologia, è consuetudine distinguere due tipi:

  • L'amenorrea primaria è una condizione in cui le mestruazioni sono del tutto assenti al raggiungimento della pubertà. In poche parole, le ragazze che avrebbero dovuto avere un normale ciclo mestruale non l'hanno mai fatto. Di norma, un tale disturbo viene diagnosticato negli adolescenti di età compresa tra 14 e 17 anni. In alcuni casi, l'assenza di mestruazioni indica la presenza di una particolare malattia. In altre situazioni, questo stato è del tutto normale..
  • L'amenorrea secondaria è un disturbo di cui si può parlare se i periodi di una donna si sono interrotti per sei mesi o più. Inoltre, prima dell'insorgenza del disturbo, la paziente aveva almeno una volta un ciclo mestruale normale.

Esistono anche altri sistemi di classificazione. Ad esempio, l'amenorrea può essere ormonale, psicologica, verificarsi sullo sfondo di stress fisico, ecc..

A proposito, in alcune fonti vengono spesso menzionati i gradi di amenorrea, che, di fatto, corrisponde alla divisione in forme di menomazione primaria (1 grado) e secondaria (2 grado).

Le principali cause della forma primaria di amenorrea

Vale la pena dire subito che l'amenorrea primaria nella maggior parte dei casi è una condizione fisiologica del tutto normale. Tuttavia, a volte le sue ragioni possono essere molto serie..

  • A volte questa forma del disturbo è associata a specifiche anomalie genetiche..
  • In alcune ragazze, durante l'esame, viene determinata l'una o l'altra violazione della connessione ciclica tra i sistemi ipotalamo-ipofisario e riproduttivo, che può essere il risultato di danni o malattie del cervello o delle ghiandole endocrine.
  • In alcuni casi, durante la diagnosi, si riscontrano anomalie anatomiche nello sviluppo degli organi genitali, ad esempio l'assenza di un buco nell'imene, una crescita eccessiva della vagina o della cervice, l'assenza dell'utero, ecc. In presenza di tali patologie, si verifica la cosiddetta falsa amenorrea - questa è una condizione, in cui le ovaie funzionano normalmente, ma ci sono ostacoli meccanici al rilascio del flusso mestruale.

Amenorrea fisiologica: è un problema?

Come già accennato, in alcune situazioni l'assenza di mestruazioni è del tutto normale - questa condizione è chiamata "amenorrea fisiologica".

Un esempio è il processo di sviluppo sessuale. Il primo segno della sua insorgenza è la crescita delle ghiandole mammarie, la comparsa di peli pubici, ecc. Molto spesso, questi fenomeni iniziano a 12-13 anni e la prima mestruazione (menarca) si verifica dopo 2-3 anni.

Ma ancora una volta, questa è una statistica media. In effetti, molto spesso la prima mestruazione appare all'età di 14-16 anni, ma è del tutto possibile sia prima che dopo. L'amenorrea negli adolescenti è molto spesso di natura fisiologica e non richiede alcun trattamento specifico.

Le condizioni fisiologiche includono anche l'assenza di mestruazioni durante la gravidanza, l'allattamento al seno (non sempre osservato, ma del tutto possibile), la menopausa. Durante questi periodi, l'amenorrea è abbastanza naturale..

Forme secondarie di amenorrea e loro cause

Quali fattori causano l'amenorrea secondaria? Le ragioni per lo sviluppo di un tale disturbo possono essere diverse:

  • Abbastanza spesso, l'assenza di mestruazioni è associata alla malattia dell'ovaio policistico. Con una malattia simile, le cisti si formano nei tessuti ovarici, a seguito delle quali aumentano di dimensioni e cambiano gradualmente le loro funzioni endocrine. Un disturbo simile è accompagnato non solo da amenorrea, ma anche da un aumento del livello di androgeni, aumento della crescita dei peli del corpo, ecc..
  • Alcune donne sperimentano un inizio precoce della menopausa. In questi casi, si osservano i sintomi standard per la menopausa, tra cui non solo la cessazione delle mestruazioni, ma anche sbalzi d'umore, vampate di calore, diminuzione del desiderio sessuale, secchezza vaginale, ecc..
  • L'amenorrea ormonale è abbastanza comune, che è associata a squilibri ormonali, perché, come già accennato, l'intero ciclo mestruale è strettamente correlato al lavoro del sistema endocrino. I motivi includono disfunzioni delle ovaie, sistema ipotalamo-ipofisario, ghiandola tiroidea (ipotiroidismo, tireotossicosi).
  • Una condizione simile può essere associata a malattie del cervello in cui si verifica un'interruzione del sistema ipotalamo-ipofisario, inclusi tumori, traumi, ictus, danni a determinate parti del cervello durante un parto difficile..
  • L'assenza di mestruazioni può anche essere associata all'assunzione di alcuni farmaci, ad esempio farmaci che vengono utilizzati in oncologia, antidepressivi, gli stessi contraccettivi ormonali.
  • I motivi includono anche alcuni cambiamenti anatomici, la formazione di aderenze, in una parola, ostacoli allo scarico del sangue mestruale..
  • Quali altri fattori possono portare a una condizione in assenza di ciclo? Le ragioni (oltre alla gravidanza) possono risiedere anche nello stile di vita. Ad esempio, alimentazione squilibrata, diete rigorose, perdita di peso improvvisa o, al contrario, aumento di peso, mancanza di attività fisica, esaurimento fisico, tensione nervosa, stress costante, esaurimenti emotivi: tutto ciò influisce sullo sfondo ormonale e quindi può portare a irregolarità mestruali..

Quali sintomi sono accompagnati da patologia?

Molte donne vanno dal ginecologo, notando che non hanno il ciclo. Naturalmente, ragioni diverse dalla gravidanza possono essere diverse. E per determinare cosa ha causato esattamente l'amenorrea, il medico cercherà di raccogliere la massima quantità di informazioni sulle condizioni del paziente.

I sintomi in questo caso possono essere diversi, poiché dipendono dal disturbo primario. Ad esempio, se stiamo parlando di un adolescente e di un'amenorrea primaria geneticamente determinata, allora puoi notare il sottosviluppo dei genitali, uno sviluppo sproporzionato del corpo, ecc.Sullo sfondo di disturbi ormonali, possono comparire segni di menopausa precoce.

Se parliamo di trauma o malattia del cervello, l'assenza di mestruazioni può essere accompagnata da mal di testa, sbalzi d'umore improvvisi, vertigini, debolezza, disturbi della personalità, ecc. Con la falsa amenorrea, il liquido si accumula negli organi pelvici, il che porta a dolore nella parte inferiore dell'addome.

Quali metodi diagnostici vengono utilizzati?

La diagnosi di amenorrea è un processo lungo. In effetti, in questo caso, è necessario non solo determinare la presenza di patologia, ma anche stabilirne la causa esatta. Quindi come si presenta questo processo e quali fasi sono presenti in esso??

Prima di tutto, il medico probabilmente proverà a scoprire se la paziente è incinta. Se c'è un'assenza di mestruazioni, il test è negativo, quindi questo è un motivo serio per condurre un esame completo per la presenza di amenorrea secondaria.

Per cominciare, viene effettuato un esame generale, nonché la raccolta di informazioni sulla presenza di fattori di rischio, ad esempio, sull'entusiasmo del paziente per le diete, la possibilità di sovraccarico mentale o fisico, malattie croniche, processi infiammatori precedentemente subiti, ecc..

In futuro, è necessario determinare il livello degli ormoni: a questo scopo, i pazienti donano il sangue per l'analisi. In laboratorio, prima di tutto, scoprono la quantità di prolattina, estrogeni, cariotina, cromati sessuali, gestageni. Inoltre, sono richiesti test per gli ormoni tiroidei, nonché un esame del sangue biochimico e la determinazione dei livelli di glucosio (per l'obesità è richiesto anche un test di tolleranza al glucosio).

Successivamente, viene eseguito un esame ecografico degli organi pelvici: durante la procedura, il medico può controllare il paziente per la presenza di malattia dell'ovaio policistico, nonché valutare le condizioni dell'endometrio. Si consiglia inoltre di tracciare un grafico delle variazioni della temperatura rettale. Viene eseguita anche un'analisi citologica di uno striscio vaginale per la presenza di alcune infezioni.

In presenza di aderenze nella cavità uterina, viene eseguito un esame più approfondito utilizzando un isteroscopio. Con l'ovaio policistico, è necessaria la laparoscopia diagnostica. Se si sospetta un tumore o un danno alla ghiandola pituitaria, il paziente deve essere inviato per un esame a un neurologo, dopo di che vengono eseguiti una radiografia del cranio, una risonanza magnetica e una TC del cervello.

Amenorrea: trattamento

Va detto subito che il trattamento dipende direttamente da cosa ha causato esattamente la scomparsa delle mestruazioni, perché l'amenorrea non è una malattia, ma piuttosto il suo sintomo.

Ad esempio, se la causa è una violazione del normale background ormonale, il paziente viene selezionato per una terapia ormonale appropriata, che può includere:

  • estrogeni, in particolare "Divigel", "Proginova", "Folliculin" - questi farmaci sono adatti sia per la presenza di malattie endocrine nelle donne che per la normalizzazione del processo di pubertà nelle ragazze adolescenti;
  • gestagens, che sono anche usati per trattare entrambe le forme di malattia (ad esempio, "Dyufaston", "Norkolut", "Utrozhestan");
  • analoghi degli ormoni che rilasciano le gonadotropine;
  • contraccettivi orali combinati ectrogeno-gestageni.

La durata della terapia ormonale può variare. Alcuni farmaci vengono utilizzati nei corsi per stimolare l'ovulazione (ad esempio, nel trattamento dell'infertilità), mentre altri necessitano di essere assunti continuamente per sostenere il ciclo mestruale fino alla menopausa.

Insieme a questo, i medici a volte prescrivono alcuni farmaci omeopatici, in particolare, Mastodinon, Remens o Klimadinon. Questi farmaci hanno un lieve effetto sul sistema ipotalamo-ipofisario, normalizzando gradualmente il ciclo mestruale, sono ben tollerati dai pazienti e hanno anche un effetto sedativo..

In alcuni casi sono necessari altri trattamenti. Ad esempio, in presenza di tumori cerebrali, è necessaria la rimozione chirurgica, la radioterapia o la chemioterapia - solo dopo che viene eseguito il trattamento ormonale per ripristinare il ciclo mestruale. In presenza di aderenze, difetti anatomici, è necessario anche un intervento chirurgico per rimuovere ostacoli meccanici e liquido mestruale. La presenza della malattia policistica è un'indicazione per la laparoscopia: questa è un'operazione microchirurgica, durante la quale il medico rimuove le neoplasie cistiche. Al termine, al paziente vengono prescritti farmaci ormonali. Secondo le statistiche, con un trattamento tempestivo avviato, le donne riescono a rimanere incinte e a sopportare con successo un bambino in futuro..

Nel caso in cui l'amenorrea sia causata da alcuni cambiamenti nel regime o nello stile di vita, è necessario eliminare tutti i fattori di rischio. Ad esempio, si consiglia ai pazienti di evitare lo stress, se necessario, assumere blandi sedativi..

Se la violazione del ciclo è causata da una dieta rigorosa, un'intensa attività fisica, al paziente viene prescritta una dieta equilibrata speciale e si riposa per recuperare. Se, al contrario, una donna ha guadagnato peso troppo rapidamente e c'è il rischio di disturbi metabolici o di sviluppo del diabete, vengono prescritte anche una dieta e una serie di esercizi fisici, che mirano a normalizzare i processi di digestione, assimilare i nutrienti e combattere l'eccesso di peso. Se, dopo diversi mesi di regime di mantenimento, le mestruazioni non sono state ripristinate naturalmente, il paziente viene selezionato farmaci ormonali appropriati. Solo in questo modo è possibile eliminare l'amenorrea. Il trattamento richiederà comunque un po 'di tempo.

Quali complicazioni sono possibili?

L'amenorrea stessa non è una minaccia per la vita umana. Ma se stiamo parlando di una forma secondaria di patologia, le malattie primarie che portano a disturbi mestruali possono essere pericolose. Inoltre, le violazioni del background ormonale e il lavoro del sistema riproduttivo di per sé possono portare a conseguenze spiacevoli:

  • le irregolarità mestruali e la mancanza di ovulazione portano alla sterilità, che a volte non risponde al trattamento;
  • aumenta il rischio di sviluppo precoce delle cosiddette malattie extragenitali legate all'età, che si verificano in uno sfondo di bassi livelli di estrogeni, ad esempio diabete mellito, osteoporosi, malattie del sistema cardiovascolare;
  • aumento del rischio di sviluppare processi iperplastici nell'utero e cancro dell'endometrio;
  • tra le donne incinte con amenorrea (se è insorta sullo sfondo di disturbi ormonali), c'è un'alta percentuale di aborti precoci, preeclampsia, diabete in gravidanza e parto pretermine.

Amenorrea: trattamento alternativo

Questo problema può essere piuttosto serio. Ad esempio, a volte, fissando un appuntamento con un ginecologo, le donne si lamentano che non c'è periodo per un anno. Cosa fare in questi casi, quali farmaci e procedure usare, te lo dirà il medico curante. Ma molti pazienti sono anche interessati a domande sull'eventualità di un trattamento domiciliare..

Va detto subito che qualsiasi ricetta popolare può essere utilizzata solo con il permesso di uno specialista, poiché l'automedicazione può essere pericolosa.

Un rimedio abbastanza efficace è considerato un infuso di prezzemolo, che è facile da preparare a casa. Per fare questo, prendi tre cucchiai di verdure fresche tritate della pianta e prepara con due bicchieri d'acqua. È meglio lasciare il medicinale in un thermos per 10-12 ore, quindi filtrare. Devi prendere mezzo bicchiere tre volte al giorno, preferibilmente prima dei pasti.

Un altro rimedio disponibile è il decotto della buccia delle cipolle ordinarie. Va bollito in poca acqua fino a quando non diventa di colore scuro. Dopo il completo raffreddamento, il brodo deve essere filtrato e bevuto tre volte al giorno, 100-150 ml.

Alcuni studi hanno dimostrato che questi rimedi casalinghi sono particolarmente efficaci quando l'aborto mestruale è causato da fattori psichiatrici. Ma se le sue cause sono più gravi (disturbi ormonali, malattie del cervello, disturbi del sistema riproduttivo), allora non puoi fare a meno dei farmaci. In questi casi possono essere utilizzati anche infusi casalinghi, ma solo come aiuto..

Esistono metodi di prevenzione?

L'amenorrea è un problema comune e non dovrebbe essere ignorato. Sfortunatamente, non ci sono mezzi speciali per prevenire questa patologia. Tuttavia, seguire alcune linee guida può ridurre il rischio di disturbi mestruali..

È necessario sottoporsi regolarmente a esami preventivi da un ginecologo, perché, avendo identificato la malattia in una fase precoce, è molto più facile trattarla. Se c'è un disturbo nel lavoro del sistema endocrino o nervoso, si raccomanda anche di venire di tanto in tanto per gli esami da un neurologo e un endocrinologo.

Uno stile di vita sano avrà un effetto positivo sul funzionamento di tutto il corpo, riducendo così la probabilità di malfunzionamento del sistema riproduttivo. Una corretta alimentazione equilibrata, mantenimento del peso entro limiti normali, eliminazione di situazioni stressanti, attività fisica regolare: tutto ciò può essere attribuito a misure preventive. Inoltre, la vita sessuale regolare, ma non promiscua, ha un effetto positivo sul lavoro dei sistemi riproduttivo ed endocrino. In ogni caso, ricorda che se non c'è gravidanza e nemmeno il ciclo, allora questo è un buon motivo per vedere un medico..