Fisioterapia

La fisioterapia è stata utilizzata con successo per trattare molte malattie come metodo primario o secondario. È particolarmente efficace contro la patologia del sistema muscolo-scheletrico e le malattie in cui i farmaci non hanno l'effetto desiderato. Uno dei tipi di effetti fisioterapici è l'uso di un amplipulse.

Cos'è la terapia con amplipulse

Terapia Amplipulse: l'effetto sul corpo umano con uno scopo terapeutico di correnti modulari sinusoidali a bassa frequenza. Per l'elettroterapia utilizzare il dispositivo Amplipulse e le sue varianti Amplipulse 4,5,6,7,8, El Esculap MedTeKo, AFT SI-01-MicroMed. Esistono apparecchi portatili che possono essere utilizzati a casa.

Durante la procedura, una corrente alternata con una frequenza di 2–5 Hz e un'ampiezza di 10–150 Hz influenza delicatamente i tessuti, provocando contrazioni muscolari, il paziente non avverte disagio. La possibilità di effettuare questo tipo di fisioterapia e il livello di esposizione sono determinati tenendo conto della natura del processo patologico, dell'età del paziente, della presenza di un'anomalia concomitante e delle condizioni generali.

Effetto curativo

L'effetto terapeutico delle correnti modulate sinusoidali (CMT) è dovuto all'effetto intervallo di una corrente elettrica. Il rilassamento muscolare si verifica negli intervalli tra l'applicazione della tensione. Ogni impatto successivo ha una grande forza di corrente, ma non superiore ai valori consentiti. Grazie al suo effetto lieve e alla profonda penetrazione nei tessuti, questa tecnica di fisioterapia può essere utilizzata nei bambini dai 6 mesi. Le correnti modulari sinusoidali hanno i seguenti effetti sul corpo:

  • miglioramento della circolazione sanguigna;
  • rigenerazione dei tessuti;
  • effetto antinfiammatorio;
  • azione antiedematosa;
  • eliminazione dell'atrofia muscolare;
  • anestesia;
  • normalizzazione della pressione sanguigna;
  • migliorare il metabolismo;
  • aumento del tono muscolare;
  • miglioramento del trofismo tissutale.

Indicazioni per l'uso

L'utilizzo di correnti modulari sinusoidali è la tecnica più delicata tra tutti i tipi di elettroterapia; è necessaria la consulenza di un medico prima di iniziare il trattamento. La terapia con Amplipulse ha indicazioni e controindicazioni.

Indicazioni per la terapia con amplipulse:

  • malattie ginecologiche: endometriosi, malattie infiammatorie;
  • lesioni del sistema nervoso periferico con sindrome da dolore grave: nevralgia, neurite, radicolite;
  • malattie del sistema genito-urinario: urolitiasi, glomeluronefrite, cistite, prostatite;
  • malattie dell'apparato respiratorio: asma bronchiale di gravità lieve e moderata, bronchite, polmonite, bronchiectasie senza esacerbazione;
  • lesioni del tratto gastrointestinale: ulcera gastrica e 12 ulcera duodenale in remissione, gastrite cronica con insufficienza secretoria, esofagite da reflusso, disturbi ipo e atonici, colite, discinesia biliare;
    malattie del cuore e dei vasi sanguigni: ipertensione arteriosa di I e II grado, aterosclerosi;
  • patologia della colonna vertebrale e delle articolazioni: spondilite anchilosante, spondilosi, osteocondrosi, ernia intervertebrale;
  • recupero dopo infortuni e interventi chirurgici;
  • riabilitazione da un ictus;
  • sovrappeso;
  • diabete;
  • lesioni oculari di natura infiammatoria e distrofica;
  • fratture ossee chiuse;
  • amiotrofia;
  • curvatura della colonna vertebrale;
  • insufficienza della circolazione venosa: gonfiore, stasi del sangue;
  • disturbi trofici nei tessuti: piaghe da decubito, necrosi;
  • malattie del cavo orale: stomatite, gengivite;
  • ristagno della linfa;
  • Malattie ORL.

Molto spesso, la terapia con amplipulse viene utilizzata per trattare l'osteocondrosi della colonna vertebrale cervicale, lombare e sacrale. CMT allevia con successo i sintomi di questa malattia: dolore, rigidità dei movimenti. La penetrazione profonda delle correnti riduce i depositi di sale e ripristina la struttura del tessuto cartilagineo. Tuttavia, per ottenere il miglior effetto, questo metodo di terapia deve essere combinato con farmaci, terapia fisica e uso di farmaci locali..

Inoltre, i CMT agiscono sul tessuto adiposo riducendo le dimensioni delle cellule. Aiuta a ridurre il peso in eccesso. A volte, per migliorare l'effetto in alcune malattie, le correnti modulari sinusoidali vengono utilizzate contemporaneamente ai farmaci (ad esempio, solfato di magnesio).

Controindicazioni per la conduzione

La terapia con Amplipulse ha una vasta gamma di indicazioni e può essere utilizzata per trattare pazienti di tutte le età. Nonostante l'effetto lieve, la terapia con amplipulse ha controindicazioni:

  • infiammazione purulenta della pelle;
  • predisposizione al sanguinamento e alla formazione di trombi;
  • neoplasie;
  • disturbi del ritmo cardiaco, ipertensione arteriosa superiore a II grado;
  • fratture ossee aperte e intraarticolari;
  • gravidanza;
  • il paziente ha un pacemaker;
  • flebeurisma;
  • ferite aperte;
  • danno a tendini e muscoli;
  • eczema generalizzato;
  • tubercolosi;
  • psicosi;
  • epilessia;
  • sclerosi multipla;
  • intolleranza alla corrente elettrica.

È necessario abbandonare la procedura quando la temperatura corporea aumenta, una sensazione generale di malessere e l'uso di correnti modulari sinusali non può essere combinato con l'assunzione di alcol. Molto spesso, i medici non raccomandano l'uso della fisioterapia durante il sanguinamento mestruale, ma l'esposizione a correnti modulari sinusoidali durante le mestruazioni può essere effettuata se la scarica non è molto abbondante.

Metodologia

Non è richiesta una preparazione speciale per il trattamento come la terapia con amplipulse, ma ci sono diverse regole di base:

  • durante il giorno, non assumere medicinali, tranne quelli vitali (con un trattamento a lungo termine, puoi assumere medicinali a partire da 3 procedure);
  • escludere l'uso di prodotti che aumentano la formazione di gas;
  • ci dovrebbe essere un pasto poche ore prima della procedura;
  • fare una doccia prima della seduta.

La posizione del paziente durante la terapia con amplipulse dipende dalla localizzazione del processo patologico. Molto spesso, il paziente si siede o si trova durante la sessione. In rari casi, ad esempio, per rimuovere un calcolo dalla vescica, il paziente si alza.

Il medico che lavora con il dispositivo comunica al paziente lo svolgimento della procedura, chiarisce lo stato di salute, quindi collega il dispositivo alla rete e imposta i parametri necessari. Le dimensioni degli elettrodi devono essere selezionate tenendo conto dell'area della lesione. Con l'aiuto della palpazione, l'operatore sanitario identifica l'area dolorante. Gli elettrodi sono fissati sulla pelle del paziente nelle lesioni. Una piastra dovrebbe essere posizionata nel punto di proiezione delle sensazioni dolorose, la seconda - trasversalmente alla prima sull'altro lato del corpo o parallela allo stesso lato. Gli elettrodi rettangolari sono fissati con un elastico, quelli rotondi sono tenuti da un'infermiera durante la procedura.

Dopo aver premuto il pulsante "paziente on", inizia la sessione di fisioterapia. Il livello di forza attuale durante la procedura è impostato sul valore richiesto, mentre il paziente non dovrebbe provare dolore. Per diversi minuti il ​​paziente avverte una leggera vibrazione: sotto l'influenza della corrente, le fibre muscolari si contraggono. Alla fine della sessione, il dispositivo viene spento, gli elettrodi vengono rimossi.

La durata della procedura è di 15-20 minuti, a volte fino a 40 minuti. Le sessioni si svolgono tutti i giorni o ogni altro giorno. In alcuni casi, è necessario utilizzare la terapia con amplipulse due volte al giorno con una pausa di 5 ore. Durata media del corso - 10-15 procedure.

Precauzioni di sicurezza quando si usa l'amplipulse

Per evitare emergenze, è richiesta una stretta osservanza delle regole di sicurezza quando si lavora con amplipulse a casa, così come in una clinica o in ospedale..

Prima di accendere il dispositivo, è necessario verificare l'integrità dell'isolamento, le condizioni degli elettrodi. La manopola del potenziometro dovrebbe essere a zero. Se è necessario modificare il livello di tensione durante la procedura, il paziente viene scollegato dalla corrente. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata alle precauzioni di sicurezza quando si lavora con amplipulse quando si trattano pazienti con localizzazione del processo patologico sul viso e sul collo. In questo caso è necessario utilizzare l'amperaggio minimo..

Gli elettrodi devono essere applicati sulla pelle secca. Prima di iniziare la procedura, è obbligatorio un esame: il trattamento con correnti modulari sinusoidali è escluso se c'è un'infiammazione sulla pelle. Gli elettrodi devono essere posizionati correttamente sul corpo e fissati. Possono essere spostati solo dopo aver abbassato il livello corrente a zero. L'aumento della tensione viene effettuato gradualmente ed è accompagnato dal monitoraggio delle condizioni del paziente. Se il paziente avverte disagio, la corrente deve essere ridotta. La prima sessione viene eseguita alla minima potenza del dispositivo, successivamente viene portata alla richiesta.

La terapia con Amplipulse ha ricevuto recensioni positive da medici e pazienti. Se necessario, la terapia viene prescritta ai bambini: dopo un ciclo di fisioterapia, il bambino inizia rapidamente a rotolare, a sedersi e la deformità dei piedi viene corretta. CMT si sono dimostrati efficaci nella complessa terapia dell'osteocondrosi e delle malattie articolari, per il mal di schiena di varie eziologie. Tuttavia, il trattamento con amplipulse è un evento molto responsabile, è necessario tenere conto delle controindicazioni e seguire le raccomandazioni del medico.

Amplipulse: indicazioni e controindicazioni, quanto spesso puoi farlo, pro, contro

La terapia con amplipulse è un metodo comune di trattamento fisioterapico, in cui l'effetto sul corpo è di correnti modulate sinusoidali (SMT). Prima condotta nel 1963. Si riferisce all'elettroterapia, viene utilizzata come tecnica terapeutica, riabilitativa e preventiva. Uno dei tipi più efficaci di elettroterapia per le malattie delle ossa e delle articolazioni.

Parliamo delle indicazioni e delle controindicazioni dell'amplipulse, consideriamo i metodi e le caratteristiche popolari delle procedure a casa.

Terapia Amplipulse: l'essenza della tecnica e gli effetti positivi

Qual è questa procedura? L'azione del CMT si basa sugli stessi principi del trattamento con correnti diadinamiche:

  • l'effetto ritmico dell'SMT sul tessuto nervoso e muscolare attraverso i meccanismi spinali porta all'eliminazione del dolore;
  • la contrazione ritmica delle fibre muscolari porta ad un miglioramento della circolazione sanguigna periferica e del deflusso linfatico, alla formazione di collaterali vascolari e ad un miglioramento del trofismo tissutale.
  • Le procedure contribuiscono al sollievo dei processi infiammatori e al riassorbimento degli infiltrati, all'eliminazione dell'edema, all'attivazione dei processi rigenerativi, al miglioramento del metabolismo, alla prevenzione dell'atrofia e all'aumento del tono muscolare.
  • Amplipulse attiva il centro vasomotorio, ha un effetto vasodilatatore e aiuta ad alleviare lo spasmo vascolare.
  • Oltre all'effetto stimolante sui muscoli scheletrici, le correnti sinusoidali aumentano il tono delle vie biliari, ureteri, vescica urinaria, intestino, stimolano la secrezione di pancreas, stomaco, ghiandole surrenali, attivano il metabolismo epatico.
  • CMT allevia il broncospasmo, migliora la funzione della respirazione esterna e della ventilazione dei polmoni, migliora il drenaggio dell'espettorato.

La differenza tra SMT e correnti diadinamiche è un effetto più lieve, che permette di utilizzare il metodo nelle neuriti acute con disturbi vegetativo-vascolari significativi e in altri processi patologici anche in fase acuta (vedi indicazioni).

Grazie alla profonda penetrazione nei tessuti è possibile influenzare anche la muscolatura liscia. L'effetto analgesico dopo una singola esposizione è maggiore per le correnti diadinamiche; nel caso di SMT, questo effetto si manifesta dopo un ciclo di procedure. L'effetto neuromiostimolante dell'SMT dipende dalla profondità e dalla frequenza di modulazione delle correnti: è più forte di quando esposto a correnti dirette, ma più debole di quello di correnti fluttuanti e DCT.

Indicazioni

Le indicazioni per l'amplipulse per tutte le fasce d'età, compresi i bambini, sono le seguenti:

  • nevrosi e stati simili a nevrosi di varia origine;
  • patologie del sistema nervoso periferico: neuriti, nevralgie, plessiti, che si manifestano con significativi disturbi vegetativo-vascolari;
  • paresi e paralisi;
  • disfunzione della parte autonomica del NS;
  • emicrania;
  • malattie delle articolazioni e della colonna vertebrale di natura degenerativa-distrofica: osteocondrosi di tutte le parti della colonna vertebrale, artrosoartrite, artrite reumatoide, radicolite, periartrite, spondiloartrosi e altre artrosi;
  • danno alle radici nervose;
  • ernia intervertebrale;
  • fratture ossee chiuse;
  • scoliosi;
  • sindrome del dolore riflesso-tonico;
  • atrofia muscolare dopo immobilità prolungata del paziente sullo sfondo di lesioni, operazioni precedenti;
  • malattia occlusiva arteriosa periferica;
  • aterosclerosi vascolare;
  • linfostasi;
  • gastrite cronica con grave insufficienza secretoria;
  • ulcera peptica e ulcera duodenale;
  • discinesia dell'intestino e della cistifellea (ma solo se non ci sono calcoli);
  • reflusso esofageo;
  • colite cronica;
  • disfunzione del sistema riproduttivo femminile;
  • malattie ginecologiche infiammatorie;
  • atonia della vescica;
  • atonia della prostata;
  • impotenza;
  • prostatite cronica;
  • stadio di ipertensione I;
  • obesità;
  • diabete;
  • bronchite cronica e polmonite;
  • bronchiectasie;
  • asma bronchiale;
  • infiammazione degli organi interni (reni, polmoni, ecc.);
  • urolitiasi (incluso periodo acuto con colica renale);
  • malattie degli occhi.

È possibile eseguire un amplipulse combinando più diagnosi? Sì, ma non in parallelo, ma in corsi intermittenti fissati dal medico.

Controindicazioni

Le controindicazioni di Amplipulse sono assolute e devono essere prese in considerazione quando si prescrive il trattamento:

  • intolleranza individuale;
  • epilessia;
  • tubercolosi;
  • la presenza di un pacemaker impiantato;
  • aritmie cardiache e malattie cardiovascolari (ipertensione II e III grado, bradicardia sinusale);
  • flebeurisma;
  • la presenza di un'articolazione impiantata in metallo;
  • malattie del sangue sistemiche;
  • malattie purulente della pelle e del tessuto adiposo sottocutaneo;
  • tromboflebite;
  • sanguinamento e tendenza a loro;
  • tumore maligno;
  • fratture aperte;
  • alta temperatura;
  • alcolico, intossicazione da droghe.

Amplipulse è più spesso prescritto per l'osteocondrosi e le malattie reumatiche, per alleviare il dolore, migliorare il trofismo della cartilagine, il tono muscolare e normalizzare i processi metabolici.

La terapia con Amplipulse può essere abbinata a fangoterapia, ultrasuoni, crioterapia e magnetoterapia.

Apparecchiature utilizzate per la terapia con amplipulse

Oggi vengono utilizzati i seguenti dispositivi di varie modifiche:

  • "Amplipulse" (modelli 4, 5, 6, 7, 8),
  • "Amplidin",
  • "AFT SI-01-MicroMed",
  • "El Esculap MedTeCo".

Molto spesso vengono utilizzati i dispositivi 4 e 5. "Amplipulse-7" può essere utilizzato per la terapia con amplipulse e l'elettroforesi, poiché funziona in due modalità.

Ogni dispositivo è dotato di elettrodi per diverse parti del corpo con una serie di fissaggi. La forza della corrente, la durata dell'impulso e la durata della procedura sono regolate dagli interruttori sull'unità principale.

Per le procedure vengono utilizzati elettrodi a piastra per applicazione percutanea ed elettrodi per esposizione addominale (rettale, vaginale, uretrale, intragastrica), che possono essere singoli o riutilizzabili. Disponibile anche in elettrodi tondi portatili.

Per uso esterno vengono utilizzati tamponi idrofili. La dimensione dell'elettrodo dovrebbe corrispondere all'area dell'area dolorante.

Come viene effettuato il trattamento

Formazione

Non è richiesta alcuna preparazione speciale per l'esposizione transdermica. All'ora stabilita, il paziente deve presentarsi per la procedura. Prima di procedere con l'installazione degli elettrodi, l'infermiera controlla lo stato della pelle nella zona interessata: non devono essere presenti graffi, eruzioni cutanee, ascessi, ferite.

Se è prevista la stimolazione gastrica intracavitaria, la procedura viene eseguita a stomaco vuoto..

Procedura

Il paziente è sul divano in posizione supina, seduta o eretta, a seconda dell'area di esposizione pianificata. L'infermiera fissa gli elettrodi secondo lo schema. Quindi il dispositivo si accende ed è configurato per una determinata modalità e tipo di lavoro. L'intensità della corrente viene impostata in modalità manuale e viene portata gradualmente alla comparsa di vibrazioni sotto gli elettrodi: il parametro il più delle volte aumenta con ogni procedura successiva al massimo possibile secondo il metodo.

Il trattamento viene effettuato con rilassamento muscolare, che dipende dal paziente: non bisogna affaticarsi e preoccuparsi.

Esposizione percutanea

Una benda idrofila viene applicata all'area della pelle corrispondente al fuoco patologico, un elettrodo viene applicato sopra e fissato con una benda elastica o sacchi di sabbia in modo che non si muova durante la sessione. Il secondo - accanto ad esso, a una distanza corrispondente alla dimensione trasversale del 1 ° elettrodo o dal lato opposto, è fissato allo stesso modo. Se si utilizzano gli elettrodi sui supporti, l'infermiera li fissa con le mani.

Impatto intracavitario

Gli elettrodi intracavitari devono essere sterili. Sono lubrificati con vaselina o un gel speciale, delicatamente iniettati nella cavità. L'uso di un amplificatore è consentito solo in modalità I di funzionamento: viene utilizzata una corrente sinusoidale, che viene dosata in base alle letture di un milliamperometro. Pertanto, prima di accendere il dispositivo, assicurarsi che sia impostata la modalità di funzionamento I. L'uso della modalità II è severamente vietato, poiché i prodotti di elettrolisi possono causare ustioni chimiche dei tessuti..

La forza della corrente durante il trattamento intracavitario viene aumentata fino a quando si verifica una leggera vibrazione sotto gli elettrodi e quando viene eseguita l'elettrostimolazione - fino a quando le contrazioni del tessuto muscolare non sono visibili visivamente.

Tempo medio della procedura: 5-10 minuti per area, durata totale dell'esposizione - 60 minuti, al giorno, per ciclo - 10-15 procedure.

Modalità di funzionamento dei dispositivi "Amplipulse"

Si basa sull'utilizzo di una corrente sinusoidale alternata (5 kHz), modulata in ampiezza con una frequenza di 10-150 Hz. La corrente alternata dei parametri dati penetra nei tessuti senza irritazione significativa dei recettori cutanei, quindi non c'è sensazione di bruciore sotto gli elettrodi. Per potenziare l'effetto stimolante sui tessuti nervosi e muscolari, interocettori e propriocettori, la frequenza di 5 kHz viene modulata con una profondità del 25-100% in ampiezza da una bassa frequenza.

I dispositivi per la terapia con amplipulse hanno 2 modalità di funzionamento, ognuna di esse, a sua volta, ha 4 tipi di lavoro.

Modalità I - corrente sinusoidale. Lavoro duro e faticoso:

  • Tipo di lavoro I: PM o modulazione costante. Frequenza portante - 5 kHz, fluttuazioni di frequenza da 10 a 150 Hz. L'abitudine dei tessuti a tale corrente si sviluppa rapidamente, quindi la forza della corrente aumenta ogni 20-30 secondi. La corrente viene utilizzata per ottenere un effetto di blocco del ganglio.
  • Tipo di lavoro II: PP o premessa - pausa. Frequenza portante - 5 kHz, fluttuazioni di frequenza da 10 a 150 Hz. A differenza di un PC, la corrente viene generata in modo intermittente, la durata dei messaggi e delle pause: 1-6 sec. Viene utilizzato per la stimolazione elettrica dei muscoli scheletrici a una frequenza di modulazione di 50-70 Hz e per influenzare il tessuto muscolare liscio a una frequenza di modulazione di 10-30 Hz.
  • Tipo di lavoro III: NP o frequenza portante - pacco. Le correnti sinusoidali della frequenza portante di 5 kHz sono seguite da correnti modulate da oscillazioni di frequenza 10-150 Hz. La durata dei burst di corrente non modulati e modulati è compresa tra 1 e 6 sec. Ha un leggero effetto stimolante sul sistema neuromuscolare. Viene utilizzato per la sindrome del dolore acuto, nonché per la preparazione prima del IV tipo di lavoro.
  • Tipo di operazione IV: IF o frequenza intermittente. I pacchetti di corrente sinusoidale, modulati dalle oscillazioni della frequenza selezionata, vengono modificati da una corrente modulata a una frequenza fissa di 150 Hz. La durata degli impulsi di corrente con queste frequenze di modulazione è regolata separatamente nel range di 1-6 sec. Molto spesso viene utilizzato per ottenere un effetto anestetico o come effetto sui processi trofici. Selezionando la frequenza di modulazione e la durata dei burst si possono scegliere combinazioni che assomigliano a correnti diadinamiche modulate con periodi lunghi o brevi.

II modalità di funzionamento - corrente rettificata. In questa modalità ci sono anche 4 tipi di corrente modulata semisinusoidale, le modalità sono simili alla terapia diadinamica. Ha un effetto irritante sui recettori nervosi periferici della pelle. Può essere utilizzato per l'introduzione di farmaci nel corpo.

Lo schema principale di esposizione

Lo schema principale di esposizione, che viene utilizzato per l'osteocondrosi e altri processi con forte dolore, viene eseguito come segue:

  1. In modalità alternata, tipo di lavoro III, alla frequenza di 100 Hz con una profondità di modulazione del 75%, inviando per 2-3 sec. entro 3-5 minuti;
  2. Quindi passano al tipo di lavoro V, a una frequenza di 70 Hz con una profondità di modulazione del 75-100%, una durata di burst di 3 secondi. entro 3-5 minuti.

Quando si trattano le sindromi dolorose, l'approccio è il seguente:

  • dolore intenso: gli elettrodi sono installati trasversalmente rispetto al fuoco del dolore o all'asse longitudinale del nervo periferico;
  • una vasta area del sito: dividono la zona in più campi e agiscono su di essi uno per uno;
  • le procedure possono essere eseguite due volte al giorno, almeno dopo 3 ore;
  • più forte è il dolore, maggiore è la frequenza e minore è la profondità di modulazione.

Per la stimolazione elettrica del tessuto muscolare, viene utilizzato il lavoro di tipo II e la posizione degli elettrodi è determinata dal tipo di paresi / paralisi. Durante il trattamento della paresi periferica, gli elettrodi vengono installati nell'area dei punti motori del muscolo e del tessuto nervoso interessati. Con la paresi centrale, stimolano gli antagonisti dei muscoli spastici. Frequenza, ampiezza, profondità, modulazioni, durata delle raffiche / pause vengono impostate individualmente da un fisioterapista!

Tecniche per eseguire procedure a seconda della patologia

Ecco le tecniche di amplipulse più popolari utilizzate in fisioterapia.

Effetti sul sistema nervoso centrale

Un elettrodo di 6 x 2 cm con una guarnizione è posto sopra la regione della fronte, il secondo, della stessa misura, è posto sul retro della testa, fissato con una benda elastica.

  • modo operativo I, genere IV;
  • effetto sedativo - gamma di frequenza di modulazione 100-150 Hz, stimolazione del sistema oppioide del cervello ed effetto anestetico - 70 Hz;
  • profondità di modulazione - 100% con una durata di burst di 2-3 secondi;
  • intensità di corrente - 3-5 mA, fino a quando non si avverte una leggera vibrazione sotto gli elettrodi;
  • durata - 15 minuti al giorno, corso - 10 procedure.

Impatto sulla zona del colletto (trattamento dell'osteocondrosi del rachide cervicale)

Un elettrodo viene posizionato nella parte inferiore della regione occipitale con la cattura della zona di proiezione dei segmenti CIV-Тhn, il secondo - nella zona da IX toracica a I vertebra lombare.

  • modo operativo I, genere I e IV;
  • frequenza di modulazione -100 Hz;
  • profondità di modulazione - 50-75% con una durata di burst di 2 sec;
  • intensità di corrente - 10-15 mA;
  • durata - 3-5 minuti in ogni tipo, quotidiano, corso - 10-15 procedure.

Effetti sull'apparato neuromuscolare dell'occhio

Un elettrodo rotondo cavo con una guarnizione è posto nell'orbita dell'occhio malato, il secondo elettrodo è fissato sulla parte posteriore della testa, avvolto in bende elastiche.

  • modalità di funzionamento I, tipo di lavoro II;
  • frequenza di modulazione - 50 Hz;
  • profondità di modulazione - 100% con durata burst / pause 1-2 sec;
  • intensità di corrente - 4-5 mA;
  • durata - 15-20 minuti al giorno, corso - 10-15 procedure, sono consentiti corsi ripetuti.

Impatto sul nervo sciatico (trattamento della lumboishalgia vertebrogenica nei periodi acuti e subacuti)

Eseguire 2-3 styling sulle seguenti aree:

  • lombosacrale paravertebrale-gluteo o paravertebrale;
  • popliteo-subgluteale;
  • la superficie esterna anteriore della parte inferiore della gamba e la parte posteriore del piede.
  • modalità di funzionamento I, tipo di lavoro III e IV;
  • frequenza 70 Hz;
  • profondità di modulazione 50-100% con durata burst 1-3 sec;
  • intensità di corrente 10-15 mA;
  • durata - 3-4 minuti per area, ogni giorno, corso - 8-10 procedure.

Impatto sullo stomaco (trattamento della discinesia ipomotoria nel periodo di riabilitazione postoperatoria)

L'elettrodo della sonda viene inserito nello stomaco, il secondo elettrodo appiattito si trova all'esterno, nella regione epigastrica.

  • modalità di funzionamento I, tipo di lavoro II;
  • frequenza 10-30 Hz;
  • profondità di modulazione 75-100% con durata pausa / burst 5 sec.;
  • intensità di corrente 5-10 mA, fino a sensazioni di leggera vibrazione nello stomaco;
  • durata - 15 minuti al giorno, corso - 5 procedure. Dopo aver completato il corso, viene eseguita un'amplificazione percutanea trasversale con gli stessi parametri correnti.

Effetti sullo stomaco e sul duodeno 12 (trattamento della gastroduodenite e dell'ulcera peptica)

L'obiettivo è un effetto analgesico e stimolazione del trofismo. 2 elettrodi da 200 cm 2 sono posizionati nel seguente ordine: uno - nella zona piloroduodenale, il secondo - nella proiezione delle vertebre toraciche V-IX sul retro.

  • modalità di funzionamento I, genere III e IV;
  • frequenza 70-100 Hz;
  • profondità di modulazione 50-75% con una durata burst di 2-3 secondi;
  • intensità di corrente - 15-20 mA, fino a quando non si verifica una vibrazione pronunciata nell'area degli elettrodi sovrapposti;
  • durata - 3-5 minuti per ogni tipo di lavoro, quotidiano, corso - 10-15 procedure.

Effetti sulla prostata

La tecnica rettale richiede l'uso di un elettrodo speciale. Il paziente è su un fianco, le gambe piegate e portate all'addome. Uno, un elettrodo speciale viene inserito nel retto di 5-7 cm, il secondo è fissato sopra l'articolazione pubica.

  • modo operativo I, genere II;
  • frequenza 10-30 Hz;
  • profondità di modulazione 100% con pause / burst durata 5 sec.;
  • intensità di corrente - 15-15 mA, fino a quando non si verificano vibrazioni pronunciate nell'area di applicazione degli elettrodi;
  • durata - 15 minuti, ogni giorno / ogni altro giorno, corso - 10-12 procedure.

Caratteristiche del trattamento durante l'infanzia

Amplipulse è utilizzato per i bambini piccoli solo in modalità alternata, il trattamento è consentito dai 5-6 mesi di età (dispositivi "Amplipulse").

Il regime raddrizzato è prescritto per i bambini da 2-3 anni.

I metodi di trattamento e la tecnica sono simili a quelli degli adulti con l'unica differenza che l'intensità e la durata delle procedure sono dimezzate o di un terzo. L'area degli elettrodi dovrebbe corrispondere alla dimensione del focus patologico, quindi è più piccola che negli adulti. Gli elettrodi vengono fissati esclusivamente con il metodo del bendaggio, garantendo una perfetta aderenza. L'estremità dell'elettrodo del filo è fissata insieme agli elettrodi per evitare ustioni.

Dosaggio della corrente per densità: nei bambini di età inferiore a 2 anni - 0,015-0,03 mA / cm 2, 3-7 anni - 0,04-0,08 mA / cm 2. Assicurati di monitorare la condizione durante l'intera procedura.

Dopo l'amplificazione, la pelle deve essere lubrificata con glicerina, metà diluita con acqua bollita, in modo che non ci siano irritazioni e desquamazione.

Terapia Amplipulse a casa

Home amplipulse consente il trattamento senza visitare una struttura medica.

Il dispositivo mobile è "Amplipulse-7". Si tratta di un dispositivo medico multifunzionale per il trattamento di correnti sinusoidali modulate a bassa frequenza in due modalità: diretta e alternata. Il dispositivo dispone di una modalità di elettropuntura che consente di agire sui punti attivi biologici. Può essere utilizzato nella sanità, nella medicina dello sport ea casa.

Ha effetti trofici, stimolanti, analgesici, vasodilatatori, decongestionanti, antinfiammatori, riassorbenti in varie condizioni patologiche.

Venduto in una valigetta tipo valigetta in materiale isolante. Il coperchio superiore è rimovibile e fornisce libero accesso al dispositivo. Il set include un set di elettrodi monouso. La posizione di lavoro è orizzontale. Il dispositivo dispone di 4 canali indipendenti che consentono di influenzare 4 campi procedurali. Le modalità di funzionamento e gli schemi per l'applicazione degli elettrodi dipendono dalle indicazioni per la procedura e sono descritti in dettaglio nelle istruzioni per l'uso terapeutico dell'amplipulse. C'è un indicatore che mostra il tempo fino alla fine dell'esposizione, entro 30 secondi. dopo la fine viene emesso un segnale acustico.

Amplipulse a casa è consentito solo dopo un appuntamento dal medico!

Sicurezza durante la procedura

Tutti i dispositivi appartengono alla II classe di protezione, non richiedono la messa a terra e possono essere utilizzati sia nel reparto di fisioterapia, sia in altri reparti dell'ospedale, oltre che a casa. Le correnti a bassa frequenza non sono pericolose per l'uomo, ma è vietato utilizzare un dispositivo che non funziona o presenta difetti o malfunzionamenti.!

Il medico specialista ha l'obbligo di osservare le precauzioni di sicurezza durante l'installazione degli elettrodi e l'esecuzione della procedura, per monitorare visivamente le condizioni del paziente.

Il collegamento del dispositivo alla rete, la scelta delle direzioni e dei tipi di CMT vengono eseguiti nella posizione zero della manopola di regolazione. Se durante la procedura è necessario spostare gli elettrodi in un'altra parte del corpo, anche il valore della corrente deve essere ridotto a zero..

È vietato pulire l'alloggiamento e il pannello di controllo, sostituire parti con il dispositivo acceso. In caso di malfunzionamento del dispositivo, scollegarlo immediatamente, anche dalla rete.

Risposte a domande popolari dei lettori

Quali sono le sensazioni durante la procedura??

La procedura è indolore. Durante la seduta, il paziente avverte una leggera vibrazione nell'area degli elettrodi e contrazione muscolare. Per alcune persone, questo può sembrare insolito e spiacevole, ma sicuramente non è doloroso..

Quante sessioni di terapia con amplipulse saranno necessarie per trattare l'osteocondrosi?

L'osteocondrosi è una malattia cronica che può essere curata solo al primo stadio. Per sospendere i processi degenerativi-distrofici, fermare il dolore e prevenire le riacutizzazioni, saranno necessarie circa 10 sedute.

La procedura è sicura?

Fatti salvi i parametri raccomandati e l'assenza di controindicazioni, la procedura è assolutamente sicura..

Terapia Amplipulse come tipo di fisioterapia per le malattie dell'apparato muscolo-scheletrico

Nella fase di remissione dopo la rimozione di un processo infiammatorio o altro processo acuto nelle malattie del tessuto osseo e cartilagineo, è altamente consigliabile utilizzare procedure fisioterapiche. Aiutano a migliorare la microcircolazione e il flusso sanguigno, accelerano i processi metabolici, prevengono un'ulteriore degenerazione ossea.

Il metodo più blando di trattamento con la corrente elettrica è la terapia con amplificazione..

Cos'è la terapia con amplipulse?

La terapia con Amplipulse è un metodo di impatto locale fisioterapico sul corpo, durante il quale l'area degli organi interessati è interessata da elettrodi a corrente alternata (corrente modulata sinusoidale - CMT). Il nome del metodo (pulsazioni di ampiezza) è associato al fatto che durante la procedura viene impostata una certa modalità di modulazione delle oscillazioni elettriche.

Alcuni dispositivi moderni offrono la possibilità di eseguire non solo la terapia con amplificazione, ma anche il trattamento con correnti a bassa frequenza non modulate (per alcune malattie viene prescritto un regime di trattamento che include l'alternanza di questi tipi di effetti).

L'applicazione più diffusa della fisioterapia della terapia con amplipulse è stata ottenuta nelle malattie della colonna vertebrale (spondilosi, osteocondrosi, ernia e altre) e in altre malattie del tessuto osseo e cartilagineo associate a una significativa gravità del dolore.

Se applicato nelle prime fasi, si osserveranno dinamiche positive nel tempo (l'effetto della procedura tende ad accumularsi).

Meccanismo di azione

L'effetto terapeutico sul corpo durante la terapia con amplipulse viene effettuato mediante corrente alternata. La corrente modulata ha la proprietà di agire e penetrare nei tessuti sottostanti e creare in essi una serie di pulsazioni ritmiche, che creano le proprie correnti nei neuroni. Pertanto, viene creato un focus nelle fibre nervose che si sovrappone alla sensazione di dolore.

Caratteristiche della terapia con amplipulse:

  • I moderni dispositivi per la terapia con amplificazione consentono di impostare diverse modalità di esposizione - con diversi valori di profondità e frequenza di modulazione, diversa variabilità degli impulsi di corrente e interruzioni.
  • Inoltre, la serie sopra descritta di pulsazioni ritmiche viene creata nelle fibre muscolari, che aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e il metabolismo nei tessuti sottostanti..
  • Maggiore è il valore della profondità di modulazione, minore è la frequenza della corrente e più a lungo viene diretta la corrente, maggiore è l'effetto irritante della procedura..
  • Rispetto ai tipi di fisioterapia che utilizzano corrente continua o non modulata (dispositivi DDT), la corrente sinusoidale è più morbida, quindi il paziente non avverte formicolio o altre sensazioni spiacevoli sulla zona cutanea trattata.
  • Le correnti con un'alta frequenza di modulazione sono utilizzate per gli spasmi della muscolatura liscia (organi viscerali e vasi sanguigni), lavorano con il cervello e la sindrome del dolore grave. Correnti con una frequenza di modulazione media - quando si lavora con patologie con una forma cronica di flusso.

Inoltre, il dispositivo per la terapia con amplipulse ha una modalità di funzionamento "raddrizzata", progettata per l'introduzione di vari composti sotto la pelle mediante elettroforesi.

Quali sono i vantaggi della terapia?

In termini di caratteristiche di qualità, l'effetto della terapia con amplipulse può essere classificato come segue:

  • Massaggio muscolo scheletrico ed eliminazione degli spasmi.
  • Eliminazione dell'edema (dovuto all'azione di drenaggio linfatico).
  • Effetto antinfiammatorio.
  • Miglioramento della circolazione sanguigna, metabolismo, vasodilatazione, abbassamento della pressione sanguigna.
  • Sollievo dal dolore nella zona esposta.
  • Sonno migliorato (se esposto a una vasta area di pelle).

Indicazioni per l'uso

La terapia con Amplipulse è indicata per un gran numero di malattie dell'apparato muscolo-scheletrico di varie eziologie. Inoltre, diverse malattie implicano diversi tipi di esposizione a correnti sinusoidali..

Per alcuni pazienti, viene elaborata una metodologia e un regime di trattamento con esposizione prolungata a una corrente potente, per altri, al contrario, un'esposizione a breve termine a una bassa frequenza debole.

Raccomandazioni e indicazioni per la terapia con amplipulse:

  • Tutti i tipi di ernie intervertebrali.
  • Osteocondrosi, disturbi della postura, diversi tipi di curvatura spinale.
  • Radicolite.
  • Periartrite, artrite reumatoide.
  • Qualsiasi artrosi.
  • Spasmi dei muscoli della schiena e degli organi viscerali.
  • Aterosclerosi vascolare.
  • Piedi piatti e alluce valgo.
  • Fratture chiuse.

Amplipulse per l'osteocondrosi

L'impatto viene eseguito sulla colonna vertebrale interessata secondo il seguente schema:

  • Vengono utilizzati 4 e 3 tipi di lavoro (ciascuno per 5 minuti, la durata totale dell'esposizione è di 10 minuti).
  • Nel corso cronico del processo, lo schema di esposizione: profondità di modulazione 75-100%, frequenza 30-40 Hz.
  • In corrente acuta: profondità 25-50%, frequenza 80-100 Hz.
  • La durata della procedura è di 5 minuti, il corso include 8-12 procedure.

Amplipulse per ernia intervertebrale

Gli elettrodi sono posti ai lati dell'ernia. La profondità di modulazione è del 50%, la durata della trasmissione è di 1 s, la frequenza di modulazione è di 80-100 Hz. La durata è di 10-15 minuti. Il corso consiste in 8-10 procedure.

Amplipulse in ginecologia

La stimolazione delle tube di Falloppio mediante terapia con amplipulse può essere avviata solo dopo la fine della scarica sanguinolenta durante il ciclo (altrimenti verranno rilasciate ancora di più). Tratta fibromi uterini, ipertonia, vampate di calore nelle donne in postmenopausa.

Con l'ausilio dell'apparato per terapia con amplificazione, è possibile realizzare la stimolazione del tubo diadinamico. Il catodo viene posizionato nella vagina e l'anodo nella zona del coccige. La forza della corrente continua è 8-12 mA, la durata del messaggio è 1 s, la durata della procedura è di 15 minuti. Si eseguono fino a 10 procedure per corso.

Amplipulse per la scoliosi

La terapia con Amplipulse per la scoliosi viene utilizzata secondo il seguente schema:

  • Gli elettrodi sono posizionati a sinistra ea destra, paralleli alla colonna vertebrale (area interessata).
  • Lavorano prima con la corrente DN per mezzo minuto (in modo alternato), poi con l'occhio del KP, applicando un cambio di polarità, per tre minuti.
  • Durante la terapia con amplipulse del rachide cervicale, lavorano quindi con una corrente PN (1 min) e poi con una corrente IF (4 min).
  • Quando esposto alla colonna vertebrale sacrale e lombare, la durata della corrente KP aumenta di un minuto, a partire dalla terza procedura.
  • Quando si lavora con correnti PN e IF, la profondità è del 50%, la frequenza di modulazione è 80-100 Hz, la durata del messaggio è 1 s.
  • Corso di terapia Amplipulse per le procedure del rachide cervicale 8-10, per la colonna vertebrale sacrale e lombare - 5-8.

Amplipulse con piedi piatti

L'elettrodo è posizionato sulla superficie interna del piede. Funziona con corrente LF (modalità variabile) con profondità di modulazione zero per mezzo minuto. Quindi lavorano per 3-4 minuti con correnti PN e IF con una profondità del 50-100%, una frequenza di modulazione di 80-100 Hz e una durata del burst di 2 secondi. Vengono eseguite un totale di 12-14 procedure.

Amplipulse durante la gravidanza

La gravidanza è una controindicazione alla terapia con amplipulse, poiché il suo effetto medico antispasmodico può portare a un aborto spontaneo di una paziente incinta oa deformità fetali intrauterine.

Terapia Amplipulse per bambini

L'uso di questo metodo di fisioterapia per il trattamento dei bambini impone alcune restrizioni:

  • Può essere utilizzato solo per bambini di età superiore ai sei mesi..
  • La durata di una procedura di terapia con amplipulse è la metà della durata di una malattia simile in un paziente adulto.
  • A causa dell'elevato numero di micromovimenti inconsci nei bambini piccoli, è consigliabile avvolgere gli elettrodi con una benda.
  • La modalità raddrizzata viene utilizzata solo dall'età di tre anni.

Controindicazioni

Le controindicazioni alla terapia con amplipulse sono:

  • Malattie psichiatriche, epilessia.
  • Gravidanza.
  • Vene varicose, tromboflebite, trombosi, disturbi della coagulazione del sangue.
  • Insufficienza cardiaca, precedente infarto e altre gravi malattie cardiache, ipertensione.
  • Emofilia.
  • I primi giorni dopo lesioni e fratture.
  • Malattie purulente di qualsiasi tessuto e infezioni acute.
  • La presenza di protesi metalliche.
  • Tumori del cancro.

Apparecchio per la terapia con amplificazione

Dispositivi SMT

Questa serie di dispositivi è progettata specificamente per la terapia di amplipulse con una corrente modulata sinusoidale. Ogni versione successiva del dispositivo presenta miglioramenti rispetto alla precedente (affidabilità, compattezza, flessibilità delle impostazioni di regolazione correnti, chiarezza dell'interfaccia). Produttore di NPF "Electroapparat", città di Bryansk.

Per modificare la durata dell'invio in corso durante la terapia con amplipulse, è presente un pulsante "Durata". Ci sono anche pulsanti che controllano la frequenza e la profondità della modulazione corrente. I dispositivi implementano 4 o 5 "tipi" di lavoro, caratterizzati dall'alternanza di corrente modulata con corrente non modulata, di pausa o modulata con una diversa frequenza di modulazione.

I principali modelli di dispositivi SMT e le loro caratteristiche tecniche:

  • Il dispositivo "Amplipulse - 4" ha applicato elettrodi a piastra di cinque dimensioni. Il circuito dell'apparato comprende generatori di alta e bassa frequenza regolabile e un interruttore che crea diverse modalità. Il dispositivo ha 4 tipi di lavoro e una modalità rettificata. Il prezzo del dispositivo è di 20.000 rubli.
  • Il dispositivo "Amplipulse 5br" ha 5 tipi di lavoro (2 modalità rettificate - polarità negativa e positiva), elettrodi a piastra aerea di cinque dimensioni ed elettrodi in grafite di carbonio. Rispetto al dispositivo precedente, è stato aggiunto un nuovo tipo di lavoro: un'alternanza intermittente di una serie di oscillazioni modulate di 150 Hz e pause. Costo: 30.000 rubli.
  • Il dispositivo "Amplipulse - 7M" implementa modalità operative monocanale e ad anello (con 4 canali). Ogni canale può generare catodo e anodo, correnti rettificate e alternate. Il costo del dispositivo è di 70.000 rubli.
  • Il dispositivo "Amplipulse - 8" ha modalità di funzionamento completamente identiche a "Amplipulse - 7M", ma differisce per il fatto che i parametri sono controllati in modalità manuale tramite pulsanti separati e la possibilità di rendere il coefficiente di modulazione superiore al 100%. Il prezzo del dispositivo è di 30.000 rubli.

Dispositivi combinati

Alcuni dispositivi (ad esempio, la serie "Refton"), oltre alla terapia con amplipulse, implementano altri metodi di effetti fisioterapici (correnti diadinamiche, galvaniche, fluttuanti), che rendono il loro utilizzo adatto ad una gamma molto ampia di patologie.

Il dispositivo "Refton" può essere collegato simultaneamente a due pazienti galvanicamente isolati (a tutti i dispositivi della serie "Amplipulse" - solo uno alla volta). La modalità operativa per la terapia con amplificazione è supportata da un solo canale (in ognuno dei due canali), è presente un coefficiente di modulazione della corrente del 125%.

Il range delle possibili frequenze delle oscillazioni portanti è molto più ampio di quello dei dispositivi della serie Amplipulse: oltre alla frequenza standard di 5 kHz per questi ultimi, viene implementato anche un segnale hard (2-4 kHz) per lavorare con processi degenerativi, e un segnale soft (6-10 kHz) - per analgia, trattamento dei processi acuti e infiammatori

Il dispositivo "Stimul-1" è più spesso utilizzato nella pratica medica per la stimolazione muscolare elettrica, ma attraverso di esso può essere implementata anche la terapia con amplificazione. Il dispositivo dispone di 4 modalità di funzionamento, che differiscono per la durata dell'invio corrente e il rapporto tra invio e pausa. Il set comprende elettrodi di diverse forme e dimensioni realizzati in tessuto di carbonio indurito.

Com'è la procedura?

La procedura di terapia con amplipulse si svolge più spesso in un ambiente ospedaliero:

  • Durante la procedura di terapia con amplipulse, sedersi o sdraiarsi, a seconda della localizzazione della malattia.
  • Posizionare sull'organo o parallelamente ad esso (nel caso della colonna vertebrale) un gruppo di elettrodi di dimensioni adeguate, fissarli, quindi impostare le impostazioni nella posizione iniziale (richiesta da uno specifico regime di trattamento).
  • Accendere il dispositivo a bassa potenza, aumentando lentamente fino a quando il paziente non avverte una pulsazione indolore, ma molto tangibile.
  • Il giorno prima della procedura di terapia con amplipulse, il paziente deve interrompere l'assunzione di farmaci, 4-5 ore - assumere cibo leggero.
  • Durante il corso delle procedure, è consigliabile rifiutare il cibo che stimola la formazione di gas e provoca gonfiore (legumi, pane di segale).

Istruzioni per l'utilizzo del dispositivo a casa

Il dispositivo per eseguire la terapia con amplipulse funziona correttamente solo con i seguenti parametri ambientali secondo le istruzioni (le loro deviazioni sono irte di effetti collaterali o guasti del dispositivo):

  • Umidità dell'aria non superiore all'80%.
  • Pressione atmosferica 650-800 mm Hg..
  • Temperatura ambiente 10-35 gradi. Centigrado.
  • Tensione di rete 220 W..

Sicurezza nell'applicazione

Affinché l'uso della terapia con amplipulse porti il ​​massimo beneficio e non crei conseguenze spiacevoli inaspettate, è necessario seguire rigorosamente le regole di sicurezza a casa durante la terapia:

  • Non accendere il dispositivo quando la custodia è rimossa.
  • Non risolvere i problemi del dispositivo senza prima scollegarlo dalla rete.
  • Prima di posizionare gli elettrodi sul corpo del paziente, verificare l'integrità dell'isolamento del cavo e il corretto collegamento del dispositivo.
  • La posizione degli elettrodi sul corpo può essere modificata solo a corrente zero..
  • Per la terapia con amplificazione della testa e del collo, utilizzare l'amperaggio minimo.
  • Posizionare gli elettrodi solo sulla pelle asciutta, prima di posizionare gli elettrodi assicurarsi che non ci siano segni di infiammazioni, crepe, danni alla pelle.
  • Comunicare con il paziente durante la procedura (se dice di essere a disagio, la forza dell'impatto dovrebbe essere ridotta).

Effetti collaterali della terapia con amplipulse

Gli effetti collaterali quando si utilizza la terapia con amplipulse possono manifestarsi nelle seguenti situazioni:

  • Se le procedure sono state eseguite contrariamente alle controindicazioni.
  • Se il paziente è ipersensibile a scosse elettriche.
  • Se la terapia con amplipulse è stata utilizzata per accelerare la penetrazione di farmaci e agenti nei tessuti, possono verificarsi reflusso o costipazione.
  • Se le regole per l'utilizzo del dispositivo non vengono seguite.