Metodi di trattamento per l'endometrite cronica e la loro efficacia

Durante l'infiammazione, i processi di morte e crescita dell'endometrio si confondono, di conseguenza, il ciclo viene interrotto, può verificarsi infertilità, può verificarsi sanguinamento uterino e può anche verificarsi un aborto spontaneo.

Il trattamento dell'endometrite cronica è una lunga procedura che comporta ripetuti cambi di farmaco.

  1. Cos'è l'endometrite?
  2. Tipi di endometrite
  3. Diagnosi della malattia
  4. Endometrite acuta
  5. Sintomi di endometrite acuta
  6. Trattamento dell'endometrite acuta
  7. Endometrite cronica
  8. Sintomi di endometrite cronica
  9. Le cause dell'endometrite cronica
  10. Quando c'è un aumentato rischio di endometrite cronica?
  11. Infezioni causate dalla malattia
  12. Complicazioni
  13. Trattamento dell'endometrite cronica
  14. Antibiotici e farmaci antivirali
  15. Farmaci ormonali
  16. Trattamento dell'endometrite con rimedi popolari
  17. Endometrite e gravidanza
  18. Recensioni
  19. Prevenzione dell'endometrite

Cos'è l'endometrite?

L'endometrite è la formazione di un'infiammazione nella parte interna del rivestimento uterino, il cosiddetto endometrio. Questo disturbo è causato dall'ingresso di varie infezioni.

L'endometrio cambia la sua struttura durante l'intero ciclo mestruale, vale a dire, cresce e matura, preparandosi per la futura fecondazione dell'uovo e muore se il concepimento non si verifica. La cavità uterina è in uno stato normale e ha una barriera protettiva affidabile contro gli agenti patogeni infettivi se è rivestita di endometrio.

La malattia di solito si manifesta:

  • dopo il curettage della cavità uterina,
  • parto intensivo,
  • interruzione della gravidanza,
  • usura a lungo termine della spirale,
  • taglio cesareo,
  • infiammazione ovarica,
  • operazioni ginecologiche,
  • biopsia endometriale.

L'infiammazione si sta sviluppando rapidamente ed è acuta. Diversi agenti patogeni sono coinvolti nell'infezione..

Tipi di endometrite

Esistono due forme di endometrite:

  • Una forma acuta della malattia si sviluppa a seguito di parto, mini-aborti o aborti, nonché curettage diagnostico della cavità uterina, isteroscopia, ecc. Scarsa rimozione della placenta o parti dell'ovulo, formazione di coaguli o sangue liquido è una microflora ideale per il verificarsi di un processo infiammatorio acuto e l'eccitazione dell'infezione. Molto spesso, l'endometrite postpartum è la causa dell'infezione postpartum. Inizia nel 40% dei casi dopo un taglio cesareo e nel 20% con una forma naturale di parto. Ciò è dovuto ad una massiccia ristrutturazione del funzionamento del sistema immunitario e ormonale del corpo femminile, perché durante la gestazione di un bambino, l'immunità e la resistenza ai batteri "cadono". Anche l'herpes simplex e il micobatterio tubercolare a volte diventano la causa dell'endometrite acuta. Inoltre, gonococchi, clamidia, citomegalovirus, micoplasma, ecc. Possono provocare la malattia..
  • L'endometrite cronica è una conseguenza dell'endometrite acuta che non è completamente guarita. In quasi il 90% dei casi, un tale disturbo accompagna i rappresentanti dell'età riproduttiva ed è ben distribuito con misure terapeutiche e diagnostiche intrauterine, con un gran numero di aborti. Questo tipo di endometrite diventa uno dei motivi frequenti di aborto spontaneo, infertilità, fecondazione in vitro di scarsa qualità, durante la gravidanza e il parto difficili, nonché nel periodo successivo al parto..

Diagnosi della malattia

Al fine di confutare o confermare la diagnosi stabilita, trovare agenti patogeni e determinare il grado della loro attività, è necessario completare i seguenti studi:

  1. Esame su una sedia ginecologica. Per stabilire una diagnosi, il medico esamina le condizioni dell'utero, se c'è un aumento e un leggero indurimento. Allo stesso tempo, gli strisci vengono prelevati dal canale tsevircal e dalla vagina. Mostrano se la mucosa è infiammata o meno. Inoltre, il muco viene raccolto nella cervice per future ricerche batteriologiche, che mostreranno l'agente eziologico della malattia.
  2. Procedura ad ultrasuoni. La procedura ecografica viene ripetuta due volte: la prima volta all'inizio del ciclo mestruale e la seconda volta nella seconda metà del ciclo. Con l'aiuto di questo studio, puoi vedere i segni dell'endometrite: polipi, cisti, aderenze endometriali e il suo ispessimento.
  3. Isteroscopia. Questa procedura prevede un esame microscopico dettagliato del pene utilizzando uno strumento a fibra ottica. L'esame viene eseguito in anestesia generale nella seconda settimana del ciclo. Allo stesso tempo, durante l'esame, viene eseguita una biopsia di diverse aree dell'endometrio contemporaneamente. Di conseguenza, puoi ottenere non solo il motivo stesso, ma anche scoprire quanto è attivo..

Se la diagnosi è confermata, il medico dovrà prescrivere ulteriori studi per comprendere la causa esatta della malattia:

  • un esame del sangue per la presenza di anticorpi (ELISA) - consente di determinare la presenza di un'infezione virale (citomegalovirus e virus dell'herpes),
  • la semina del materiale viene prelevata dalla cavità uterina e con il suo aiuto vengono identificati gli agenti causali dell'infiammazione, il che consente di capire quali antibiotici cureranno l'infezione,
  • La diagnostica PCR del muco dall'utero aiuterà a trovare con precisione tutti i virus e batteri che hanno causato la formazione di una forma cronica della malattia.

In caso di infertilità, al paziente viene prescritto un esame del sangue per i livelli ormonali.

Endometrite acuta

L'agente patogeno entra nella cavità uterina durante il sesso o quando l'organo genitale è danneggiato. Se il trattamento non viene effettuato in tempo, può causare complicazioni pericolose per la salute, al passaggio allo stadio cronico e persino infertilità.

Anche i normali tamponi igienici possono essere una conseguenza della malattia se non vengono seguite le norme per il loro utilizzo. Con un'igiene impropria, lavaggi frequenti e l'uso di contraccettivi intrauterini, possono comparire problemi con la formazione e la morte dell'endometrio.

Sintomi di endometrite acuta

La forma acuta di endometrite nei suoi sintomi è simile ai disturbi che si presentano nel sistema digerente: proctite, appendicite, paraproctite. Questo tipo di malattia si manifesta già il terzo giorno dopo l'esposizione al virus..

È caratterizzato da dolore nella parte inferiore dell'addome, minzione dolorosa, febbre, brividi, secrezione purulenta con un odore sgradevole, coaguli sanguinanti, aumento della frequenza cardiaca, in rari casi, sanguinamento uterino.

Trattamento dell'endometrite acuta

È necessario combattere l'endometrite acuta in una clinica, perché il riposo a letto è richiesto in combinazione con il trattamento farmacologico. Vengono prescritti antibiotici, che vengono selezionati prendendo uno striscio.

Sulla base dei suoi risultati, il medico determinerà la sensibilità dell'infezione a vari tipi di antibiotici e selezionerà quelli più efficaci. La reazione all'assunzione di farmaci compare solo una settimana dopo l'inizio del trattamento.

Oltre agli antibiotici, sono prescritti:

  • vitamine,
  • antistaminici,
  • terapia infusionale con soluzioni di glucosio-sale per la disintossicazione dell'organismo,
  • antiossidanti e immunostimolanti,
  • farmaci antimicotici.

Se una donna ha sanguinamento uterino, quando si tratta di endometrite acuta, viene utilizzato un impacco di ghiaccio e posizionato sullo stomaco. Con l'infiammazione purulenta, l'utero viene lavato con antisettici. Se l'endometrite ha una fase inattiva, il disturbo viene trattato con irudoterapia (trattamento con sanguisughe) e fisioterapia.

La differenza nella scelta dei farmaci e delle procedure si basa principalmente sul tipo di infezione, sulla dinamica del processo, sullo stato di immunità e sullo stadio della malattia.

Con una forma acuta di endometrite, non bisogna dimenticare l'intossicazione del corpo, perché i batteri rilasciano un'enorme quantità di tossine. Per fare questo, i ginecologi prescrivono vasti usati come sistema endovenoso: reopoliglucina, albina, soluzione salina, refortan. Gli antiossidanti sotto forma di vitamina C saranno un'utile aggiunta a questo trattamento..

Endometrite cronica

Se la lotta contro l'endometrite acuta viene ritardata, si trasformerà senza problemi in cronica. Quando si trattano i disturbi, i suoi sintomi si attenuano leggermente, ma rimane una violazione del ciclo mestruale, una leggera sensazione di dolore, la scarica diminuisce leggermente, ma non si ferma.

Molto spesso, la malattia si manifesta con disbiosi prolungata dei genitali e con forme croniche esacerbate di malattie a trasmissione sessuale. Con un taglio cesareo, l'endometrite è provocata dalla presenza di materiale di sutura che è stato a lungo nell'utero, nonché da un aborto di scarsa qualità, a causa della presenza di residui fetali nell'organo genitale.

Esistono diverse classificazioni di endometrite acuta:

  • focale: l'infiammazione non attraversa l'intera parte interna del guscio, ma sulle sue singole parti,
  • diffuso: il cambiamento non è nell'intera area dell'endometrio, ma in più della metà di esso.

Esiste una classificazione in base alla profondità della lesione:

  • endomiometrite: lo strato muscolare della cavità uterina è interessato,
  • superficiale - si verifica solo nel rivestimento interno dell'utero.

A seconda della natura della malattia, l'endometrite cronica è suddivisa in:

  1. Inattivo - fase di remissione. Il disturbo in questo momento non mostra sintomi e si riscontra durante l'esame prima della fecondazione in vitro e durante lo studio dei problemi di infertilità.
  2. Lento - evidente con sintomi minimi ei suoi segni possono essere rilevati con l'ecografia dell'utero. Se viene eseguita una biopsia, puoi studiare come procede l'infiammazione..
  3. Grado di attività moderato: visibile solo sugli ultrasuoni e con la biopsia sono visibili i cambiamenti e la loro attività.

Sintomi di endometrite cronica

Spesso, l'endometrite cronica si verifica in assenza di sintomi.

Ma se la malattia è moderatamente attiva, l'infiammazione è rappresentata dai seguenti sintomi:

  • dolore durante il sesso,
  • periodi molto scarsi o pesanti,
  • fatica,
  • dolore doloroso alla schiena lombare o alla regione sovrapubica,
  • dolore persistente che aumenta con le mestruazioni,
  • mestruazioni ritardate,
  • icore o secrezione sanguinolenta tra i periodi,
  • impossibilità di concepire un bambino,
  • aumento della temperatura fino a 38 gradi.

Le cause dell'endometrite cronica

Le ragioni per la formazione di una forma cronica di endometrite sono la penetrazione di microrganismi dannosi nella cavità uterina: funghi, virus e batteri simili a lieviti. Con un tipo non specifico di disturbo causato dalla flora "normale", che si trova sulle labbra, il perineo e l'ano.

In uno stato normale, la cavità uterina è chiusa da influenze esterne, perché termina in uno stretto tubo nella cervice pieno di secrezione densa e viscosa. I microbi possono penetrarlo solo durante il parto e le mestruazioni, perché possono penetrare nella cavità uterina, che in questo momento non è sterile.

Cause:

  • raschiatura e aborto,
  • taglio cesareo,
  • grandi polipi nel canale cervicale,
  • biopsia endometriale,
  • parto difficile,
  • uso a lungo termine della spirale uterina,
  • pulizia impropria,
  • uso frequente di creme spermicide,
  • mioma sottomucoso che cresce vicino alla cervice e apre il suo canale.

Quando c'è un aumentato rischio di endometrite cronica?

Molto spesso, la forma cronica si verifica nelle donne in età riproduttiva (21-45 anni), che sono sessualmente attive. La malattia non è meno sviluppata nelle donne che non sono sessualmente attive.

Le donne ad alto rischio includono:

  • dopo biopsia endometriale,
  • con dispositivo intrauterino,
  • dopo aborto spontaneo e biopsia,
  • con candidosi batterica e vaginosi,
  • dopo isteroscopia e isterosalpingografia,
  • con infezione da citomegavirus e herpes genitale,
  • dopo il curettage diagnostico,
  • dopo malattie genitali - micoplasmosi, clamidisi, tricomoniasi e gonorrea,
  • con infiammazione cronica della cervice (cervicite).
  • complicanze infettive dopo il parto, ad esempio, endometrite postpartum,
  • polipi o fibromi uterini sottomucosi.

Infezioni causate dalla malattia

Questo disturbo è solitamente causato da vari tipi di infezioni. Di solito sono gli stessi nelle forme croniche e acute..

Queste sono malattie causate dalla clamidia e dall'ureaplasma più semplici, lanciate dalla candidosi, nonché da batteri e microbi di vario tipo e, ovviamente, da malattie a trasmissione sessuale. Qualsiasi disturbo localizzato nella vagina può spostarsi rapidamente nella cavità uterina.

Un'esacerbazione del decorso cronico dell'infiammazione si verifica con una diminuzione dell'immunità e, di solito, entra in una fase attiva, che non dipende in alcun modo dal tipo di infezione portata.

Complicazioni

L'endometrio è lo strato funzionale più responsabile dell'utero, responsabile del normale corso della gravidanza..

I processi infiammatori in esso comportano la minaccia di aborto spontaneo, pesante portamento del feto, insufficienza placentare e, possibilmente, sanguinamento dopo la fine del parto. Pertanto, una donna che ha subito l'endometrite dovrebbe essere sotto la particolare attenzione di un ginecologo.

Tra le conseguenze di questo terribile disturbo, ci sono aderenze all'interno della cavità uterina, ad es. sinechie intrauterine, disturbi mestruali, cisti e polipi endometriali, indurimento uterino.

Tubi e ovaie, aderenze degli organi pelvici possono partecipare al processo infiammatorio di questo disturbo e può persino svilupparsi la peretonite. Di norma, con la malattia adesiva, si verifica un forte dolore addominale, che può portare alla sterilità..

Trattamento dell'endometrite cronica

Più della metà delle donne si chiede se l'endometrite cronica possa essere superata. Certo, è possibile quando si sceglie un trattamento individuale, che dipende dallo stadio dell'attività del processo e dalla presenza di una complicazione.

Nella terapia, i ginecologi moderni utilizzano un approccio integrato: trattamento immunomodulatore, antimicrobico, fisioterapico e riparatore. La lotta contro la malattia si svolge in più fasi.

Al primo, le infezioni vengono eliminate, al secondo, l'endometrio viene ripristinato. Per questo vengono utilizzati antibiotici con un ampio spettro di azione. Il processo di recupero si basa su una combinazione di terapia metabolica e ormonale.

I farmaci vengono iniettati nella mucosa della cavità uterina per aumentare la concentrazione nel centro stesso dell'infiammazione e questo dà un effetto elevato del trattamento.

Antibiotici e farmaci antivirali

Con l'endometrite con un'infezione batterica, gli antibiotici sono rigorosamente prescritti. Perché diversi batteri sono molto sensibili a determinati tipi di antibiotici. Oggi non esiste ancora uno speciale regime di trattamento universale..

Per ogni paziente, viene sviluppato individualmente, concentrandosi sull'agente patogeno e sulla sua sensibilità al farmaco. Nella fase acuta, gli antibiotici vengono somministrati per via endovenosa, vale a dire Metrogyl in combinazione con cefalosporina. Se necessario, al paziente vengono somministrate iniezioni di gentamicina.

Se nell'utero è stato trovato un virus dell'herpes genitale, sono necessari farmaci antivirali. Di solito, questo è Acyclovir. Inoltre, vengono prescritti immunomodulatori, cioè farmaci per aumentare l'immunità.

La durata dell'uso di antibiotici non dovrebbe essere superiore a dieci giorni.

I più apprezzati sono:

  • L'amoxicillina è un farmaco ad ampio spettro economico utilizzato per il trattamento endovenoso e orale. Usa da 0,75 a 3 grammi al giorno.
  • Ceftriaxone viene utilizzato per via endovenosa per bloccare la sepsi e sopprimere l'agente infettivo. Non dovrebbe essere prescritto all'inizio della gravidanza. La dose giornaliera non deve superare i due grammi..

Farmaci ormonali

La forma cronica si basa non solo sull'infezione, ma anche sulla morte dell'endometrio e sull'interruzione del processo di formazione. Pertanto, la terapia ormonale è una fase integrante della lotta contro la malattia..

Di solito vengono prescritti vari farmaci contraccettivi, che devono essere assunti tra tre mesi e sei mesi. Dopo aver assunto questi farmaci, il ciclo mestruale viene solitamente ripristinato. E dopo aver subito il trattamento, una donna può rimanere incinta.

Se una donna è incinta, quindi per preservare il feto, le vengono prescritti farmaci a base di ormoni estrogeni.

In altri casi, se la donna non è in posizione, viene applicato il seguente regime di trattamento:

  • 1 metà del ciclo - Divigel viene applicato sulla pelle dell'addome inferiore, che esegue l'iperplasia endometriale. Ha molte controindicazioni, quindi il trattamento deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un medico. La dose giornaliera non deve superare un grammo.
  • 2 metà del ciclo - somministrazione vaginale di supposte o somministrazione orale di Utrozhestan. È a base di progesterone e deve essere assunto una capsula mattina e sera. Il trattamento vaginale viene eseguito solo con il permesso di un medico, poiché con alcuni tipi di infezione può essere controindicato.

Trattamento dell'endometrite con rimedi popolari

È possibile curare completamente l'endometrite con i rimedi della nonna? Come si suol dire, da 50 a 50 e solo su consiglio del medico. Ti selezionerà i farmaci in combinazione con i rimedi popolari per ottenere il miglior risultato.

Con un tale trattamento combinato, il medico può prescrivere test aggiuntivi che mostreranno quanto sia efficace questo trattamento a base di erbe, perché alla fine puoi solo rimuovere i sintomi della malattia e l'infiammazione nel corpo rimarrà.

Endometrite e gravidanza

Le donne con endometrite, come altre, sperano in un concepimento di successo. Ma il guaio è che è quasi impossibile sopportare un feto e dare alla luce un bambino..

Esistono due minacce importanti che interferiscono con la normale gravidanza:

  • Il primo è che la mucosa della cavità uterina non è affidabile, perché l'endometrio danneggiato non consente all'embrione di prendere piede, anche se avviene la fecondazione. Ma ci sono casi in cui l'uovo può essere trattenuto, ma allo stesso tempo c'è una grande minaccia di aborto spontaneo, che persisterà per tutto il periodo di gestazione. Molte donne non hanno nemmeno il tempo di scoprire la loro gravidanza e credono di essere generalmente sterili, quindi prima di trarre conclusioni premature, dovresti essere esaminato da un ginecologo.
  • La seconda minaccia è che il processo infiammatorio non si ferma nemmeno nella fase iniziale della maturazione fetale, al contrario, si sta attivamente sviluppando, interessando sia le pareti della cavità uterina che il feto in crescita. Di norma, una tale combinazione di circostanze termina con un aborto già nelle prime fasi. A questo punto, può verificarsi intossicazione intrauterina o morte fetale..

Ma non scoraggiarti, perché l'endometrite cronica può essere completamente curata, il che significa che in futuro sarà possibile pianificare una gravidanza. Con una dinamica positiva del trattamento e una diminuzione del processo infiammatorio, vengono eseguite procedure di fisioterapia riparativa, che contribuiscono al ripristino delle proprietà delle cellule endometriali.

Recensioni

Recensioni di donne sull'endometrite:

Prevenzione dell'endometrite

Misure preventive:

  • La prevenzione dell'endometrite durante il trasporto di un bambino comporta una visita precoce da un ginecologo e un'osservazione regolare da parte di un ginecologo. Le complicazioni durante la maturazione fetale possono causare la formazione di endometrite postpartum.
  • Il rispetto del regime di lavoro e di riposo con la completa esclusione degli straordinari e del lavoro notturno dal momento del concepimento sono aspetti importanti nella prevenzione dell'endometrite.
  • I contatti con vari pesticidi e il lavoro in un tipo di produzione dannoso sono estremamente vietati. Non dimenticare il congedo di maternità e usalo come indicato.
  • L'alimentazione regolare dovrebbe includere complessi vitaminici e minerali, verdura e frutta, passeggiate all'aria aperta: tutto ciò aiuta ad aumentare l'immunità e impedisce alle infezioni di attecchire nel corpo di una donna incinta.
  • L'igiene personale dovrebbe essere sempre monitorata, perché non consente lo sviluppo di processi infiammatori nella vagina. Ha grande rilevanza negli ultimi periodi di maturazione dei frutti. I denti malsani sono il problema principale dell'igiene e, essendo colpiti dalla carie, diventano un agente eziologico di infezione, che può portare anche a infiammazioni dell'organo genitale.
  • Le donne che sono a rischio di sviluppare endometrite post-partum sono strettamente tenute a sottoporsi a profilassi antibiotica nell'ospedale di maternità. Alcuni farmaci vengono utilizzati immediatamente dopo la fine del travaglio. Ci sono farmaci che vengono iniettati ripetutamente, di solito tre volte. Vale la pena notare che un tale farmaco può influenzare l'allattamento, fino alla sua perdita..

Pertanto, osservando periodicamente un ginecologo, l'endometrite cronica può essere rilevata nelle prime fasi. Se una donna usa tamponi intrauterini durante le mestruazioni, devono essere cambiati in modo tempestivo, perché i tamponi sono un mezzo di igiene.

Il rapporto sessuale protetto con l'uso di contraccettivi eviterà l'ingresso di microrganismi dannosi. Dopo aborti, interventi intrauterini e taglio cesareo, gli antibiotici dovrebbero essere presi per la prevenzione.

Quali antibiotici prendere per l'endometrite nelle donne

L'efficacia della terapia per le patologie del sistema riproduttivo dipende dall'identificazione tempestiva del problema. Lo so in prima persona, quindi condividerò la mia esperienza.

  • 1 L'endometrite può essere trattata con antibiotici durante la gravidanza?
  • 2 10 principi della terapia antibiotica
  • 3 tipi di farmaci a seconda della forma della malattia
    • 3.1 Antibiotici per endometrite acuta
    • 3.2 Agenti antibatterici per la forma cronica
  • 4 Ceftriaxone e Longidase per endometrite
  • 5 Evitare gli antibiotici
  • 6 Come trattare
    • 6.1 Clindamicina
    • 6.2 Gentamicina
    • 6.3 Ampicillina
    • 6.4 Metronidazolo, Sulbactam ed Ertapenem
    • 6.5 Cefoxitin
    • 6.6 Piperacillina e Tazobactam sodico
    • 6.7 Cefotetan
    • 6.8 Cefazolin

L'endometrite può essere trattata con antibiotici durante la gravidanza?

Spesso, le donne incinte sono interessate, se è stata diagnosticata una malattia, se gli antibiotici possono essere prescritti nella loro posizione per l'endometrite. Fondamentalmente, durante la gravidanza, alle donne vengono prescritte procedure fisioterapiche, un corso di vitamine e farmaci immunostimolanti. Tuttavia, in caso di infiammazione grave, il medico consiglia la terapia antibiotica..

10 principi della terapia antibiotica

Il trattamento dell'endometrite con agenti antibatterici si basa su principi importanti:

  1. I preparati con effetto subfrontale sono prescritti dopo aver identificato l'agente eziologico della patologia.
  2. Il farmaco viene assunto rigorosamente secondo il piano: dosaggio, regime temporale.
  3. Rivela la resistenza del microbo ai farmaci.
  4. Prescrivere farmaci con una vasta gamma di effetti sul provocatore infiammatorio.
  5. Non puoi prendere medicine senza prescrizione medica.
  6. Non è consentito assumere farmaci scaduti.
  7. L'efficacia dell'antibiotico assunto viene valutata un paio di giorni dopo la prima dose.
  8. La questione del prezzo è importante.
  9. Elimina l'autotrattamento dell'endometrite.

Il trattamento viene effettuato sotto la supervisione di uno specialista.

Tipi di farmaci a seconda della forma della malattia

Le lesioni patologiche del rivestimento interno dell'utero devono essere trattate utilizzando misure complesse, tenendo conto del grado della reazione infiammatoria, della sua forma. La terapia può variare. Ma gli antibiotici, tra gli altri medicinali, sono lo strumento principale nella lotta contro i patogeni..

Antibiotici per endometrite acuta

Il trattamento di un processo acuto viene eseguito immediatamente con i seguenti farmaci:

  • Cefazolina per via intramuscolare;
  • Gentamicina contro batteri gram-negativi;
  • Metragil contro i patogeni anaerobici;
  • in caso di emergenza, al paziente viene prescritta Ampicillina per via intramuscolare.

Il regime di trattamento è selezionato dal medico curante. Dopo i risultati della coltura batterica, la terapia può essere regolata.

Agenti antibatterici per la forma cronica

Anche il trattamento della forma cronica di endometrite si basa sull'assunzione di antibiotici. Questi sono tali medicinali:

  • Kefzol;
  • Cefotaxime;
  • fluorochinoli.

Il farmaco metronidazolo è popolare. Ha eccellenti proprietà antibatteriche e antiprotozoarie..

Ceftriaxone e Longidase per endometrite

Con l'aiuto di Ceftriaxone, la reazione infiammatoria viene rapidamente interrotta. Il farmaco è prescritto per patologia acuta ea lungo termine. Longidaza è anche incluso nel corso delle misure sanitarie, poiché fornisce una migliore microcircolazione sanguigna..

Come evitare gli antibiotici

Se rifiuti di usare la terapia antibiotica, devi seguire alcuni consigli:

  • rimuovere le tossine dal sangue e dall'area infiammata;
  • consumare vitamine;
  • aumentare l'immunità locale con l'iniezione di timalin.

Come trattare

L'endometrite è causata da un'infezione microbica, per questo motivo sono necessarie misure per eliminare il provocatore. Gli agenti antibatterici hanno un effetto curativo. Diverse combinazioni di farmaci vengono utilizzate nel regime di trattamento, il che aumenta l'effetto terapeutico.

Clindamicina

Rappresentante del gruppo di lincosamidi, che si adatta perfettamente alle malattie provocate da stafilococco, streptococchi aerobici e anaerobici.

Gentamicina

Il farmaco è un gruppo aminoglicosidico, efficace contro i batteri gram-negativi. È usato per via intramuscolare e endovenosa.

Ampicillina

Lo strumento blocca la sintesi della parete cellulare batterica durante la riproduzione attiva, grazie alla quale i batteri acquisiscono sensibilità agli antibiotici.

Metronidazolo, Sulbactam ed Ertapenem

Questi medicinali hanno ampie proprietà battericide a causa della rapida inibizione della sintesi delle pareti cellulari batteriche..

Cefoxitin

Cefoxitin fa fronte ai cocchi gram-positivi e ai bastoncelli gram-negativi.

Piperacillina e Tazobactam sodico

La combinazione di ampicillina con sodio tazobactam è molto efficace come monoterapia in 2/3 dei pazienti. Questa combinazione ha un effetto dannoso sui microrganismi anaerobici. Ma i farmaci non sono ideali per il trattamento di infezioni nosocomiali..

Cefotetan

Il farmaco viene utilizzato in monoterapia per rimuovere batteri gram-negativi, anaerobici e alcuni tipi di batteri gram-positivi.

Cefazolin

L'antibiotico agisce combinandosi con proteine ​​leganti la penicillina, dopodiché rallenta la sintesi della parete cellulare batterica, sopprimendo la replicazione dei microrganismi patogeni.

Farmaci per il trattamento dell'endometrite nelle donne

Il processo infiammatorio localizzato sullo strato interno dell'utero è chiamato endometrite in ginecologia. Di solito, la malattia si sviluppa sullo sfondo della penetrazione della microflora patogena e spesso diventa causa di aborto spontaneo e infertilità.

Gli antibiotici per l'endometrite sono quasi sempre usati; i farmaci di questa azione hanno lo scopo di eliminare l'agente batterico che causa l'infiammazione. Con l'inizio tempestivo dell'uso di agenti antimicrobici, l'utero viene ripristinato in un ciclo di trattamento e la forma acuta della malattia non si trasforma in cronica.

L'endometrite è considerata una patologia polimicrobica, pertanto, quando si scelgono farmaci antibatterici per eliminare l'infiammazione della mucosa uterina, sono necessarie un'attenta diagnosi e identificazione dell'agente patogeno. A seconda del tipo, vengono selezionati farmaci antimicrobici appropriati.

Cause che provocano lo sviluppo della malattia

Indipendentemente dal tipo di agente patogeno, l'endometrite si sviluppa sullo sfondo della cosiddetta infezione ascendente, che penetra dall'esterno durante i rapporti, le docce, vari interventi chirurgici.

Fattori che provocano la malattia:

  1. Dopo un aborto o un raschiamento diagnostico. L'infezione può essere portata direttamente nella cavità uterina se gli strumenti non sono sufficientemente sterili.
  2. Rapporti non protetti durante le mestruazioni.
  3. Malattie infettive complicate con una significativa diminuzione della difesa immunitaria. Provocano lo sviluppo del processo infiammatorio dell'endometrio.
  4. Infezioni genitali acute o croniche. Possibile infiammazione della mucosa.
  5. Non conformità o violazione degli standard igienici. Escherichia coli alla deriva nella vagina è possibile con un lavaggio improprio. In questo caso, la vaginosi batterica si sviluppa inizialmente, sullo sfondo, l'endometrite.

L'endometrite cronica si sviluppa per la seconda volta in una forma acuta che non viene trattata. I sintomi della forma cronica sono attenuati. È lei la principale causa di infertilità, aborto. In questa fase la mucosa subisce alterazioni atrofiche, possibilmente formazione di cisti ed edema cronico, iperplasia o ipertrofia dell'endometrio.

Trattamento dell'endometrite a seconda della forma

Il cardine del trattamento per qualsiasi forma di malattia sono i farmaci antibatterici. Tuttavia, prima viene eseguita una diagnosi: uno striscio per determinare la sensibilità agli antibiotici e il tipo effettivo di patogeno. Questa patologia uterina viene trattata con farmaci antibatterici ad ampio spettro, poiché occorrono almeno 7 giorni per studiare il patogeno.

In caso di gravità grave o moderata della fase acuta dell'infezione, viene utilizzata una combinazione di due tipi di antibiotici: penicilline e farmaci beta-lattamici o cefalosporine insieme ad aminoglicosidi e metronidazolo.

Gli antibiotici vengono somministrati più spesso per via intramuscolare o endovenosa e talvolta vengono utilizzati farmaci per via orale per le infezioni lievi. Inoltre, miscele antisettiche vengono utilizzate per il lavaggio della cavità uterina, contagocce per rimuovere le tossine, farmaci immunostimolanti, complessi vitaminici.

Se vengono diagnosticate infezioni a trasmissione sessuale, possono essere prescritti farmaci con uno spettro d'azione più ristretto.

Antibiotici per il tipo acuto

I farmaci antibatterici per il trattamento della fase acuta dell'endometrite sono prescritti principalmente fino a quando non si ottengono i risultati dell'analisi batteriologica. Nella terapia complessa usano:

  1. Ceftriaxone. Antibiotico della serie di cefalosporine di terza generazione, caratterizzato da un'azione prolungata.
  2. Gentamicina. Efficace per i batteri gram-negativi.
  3. Metrogyl. Farmaco antimicrobico, efficace contro protozoi e batteri anaerobici.
  4. Doxiciclina. Farmaco antibatterico semisintetico per somministrazione intramuscolare ed endovenosa, appartiene al gruppo delle tetracicline, ha un ampio spettro di attività, è efficace contro i microrganismi gram-positivi (streptococchi, stafilococchi). È più spesso usato se l'agente eziologico dell'endometrite è la clamidia e alcuni altri microrganismi.

In caso di dolore acuto nell'addome inferiore, deterioramento della condizione, possono essere prescritti farmaci per cure di emergenza per le donne:

  1. Sulbactam è un farmaco antimicrobico con un effetto inibitorio della beta-lattamasi.
  2. Ampicillina: un farmaco con effetto battericida.

Oltre alla terapia di base con agenti antibatterici, vengono utilizzati metodi chirurgici di trattamento. Sono utilizzati nel caso in cui la causa della malattia non sia eliminata dai farmaci, causati da un uso improprio o dall'inserimento dello IUD, i resti della placenta o dell'ovulo nell'utero dopo un aborto o un parto. Il curettage viene eseguito in anestesia generale.

Antibiotici per forma cronica

Con il passaggio della malattia alla fase cronica, un agente antibatterico viene prescritto solo dopo aver determinato il tipo di agente patogeno. Viene utilizzato il seguente elenco di farmaci:

  1. Metronidazolo (solitamente sotto forma di supposte).
  2. Amoxicillina.
  3. Ceftriaxone.
  4. Amoxiclav.
  5. Clindamicina.
  6. Ampicillina.
  7. Cefotaxime.
  8. Augmentin.
  9. Unazine.

I farmaci sono spesso usati in combinazione. Ad esempio, Gentamicina, Ampicillina e Metronidazolo consentono il massimo effetto su tutti i possibili agenti causali dell'endometrite. Tuttavia, più spesso una combinazione di medicinali viene utilizzata nella fase acuta della malattia fino a quando non viene identificata la causa..

In forma cronica, quando la patologia viene trattata più spesso per l'infertilità, i sintomi sono praticamente assenti o non espressi, viene alla ribalta uno studio diagnostico per identificare l'agente eziologico della malattia.

Inoltre, nella fase cronica dell'endometrite, vengono prescritti altri farmaci:

  1. Con disturbi ormonali e infertilità, vengono prescritti farmaci contenenti estrogeni per preservare il feto e il concepimento. Vengono applicati Utrozhestan e Divigel.
  2. In presenza di processi infiammatori associati all'infezione, vengono utilizzati agenti antivirali, farmaci immunocorrettori, metaboliti - Hofitol, Inosine, farmaci con estradiolo.
  3. Per disagio, bruciore alla vagina, irregolarità mestruali, supposte con azione antinfiammatoria o antisettica, oltre alla medicina tradizionale vengono utilizzate.

Per il rapido ripristino della mucosa dell'utero, possono essere prescritti metodi fisioterapici: UHF, elettroforesi, magnetoterapia.

Possibili complicazioni ed effetti collaterali

I farmaci antibatterici, specialmente quelli ad ampio spettro d'azione, hanno un effetto negativo non solo sui microrganismi patogeni, ma anche sulla propria flora dello stomaco, dell'intestino e della vagina. Con un uso prolungato o improprio di tali fondi, possono verificarsi effetti collaterali, come:

  • scarico abbondante associato a una violazione della microflora (candidosi);
  • interruzioni del ciclo mestruale;
  • sanguinamento;
  • sviluppo della disbiosi intestinale;
  • danno tossico ai reni e al fegato;
  • lo sviluppo di insufficienza cardiaca;
  • reazioni allergiche.

Quando si tratta la patologia uterina con farmaci antibatterici, è necessario utilizzare tutte le misure per ridurre il rischio di complicanze:

  1. L'uso di supposte è meno efficace, ma evita lo sviluppo di disbiosi. Le supposte vengono utilizzate nella fase iniziale della malattia senza febbre e infiammazione gravi.
  2. La scelta del farmaco e il calcolo del dosaggio devono essere effettuati solo da uno specialista..
  3. La durata dell'uso di qualsiasi medicinale è determinata dalle condizioni della donna..
  4. I possibili effetti collaterali devono essere presi in considerazione. Ad esempio, con una storia di allergie, la scelta dei farmaci è ridotta..

Un tipico regime di trattamento per l'endometrite acuta è costituito da due tipi di agenti antibatterici, che vengono somministrati per via endovenosa insieme al metronidazolo. Questa combinazione è più spesso utilizzata nello sviluppo della forma postpartum della malattia..

Trattamento antibiotico durante la gravidanza

Il trattamento dell'endometrite con farmaci durante la gravidanza ha una serie di caratteristiche. Alcuni dei farmaci possono essere utilizzati solo nel primo trimestre, ma la maggior parte degli agenti antibatterici non sono approvati a causa dell'elevata tossicità per il feto. Inoltre, la monoterapia è più spesso utilizzata, piuttosto che il trattamento con diversi tipi di antibiotici contemporaneamente..

Per alleviare l'infiammazione nella cavità uterina, usa:

  1. Doxiciclina. Efficace contro l'endometrite da clamidia, è usato estremamente raramente, poiché ha un effetto negativo sulla crescita fetale.
  2. Cefalosporine. Influisce sulla microflora gram-positiva e gram-negativa, è possibile utilizzarla solo all'inizio del primo trimestre e solo se l'infezione minaccia la vita del feto o della donna.
  3. Metronidazolo. Efficace contro anaerobi e protozoi, consentito anche nel primo trimestre, ma può influire negativamente sullo sviluppo fetale.
  4. Fluorochinoloni. Usato come farmaco di riserva se altri tipi di antibiotici sono inefficaci.

Come terapia di supporto e sintomatica dell'endometrite in diverse fasi della gravidanza, vengono utilizzati immunomodulatori, antidolorifici, agenti antinfiammatori e antifungini. Il trattamento chirurgico viene eseguito solo dopo il parto o nella fase di pianificazione della gravidanza.

Dopo il concepimento, è possibile utilizzare solo antibiotici di terza e quarta generazione. Sono altamente efficaci e il più sicuri possibile per lo sviluppo del bambino. Durante la gravidanza non vengono utilizzati farmaci antibatterici di prima generazione, contraccettivi e metodi alternativi.

Trattamento senza antibiotici

Poiché la terapia di base per l'endometrite acuta o cronica sta assumendo farmaci antibatterici, il resto dei farmaci è ausiliario. Uso:

  1. Fisioterapia. Mirato a normalizzare la funzione uterina, ripristinando l'immunità.
  2. Rimedi popolari. Sono usati solo nella terapia complessa, poiché senza l'uso di farmaci antibatterici, tale trattamento minaccia il blocco del tubo, aderenze.
  3. Elettroforesi, irudoterapia. Questi metodi possono essere utilizzati sia in ambito ospedaliero che indipendentemente..

Possono essere prescritte anche terapia ad altissima frequenza, elettroforesi, magnetoterapia, interferenza o terapia laser.

In assenza di trattamento finalizzato all'eliminazione dell'agente eziologico della malattia, sono possibili complicazioni, le più pericolose delle quali sono lo sviluppo di infertilità e aborto spontaneo in futuro. Inoltre, l'endometrite cronica aggrava il decorso di varie malattie femminili, provoca infertilità, la degenerazione delle cellule danneggiate in maligne.

Per evitare complicazioni, sono necessarie una diagnostica complessa e la somministrazione di farmaci mirati all'agente eziologico della malattia. Se il processo infiammatorio viene trattato in modo improprio, spesso passa allo strato muscolare, causando lo sviluppo di metroendometrite o metrotromboflebite, che sono caratterizzate da un decorso più grave - l'aggiunta di flora anaerobica spesso causa danni necrotici al miometrio.

In generale, tre tipi di terapia sono usati per trattare la fase acuta della malattia: antibatterica, riparatrice e desensibilizzante. La combinazione di tali tattiche di terapia consente di ridurre il rischio di transizione della malattia allo stadio cronico, proteggere la funzione riproduttiva del corpo femminile e garantire una gravidanza sana e portare un bambino in futuro..

Trattamento antibiotico dell'endometrite

L'endometrite è un tipo infiammatorio di gravi malattie ginecologiche. Poiché la causa della malattia può essere diversi agenti eziologici, le loro caratteristiche devono essere stabilite prima della prescrizione del trattamento. Gli antibiotici per l'endometrite dovrebbero essere prescritti quando il corpo è danneggiato da batteri, spirochete e microplasmi. Il trattamento dell'infezione da virus, funghi o parassiti dovrebbe essere basato sull'assunzione di farmaci con un diverso spettro di effetti.

Cos'è l'endometrite, le sue cause di sviluppo

L'endometrite è chiamata lesioni infiammatorie della mucosa dell'utero, che spesso compaiono dopo il parto, l'aborto o qualsiasi altra azione manipolativa di natura ginecologica. Il fulcro della malattia sono batteri, infezioni o microplasma che sono stati introdotti e attaccati alla mucosa.

  • aumento della temperatura corporea;
  • dolore periodico o persistente nell'addome inferiore;
  • scarico insolito con un odore pungente e sgradevole.

Solo un medico può confutare o confermare la diagnosi dopo l'esame obbligatorio dell'utero. Stiamo parlando dell'esame di un ginecologo, dello studio degli strisci dalla vagina e di un esame ecografico degli organi pelvici. Se necessario, altri tipi di esami possono essere prescritti dal medico curante. Il trattamento efficace dell'endometrite viene necessariamente eseguito in un formato completo. Ha lo scopo di ottenere l'effetto antinfiammatorio e analgesico, nonché la rimozione chirurgica dei tessuti degli organi interessati..

L'endometrite è una conseguenza di vari agenti infettivi che entrano nell'utero. Di norma, ciò avviene attraverso la vagina al momento delle manipolazioni ginecologiche senza mantenere le condizioni di sterilità. Questo vale per il parto, l'interruzione della gravidanza, l'isteroscopia (esame degli organi attraverso l'introduzione di un sistema ottico) e il curettage della cavità uterina a fini diagnostici (curettage).

Per l'endometrite postpartum, la manifestazione è caratteristica nei giorni 2-4. L'aumento del rischio di manifestazioni della malattia sono:

  • attività lavorativa prolungata del corpo;
  • taglio cesareo eseguito;
  • sanguinamento ricorrente dopo il parto;
  • ritenzione di particelle di placenta nella cavità uterina.

La malattia dovrebbe essere sospettata se la donna ha vaginosi batterica o qualsiasi altra malattia a trasmissione sessuale.

In assenza di un trattamento adeguato, l'endometrite, di regola, diventa cronica. Una pericolosa complicazione della malattia è l'infiammazione delle appendici uterine, che porta alla sterilità..

10 principi della terapia antibiotica

Affinché il trattamento antibiotico consigliato dal medico sia il più efficace possibile, è necessario osservare attentamente i seguenti principi di terapia:

  1. Gli antibiotici possono essere utilizzati solo dopo la ricerca e sono prescritti esclusivamente dal medico curante. Questa categoria di farmaci non è adatta all'automedicazione "per ogni evenienza".
  2. La terapia antibiotica deve essere rigorosamente osservata in termini di dosaggio dei farmaci utilizzati, nonché la durata del ciclo di trattamento.
  3. Anche nella fase di diagnosi della malattia, è necessario determinare i criteri per l'effetto dello spettro dei microbi e quindi prescrivere il farmaco antimicrobico appropriato.
  4. Se è estremamente importante eseguire il trattamento il prima possibile, il medico prescrive antibiotici con la massima gamma di effetti sui patogeni.
  5. Non è consentito l'uso di farmaci scaduti e di bassa qualità, poiché tale terapia può comportare complicazioni e una progressione ancora maggiore dell'infezione.
  6. Si sconsiglia di utilizzare agenti antimicrobici a scopo profilattico senza prescriverli dal medico curante.
  7. È necessario valutare l'efficacia dell'effetto antibiotico in 2 - 3 giorni dall'inizio della somministrazione..
  8. Quando si scelgono gli antibiotici, è estremamente importante valutare adeguatamente la sua convenienza economica, nonché la possibilità di prenderlo secondo le istruzioni del medico, senza omissioni, durante l'intero corso del trattamento.
  9. Dovresti essere pienamente consapevole della rischiosità dell'automedicazione per l'endometrite e della fine del corso senza consultare il tuo medico. Questo vale anche per la riduzione di una singola dose (o giornaliera) del farmaco.
  10. Il medico curante deve monitorare l'intero periodo di assunzione del farmaco.

L'assunzione errata e incontrollata di antibiotici può causare gravi complicazioni della malattia stessa, nonché un deterioramento del benessere generale del paziente. Solo un medico può scegliere il farmaco giusto per il trattamento dell'infiammazione uterina, determinare il corso del trattamento e anche valutare adeguatamente l'alternativa all'assunzione di antibiotici sotto forma di iniezioni.

Tipi di farmaci a seconda della forma della malattia

Si raccomanda di eseguire lesioni infiammatorie delle membrane interne dell'utero in modo complesso, assicurarsi di tenere conto delle caratteristiche (forma) della malattia esistente: endometrite acuta o cronica. Inoltre, l'antibiotico è il principale tra i farmaci. L'intero schema di trattamento del paziente dipende dalla natura del suo effetto.

Antibiotici per endometrite acuta

I pazienti con una forma acuta di endometrite vedono molto spesso un medico. Prima il trattamento è stato prescritto ed eseguito, minore è il pericolo che la malattia stessa rappresenta.

Con l'infiammazione dell'endometrio, è estremamente importante per il medico escludere completamente possibili patologie acute di tipo chirurgico, nonché valutare correttamente la sensibilità delle membrane uterine agli effetti degli agenti antimicrobici. Poiché il processo di diagnosi della malattia può richiedere diversi giorni, il medico prescrive immediatamente un set standard di farmaci, composto da:

  • Cefazolin, che viene assunto per via intramuscolare tre volte al giorno, 1 grammo del farmaco. Come supplemento, è possibile utilizzare gentamicina (0,8 grammi) o Metrogyl (0,5 grammi alla volta).
  • Penicilline e antibiotici beta-lattamici, ad esempio, in questo caso è ampiamente utilizzata una combinazione di Unazine e Agumentin, che vengono applicati 5 volte al giorno, rispettivamente 1,5 e 5 grammi. Si consiglia di assumere i farmaci stessi per via intramuscolare, il che consente di aumentare la concentrazione della sostanza nel corpo e ottenere un prolungamento del suo periodo di esposizione.

Il grado di necessità di igiene della cavità uterina è determinato dal medico stesso, poiché eventuali manipolazioni aggiuntive possono portare a complicazioni e richiedere la massima sterilità e precisione.

Agenti antibatterici per la forma cronica

La malattia può essere curata solo dopo un antibioticogramma, che consente di scegliere gli antibiotici più efficaci e anche di prescrivere uno schema per il loro utilizzo.

Uno dei metodi di trattamento più comuni si basa sull'uso di Kefzol con Clindamicina. Il primo farmaco può essere sostituito da Cefotaxime. Per ripristinare le aree interessate della mucosa, può essere prescritto il metronidazolo. Anche l'actovegin, i complessi vitaminici e gli immunomodulatori contribuiscono al ripristino dei tessuti e dell'immunità..

Ceftriaxone e Longidase per endometrite

Il ceftriaxone è uno dei trattamenti più comuni per l'infiammazione. È rilevante sia per l'endometrite acuta che per la forma cronica della malattia. Il farmaco appartiene alla terza generazione di cefalosporine e ha una gamma più ampia di effetti. Per la massima efficacia, la clindamicina può essere prescritta in aggiunta.

La longidasi con endometrite migliora la microcircolazione sanguigna, che porta all'eliminazione del gonfiore dei muscoli uterini e alla diminuzione del loro tono. Il farmaco fornisce una penetrazione più efficace di sostanze antimicrobiche medicinali nei siti di danno d'organo.

Il trattamento antibiotico è accettabile durante la gravidanza

I pazienti spesso apprendono la forma cronica dell'endometrite durante la gravidanza.

Il trattamento della malattia è consentito durante la gravidanza, se viene effettuato sotto la supervisione di un medico e per la terapia vengono utilizzati complessi vitaminici, procedure di fisioterapia e farmaci volti ad aumentare l'immunità.

L'uso di antibiotici è possibile solo se il beneficio per il paziente supera in modo significativo il rischio di malattia o sviluppo fetale compromesso.

Come evitare gli antibiotici

Il trattamento dell'endometrite è necessariamente effettuato in modo completo e in ambiente ospedaliero. Ciò è dovuto all'aumentata intossicazione del corpo dovuta al rilascio di tossine nel sangue..

Se la terapia dell'endometrite viene eseguita senza l'uso di antibiotici, è necessario garantire:

  • il ritiro di sostanze tossiche dal sangue e dalle aree interessate dei tessuti dell'utero, che viene effettuato a causa dell'infusione di albumina, Ringer o Reopolyglucin in combinazione con una soluzione di glucosio al 5%;
  • consumo di complessi vitaminici, in particolare vitamina C, che ha un effetto antiossidante sul corpo;
  • per aumentare l'immunità aspecifica, possono essere prescritte iniezioni di Timalin.

In ogni caso, il trattamento dell'endometrite viene effettuato sotto la stretta supervisione di un medico e l'esatta attuazione di tutte le sue prescrizioni. Solo in questo caso puoi contare su un recupero riuscito..

Antibiotici per l'endometrite dell'utero: quali compresse trattare (metronidazolo, ceftriaxone, amoxiclav, doxiciclina)

L'endometrite è una lesione infiammatoria dello strato mucoso uterino interno. In questo caso, è interessato principalmente lo strato superficiale dell'endometrio..

In caso di danni allo strato profondo dell'endometrio e del miometrio, viene effettuata la diagnosi di endomiometrite.

Secondo la classificazione ICD10, l'endometrite acuta appartiene al gruppo delle patologie uterine infiammatorie acute ed è classificata come N71.0.

In termini di frequenza di insorgenza, l'endometrite acuta è circa il due percento di tutte le patologie ginecologiche.

L'endometrio è il rivestimento funzionale interno dell'utero. La sua struttura dipende direttamente dalla fase del ciclo mestruale. Durante ogni ciclo avviene la maturazione fisiologica (per un migliore attaccamento dell'ovulo fecondato) e il successivo rigetto (nei casi in cui non si sia verificata una gravidanza).

Normalmente la cavità uterina, ricoperta dall'endometrio, è completamente protetta dagli agenti infettivi. Tuttavia, in determinate condizioni, i microrganismi patogeni penetrano nella cavità uterina, portando allo sviluppo di endometrite..

A causa della natura infettiva della malattia (principalmente batterica), gli antibiotici per l'endometrite sono la base per il trattamento della malattia. Il trattamento dell'endometrite cronica con antibiotici viene effettuato nella fase di esacerbazione della malattia.

Tutti i trattamenti per l'endometrite devono essere prescritti esclusivamente da un ginecologo. L'automedicazione è assolutamente inaccettabile e può portare allo sviluppo di complicanze settiche, infertilità, aderenze, ecc..

Cause che provocano lo sviluppo della malattia

Indipendentemente dal tipo di agente patogeno, l'endometrite si sviluppa sullo sfondo della cosiddetta infezione ascendente, che penetra dall'esterno durante i rapporti, le docce, vari interventi chirurgici.
Fattori che provocano la malattia:

  1. Dopo un aborto o un raschiamento diagnostico. L'infezione può essere portata direttamente nella cavità uterina se gli strumenti non sono sufficientemente sterili.
  2. Rapporti non protetti durante le mestruazioni.
  3. Malattie infettive complicate con una significativa diminuzione della difesa immunitaria. Provocano lo sviluppo del processo infiammatorio dell'endometrio.
  4. Infezioni genitali acute o croniche. Possibile infiammazione della mucosa.
  5. Non conformità o violazione degli standard igienici. Escherichia coli alla deriva nella vagina è possibile con un lavaggio improprio. In questo caso, la vaginosi batterica si sviluppa inizialmente, sullo sfondo, l'endometrite.

L'endometrite cronica si sviluppa per la seconda volta in una forma acuta che non viene trattata. I sintomi della forma cronica sono attenuati. È lei la principale causa di infertilità, aborto. In questa fase la mucosa subisce alterazioni atrofiche, possibilmente formazione di cisti ed edema cronico, iperplasia o ipertrofia dell'endometrio.

Indicazioni

A seconda della forma del farmaco, l'elenco delle indicazioni per il suo utilizzo cambierà..

Il medicinale è in polvere. Fonte: fb.ru

Quindi, nel caso di una soluzione iniettabile, viene presentato il seguente elenco di condizioni:

  1. Il ricovero del paziente al reparto di degenza con segni minimi di un processo infiammatorio acuto negli organi riproduttivi;
  2. La probabilità di progressione della gonorrea;
  3. Infezioni complicate degli organi pelvici (come parte di una terapia complessa con altri antibiotici);
  4. La probabilità di rilevare la composizione polimicrobica di agenti patogeni di un processo infettivo o infiammatorio.

Il farmaco in polvere è consigliato per l'uso in tali situazioni:

  • È necessario continuare la terapia dopo il ciclo di iniezione iniziale;
  • Processi infiammatori nelle appendici di moderata gravità e rifiuto del paziente di essere ricoverato;
  • Sono stati individuati microbi sensibili al farmaco;
  • Terapia preventiva per prevenire lo sviluppo di infiammazioni delle appendici e dell'endometrite.

È severamente vietato iniziare l'autotrattamento. Solo uno specialista leader, sulla base dei risultati delle analisi, dell'età e delle condizioni del paziente, della negligenza del processo patologico e delle caratteristiche individuali del corpo, determinerà in quale dose e secondo quale schema eseguire la terapia.

Trattamento dell'endometrite a seconda della forma

Il cardine del trattamento per qualsiasi forma di malattia sono i farmaci antibatterici. Tuttavia, prima viene eseguita una diagnosi: uno striscio per determinare la sensibilità agli antibiotici e il tipo effettivo di patogeno. Questa patologia uterina viene trattata con farmaci antibatterici ad ampio spettro, poiché occorrono almeno 7 giorni per studiare il patogeno.

In caso di gravità grave o moderata della fase acuta dell'infezione, viene utilizzata una combinazione di due tipi di antibiotici: penicilline e farmaci beta-lattamici o cefalosporine insieme ad aminoglicosidi e metronidazolo.

Gli antibiotici vengono somministrati più spesso per via intramuscolare o endovenosa e talvolta vengono utilizzati farmaci per via orale per le infezioni lievi. Inoltre, miscele antisettiche vengono utilizzate per il lavaggio della cavità uterina, contagocce per rimuovere le tossine, farmaci immunostimolanti, complessi vitaminici.

Se vengono diagnosticate infezioni a trasmissione sessuale, possono essere prescritti farmaci con uno spettro d'azione più ristretto.

Antibiotici per il tipo acuto

I farmaci antibatterici per il trattamento della fase acuta dell'endometrite sono prescritti principalmente fino a quando non si ottengono i risultati dell'analisi batteriologica. Nella terapia complessa usano:

  1. Ceftriaxone. Antibiotico della serie di cefalosporine di terza generazione, caratterizzato da un'azione prolungata.
  2. Gentamicina. Efficace per i batteri gram-negativi.
  3. Metrogyl. Farmaco antimicrobico, efficace contro protozoi e batteri anaerobici.
  4. Doxiciclina. Farmaco antibatterico semisintetico per somministrazione intramuscolare ed endovenosa, appartiene al gruppo delle tetracicline, ha un ampio spettro di attività, è efficace contro i microrganismi gram-positivi (streptococchi, stafilococchi). È più spesso usato se l'agente eziologico dell'endometrite è la clamidia e alcuni altri microrganismi.

In caso di dolore acuto nell'addome inferiore, deterioramento della condizione, possono essere prescritti farmaci per cure di emergenza per le donne:

  1. Sulbactam è un farmaco antimicrobico con un effetto inibitorio della beta-lattamasi.
  2. Ampicillina: un farmaco con effetto battericida.

Oltre alla terapia di base con agenti antibatterici, vengono utilizzati metodi chirurgici di trattamento. Sono utilizzati nel caso in cui la causa della malattia non sia eliminata dai farmaci, causati da un uso improprio o dall'inserimento dello IUD, i resti della placenta o dell'ovulo nell'utero dopo un aborto o un parto. Il curettage viene eseguito in anestesia generale.

Antibiotici per forma cronica

Con il passaggio della malattia alla fase cronica, un agente antibatterico viene prescritto solo dopo aver determinato il tipo di agente patogeno. Viene utilizzato il seguente elenco di farmaci:

  1. Metronidazolo (solitamente sotto forma di supposte).
  2. Amoxicillina.
  3. Ceftriaxone.
  4. Amoxiclav.
  5. Clindamicina.
  6. Ampicillina.
  7. Cefotaxime.
  8. Augmentin.
  9. Unazine.

I farmaci sono spesso usati in combinazione. Ad esempio, Gentamicina, Ampicillina e Metronidazolo consentono il massimo effetto su tutti i possibili agenti causali dell'endometrite. Tuttavia, più spesso una combinazione di medicinali viene utilizzata nella fase acuta della malattia fino a quando non viene identificata la causa..

In forma cronica, quando la patologia viene trattata più spesso per l'infertilità, i sintomi sono praticamente assenti o non espressi, viene alla ribalta uno studio diagnostico per identificare l'agente eziologico della malattia.

Inoltre, nella fase cronica dell'endometrite, vengono prescritti altri farmaci:

  1. Con disturbi ormonali e infertilità, vengono prescritti farmaci contenenti estrogeni per preservare il feto e il concepimento. Vengono applicati Utrozhestan e Divigel.
  2. In presenza di processi infiammatori associati all'infezione, vengono utilizzati agenti antivirali, farmaci immunocorrettori, metaboliti - Hofitol, Inosine, farmaci con estradiolo.
  3. Per disagio, bruciore alla vagina, irregolarità mestruali, supposte con azione antinfiammatoria o antisettica, oltre alla medicina tradizionale vengono utilizzate.

Per il rapido ripristino della mucosa dell'utero, possono essere prescritti metodi fisioterapici: UHF, elettroforesi, magnetoterapia.

Posso fare domanda?

Dovrebbe essere chiaro che l'endometriosi stessa è una malattia dipendente dagli ormoni. Con esso, la divisione cellulare patologica, eccessivamente attiva, si verifica in alcune parti dell'endometrio. Questo processo non è associato a fattori esterni, non è infiammatorio o infettivo. Gli antibiotici sono farmaci per combattere i microrganismi patogeni, cioè batteri, microbi, spore di alcuni funghi (non tutti gli antibiotici sono efficaci contro quest'ultimo tipo di patogeni).

Cioè, poiché non ci sono microrganismi patologici sulle mucose con questa malattia, l'uso di antibiotici può sembrare privo di significato. Non curerà la causa stessa della malattia, poiché non ha alcun effetto su di essa. Allo stesso tempo, a volte vengono ancora prescritti antibiotici per l'endometriosi. Perché viene fatto?

Il fatto è che la presenza di un tale disturbo indica una ridotta immunità locale e generale del corpo. L'endometriosi si sviluppa con ridotta immunità e la riduce ancora di più. Pertanto, i tessuti sono particolarmente vulnerabili a microrganismi e funghi patogeni. L'immunità non può combatterli, perché l'infiammazione e le infezioni si sviluppano molto rapidamente. Gli antibiotici sono prescritti proprio per sconfiggere tali malattie concomitanti..

Di per sé, l'endometriosi non è una controindicazione agli antibiotici..

Possibili complicazioni ed effetti collaterali

I farmaci antibatterici, specialmente quelli ad ampio spettro d'azione, hanno un effetto negativo non solo sui microrganismi patogeni, ma anche sulla propria flora dello stomaco, dell'intestino e della vagina. Con un uso prolungato o improprio di tali fondi, possono verificarsi effetti collaterali, come:

  • scarico abbondante associato a una violazione della microflora (candidosi);
  • interruzioni del ciclo mestruale;
  • sanguinamento;
  • sviluppo della disbiosi intestinale;
  • danno tossico ai reni e al fegato;
  • lo sviluppo di insufficienza cardiaca;
  • reazioni allergiche.

Quando si tratta la patologia uterina con farmaci antibatterici, è necessario utilizzare tutte le misure per ridurre il rischio di complicanze:

  1. L'uso di supposte è meno efficace, ma evita lo sviluppo di disbiosi. Le supposte vengono utilizzate nella fase iniziale della malattia senza febbre e infiammazione gravi.
  2. La scelta del farmaco e il calcolo del dosaggio devono essere effettuati solo da uno specialista..
  3. La durata dell'uso di qualsiasi medicinale è determinata dalle condizioni della donna..
  4. I possibili effetti collaterali devono essere presi in considerazione. Ad esempio, con una storia di allergie, la scelta dei farmaci è ridotta..

Un tipico regime di trattamento per l'endometrite acuta è costituito da due tipi di agenti antibatterici, che vengono somministrati per via endovenosa insieme al metronidazolo. Questa combinazione è più spesso utilizzata nello sviluppo della forma postpartum della malattia..

Efficienza

Perché assumono droghe di questo gruppo e che effetto hanno? Con un uso regolare a lungo termine, aiutano a sconfiggere il processo patologico causato da microrganismi patogeni. Di conseguenza, i sintomi pronunciati di infezione e infiammazione scompaiono. Inoltre, i sintomi dell'endometriosi possono diventare meno pronunciati, poiché la presenza di un processo infiammatorio o infettivo peggiora il decorso di questa malattia.

Ciò è dovuto al fatto che questo processo riduce ulteriormente l'immunità dei tessuti locali. Vale a dire, sopprime la divisione cellulare parzialmente attiva. Pertanto, quando si riduce, l'endometriosi si sviluppa molto più velocemente. Per questo motivo, infiammazioni e infezioni devono essere trattate tempestivamente..

Trattamento antibiotico durante la gravidanza

Il trattamento dell'endometrite con farmaci durante la gravidanza ha una serie di caratteristiche. Alcuni dei farmaci possono essere utilizzati solo nel primo trimestre, ma la maggior parte degli agenti antibatterici non sono approvati a causa dell'elevata tossicità per il feto. Inoltre, la monoterapia è più spesso utilizzata, piuttosto che il trattamento con diversi tipi di antibiotici contemporaneamente..

Per alleviare l'infiammazione nella cavità uterina, usa:

  1. Doxiciclina. Efficace contro l'endometrite da clamidia, è usato estremamente raramente, poiché ha un effetto negativo sulla crescita fetale.
  2. Cefalosporine. Influisce sulla microflora gram-positiva e gram-negativa, è possibile utilizzarla solo all'inizio del primo trimestre e solo se l'infezione minaccia la vita del feto o della donna.
  3. Metronidazolo. Efficace contro anaerobi e protozoi, consentito anche nel primo trimestre, ma può influire negativamente sullo sviluppo fetale.
  4. Fluorochinoloni. Usato come farmaco di riserva se altri tipi di antibiotici sono inefficaci.

Come terapia di supporto e sintomatica dell'endometrite in diverse fasi della gravidanza, vengono utilizzati immunomodulatori, antidolorifici, agenti antinfiammatori e antifungini. Il trattamento chirurgico viene eseguito solo dopo il parto o nella fase di pianificazione della gravidanza.

Dopo il concepimento, è possibile utilizzare solo antibiotici di terza e quarta generazione. Sono altamente efficaci e il più sicuri possibile per lo sviluppo del bambino. Durante la gravidanza non vengono utilizzati farmaci antibatterici di prima generazione, contraccettivi e metodi alternativi.

Altri trattamenti

Per un trattamento efficace, oltre agli antibiotici, vengono prescritti:

  • antipiretici e antidolorifici (per alleviare i sintomi generali);
  • agenti emostatici;
  • immunomodulatori;
  • multivitaminici;
  • droghe fortificanti;
  • ormoni;
  • fisioterapia (UHF, elettroforesi, ultrasuoni pulsati per migliorare la circolazione sanguigna nella piccola pelvi).

Qualsiasi infiammazione nel corpo porta a un deterioramento del benessere e mette fuori combattimento il solito modo di vivere.

Ogni donna di età compresa tra i 15 ei 50 anni può affrontare questa malattia..

Quando compaiono i primi sintomi, anche i più "innocui", consultare immediatamente un medico o un ginecologo.

Solo un medico esperto può diagnosticare facilmente l'infiammazione dell'utero e prescrivere tutti i test e gli studi necessari..

Da notare l'importanza di un tempestivo rinvio a uno specialista al fine di prevenire lo sviluppo di complicanze come peritonite, infiammazione delle appendici uterine, flemmone parametrico, ascesso pelvico, ematoma pelvico e tromboflebite, varie cisti uterine e infertilità.

Con un trattamento antibiotico tempestivo e corretto, oltre a seguire tutte le raccomandazioni del medico, l'endometrite uterina può passare senza conseguenze speciali per una donna.

Sintomi di patologia

Sintomi di endometrite acuta:

  • Dolore acuto nell'addome inferiore.
  • Aumento della temperatura corporea fino a 39 gradi.
  • Debolezza, brividi, malessere generale.
  • Sanguinamento.
  • Scarico dal tratto genitale di un colore giallo verde o sporco con un odore sgradevole.
  • Minzione dolorosa.

NOTA! I segni della malattia, di regola, iniziano a disturbare già 3 giorni dopo l'infezione.

Sintomi di endometrite cronica:

  • Disegnare dolori nell'addome inferiore.
  • Cintura lombare dolore.
  • Aumento della temperatura subfibrillare.
  • Spotting premestruale e postmestruale.
  • Durata delle mestruazioni più di 7 giorni.

L'endometrite cronica si verifica dopo la fase acuta dell'endometrite ed è il risultato di un trattamento prematuro o improprio.

La conseguenza di una tale malattia può essere infertilità o aborto spontaneo ricorrente..

Amoxiclav con annessite

Amoxiclav ha un effetto combinato, un farmaco del gruppo delle penicilline con l'aggiunta di acido clavulanico, che blocca la capacità dei microrganismi patogeni di sviluppare resistenza al principale ingrediente attivo del farmaco: l'amoxicillina. Prima di prescrivere amokiklav, è necessario condurre un test di suscettibilità dei microrganismi, poiché il farmaco è efficace solo contro i batteri sensibili ad esso.

Il trattamento dell'adnekite, di regola, avviene secondo il seguente principio: una compressa tre volte al giorno (ogni otto ore), nel decorso acuto della malattia, il dosaggio viene aumentato, ma non si devono assumere più di 6000 mg al giorno. Prima di prendere amoxiclav compresse, sciogliere in acqua o masticare e bere molta acqua..

È anche possibile la somministrazione endovenosa del farmaco.

Farmaci prescritti frequentemente

Nei moderni regimi di trattamento vengono utilizzati antibiotici di nuove generazioni, che eliminano rapidamente il fulcro dell'infiammazione. Vengono utilizzati anche antibiotici complessi contenenti altre sostanze antimicrobiche..

Nella forma acuta di endometrite, i più efficaci sono:

  1. Ceftriaxone è una nuova cefalosporina che uccide tutti i tipi di batteri. È anche usato per la forma cronica.
  2. La clindamicina è un antibiotico ad ampio spettro efficace contro le infezioni da stafilococco e streptococco.
  3. Unazine è un farmaco a base di penicillina contenente ampicillina e sulbactam. Quest'ultimo potenzia l'effetto antimicrobico dell'ampicillina. Prendi il rimedio in combinazione con Agumentin.
  4. Augmentin è un farmaco a base di amoxicillina. Distrugge i batteri che sono insensibili ad altri antibiotici.
  5. Il metronidazolo non è un antibiotico, ma appartiene al gruppo dei farmaci antimicrobici. Pertanto, si consiglia di includerlo nel complesso trattamento dell'endometrite.

La terapia antibiotica per l'endometrite cronica inizia dopo aver ricevuto i risultati del test. Usano farmaci con un ampio spettro di azione, come:

  • Sparfloxacina, prescritta in assenza di sensibilità dei patogeni ad altri antibiotici;
  • Doxiciclina, a cui sono sensibili molti microrganismi, compresi gli agenti causali delle malattie a trasmissione sessuale;
  • Ertapenem, che viene utilizzato in monoterapia e nel trattamento complesso dell'endometrite postpartum acuta.

Con l'endometrite vengono prescritti anche Cefazolina, Sumamed, Gentamicina, Levofloxacina, Lincomicina, ecc. Se il farmaco viene selezionato correttamente, il miglioramento si verifica dopo 3-4 giorni.

Va ricordato che il trattamento ambulatoriale richiede una stretta aderenza al dosaggio prescritto dal medico e alla durata della somministrazione..

Gli antibiotici possono essere curati??

È meglio iniziare il trattamento dell'endometrite in modo tempestivo e dopo aver consultato un ginecologo.
I medici di solito prescrivono antibiotici ad ampio spettro o in base alla sensibilità del patogeno a loro. Se l'endometrite si sviluppa nel periodo postpartum, quando si prescrive un antibiotico, si tiene conto che la madre sta allattando.

Per trattamenti complessi, vengono prescritti multivitaminici, farmaci antiallergici, agenti che normalizzano la microflora intestinale e vaginale, farmaci antimicotici e sostanze che alleviano i sintomi di intossicazione generale del corpo.

Con la corretta prescrizione di antibiotici, il miglioramento della condizione si verifica già dal 3 ° giorno.

Dmitrieva Elena Yurievna

Ginecologo-endocrinologo, 40 anni di esperienza

Il trattamento dell'endometrite è la terapia di base. Il trattamento dell'infiammazione senza l'uso di antibiotici è completamente inefficace e inutile. Poiché assicurano la rapida distruzione dell'infezione e impediscono anche alla malattia di entrare nella fase cronica. È molto importante seguire tutte le raccomandazioni del medico e i principi della terapia antibiotica..

Diagnostica

L'endometrite viene diagnosticata in presenza di un quadro clinico appropriato, quando si osservano i seguenti sintomi:

  • la presenza di dolore nell'addome inferiore;
  • problemi con la minzione;
  • la presenza di perdite vaginali con un odore sgradevole pungente;
  • deterioramento del benessere generale;
  • un aumento della temperatura corporea superiore al normale;
  • possibile tachicardia;
  • l'esame dell'utero lo rivela in uno stato di tensione, è doloroso e ingrossato.

Polygynax con annessite

Un buon risultato con annessite, soprattutto all'inizio della malattia, è dimostrato da supposte vaginali antinfiammatorie con azione antibatterica. Con l'introduzione di supposte, la fusione avviene sotto l'azione della temperatura corporea, di conseguenza, il principio attivo viene assorbito piuttosto lentamente dalla mucosa.

Il più popolare nel trattamento dell'infiammazione degli organi genitali femminili è il polygynax, che viene inserito nella vagina, una capsula al giorno. Il corso del trattamento è determinato dal medico curante, ma non supera le due settimane. Il trattamento dell'annessite con polygynax presenta diversi vantaggi. Prima di tutto, il farmaco non entra nel flusso sanguigno e non ha praticamente controindicazioni.

Ceftriaxone e Longidase per endometrite

Il ceftriaxone è uno dei trattamenti più comuni per l'infiammazione. È rilevante sia per l'endometrite acuta che per la forma cronica della malattia. Il farmaco appartiene alla terza generazione di cefalosporine e ha una gamma più ampia di effetti. Per la massima efficacia, la clindamicina può essere prescritta in aggiunta.

La longidasi con endometrite migliora la microcircolazione sanguigna, che porta all'eliminazione del gonfiore dei muscoli uterini e alla diminuzione del loro tono. Il farmaco fornisce una penetrazione più efficace di sostanze antimicrobiche medicinali nei siti di danno d'organo.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Un agente antibatterico universale, il cui meccanismo d'azione è dovuto alla capacità di sopprimere la sintesi della parete cellulare batterica. Il farmaco è altamente resistente alla maggior parte dei microrganismi β-lattamasi Gram () e Gram (-).

Attivo contro:

  • Gram () aerobica - St. aureus (anche in relazione ai ceppi che producono penicillinasi) e Epidermidis, Streptococcus (pneumoniae, pyogenes, viridans group);
  • Gram (-) aerobi - Enterobacter aerogenes e cloacae, Acinetobacter calcoaceticus, Haemophilus influenzae (compresi i ceppi che producono penicillinasi) e parainfluenzae, Borrelia burgdorferi, Klebsiella spp. (compresi pneumoniae), Escherichia coli, Moraxella catarrhalis e diplococchi del genere Neisseria (compresi i ceppi che producono penicillinasi), Morganella morganii, Proteus vulgaris e Proteus mirabilis, Neisseria meningitidis, Serratia spp., alcuni ceppi di Pseudomonas aeruginosa
  • anaerobi - Clostridium spp. (eccezione - Clostridium difficile), Bacteroides fragilis, Peptostreptococcus spp..

Si nota l'attività in vitro (il significato clinico rimane sconosciuto) contro i ceppi dei seguenti batteri: Citrobacter diversus e freundii, Salmonella spp. (compresa Salmonella typhi), Providencia spp. (compresa Providencia rettgeri), Shigella spp.; Bacteroides bivius, Streptococcus agalactiae, Bacteroides melaninogenicus.

Staphylococcus resistente alla meticillina, molti ceppi di Enterococcus (incluso Str. Faecalis) e streptococco di gruppo D sono resistenti agli antibiotici cefalosporinici (incluso ceftriaxone).

  • biodisponibilità - 100%;
  • T Cmax con l'introduzione di ceftriaxone in / in - alla fine dell'infusione, con l'introduzione di intramuscolare - 2-3 ore;
  • connessione con proteine ​​del plasma - dall'83 al 96%;
  • T1 / 2 con somministrazione intramuscolare - da 5,8 a 8,7 ore, con somministrazione endovenosa - da 4,3 a 15,7 ore (a seconda della malattia, dell'età del paziente e dello stato dei suoi reni).

Negli adulti, la concentrazione di ceftriaxone nel liquido cerebrospinale, quando somministrato 50 mg / kg dopo 2-24 ore, è molte volte superiore alla MIC (concentrazione inibitoria minima) per i patogeni più comuni dell'infezione meningococcica. Il farmaco penetra bene nel liquido cerebrospinale durante l'infiammazione delle meningi.

Ceftriaxone viene escreto immodificato:

  • reni - del 33-67% (nei neonati questo indicatore è al livello del 70%);
  • con la bile nell'intestino (dove il farmaco è inattivato) - del 40-50%.

L'emodialisi è inefficace.

Tipi di farmaci a seconda della forma della malattia

Si raccomanda di eseguire lesioni infiammatorie delle membrane interne dell'utero in modo complesso, assicurarsi di tenere conto delle caratteristiche (forma) della malattia esistente: endometrite acuta o cronica. Inoltre, l'antibiotico è il principale tra i farmaci. L'intero schema di trattamento del paziente dipende dalla natura del suo effetto.

Antibiotici per endometrite acuta

I pazienti con una forma acuta di endometrite vedono molto spesso un medico. Prima il trattamento è stato prescritto ed eseguito, minore è il pericolo che la malattia stessa rappresenta.

Con l'infiammazione dell'endometrio, è estremamente importante per il medico escludere completamente possibili patologie acute di tipo chirurgico, nonché valutare correttamente la sensibilità delle membrane uterine agli effetti degli agenti antimicrobici. Poiché il processo di diagnosi della malattia può richiedere diversi giorni, il medico prescrive immediatamente un set standard di farmaci, composto da:

  • Cefazolin, che viene assunto per via intramuscolare tre volte al giorno, 1 grammo del farmaco. Come supplemento, è possibile utilizzare gentamicina (0,8 grammi) o Metrogyl (0,5 grammi alla volta).
  • Penicilline e antibiotici beta-lattamici, ad esempio, in questo caso è ampiamente utilizzata una combinazione di Unazine e Agumentin, che vengono applicati 5 volte al giorno, rispettivamente 1,5 e 5 grammi. Si consiglia di assumere i farmaci stessi per via intramuscolare, il che consente di aumentare la concentrazione della sostanza nel corpo e ottenere un prolungamento del suo periodo di esposizione.

Il grado di necessità di igiene della cavità uterina è determinato dal medico stesso, poiché eventuali manipolazioni aggiuntive possono portare a complicazioni e richiedere la massima sterilità e precisione.

Agenti antibatterici per la forma cronica

La malattia può essere curata solo dopo un antibioticogramma, che consente di scegliere gli antibiotici più efficaci e anche di prescrivere uno schema per il loro utilizzo.

Uno dei metodi di trattamento più comuni si basa sull'uso di Kefzol con Clindamicina. Il primo farmaco può essere sostituito da Cefotaxime. Per ripristinare le aree interessate della mucosa, può essere prescritto il metronidazolo. Anche l'actovegin, i complessi vitaminici e gli immunomodulatori contribuiscono al ripristino dei tessuti e dell'immunità..

Effetti collaterali di Ceftriaxone

Battericida. Farmaco di terza generazione dal gruppo di antibiotici "Cefalosporine".

L'annotazione indica che le indicazioni per l'uso di Ceftriaxone sono infezioni causate da batteri sensibili al farmaco. Le infusioni e le iniezioni endovenose sono prescritte per trattare:

  • infezioni della cavità addominale (incluso empiema della cistifellea, angiocolite, peritonite), organi ENT e vie respiratorie (empiema della pleura, polmonite, bronchite, ascesso polmonare, ecc.), tessuto osseo e articolare, tessuti molli e pelle, tratto urogenitale (comprese pielonefrite, pielite, prostatite, cistite, epididimite);
  • epiglottite;
  • ustioni / ferite infette;
  • lesioni infettive della regione maxillo-facciale;
  • setticemia batterica;
  • sepsi;
  • endocardite batterica;
  • meningite batterica;
  • sifilide;
  • chancroid;
  • borreliosi trasmessa da zecche (malattia di Lyme);
  • gonorrea non complicata (anche nei casi in cui la malattia è causata da microrganismi che secernono penicillinasi);
  • portatore di salmonellosi / salmonella;
  • tifo.

Il farmaco viene utilizzato anche per la profilassi perioperatoria e per il trattamento di pazienti immunocompromessi..

Sebbene la penicillina sia il farmaco di scelta per varie forme di sifilide, la sua efficacia in alcuni casi può essere limitata..

Si fa ricorso all'uso di antibiotici-cefalosporine come opzione di riserva per l'intolleranza ai farmaci del gruppo delle penicilline.

Le preziose proprietà del farmaco sono:

  • la presenza nella sua composizione di sostanze chimiche che hanno la capacità di sopprimere la formazione di membrane cellulari e la sintesi di mucopeptidi nelle pareti delle cellule batteriche;
  • la capacità di penetrare rapidamente negli organi, nei liquidi e nei tessuti del corpo e, in particolare, nel liquido cerebrospinale, che nei pazienti con sifilide subisce molti cambiamenti specifici;
  • la possibilità di utilizzo per il trattamento di donne in gravidanza.

Il farmaco è più efficace nei casi in cui l'agente eziologico della malattia è Treponema pallidum, poiché una caratteristica distintiva di Ceftriaxone è la sua elevata attività treponemicida. L'effetto positivo è particolarmente pronunciato con la somministrazione i / m del farmaco.

Il trattamento della sifilide con l'uso del farmaco dà buoni risultati non solo nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, ma anche nei casi avanzati: con neurosifilide, nonché con sifilide secondaria e latente.

Poiché il T1 / 2 di Ceftriaxone è di circa 8 ore, il farmaco può essere utilizzato con uguale successo sia nei regimi di trattamento ospedaliero che ambulatoriale. È sufficiente somministrare il farmaco al paziente una volta al giorno..

Per il trattamento preventivo, il farmaco viene somministrato entro 5 giorni, con la sifilide primaria: un corso di 10 giorni, la sifilide latente precoce e secondaria vengono trattate per 3 settimane.

Con forme non rilasciate di neurosifilide, il paziente viene iniettato una volta per 1-2 g di Ceftriaxone per 20 giorni, nelle fasi successive della malattia, il farmaco viene somministrato 1 g / giorno. entro 3 settimane, dopo di che viene mantenuto un intervallo di 14 giorni e il trattamento viene eseguito con un dosaggio simile per 10 giorni.

Nella meningite acuta generalizzata e nella meningoencefalite sifilitica, la dose viene aumentata a 5 g / die.

Nonostante il fatto che l'antibiotico sia efficace per varie lesioni del rinofaringe (tra cui angina e sinusite), di solito è usato raramente come farmaco di scelta, soprattutto in pediatria.

Con l'angina, il medicinale può essere somministrato attraverso un contagocce in una vena o sotto forma di normali iniezioni nel muscolo. Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi, al paziente vengono prescritte iniezioni intramuscolari. La soluzione viene preparata appena prima dell'uso. La miscela finita a temperatura ambiente rimane stabile per 6 ore dopo la preparazione.

Per i bambini con angina, Ceftriaxone viene prescritto in casi eccezionali quando l'angina acuta è complicata da grave suppurazione e infiammazione.

Il dosaggio appropriato è determinato dal medico curante..

Durante la gravidanza, il farmaco viene prescritto nei casi in cui gli antibiotici del gruppo delle penicilline non sono efficaci. Sebbene il farmaco attraversi la barriera placentare, non influisce in modo significativo sulla salute e sullo sviluppo del feto..

Con la sinusite, gli agenti antibatterici sono farmaci di prima linea. Penetrando completamente nel sangue, il ceftriaxone viene trattenuto nel fuoco dell'infiammazione nelle concentrazioni richieste.

Di norma, il farmaco viene prescritto in combinazione con mucolitici, vasocostrittori, ecc..

Come iniettare un farmaco per la sinusite? Di solito, Ceftriaxone viene prescritto a un paziente da iniettare nel muscolo due volte al giorno per 0,5-1 g. Prima dell'iniezione, la polvere viene miscelata con lidocaina (preferibilmente una soluzione all'un percento) o acqua d / e.

Il trattamento dura almeno 1 settimana.

Gli effetti collaterali del farmaco appaiono come:

  • reazioni di ipersensibilità - eosinofilia, febbre, prurito, orticaria, edema, eruzione cutanea, eritema multiforme (in alcuni casi maligno) eritema essudativo, malattia da siero, shock anafilattico, brividi;
  • mal di testa e vertigini;
  • oliguria;
  • disfunzione dell'apparato digerente (nausea, vomito, flatulenza, disturbi del gusto, stomatite, diarrea, glossite, formazione di fanghi nella cistifellea e pseudocolelitiasi, enterocolite pseudomembranosa, disbiosi, candidomicosi e altre superinfezioni);
  • disturbi dell'ematopoiesi (anemia, incluso emolitico; linfa, leuco, neutro, trombocitopenia, granulocitopenia; trombosi e leucocitosi, ematuria, basofilia, epistassi).

Se il farmaco viene iniettato per via endovenosa, è possibile l'infiammazione della parete venosa e il dolore lungo la vena. L'iniezione del farmaco nel muscolo è accompagnata da dolore nel sito di iniezione.

Ceftriaxone (iniezioni e infusione endovenosa) può anche influenzare i parametri di laboratorio. Il tempo di protrombina del paziente diminuisce (o aumenta), aumenta l'attività della fosfatasi alcalina e delle transaminasi epatiche, così come si sviluppano la concentrazione di urea, ipercreatininemia, iperbilirubinemia, glucosuria.

Le revisioni degli effetti collaterali di Ceftriaxone ci consentono di concludere che con la somministrazione i / m del farmaco, quasi il 100% dei pazienti lamenta forti dolori durante l'iniezione, alcuni notano dolore muscolare, vertigini, brividi, debolezza, prurito ed eruzione cutanea.

Le iniezioni sono più facilmente tollerate se la polvere viene diluita con anestetico. In questo caso, è imperativo fare un test sia per il farmaco stesso che per l'anestetico.

Le istruzioni del produttore e il manuale di Vidal indicano che il farmaco può essere iniettato in una vena o in un muscolo.

Dosaggio per adulti e bambini sopra i 12 anni - 1-2 g / giorno. L'antibiotico viene somministrato una o una volta ogni 12 ore in mezza dose.

In casi particolarmente gravi, così come se l'infezione è provocata da un agente patogeno moderatamente sensibile a Ceftriaxone, la dose viene aumentata a 4 g / die.

Per la gonorrea, si consiglia una singola iniezione nel muscolo di 250 mg del farmaco.

A scopo profilattico, prima di un'operazione infetta o presumibilmente infetta, a seconda del grado di pericolo di complicanze infettive, il paziente deve iniettare 1-2 g di Ceftriaxone una volta 0,5-1,5 ore prima dell'intervento.

Per i bambini delle prime 2 settimane di vita, il medicinale viene somministrato 1 giorno / giorno. La dose è calcolata secondo la formula 20-50 mg / kg / giorno. La dose più alta è 50 mg / kg (che è associata a un sottosviluppo del sistema enzimatico).

Anche il dosaggio ottimale per i bambini sotto i 12 anni (compresi i neonati) viene selezionato in base al peso. La dose giornaliera varia da 20 a 75 mg / kg. Per i bambini di peso superiore a 50 kg, Ceftriaxone viene prescritto nella stessa dose degli adulti.

Dosi superiori a 50 mg / kg devono essere somministrate come infusione endovenosa per almeno 30 minuti.

Nella meningite batterica, il trattamento inizia con una singola dose di 100 mg / kg / die. La dose massima è di 4 g. Non appena il patogeno viene isolato e viene determinata la sua sensibilità al farmaco, la dose viene ridotta.

Le recensioni sul farmaco (in particolare sul suo uso nei bambini) ci permettono di concludere che il farmaco è molto efficace ed economico, ma il suo svantaggio significativo è un forte dolore nel sito di iniezione. Per quanto riguarda gli effetti collaterali, secondo i pazienti stessi, non ce ne sono più rispetto a qualsiasi altro antibiotico.

La durata del trattamento dipende da quale microflora patogena ha causato la malattia, nonché dalle caratteristiche del quadro clinico. Se l'agente eziologico è Gram (-) diplococco del genere Neisseria, i migliori risultati possono essere raggiunti in 4 giorni, se enterobatteriacee sensibili al farmaco, in 10-14 giorni.

Per diluire l'antibiotico, viene utilizzata una soluzione di lidocaina (1 o 2%) o acqua per preparazioni iniettabili (d / i).

Quando si utilizza acqua per d / e, si tenga presente che le iniezioni i / m del farmaco sono molto dolorose, quindi se il solvente è acqua, il disagio sarà sia durante l'iniezione che per qualche tempo dopo di essa.

L'acqua per la diluizione della polvere viene solitamente prelevata nei casi in cui l'uso della lidocaina è impossibile a causa dell'allergia del paziente ad essa..

L'opzione migliore è una soluzione di lidocaina all'1%. È meglio usare l'acqua per d / e come adiuvante, quando si diluisce il farmaco con lidocaina 2%.

La novocaina, se utilizzata per diluire il farmaco, riduce l'attività dell'antibiotico, aumentando contemporaneamente la probabilità di sviluppare shock anafilattico nel paziente.

Sulla base del feedback dei pazienti stessi, notano che la lidocaina è migliore della novocaina, allevia il dolore con l'introduzione di Ceftriaxone.

Inoltre, l'uso di una soluzione non appena preparata di Ceftriaxone con Novocaina contribuisce ad aumentare il dolore durante l'iniezione (la soluzione rimane stabile per 6 ore dopo la preparazione).

Se la novocaina è ancora utilizzata come solvente, viene assunta in un volume di 5 ml per 1 g di farmaco. Se prendi una quantità minore di novocaina, la polvere potrebbe non dissolversi completamente e l'ago della siringa si ostruirà con grumi di medicinale.

Per l'iniezione nel muscolo, 0,5 g del farmaco vengono sciolti in 2 ml di una soluzione all'un percento di lidocaina (contenuto di una fiala); per 1 g di farmaco, prendi 3,6 ml di solvente.

Un dosaggio di 0,25 g viene diluito allo stesso modo di 0,5 g, cioè il contenuto di 1 fiala di lidocaina all'1%. Successivamente, la soluzione pronta viene aspirata in diverse siringhe, metà del volume in ciascuna.

Il medicinale viene iniettato in profondità nel muscolo gluteo (non più di 1 g in ciascuna natica).

Livello di corrispondenza ATX 4:

  • Cefosina
  • Lendacin
  • Medaxon
  • Loprax
  • Cefixime
  • Loraxon
  • Sulperazon
  • Cefoperazone
  • Rocefin
  • Zedex
  • Fortum
  • Ceftazidime
  • Cefotaxime
  • Cefix
  • Ceforal Solutab
  • Panzef
  • Claforan
  • Cefodox
  • Supraks Solutab

Terapia dell'endometrite cronica

Per il trattamento della forma cronica vengono utilizzati gli stessi farmaci del trattamento della forma acuta.

Tuttavia, molti medici consigliano ai pazienti di sottoporsi a un test antibiotico per determinare l'efficacia dei farmaci prescritti..

Di norma, vengono prescritti anche farmaci cefalosporinici (Kefazol, Cefotaxime) e vengono aggiunti fluorochinoli per ottenere il miglior effetto.

La levofloxacina è un importante rappresentante dei fluorochinoli. È un antibiotico ad ampio spettro ad alta efficienza, ha un effetto battericida.

Il metranidazolo può anche essere aggiunto all'elenco degli antibiotici. È un agente antiprotozoico e antibatterico.

IMPORTANTE! Per ottenere il risultato atteso, è necessario seguire rigorosamente tutte le prescrizioni del medico nell'assunzione di tutti i medicinali, altrimenti il ​​trattamento sarà inefficace.

Composizione

Il farmaco contiene ceftriaxone, un antibiotico della classe delle cefalosporine (antibiotici β-lattamici, la cui struttura chimica si basa su 7-ACK).

Secondo Wikipedia, il ceftriaxone è un antibiotico, il cui effetto battericida è dovuto alla sua capacità di interrompere la sintesi del peptidoglicano nelle pareti cellulari batteriche..

La sostanza è una polvere cristallina fine leggermente igroscopica di colore giallastro o bianco. Una fiala del farmaco contiene 0,25, 0,5, 1 o 2 grammi di sale sodico sterile di ceftriaxone.

Come trattare l'endometrite acuta?

La forma acuta della malattia si verifica più spesso.

Durante l'applicazione, il paziente viene esaminato e viene prescritto un serbatoio di coltura vaginale per determinare la sensibilità della microflora ai farmaci antimicrobici.

Il trattamento viene effettuato immediatamente prescrivendo cefalosporine, vale a dire Cefazolina per via intramuscolare.

Per un trattamento complesso, nominare:

  • Gentamicina (un antibiotico aminoglicosidico efficace contro i batteri gram-negativi).
  • Metrogyl (farmaco antimicrobico usato per combattere protozoi e batteri anaerobici).
  • Ceftriaxone (antibiotico cefalosporinico parenterale di terza generazione ad azione prolungata).

Per aiuto di emergenza, nominare per via intramuscolare:

  • Ampicillina (farmaco battericida).
  • Sulbactam (ha un effetto inibitorio della beta-lattamasi e ha un effetto antimicrobico).

Il dosaggio e la durata del trattamento sono prescritti solo da un medico..

Dopo aver ricevuto i risultati del serbatoio di semina della flora, il medico, se necessario, prescrive altri antibiotici in accordo con l'agente eziologico dell'infezione.

Ad esempio, Doxitslin è prescritto se la clamidia è la causa dell'endometrite. Arresta la sintesi proteica e la crescita batterica.

La clindamicina (un farmaco del gruppo lincosamide) viene utilizzata quando vengono rilevati stafilococchi e streptococchi nelle analisi.

Tamponi con levomekol per annessite

Levomekol grazie alla sua azione combinata ha effetti antimicrobici, antinfiammatori e curativi. Il farmaco ha un effetto dannoso sui batteri gram-negativi resistenti agli antibiotici, Pseudomonas aeruginosa ed Escherichia coli, stafilococchi. Inoltre, il levomekol ha un effetto immunostimolante: promuove la produzione del proprio interferone.
Il trattamento dell'annessite esclusivamente con tamponi con levomecol è inefficace, pertanto tale trattamento è spesso prescritto in una terapia complessa. I tamponi con levomekol, con infiammazione delle appendici, rilasciano il principio attivo ai tessuti che circondano la vagina, ad es. l'effetto terapeutico si osserva direttamente nelle ovaie e nelle tube di Falloppio. Il corso del trattamento è determinato dal medico e dipende dalla gravità della malattia.

Cause di occorrenza

Questa malattia può essere causata da vari batteri, funghi, virus che entrano nella cavità uterina a causa di:

  • aborto;
  • parto;
  • taglio cesareo;
  • l'uso di dispositivi intrauterini;
  • rapporti durante le mestruazioni;
  • vaginosi batterica;
  • colibacillo;
  • micoplasma;
  • infezione da protozoi;
  • streptococchi;
  • tubercolosi;
  • ricerca diagnostica;
  • violazione delle regole di igiene personale;
  • ARVI;
  • una comune malattia infettiva;

Tsifran con annessite

Il principio attivo di cifran è la ciprofloxacina del gruppo dei fluorochinoloni. Il farmaco è attivo contro la maggior parte dei microrganismi patogeni e viene utilizzato per trattare alcune infezioni sistemiche, malattie causate da microrganismi anaerobici e aerobi. Cifran è di gran lunga uno degli antibiotici più prescritti del gruppo dei fluorochinoloni..

Il trattamento dell'annessite con cifran è prescritto dopo aver analizzato la sensibilità della flora patogena al principio attivo del farmaco.

Tsifran è prodotto in diverse forme: compresse, soluzioni per iniezioni e contagocce, nonché sotto forma di gocce, unguenti.

Il trattamento antibiotico è accettabile durante la gravidanza

I pazienti spesso apprendono la forma cronica dell'endometrite durante la gravidanza.

Il trattamento della malattia è consentito durante la gravidanza, se viene effettuato sotto la supervisione di un medico e per la terapia vengono utilizzati complessi vitaminici, procedure di fisioterapia e farmaci volti ad aumentare l'immunità.

L'uso di antibiotici è possibile solo se il beneficio per il paziente supera in modo significativo il rischio di malattia o sviluppo fetale compromesso.

  • https://TopGinekolog.ru/bolezni/antibiotiki-pri-endometrite
  • https://zhenskoe-zdorovye.com/ginekologija/bolezni-matki/ehndometrit-m/antibiotiki.html
  • https://venerologia03.ru/matka-i-yaichniki/antibiotiki-pri-endometrite.html
  • https://pomiome.ru/endometrij-matki/antibiotiki-pri-endometrite-u-zhenshhin
  • https://MatkaMed.ru/endometrij/antibiotiki-pri-endometrite
  • https://endometriy.com/endometrit/kakie-antibiotiki

Come evitare gli antibiotici

Il trattamento dell'endometrite è necessariamente effettuato in modo completo e in ambiente ospedaliero. Ciò è dovuto all'aumentata intossicazione del corpo dovuta al rilascio di tossine nel sangue..

Se la terapia dell'endometrite viene eseguita senza l'uso di antibiotici, è necessario garantire:

  • il ritiro di sostanze tossiche dal sangue e dalle aree interessate dei tessuti dell'utero, che viene effettuato a causa dell'infusione di albumina, Ringer o Reopolyglucin in combinazione con una soluzione di glucosio al 5%;
  • consumo di complessi vitaminici, in particolare vitamina C, che ha un effetto antiossidante sul corpo;
  • per aumentare l'immunità aspecifica, possono essere prescritte iniezioni di Timalin.

In ogni caso, il trattamento dell'endometrite viene effettuato sotto la stretta supervisione di un medico e l'esatta attuazione di tutte le sue prescrizioni. Solo in questo caso puoi contare su un recupero riuscito..

Gli obiettivi principali della terapia

I compiti principali del trattamento efficace della patologia infettiva e infiammatoria dell'utero sono:

  • rimozione del fattore microbico dall'utero;
  • prevenire la diffusione dell'infezione nell'area delle appendici;
  • ridurre il rischio di formazione di endometrite cronica focale o diffusa;
  • ripristino del funzionamento delle ovaie con la normalizzazione del ciclo mestruale;
  • correzione dei problemi di gravidanza con preparazione per il concepimento desiderato.

L'infezione primaria acuta nella cavità uterina può portare a salpingite, ooforite e annessite, quindi è necessario non solo trattare l'endometrite, ma anche prevenire l'infezione ascendente.

Nolitsin con annessite

La nolicina è un antibiotico del gruppo dei chinoloni attivo contro molti batteri. Ha un marcato effetto antimicrobico. Nel caso in cui i test rivelassero nella microflora gram-negativa delle tube di Falloppio, gram-positiva (alcuni tipi), Pseudomonas aeruginosa, il trattamento dell'adnexite viene prescritto con l'aiuto della nolicina. Il farmaco distrugge bene i batteri sensibili ad esso, inoltre, la microflora patogena non è praticamente in grado di sviluppare resistenza contro di essa.

Posso prendere antibiotici per l'endometriosi?

Non dobbiamo dimenticare che l'endometriosi è una malattia troppo dipendente dagli ormoni. Con lo sviluppo di una tale patologia, la divisione cellulare attiva incondizionata inizia in alcune aree dell'endometrio. Questo processo non è aggravato da fattori esterni, quindi non si applica a malattie infettive o infiammatorie..

Gli antibiotici sconfiggono i microrganismi patogeni, quindi, se sono assenti sulle mucose, l'uso di tali farmaci sembra privo di significato. Dopotutto, non curano la causa della patologia, poiché non la influenzano. Sebbene i medici prescrivano spesso antibiotici per l'endometriosi.

Ciò è necessario, poiché con una tale malattia l'immunità è significativamente ridotta. L'endometriosi inizia a svilupparsi a causa di una scarsa barriera protettiva, continuando a sua volta ad abbassarla. Pertanto, i tessuti diventano vulnerabili ai microrganismi patogeni. L'immunità stessa non è in grado di resistere a loro, motivo per cui l'infiammazione si sviluppa rapidamente. Gli antibiotici sono necessari proprio per il trattamento di malattie concomitanti. Pertanto, con l'endometriosi, tali farmaci non sono controindicati..

Indicazioni e controindicazioni per l'assunzione di antibiotici

La malattia è spesso accompagnata da infiammazione del sistema genito-urinario. Ecco perché gli antibiotici sono necessari per distruggere la microflora patogena.

Segni che si sta sviluppando un'infezione:

  • fastidio durante la minzione: bruciore e dolore, impulso persistente, sensazione di svuotamento incompleto, sangue nelle urine;
  • una sensazione di dolore nel peritoneo inferiore;
  • la comparsa di secrezioni con un odore putrido;
  • un aumento della temperatura senza la presenza di un raffreddore;
  • debolezza, depressione.

Io, come la maggior parte delle donne, so che tutti gli antibiotici hanno controindicazioni, sebbene non siano troppo dannosi per la salute. L'uso di tali farmaci a volte è severamente vietato. Ciò è necessario in tali situazioni:

  • insufficienza renale;
  • insufficienza epatica;
  • gravidanza o allattamento.

Le prime due controindicazioni sono pesanti, poiché gli organi effettuano l'eliminazione delle tossine presenti negli antibiotici. I più velenosi sono gli agenti antifungini: contengono un massimo di sostanze nocive. Sebbene durante la gravidanza o l'allattamento vengano prescritti alcuni farmaci, ma lo fanno solo per giustificato bisogno dopo uno scrupoloso calcolo del dosaggio.

L'endometriosi può essere curata con i farmaci??

Non è possibile rispondere in modo definitivo a questa domanda, poiché ogni caso di malattia è individuale e viene trattato con metodi diversi. Teoricamente, con l'aiuto dei farmaci è possibile curare un paziente da questa malattia, ma ciò non accade in tutti i casi..

Il trattamento farmacologico per l'endotermosi comprende:

  • Pillole anticoncezionali (Janine, Yarina);
  • Medicinali che contengono progesterone o suoi sostituti: Visanne, Utrozhestan, Dufastan;
  • Danazol;
  • Zoladex o altri analoghi delle gonadotropine.

Vale la pena notare che ciascuno di questi gruppi ha un diverso spettro di azione sul corpo del paziente. Quali farmaci usare per il paziente, ancora una volta, dovrebbero essere decisi da un medico qualificato.

Controindicazioni

Gli antibiotici non sono raccomandati per essere presi senza prescrizione medica. Causano una serie di effetti collaterali, quindi l'uso incontrollato è pieno di complicazioni. Un dosaggio sbagliato porta all'aggravamento dell'infiammazione, che in alcuni casi causa infertilità.

Le principali controindicazioni al trattamento antibiotico:

  • intolleranza individuale (reazione allergica);
  • gravidanza e allattamento;
  • patologia renale;
  • disfunzione epatica.

L'assunzione di farmaci antibatterici non deve essere combinata con il consumo di bevande alcoliche. Ciò può portare a un peggioramento della condizione e a cambiamenti nel fegato e nei reni..

Meccanismo d'azione per la malattia

Dopo aver usato gli antibiotici, una donna riesce a sconfiggere la maggior parte delle patologie provocate da microrganismi dannosi. Con l'endometriosi, tali farmaci sono necessari per alleviare il disagio. Dopo l'eliminazione dell'infezione, l'immunità viene ripristinata. Aiuta a sopprimere la crescita dell'endometrio in eccesso.

Gli stessi antibiotici sopprimono la microflora dannosa. La distruzione dei batteri è chiaramente correlata alla concentrazione della sostanza erogata nel sangue, motivo per cui il dosaggio deve essere calcolato con precisione. Oltre ai farmaci antibatterici, vengono certamente prescritti farmaci antinfiammatori e antispastici. Dopo averli usati, la temperatura scende, il dolore si ferma. L'effetto combinato di vari farmaci aumenta l'efficacia di un trattamento adeguato.

Le mestruazioni sono un periodo che viene conteggiato dal 1 ° giorno di inizio del flusso mestruale e fino al 1 ° giorno del successivo. Di regola, il ciclo mestruale per ogni donna ha una sua durata specifica e si ripete ogni mese, anche la quantità di sangue mestruale secreto non cambia.