Farmaci emostatici efficaci per il sanguinamento uterino

Una delle patologie più gravi in ​​ginecologia è il sanguinamento uterino, che può portare a gravi conseguenze, soprattutto nelle donne in gravidanza. Richiedono misure mediche immediate, il principale tra cui l'uso di agenti emostatici. Si distinguono per l'effetto su un legame specifico nel processo di coagulazione del sangue, arrestando il sanguinamento e prevenendone il ripetersi.

  • 1 Indicazioni per l'uso di agenti emostatici
  • 2 Farmaci prescritti
    • 2.1 Dicinone
    • 2.2 Tranexam
    • 2.3 Vikasol
    • 2.4 Ossitocina
    • 2.5 Acido aminocaproico

Le condizioni in cui si ricorre più spesso alla nomina di fondi per fermare il sangue nelle donne sono il sanguinamento uterino, che si verifica principalmente con le seguenti patologie:

  • Con mioma. Formazione benigna del tessuto uterino.
  • Durante la gravidanza. In questo caso, il sanguinamento uterino nelle prime fasi indica la minaccia di aborto spontaneo o il suo processo attivo. La comparsa di sangue dall'utero nel terzo trimestre può indicare distacco della placenta o presentazione della placenta, che spesso si traduce in parto prematuro o aborto.
  • Con la menopausa. Lo sviluppo del sanguinamento dagli organi genitali femminili durante l'inizio della menopausa è un fenomeno frequente che è disfunzionale, cioè passa nel tempo.
  • Con un processo maligno (oncologico). Di solito si trova nella cervice, nel corpo o nell'endometrio.
  • Dopo la consegna. Il sanguinamento dopo il parto si verifica a causa della rottura dell'utero, della sua eversione, dei danni ai vasi sanguigni e dei resti della placenta nella cavità uterina.

Anche il superamento della durata e del volume del sangue secreto durante le mestruazioni deve essere considerato come sanguinamento uterino. Questo fenomeno si verifica a causa di una violazione dello sfondo ormonale di una donna, nonché all'inizio della formazione della funzione mestruale nelle ragazze. Con periodi pesanti, vengono prescritti anche farmaci emostatici (soggetti a una diminuzione della conta ematica).

Le principali direzioni nel trattamento del sanguinamento uterino sono il sistema di coagulazione del sangue e il miometrio. Nel primo caso, l'uso di alcuni farmaci aiuta ad aumentare la coagulazione del sangue, che si traduce nel suo arresto.

L'uso di farmaci, la cui azione è volta ad aumentare il tono dell'utero, consente anche di interrompere il flusso di sangue da esso restringendo il lume dei vasi danneggiati dalla tensione dei muscoli dell'utero.

I farmaci emostatici devono essere assunti secondo le raccomandazioni e le istruzioni del medico per il loro uso. In esso puoi trovare istruzioni speciali ed effetti collaterali quando usi un particolare farmaco..

Il componente principale di questo farmaco è l'ethamilato. Il suo effetto emostatico si ottiene stimolando l'aggregazione (raggruppamento) delle piastrine nel sito della lesione. Inoltre, ha un effetto angioprotettivo, rafforzando la parete vascolare e riducendone la permeabilità..

Il dicinone è disponibile sotto forma di compresse e soluzione per somministrazione intramuscolare ed endovenosa. Quando viene utilizzato nelle iniezioni, l'azione si verifica entro un'ora e mezza. Le forme delle compresse hanno un effetto ritardato a causa del tempo necessario affinché il farmaco venga assorbito nel tratto gastrointestinale. Secondo le istruzioni, si consiglia di bere pillole con periodi pesanti..

Tranexam è il farmaco più preferito ed efficace per il sanguinamento uterino. Il suo principale ingrediente attivo è l'acido tranexamico, che blocca i processi di fibrinolisi (dissoluzione dei coaguli di sangue), che prevengono l'emostasi. Di conseguenza, il sangue si coagula e si ferma..

Ha anche varie forme di rilascio: compresse e iniettabili, la cui scelta dipende dalla gravità del processo..

Oltre a Tranexam, l'acido tranexamico sul mercato farmaceutico può essere trovato con altri nomi: Trameston, Traksara, Troxaminat.

Il farmaco Vikasol è una vitamina K sintetica. Normalmente si trova nel corpo umano ed è coinvolto nei processi di coagulazione del sangue. Con la sua mancanza, l'emostasi è disturbata, il che rallenta il tempo per fermare l'emorragia.

Il medicinale è prodotto in compresse e soluzione in fiale.

L'ossitocina è un farmaco che aumenta la contrazione dell'utero. Ciò contribuisce alla contrazione dei suoi muscoli, a seguito della quale i vasi sanguinanti vengono pizzicati. Questo farmaco è utilizzato solo in ginecologia in condizioni stazionarie ed è altamente efficace..

Il farmaco ha solo una forma di somministrazione iniettabile (intramuscolare e endovenosa).

Il medicinale viene prodotto in flaconi da 100 ml e, secondo le istruzioni, con sanguinamento uterino, viene somministrato solo per via endovenosa.

L'effetto desiderato si ottiene dopo 15-20 minuti dall'iniezione.

Con estrema cautela, l'acido aminocaproico viene utilizzato per problemi renali, poiché viene escreto nelle urine immodificato.

Sanguinamento uterino. Tipi, cause, primi segni, come smettere, pronto soccorso, trattamento del sanguinamento, rimedi popolari.

Anatomia dell'utero

L'utero è costituito da 3 strati principali:

1) perimetria: lo strato che copre l'esterno dell'utero e passa nella parete della cavità addominale;

2) miometrio - lo strato più massiccio dell'utero, costituito da fibre muscolari, contenente un gran numero di vasi che alimentano l'utero;

3) l'endometrio è il guscio che riveste la cavità uterina dall'interno. È l'endometrio che si ispessisce durante il ciclo mestruale e si prepara all'introduzione dell'ovulo.

L'endometrio è diviso in 2 strati: il principale (basale) e funzionale, che viene rifiutato mensilmente se la fecondazione dell'uovo non è avvenuta. Il rigetto dello strato funzionale dell'endometrio è ciò che chiamiamo mestruazioni. Tuttavia, se il sistema ormonale fallisce, il rigetto dello strato funzionale potrebbe non essere efficace. Di conseguenza, parte dell'endometrio rimane e con esso molte ghiandole dilatate e vasi sanguigni che iniziano a sanguinare. Ecco come si verifica il sanguinamento uterino disfunzionale..

Tipi e cause di sanguinamento uterino


Ci sono molte ragioni che possono portare a sanguinamento uterino. Pertanto, per facilità di comprensione e per semplificare la diagnosi di sanguinamento, le cause sono suddivise in categorie specifiche. E quindi le prime due grandi categorie sono:

1) sanguinamento a seguito di disturbi in vari organi e sistemi, 2) sanguinamento associato a disturbi nell'area genitale.

Cause non genitali di sanguinamento (extragenitale)

  • Malattie infettive (influenza, morbillo, febbre tifoide, sepsi);
  • Malattie del sangue (vasculite emorragica, emofilia, carenza di vitamina K e C, ecc.;
  • Malattia del fegato (cirrosi);
  • Malattie del sistema cardiovascolare (ipertensione, aterosclerosi, ecc.);
  • Diminuzione della funzione tiroidea.
  1. Sanguinamento uterino a causa di disturbi genitali (genitali).
Le cause genitali di sanguinamento possono o meno essere correlate alla gravidanza.

Cause genitali associate alla gravidanza (fasi iniziali)

  1. Gravidanza interrotta (uterina, ectopica)
  2. Malattia dell'ovulo (cistifellea, tumore maligno del corionepithelioma)
Cause genitali associate alla gravidanza (periodi tardivi, parto, emivita):
  • Cause nella tarda gravidanza
    • Placenta previa
    • Cicatrice sull'utero
    • Distacco placentare prematuro
    • I processi di distruzione dei tessuti sulla cervice
    • Altri motivi ostetrici
  • Cause durante il parto
    • Distacco placentare prematuro
    • Placenta previa
    • Placenta bassa
    • Rottura dell'utero
    • Lesione vaginale e vulvare
    • Ritardo di scarico della placenta separata
    • Violazione della placenta
    • Violazione dell'attaccamento della placenta
    • Lesioni del canale del parto morbido
  • Ragioni dopo il parto
    • Diminuzione del tono dell'utero
    • Lesioni del tratto genitale molle
    • Ritardo di parti della placenta
    • Endometrite
    • Corionepithelioma
    • Mioma dell'utero

Cause genitali non correlate alla gravidanza

  1. Sanguinamento uterino discircolatorio
  • Giovanile (alla pubertà 12-18 anni);
  • Riproduttivo (alla pubertà 18-45 anni);
  • Menopausa (menopausa);
  1. Tumori
  • Utero
  • Ovaio
  1. Rottura ovarica, rottura di cisti ovarica
  2. Lesione uterina
  3. Malattie infettive e infiammatorie

Sanguinamento uterino disfunzionale (UBH)

Il sanguinamento che si verifica durante le normali mestruazioni è una conseguenza del rigetto dello strato funzionale dell'endometrio, a seguito di una diminuzione del livello degli ormoni sessuali femminili (estrogeni, gestageni).

Normalmente, la quantità di perdita di sangue è di 30-40 ml, il limite superiore della norma è di 80 ml. Con DMC, si verifica un sanguinamento abbondante oltre i 100 ml, che può o meno coincidere con il periodo delle mestruazioni.

Assegna il sanguinamento, che coincide nel tempo con le mestruazioni: menorragia, abbondante e prolungata. Oltre al sanguinamento che si verifica nell'intervallo tra le mestruazioni - metrorragia, hanno intensità diversa e sono irregolari.

Il sanguinamento uterino disfunzionale è comune tra le donne, specialmente quelle di età compresa tra i 30 ei 40 anni. La causa principale del DMC è una violazione del processo di ovulazione..

L'impossibilità del processo di ovulazione è causata da un malfunzionamento del sistema ormonale della donna (un cambiamento nel livello e nel ritmo della secrezione dell'ormone luteinizzante e follicolo-stimolante). Di conseguenza, la mucosa dell'utero (endometrio) cresce con uno sviluppo insufficiente delle ghiandole e dei vasi sanguigni, si verifica accumulo e ristagno del sangue, la circolazione sanguigna è disturbata e la permeabilità dei vasi sanguigni cambia. Pertanto, vengono create condizioni favorevoli per il verificarsi di sanguinamento. E quando l'endometrio viene rifiutato, non viene rifiutato in modo uniforme, il che si traduce nel verificarsi di sanguinamento di varia gravità e durata.

Inoltre, durante tali disturbi ormonali a livello dell'utero, la funzione delle piastrine (le principali cellule del sistema di coagulazione) diminuisce e aumentano i processi di fluidificazione del sangue, che aumenta ulteriormente il sanguinamento.

Fattori che causano l'interruzione del sistema ormonale

Sintomi di sanguinamento uterino

Sintomi comuni:

  • Debolezza, vertigini
  • Pallore della pelle
  • Forse nausea, vomito
  • Svenimento
  • Polso rapido e debole
  • Pressione sanguigna bassa
Sintomi locali:
  • Scarico di sangue dalla vagina
  • Durante le mestruazioni, un gran numero di coaguli di sangue. L'assorbente o l'assorbente si bagna rapidamente e abbondantemente. Sostituzione frequente della guarnizione di notte (ogni 1-2 ore).
  • Aumento della durata del sanguinamento (più di 7-8 giorni). Il normale sanguinamento mestruale dura 3-8 giorni.
  • Possibile sanguinamento dopo il rapporto
  • Il sanguinamento uterino disfunzionale è praticamente indolore
  • Il sanguinamento più spesso non coincide con il periodo delle mestruazioni
I principali sintomi di sanguinamento uterino durante la pubertà: perdite vaginali sanguinolente prolungate (più di 7-8 giorni); sanguinamento, l'intervallo tra i quali è inferiore a 21 giorni; perdita di sangue superiore a 100-120 ml al giorno.

Il sanguinamento uterino che si verifica dopo un ritardo delle mestruazioni, di regola, indica la loro natura funzionale.

Il sanguinamento ciclico e pesante si verifica più spesso con fibromi, adenomiosi e malattie del sangue.

Pronto soccorso per sanguinamento uterino

Devo chiamare un'ambulanza?
Sì, ne hai bisogno il prima possibile! Soprattutto se l'emorragia è la prima volta, la donna è incinta e la condizione peggiora rapidamente. Non rimandare la chiamata a un'ambulanza, ogni minuto può essere decisivo.

Il sanguinamento uterino è un formidabile segnale di una violazione nel corpo di una donna. E di conseguenza, dovresti reagire molto seriamente. Prima di tutto, devi chiamare un'ambulanza o vedere un medico. Solo un medico è in grado di valutare adeguatamente la situazione, poiché ci sono molte ragioni che possono causare sanguinamento uterino e solo l'esperienza medica ci permette di dare uno sguardo olistico al problema.

Le seguenti raccomandazioni sono più applicabili in caso di sanguinamento uterino disfunzionale..

Guida passo passo:

Cause e sintomi di sanguinamento uterino

Dato che di recente ho avuto un'esperienza di prima mano del problema della perdita di sangue, ho deciso di dirti cos'è il sanguinamento uterino, come fermare e fornire correttamente il primo soccorso in tal caso.

Conclusione

  • Il sanguinamento uterino si verifica principalmente nelle donne in età riproduttiva:
  • causato da una violazione del rigetto endometriale, traumi, malattie infettive e infiammatorie;
  • sono trattati con metodi medicinali e chirurgici;
  • con un trattamento precoce sono completamente guariti.

Il meccanismo di sviluppo del sanguinamento uterino

La fonte della secrezione sanguigna è l'endometrio, il rivestimento mucoso interno che viene rifiutato ad ogni mestruazione.

Dopo il rigetto endometriale, le arterie a spirale vengono esposte e sanguinano. Normalmente, questo processo si interrompe rapidamente. Se l'equilibrio ormonale è disturbato, sarà necessario un trattamento ormonale per fermare il sangue.

A che età può comparire il sanguinamento

Il sangue dall'utero appare più spesso a 18-45 anni, ma c'è il rischio di disturbi nell'adolescenza e anche durante il periodo neonatale.

Nei neonati, il fenomeno è temporaneo, non associato alla malattia. Negli adolescenti, il sanguinamento vaginale indica la necessità di un esame completo..

Sintomi di sanguinamento uterino

I segni di perdita di sangue sono:

  • cardiopalmus;
  • debole riempimento del polso;
  • ipotensione;
  • diminuzione della capacità di lavorare, debolezza;
  • pallore della pelle;
  • vertigini;
  • nausea;
  • confusione, svenimento.

Come distinguere dalle mestruazioni

  1. I coaguli compaiono nello scarico.
  2. La scarica aumenta di notte.
  3. Si consumano più di 5 pastiglie al giorno.
  4. Periodi più lunghi.
  5. Il sangue appare dopo il rapporto.
  6. C'è dolore nell'addome inferiore, un odore sgradevole, la temperatura corporea aumenta.

Tipi e cause di sanguinamento uterino

Ci sono i seguenti sanguinamenti uterini:

  1. I neonati nella prima settimana di vita - si verificano a causa di cambiamenti nei livelli ormonali dopo la nascita, non richiedono trattamento.
  2. Primo decennio - compaiono nelle ragazze prima della pubertà, sono provocati da tumori ormonali attivi, tumori ovarici.
  3. Giovanile - tipico per adolescenti di età compresa tra 12 e 18 anni.
  4. Età fertile - si verificano a 18-45 anni con patologia della gravidanza, parto, lesioni organiche del sistema riproduttivo o degli organi interni.
  5. Menopausa - osservata dopo 45 anni, provocata da interruzioni ormonali.
  6. Durante la gravidanza, il parto.
  7. Innovazione - derivante dall'uso della contraccezione.

Il sanguinamento uterino può essere associato a malattie:

  • organi del sistema riproduttivo;
  • organi interni della cavità addominale, sangue.

I fattori che provocano il verificarsi della deviazione includono:

  • nell'adolescenza - infezioni, ipovitaminosi, sovraccarico mentale e fisico;
  • nelle donne in età riproduttiva - malattie del sistema endocrino, parto difficile, aborto, infiammazione dei genitali, stress;
  • in menopausa - infezioni, tumori.

Cause non genitali di sanguinamento (extragenitale)

Cause di sanguinamento uterino:

  • malattie del sangue;
  • infezione da infezioni - morbillo, influenza, febbre tifoide, sepsi;
  • aterosclerosi;
  • ipertensione;
  • cirrosi epatica;
  • ipotiroidismo.

Cause genitali durante la gravidanza

Nelle prime fasi:

  • con l'inizio di una gravidanza ectopica o uterina;
  • in caso di malattie dell'ovulo (deriva cistica, tumore).

In un secondo momento:

  • distacco della placenta o previa;
  • la formazione di cicatrici nell'utero;
  • infiammazione cervicale.

Importante! Durante il parto e nel periodo postpartum può verificarsi sanguinamento, pericoloso per la vita della madre e del feto.

  • patologie della placenta (distacco prematuro, presentazione);
  • lesioni, rotture dell'utero, della vagina, della vulva;
  • violazione della separazione della placenta (violazione, escrezione ritardata).
  • lesioni del sistema riproduttivo;
  • malattie dell'utero (fibromi, endometrite);
  • ritardo nella separazione e rimozione della placenta.

Cause genitali non causate dalla gravidanza

In caso di malfunzionamento delle ovaie durante i periodi:

  • pubertà;
  • fertilità o pubertà;
  • menopausa, quando la funzione riproduttiva svanisce.

Perdita di sangue non correlata alla gravidanza causata da:

  • ovaio rotto o policistico;
  • tumori dei tessuti dell'utero, ovaie;
  • processi infettivi e infiammatori degli organi genitali (cervicite, endometrite, endocervicosi, vaginite).

Sanguinamento uterino disfunzionale (UBH)

Nelle donne di età compresa tra 30 e 40 anni, la causa della comparsa di sangue al di fuori delle mestruazioni può essere DMK..

Importante! La DMC si verifica sullo sfondo di una salute soddisfacente, in assenza di ragioni visibili.

Il DMC si sviluppa a seguito di un disturbo dell'ovulazione causato da un malfunzionamento del sistema ormonale. La deviazione dalla norma nel livello degli ormoni che regolano il ciclo mestruale provoca:

Come fermare il sanguinamento uterino? Cause, tipi e trattamento

Cos'è il sanguinamento uterino?

Il sanguinamento uterino è lo scarico di sangue dall'utero. Molto spesso, è un grave sintomo di malattie del corpo femminile. Qualsiasi emorragia uterina dovrebbe essere diagnosticata in tempo e la donna dovrebbe ricevere assistenza medica Ignorare un tale sintomo porta a gravi conseguenze, fino alla morte inclusa. È importante sapere che il normale sanguinamento uterino include solo le mestruazioni, la cui durata è fino a 5 giorni, con interruzioni stabili di 28 giorni. Tutti gli altri sanguinamenti sono patologici e richiedono controllo medico..

Secondo le statistiche, il sanguinamento uterino, che è di natura patologica, nel 25% dei casi è associato a malattie organiche di questo organo o ovaie. Il restante 75% sono emorragie associate a disturbi ormonali e malattie del tratto genitale.

Le mestruazioni (mestruazioni) sono l'unico tipo fisiologicamente normale di sanguinamento uterino. Di solito dura da tre a cinque giorni e l'intervallo tra i periodi (ciclo mestruale) normalmente dura da 21 a 35 giorni. Molto spesso, i primi due giorni delle mestruazioni non sono abbondanti, i due successivi si intensificano e alla fine tornano a scarseggiare; la perdita di sangue in questi giorni non dovrebbe essere superiore a 80 ml. Altrimenti, si sviluppa anemia da carenza di ferro..

Nelle donne sane, i periodi sono indolori. In caso di dolore, debolezza e vertigini, una donna dovrebbe consultare un medico.

Le mestruazioni di solito iniziano all'età di 11-15 anni e durano fino alla fine del periodo riproduttivo (menopausa). Durante la gravidanza e l'allattamento al seno, le mestruazioni sono assenti, ma questo fenomeno è temporaneo.

È importante ricordare che la comparsa precoce di una scarica sanguinolenta nelle ragazze (sotto i 10 anni) e nelle donne dopo la menopausa (45-55 anni) è un segnale allarmante di malattia grave.

A volte lo spotting nel mezzo del ciclo (10-15 giorni dopo la fine delle mestruazioni) può diventare una variante della norma. Sono causati da fluttuazioni ormonali dopo l'ovulazione: le pareti dei vasi uterini diventano eccessivamente permeabili, quindi le perdite vaginali possono avere impurità del sangue. Tale dimissione non dovrebbe durare più di due giorni. A volte la causa della scarica sanguinolenta è il processo infiammatorio, quindi una donna dovrebbe assolutamente consultare un ginecologo.

Una variante della norma è anche il sanguinamento da impianto che si verifica a causa dell'introduzione dell'embrione nella parete uterina. Questo processo avviene una settimana dopo il concepimento..

Perché il sanguinamento uterino è pericoloso??

Il sanguinamento uterino ha la capacità di accumularsi rapidamente, non si ferma per molto tempo ed è difficile da fermare..

Pertanto, a seconda del tipo di sanguinamento di una donna, può essere pericoloso con conseguenze come:

Con una perdita di sangue moderata ma regolare, può svilupparsi anemia di varia gravità. Inizia se il volume del sangue rilasciato è di 80 ml. Sebbene in tali condizioni non vi sia una minaccia diretta per la vita di una donna, tuttavia, questo processo non può essere ignorato..

Una grande perdita di sangue può essere causata da un sanguinamento abbondante e simultaneo che è difficile da fermare. Molto spesso è necessario un intervento chirurgico, con la sostituzione del sangue perso e la rimozione dell'utero.

Il pericolo di progressione della malattia sottostante. In questo caso, stiamo parlando di una piccola perdita di sangue, a cui la donna non presta attenzione e non si rivolge al medico. Allo stesso tempo, anche una piccola quantità di perdita di sangue può eventualmente portare a sanguinamento abbondante o al fatto che la malattia che l'ha causata si trasformerà in una forma trascurata.

Il pericolo di sanguinamento nelle donne in gravidanza o nelle donne nel periodo postpartum è che può finire in stato di shock. L'intensità e la gravità di questa condizione è dovuta al fatto che l'utero non è in grado di contrarsi completamente e fermare in modo indipendente la perdita di sangue.

Cause di sanguinamento uterino

Ci sono molte ragioni che possono causare sanguinamento uterino. Per sistematizzarli, è necessario capire che la perdita di sangue causata può essere un malfunzionamento dei sistemi di organi, nonché disturbi nell'area genitale..

Le cause extragenitali di sanguinamento uterino, cioè quelle causate da disturbi nel lavoro degli organi non sessuali includono:

Alcune malattie infettive sono: sepsi, febbre tifoide, influenza, morbillo.

Le malattie del sistema ematopoietico sono: emofilia, vasculite emorragica, bassi livelli di vitamina C e K, ecc..

Prolasso uretrale.

Disturbi nell'attività del sistema cardiovascolare, ad esempio ipertensione, aterosclerosi, ecc..

Diminuzione della funzionalità della ghiandola tiroidea.

Le cause del sanguinamento uterino sono genitali, a loro volta, possono essere associate a una donna che trasporta un bambino.

Durante la gravidanza, si distinguono le seguenti cause di sanguinamento dall'utero:

Patologia dell'ovulo.

La presenza di una cicatrice sull'utero.

Placenta previa, posizionamento basso o distacco precoce.

Vari processi di distruzione del tessuto uterino.

Rottura dell'utero durante il travaglio.

Lesioni al canale del parto (vagina o vulva).

Violazione o ritardo della placenta scomparsa.

Il sanguinamento genitale può verificarsi in una donna che non sta portando un bambino. Le loro cause includono:

Sanguinamento discircolatorio, che a sua volta può essere climaterico, riproduttivo e giovanile.

Tumori delle ovaie o dell'utero che sono sia benigni che maligni, come i fibromi.

Adenomiosi, caratterizzata dall'introduzione del rivestimento uterino nella sua parete.

Una cisti rotta o rottura dell'ovaio stesso.

Qualsiasi lesione all'utero.

Malattie di natura infiammatoria, queste includono cervicite, vaginite, endometrite, erosione, endocervicosi.

Danni agli organi genitali esterni.

Assunzione di contraccettivi pre-orali.

Emorragia uterina durante la menopausa

È un errore credere che una donna non abbia la dimissione durante la menopausa. Tuttavia, anche durante il periodo premenopausale, deve prestare attenzione alla loro natura e numero. A volte le mestruazioni possono essere assenti per diversi mesi e talvolta saranno regolari. Ciò è dovuto al fatto che l'ovulazione ha una frequenza diversa, così come le fluttuazioni dei livelli ormonali. Tali cambiamenti sono considerati normali e non dovrebbero causare ansia in una donna..

Per avvisarla e diventare un motivo per contattare un medico, quanto segue dovrebbe:

Forte sanguinamento, che i prodotti per l'igiene non possono affrontare.

Scaricare i coaguli di accompagnamento.

Sanguinamento che si verifica tra i periodi.

Durata del sanguinamento più di tre giorni del solito.

Non puoi lasciare tale sanguinamento uterino durante la menopausa, perché possono indicare squilibrio ormonale, polipi o miomi uterini, disturbi endocrini, tumori ovarici e altre gravi malattie.

Sanguinamento uterino con squilibrio ormonale

Il sanguinamento uterino può verificarsi in una donna con squilibrio ormonale nel corpo. Questo problema è rilevante per il gentil sesso a qualsiasi età. Ciò accade quando la quantità di ormoni viene violata o quando il loro rapporto cambia..

L'interruzione ormonale può essere causata da una serie di motivi:

Le violazioni si verificano a causa del fatto che il cervello non regola adeguatamente la loro produzione, ad esempio con patologie della ghiandola pituitaria.

A volte il sanguinamento si apre a causa della patologia delle gonadi. Ciò può verificarsi a causa di processi infiammatori nelle ovaie, con tumori, cisti.

La sindrome da stanchezza cronica, soprattutto se esacerbata dal digiuno e dallo spreco, può anche causare sanguinamento.

Gravi disturbi ormonali si verificano durante la pubertà di una ragazza, durante la gravidanza e dopo il parto, dopo l'aborto.

A volte può influire una predisposizione ereditaria e l'uso di alcune pillole ormonali.

Un'emorragia prolungata può svilupparsi sullo sfondo di un aborto medico, che ha recentemente acquisito slancio..

Il trattamento del sanguinamento causato da disturbi ormonali richiede un approccio individuale. Dipenderà dalla causa che ha causato la scarica sanguinolenta dall'utero.

Sanguinamento uterino dopo taglio cesareo

Dopo un taglio cesareo, la donna dovrebbe essere sotto controllo medico. Molto spesso, il sanguinamento dura un po 'più a lungo che dopo il parto naturale. Ciò è dovuto al fatto che si forma una cicatrice sull'utero, il che rende difficile contrarsi. Normalmente, l'emorragia si interrompe completamente dopo un paio di mesi. Se continua, la donna deve informare il medico di questo problema..

La causa del sanguinamento patologico dopo l'operazione è molto spesso l'emostasi. Pertanto, per eliminare questo problema, i medici devono raschiare accuratamente ma a fondo le pareti dell'utero. Se l'emorragia non può essere fermata, deve essere estirpata.

Se l'emorragia è ipotonica, non è sempre possibile fermarla, poiché si verifica dopo che l'utero inizia a contrarsi. Un'abbondante perdita di sangue può portare a shock ipotonico. È necessario ricostituire l'apporto di sangue mediante trasfusione ed esame manuale dell'utero al fine di rilevare eventuali resti della placenta, determinare la funzione contrattile dell'utero e stabilire la rottura esistente.

Una misura fondamentale che i medici adottano per mantenere in vita una donna è la rimozione dell'utero. Questo metodo viene utilizzato se l'emorragia dopo taglio cesareo con altri mezzi (stimolazione elettrica dell'utero, legatura vascolare, somministrazione di uterotonica) non può essere interrotta.

Tipi di sanguinamento uterino patologico

I ginecologi dividono il sanguinamento uterino in molti tipi. Ma ci sono quelli più comuni:

Sanguinamento giovanile. Sono caratteristici dell'inizio della pubertà in una ragazza. Possono essere innescati da una serie di fattori, ad esempio malattie frequenti, aumento dello sforzo fisico, alimentazione inadeguata, ecc. A seconda della quantità di sangue perso, tale sanguinamento può portare ad anemia di varia gravità.

Si dovrebbe parlare di sanguinamento uterino abbondante se non è accompagnato da dolore. In questo caso, la quantità di liquido perso può variare. Ci sono molte ragioni, può essere un aborto, infezioni vaginali e assunzione di farmaci contenenti ormoni, ecc..

Il sanguinamento aciclico è caratterizzato dal fatto che appare negli intervalli tra i cicli mestruali. Può essere causato da mioma, cisti, endometriosi e altre patologie. Se si osserva regolarmente sanguinamento aciclico, è necessaria la consultazione di un medico. Sebbene questa visione non sia sempre un sintomo di alcuna patologia.

Il sanguinamento anovulatorio è tipico per le donne che sono entrate nel periodo della menopausa e per gli adolescenti in pubertà. È causato dal fatto che la maturazione dei follicoli e la produzione di progesterone vengono interrotte, in assenza di ovulazione. Questa specie è pericolosa perché senza trattamento può provocare lo sviluppo di tumori maligni..

Il sanguinamento uterino disfunzionale si verifica quando le ovaie sono disfunzionali. Una caratteristica distintiva è che si verifica dopo che le mestruazioni sono state assenti per molto tempo e la perdita di sangue con essa è abbondante..

Il sanguinamento ipotonico si verifica a causa del tono basso del miometrio, dopo un aborto, ecc., Il più delle volte appare dopo il parto.

Sanguinamento uterino disfunzionale

Il sanguinamento uterino disfunzionale include quelli associati a un'interruzione nella produzione di ormoni sessuali prodotti dalle ghiandole endocrine. Possono manifestarsi a quasi tutte le età, sia durante la pubertà che durante la menopausa, e nel periodo riproduttivo della vita di una donna. Questa patologia è molto diffusa.

Questo tipo di sanguinamento è espresso dal fatto che il periodo delle mestruazioni si allunga e la quantità di liquido perso aumenta. Senza trattamento, porta sempre allo sviluppo di anemia. La caratteristica principale è un'assenza prolungata delle mestruazioni, a volte fino a sei mesi, e quindi il verificarsi di sanguinamento, che ha una forza variabile.

Il sanguinamento disfunzionale può essere ovulatorio (fastidio alle donne in età riproduttiva) e anovulatorio (più comune negli adolescenti e nelle donne in premenopausa). Le violazioni del ciclo in questo caso sono espresse in periodi abbondanti e irregolari, con intervalli lunghi (più di 35 giorni) e brevi (meno di 21 giorni), in assenza di mestruazioni per più di sei mesi.

La tattica del trattamento dipende dall'età del paziente e dalla presenza di patologie concomitanti. Può essere sia medicinale che chirurgico. Tuttavia, nell'adolescenza, si ricorre alla chirurgia solo in casi di emergenza. La terapia conservativa consiste nell'assunzione di ormoni. Se non trattata, il sanguinamento uterino disfunzionale può portare a infertilità, aborti spontanei, anemie croniche, cancro dell'endometrio, shock e persino morte..

Sanguinamento uterino atonico

Il sanguinamento atonico è caratterizzato dal fatto che si forma quando l'utero diventa incapace di contrarsi. La mancanza di contrattilità nella pratica ostetrica è chiamata utero di Kuveler. Una caratteristica del sanguinamento atonico è il tono zero e una risposta simile alla somministrazione di uterotonici.

Quando non è possibile interrompere il sanguinamento con l'aiuto di farmaci specializzati, viene applicata una sutura spessa al labbro posteriore della cervice e vengono inoltre applicati morsetti per bloccare l'arteria uterina.

Se questi metodi si sono rivelati inefficaci e non è stato possibile fermare la perdita di sangue, vengono considerati come preparazione per l'operazione per rimuovere l'utero. La perdita di sangue di massa è considerata da 1200 ml. Prima di rimuovere completamente l'utero, si tenta di legare i vasi sanguigni usando il metodo Tsitsishvili, la stimolazione elettrica (questo metodo sta diventando meno popolare ei medici lo stanno gradualmente abbandonando), l'agopuntura. È importante reintegrare continuamente il sangue perso..

Sanguinamento uterino ipotonico

Questo tipo è caratterizzato dal fatto che il tono del miometrio diminuisce. Tale sanguinamento si verifica con un ritardo nella cavità uterina dell'ovulo, con la separazione della placenta, dopo il suo rilascio. Il motivo sta nell'ipotensione dell'utero dopo il parto, quando le contrazioni si verificano raramente e sono spontanee. Il grado critico di questa condizione è indicato come atonia, quando le contrazioni sono completamente assenti..

I compiti che devono affrontare i medici in primo luogo sono:

Il primo arresto dell'emorragia.

Ricostituzione del deficit BCC.

Prevenzione della perdita di sangue in più di 1200 ml.

Monitoraggio della pressione sanguigna e prevenzione che scenda a un livello critico.

Il trattamento mira a ripristinare la funzione motoria dell'utero il prima possibile. Se ci sono resti dell'ovulo, deve essere rimosso a mano o con una curette. Quando il sanguinamento ipotonico si verifica dopo il parto, è necessario spremere la placenta il prima possibile, se non funziona, viene rimosso manualmente. Molto spesso, è la rimozione della placenta che aiuta a ripristinare la funzione motoria dell'utero. Se necessario, massaggiala delicatamente sul pugno.

La somministrazione di pituitrina o ossitocina è indicata come medicinali. In alcuni casi, è efficace applicare una vescica contenente ghiaccio sull'addome o irritare l'utero con etere. A tale scopo, un tampone inumidito viene inserito nel fornice posteriore della vagina. Se l'ipotensione non risponde alla terapia indicata, vengono prese le misure caratteristiche dell'atonia uterina.

Sanguinamento uterino aciclico

Il sanguinamento uterino aciclico è chiamato metrorragia. Non è associato al normale ciclo mestruale, caratterizzato dalla completa assenza di qualsiasi periodicità.

Questa condizione può verificarsi all'improvviso ed essere associata alla gravidanza di una donna, ad un aborto incompleto, alla placenta previa, allo sviluppo di una gravidanza extrauterina, ad una parte ritardata della placenta, ecc..

Il sanguinamento aciclico, se una donna non sta portando un bambino, può essere osservato in patologie come fibromi uterini, tumori benigni. Se il tumore è maligno, si osserva metrorragia nella fase del suo decadimento.

Non è possibile descrivere il grado di intensità della perdita di sangue, poiché lo scarico può essere imbrattato, abbondante, con e senza miscele di coaguli di sangue..

È importante prestare molta attenzione al sanguinamento aciclico per le donne in menopausa, sia nella fase iniziale che diversi anni dopo, dopo la cessazione delle mestruazioni costanti. In nessun caso dovrebbero essere percepiti come rinnovata ovulazione. Le metrorragie in questo periodo richiedono uno studio attento, poiché sono spesso segni di un processo maligno, ad esempio i sarcomi.

Emorragia uterina rivoluzionaria

Il sanguinamento uterino rivoluzionario si sviluppa su uno sfondo di disturbi ormonali. Sono caratterizzati da uno squilibrio tra estrogeni e progesterone. A volte il sanguinamento di questo tipo si verifica sullo sfondo di una donna che assume contraccettivi orali. In questo caso, l'emorragia da rottura è una risposta di adattamento al farmaco. Se, dopo aver assunto il farmaco prescritto, si verifica un'emorragia che non corrisponde al ciclo mestruale, è necessario consultare il proprio medico per regolare la dose o sostituire il rimedio.

Il sanguinamento da rottura può anche essere osservato quando la parete uterina è danneggiata dalla spirale. Questo non può essere ignorato, la spirale deve essere immediatamente rimossa.

Molto spesso, la perdita di sangue durante il sanguinamento da rottura è insignificante, tuttavia, una visita dal medico non deve essere posticipata.

Sanguinamento uterino anovulatorio

Questi sanguinamenti si verificano nell'intervallo tra le mestruazioni, le loro cause sono varie, anche se possono essere una manifestazione di una malattia. Molto spesso, il sanguinamento anovulatorio è lungo nel tempo, dura più di 10 giorni ed è di natura aciclica. Le donne soffrono di tale perdita di sangue durante l'estinzione della funzione riproduttiva o durante la sua formazione.

Questo sanguinamento è anche chiamato monofase, durante la sua apertura, il corpo luteo non si forma, lo sviluppo del follicolo si verifica con disturbi, non c'è ovulazione.

Questo sanguinamento può essere iperestrogenico quando il follicolo matura ma non si rompe e ipoestrogenico quando diversi follicoli maturano ma non maturano completamente..

Raramente, il sanguinamento uterino anovulare si verifica durante la vita riproduttiva di una donna. Fenomeni simili sono associati a disturbi nella zona ipofosotropica, dopo stress, avvelenamento, infezioni.

Tra gli adolescenti, secondo le statistiche, questo tipo di sanguinamento si verifica abbastanza spesso. Tali violazioni rappresentano fino al 12% di tutte le malattie ginecologiche. In questo caso, il fattore decisivo può essere un'alimentazione inappropriata, un trauma mentale, un sovraccarico fisiologico..

Sanguinamento uterino discircolatorio

Il verificarsi di sanguinamento uterino discircolatorio è causato dalla disfunzione delle ovaie. A volte fattori esterni come infezioni virali passate, stress, ecc., Servono da impulso. La perdita di sangue non è eccezionale, si osserva dopo che le mestruazioni sono state assenti per molto tempo.

Emorragia uterina con coaguli

Spesso le donne osservano la presenza di coaguli nel sanguinamento uterino. Molto spesso, i medici spiegano il loro aspetto dal fatto che l'utero, durante lo sviluppo intrauterino, ha subito alcune anomalie. Pertanto, il sangue ristagna nella sua cavità, formando coaguli..

Molto spesso, le mestruazioni causano un disagio più pronunciato in queste donne, specialmente quando si verificano con un background ormonale aumentato. A volte è un'anomalia così congenita che può causare un aumento del sanguinamento e la presenza di numerosi coaguli nello scarico..

Oltre al fatto che le anomalie sono congenite, possono essere acquisite durante la vita. Tali fenomeni sono associati alle caratteristiche professionali di una donna e all'abuso di cattive abitudini. Spesso, durante le mestruazioni con coaguli di sangue, le donne sperimentano forti dolori da taglio. Per escludere la presenza di un processo patologico, è importante chiedere consiglio a un ginecologo.

A volte le anomalie ormonali possono anche portare alla formazione di coaguli. Per chiarire il motivo, è necessario superare una serie di test, inclusi gli ormoni tiroidei e gli ormoni surrenali, per studiare il livello di progesterone ed estrogeni.

La presenza di coaguli, forte dolore nella parte inferiore dell'addome, abbondante perdita di sangue durante le mestruazioni, mini sanguinamento aciclico - tutto ciò indica molto spesso l'endometriosi. Tale diagnosi viene stabilita dopo una diagnosi approfondita e richiede un trattamento appropriato..

A volte la causa può essere una scarsa coagulazione del sangue e alcune complicazioni dopo il parto..

Sanguinamento uterino durante la gravidanza

Le cause più comuni di sanguinamento uterino durante la gravidanza sono aborto spontaneo, malattie uterine, gravidanza ectopica e danni alla placenta.

Un aborto spontaneo è accompagnato da forti dolori crampi nell'addome inferiore, il sanguinamento è intenso, il colore del sangue va da scarlatto brillante a scuro. Con una gravidanza extrauterina, il sanguinamento è accompagnato da un deterioramento delle condizioni generali, malessere, nausea, vomito, sudorazione e svenimento. Il sangue è di colore scuro, solitamente coagulato.

Danni ai vasi sanguigni della cervice durante la gravidanza possono verificarsi durante il rapporto o l'esame ginecologico. Questo sanguinamento di solito non è abbondante o prolungato..

Se la placenta è danneggiata o previa, può verificarsi sanguinamento uterino nel secondo o terzo trimestre. Il sanguinamento è solitamente grave. Rappresenta una seria minaccia per la vita e la salute della futura mamma e di suo figlio..

Va ricordato che il sanguinamento uterino nelle donne in gravidanza è molto pericoloso, quindi una donna deve assolutamente chiamare un team medico che le fornirà un aiuto urgente..

Pronto soccorso per sanguinamento uterino

Il primo soccorso per il sanguinamento uterino è chiamare un'ambulanza il prima possibile. Ciò è particolarmente vero quando una donna sta portando un bambino, la sua perdita di sangue è abbondante e le sue condizioni peggiorano drasticamente. In questo caso, ogni minuto conta. Se non è possibile chiamare un team medico, è necessario portare la donna in ospedale da soli.

Qualsiasi sanguinamento uterino è una seria minaccia per la vita e la salute, quindi la reazione deve essere appropriata.

In caso di sanguinamento disfunzionale, è severamente vietato applicare una piastra riscaldante calda o calda sull'addome, fare una doccia con qualsiasi formulazione, fare un bagno, usare farmaci che favoriscono la contrazione uterina.

Indipendentemente, a casa fino all'arrivo di un'ambulanza, una donna può essere aiutata come segue:

La donna ha bisogno di essere messa a letto, preferibilmente sulla schiena, e le sue gambe dovrebbero essere posizionate su una sorta di elevazione. Per fare questo, puoi mettere un cuscino o un rullo per coperte. Pertanto, sarà possibile preservare la coscienza del paziente, soprattutto se la perdita di sangue è impressionante..

Qualcosa di freddo deve essere applicato allo stomaco. Se non hai una piastra elettrica a portata di mano, puoi avvolgere il ghiaccio in un panno normale. Puoi sostituire il ghiaccio con una normale bottiglia piena di acqua fredda. Tempo di esposizione a freddo - fino a 15 minuti, quindi una pausa di 5 minuti. Questo sarà in grado di ottenere la vasocostrizione, il che significa ridurre in qualche modo il sanguinamento..

La donna ha bisogno di essere annaffiata. Poiché non è possibile mettere un contagocce a casa, è necessario offrire al paziente una bevanda abbondante. Acqua semplice e tè dolce andranno bene. Ciò contribuirà alla perdita di liquidi insieme al sangue, il glucosio nutrirà le cellule nervose del cervello.

L'assunzione di farmaci deve essere trattata con estrema cautela, soprattutto se una donna sta trasportando un bambino. Prima di prenderli, è imperativo consultare un medico, ma a volte capita che tale opportunità sia assente. Pertanto, è necessario conoscere i nomi degli agenti emostatici e il loro dosaggio minimo. Questi includono Vikasol (assunto 3 volte al giorno, alla dose di 0,015 g), acido ascorbico (dose massima giornaliera di 1 g), Dicinon (assunto 4 volte al giorno, alla dose di 0,25), gluconato di calcio (1 compressa fino a 4 volte al giorno). Prima di utilizzarlo è importante ricordare che tutti i medicinali hanno effetti collaterali..

Come fermare il sanguinamento uterino?

Quando una squadra di ambulanze arriva sulla scena, le sue azioni saranno le seguenti:

Una bolla contenente ghiaccio si sovrappone allo stomaco di una donna.

Se l'emorragia è abbondante, la donna dovrebbe essere portata in macchina su una barella.

Ricovero del paziente con trasferimento direttamente da uno specialista.

L'introduzione di una soluzione di solfato di magnesio, con una minaccia o l'inizio di aborto spontaneo. Oppure, se si verifica un aborto spontaneo, la donna viene iniettata per via endovenosa con cloruro di calcio e acido ascorbico diluito con glucosio. Etamzilat può essere iniettato.

I medici in ospedale usano farmaci ormonali per fermare l'emorragia, nel caso in cui una donna non abbia ancora partorito, non ha il sospetto di un tumore. I farmaci ormonali includono Jeannine Regulon, ecc. Il primo giorno danno una dose aumentata (fino a 6 compresse), nei giorni successivi una compressa in meno, portando a 1 pezzo. A volte vengono utilizzati progestinici, ma può essere utilizzato solo in assenza di anemia grave.

Possono essere utilizzati anche agenti emostatici, ad esempio Dicinon, Vikasol, Ascorutin, Acido aminocaproico.

A volte viene utilizzato un intervento chirurgico, come il curettage dell'utero (un metodo efficace per arrestare la perdita di sangue), la criodistruzione (un metodo senza controindicazioni), la rimozione laser dell'endometrio (utilizzato in quelle donne che non prevedono più di avere figli).

Trattamento del sanguinamento uterino

Il trattamento del sanguinamento uterino dipende in gran parte dalle sue cause e dall'età del paziente..

Gli adolescenti vengono spesso prescritti farmaci che riducono l'utero, farmaci che bloccano il sangue e rafforzano le pareti dei vasi sanguigni. Si consiglia inoltre di assumere vitamine, erboristeria, meno spesso - farmaci ormonali che regolano il ciclo mestruale. Alle donne in età riproduttiva vengono prescritti farmaci ormonali, a volte vengono eseguite operazioni chirurgiche (per fibromi, endometriosi dell'utero, ecc.) Dopo la menopausa, il sanguinamento uterino il più delle volte indica patologie oncologiche dell'utero e delle ovaie, quindi il trattamento richiede principalmente un intervento chirurgico, inclusa la rimozione dell'utero e del suo appendici.

Durante il trattamento, è molto importante diagnosticare le cause del sanguinamento in tempo, quindi le donne malate dovrebbero cercare immediatamente aiuto medico..

Alcune ragazze sperimentano il cosiddetto sanguinamento giovanile, caratterizzato da stagionalità e persistente mancanza di ovulazione. Insieme alle metrorragie giovanili, vanno annotate quelle che si formano durante la menopausa. Sono caratterizzati da un'alta frequenza, che diventa un segno non solo.

Molte donne in età riproduttiva affrontano spesso il problema del sanguinamento uterino. Il normale ciclo mestruale dura 5-7 giorni, mentre la perdita totale di sangue arriva fino a 80 ml di sangue. Nel caso in cui si sviluppino varie malattie negli organi del sistema genito-urinario, una donna può iniziare a sanguinare.

Il sanguinamento arterioso è uno dei sanguinamenti più pericolosi che rappresentano una minaccia diretta per la vita umana. Ciò è dovuto principalmente al fatto che la perdita di sangue è elevata e intensa. Pertanto, è importante conoscere i suoi segni principali e le regole di pronto soccorso..

Antibiotici per sanguinamento uterino

Dettagliato, ma popolare, su come fermare il sanguinamento uterino

Il sanguinamento dalla cavità uterina è quasi sempre un segno di condizioni patologiche..

Questi possono essere vari processi infiammatori o iperplastici, endometriosi o un disturbo nella sfera ormonale, nonché malattie che richiedono l'intervento immediato di un oncologo..

La patologia elencata può diventare un prerequisito per gli aborti spontanei, che sono lontani dall'ultimo tra le cause di sanguinamento dal tratto genitale. Come fermare il sanguinamento uterino, che a volte può essere piuttosto significativo o addirittura abbondante?

Cosa fare con il sanguinamento uterino e come fermarlo?

Alcune donne non conoscono nemmeno lo stato del loro apparato genitale, se la malattia procede in forma latente senza particolari manifestazioni cliniche, e la donna stessa evita di visitare un ginecologo, non ritenendo necessario essere nuovamente esaminata. Ciò è particolarmente vero per le persone che sono entrate nel periodo premenopausale..

Il rilascio di sangue può interrompere o riprendere, non differisce in abbondanza, quindi la futura paziente stessa cerca di prendere misure, ricorrendo a rimedi o pillole popolari, i cui nomi ha appreso da varie fonti.

Questo è assolutamente sbagliato, poiché solo un professionista è sicuramente consapevole di come fermare il sanguinamento uterino, che, tra l'altro, è un grave pericolo e può persino portare alla morte..

Inoltre, per fermare l'emorragia (e anche per scopi diagnostici), viene spesso utilizzata una procedura come il curettage, e certamente non può essere eseguita in modo indipendente..

E non è sempre possibile evitarlo, perché nei casi di iperplasia, puoi assumere agenti emostatici quanto vuoi e l'endometrio continuerà a crescere e dare sanguinamento permanente, che è irto dello sviluppo di anemia a causa della perdita di globuli rossi e dell'emoglobina in essi.

Ovviamente, se la domanda è cosa fare con il sanguinamento uterino, la soluzione migliore sarebbe visitare una clinica prenatale o chiamare un'ambulanza se lo scarico di sangue è abbondante.

Quando è necessario un aiuto urgente

Il sanguinamento che si verifica nella pratica ostetrica, che si verifica durante il parto (più spesso patologico), immediatamente dopo di loro, o con una improvvisa interruzione della gravidanza, è sempre una grave complicanza e richiede misure urgenti e un approccio competente.

Il sistema emostatico, cercando di compensare la perdita di sangue e arrestarne il rilascio, inizia a reagire e ad attivare meccanismi protettivi. Tuttavia, essendo impreparati a un brusco cambiamento di eventi, la coagulazione del sangue può andare per la strada sbagliata e perdere il controllo..

La famigerata sindrome DIC in questi casi può svilupparsi in 5 minuti e creare una situazione pericolosa per la vita, che può essere difficile da correggere anche in un ospedale..

Il pronto soccorso per il sanguinamento uterino, soprattutto se è avvenuto a casa, ed è caratterizzato da una significativa perdita di sangue, consiste nella partecipazione di parenti che sono obbligati a:

  • chiamare immediatamente un'ambulanza e spiegare in modo sensato al dispatcher della stazione la natura e le possibili cause dell'effusione di sangue;
  • mettere freddo sulla parte inferiore dell'addome (può essere qualsiasi cosa che si trova nel congelatore del frigorifero).

Il compito della brigata convocata

Ulteriori misure urgenti sono affidate ai medici, a seconda delle condizioni del paziente e del quadro clinico della malattia e si riducono alle seguenti manipolazioni:

  • le frattaglie congelate vengono sostituite con un impacco di ghiaccio;
  • il trasporto all'auto viene effettuato a piedi, se possibile, o in barella (con emorragie significative e deterioramento delle condizioni generali, che potrebbero essere provocate da emorragia o infezione);
  • ricovero molto urgente con sirena e notifica preliminare al personale ospedaliero in servizio, poiché tali casi non vengono trattati in pronto soccorso, ma cadono immediatamente nelle mani di uno specialista;
  • in un'ambulanza, a una donna viene iniettata una soluzione di solfato di magnesio, se c'è un aborto minaccioso o già iniziato (il solfato di magnesio riduce il tono muscolare dell'utero), durante un aborto "in movimento", cloruro di calcio e acido ascorbico glucosio al 40% vengono iniettati nella vena come agenti emostatici. dicinone (ethamsylate) può essere utilizzato sotto forma di iniezioni per fermare questo tipo di sanguinamento uterino. I farmaci che riducono l'utero con svuotamento incompleto, di regola, non sono prescritti (aumenta il rilascio di sangue dai vasi del miometrio), essi (1 ml di ossitocina nel muscolo) vengono utilizzati per il sanguinamento uterino, solo se è certo che l'ovulo ha lasciato completamente il suo contenitore;
  • in caso di sanguinamento abbondante (gravidanza cervicale, danno traumatico all'utero), il paziente viene consegnato sia in macchina che al più vicino (!) ospedale solo in barella, bypassando il pronto soccorso, di cui viene preventivamente comunicato il turno di lavoro di anestesisti e ginecologi, perché devono prepararsi urgentemente all'operazione, mentre il paziente è ancora in viaggio. Nella fase preospedaliera è previsto un accesso costante alla vena del paziente per l'iniezione a getto di eventuali sostituti del sangue (reopoliglucina, poliglucina, soluzione di NaCl allo 0,9%) al fine di aumentare il BCC (volume del sangue circolante);
  • in caso di emorragia uterina disfunzionale, la donna viene trasportata in macchina, a seconda delle condizioni, l'assistenza preospedaliera con abbondante sanguinamento è fornita dall'introduzione di farmaci che riducono i muscoli uterini, solitamente una soluzione all'1% (5 unità) di ossitocina;
  • esiste un approccio separato al sanguinamento associato a malattie oncologiche, poiché tali pazienti non devono essere vicini (anche sullo stesso piano!) a un ospedale ostetrico, quindi possono essere ricoverati nel reparto ginecologico di un ospedale multidisciplinare solo se esiste una garanzia di isolamento da puerperas e neonati. Inoltre, se la scarica sanguinolenta (o sanguinosa-purulenta) è insignificante, il paziente può essere lasciato a casa consegnando una visita attiva al medico del policlinico nel luogo di residenza e, se necessario, venire per una seconda chiamata. È vero, in tali situazioni, al paziente viene fornita l'anestesia e vengono somministrati sedativi e farmaci cardiaci..

Informazioni sui medicinali utilizzati

Potrebbero non esserci così tanti farmaci in grado di fermare il sanguinamento uterino, ma per molto tempo i seguenti gruppi di farmaci sono rimasti i più comuni.

Medicinali coinvolti nella coagulazione del sangue

Questi includono vicasol. Essendo un analogo sintetico della vitamina K, promuove il lancio del fattore II inattivo (protrombina), da cui si forma la trombina durante il sanguinamento.

Tuttavia, data la proprietà del farmaco di prendere parte direttamente alla coagulazione del sangue, non viene prescritto con tendenza all'aumento della formazione di trombi a causa dell'elevato contenuto di vitamina K, come evidenziato da un aumento dell'indice di protrombina..

Le compresse di Vicasol per il sanguinamento uterino non vengono prescritte così spesso, tranne nei casi di disfunzione ormonale o con periodi pesanti negli adolescenti e nelle ragazze. Non sono così popolari perché sono destinati all'uso a lungo termine e spesso non danno l'effetto desiderato con un significativo rilascio di sangue dalla cavità uterina..

Farmaci emostatici

Questo gruppo include il noto dicinone, che ha un nome diverso (internazionale): etamsilato. Il dicinone è disponibile sotto forma di soluzioni (iniettabili nel muscolo e nella vena, a seconda della situazione) e compresse.

Tutte le sue forme hanno un effetto emostatico e la differenza è solo nel momento dell'inizio dell'azione del farmaco.

Certo, il dicinone nelle iniezioni (soprattutto per via endovenosa) entrerà rapidamente nel flusso sanguigno e inizierà il suo compito, quindi, in caso di sanguinamento grave, è consigliabile ottenere il suo effetto terapeutico il prima possibile.

  • formazione di piastrine;
  • adesione e aggregazione delle piastrine;
  • accelera la formazione di un trombo bianco (primario);
  • protegge la parete vascolare (endotelio).

Questo emostatico non porta a ipercoagulabilità e aumento della formazione di trombi. Ma ancora, con trombosi e tromboembolia, non è prescritto. Inoltre, come tutti i farmaci, anche il dicinone può avere effetti collaterali (ipotensione, disfunzioni dello stomaco e dell'intestino, vertigini, cefalea).

Un altro agente emostatico ampiamente utilizzato è il tranexam, che ha attività antifibrinolitica nel sanguinamento uterino (la fibrinolisi è la dissoluzione dei coaguli, se si verifica prematuramente, il trombo diventa difettoso e non può chiudere l'endotelio danneggiato).

Oltre alle suddette sostanze medicinali, vengono utilizzati altri farmaci per fermare l'emorragia dalla cavità uterina, che, sebbene di per sé non appartengano a coagulanti diretti, sono molto utili per fermare il sangue. Correggono l'equilibrio ormonale, reintegrano la perdita di sangue e partecipano alla nutrizione di cellule e tessuti. Questi sono ormoni, sostituti del sangue, agenti contenenti ferro e vitamine.

Di regola, i farmaci non vengono utilizzati individualmente, ma insieme, dove ognuno di essi ha la sua missione specifica..

Erbe e altri rimedi popolari

Ci sono stati momenti in cui nessuno sapeva o sentito parlare di droghe emostatiche sintetiche. E il rilascio di sangue dalla cavità uterina era sempre, quindi c'era bisogno di trovare una cura per una tale disgrazia.

Ovviamente, prima di tutto, una persona si è rivolta alla natura, al suo mondo vegetale, perché molti rappresentanti della flora hanno la capacità di fermare il sangue, curare l'infiammazione e combattere le conseguenze.

Sebbene ai nostri giorni non valga la pena sperare in particolare che sia possibile fermare qualsiasi sanguinamento uterino solo con rimedi popolari, tuttavia, non è vietato loro di usarli come sostanze ausiliarie..

Ma per ottenere risultati positivi, ancora una volta, è meglio consultare il proprio medico..

Le erbe, che contengono componenti che bloccano il sanguinamento uterino, crescono a latitudini temperate e spesso come un'erbaccia.

L'ortica, che è riconosciuta come la leader tra le piante con proprietà simili nel sanguinamento uterino (e anche altre), cresce sotto ogni recinzione. Per sbarazzarsene, per ogni evenienza, è consigliabile prendere e asciugare una certa quantità di foglie in modo che una situazione imprevista non cogli di sorpresa.

Se necessario, un cucchiaio di foglie viene posto in una casseruola, riempito con un bicchiere di acqua bollente "Lampone" e messo sul fuoco per altri 10 minuti. Il medicinale ottenuto viene filtrato attraverso una garza o un colino e consumato fino a 5 volte al giorno per un cucchiaio.

Sebbene, d'altra parte, una collezione già pronta di questa pianta in fiamme sia venduta in ogni farmacia. A proposito, l'ortica può essere consumata anche fresca. L'insalata, condita con olio di sesamo, aumenta notevolmente il livello delle piastrine. Il succo di ortica fresco diluito con latte in un rapporto di 1: 1 viene utilizzato anche per aumentare il numero di piastrine che forniscono l'emostasi primaria.

L'erba di achillea e la borsa del pastore possono essere facilmente ottenute nel campo, nel prato e nel proprio cortile. Da loro vengono preparate infusioni che vengono utilizzate per fermare la perdita di sangue..

Allo stesso scopo, vengono utilizzate le ciglia di cetriolo, solitamente rastrellate e gettate via dopo la raccolta, erba di pepe d'acqua, galanga, poligono e molte altre piante. La medicina tradizionale offre una varietà di ricette.

Ad esempio, un decotto di arance sbucciate o solo la loro buccia, una miscela di albume con acido citrico, un infuso di viburno essiccato o bacche di cenere di montagna. Solo qualcosa e non un elenco. La cosa principale è non trascurare le raccomandazioni della medicina ufficiale, scoprire la causa della malattia e non avviarla.

Per quanto riguarda i consigli degli erboristi, molto probabilmente sono usati più spesso dei farmaci..

Le ragazze giovanissime si vergognano di andare da un ginecologo e le donne dell'età di Balzac, riferendosi alla mancanza di tempo e non considerandolo un problema, pensano che un'emorragia insignificante possa essere fermata da sole.

Lo schema di trattamento è abbastanza semplice: vikasol, etamsylate... Quindi fanno iniezioni intramuscolari per 3 settimane, per poi passare al curettage diagnostico. Non è meglio farlo subito, senza aspettare l'anemia??

I migliori farmaci emostatici per il sanguinamento uterino

Il sanguinamento uterino è una condizione molto pericolosa per la vita. A causa loro, una donna può perdere rapidamente un grande volume di sangue..

Sono doppiamente pericolosi durante la gravidanza: durante questo periodo, l'utero è così abbondantemente saturo di vasi sanguigni che un ritardo nel trattamento può persino rivelarsi fatale.

Fortunatamente, la medicina oggi offre molti metodi per trattare questo disturbo, compresi i farmaci. Tuttavia, il medico dovrebbe decidere cosa bere in caso di sanguinamento..

Come fermare la perdita di sangue

Anche se l'emorragia sembra lieve a prima vista, è necessaria una visita dal medico. Prima di tutto, il ginecologo prescriverà un esame che aiuterà a stabilire la causa di questo fenomeno. Se il medico ritiene possibile il trattamento domiciliare, prescriverà speciali farmaci emostatici, che dovrebbero essere presi rigorosamente nel dosaggio prescritto..

Se la perdita di sangue è significativa, rappresenta una seria minaccia per la vita del paziente e il ricovero è necessario..

Tra i principali metodi di trattamento ci sono:

  • rimozione dello strato interno della mucosa (raschiatura);
  • flebo;
  • infusione di globuli rossi o plasma fresco congelato.

Nei casi più gravi, solo la rimozione completa dell'utero può salvare una donna..

I principali farmaci emostatici per il sanguinamento uterino

La gamma di farmaci utilizzati per il sanguinamento uterino è piuttosto ampia. Tra i principali ci sono i seguenti.

Etamsilat (iniezioni)

Questo farmaco è noto anche come Dicion. Il farmaco è sintetico, viene utilizzato per attivare la produzione di tromboplatino, che consente di aumentare la coagulazione del sangue. Etymzalat influenza la permeabilità della parete vascolare e non causa coaguli di sangue. Molto spesso, i medici prescrivono questo rimedio se l'emorragia è insignificante e si verificano i loro capillari.

Per fermare l'emorragia, due fiale del farmaco vengono iniettate contemporaneamente per via intramuscolare (l'efficacia è notevolmente ridotta) o per via endovenosa. La procedura viene ripetuta ogni sei ore. In alcuni casi, i medici consigliano di prendere le pillole, due alla volta.

L'effetto massimo del farmaco si verifica 3 ore dopo l'ingestione. Se il rimedio è stato assunto mediante un'iniezione, l'effetto si avverte dopo 20 minuti e l'effetto massimo si verifica in 1-2 ore. La durata del rimedio è fino a 6 ore. Per la prevenzione, l'agente è prescritto per uso interno, a partire dal quinto giorno delle mestruazioni..

Importante: è severamente vietato mescolare il farmaco con altri nella stessa siringa.

Vikasol

Anche un farmaco sintetico sviluppato in sostituzione della vitamina K presente nei cinorrodi, nelle foglie di spinaci e in altre piante.

Il corpo il più delle volte lo prende dal cibo, ma parte di esso viene prodotto proprio nell'intestino. La vitamina viene utilizzata attivamente nella normalizzazione del processo di coagulazione, nonché nella produzione di protrombina.

È la mancanza o addirittura la completa assenza di vitamina K che è una causa comune di sanguinamento..

Vikasol non è un aiuto di emergenza, poiché il suo effetto si verifica solo 12-18 ore dopo l'assunzione del farmaco. Lo scopo principale del farmaco è prevenire il sanguinamento uterino. È prescritto come parte di un trattamento completo. Alle donne in travaglio viene prescritto Vikasol all'inizio del travaglio per evitare sanguinamento con coaguli. Se necessario, la ricezione viene ripetuta dopo 12 ore..

Il farmaco viene prodotto sotto forma di fiale e compresse da 1 ml. Il ricevimento viene effettuato in un dosaggio di 4 compresse al giorno o 1-2 iniezioni di fiale.

Preparati contenenti calcio

Il calcio svolge uno dei ruoli principali nei processi di coagulazione del sangue. Ha proprietà antiallergiche e riduce la permeabilità vascolare. I medici prescrivono ai pazienti cloruro di calcio e gluconato.

La differenza tra questi due tipi risiede esclusivamente nel metodo di somministrazione nell'organismo: dei due, solo il gluconato di calcio può essere somministrato per via intramuscolare..

Il cloruro, d'altra parte, ha solo un effetto negativo: l'ingresso anche di una piccola quantità nel muscolo o sotto la pelle è sufficiente per iniziare una grave infiammazione, che si trasforma in necrosi dei tessuti.

I mezzi sono prodotti sotto forma di una soluzione in fiale e compresse.

In caso di sanguinamento uterino, viene utilizzata la seguente tecnica: prima vengono iniettati lentamente da 5 a 15 ml del farmaco, dopodiché vengono prescritte compresse, che devono essere assunte prima dei pasti per un importo massimo di 6 pezzi al giorno. Uno degli effetti collaterali del rimedio è la sensazione di calore provata dai pazienti. Passa in pochi minuti.

I preparati a base di calcio hanno anche una serie di controindicazioni:

  • una tendenza a formare coaguli di sangue;
  • intolleranza individuale;
  • alcune malattie del sangue.

Ossitocina

Questo è un aiuto di emergenza che ti consente di fermare rapidamente l'emorragia contraendo l'utero. Farmaco più comune per l'emorragia post-partum.

L'ossitocina è un tipo di farmaco a base di pituitrina. L'unica differenza è che il primo è artificiale e il secondo è naturale. Allo stesso tempo, gli ostetrici sono inclini a usare l'ossitocina, poiché agisce in modo più selettivo sull'utero. L'azione comprende una forte contrazione dell'utero e un aumento dell'eccitabilità delle fibre muscolari.

Le iniezioni vengono utilizzate per via intramuscolare o endovenosa. In quest'ultimo caso, il primo effetto si verifica entro un minuto. Le gocce di ossitocina sono anche usate per trattare il sanguinamento ipotonico. Dosaggio: da 1 a 1,5 ml di soluzione al giorno per tre giorni.

Acido aminocaproico

Un'altra droga sintetica. Ha lo scopo di fibrinolisi, aiuta a calmare l'attività del sangue. Una caratteristica caratteristica è che il rimedio non funziona per tutte le emorragie.

In caso di sanguinamento uterino, può essere utilizzato esclusivamente in ospedale. L'uso richiede esami del sangue costanti per il coagulogramma.

Oltre agli effetti benefici descritti dell'acido aminocaproico, migliora la funzionalità epatica e riduce la formazione di anticorpi..

Il farmaco viene rilasciato in una soluzione al 5% e polveri. Le polveri sono utilizzate per uso interno: devono essere sciolte in acqua dolce e consumate più volte al giorno. La soluzione viene somministrata per via endovenosa mediante iniezione goccia a goccia di 100 ml. La procedura viene ripetuta ogni 4 ore.

Ascorutina

L'ascorutina è stata utilizzata nel campo della ginecologia per diversi decenni..

È usato per aiutare le donne che soffrono di periodi pesanti, in alcuni casi, sviluppandosi in un massiccio sanguinamento uterino. Il farmaco è a base di acido ascorbico e vitamina P..

L'azione dell'ascorutina è quella di rafforzare le pareti dei vasi sanguigni, ridurre la permeabilità e prevenire la fragilità capillare.

La durata del corso di ammissione è prescritta dal medico su base individuale. In caso di uso prolungato, il farmaco aiuterà i tessuti a rigenerarsi, attivando contemporaneamente le funzioni protettive del corpo femminile. Aiuta il corpo a resistere alle influenze negative.

Il farmaco viene assunto dopo un pasto, deve essere lavato con abbondante acqua (esclusa l'acqua minerale, poiché interferisce con l'assorbimento delle vitamine). La dose giornaliera è di 1-2 compresse più volte al giorno. I ginecologi consigliano di iniziare a prendere il farmaco alcuni giorni prima dell'inizio del mese e di continuare per una settimana dopo la fine. In alcuni casi, il medico può aumentare la durata del corso.

Quali pillole possono essere utilizzate a casa

Spesso l'emorragia viene colta di sorpresa e non c'è modo di andare dal medico. Oppure potresti avere improvvisamente periodi più abbondanti. In questo caso, è possibile far fronte parzialmente alla malattia a casa, senza attendere l'arrivo dell'equipaggio dell'ambulanza..

Il principale trattamento di emergenza per il sanguinamento uterino a casa è l'inibitore della fibrinolisi Tranexam.

Lo strumento è molto potente, ma puoi usarlo anche durante la gravidanza, mentre devi aspettare l'aiuto del medico. L'importante è non esagerare, l'ulteriore ammissione viene effettuata esclusivamente con il permesso del medico curante.

Tranexam è prodotto sotto forma di compresse, il dosaggio è prescritto dal medico, ma il più delle volte è di 6 compresse 4 volte al giorno.

Ci sono altre opzioni per l'uso domestico:

Dizion o EtamsilatPreso tre volte al giorno, 2 compresse.
Tintura di LagochilusSi scioglie in acqua in un rapporto da 1 a 5. Applicato tre volte al giorno.
Tintura di acqua pepeTre volte al giorno, 20-30 gocce.

Inoltre, su consiglio di un medico, è possibile assumere ossitocina per via intramuscolare. Non deve essere utilizzata più di 1 iniezione.

Antibiotici

Può essere usato per trattare il sanguinamento uterino e gli antibiotici. È molto importante selezionare correttamente il farmaco e il suo dosaggio, quindi idealmente questo dovrebbe essere fatto da un ginecologo.

Dovresti essere guidato da alcune semplici regole:

  • Prima di tutto, vengono eseguiti test per stabilire la sensibilità dell'agente eziologico della malattia a un farmaco specifico. Sulla base di questi dati, il medico seleziona un rimedio specifico..
  • Se l'agente eziologico non è ancora noto, devono essere utilizzati antibiotici ad ampio spettro..
  • Il trattamento viene effettuato per 7 giorni.
  • Gli antibiotici influenzano la microflora del tratto genitale, quindi dovrebbero essere usati esclusivamente con farmaci antifungini.

Le supposte antibiotiche sono spesso utilizzate in ginecologia. Sono in grado di fornire il più forte effetto antinfiammatorio. Le supposte differiscono a seconda dell'area di applicazione per rettale e vaginale. Inoltre, possono essere generali o locali..

Molto spesso, gli antibiotici sotto forma di compresse vaginali, supposte o supposte non sono prescritti da soli, ma solo come aggiunta al complesso di trattamento. Consentono di potenziare l'effetto delle compresse orali e accelerare il trattamento.

L'effetto è ottenuto mediante un'azione simultanea sull'agente eziologico della malattia da due lati: generalizzato e topico.

Il sanguinamento uterino stesso è solo un sintomo di una varietà di problemi ginecologici. Tra questi ci sono infezioni e infiammazioni..

Se l'emorragia non è troppo pesante, il medico limiterà il trattamento alla causa sottostante e utilizzerà antibiotici. In questo caso, il sanguinamento uterino scompare da solo durante il trattamento..

In caso di forti emorragie vengono utilizzati anche antibiotici, ma solo in combinazione con farmaci emostatici.

Ormoni

I farmaci ormonali possono anche essere usati come trattamento per il sanguinamento uterino..

Una tecnica simile è adatta:

  • giovani donne che non hanno partorito che non sono a rischio di sviluppare il cancro;
  • donne che hanno subito il curettage non più di tre mesi fa, che non ha rivelato processi patologici.

Molto spesso, quando si parla di tali farmaci, si tratta di contraccettivi orali monofasici: Janine, Regulon e simili. Lo schema ormonale è il seguente: il primo giorno, al paziente vengono somministrate fino a 6 compresse, che interrompono il sanguinamento. Nei giorni successivi il dosaggio viene ridotto di una compressa al giorno fino ad un minimo di una compressa. Il corso del trattamento è di 21 giorni.

Un'altra opzione sarebbero i progestinici, ovvero Linestrenol, Noretistirone e Dydrogesterone. Sfortunatamente, questa tecnica non è adatta per un rapido controllo del sanguinamento ed è vietata alle donne con anemia pronunciata. I farmaci vengono assunti in un dosaggio di 3-5 compresse il primo giorno, seguito da una diminuzione del dosaggio di 1 compressa ogni 2-3 giorni. Il corso generale di trattamento non è più di 10 compresse.

Oggi, il sanguinamento uterino risponde bene al trattamento e problemi con esso, se non si inizia la malattia, non dovrebbero esserlo. L'unico punto importante: dovresti consultare un medico senza fallo, poiché di per sé può servire come sintomo di un disturbo molto più grave.