Perché il retto fa male??

Negli esseri umani, il dolore si verifica in determinate condizioni. Il dolore al retto è spesso una conseguenza dello sviluppo di malattie intestinali, ma può essere una manifestazione di disturbi extraintestinali. Un processo patologico specifico è indicato dalla natura del dolore nel retto, manifestazioni aggiuntive. In ogni caso, quando compare un sintomo, dovresti visitare una struttura medica per diagnosticare una possibile malattia e curarla.

Le principali cause del dolore rettale

Le cause del dolore rettale sono molto diverse. Sono associati allo sviluppo di processi patologici nell'intestino stesso o sorgono a causa di disturbi nel funzionamento degli organi interni, dei sistemi del corpo umano.

Il retto può ferire a causa di patologie intestinali, il loro sviluppo è associato a diversi fattori:

  • ricevere lesioni e le loro conseguenze;
  • lo sviluppo di processi infiammatori;
  • la presenza di ostruzione intestinale;
  • anomalie dello sviluppo;
  • danno organico.

La comparsa di dolore nell'ano provoca spesso la presenza di infiammazione nei genitali del sistema urinario. Nelle donne, il dolore rettale si verifica a causa di endometriosi, annessite, formazione di cisti nell'ovaio, durante la gravidanza o prima delle mestruazioni. Negli uomini, il disagio in quest'area è spesso associato allo sviluppo della prostatite. La comparsa di un sintomo può essere facilitata dalla disfunzione degli organi pelvici, dai processi tumorali.

Il dolore rettale può essere variato. I pazienti lo descrivono come costante, noioso, acuto, tirante, scoppiettante, spasmodico. L'inizio di un sintomo può o non può essere correlato al movimento intestinale. A volte il dolore si osserva solo di notte o non dipende dall'ora del giorno. È utile familiarizzare con i principali prerequisiti e manifestazioni, l'approccio al trattamento delle patologie comuni associate al dolore rettale..

1. Ragade anale

Un piccolo difetto, una violazione della mucosa sotto forma di uno spazio nella parte esterna del canale anale è chiamata ragade anale. La sua comparsa è associata a fattori sfavorevoli: danni meccanici a quest'area, sue lesioni infettive o cause neuro-riflesse. Lo stress fisico, il parto, la tendenza alla stitichezza o alla diarrea spesso provocano patologie.

In presenza di una ragade anale, il paziente può notare i segni principali:

  • dolore nell'ano, nel retto;
  • la comparsa di sanguinamento dall'ano;
  • una sensazione di crampi, prurito, bruciore nella zona anale;
  • dolore acuto che si manifesta nel retto durante e dopo i movimenti intestinali;
  • spasmo dello sfintere anale.

I reclami dei pazienti, un esame medico della zona perianale, la palpazione del retto possono rivelare una ragade anale. Viene eseguita la diagnosi differenziale della malattia. A seconda delle condizioni della persona, del grado di sviluppo della patologia, viene prescritto un trattamento per eliminare crepe, dolore al retto. Vengono utilizzati metodi complessi: farmaci, fisioterapia, chirurgia, dieta speciale, procedure igieniche regolari.

2. Proctalgia

Un dolore acuto e parossistico nel retto e nell'ano, che è in grado di dare al coccige, al perineo, al bacino, sentito nell'addome, può essere un segno di proctalgia. Il dolore provoca spasmi muscolari. Ragioni neurologiche, stress fisico o emotivo significativo, malattie dell'intestino, organi situati nella piccola pelvi, contribuiscono allo sviluppo della proctalgia.

La malattia è solitamente di lunga durata, accompagnata da periodi di esacerbazione e calma. Spesso ci sono dolori notturni nel retto, gli attacchi si osservano durante il giorno, sono di natura crescente. Il dolore intestinale non è associato al movimento intestinale.

Il medico esegue un esame fisico dell'area anale che fa male, palpazione del canale anale. Viene utilizzata la diagnostica strumentale della proctalgia: retromanoscopia, colonscopia, irrigoscopia, ecografia. È necessaria la consultazione di un ginecologo o di un urologo.

Per eliminare il dolore al retto con proctalgia, vengono utilizzate procedure: blocco della novocaina, microclittori con soluzioni anestetiche, fisioterapia (diatermia, fangoterapia, UHF, terapia laser), massaggio terapeutico, passaggio a una corretta alimentazione. Vengono prescritti farmaci sedativi.

3. Paraproctite

Se il dolore si sente sotto, cede al retto: questo sintomo può essere associato allo sviluppo di paroproctite o infiammazione dei tessuti situati intorno a questa parte dell'intestino. Un'infezione provoca un processo patologico e dolore, che penetra nella zona pararettale attraverso le ghiandole anali.

I principali sintomi della malattia, gli esperti includono:

  • lamenta dolore acuto al retto, dolore acuto all'addome, al bacino, all'inguine;
  • c'è un dolore tirante nel retto;
  • dolore, difficoltà nei processi di defecazione e minzione;
  • la formazione di arrossamenti, aree con gonfiore vicino all'ano;
  • trasformazione dell'edema in un sigillo, quindi in un ascesso.

I segni denominati di paraproctite, il dolore sono accompagnati da un aumento della temperatura corporea, i principali segni di intossicazione del corpo sono debolezza, mancanza di appetito, brividi.

Per la diagnosi di patologia sono necessari esami del sangue clinici, esame digitale dell'ano, procedure di retromanoscopia, radiografia, ecografia. Il trattamento chirurgico è prescritto per la maggior parte dei pazienti. L'operazione prevede l'apertura dell'ascesso, la pulizia e l'elaborazione asettica della sua cavità, l'installazione di uno scarico. Quindi viene mostrato che gli antibiotici escludono processi infiammatori ripetuti, dolore.

4. Malattie oncologiche del retto

I processi maligni del retto sono l'aspetto di un tumore dall'epitelio interno. Nel processo di sviluppo del cancro, si osserva un aumento della neoplasia, che riempie il lume interno dell'intestino, lo blocca. Il tumore cresce nei linfonodi e negli organi interni vicini.

I cambiamenti che si verificano nel cancro del retto hanno primi sintomi caratteristici:

  • dolore al retto, all'addome (si verifica durante i movimenti intestinali);
  • la consueta consistenza delle feci cambia, contengono sangue e muco;
  • ci sono segni di ostruzione intestinale, stitichezza persistente;
  • c'è anemia;
  • compaiono segni di intossicazione del corpo;
  • la capacità lavorativa di una persona cambia notevolmente, appare una notevole debolezza, il peso diminuisce.

Per confermare il cancro del retto, è necessario un esame proctologico, prelevando un campione di tessuto per la biopsia, campioni di sangue per la rilevazione di marker tumorali e antigeni. Vengono utilizzate la radiografia, la TC, la scintigrafia, l'irrigografia. Le caratteristiche del trattamento dipendono dallo stadio del processo oncologico. Viene utilizzata la rimozione chirurgica del tumore, parte del retto o la sua resezione completa. Sono prescritti corsi di chemioterapia e radioterapia. Durante il periodo di recupero, è necessaria un'alimentazione speciale, terapia vitaminica, indossare una benda, cambiare la postura del paziente, un aumento graduale della sua attività fisica, eseguire procedure igieniche.

5. Prostatite

Disegnare dolori al retto sono uno dei segni della prostatite. Questa malattia maschile è associata allo sviluppo di un processo infiammatorio nella ghiandola prostatica. L'organo ha una struttura ghiandolare-muscolare, il luogo della sua posizione anatomica è la regione della vescica e del retto. La prostatite è di natura infettiva, è provocata da diversi fattori: vita sessuale instabile o mancanza di essa, ipotermia, infezioni genitali, traumi, diminuzione delle difese immunitarie, scarsa attività fisica, dieta scorretta, cattive abitudini.

Una combinazione di sintomi indica direttamente la presenza di prostatite in un uomo:

  • difficoltà a urinare (l'urina scorre in modo intermittente e lento, anche con un forte desiderio di svuotare la vescica);
  • frequente voglia di visitare il bagno "piccolo";
  • la comparsa di una sensazione di bruciore nel perineo e nell'uretra;
  • la presenza di dolore doloroso nell'addome, nel retto, nel perineo, nell'ano;
  • la comparsa di disturbi sessuali;
  • un cambiamento visibile nelle urine, la presenza di impurità fibrose in esso;
  • cambiamento nelle prestazioni;
  • la comparsa di una sensazione di depressione psicologica, la comparsa di disturbi depressivi.

I principali metodi di diagnosi della prostatite sono: raccolta e analisi dell'anamnesi, esame rettale, esami del sangue, esami delle urine, striscio prelevato dall'uretra. Vengono utilizzati tomografia computerizzata, spermogramma, ultrasuoni (transrettali). Gli obiettivi del complesso trattamento della prostatite sono eliminare le cause della patologia, alleviare la manifestazione dei sintomi e ripristinare la capacità protettiva del corpo. Terapia farmacologica usata, fisioterapia.

6. Cisti ovarica

Diverse malattie ginecologiche possono provocare dolore al retto nelle donne. Una delle cause più comuni è la formazione di una cisti ovarica. Il dolore che si manifesta nel retto nelle donne di notte, durante il giorno, che si diffonde nella parte bassa della schiena può indicare una malattia.

Le cisti ovariche sono neoplasie benigne. È un tumore che ha una gamba; al suo interno si accumula liquido o secrezione. Le irregolarità mestruali, gli squilibri ormonali, la presenza di dipendenze dannose nella vita di una donna diventano le ragioni principali della crescita delle neoplasie nell'ovaio.

I principali sintomi che indicano la presenza di una cisti nell'ovaio, i ginecologi includono:

  • la comparsa di dolore durante i periodi di ovulazione o mestruazione;
  • violazioni del ciclo mestruale, spesso amenorrea o forti emorragie;
  • dolore all'addome durante il rapporto sessuale;
  • la comparsa di problemi con la minzione, la stitichezza, la comparsa di falsi desideri;
  • presenza di nausea, voglia di vomitare, debolezza;
  • un aumento delle aree dell'addome, la sua asimmetria (con dimensioni significative della cisti).

Se ci sono segni, è necessario contattare un ginecologo. Esamina il paziente. Richiede esami del sangue, esami delle urine, diagnostica strumentale (ecografia, risonanza magnetica, TC, laparoscopia). A seconda delle caratteristiche della neoplasia, il medico sceglie un metodo di trattamento: farmaco o chirurgico, combinato.

Quale medico contattare

Con dolore all'ano, è necessaria una visita anticipata a una struttura medica. Le persone spesso hanno difficoltà a scegliere il medico giusto. In questo caso, un primo esame dovrebbe essere fatto da un terapista. Il medico ascolterà i reclami del paziente, condurrà un esame e deciderà sul suo rinvio a specialisti che lavorano nella specializzazione medica:

  • proctologia;
  • ginecologia;
  • chirurgia;
  • urologia;
  • gastroenterologia;
  • neurologia;
  • oncologia;
  • venereologia;
  • malattie infettive.

Altre cause del sintomo

Se il dolore si irradia nel retto o si avverte direttamente nella sua area, è possibile che la persona abbia una delle condizioni patologiche:

  • trombosi emorroidaria, emorroidi;
  • appendicite acuta;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • elmintiasi;
  • malattie intestinali di natura infettiva o autoimmune;
  • patologia dell'apparato digerente;
  • malattie dei reni, del tratto urinario;
  • infezioni trasmesse attraverso il contatto sessuale;
  • disturbi del sistema nervoso.

Il dolore rettale autoalimentante è proibito. Il trattamento per l'individuazione di malattie che provocano un sintomo è prescritto e monitorato da un medico specialista.

Perché un sintomo è pericoloso da ignorare

Il dolore nella zona rettale non può essere ignorato. Se il sintomo è persistente o si verifica periodicamente, è necessario valutarne la natura, le condizioni di insorgenza, annotare altri cambiamenti nel benessere. Sono le informazioni esatte fornite dal paziente durante la visita alla clinica che aiutano a determinare in anticipo una possibile malattia che causa dolore al retto, a prescrivere le procedure diagnostiche necessarie per confermarlo..

Se il retto fa male e la persona non cerca assistenza medica, c'è un'alta probabilità di un significativo deterioramento della salute. In alcuni casi, il sintomo indica una patologia fatale..

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Dolore rettale

Il dolore al retto è un sintomo caratterizzato da sensazioni spiacevoli nell'area di questo organo e può essere innescato da malattie gastroenterologiche, proctologiche e traumi all'ano.

Un tale sintomo non ha chiare restrizioni sull'età e sul sesso, quindi è ugualmente diagnosticato sia negli uomini che nelle donne ed è raro durante l'infanzia. La natura del quadro clinico dipenderà da cosa ha causato esattamente la comparsa di un tale sintomo..

Per determinare il motivo per cui c'è dolore al retto in una donna o un uomo, è necessario eseguire una serie di misure diagnostiche: esame fisico, metodi di ricerca di laboratorio e strumentali.

La tattica delle misure terapeutiche dipenderà dalla causa del dolore. In questo caso, solo i metodi di trattamento conservativi non saranno sempre efficaci, è probabile che sarà necessaria un'operazione.

In questo caso è piuttosto difficile fare una prognosi a lungo termine, poiché tutto dipenderà dal fattore sottostante, tuttavia, prima si inizia il trattamento, più è probabile che sia un risultato favorevole..

Eziologia

Se il retto fa male, i motivi possono essere i seguenti:

  • ragade anale e trauma di un altro tipo;
  • malattie infiammatorie del retto;
  • emorroidi;
  • proctologia;
  • formazione benigna o maligna nella zona rettale;
  • infiammazione della ghiandola prostatica: una sensazione dolorosa è presente nell'area del coccige;
  • ulcera rettale;
  • malattie del sistema genito-urinario;
  • patologia del sistema riproduttivo nelle donne;
  • carcinoma rettale;
  • colite ulcerosa aspecifica;
  • Morbo di Crohn.

In alcuni casi, questo sintomo è di natura fisiologica. Quindi, abbastanza spesso il dolore durante le mestruazioni dà alla regione lombare, quindi può diffondersi all'intera cavità addominale.

Classificazione

Per la natura della manifestazione, il dolore può essere:

  • acuto;
  • taglio penetrante;
  • dolorante;
  • crampi.

La durata del dolore può essere continua o parossistica.

Sintomi

Il quadro clinico che accompagnerà questo sintomo dipende da cosa ha causato esattamente il suo aspetto.

Le seguenti condizioni possono essere incluse nel complesso sintomatico collettivo:

  • c'è dolore nel retto dopo l'atto di defecazione;
  • muco, sangue, cibo non digerito possono essere presenti nelle feci;
  • possibile sanguinamento rettale;
  • prurito nell'anello anale;
  • bruciore durante o dopo l'atto di defecazione;
  • disagio nel muscolo gluteo;
  • frequenti attacchi di diarrea - fino a 10-15 volte al giorno, masse fecali di un odore fetido;
  • debolezza, malessere;
  • malessere crescente;
  • dolore addominale, la cui natura e posizione dipenderanno dalla malattia sottostante;
  • nausea e vomito - nella maggior parte dei casi, si verificano dopo aver mangiato;
  • aumento della flatulenza;
  • bruciore di stomaco, cattivo gusto in bocca.

Inoltre, possono essere presenti sintomi di anemia, a seconda della gravità del sanguinamento rettale.

Va notato che nella maggior parte dei casi la natura delle sensazioni dolorose e il quadro clinico nel suo insieme consentono a uno specialista di stabilire la causa del loro aspetto, ma una diagnosi accurata può essere fatta solo eseguendo misure diagnostiche.

Diagnostica

Prima di tutto, il medico esegue un esame fisico del paziente con un esame digitale dell'ano.

Durante l'esame iniziale, il medico dovrebbe:

  • studiare il quadro clinico completo;
  • raccogliere una storia personale e familiare;
  • esaminare la storia medica del paziente;
  • scoprire se il paziente ha assunto farmaci, compresi i rimedi popolari, per eliminare i sintomi.

Sono richiesti i seguenti metodi di ricerca strumentale e di laboratorio:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • analisi delle feci - per sangue occulto e generale;
  • colonscopia;
  • irrigoscopia;
  • sigmoidoscopia;
  • Ultrasuoni della cavità addominale;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • test per marker tumorali;
  • esame istologico se la causa del dolore è una formazione nel retto.

Sulla base dei risultati degli studi clinici, oltre a tenere conto dei dati stabiliti dal medico durante l'esame iniziale, vengono determinate le tattiche delle misure terapeutiche..

Trattamento

Il corso della terapia di base sarà finalizzato principalmente all'eliminazione del fattore sottostante. Va notato che è tutt'altro che sempre possibile eliminare questo sintomo, o meglio, la causa del suo aspetto, mediante misure conservative. Se l'eziologia è la formazione nel retto o nelle emorroidi, la base della terapia sarà l'intervento operabile seguito da un periodo di riabilitazione.

La parte farmacologica delle misure terapeutiche può essere basata su farmaci quali:

  • supposte e unguenti rettali per eliminare sintomi spiacevoli sotto forma di prurito e bruciore nell'ano;
  • antibatterico;
  • antinfiammatorio non steroideo;
  • sedativi;
  • antispastici;
  • antidolorifici.

Inoltre, sono prescritte misure fisioterapiche:

  • UHF;
  • blocco della novocaina;
  • clisteri di olio detergente con analgesici.

In quasi tutti i casi clinici, viene prescritto anche cibo dietetico.

Il medico determina una tabella dietetica specifica su base individuale, ma ci sono anche diverse raccomandazioni generali:

  • il cibo dovrebbe essere liquido, purea;
  • il cibo dovrebbe essere consumato solo caldo;
  • la cottura migliore è bollire, cuocere a vapore, stufare o cuocere al forno;
  • pasti frazionati, ma frequenti - a intervalli di tempo di almeno due ore, non puoi bere cibo.

Nelle malattie croniche, la dieta dovrebbe essere costante. Su consiglio di un medico, l'elenco degli alimenti consentiti o delle calorie giornaliere può variare..

Ulteriori previsioni dipenderanno solo dal fattore sottostante, ma molto dipenderà anche dal fatto che il trattamento sia stato iniziato in tempo, quali sono gli indicatori generali della salute del paziente.

Prevenzione

Per quanto riguarda le raccomandazioni preventive, qui dovresti aderire ai requisiti generali:

  • vivere uno stile di vita attivo;
  • mangiare correttamente;
  • trattare tempestivamente le malattie gastroenterologiche e proctologiche;
  • se avviene il sesso anale, è imperativo utilizzare lubrificanti speciali e contraccettivi di barriera.

Se hai i sintomi sopra descritti, dovresti cercare assistenza medica e non curarti.

Dolore al retto

Il dolore rettale è un segnale di una malattia sottostante che non può essere ignorata. Dovresti soprattutto stare in guardia se il dolore rettale si verifica frequentemente. Insieme al dolore, si possono osservare anche altri sintomi, che si esprimono in un difficile svuotamento dell'intestino, sensazioni dolorose nell'addome inferiore, tracce di sangue, muco o pus dall'ano.

Il dolore si manifesta nel retto in modi diversi. I sentimenti dipendono dai tipi di patologia, dal grado del suo sviluppo e dallo stadio del decorso della malattia. A volte le persone si lamentano di come qualcosa preme all'interno dell'ano. Con un'esacerbazione del processo patologico, si avvertono dolori acuti nel retto. Il dolore nel canale posteriore deve essere diagnosticato e trattato con urgenza, poiché un tale sintomo può persino avvisare dello sviluppo di un processo oncologico.

  • Descrizione della malattia
  • Sintomi
  • Diagnostica
  • Trattamento
  • Prevenzione
  • Suggerimenti e trucchi
  • Produzione

Descrizione della malattia

Il dolore al retto ha cause associate al cancro. Questo sintomo si verifica a causa della proliferazione di tumori intestinali ai tessuti vicini, distruggendo i muscoli. Allo stesso tempo, la minzione è disturbata, il ciclo mestruale è disturbato, la cistite scoppia.

Il dolore nel canale posteriore si nota in presenza di crepe. I sintomi peggiorano: dolore all'ano con seduta prolungata, durante lo svuotamento. La pulsazione con lombalgia nell'ano si avverte al mattino e alla sera. Le feci escono con il sangue.

Con la paraproctite, l'addome inferiore fa male e cede all'ano. La sindrome dolorosa è prolungata, contrazione, accompagnata da gonfiore dei canali esterni, arrossamento, febbre. Il dolore del canale anale è osservato nella patologia emorroidaria 2-3-4 stadi di sviluppo. Le emorroidi di un decorso acuto sono notate con dolore dei dossi, movimenti intestinali dolorosi. Quando si svuota l'intestino, fa male anche l'addome inferiore.

Con la patologia ulcerosa, si osserva scoppio, colica acuta, il processo di defecazione viene interrotto, si notano tracce di sangue nelle feci. Con l'infiammazione della prostata, c'è un dolore al retto, il deflusso dell'urina è disturbato.

Nelle donne è possibile il dolore addominale durante l'ovulazione, che si irradia nel retto. Tali sintomi possono essere causati da:

  • una cisti dell'appendice;
  • infiammazione del sistema urinario;
  • endometriosi.

Gravi coliche si verificano durante i giorni critici, accompagnate da dolore lombare. Le donne in posizione affrontano anche spiacevoli sintomi di dolore dovuti a costipazione, attività motoria fetale.

Sintomi

Il dolore nel canale posteriore varia in frequenza e intensità. I sintomi dolorosi sono integrati da altre sensazioni spiacevoli e spiacevoli:

I sintomi delle patologie intestinali sono caratterizzati da dolore acuto, opaco, acuto e pulsante nell'ano che si irradia ad altri organi pelvici. Il dolore addominale durante le mestruazioni dà al retto.

Diagnostica

Il dolore all'ano deve essere diagnosticato per scoprire la causa del suo verificarsi. Ad esempio, a volte il dolore all'ano negli uomini ha cause associate alla prostata. Il dolore acuto delle donne nell'addome inferiore parla di patologie ginecologiche. Inoltre, si avverte dolore nel retto durante le mestruazioni..

L'esame proctologico è necessario quando il dolore acuto si manifesta molto spesso nell'ano. Se il dolore è accompagnato da perdita di sangue, secrezione mucosa e purulenta dall'ano, il proctologo può prescrivere un esame aggiuntivo da parte del chirurgo.

Durante un esame proctologico, il medico chiede al paziente su:

  • specificità di sensazioni di disturbo (dolore acuto e sordo nel retto);
  • il luogo esatto di manifestazione;
  • intensità.

Dopo l'esame, viene eseguito un esame visivo della regione anorettale, la palpazione e la palpazione della cavità addominale, viene prescritto un esame strumentale. La diagnostica strumentale primaria comprende anoscopia, sigmoidoscopia, a volte colonscopia. Inoltre, il paziente deve superare i test.

Sulla base dei risultati delle misure e delle analisi diagnostiche, la diagnosi viene chiarita e viene prescritta una terapia efficace.

Trattamento

Un leggero fastidio nel retto è visto come un sintomo avvertimento del verificarsi di patologia emorroidaria. Il dolore intenso nel canale posteriore avverte dello sviluppo di un decorso acuto della malattia.

Ogni malattia richiede un approccio speciale e l'attuazione di varie misure diagnostiche, da parte di diversi specialisti:

Specialista

  • Dolore sordo al retto - proctologo, urologo.
  • Dolore pulsante nel retto - chirurgo coloproctologo.
  • Dolore che appare nell'addome durante i movimenti intestinali - proctologo, ginecologo.
  • Dolore addominale nell'ano - ginecologo, proctologo.

Per selezionare il tipo corretto di regime di trattamento, il paziente deve essere esaminato e stabilire la causa dei sintomi di disturbo. Se si applica un trattamento sintomatico con l'uso di formulazioni di farmaci anestetici senza rilevare la causa primaria, la malattia peggiorerà e il paziente non si libererà della patologia.

Per eliminare la malattia emorroidaria all'inizio del suo sviluppo (fase 1-2), i proctologi prescrivono preparati topici sotto forma di supposte rettali, unguenti. Tali farmaci riducono la gravità della sindrome. I nodi trattenuti o la massiccia perdita di sangue vengono trattati solo con metodi chirurgici. Nella terza fase delle emorroidi, può essere utilizzato un trattamento minimamente invasivo.

Le ragadi anali sono trattate con supposte antinfiammatorie volte ad alleviare il dolore, cicatrizzare e migliorare la capacità rigenerativa dei tessuti. Ai pazienti vengono inoltre raccomandati farmaci immunomodulanti per rafforzare l'immunità locale. La malattia di Crohn può essere trattata con una dieta progettata per ridurre lo stress sull'organo rettale. Oltre alla dieta, è necessario assumere farmaci glucocorticosteroidi. Il trattamento di reidratazione è necessario perché questa malattia impoverisce il corpo umano.

La prescrizione di un regime terapeutico per eliminare sensazioni fastidiose e talvolta insopportabili nell'ano richiede:

  • trattamento farmacologico;
  • procedure di fisioterapia;
  • sollievo dal dolore.

Se vengono identificati altri processi patologici dell'intestino crasso, del tratto urinario o genitale, viene prescritta la terapia per eliminare la malattia primaria.

Per alleviare sensazioni insopportabili, gli esperti consigliano:

Microclittori terapeutici

  • Fisioterapia - fanghi, agopuntura, UHF.
  • Blocco della novocaina - epidurale-sacrale, perisacrale, retrorettale.
  • Microclysters - olio di olivello spinoso, soluzioni anestetiche.
  • Massaggiare l'organo rettale - alleviare gli spasmi.
  • Terapia di sedazione - farmaci sedativi.

La proctologia primaria è associata a uno stato psicoemotivo compromesso del paziente. La terapia terapeutica è dovuta alla creazione di un ambiente calmo, le situazioni stressanti sono escluse, la depressione viene trattata. I pazienti devono evitare una maggiore emotività, sovraccarico nervoso. Per questo, si consiglia una tecnica psicoterapeutica, il rilassamento.

Alcuni pazienti trattano la nevralgia con l'aiuto di uno psicologo. Oltre alle raccomandazioni mediche, i pazienti dovrebbero seguire una dieta equilibrata per migliorare il funzionamento del sistema digerente..

Prevenzione

Molto spesso, il dolore rettale si verifica quando si è seduti, specialmente se prolungato. Tirare i dolori si verificano nell'ano di impiegati, autisti, traslochi. Pertanto, al fine di prevenirlo, è necessario escludere la seduta prolungata, la posizione eretta, il sollevamento di un carico pesante trattenendo il respiro.

Le misure preventive sono necessarie non solo per quelle persone che hanno già ricevuto una terapia del canale rettale, ma per coloro che hanno una predisposizione alle vene varicose. Anche le donne che stanno per partorire sono a rischio..

Nelle persone con stitichezza cronica si avverte un forte dolore all'ano. Per prevenire i sintomi, è necessario stabilire le feci, mangiare bene, bere molti liquidi e fare esercizi. Una serie di esercizi appositamente selezionati per i muscoli anorettali e pelvici elimina in modo particolarmente efficace problemi e dolori dell'ano nell'ano.

Per prevenire la violazione dell'integrità dell'ano (crepe), vengono utilizzate le stesse misure della loro terapia. Il dolore all'ano dovuto alle crepe è prevenuto da una dieta equilibrata contenente cibi ricchi di fibre. Una dieta dietetica aiuta ad eliminare le feci difficili, le feci molli non danneggiano l'intestino. Devi mangiare in piccole porzioni, ma spesso (pasti frazionati). Ogni porzione di cibo posta in bocca deve essere accuratamente masticata, poiché il cibo scarsamente digerito crea le condizioni per il trauma al canale anorettale. I pazienti sono incoraggiati a muoversi di più. Il nuoto è particolarmente utile..

Gli amanti del sesso anale che soffrono di emorroidi dovrebbero cambiare le loro abitudini di rapporto sessuale. Il sesso anale con le emorroidi è proibito. Perché l'ano fa costantemente male con le mestruazioni? Molte donne affrontano questo fenomeno. Ciò è dovuto alla contrazione uterina. Questa situazione non richiede trattamento, il sintomo scompare da solo dopo 2-3 giorni..

Suggerimenti e trucchi

Quando l'ano dà fastidio durante i movimenti intestinali, fa male anche il basso addome. Per alleviare i sintomi fastidiosi, i medici raccomandano l'uso di alcuni rimedi popolari. Ciò è particolarmente necessario quando è impossibile visitare un medico. Il dolore che si irradia all'ano del retto viene trattato con clisteri, bagni, alimentazione equilibrata, cambiamento dell'atteggiamento nei confronti dello stile di vita.

Sessioni in bagni sedentari: i dolori lancinanti e le crepe nell'ano vengono rimossi mediante procedure sedentarie in un bacino. Per preparare una soluzione lenitiva, viene utilizzato il permanganato di potassio (composizione disinfettante). Le sessioni si tengono prima di andare a letto, l'acqua per le procedure non deve essere fredda (38 gradi è ottimale). La procedura viene eseguita per un quarto d'ora. Alcuni pazienti alleviano il disagio con acqua naturale (composizione leggermente calda). I bagni caldi eliminano gli spasmi. Tale trattamento può essere effettuato secondo necessità..

Clistere: se fa male nell'addome inferiore e dà nell'ano, i clisteri di olivello spinoso aiuteranno. Buoni risultati del trattamento sintomatico sono mostrati da microclittori con brodo di camomilla. La soluzione preparata viene introdotta nel canale anorettale utilizzando una siringa di gomma (50 ml). È meglio fare le sessioni prima di andare a letto. Tipicamente, questo trattamento viene effettuato per 14 giorni..

Se il dolore che si irradia all'ano del retto è associato a costipazione, i proctologi consigliano di fare clisteri con olio di girasole. Per preparare un clistere indebolente, è necessario diluire 100 ml di olio di girasole in un bicchiere con acqua bollita raffreddata. Per le procedure, viene preso un prodotto pastorizzato. Il clistere deve essere posizionato un quarto d'ora prima dello svuotamento..

Nutrizione equilibrata: il dolore all'ano si verifica durante le mestruazioni. Puoi lenire il disagio con la giusta dieta o antidolorifici, poiché le mestruazioni sono regolari, non è consigliabile usare frequentemente farmaci. Con le mestruazioni, spesso emana nell'ano - questo non è considerato un fenomeno patologico che richiede un trattamento.

Il cibo dietetico aiuta a far fronte alla stitichezza e migliora anche il funzionamento del tratto digestivo. Nonostante l'uso di una terapia efficace per eliminare i segni di disturbo nel canale anorettale, non sarà possibile far fronte al fenomeno patologico senza una dieta. Supposte e unguenti eliminano temporaneamente i sintomi, ma se le feci non sono morbide, la terapia non sarà efficace. Le feci dure contribuiscono al trauma intestinale, questo è dovuto alla più forte tensione dello sfintere, che porta ad una rottura ancora maggiore del tessuto del canale anale.

La razione alimentare è selezionata dal proctologo su base individuale. Poiché gli alimenti influenzano gli organismi umani in modi diversi. Ciò è dovuto alle caratteristiche personali del corpo. Pertanto, i proctologi considerano le regole principali da rimuovere dal solito menu piatti fritti, grassi, affumicati, in salamoia, dolci e piccanti.

La preferenza dovrebbe essere data agli alimenti vegetali ricchi di fibre. Ciò significa che è necessario consumare ogni giorno grandi quantità di frutta e verdura. I cibi grassi sono esclusi dai piatti di carne. I proctologi consentono ai pazienti di mangiare pollo o vitello giovane.

I proctologi hanno il loro atteggiamento nei confronti dell'uso dei prodotti da forno. I pazienti non sono autorizzati a mangiare pane bianco; sono ammessi crusca o pane di cereali. È meglio rifiutare bevande alcoliche e caffè forte..

Se il lavoro è associato a una permanenza costante sul posto di lavoro in posizione seduta, è necessario proteggersi con esercizi terapeutici dell'ano. Per questo, è necessario staccarsi periodicamente dal posto di lavoro e spremere / sbloccare con l'ano. È utile camminare, accovacciarsi, marciare sul posto con le ginocchia alte. I proctologi raccomandano anche di rafforzare il sistema immunitario: bere l'infuso di rosa canina, lavare l'ano con acqua fredda, eseguire l'igiene dopo ogni evacuazione.

Produzione

Il dolore all'addome che si irradia costantemente al retto richiede un esame delle condizioni degli organi pelvici e dell'intestino crasso. Se si osserva dolore all'ano prima delle mestruazioni, è necessario sottoporsi a un esame ginecologico, parlando al medico del sintomo inquietante. Durante l'esame e la nomina di misure diagnostiche, il ginecologo terrà conto del sintomo doloroso per scoprire la causa del suo verificarsi.

Un forte dolore insopportabile nell'addome inferiore avverte di un'esacerbazione del processo che è iniziato nell'intestino, negli organi pelvici o genitali. In alcuni casi, i pazienti non possono eliminare la sindrome con la terapia sintomatica, devono ricorrere al trattamento chirurgico.

A volte il dolore all'ano si verifica durante la notte. I sintomi notturni indicano proctologia. Tali inconvenienti si trovano sullo sfondo di stress, maggiore emotività. Il sintomo notturno dura circa mezz'ora. Sullo sfondo del dolore, i pazienti si sentono esausti, coperti di sudore freddo, soffrono di insonnia. Quando la sindrome notturna si verifica frequentemente, è necessario l'aiuto di un terapista..

Dolore al retto: cause, metodi di trattamento

Descrizione della malattia

Il dolore al retto di solito si manifesta con gravità variabile. Possono essere lievi, sfocate, a volte appaiono bruscamente, fortemente. Oltre al dolore, con varie patologie del retto, il paziente spesso avverte disagio, gonfiore. Può avere diarrea / costipazione, prurito nella regione perineale, debolezza generale, secrezione sanguinolenta e purulenta.

Il dolore nella zona rettale può verificarsi con varie malattie di questo organo. Molto spesso, disturbano i pazienti durante un movimento intestinale, meno spesso dopo un movimento intestinale. La proctalgia è considerata un dolore in cui gli specialisti non possono determinare con precisione alcuna malattia del retto, per rilevare cause organiche. Diversi motivi possono provocare dolore al retto (disturbi emotivi, spasmi rettali a breve termine).

La proctalgia veniva solitamente registrata dai medici negli uomini di mezza età. Un forte dolore all'ano è iniziato improvvisamente di notte ed è durato 3-30 minuti. Dolori di intensità variabile potrebbero ripetersi più volte durante la notte, interrompendo il sonno del paziente. Se si verifica tale dolore, è necessario sottoporsi a un esame da un proctologo.

Il retto può ferire con lo sviluppo di varie patologie. Il dolore rettale causa varie cause:

  • emorroidi;
  • danno alle emorroidi. Con questa patologia si manifesta una sindrome dolorosa molto forte dovuta al prolasso / pizzicamento delle emorroidi interne, la formazione di trombosi delle emorroidi esterne. Il paziente può manifestare stitichezza / diarrea, compare un nodulo doloroso nel canale anale;
  • paraproctite. Con esso si nota l'infiammazione delle ghiandole anali, che sono localizzate nei seni rettali. Ecco perché il paziente avverte una dolorosa pulsazione del canale intestinale (la sua schiena);

  • ematoma perianale. È rappresentato da una neoplasia che si verifica nell'ano. Si verifica quando la vena anale è ferita. Il paziente è disturbato da dolori di varia intensità;
  • prostatite. A volte con questa malattia, il retto fa male, si manifestano anche dolori durante la minzione, febbre;
  • formazione ulcerosa. Questa patologia nel canale anale procede con la presenza di sangue, secrezioni mucose. Inoltre, la malattia è caratterizzata da problemi di svuotamento, c'è la sensazione della presenza di un corpo estraneo all'interno del retto;
  • crepa nell'ano. Questa patologia provoca molto spesso dolore all'interno del retto. Il dolore è acuto, intenso. Inoltre, il paziente ha una scarica sanguinolenta nelle feci;
  • cisti ovarica. Nelle donne, il dolore può anche manifestarsi con l'infiammazione degli organi pelvici. Il dolore si irradia al retto nelle malattie degli organi pelvici;
  • coccigodinia. La malattia si verifica spesso dopo una lesione al coccige. Con questa patologia, il dolore appare nel retto quando si è seduti, durante i movimenti intestinali;
  • proctite.
  • La causa del dolore può essere stabilita solo dopo una serie di misure diagnostiche. Dopotutto, può essere provocato da molte ragioni: tendenza alla stitichezza, ipotermia, ristagno di sangue nelle membrane, lesioni batteriche della mucosa (gonococchi).

    Sintomi

    Dolori e alcuni sintomi di accompagnamento indicano diverse malattie del retto. Di solito, il dolore può essere accompagnato da diarrea / costipazione, flatulenza, dolore addominale, produzione di muco e presenza di secrezione sanguinolenta. In alcuni casi, c'è la sensazione di un corpo estraneo all'interno dell'intestino. La natura del dolore dipende dalla malattia che lo provoca.

    La presenza di una malattia rettale è indicata da:

    • dolore acuto nel retto (specialmente dopo un movimento intestinale);
    • diarrea mista a muco, sangue, pus (colite ulcerosa, proctite, irritazione del colon);
    • tenesmo (gli intestini danno un falso impulso a svuotarsi). Non c'è escrezione di feci, a volte viene escreto muco, contenuto intestinale, un po 'di sangue. Questi sintomi si osservano nei tumori del retto, nella colite ulcerosa, nella proctite;
    • secrezione mucosa e purulenta dall'ano (morbo di Crohn, proctite, colite ulcerosa, paraproctite);
    • sanguinamento, costipazione (ragade anale, emorroidi, irritazione del colon, gonfiore, polipi rettali);
    • incontinenza di gas, feci (prolasso rettale).

    Molto spesso, le donne si rivolgono a un proctologo con un problema che porta loro un forte disagio. Dopo il parto, il loro retto fa male. Questo sintomo indica lo sviluppo di emorroidi a causa dell'aumento della pressione intra-addominale, pressione durante il parto. Questa malattia causa un forte dolore rettale nelle donne sedute..

    Diagnostica

    Per stabilire la diagnosi finale, il paziente dovrà sottoporsi a un esame proctologico, prima del quale è richiesto un clistere purificante. L'esame proctologico viene eseguito in 2 fasi:

    1. lo stadio è rappresentato da un esame primario, che consiste nell'esame del paziente, esame digitale del retto, anoscopia. L'anoscopia viene eseguita mediante uno speculum rettale inserito nel retto per la diagnosi.
    2. fase comporta una serie di misure diagnostiche, tra cui:
    • colonscopia (esame della mucosa del retto, colon);
    • sigmoidoscopia (esame della mucosa rettale);
    • analisi di feci, urina;
    • biopsia della mucosa rettale.

    Trattamento

    Per eliminare il disagio, l'infiammazione, il dolore al retto, il trattamento deve essere completo.Il modo per eliminare il dolore all'interno del retto dipende direttamente dal tipo di malattia che lo ha provocato. Indicheremo alcune malattie, metodi della loro terapia:

    1. Fessura rettale. Unguenti, supposte sono efficaci nella fase iniziale (candele "Anusol", "Hemorol", "Anestezol", unguento "Bezornil").
    2. Forma esterna di emorroidi. Per la sua terapia utilizzare "Surgitron". Esposizione al flusso di energia termica sulle pareti delle emorroidi.
    3. Forma interna di terapia. Il trattamento viene effettuato tramite legatura con anelli in lattice, che sono in grado di bloccare il flusso sanguigno alle emorroidi.
    4. Infiammazione della mucosa. La dieta di solito accompagna il trattamento. Un clistere con camomilla, collargol e terapia antibiotica sono obbligatori. Se c'è un miglioramento delle condizioni del paziente, si consiglia di eseguire clisteri di olio, bagni con permanganato di potassio (sedentario).
    5. Coccigodinia. Il trattamento utilizza fisioterapia, fanghi terapeutici, applicazioni di paraffina. Se il dolore è molto grave, viene eseguito un massaggio dei muscoli rettali, viene prescritto il blocco della novocaina.
    6. Paraproctite. La terapia prevede un intervento chirurgico, necessario per aprire l'ascesso, neutralizzare l'apertura interna della fistola.
    7. Proctalgia. Inizialmente, è necessaria la correzione dell'umore psico-emotivo del paziente.
    8. Un'ulcera del canale anale. Una dieta terapeutica è considerata obbligatoria. Vengono prescritti anche lassativi. Se il trattamento conservativo è inefficace, viene eseguita la chirurgia.

    Cartellini dei prezzi stimati per il trattamento nei principali centri

    CittàClinicaProceduraPrezzo
    MSCMiglior clinicaRicezione di un proctologo1100 rbl.
    PermianoAlpha Health CenterAppuntamento proctologo primario964 rbl.
    MinskCLINICHE DI BLOSSOMConsultazione con un proctologo20.53 RUB.
    DnipropetrovskOnClinicEsame da parte di un proctologo180 UAH.
    OmskClasse clinicaAppuntamento iniziale ed esame1200 rbl.
    NovosibirskMedico sul gruppoEsame proctologico completo1800 rbl.
    ChelyabinskDiagno'ZAppuntamento coloproctologo primario750 rbl.
    SPBLa clinica del dottor VojtConsultazione con un proctologo1500 rbl.
    KharkovOnClinicConsultazione con un proctologo220 UAH.
    SamaraAlpha - Health CenterAppuntamento preventivo con un proctologo280 rbl.
    VolgogradTrafficoConsultazione coloproctologicaRUB 500.
    KievMED CITYConsultazione iniziale con un proctologoUAH 300.
    Nizhny NovgorodNika ClinicConsultazione con un proctologo800 rbl.
    EkaterinburgCMT-ClinicConsultazione iniziale con un anascopio monouso coloproctologo1000 sfregamenti.
    OdessaInto-SanaRettoromanoscopia490 UAH.
    Alma-AtaSulla clinicaCosto quando si fissa un appuntamento online5 600 tenge

    Prevenzione

    Per evitare molte malattie in cui può verificarsi dolore acuto nel retto, è necessario osservare le seguenti misure preventive:

    • dieta bilanciata;
    • visita medica (annuale);
    • sottoposti a colonscopia.

    Per quanto riguarda le donne in gravidanza, si consiglia loro di:

    • dormire su un fianco per evitare di schiacciare il retto dall'utero allargato;
    • combattere la stitichezza attraverso lassativi, farmaci;
    • siediti di meno, sdraiati durante il giorno;
    • fare bagni caldi la sera.

    Le principali cause di dolore all'ano, pronto soccorso

    Dall'articolo imparerai le caratteristiche del dolore nell'ano, 25 possibili cause, sintomi di malattie, metodi di trattamento (cosa fare e come alleviare il dolore), prevenzione.

    I primi segni, sintomi

    Il dolore nell'ano si verifica per molte ragioni, può essere spontaneo o può essere cronico. L'essenza delle sensazioni spiacevoli è l'irritazione delle terminazioni nervose di cui abbonda la zona anorettale. Allo stesso tempo, uomini e donne provano dolori sordi, acuti, crampi, costanti, bruciore, prurito, tagli. L'atto di defecazione può provocare disagio nell'ano. Ma i principali segni o sintomi in tutti i casi di patologia sono considerati:

    • dispepsia;
    • prurito;
    • flatulenza;
    • secrezione mucosa o mucopurulenta;
    • sintomi di intossicazione;
    • fenomeni prodromici;
    • sanguinamento dall'ano;
    • sensazione di un oggetto estraneo nell'ano.

    Le sensazioni dolorose possono essere accompagnate da: ipertermia, nausea, mancanza di appetito, dolore addominale acuto.

    Il dolore all'ano può verificarsi durante il sonno, dopo una seduta prolungata, dare all'inguine o essere acuto. Uno qualsiasi di questi sintomi è un motivo per consultare un medico, poiché il disagio dell'ano può nascondere malattie potenzialmente letali..

    Caratteristiche delle patologie

    È difficile non prestare attenzione al dolore nell'ano, viola la qualità della vita umana, quindi è estremamente importante stabilire il motivo per cui il sedere fa male.

    Molto spesso, il disagio si verifica durante i movimenti intestinali, ma può apparire all'improvviso. Molte circostanze provocano dolore all'ano, che può essere comune per uomini e donne e può avere differenze di genere.

    Fessure anorettali

    L'ano fa male quando viene violata l'integrità della mucosa o del derma della regione vicino-rettale. Questo è un sintomo di una fessura rettale. La differenza rispetto alle emorroidi in via di sviluppo è considerata dolore, che si verifica esattamente per via orale e non rettale. Il crack è innescato da:

    • pietre fecali;
    • stitichezza o diarrea;
    • trauma alla mucosa da impurità estranee nelle feci (lisca di pesce, per esempio).

    Il sintomo principale di una ragade anale è il dolore acuto che si verifica durante il movimento intestinale. Poiché l'ano è perfettamente innervato, il dolore è così forte che il paziente urla, spesso c'è irradiazione all'osso sacro, perineo. Allo stesso tempo, le mestruazioni sono disturbate nelle donne e la minzione è difficile negli uomini. È facile diagnosticare una crepa, è visibile durante l'esame esterno. La crepa può passare da sola, ma se ciò non accade, la malattia viene trattata con agenti esterni. Tuttavia, il problema può essere risolto radicalmente solo con la chirurgia, il difetto rettale esistente da tempo è cronico.

    Polipi, tumori

    Neoplasie benigne del retto - polipi che si verificano negli uomini e nelle donne, molto spesso provocano dolore all'ano di varia intensità.

    Il trauma ai polipi è accompagnato da una scarica sanguinolenta dall'ano durante i movimenti intestinali, non ci sono altri sintomi specifici. I polipi sono inclini a un decorso latente, vengono scoperti accidentalmente, durante l'esame rettale, le neoplasie vengono rimosse chirurgicamente con esame istologico obbligatorio.

    I polipi assomigliano alle verruche genitali. Ma i condilomi sono neoplasie di natura virale, che di solito accompagnano le infezioni genitali. Una caratteristica distintiva è la trama densa delle neoplasie e l'assenza di una gamba di poliposi.

    Patologie croniche: dispepsia, papillomavirus umano, poliposi, formazione di ascessi del retto, fistole e molto altro sono fattori scatenanti della trasformazione di un'infiammazione banale o di una neoplasia benigna in cancro. Il rischio di malignità aumenta con l'età, con un'immunità indebolita, predisposizione ereditaria o in un contesto di dipendenze dannose.

    Il sintomo principale di una neoplasia maligna è la presenza di un dolore costante doloroso o tirante nell'ano, che si intensifica nel tempo, irradiandosi all'inguine, ai genitali, al basso addome.

    Altri segni di cancro sono:

    • piccolo gonfiore intorno all'ano;
    • forte prurito della regione anorettale;
    • dolore durante i movimenti intestinali;
    • deterioramento del benessere generale;
    • diminuzione dell'appetito, nausea;
    • sensazione di movimento intestinale incompleto;
    • ingrossamento dei linfonodi regionali.

    Solo l'esame istologico è in grado di confermare la malignità del processo, per il quale è necessaria una biopsia prelevata dal fuoco della lesione durante la sigmoidoscopia o la colonscopia. UZM, CT, MRI: servono come metodi diagnostici aggiuntivi. Trattamento: chirurgico con chemio e radioterapia.

    Trauma perineale

    A causa di un trauma può verificarsi un dolore lancinante o acuto di intensità variabile nell'ano. Il grado di dolore nell'ano dipende dalla gravità della lesione:

    • un livido provoca dolore, che si intensifica nel tempo, ma scompare da solo in una settimana;
    • le lacerazioni della mucosa retto di diversa genesi provocano un'intensa sindrome da dolore lancinante;
    • le ferite dei tessuti molli della zona anorettale causano una grave sindrome del dolore con sanguinamento fino a uno stato di collasso, shock;
    • le fratture delle ossa pelviche danno sintomi di dolore intenso con irradiazione al retto, al perineo, all'addome, agli arti inferiori, esiste la possibilità di lesioni al retto a causa di ossa rotte, quindi vengono sempre eseguite radiografie.

    Malattia emorroidaria

    Una causa comune di dolore all'ano sono le emorroidi, che si verificano sia negli uomini che nelle donne. La patologia associata alla formazione di emorroidi appare a causa di disturbi circolatori nella regione vicino-rettale, provoca disagio, dolore durante i movimenti intestinali, traumi alla mucosa rettale.

    Il disagio doloroso non è il primo segno di malattia emorroidaria. Prurito, bruciore, sensazione di corpo estraneo rettale si verifica prima. Prurito e dolore possono verificarsi contemporaneamente, mentre la defecazione sarà accompagnata da sanguinamento e nelle fasi successive - perdita di nodi.

    Trombosi, intrappolamento delle emorroidi

    Una variante dell'esacerbazione della patologia emorroidaria è la trombosi del nodo, che impedisce il flusso sanguigno. La trombosi è accompagnata da sensazioni pulsanti o lancinanti dolorose dell'ano, una sensazione di distensione del retto. A volte il dolore nell'ano diventa infernale, il che indica che i nodi sono pizzicati. La temperatura del paziente aumenta, i tessuti anorettali diventano edematosi, iperemici, la defecazione diventa difficile, può svilupparsi necrosi. La situazione richiede cure mediche urgenti.

    Proctite e paraproctite

    Infiammazione acuta della mucosa rettale - la proctite è accompagnata da un forte dolore all'ano di un carattere lancinante, tagliente, ma i più specifici sono la lombalgia anale. Il benessere del paziente peggiora bruscamente, si verificano fenomeni prodromici, ipertermia. Muco, sangue, pus vengono secreti dal retto. La proctite può passare completamente con una terapia iniziata tempestivamente o diventare cronica.

    Se l'infiammazione con il retto si diffonde ai tessuti vicini, colpisce il grasso sottocutaneo nella regione pelvica, si parla di paraproctite. Questo è un processo purulento con febbre, deterioramento della salute generale. La sindrome del dolore è forte, è il risultato dell'irritazione dei recettori della regione anorettale, si manifesta bruscamente, rende difficile la defecazione. Trattamento complesso: antinfiammatorio, analgesico, antibiotico. A volte - intervento chirurgico (fistole, formazione di ascessi).

    Invasione elmintica

    Oggi non si conoscono più di 150 varietà di vermi patogeni, la maggior parte dei quali "abita" il colon e l'intestino crasso. A contatto con la mucosa del retto si sviluppano intossicazione, dolore acuto, prurito e bruciore.

    L'otturazione del retto provoca stitichezza, eruzioni cutanee, provoca un prodromo, febbre, tutti i segni di infezione. La linea di fondo è il rilascio di tossine da parte di vermi che allergenano i tessuti. Con l'eliminazione degli elminti, la situazione si normalizza.

    Cryptite

    Infiammazione delle pieghe trasversali del retto - criptite. Il processo patologico è accompagnato da disagio nell'ano, dolore. La malattia è contagiosa, trasmessa per contatto durante i rapporti sessuali o per contatto con le feci. Criptite primaria - si sviluppa sulla mucosa di un retto sano, secondario - sullo sfondo di qualsiasi processo infiammatorio della regione anorettale. Il sintomo principale è il dolore acuto all'ano durante e dopo la defecazione, prurito, bruciore, secrezione sanguinolenta dall'ano. La comparsa di pulsazioni indica suppurazione. Qualsiasi sintomo del genere è un motivo per vedere un medico..

    Papillite

    Infiammazione delle papille anali della parete posteriore del retto - papillite. Di solito - questo è il risultato di emorroidi avanzate. Si sviluppa in modo latente. L'esacerbazione della patologia provoca un forte dolore al retto, che si estende al coccige, ai genitali. Accompagna la patologia con prurito, bruciore, secrezione mucosa e talvolta prolasso papillare. L'intensità del disagio aumenta se le papille vengono pizzicate.

    Perdita di nodi emorroidi

    Il dolore con prolasso del retto nell'ano può essere così intenso da provocare uno shock. Succede, questo con forme avanzate di emorroidi o nelle donne anziane che hanno partorito molte volte nella loro vita.

    Si scopre che una parte del retto è così fragilmente fissata all'interno che con un altro sforzo cade e viene compressa dall'ano con una rete ramificata di recettori. Questo porta a uno shock doloroso. Ci sono casi di prolasso indolore delle cavità rettali, questa è l'opzione più pericolosa, poiché con lo sviluppo di una sindrome del dolore sentito, l'ano e il retto sono già necrotici. È necessaria un'operazione urgente.

    Corpo estraneo

    Il dolore acuto che si irradia nell'ano può essere innescato da un corpo estraneo. Ciò è particolarmente vero per oggetti duri e appuntiti che danneggiano la mucosa rettale e causano suppurazione. Il dolore grave è causato da oggetti di grandi dimensioni intrappolati all'interno del retto, poiché allungano l'ano, interrompono il flusso sanguigno.

    Sesso anale

    Secondo le statistiche, più della metà delle coppie che praticano sesso anale lamenta dolore al retto di un partner o partner passivo. A volte è solo disagio e talvolta sono segni di trauma durante il coito, rottura della mucosa. Il supplemento è il sangue dall'ano. Hai bisogno di una visita medica immediata.

    Dolore durante la gravidanza

    Il dolore che le donne incinte sentono nell'ano è specifico, poiché è il risultato della pressione sui vasi della piccola pelvi e del retto da parte del feto in costante crescita. Ciò provoca anche stitichezza, congestione della regione anorettale. La posizione anatomica delle ossa e dei legamenti in una donna incinta cambia, il che causa anche un certo disagio nella zona anale, il coccige.

    I dolori anali nelle donne in gravidanza sono di diversa natura: acuti o cronici, temporanei o permanenti, di varia intensità. Molto spesso, questo non rappresenta alcuna minaccia per la salute della madre e del feto, ma a volte i sintomi di aborto spontaneo, squilibrio elettrolitico, ipossia possono nascondersi dietro di loro, quindi la consultazione del medico che osserva la gravidanza è obbligatoria.

    Comorbidità pericolosa per la vita

    Esistono molte patologie concomitanti, manifestate dalla sindrome del dolore dell'ano, che rappresentano una minaccia per la salute umana:

    • ascesso pararettale - una conseguenza di paraproctite o proctite non trattata, quando la ghiandola anale suppura, peggiora il benessere del paziente, la temperatura aumenta, l'ano ei tessuti vicini iniziano a ferire, si verifica stitichezza, la suppurazione dalla ghiandola interessata si apre, viene trattata chirurgicamente;
    • la prostatite è una patologia familiare a quasi l'80% degli uomini sopra i 40 anni, manifestata da disuria, diminuzione della potenza, disagio nella regione anorettale, sensazione di un corpo estraneo nel retto, dolore all'ano e al perineo, trattamento patogenetico;
    • appendicite acuta - oltre alla sindrome del dolore a destra, può dare dolore anale di varia intensità con sintomi generali: febbre, vomito, dispepsia, l'essenza è la posizione anormale dell'appendice vicino al retto;
    • le malattie degli organi genitali hanno una connotazione di genere: negli uomini, il dolore anale si verifica con le malattie dei testicoli e nelle donne il prete inizia a ferire con patologie ginecologiche;
    • le malattie del sistema urinario danno dolore all'ano a causa della vicinanza della vescica al retto (cistite), con urolitiasi con il movimento di sabbia o calcoli lungo gli ureteri o con un processo tumorale che interessa la zona anorettale;
    • le malattie sessualmente trasmissibili provocano indolenzimento nella zona rettale di varia intensità, correlato al tipo di infezione, molto spesso i sintomi delle malattie sessualmente trasmissibili sono: prurito, arrossamento dei genitali, disuria, impurità urinarie, ipertermia, fenomeni prodromici, leucorrea nelle donne ed erosione del pene negli uomini;
    • la colite ulcerosa è accompagnata da dolore all'ano con ulcerazione della mucosa del retto o dell'anello anale, la causa sono processi autoimmuni, infezioni, errori nutrizionali, trattamento patogenetico dopo un esame clinico e di laboratorio completo.

    Uno qualsiasi dei motivi sopra indicati è un motivo per prestare molta attenzione alla propria salute, per chiedere consiglio a uno specialista: terapista, gastroenterologo, proctologo, urologo, ginecologo, dermatovenerologo, specialista in malattie infettive.

    Pronto soccorso a casa

    Il conseguente dolore acuto nell'ano richiede un sollievo immediato. Certo, per combattere il dolore, devi cercare di identificare la causa, ma quanto velocemente possono essere usati i rimedi sintomatici:

    • supposte rettali con componenti analgesici e antinfiammatori;
    • linimento della stessa proprietà.

    Più spesso di altri vengono utilizzati unguenti: Eparina, Vishnevsky, Fleming, Proctosan, Relief, Posterisan, Troxerutin, Troxevasin, a base di belladonna. Allo stesso tempo, combattono la stitichezza utilizzando lassativi: Senade, Duphalac, supposte di glicerina e metiluracile.

    Modi per alleviare il dolore

    Il trattamento della sindrome del dolore dipende dalla negligenza del problema e dalla causa principale che lo ha causato. A volte è sufficiente diagnosticare ed eliminare accuratamente un fattore scatenante del dolore, ad esempio con una lisca di pesce. In altri casi, è necessario il trattamento della patologia sottostante. Il medico prescriverà antibiotici per alleviare l'infiammazione causata da uno o un altro microbo che ha innescato il processo infettivo, per prevenire l'infezione secondaria. Quando vengono rilevate le emorroidi, il trattamento è complesso:

    • venotonica locale e sistemica;
    • lassativi;
    • astringenti;
    • emostatici per sottosquadro;
    • immunostimolanti e immunomodulatori;
    • disbiotici;
    • dieta e attività fisica.

    Con resistenza alla terapia: tecniche minimamente invasive o escissione chirurgica classica dei nodi.

    In caso di patologia dell'apparato digerente, verrà elaborato un regime di trattamento individuale per il problema.

    I tumori di qualsiasi natura sono soggetti a trattamento chirurgico.

    Prevenzione

    Le misure di prevenzione sono standard:

    • normalizzazione della funzione intestinale;
    • una dieta equilibrata ad eccezione di cibi grossolani e piccanti;
    • rispetto dell'igiene dell'ano;
    • per il sesso anale, l'uso di uno speciale lubrificante per prevenire lesioni alla mucosa rettale:
    • visita medica annuale.

    Le donne incinte, che hanno maggiori probabilità di soffrire di dolore all'ano con sottosquadro durante i movimenti intestinali, dovrebbero:

    • regolare la sedia;
    • dormire su un fianco e non sulla schiena, il che impedirà di spremere il retto;
    • fare un bagno caldo rilassante di notte;
    • camminare di più con un compagno;
    • visitare regolarmente il medico.

    L'implementazione di regole così semplici riduce al minimo il rischio di una patologia che provoca disagio anale.

    Il dolore addominale inferiore e lo scarico di accompagnamento possono comparire nelle donne di qualsiasi età e provocarlo per una serie di motivi. Il primo posto è occupato da processi infettivi e infiammatori degli organi pelvici: colpite, annessite, salpingo-ooforite.