Perché i capezzoli fanno male nelle donne: sintomi tipici e cause comuni

La ghiandola mammaria svolge un'importante funzione nel corpo femminile: le viene assegnato il ruolo di sintesi del latte per un neonato. A volte può verificarsi dolore ai capezzoli, che è associato a danni meccanici, fisiologia o ragioni patologiche. Questo sintomo dovrebbe allertare il paziente, poiché nella maggior parte dei casi è un presagio di malattie gravi, come la mastite e il cancro..

  • 1 Sintomi
    • 1.1 Tipo di dolore
    • 1.2 Intensità
    • 1.3 Condizioni di accadimento
    • 1.4 Localizzazione
    • 1.5 Frequenza
    • 1.6 Ulteriori sintomi
  • 2 Periodo di apparizione
    • 2.1 Gravidanza
    • 2.2 Allattamento
    • 2.3 Pubertà
    • 2.4 PMS
  • 3 motivi
    • 3.1 Non patologico
    • 3.2 Patologico

È opportuno considerare le sensazioni spiacevoli al petto in base al tipo di dolore, alla sua natura, localizzazione e frequenza.

Esistono tre tipi principali di dolore che possono manifestarsi nei capezzoli:

  1. 1. Acuto - aggravato dal movimento e dall'uso del reggiseno, può essere accompagnato da formicolio e da una sensazione di gonfiore dell'intero capezzolo.
  2. 2. Dolore - espresso da un dolore moderato, che periodicamente scompare e appare. Tale dolore è strettamente correlato all'effetto meccanico sul petto..
  3. 3. Punti di cucitura e spastico - pulsazioni e molte piccole sensazioni di formicolio si avvertono nel petto, che si intensificano con movimenti improvvisi.

La gravità del disagio è uno dei fattori importanti nella diagnosi: più forte si manifesta la sindrome del dolore, più grave è la sua causa.

Per intensità, il dolore è classificato nei seguenti gruppi:

  1. 1. Forte dolore - accompagnato da una serie di sintomi aggiuntivi, tra cui febbre, durezza del seno.
  2. 2. Moderato: si sviluppa come risposta a uno stimolo, si verifica periodicamente, ma può svilupparsi in uno forte in presenza di una malattia grave.
  3. 3. Disagio e irritazione: le conseguenze di una lesione al capezzolo o di un lieve squilibrio ormonale vanno via da sole.

Esiste una stretta relazione tra la causa principale del dolore e le condizioni del suo verificarsi, che non ha poca importanza nella diagnosi differenziale.

Il dolore può verificarsi nelle seguenti condizioni:

  1. 1. Quando viene premuto, il capezzolo si gonfia e quando viene premuto, si avverte un sigillo. Non c'è dolore a riposo.
  2. 2. Quando si muovono o si sollevano le braccia in alto, soprattutto con un seno grande, i capezzoli possono ferire quando vengono fatte varie vibrazioni: corsa, danza, nuoto, corse di cavalli.
  3. 3. Quando si indossa biancheria intima attillata: i piccoli capillari vengono schiacciati, i processi metabolici rallentano, le terminazioni nervose soffrono, segnalando la necessità di normalizzare il flusso sanguigno.
  4. 4. Quando si tocca - il dolore può essere così forte e pronunciato da verificarsi anche quando si tocca la ghiandola mammaria.

Un parametro aggiuntivo può essere la comparsa di piccole macchie, irritazione ed eruzione cutanea sul petto..

Il dolore può manifestarsi sia simmetricamente che separatamente. Le sensazioni spiacevoli possono includere:

  1. 1. Solo il capezzolo - solo la sinistra o la destra possono ferire, entrambi oa loro volta.
  2. 2. L'intero seno e il capezzolo: questa condizione indica la presenza di una malattia del seno, il più delle volte di origine ormonale.
  3. 3. Petto intero: richiede una diagnosi e un trattamento immediati.

Abbastanza spesso, il dolore ai capezzoli si diffonde a tutto il torace, interessando il petto. Ciò accade con gravi disturbi endocrini, tumori e infiammazioni acute..

Nella maggior parte dei casi, il disagio ai capezzoli è associato a cambiamenti ormonali nel corpo della donna, che si verificano ogni mese. Pertanto, quando si raccoglie l'anamnesi, vengono prese in considerazione la frequenza del dolore e la sua dipendenza dalla fase del ciclo mestruale. Possono verificarsi sensazioni spiacevoli:

  1. 1. Prima delle mestruazioni: si verificano 2-3 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni.
  2. 2. Durante le mestruazioni - svilupparsi nei primi 3-4 giorni di un nuovo ciclo.
  3. 3. Indipendentemente dalla fase del ciclo, questa condizione richiede un esame immediato.
  4. 4. Costantemente - un segnale della presenza di una malattia o di biancheria selezionata in modo errato.
  5. 5. Improvvisamente - può essere un segno di un'altra patologia.

Qualsiasi fastidio ai capezzoli che non scompare da solo per 2-3 giorni è un motivo per andare dal medico.

Tutte le suddette caratteristiche delle sensazioni dolorose aiuteranno il medico a raccogliere la storia primaria, poiché sulla base dei dati ricevuti dal paziente, è possibile navigare rapidamente nell'ulteriore corso delle azioni.

In presenza di patologie gravi, possono svilupparsi ulteriori sintomi, come:

  • aumento della temperatura corporea - generale e locale, nella zona del torace;
  • brividi e febbre;
  • la comparsa di noduli al petto;
  • incapacità di dormire in posizione prona;
  • irritabilità;
  • scarico di pus, colostro o icore dal capezzolo;
  • oscuramento dell'alone del capezzolo, cambiamento nella sua forma;
  • odore sgradevole di scarico;
  • la presenza di un processo infiammatorio;
  • disturbi psicosomatici.

Un quadro clinico simile indica la necessità di diagnostica e l'identificazione della vera causa della condizione patologica..

È estremamente raro che il dolore si manifesti all'improvviso e non abbia prerequisiti. Molto spesso, il disagio è associato a vari processi nel corpo, che sono controllati dagli ormoni..

A partire dai primi giorni del ritardo, si verificano cambiamenti nel corpo della futura mamma che sono necessari per il successo dello sviluppo del feto. Questo vale anche per il seno, che inizia a crescere rapidamente e ad aumentare di dimensioni. Un processo fisiologico simile è necessario affinché in futuro il latte sintetizzato possa accumularsi e arrivare nei volumi richiesti..

L'aumento del volume del seno comporta l'allungamento dei tessuti, quindi i capezzoli possono ferire. Una donna avverte una leggera sensazione di bruciore, disagio quando viene toccata, a volte gonfiore e febbre. I sintomi di solito scompaiono entro la fine del primo trimestre, quando lo sfondo ormonale della donna incinta si stabilizza. Questa condizione è una variante della norma e non indica la presenza di patologia..

La consultazione con uno specialista è necessaria quando, durante la gravidanza, il seno inizia a ferire gravemente, cuocere, la pelle si stacca e diventa ruvida. Possono essere necessari prodotti specializzati per la cura dei capezzoli per ridurre il disagio.

Se nelle prime settimane di gravidanza c'è un forte dolore ai capezzoli, che sono accompagnati da segni di tossicosi, ma scompaiono ad un certo punto, la donna deve visitare un medico. Un netto miglioramento delle condizioni generali può indicare la presenza di una gravidanza congelata, quando il corpo non può far fronte alla sintesi degli ormoni e il feto non può svilupparsi completamente. Se durante il periodo dalla 4a alla 10a settimana i capezzoli fanno male male, ma poi il dolore è passato bruscamente e non appare in futuro, questo è considerato un motivo per una visita aggiuntiva a uno specialista.

Dopo l'arrivo del latte, il seno diventa pesante e ingrossato, il che è considerato normale. L'alimentazione il primo giorno dopo la nascita di un bambino è piuttosto traumatica, poiché la pelle non preparata dei capezzoli può rompersi, sanguinare e dolere con la pressione meccanica.

Durante il periodo di allattamento, è importante controllare come il bambino afferra il capezzolo. Se questa manipolazione viene eseguita in modo errato, il dolore può persistere non solo durante l'alimentazione, ma anche dopo di essa. Il capezzolo dovrebbe adattarsi alla lingua del bambino e le sue labbra dovrebbero aderire perfettamente all'alone. Di solito dopo 1-2 settimane, l'allattamento migliora e la pelle dei capezzoli diventa più ruvida.

Se il bambino non allatta bene o sta mangiando meno latte, l'eccesso deve essere rimosso meccanicamente utilizzando le mani o un tiralatte. Altrimenti, il latte persistente porterà al blocco dei dotti, che comporterà lo sviluppo di mastopatia, foche, dolore e alta temperatura..

La pubertà di una ragazza include l'inizio del ciclo mestruale e la crescita della ghiandola mammaria. Questi processi di attivazione del sistema riproduttivo indicano la disponibilità del corpo alla riproduzione. È importante che i genitori si assicurino che non ci siano foche, dolori, gonfiore nel petto dell'adolescente e che eventuali reclami del bambino dovrebbero essere considerati insieme a un medico..

Sullo sfondo dei cambiamenti ormonali, possono verificarsi patologie della ghiandola mammaria, causate da un cattivo funzionamento del sistema endocrino. Ciò è particolarmente vero per gli adolescenti con carenza di sovrappeso e iodio, nonché una tendenza al diabete..

I reggiseni vengono acquistati quando il seno aumenta, poiché la biancheria intima selezionata in modo errato durante il periodo di crescita attiva della ghiandola mammaria può anche provocare lo sviluppo di una serie di patologie.

Quando l'uovo rimane non fecondato e il corpo non ha bisogno di prepararsi per lo sviluppo dell'embrione, gli ormoni vengono riorganizzati, il che segnala l'inizio di un nuovo ciclo e delle mestruazioni. Durante questo periodo, i capezzoli possono gonfiarsi, diventare ruvidi, ferire e il seno può aumentare di dimensioni..

Questa condizione è normale se non ci sono altri sintomi di accompagnamento. Di solito il 2 ° - 3 ° giorno di un nuovo ciclo, il disagio e il dolore scompaiono da soli, senza richiedere misure aggiuntive.

Tutti i motivi che possono provocare sensazioni dolorose nei capezzoli sono divisi in due categorie: patologiche e non patologiche:

  • nel primo caso, il dolore è una conseguenza della progressione della malattia, il cui trattamento dovrebbe essere affrontato il prima possibile;
  • nel secondo, la sindrome del dolore è associata all'influenza di fattori esterni che non sono precursori di alcuna patologia.

La particolarità dei motivi non patologici è che provocano la comparsa di dolore periodico e moderato, che può passare da solo, senza un aiuto esterno. Se ciò non è accaduto anche dopo l'eliminazione di questo o quel fattore, è necessaria la consultazione con un mammologo.

Le cause più comuni di questo gruppo sono:

  1. 1. Biancheria intima selezionata in modo errato, che stringe la ghiandola mammaria.
  2. 2. Danni meccanici al torace durante la corsa o movimenti improvvisi.
  3. 3. Cambiamenti ormonali naturali nel corpo (gravidanza, mestruazioni, pubertà).
  4. 4. Indossare indumenti a pressione: corsetti, bretelle, bende.
  5. 5. Assunzione di farmaci (contraccettivi orali) che provocano un cambiamento artificiale nei livelli ormonali.
  6. 6. Mancanza di una corretta igiene del seno.

Le malattie del seno possono svilupparsi per vari motivi, ma il più delle volte il problema risiede negli ormoni. Sono le interruzioni del sistema endocrino che provocano la comparsa di patologie mammarie, che sono accompagnate da dolore ai capezzoli, presenza di secrezione, gonfiore e gonfiore:

PatologiaCauseCaratteristica
Neoplasie maligne (cancro) e benigneInterruzione ormonale, indossare biancheria intima stretta, presenza di processi stagnanti nel seno, allattamento problematicoForte dolore toracico, gonfiore, gonfiore del capezzolo, noduli e noduli, secrezione purulenta o sanguinolenta, dolore ascellare
Disordine mentaleEsposizione a forti stress, che producono grandi quantità di ormoniDolore acuto e parossistico al petto, ai capezzoli e al torace
Malattie endocrine: diabete mellito, tireotossicosiDisturbi del sistema ormonaleDolore ai capezzoli all'inizio del ciclo, loro oscuramento e ingrossamento, una serie di sintomi aggiuntivi
Malattie di accompagnamentoNevralgia intercostale, trauma toracico, malattia cronica dello sternoIl dolore ai capezzoli si sviluppa a causa dell'irritazione dei recettori nervosi che si articolano con le terminazioni nervose più grandi del torace
MastiteProgressione del processo infiammatorio nella ghiandola mammaria causata dall'ingresso di microrganismi patogeniFebbre, dolore toracico acuto, noduli

È impossibile determinare cosa accade esattamente nel corpo e tracciare da soli la dipendenza del dolore dagli effetti degli ormoni. Per fare ciò, è necessario sottoporsi a una diagnosi completa e quindi ricevere un trattamento ottimale..

Il dolore frequente dei capezzoli, non associato alla fase del ciclo, è piuttosto pericoloso, poiché indica la presenza di una grave patologia. È così che si manifesta il cancro al seno, che può essere superato solo con una diagnosi precoce. Ciò richiede una visita medica annuale e un esame delle ghiandole mammarie da parte di un mammologo. Il gruppo a rischio comprende donne che completano l'allattamento, così come pazienti durante la menopausa, quando il background ormonale è instabile.

Perché i capezzoli fanno male prima delle mestruazioni??

Diamo il benvenuto a tutti i lettori del nostro sito. Oggi parleremo del motivo per cui le donne si preoccupano periodicamente del dolore nella zona SAH (capezzolo e areola).

Durante la vita di una donna, il seno subisce cambiamenti, soggetti a cicli ormonali. Per alcune donne, questi cambiamenti passano quasi inosservati, mentre altre sperimentano disagio periodico. Compresi i capezzoli prima delle mestruazioni.

Sindrome del dolore prima delle mestruazioni

Circa una settimana prima delle mestruazioni durante l'ovulazione, il sangue delle donne è saturo di estrogeni. Questo è molto importante per una concezione di successo. L'alto contenuto di questi ormoni provoca labilità dell'umore, un leggero aumento del volume del seno e un aumento della loro sensibilità.

Dopo l'inizio delle mestruazioni, il dolore si attenua. Se il dolore persiste a lungo, dovresti consultare un medico.

In alcune ragazze e donne, il dolore ai capezzoli è così grave da influire sulla qualità della vita. Questo è un segno di sindrome premestruale (sindrome premestruale) o un sintomo dello sviluppo di mastopatia.

È vero, in quest'ultimo caso, non è solo la zona SAH che di solito fa male. Quando si sonda la ghiandola nel suo insieme compaiono sensazioni spiacevoli. In questo caso, il seno può apparire completamente versato o si possono sentire sigilli separati. Una donna potrebbe notare una leggera scarica. In entrambi i casi, vale la pena consultare un medico.

Dolore nell'area SAH prima del sanguinamento mensile: norma o patologia?

La questione se sia normale che il petto faccia male, anche con i succhi, durante le mestruazioni e prima dell'inizio delle mestruazioni è ampiamente discussa. Alcuni articoli indicano che questo fenomeno è normale, mentre altri sottolineano che il dolore è il segnale di cattiva salute del corpo. Chi ha ragione?

L'aumento degli estrogeni, la ritenzione di liquidi, un leggero ingrossamento del seno e dell'addome prima delle mestruazioni sono normali. Oltre a un aumento del desiderio sessuale e della sensibilità dei capezzoli. Il dolore non è la norma.

Tuttavia, circa l'80% delle donne ha familiarità con la sindrome premestruale. E se non è pronunciato e la donna non ha bisogno di un congedo per malattia, né i medici né i loro pazienti prestano particolare attenzione:

  • per la mastalgia;
  • dolore addominale;
  • cefalea;
  • e malessere generale.

Le ragazze e le donne vengono salvate dai FANS (antinfiammatori non ormonali) e dagli antispastici. A volte "mordere" con analgesici sistemici invece di un trattamento complesso.

Causa del dolore prima delle mestruazioni

Come hai già capito, l'aumento della sensibilità del seno e della zona SAH, in particolare, le donne devono agli estrogeni, all'accumulo di liquido nei tessuti del seno e all'irritazione meccanica delle terminazioni nervose in questa zona..

Perché i capezzoli durante le mestruazioni, prima o dopo di loro fanno molto male? Forse questa domanda è rilevante per te. Purtroppo, molto probabilmente, stiamo parlando di squilibrio ormonale. Se si tratta di un evento una tantum, probabilmente hai riscontrato:

  • fatica;
  • hanno cambiato radicalmente il loro luogo di soggiorno (sono volati in un altro paese);
  • stanco (lavorato sodo, viaggiato, ecc.);
  • sono stati malati o congelati.

Se il fenomeno ti infastidisce costantemente, vale la pena essere esaminato da un ginecologo e un mammologo. Malattie dell'utero e delle appendici, disturbi ormonali, tumori benigni al seno e cancro possono provocare dolore. Se i tuoi periodi sono passati ei tuoi capezzoli non hanno smesso di farti male, allora la strada per il dottore piange letteralmente per te.

Ritardare e aumentare la sensibilità della zona SAK

Se i tuoi capezzoli sono doloranti come al solito e non hai il ciclo, potresti essere incinta. Il ritardo può indicare un concepimento riuscito o un'interruzione ormonale. Pertanto, è il momento di fare una visita a un ginecologo familiare.

Molte donne incinte chiedono se i capezzoli fanno male durante la gravidanza. Fanno ancora male. Per alcune donne, il dolore nella zona SAH è il primo segno dell'inizio della gestazione, insieme a:

  • brontolio nello stomaco;
  • ipersensibilità agli odori;
  • irritabilità e stanchezza aumentate.

Con un concepimento riuscito, la prima settimana o due, dopo che l'embrione è stato riparato, è proprio caratterizzata da una maggiore sensibilità, anche dal dolore del seno:

  • il reggiseno preferito è fastidioso;
  • capezzoli pruriginosi e feriti;
  • formicolio al petto.

Durante questo periodo, gli ormoni vengono rilasciati ogni giorno in quantità crescenti. Il corpo viene ricostruito per un lungo processo di trasporto di un bambino.

Informazioni aggiuntive

I capezzoli e il seno in generale possono ferire dopo un aborto o un aborto spontaneo? Certo che possono. Il corpo ha iniziato a prepararsi attivamente per la gestazione ed è stato interrotto nel punto più interessante. Per circa un'altra settimana o dieci giorni, le conseguenze di ciò possono essere avvertite sotto forma di un certo disagio nella zona del busto e del basso addome, sbalzi d'umore improvvisi.

Perché i capezzoli fanno più male del solito, se dopo il ritardo il sanguinamento è ancora iniziato? Forse il concepimento è avvenuto. Ma l'embrione si è rivelato non vitale, non è stato possibile impiantarsi nel miometrio ed è stato rifiutato. In questo caso, le sensazioni della donna sono paragonabili a una forte manifestazione di sindrome premestruale, le mestruazioni sono più dolorose, il petto si gonfia di più e il dolore è più evidente.

Indipendentemente dal fatto che ti consideri sano o che tu sappia della deviazione esistente nello stato degli organi riproduttivi, con forti sensazioni dolorose nella zona SAH, consulta il tuo medico.

Su questo ti salutiamo. Condividi l'articolo con i tuoi amici tramite i social network e torna a trovarci se hai domande sul seno.

Cause di dolore al petto durante le mestruazioni

La condizione delle ghiandole mammarie è strettamente correlata al lavoro del sistema riproduttivo della donna e all'equilibrio ormonale. È per questo motivo che durante le mestruazioni il torace fa male, aumenta di dimensioni e la sua sensibilità aumenta. A volte questo non rappresenta una minaccia e in alcuni casi può indicare l'inizio di una grave malattia. Pertanto, se i capezzoli fanno male durante le mestruazioni, compaiono punti di cucitura o dolori doloranti, il problema non dovrebbe essere ignorato. Contattare uno specialista ti consentirà di scoprire con precisione la causa del disagio e ottenere consigli per correggere la condizione.

Non abituarti al dolore al petto

Durante le mestruazioni, il seno subisce alcuni cambiamenti in 9 donne su 10. Reclami frequenti: gonfiore, aumento della sensibilità, dolore. I sintomi di solito iniziano poco prima dell'inizio delle mestruazioni e si risolvono completamente entro il 3 ° o 4 ° giorno del ciclo. Il dolore toracico durante le mestruazioni può essere considerato una variante normale se:

  • non sono accompagnati da sintomi pericolosi (foche, scarico);
  • hanno una natura ciclica rigorosa (iniziano e terminano negli stessi periodi);
  • non provocare gravi disagi.

In tutti gli altri casi, dovresti stare in guardia ed essere esaminato.

Il seno e le mestruazioni di una donna sono strettamente correlati, ma non si possono escludere altre possibili ragioni per la comparsa di sensazioni spiacevoli.

Se le ghiandole mammarie iniziano a ferire più del solito o se compaiono dei grumi, è necessaria una consulenza specialistica. Le malattie rilevate precocemente sono più facili da curare.

La mastopatia è il flagello delle donne moderne

Una causa comune di disagio è la mastopatia. Questa è una malattia comune che, secondo le statistiche, il 60-80% delle donne in età riproduttiva deve affrontare per tutta la vita. La patologia si manifesta nella crescita dei tessuti ghiandolari e connettivi, nella formazione di cisti e foche nel petto.

Il fattore principale che provoca lo sviluppo della malattia è uno squilibrio degli ormoni sessuali nel corpo femminile. Nella prima fase del ciclo, il ruolo principale appartiene agli estrogeni: sotto la loro influenza, la crescita dei tessuti avviene nelle ghiandole mammarie. Nel secondo, il progesterone predomina nel sangue, il che inibisce questo processo e limita l'effetto degli estrogeni.

Per vari motivi, l'equilibrio può essere sconvolto. Sullo sfondo della mancanza di progesterone e di un eccesso di estrogeni nel corpo, iniziano a verificarsi cambiamenti patologici.

Oltre a quello ormonale, molti altri motivi possono provocare l'insorgenza della malattia: stress, traumi, vita sessuale irregolare.

Il 90% delle donne con diagnosi di mastopatia indica la presenza dei seguenti sintomi:

  • il petto fa male durante le mestruazioni;
  • dolori sordi e doloranti compaiono prima dell'inizio delle mestruazioni;
  • c'è dolore al seno al di fuori del ciclo;
  • con le mestruazioni, i capezzoli fanno male, è possibile l'aspetto di una scarica trasparente, bianca e persino verdastra;
  • compaiono grumi dolorosi.

Abbastanza spesso, i medici diagnosticano la mastopatia con la menopausa. Puoi leggere di più su questo in un articolo separato sul nostro sito web..

In questo caso, il torace spesso continua a far male dopo la fine delle mestruazioni. Le cisti con mastopatia sono formazioni benigne, sono curabili con i farmaci.

Se la malattia viene lasciata incustodita, può svilupparsi in oncologica. Se sospetti una mastopatia, non rimandare una visita dal medico. Viene trattato con successo in una fase iniziale. Dovresti anche essere cauto se c'è scarico dalle ghiandole mammarie..

Cause e fattori che causano dolore

In alcuni casi, solo uno specialista può determinare esattamente perché il seno fa male durante le mestruazioni. Tra i motivi più comuni ci sono i seguenti:

  1. Prepararsi per l'allattamento. Molto spesso, il seno aumenta con le mestruazioni per questo motivo. Contemporaneamente all'ovulazione, il corpo inizia a prepararsi per la gravidanza e la successiva alimentazione del bambino. Ciò accade intorno alla metà del ciclo. Il livello di ormoni speciali - ossitocina e prolattina, responsabili della produzione di latte, aumenta. Sotto la loro influenza, più vicino al ciclo mestruale, il seno si gonfia, aumenta di dimensioni e appare dolore. Con l'inizio delle mestruazioni, questi sintomi diminuiscono e scompaiono..
  2. Gravidanza. Se si è verificata la fecondazione, il corpo continua a prepararsi intensamente per l'aspetto del bambino. Allo stesso tempo, i seni sono versati, pesanti e dolorosi. Questo stato persiste a lungo. Piccoli spotting all'inizio della gravidanza possono essere scambiati per le mestruazioni.
  3. Malattie del sistema riproduttivo femminile. I genitali sono strettamente correlati alle ghiandole mammarie attraverso gli ormoni. Pertanto, il dolore è più forte e più lungo se la donna ha malattie ginecologiche: fibromi uterini, cisti ovariche, endometriosi o tumori maligni.
  4. Mastopatia - formazioni fibrocistiche che si sono manifestate sullo sfondo di una mancanza dell'ormone progesterone.
  5. Il cancro è una delle gravi malattie causate da squilibri ormonali a lungo termine, cattive abitudini, impatto negativo della scarsa ecologia e altri motivi. Un sintomo insolito in questo caso può essere dolore in un solo seno. Il disagio è lieve, ma per escludere una diagnosi del genere, è necessario consultare un medico e sottoporsi a un esame.
  6. Rapporti sessuali irregolari. Causano squilibri ormonali e influenzano le condizioni delle ghiandole mammarie. Affinché il corpo funzioni stabilmente, è desiderabile avere un partner costante e rapporti sessuali regolari..
  7. Lesioni. Lividi e altre lesioni possono ricordare a se stessi con dolore per molto tempo e persino provocare l'insorgenza di patologie più gravi.

Non è desiderabile diagnosticare te stesso e prescrivere un trattamento da solo. Questo approccio può portare a gravi conseguenze se una malattia grave non viene rilevata in tempo. Per qualsiasi disagio alle ghiandole mammarie e sintomi di accompagnamento sospetti, dovresti consultare un mammologo per un consiglio.

Piccoli trucchi di grande felicità femminile

Se il dolore al petto durante le mestruazioni non è un problema e fa parte del normale corso del ciclo, possono essere alleviati con metodi semplici ed economici..

Biancheria intima correttamente selezionata

Un buon reggiseno dovrebbe sostenere il seno in una posizione naturale, non stringerlo o lasciarlo allungare. È molto importante scegliere il top giusto per lo sport: in esso il busto dovrebbe essere ben fissato, ma non deformato.

È importante assicurarsi che la biancheria non interferisca con la corretta circolazione sanguigna. Se ti fa male il petto durante le mestruazioni, un reggiseno selezionato con cura ti aiuterà a ridurre il disagio.

Terapia vitaminica

Una corretta alimentazione durante le mestruazioni aiuterà a migliorare il benessere e in parte a neutralizzare il dolore al petto:

  1. È importante mantenere il rapporto tra BJU - proteine, grassi e carboidrati, dando la preferenza a prodotti sani.
  2. I piatti dannosi dovrebbero essere esclusi. Alcol, cibi salati, grassi e fritti, carni affumicate e marinate non gioveranno alla tua salute durante questo periodo..
  3. Speciali complessi vitaminici aiuteranno il corretto funzionamento di tutti i sistemi del corpo e ridurranno il disagio.

Secondo alcune donne, anche una temporanea sospensione del caffè per il periodo delle mestruazioni le aiuta a liberarsi dal dolore. Ciò conferma che il benessere nei giorni critici è strettamente correlato alla nutrizione..

Fitoterapia

Se le sensazioni dolorose disturbano durante le mestruazioni, le piante medicinali aiuteranno ad alleviare la condizione:

  1. I bagni con un decotto di erbe lenitive e rilassanti alleviano la tensione e alleviano il dolore. Camomilla, menta sono adatte a questo..
  2. La medicina tradizionale suggerisce di applicare impacchi di foglie di bardana o farfara alle ghiandole mammarie.
  3. Al posto del tè, si consiglia di bere un infuso di rosa canina, salvia, calendula e ortica..

Prima di utilizzare i metodi della medicina tradizionale, è consigliabile consultare un medico e scoprire la causa esatta dei disturbi.

Preparativi per la mastopatia

Se la mastopatia è diventata la causa del dolore, è necessario attenersi rigorosamente al corso del trattamento prescritto dal medico. Quando la patologia viene rilevata in una fase iniziale, è facile affrontarla:

  1. Nella fase iniziale è sufficiente un corso di preparazione omeopatica Mastodinon e vitamina E per correggere l'equilibrio ormonale.
  2. Nei casi più difficili, vengono prescritti contraccettivi orali (Marvelon, Silest) o Tamoxifen per abbassare i livelli di estrogeni.
  3. Se la malattia viene trascurata, ricorrono alla chirurgia e agli antibiotici..

È importante consultare uno specialista quando compaiono i primi segni della malattia. Questo ti permetterà di guarire rapidamente e con una perdita minima. Se viene avviata la mastopatia, può trasformarsi in una forma maligna..

Il seno non è solo una decorazione per una donna, è un organo importante che richiede un'attenzione particolare. Per preservarlo, è importante non chiudere gli occhi a sintomi spiacevoli e non auto-medicare. L'accesso tempestivo a un medico è necessario per mantenere la salute.

5 motivi per il dolore ai capezzoli prima, dopo e durante le mestruazioni

Quando i capezzoli fanno male prima delle mestruazioni, l'ansia sorge involontariamente. Il sintomo potrebbe parlare di un problema di salute o è solo una manifestazione della sindrome premestruale? Considereremo tutte le possibili risposte a queste domande in questo articolo..

Quale sensibilità del capezzolo ti dirà

I capezzoli sono una delle zone più sensibili del corpo umano (entrambi i sessi). Inoltre, è anche un meraviglioso indicatore dello stato di salute del corpo femminile, a cui vale la pena prestare attenzione di tanto in tanto. A volte può aiutare nella diagnosi precoce di disturbi gravi: cambiamenti ormonali, malattie del seno, ipotermia, malattie ereditarie e oncologiche. Tutti questi disturbi in un modo o nell'altro colpiscono i capezzoli e talvolta si manifestano sotto forma di dolore, prurito o deformazione.

Prima delle mestruazioni, i capezzoli possono essere sensibili e questa è una reazione del tutto normale del corpo, che prima o poi appare in ogni donna. Si avverte in diversi modi: sia lieve prurito che gonfiore dei capezzoli, formicolio o un cambiamento nel colore degli aloni. Da dove vengono questi effetti in una situazione come questa? Riguarda gli ormoni. Più precisamente, negli estrogeni.

Gli estrogeni sono un gruppo di ormoni che influenzano la funzione riproduttiva. Preparano il corpo per la fecondazione, aiutano a dare alla luce un bambino e quindi al recupero del corpo dopo il parto..

Nel processo di preparazione dell'uovo per la fecondazione, viene prodotta una dose maggiore di estrogeni (2 o anche 3 volte superiore alla media). Il lume dei vasi sanguigni si espande nel torace, si gonfia, aumentando di dimensioni e diventa più denso, il che è ben sentito alla palpazione. Di conseguenza, viene esercitata una pressione aggiuntiva sui capezzoli e possono rispondere ad essa con un lieve dolore o semplicemente con una maggiore sensibilità. L'intero processo è necessario per preparare una donna all'alimentazione e si verifica il 12-15 ° giorno del ciclo mestruale, infatti, proprio nel mezzo di esso. Cioè, quando i capezzoli fanno male due settimane prima delle mestruazioni, questo è normale e naturale..

Ma ci sono eccezioni a questa regola e il problema può essere molto più grave se:

  • il petto fa molto male in modo evidente;
  • c'è un prurito ossessivo costante;
  • i dolori non compaiono a metà del ciclo, ma un paio di giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e sembrano essere una manifestazione della sindrome premestruale;
  • fa male da qualsiasi tocco, soprattutto con un panno.

Cause cliniche di capezzolo e dolore al seno

Possono essere divisi in due grandi gruppi:

  1. Malattie direttamente correlate al verificarsi di problemi nelle ghiandole mammarie. Per la maggior parte, si tratta di tumori al seno.
  2. Malattie di altri organi che influenzano lo stato di tutto il corpo e causano disagio al petto e ai capezzoli. Questi includono disturbi delle ovaie, malattie del sistema riproduttivo, processi infiammatori nel corpo, cambiamenti nei livelli ormonali e molti altri..

Il secondo gruppo dovrebbe essere considerato in modo più dettagliato: è molto più ampio e richiede un'attenta ricerca prima di fare una diagnosi.

Mastopatia

Quando i capezzoli fanno male durante, prima e dopo le mestruazioni, è molto probabile che si tratti di una manifestazione di mastopatia. Questa è un'infiammazione specifica dei tessuti connettivi del seno. Si sente e si fissa come un nodulo al petto. Può occupare sia una superficie significativa che avere le dimensioni di un pisello.

Le cause di questa malattia risiedono nella disfunzione del sistema endocrino, cioè nello squilibrio ormonale nel corpo (gli estrogeni dovrebbero essere prodotti 3 volte di più rispetto alla norma solo due settimane prima delle mestruazioni e vengono prodotti alle 9 e costantemente). Quale ormone specifico sta funzionando male, solo i test possono dirlo.

Infiammazione

Se i capezzoli fanno male dopo le mestruazioni, può anche essere un sintomo di processi infiammatori che si verificano sia in tutto il corpo che nelle ghiandole mammarie. Molto spesso, tali processi sono causati dall'ipotermia e si manifestano come raffreddori..

In questo caso, solo uno specialista qualificato può determinare il provocatore dopo una serie di studi e analisi..

Cause non cliniche di dolore ai capezzoli

Prima delle mestruazioni, i capezzoli possono ferire per 5 motivi aggiuntivi:

  1. Reazione allergica del corpo. Nell'industria cosmetica moderna esiste un'enorme varietà di prodotti. Il principale pericolo di allergie ai cosmetici è proprio nel fatto che è impossibile prevedere con precisione la reazione e alcuni effetti compaiono solo dopo un uso prolungato. Le allergie sono anche causate dai detersivi o dal tessuto di cui è composto. In questo caso, tutto è individuale - qualcosa che non causerà alcuna preoccupazione per una donna, per un'altra porterà a dolore regolare e maggiore sensibilità al seno.
  2. Tensione nervosa regolare. Lo stress porta spesso a interruzioni nel lavoro dell'intero organismo, ma principalmente il sistema nervoso ne soffre. Di conseguenza, i livelli di estrogeni possono aumentare spontaneamente, indipendentemente dal ciclo mestruale. Pertanto, appare uno squilibrio degli ormoni. Questo è un sintomo piuttosto allarmante, anche se nel solito caso non è una patologia. La presenza di stress regolare contribuisce allo sviluppo e all'aggravamento degli squilibri.
  3. Assunzione di farmaci specifici. I medicinali che contengono ormoni o stimolanti per trattare alcuni problemi possono portare ad un aumento della produzione di estrogeni al di fuori del ciclo mestruale. In questo caso, devi informare il medico che ha prescritto i farmaci dei tuoi sentimenti. Per fermare il dolore al petto prima delle mestruazioni, vengono prescritti contraccettivi orali.
  4. Rapporti intimi casuali. Il sesso è lo strumento più potente nella lotta per la salute riproduttiva. Una vita sessuale regolare con un partner fidato e affidabile aiuterà non solo a bilanciare la produzione di ormoni, ma anche a combattere lo stress..
  5. Impatto fisico su seno o capezzoli. Un altro motivo per cui i capezzoli fanno male e le mestruazioni sono già passate è il danno meccanico. Come possono essere causati? Qualsiasi cosa, da un massaggio troppo intenso o un infortunio ai muscoli pettorali durante un allenamento intenso, a biancheria intima scomoda o un reggiseno realizzato con materiale di bassa qualità.

Capezzoli dolorosi durante la gravidanza

Vale la pena ricordare separatamente che la gravidanza può anche causare una maggiore sensibilità ai capezzoli. Durante questo periodo, il corpo inizia a ristrutturarsi e, oltre all'assenza dei sintomi standard della sindrome premestruale e alla presenza di un ritardo, possono comparire dolore, leggero prurito e oscuramento degli aloni. Se i giorni critici non sono arrivati ​​in tempo ei capezzoli sono diventati ipersensibili, dovresti acquistare un test di gravidanza in farmacia. È probabile che questi siano i primi segni di ciò. Pertanto, il corpo si prepara per l'alimentazione del bambino: le ghiandole mammarie si adattano alla produzione di latte, la forma e le dimensioni cambiano e la maggiore sensibilità protegge il seno stesso da stimoli non necessari.

Quando vedere un dottore

Se i capezzoli fanno male solo una settimana prima delle mestruazioni, ma il dolore è piuttosto lieve e di fondo che acuto e invadente, allora non c'è nulla di cui preoccuparsi. La situazione diventa critica quando:

  • fa male gravemente e acutamente;
  • il problema si ripete per diversi mesi consecutivi;
  • c'è prurito costante;
  • il disagio dura più di due giorni e non scompare;
  • la sensibilità e il formicolio del capezzolo si verificano durante le mestruazioni o immediatamente dopo il loro completamento;
  • il dolore diventa molto più evidente e porta un grave disagio;
  • appare lo scarico dai capezzoli con una miscela di sangue;
  • il tuo periodo è finito, ma il dolore no;
  • gli aloni si scuriscono in modo non uniforme, macchie;
  • il torace non è completamente compattato e più pesante, ma zonale ed è accompagnato da dolore su tutta la superficie.

Se c'è ancora molto tempo prima di andare dal mammologo (e devi visitarlo almeno una volta all'anno), puoi contattare sia il ginecologo che il terapista. Ognuno di loro sarà in grado di fornire una consulenza iniziale e scrivere un rinvio per test e metodi di esame aggiuntivi.

Non dovresti provare a prescrivere il tuo trattamento e usare farmaci, il cui contenuto non conosci e l'uso stesso non è approvato dal tuo medico. È anche necessario trattare i metodi della medicina tradizionale con cautela: applicare cubetti di ghiaccio o "cuocere a vapore" il seno può solo aggravare e persino creare un problema in cui non è mai esistito..

Il capezzolo fa male a metà del ciclo: fisiologia o patologia

Il dolore e il disagio al petto e ai capezzoli sono chiamati mastalgia o mastodinia..

Il gonfiore delle ghiandole mammarie e il dolore possono indicare i seguenti disturbi:

  1. Mastite. Questa malattia si sviluppa più spesso durante l'allattamento. È accompagnato da arrossamento, iperemia, secrezione dal capezzolo. Una donna può ammalarsi gradualmente, non prestando immediatamente attenzione ai sintomi pericolosi..
  2. Mastopatia. La malattia è causata da escrescenze patologiche nei tessuti delle ghiandole mammarie. Durante la sindrome premestruale, i sintomi peggiorano, le ghiandole mammarie diventano pesanti e dense e lo scarico inizia dai capezzoli.
  3. Biancheria intima. Se un abbigliamento selezionato in modo improprio sfrega o deforma il capezzolo e la pelle del seno, causerà gonfiore, gonfiore e arrossamento..
  4. Neoplasie patologiche. Provocano cambiamenti nel corpo, influenzano il volume delle ghiandole mammarie e aumentano il dolore ai capezzoli.

Dolore prima delle mestruazioni

La sindrome premestruale è accompagnata da disturbi del sistema endocrino e nervoso.

Le ragioni del dolore durante questo periodo sono:

  • vita sessuale irregolare (aumenta i livelli ormonali)
  • malfunzionamenti delle ovaie (menopausa)
  • processi infiammatori negli organi genitali
  • malattia fibrocistica del seno
  • bassi livelli dell'ormone progesterone

Dolore a metà ciclo

Le statistiche mostrano che il 40% delle donne che sono entrate in età fertile sviluppa spiacevoli dolori al petto durante il ciclo mestruale. Il dolore è associato a un processo fisiologico come l'ovulazione..

Sotto l'influenza degli ormoni responsabili del regolare ciclo mensile, si verificano gravi cambiamenti nella ghiandola mammaria: i tessuti crescono, le ghiandole mammarie aumentano di dimensioni, si gonfiano. Al minimo tocco, fa male. I capezzoli sono punti dolorosi: è in essi che si trovano la maggior parte delle terminazioni nervose, aggravate nel mezzo del ciclo.

Le vie del latte allargate opprimono le terminazioni nervose e i piccoli vasi nel petto. Questo è il motivo delle sensazioni spiacevoli e talvolta dolorose. Nelle donne, i capezzoli spesso fanno male durante le mestruazioni perché durante la crescita delle ghiandole mammarie, tra le altre cose, il deflusso di liquidi dai tessuti è disturbato e questo causa edema.

A volte i capezzoli fanno male a metà del ciclo per molti altri motivi:

  • interruzioni nel sistema ormonale
  • interruzioni nelle proporzioni degli ormoni sessuali nel sangue, che è irto di foche, formazione di piccoli noduli nei punti dei dotti
  • processi infiammatori nel seno, che possono verificarsi a causa di microfessure durante l'allattamento
  • neoplasie nella ghiandola mammaria

Dolore dopo la cessazione delle mestruazioni

Il dolore dopo la cessazione delle mestruazioni nella maggior parte dei casi indica cambiamenti patologici nel corpo..

I problemi che causano disagio includono:

  • trauma al torace e alla sua area (prima di tutto, sono le aree ferite del torace e dei capezzoli che iniziano a ferire, poiché sono particolarmente sensibili durante la cessazione delle mestruazioni)
  • interruzioni ormonali (possono essere causate dall'avvicinarsi della menopausa, interruzione della gravidanza, assunzione di contraccettivi, forte stress, cambiamento climatico)
  • gravidanza precoce (in alcuni casi, il ciclo mestruale dopo il concepimento può continuare, ma la sua natura cambia)
  • crescita eccessiva del tessuto mammario (può essere causata da ereditarietà, stress, aborto spontaneo)
  • processi infiammatori nelle ghiandole mammarie (igiene impropria, ipotermia, lesioni ai capezzoli, infezioni uterine)
  • malattie oncologiche (il disagio è accompagnato da secrezione dal capezzolo, linfonodi ingrossati)

Dolore con mestruazioni ritardate

La causa più probabile di dolore ai capezzoli e al seno è la gravidanza. Tuttavia, se il test è negativo, il ritardo può indicare patologie gravi:

  • problemi al sistema nervoso (stress dovuto alla postmenopausa)
  • disturbi nella ghiandola tiroidea
  • malfunzionamenti delle ghiandole surrenali
  • cisti al seno
  • cancro mammario
  • lesioni al seno e al capezzolo ricevute durante il rapporto
  • periodo postoperatorio
  • reazione allergica
  • vestiti sbagliati

Se i capezzoli fanno male, ma non ci sono mestruazioni per 5-6 giorni e il test è negativo, è necessario consultare urgentemente un medico.

Dolore al capezzolo e gravidanza

In gravidanza, la sensibilità, come nell'ovulazione, è innescata dalla sovrapproduzione di estrogeni e progesterone. La concentrazione di quest'ultimo aumenta in modo significativo, con l'aiuto del quale l'uovo fecondato è attaccato alle pareti dell'utero senza disturbi.

Gli estrogeni influenzano la crescita della ghiandola mammaria, motivo per cui si formano piccole protuberanze sui capezzoli, che aumentano la loro sensibilità e dolore con qualsiasi tocco, anche attento. Questa fase è la preparazione per l'allattamento al seno. Inoltre, i dolori hanno una reazione protettiva, prevenendo l'aborto spontaneo: il dolore dei capezzoli esclude la loro stimolazione, quindi qualsiasi tocco porta a un tono dell'utero. Questo fenomeno provoca la contrazione dei muscoli dell'utero, grazie alla quale l'embrione è in grado di svilupparsi in sicurezza.

Dolore al capezzolo non patologico

Il dolore dei capezzoli può essere innescato da irritanti esterni:

  • biancheria intima stretta
  • profumo
  • polvere e ammorbidente
  • prodotti per l'igiene personale
  • uso incauto di un asciugamano
  • mania di scottature solari senza protezione adeguata
  • agenti ormonali selezionati in modo errato

Il dolore ai capezzoli può essere causato da cambiamenti ormonali, a cui il corpo reagisce negativamente. Dopo 45 anni, una donna inizia la menopausa, un periodo in cui le ovaie producono meno ormoni e la fine delle mestruazioni.

Se una donna ha la menopausa per 3 mesi, i suoi capezzoli e la zona del seno fanno male, si consiglia di visitare un mammologo per un consulto.

Dolore toracico correlato alla malattia

Il dolore al petto può essere causato da processi patologici nel corpo.

Indicano:

  • malattia fibrocistica
  • mastite
  • foruncolosi
  • malattie cardiache
  • sviluppo dell'osteocondrosi toracica
  • tumori
  • disturbi nella ghiandola tiroidea
  • diabete
  • lichene
  • ovaio policistico
  • endometriosi

Cause dermatologiche del dolore ai capezzoli

La causa del disagio può essere malattie dermatologiche:

  1. Psoriasi. Si riferisce a una serie di allergie, quando la papilla e la pelle adiacente sono ricoperte da macchie rosse.
  2. Eczema. È una malattia non trasmissibile, accompagnata da dolore ai capezzoli, bruciore, prurito, arrossamento, vesciche.
  3. Candidosi. Malattia fungina, che è indicata dalla pelle e dalle mucose colpite. In alcuni casi, i processi patologici sono localizzati nell'area del capezzolo e sono accompagnati da crepe, bolle, gonfiore.
  4. Herpes. Una malattia virale accompagnata da forte dolore al petto, arrossamento della pelle e formazione di piccole bolle su di essa. In futuro, le bolle scoppiano e al loro posto si forma una crosta pruriginosa infiammata.
  5. Impetigine. Malattia infiammatoria della pelle con comparsa di ascessi. Lo sviluppo di processi patologici può essere causato dalla penetrazione dell'infezione nella pelle attraverso le crepe nei capezzoli.

Marcatori tumorali del cancro ovarico: norma e patologia

Il cancro ovarico viene determinato utilizzando tecniche strumentali e un esame del sangue per uno specifico marker tumorale.

Per diagnosticare i disturbi, gli specialisti prendono 2-3 marcatori tumorali:

  • CA 125, CA 19-9 (principale)
  • NON 4 (minore)
  • AFP e REA (aggiuntivo)

Per un risultato più accurato, vengono eseguite due analisi simultaneamente per i marker CA 125 e HE 4. Un marker tumorale secondario è particolarmente sensibile in una fase iniziale della malattia.

Normalmente, le analisi mostrano il livello della sostanza entro 35 U / ml. Il valore medio è di 11-13 U / ml. Il costante aumento del numero di marker tumorali indica un processo oncologico. Inoltre, un aumento del livello di una sostanza indica una ricaduta della malattia..

Il marker tumorale NOT 4 ha i seguenti indicatori:

  • donne da 40 a 50 anni - 60,5-76,2 pmol / l
  • donne da 50 a 70 anni - 74,3-82,9 pmol / l
  • dopo 70 anni - 104 pmol / l

Come alleviare il dolore al petto

Quando a una donna viene diagnosticata una malattia, il medico prescrive farmaci:

  • ormonale
  • antinfiammatorio
  • antibiotici

Se il dolore è causato da cause naturali, nella maggior parte dei casi non è richiesto un trattamento speciale. Per le donne che soffrono di dolore, puoi ricorrere ad altri metodi:

  1. La vitamina R. Normalizza il flusso sanguigno nel petto e allevia il dolore. Si trova negli agrumi, nei tè al lampone e ribes, nella rosa canina.
  2. Estratto di ramoscello. Questa erba sopprime i sintomi della mastodinia ciclica stabilizzando la produzione di ormoni e alleviando così i sintomi dolorosi. Il rimedio non è raccomandato per le donne in gravidanza, così come durante l'allattamento.
  3. Mastodinon. Un farmaco non ormonale che aiuta una donna a superare il dolore durante la mastodinia ciclica durante l'ovulazione.

Dieta per ridurre il dolore al petto

Inoltre, una dieta adeguatamente selezionata durante l'ovulazione aiuterà a ridurre il dolore al seno e ai capezzoli..

I seguenti alimenti non sono consigliati:

  • cibi grassi e piccanti
  • bevande gassate e alcoliche
  • dolci e farina
  • caffeina

Si consiglia di includere nella dieta:

  • frutta e verdura fresca
  • pesce
  • cibi ricchi di magnesio

Nei periodi di forte dolore si possono assumere sedativi a base di erbe aromatiche: motherwort, valeriana, menta e melissa, con aggiunta di miele.

Decotti di erbe come camomilla, calendula, erba di San Giovanni, ortica e dente di leone aiuteranno ad alleviare il dolore, ma prima di prendere gli infusi, devi assicurarti di non essere allergico a questi componenti.

Inoltre, puoi fare l'automassaggio al seno, camminare all'aria aperta e fare regolarmente una doccia di contrasto.

Autoesame del seno

Si raccomanda di eseguire regolarmente l'autoesame del seno dall'età di 20 anni.

La procedura viene eseguita in questo modo:

  1. Devi stare di fronte a un grande specchio e allungare le braccia lungo la vita. Successivamente, assicurati che entrambi i seni abbiano la stessa forma e dimensione. Quindi esamina attentamente ciascun seno separatamente, prestando attenzione a eventuali cambiamenti.
  2. Quindi è necessario alzare le braccia sopra la testa e continuare l'esame.
  3. Metti le mani sui fianchi, sforzati e rilassa i muscoli pettorali più volte.
  4. In alternativa, spremere il capezzolo delle ghiandole destra e sinistra, prestando attenzione se c'è qualche secrezione e, se presente, qual è la loro natura.
  5. Sdraiati sulla schiena e rilassati. Tocca delicatamente le ghiandole sinistra e destra con la punta delle dita. Il petto destro con la mano sinistra e il petto sinistro con la destra. Si consiglia di eseguire l'esame a spirale: dal capezzolo alla parete laterale del seno, o dall'esterno al capezzolo.

Se trovi i seguenti sintomi, dovresti consultare immediatamente un medico (ginecologo, endocrinologo, mammologo) per un consiglio:

  • secrezione dal capezzolo purulenta o sanguinante
  • noduli al petto
  • capezzoli pruriginosi o arrossamento
  • aumento della temperatura corporea

Ciascuno di questi sintomi è necessariamente accompagnato da dolore al petto e ai capezzoli. Per prevenire gravi malattie patologiche, si consiglia alle ragazze che hanno appena iniziato un ciclo di visitare un mammologo ogni tre mesi per 1-2 anni. Quando si visita un ginecologo, una donna dovrebbe essere pronta a rispondere a domande molto intime e ad essere esaminata su una sedia ginecologica.

Dolore ai capezzoli e al petto con le mestruazioni: normale o patologico

Il seno dolorante e la tenerezza dei capezzoli sono sintomi comuni che la maggior parte delle donne sperimenta. I segni si osservano in un certo periodo del ciclo e sono determinati dai cambiamenti e dalla ristrutturazione che si verificano nel corpo femminile. Ma cosa fare se i capezzoli fanno male durante le mestruazioni? Scopri i motivi e risolvi il problema.

Cosa succede al corpo femminile durante le mestruazioni?

Nel corpo femminile, i cambiamenti ormonali si verificano durante il ciclo mestruale, fornendo preparazione per la futura gravidanza. Dopo il ciclo vengono prodotti estrogeni e i livelli aumentano gradualmente. Questi ormoni preparano l'utero e le ghiandole mammarie per un possibile concepimento. L'endometrio si ispessisce, i vasi che lo penetrano sono pieni di sangue, in modo che l'ovulo con l'uovo fecondato sia fissato saldamente nel muro e inizi a svilupparsi.

I principali organi bersaglio degli ormoni sessuali femminili sono le ghiandole mammarie, che sono legate al sistema riproduttivo e sono responsabili dell'allattamento del bambino. Il seno è più suscettibile ai cambiamenti in corso: sotto l'influenza degli estrogeni, i suoi tessuti crescono: numerosi dotti lattiferi compaiono nella struttura, i lobi si sviluppano. In futuro, ciò consentirà la piena produzione di latte materno, che è l'unico alimento per il neonato..

Il dolore ai capezzoli è causato da un aumento della concentrazione di estrogeni. Raggiunge il suo picco nella seconda metà del ciclo e per questo motivo il dolore si osserva una settimana prima dei giorni critici. Imparerai di più su questo dall'articolo "I capezzoli fanno male prima delle mestruazioni".

All'inizio del ciclo mestruale, che coincide con il primo giorno della mestruazione successiva (regolazione), il contenuto di estrogeni inizia a diminuire e il seno ritorna al suo stato normale, smette di gonfiarsi e ferire. Pertanto, durante le mestruazioni, le sensazioni spiacevoli possono persistere solo il primo giorno, quindi la sensibilità passa.

Buono a sapersi! Se il 10 ° giorno del ciclo i capezzoli sono doloranti, è possibile che l'ovulazione si avvicini, prima della quale c'è un'ondata di ormoni che colpiscono i tessuti delle ghiandole mammarie.

Sintomi di dolore ai capezzoli

Il dolore acuto ai capezzoli può diffondersi a tutti i seni. Ma poiché un gran numero di terminazioni nervose sono concentrate nelle areole e nell'area del capezzolo (questo è necessario per stimolare la zona durante il desiderio sessuale e i movimenti di suzione del bambino per rilasciare il latte), le sensazioni sono spesso localizzate qui.

La natura del dolore è noiosa, dolorante, tagliente e acuta. L'intensità varia da bassa a moderata ad alta. Le sensazioni sono esaltate da influenze meccaniche: pressione, attrito contro la biancheria intima, spostamenti di ampiezza del torace durante la corsa o il salto. Il dolore è spesso accompagnato da una maggiore sensibilità, che porta disagio al tatto. Gonfiore e ingrossamento dei tessuti, scoppio.

In alcune patologie si verifica una secrezione dai capezzoli, che esce con la pressione o da sola, lasciando segni sul reggiseno. Sono possibili bruciore e prurito, iperemia (afflusso locale di sangue in alcune parti del corpo), arrossamento, cambiamenti nel colore della pelle. A volte si sentono sigilli evidenti.

Possibili cause di dolore

Il dolore ai capezzoli si verifica prima delle mestruazioni e si avverte il primo giorno dopo il suo inizio, questo è un fenomeno normale dovuto all'azione degli ormoni sessuali. Ma quando le sensazioni persistono per l'intero periodo dei giorni critici e non si placano, cerca le ragioni. Sono diversi e tutti i possibili sono discussi di seguito..

Se il dolore persiste dopo le mestruazioni e non cambia la sua intensità, probabilmente ci sono problemi di salute. Maggiori informazioni sui motivi nell'articolo "I capezzoli fanno male dopo le mestruazioni".

Disturbi ormonali

Il background ormonale non è stabile in tutte le donne e le sue interruzioni sono provocate da vita sessuale irregolare, malattie croniche (specialmente malattie endocrine), stress frequente, sovraccarico emotivo e fisico, superlavoro, esaurimento del corpo, dieta squilibrata, condizioni di vita sfavorevoli.

I sintomi dei disturbi ormonali sono numerosi: irregolarità mestruali, cambiamenti nella struttura del seno, dolore alle ghiandole mammarie, infertilità, diminuzione della libido, strane preferenze di gusto, cambiamenti di umore, aumento di peso.

Disfunzione ovarica

Le ovaie sono i principali organi genitali accoppiati che regolano gli ormoni e il ciclo mestruale. Sintetizzano gli ormoni e mantengono il loro equilibrio fisiologicamente corretto. Con la disfunzione, l'operazione ininterrotta delle ovaie diventa impossibile, si sviluppa un disturbo delle loro funzioni di formazione degli ormoni. Le cause più comuni di anomalie sono infiammazioni croniche o acute, tumori o anomalie strutturali dovute a interventi chirurgici, malattie endocrine.

La condizione patologica influisce sul funzionamento dell'intero sistema riproduttivo, compreso il seno femminile. Si osservano dolore, ritardi nelle mestruazioni, aumento o diminuzione del tempo di ciclo, variazioni di peso irragionevoli.

Mastopatia

La mastopatia, che in medicina viene chiamata malattia fibrocistica, è accompagnata da una proliferazione patologica del tessuto mammario sano. I componenti connettivi (fibrosi) aumentano, le ghiandole si gonfiano, grossolane, in esse si trovano noduli e foche.

Importante! Un ruolo fondamentale nello sviluppo della mastopatia è svolto dai disturbi ormonali, in particolare un aumento della concentrazione di estrogeni.

Neoplasie

Le neoplasie sono benigne (cisti, fibromi) o maligne. Se il tumore si trova nelle immediate vicinanze del capezzolo, comprime i nervi che lo innervano ei vasi che forniscono sangue. Ciò porta allo scolorimento del capezzolo, alla sua retrazione, screpolature, dolore, desquamazione. Le neoplasie vengono rilevate da un mammologo, ma possono essere viste all'autoesame.

Nota! Di solito il tumore si sviluppa in una sola ghiandola, il carattere bilaterale è raro.

Mastite

La mastite, caratterizzata da infiammazione dei tessuti delle ghiandole mammarie, si sviluppa spesso nelle madri che allattano a causa di crepe nei capezzoli derivanti dalla suzione attiva del bambino o da latte stagnante nei condotti e svuotamento prematuro del seno. Ma può verificarsi nelle donne che non allattano, ad esempio, quando un'infezione penetra attraverso la pelle danneggiata.

Sintomi caratteristici della mastite: dolore alle ghiandole mammarie e ai capezzoli, aumento della sensibilità, arrossamento intorno al capezzolo o in tutta l'area, pelle calda al tatto nell'area dell'infiammazione, noduli al torace riscontrati alla palpazione, iperemia, febbre, ingrossamento della ghiandola interessata.

Malattie dermatologiche

La causa delle sensazioni dolorose può essere una malattia dermatologica con localizzazione sui capezzoli del seno: eczema, psoriasi, mughetto (candidosi), dermatite, herpes. Con tali malattie, c'è un aumento della desquamazione e dell'ingrossamento della pelle, prurito e bruciore, formazione di squame o vesciche.

Le malattie della pelle non dipendono dalle mestruazioni, ma con l'inizio delle mestruazioni aumenta il carico sul corpo, il che provoca un'esacerbazione della malattia o un aumento delle sue manifestazioni. Inoltre, una donna diventa più irritabile, il che è anche un fattore negativo..

Trauma

Se il capezzolo è ferito, farà male durante il ciclo o in altri momenti. I tessuti potrebbero essere danneggiati a causa di una forte spremitura da parte della biancheria intima o della posizione del sonno sul petto, nonché del trattamento ruvido di quest'area del partner sessuale, quando un bambino morde o si contusioni. L'area può ferire quando viene premuta, diventa blu.

Diagnostica e autoesame

Per diagnosticare patologie delle ghiandole mammarie femminili, dovresti visitare un mammologo: un medico esperto noterà deviazioni durante l'esame. Inoltre, secondo le indicazioni, vengono prescritti ecografia, mammografia, risonanza magnetica o TC. E non c'è tempo per andare da uno specialista: una rapida diagnosi eliminerà le conseguenze.

Gli autoesami regolari aiutano a rilevare i problemi in modo tempestivo. La procedura viene eseguita come segue:

  1. Esame del reggiseno per tracce di scarica patologica.
  2. Ispezione visiva delle ghiandole allo specchio. Valuta la loro simmetria (evidenti differenze di taglia ti avviseranno), la forma, la struttura dei capezzoli, il colore della pelle.
  3. Passa all'auto palpazione. Alza la mano dal lato del seno in esame, portala dietro la testa. Con l'altra mano, usa la punta delle dita per sentire attentamente il torace, muovendosi a spirale dal centro alla periferia. Includi anche l'area delle ascelle. Palpare anche il secondo seno..
  4. Premere sul capezzolo per capire se c'è qualche scarica durante lo stress meccanico.

Importante! Gli esami vanno effettuati mensilmente dal 5 ° al 10 ° giorno del ciclo, quando la struttura delle ghiandole è meno alterata per l'azione degli ormoni.

Come sbarazzarsi del dolore

Se fa male toccare i capezzoli e ti fa soffrire, le sensazioni passeranno dopo che le loro cause saranno state eliminate. Il trattamento è considerato dal medico dopo l'esame e la diagnosi. E può includere l'assunzione di farmaci ormonali selezionati individualmente, procedure di fisioterapia. Per i tumori è indicato un intervento chirurgico.

Puoi alleviare il dolore da solo nei seguenti modi:

  • Doccia calda. Un leggero massaggio e calore alleviano la tensione, migliorano la circolazione sanguigna, eliminano il dolore.
  • Per la mastite, viene applicata una foglia di cavolo pre-schiacciata.
  • Evita caffè e cioccolato durante il ciclo, poiché influenzano il tono dei vasi sanguigni..
  • Fai un automassaggio con colpi leggeri, picchiettando con la punta delle dita.
  • Fai un pediluvio caldo. Questo metodo di distrazione farà sì che il sangue fluisca alle gambe e il seno non ne trabocchi..

Prevenzione

Regole di prevenzione efficaci:

  1. Visita regolarmente il tuo mammologo e ginecologo. Sono auspicabili visite ogni sei mesi.
  2. Conduci una vita sana, libera da stress e cattive abitudini. Mangiare una dieta equilibrata.
  3. Trattare tempestivamente eventuali malattie e iniziare la terapia dopo aver consultato un medico ai primi sintomi allarmanti. Non ritardare e prenditi cura della tua salute!
  4. Fai degli autoesami periodicamente.
  5. Assumi vitamine utili al corpo femminile: E, gruppi B, C e A.

Conoscendo le peculiarità del funzionamento delle ghiandole mammarie e scoprendo perché i capezzoli fanno male, puoi eliminare le cause e dimenticare le sensazioni spiacevoli. Salute a te e al tuo seno!

Chiunque può subire sanguinamento, indipendentemente dall'età e dal sesso. Il flusso sanguigno si osserva in caso di sangue dal naso, sanguinamento uterino, emorroidi, nonché sanguinamento interno causato da alcune malattie e ha anche una natura traumatica.