Perché la vagina fa male??

Molti sono interessati al motivo per cui c'è dolore nella vagina e con ciò che è collegato, perché tale disagio interferisce con il condurre uno stile di vita normale. In medicina, ci sono molte ragioni che possono causare dolore vaginale. Non è consigliabile sopportare tale disagio o assumere antidolorifici e, inoltre, non bisogna vergognarsi di parlarne con il medico. Dopotutto, solo uno specialista esperto sarà in grado di scoprire la causa del dolore nella vagina e prescrivere il trattamento appropriato..

1. Vaginismo

Il dolore all'ingresso nella vagina è dovuto al vaginismo, un grave disturbo nevrotico che compromette la funzione sessuale e riproduttiva del corpo femminile. In altre parole, il vaginismo è uno spasmo riflesso dei muscoli vaginali, che causa dolore durante i rapporti sessuali e gli esami ginecologici..

Secondo le statistiche, il 3% delle donne nel mondo soffre di vaginismo. La malattia si basa su un riflesso protettivo, che è una reazione naturale del corpo femminile alla paura del dolore..

A causa del vaginismo, ci sono forti contrazioni dei muscoli vaginali, compressione delle pareti addominali o dei fianchi. Tutto ciò rende il sesso doloroso e la donna inizia a sentirsi inferiore. Pertanto, non dovresti nasconderti o aver paura di parlarne con il medico, perché la medicina aiuta le persone a sbarazzarsi di malattie e disturbi..

Le cause che danno origine alla malattia sono di natura puramente emotiva e psicogena. Cosa si può attribuire a:

  • Pregiudizi personali o religiosi;
  • Antipatia per un partner sessuale;
  • Aggressione sessuale con esperienza;
  • Le conseguenze della violenza e altro ancora.

Segni di malattia

I sintomi della malattia si manifestano nel dolore ai muscoli della vagina, che si riducono drasticamente quando si cerca di inserire il pene o lo strumento ginecologico.

La cosa più difficile che può accadere con il vaginismo è la contrazione convulsiva dei muscoli durante il rapporto. Quindi la rimozione indipendente del pene dalla vagina diventa impossibile, il che porta a gonfiore, danni ai tessuti dell'organo maschile ed entrambi i partner avvertono un dolore lancinante.

È possibile determinare la presenza di un disturbo in una donna solo durante una visita ginecologica o quando inizia a fare sesso.

In assenza del trattamento necessario, alle donne con un tale problema è severamente vietato l'uso di tamponi..

Metodi di trattamento

Sfortunatamente, non esiste un trattamento specifico per il dolore vaginale associato al vaginismo. Gli esperti utilizzano un approccio integrato che include:

  • Sedute di psicoterapia;
  • Conversazioni interpretative;
  • Sessioni ipnotiche;
  • Riflessologia;
  • Ginnastica fisica per aiutare a rilassare i muscoli nella zona della coscia;
  • Complesso di procedure respiratorie;
  • A volte vengono prescritti antidepressivi o tranquillanti.

Dopo il trattamento completo, la donna inizia a respirare profondamente, apre nuove prospettive sessuali e pianifica la nascita dei bambini..

2. Dispareunia

La vagina fa male durante il sesso a causa della dispareunia, poiché in medicina viene chiamato il rapporto doloroso. Il disagio può verificarsi sia nella vagina che all'esterno.

Molte donne affrontano questo problema, ma gli uomini non fanno eccezione. È vero, il sesso maschile ha le sue ragioni..

Tra le cause della dispareunia nelle donne ci sono:

  • Vaginite;
  • Endometriosi;
  • Cistite;
  • Uretrite;
  • Tutti i tipi di lesioni;
  • Astinenza sessuale prolungata;
  • Ristagno di sangue venoso;
  • Mancanza della quantità richiesta di lubrificante naturale.
  • Periodo di menopausa;
  • Posizione anormale dell'utero;
  • Varie neoplasie nella vagina;
  • Disturbi oncologici;
  • Allergia;
  • Disordini mentali.

Alcune persone confrontano la dispareunia con il vaginismo, ma questo è un malinteso, poiché la dispareunia non causa spasmi muscolari che causano la contrazione delle pareti vaginali.

Segni di malattia

Il sintomo principale della dispareunia è il dolore, che può comparire precoce, medio, tardivo o dopo il rapporto. Ogni donna avverte dolore a modo suo, alcune hanno la colite e lo stomaco tirato, mentre altre soffrono di un dolore acuto e scoppiato.

Puoi facilmente sbarazzarti di queste spiacevoli sensazioni, devi solo scoprire la causa dell'evento, che può essere fatto solo da uno specialista qualificato. Pertanto, si consiglia di non nascondere mai nulla al proprio medico curante..

Metodi di trattamento

Prima di prescrivere il trattamento, il medico deve escludere tutte le possibili malattie che hanno sintomi simili. Per questo, viene eseguita una diagnostica speciale, che non è completa senza:

  • Esame ginecologico della vagina e della piccola pelvi;
  • Esame endocrinologico, che aiuta a controllare la concentrazione degli ormoni sessuali;
  • Analisi batteriologica dello striscio, che aiuta a scoprire se ci sono processi infiammatori nel corpo;
  • Metodi psicologici;
  • Ricerca sessuopatologica, urologica.

Per eliminare la natura fisica del dolore vaginale, i medici prescrivono pomate anestetiche, lubrificanti e lubrificanti, che vengono applicati prima del rapporto..

Alle donne in periodi climatici vengono prescritte creme a base di estrogeni o farmaci orali a base di estrogeni. Aumentano la quantità di lubrificazione naturale e prevengono l'assottigliamento delle pareti vaginali..

Se le cause fisiche del dolore non vengono trovate, il paziente richiederà un trattamento psicologico..

3. Vaginite

Quando la vagina fa male, i medici spesso diagnosticano la vaginite. Una condizione medica comune è anche chiamata colite o vaginite aspecifica. La vaginite è un processo infiammatorio che colpisce la mucosa vaginale e provoca un dolore lancinante.

In uno stato normale, i lattobacilli nella vagina secernono acido lattico, che mantiene un equilibrio stabile della microflora del corpo femminile. Quando ci sono fattori predisponenti, la situazione peggiora in modo critico, dando origine a un disturbo come la vaginite.

Questo disturbo è causato da:

  • Infezioni trasmesse sessualmente;
  • Tutti i tipi di lesioni vaginali;
  • Malfunzionamenti del sistema endocrino;
  • Igiene inadeguata;
  • Assunzione inappropriata di antibiotici;
  • Reazioni allergiche locali;
  • Flora patogena;
  • Un calo del sistema immunitario.

Le donne con fattori predisponenti dovrebbero fare attenzione alla loro salute.

Segni di malattia

Il dolore di qualsiasi organo è sempre considerato un campanello d'allarme che richiede una visita in ospedale e la vagina non fa eccezione..

La vaginite si manifesta:

  • Scarico di formaggio, purulento o schiumoso, che può avere una diversa consistenza, tonalità e odore sgradevole;
  • Sensazione di bruciore quando si va in bagno;
  • Gonfiore e arrossamento delle labbra;
  • Prurito, manifestato sia all'interno della vagina che nel perineo;
  • Febbre alta;
  • Dolore durante e dopo il rapporto sessuale;
  • Gravità, dolore quasi costante all'addome e alla parte bassa della schiena.

I sintomi della vaginite hanno alcune somiglianze con altri disturbi, quindi se fa male all'interno della vagina, dovresti immediatamente andare a consultare un medico.

Metodi di trattamento

La malattia può essere acuta, cronica, atrofica, batterica, da Trichomonas, candidosa o allergica. La vaginite viene spesso diagnosticata anche durante la gravidanza. Pertanto, il medico seleziona i metodi di trattamento, partendo da molti fattori..

Per il trattamento della vaginite, utilizzare:

  • Antibiotici;
  • Farmaci antimicrobici locali;
  • Procedure di fisioterapia;
  • Farmaci antinfiammatori;
  • Medicinali che rafforzano il corpo.

Con la vaginite, è severamente vietato usare le pulizie da solo, poiché ciò può aggravare la situazione. E si consiglia anche di diagnosticare con un partner per escludere la presenza di un processo infiammatorio e astenersi dal rapporto sessuale.

Cercare aiuto tempestivamente ti aiuterà a sbarazzarti rapidamente del dolore della malattia e a continuare a condurre il tuo solito stile di vita. Gli stadi avanzati o gravi richiedono una terapia a lungo termine.

4. Vulvodinia

Il motivo successivo, quando l'ingresso nella vagina fa male, è la vulvodinia. Il disturbo è un dolore vaginale costante di diversa natura. Il gruppo di rischio comprende donne che hanno raggiunto i 20 anni di età. Sfortunatamente, la vulvodinia impiega anni per guarire e raramente si risolve in un completo recupero..

Il disturbo insidioso non si manifesta con tumori, processi autoimmuni o reazioni allergiche, quindi è difficile per un medico trovare la terapia necessaria.

Gli esperti sono riusciti a scoprire diversi motivi che contribuiscono allo sviluppo della vulvodinia, che causa dolore alla vagina:

  • Neurite genitale;
  • Vestibolite;
  • Interventi ginecologici;
  • Rapporto sessuale aggressivo
  • Disordini mentali;
  • Predisposizione ereditaria.

Segni di malattia

Il sintomo principale della vulvodinia è il dolore all'ingresso della vagina. Di regola, appare durante i rapporti sessuali, usando un tampone o, al momento di un atterraggio improvviso su una sedia. Per ogni donna, il dolore si manifesta in modi diversi, provocando prurito, palpitante, dolorante, carattere rapido o in aumento.

In medicina, il disturbo si divide in vulvovaginite ciclica, vestibolite vulvare e vulvodinia dietetica. Ogni tipo si manifesta con determinati sintomi..

La vulvovaginite ciclica è di natura ciclica. Il dolore vaginale si verifica prima delle mestruazioni o il giorno dopo il rapporto. A volte, una donna può avvertire un forte deterioramento della sua salute..

La vestibolite vulvare si manifesta con arrossamento locale o su larga scala del pene, dolore al momento dell'inserimento di un tampone e di un membro maschile, dolore durante il sesso.

La vulvodinia distetica è espressa da bruciore, secchezza, disagio, dolore inespresso nella vagina. Questo tipo si verifica nelle donne in età climatica..

Metodi di trattamento

Quando sorge la domanda sul perché la vagina fa male, non dovresti ascoltare i consigli di parenti e amici, dovresti andare da un medico qualificato per evitare complicazioni.

Per sbarazzarsi del dolore vaginale con vulvodinia, vengono prescritti singoli farmaci, la cui base è trattare la causa principale dell'insorgenza della malattia:

  • Dieta speciale;
  • Antibiotici;
  • Farmaci antifungini
  • Medicinali antinfiammatori;
  • Supposte vaginali;
  • Terapia ormonale;
  • Antistaminici;
  • Farmaci antidolorifici.

5. Candidosi

La vagina può essere dolorante a causa della candidosi. La gente chiama questo disturbo tordo. La malattia è causata da funghi che vivono nel corpo umano. Se il loro numero non supera la norma, la persona è sana. Ma a volte le difese del corpo si indeboliscono, quindi i funghi acquisiscono proprietà aggressive e sviluppano la candidosi.

I fattori per lo sviluppo della malattia includono:

  • Immunità ridotta;
  • Tutti i tipi di lesioni infettive;
  • Malattie veneree;
  • Uso a lungo termine di antibiotici;
  • Anemia;
  • Cambiamenti nei livelli ormonali.

Il mughetto è tutt'altro che una malattia innocua. Richiede un trattamento tempestivo e appropriato, senza il quale possono verificarsi varie complicazioni, inclusa l'infertilità..

Segni di malattia

Il primo segno di mughetto sta aumentando il prurito nella vagina, che è accompagnato da:

  • Una sensazione di bruciore;
  • Scarico di formaggio bianco;
  • Dolore durante il rapporto sessuale;
  • Dolore durante la minzione.

Ogni donna dovrebbe sapere che il dolore doloroso nella vagina e l'aspetto dei suddetti sintomi sono sempre accompagnati dalla presenza di una malattia. Pertanto, è meglio andare immediatamente in ospedale..

Metodi di trattamento

Per sbarazzarsi del dolore e del disagio nella vagina causati dalla candidosi, gli esperti prescrivono supposte o farmaci. Si consiglia inoltre al partner sessuale di sottoporsi a un trattamento per non provocare una ricaduta di mughetto..

Non dimenticare che ogni persona ha il proprio organismo individuale. Pertanto, un trattamento conservativo deve essere prescritto da un medico specializzato..

6. Fibroma

All'interno della vagina, il dolore si verifica a causa del fibroma, una neoplasia benigna.

La malattia è generata da:

  • Disturbi ormonali;
  • Infezione virale;
  • Vaginite prolungata;
  • Altri fattori che interrompono la struttura della vagina.

Segni di malattia

Fino a quando il fibroma non ha raggiunto una dimensione significativa, la malattia non mostra alcun sintomo..

Nel tempo, la donna inizia a essere infastidita dai seguenti segni:

  • Dolore vaginale quando si cammina e anche in posizione seduta;
  • Scarico sanguinante e dolore al momento del rapporto sessuale;
  • Sensazione frequente di malessere.

Quando il dolore si irradia nella vagina, inoltre compaiono sintomi incomprensibili, è necessario andare immediatamente in ospedale per evitare complicazioni.

Metodi di trattamento

Per evitare complicazioni e la progressione della crescita dei fibromi nella vagina, gli esperti raccomandano di rimuovere la neoplasia con l'aiuto dell'intervento chirurgico.

Se la dimensione della lesione è piccola e la sua crescita è assente, il paziente può rifiutare l'operazione, ma a una condizione: visitare regolarmente il medico.

Medici che trattano il dolore vaginale

Quando una donna avverte dolore alla vagina, dovrebbe andare dal ginecologo del medico. Il medico effettuerà un esame, effettuerà la diagnostica necessaria e prescriverà un trattamento appropriato.

A volte può essere richiesta una visita a tali specialisti:

  • Sessuologo;
  • Proctologo;
  • Chirurgo;
  • Urologo;
  • Psicoterapeuta.

Cause meno popolari di dolore vaginale

Oltre alle suddette malattie, il dolore nell'area vaginale è causato dai seguenti motivi:

  • Vari infortuni;
  • Periodo postpartum;
  • Rapporto aggressivo
  • Aborto;
  • Ciclo mestruale;
  • Endometriosi;
  • Dimensioni del tampone inadeguate;
  • Anelli uterini;
  • Prolasso;
  • Tutti i tipi di neoplasie;
  • Malattie degli organi vicini;
  • Bartolinite;
  • Andexitis;
  • Squilibrio ormonale;
  • Fattori psicologici.

Riassumendo

Da tutto quanto sopra, ogni donna deve trarre la conclusione corretta per se stessa: quando i muscoli della vagina fanno male, non si dovrebbe ritardare, visitare un ospedale. Ogni disturbo, senza un trattamento adeguato, minaccia di complicazioni e ripetute ricadute, che richiederanno uno sforzo maggiore per curare.

Vale la pena ricordare che una terapia tempestiva è la chiave per un futuro felice..

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Dolore addominale inferiore nelle donne


La maggior parte delle donne sperimenta di tanto in tanto dolore addominale inferiore. Questo è più spesso associato alle mestruazioni e non sarà oggetto di questo studio. Parleremo di cause patologiche e di cosa è necessario fare in questo caso. così.

La situazione in cui fa male nell'addome inferiore è uno dei motivi principali della visita di una donna da un ginecologo. Nella maggior parte dei casi, il verificarsi di questi disturbi è associato a varie malattie infiammatorie degli organi genitali interni: l'utero, le appendici. Di solito compaiono sullo sfondo di infezioni, ipotermia o dopo un intervento chirurgico (aborto, curettage, ecc.).

A seconda della causa del dolore delle donne nell'addome inferiore, la ginecologia offre diverse tattiche per il loro trattamento. In caso di dolore acuto, consultare immediatamente un medico, poiché esiste un'alta probabilità che vi sia una minaccia per la vita e potrebbe richiedere un intervento chirurgico urgente (ad esempio, appendicite, apoplessia ovarica o gravidanza ectopica). Questo è un argomento separato, di seguito considereremo le principali malattie in ginecologia, che di solito sono accompagnate da tiri, dolori doloranti all'addome e alla parte bassa della schiena. In alcuni casi, durante i rapporti sessuali, una donna avverte disagio durante o immediatamente dopo il rapporto. Tralasciamo anche i motivi fisiologici, i.e. non direttamente correlato ad alcuna malattia, come giorni critici, ovulazione o algosmenorrea.

Perché il basso addome fa male?

  • Infiammazione dell'utero;
  • Annessite e salpingite;
  • Infiammazione della cervice;
  • Adesioni nella piccola pelvi;
  • Gravidanza;
  • Apoplessia ovarica;
  • Endometriosi;
  • Infezioni sessuali;
  • Cistite e uretrite;
  • Cisti ovarica;
  • Mioma dell'utero;
  • Vene varicose del bacino;
  • Processi oncologici;
  • Tumori.

Ci sono momenti in cui il dolore nell'addome inferiore si verifica anche se il problema è in organi che non si trovano nella cavità addominale e non sono correlati alla ginecologia. Ad esempio, le persone possono avere problemi con i lobi inferiori dei polmoni o dei reni, che possono causare dolore addominale a sinistra, a destra o al centro..

Quali malattie sono dolori "come una donna"

1. Cistite.
Con un processo infiammatorio nella vescica, si sviluppano sensazioni dolorose acute nella regione dell'inguine, che diventano più gravi quando si verifica la minzione. A volte è molto difficile per una donna andare in bagno "in modo piccolo", poiché durante questo processo taglia.

2. Miomatosi dell'utero.
Con questa malattia si osservano dolori tiranti nell'addome inferiore, se la formazione raggiunge grandi dimensioni e schiaccia gli organi adiacenti e interrompe il loro lavoro. In questo caso, lo stomaco fa male e fa punti, c'è un dolore sordo e tirante a destra, a sinistra o al centro. Alla "nascita" del nodo miomatoso sottomucoso "sulla gamba" dolore agli organi genitali femminili, lancinante, crampi, spesso irradiati alla parte bassa della schiena.

3. Endometriosi.
Con questa malattia ginecologica, l'utero, le appendici e lo spazio dietro la cervice sono danneggiati. Il processo patologico è caratterizzato dalla diffusione delle cellule della mucosa all'esterno dell'utero - l'endometrio. In questo caso, il dolore nella parte bassa della schiena e nell'addome inferiore appare prima delle mestruazioni, aumenta durante le mestruazioni e diminuisce alla fine. Con lo sviluppo dell'endometriosi, le appendici fanno male sul lato sinistro o destro - nella direzione della lesione.

4. Infiammazione "come una donna".
Malattie come l'infiammazione delle appendici (annessite), le tube di Falloppio (salpingite) e le ovaie (ooforite) portano a dolori tiranti nella parte inferiore dell'addome. A seconda della localizzazione del processo, si può sviluppare un dolore tirante nell'addome inferiore a destra (annessite del lato destro) o dolori sordi e sordi a sinistra e anche nel mezzo (annessite del lato sinistro). Nelle forme croniche, il dolore non è pronunciato, ma è caratteristico un lungo corso con periodi di diminuzione (remissione) e aumento (ricaduta).

5. Dolore all'addome inferiore dopo il rapporto.
Questo tipo di dolore può derivare da una mancanza di orgasmo. Ha un carattere doloroso e corre parallelamente all'insoddisfazione psicologica. Inoltre, il dolore nelle profondità della vagina dopo il sesso può manifestarsi a causa di varie malattie: la presenza di aderenze nella piccola pelvi, una forma cronica di annessite, cervicite, endometrite, endometriosi e tumori degli organi genitali. Possono anche apparire se la vagina è stretta, il pene ha dimensioni significative (sia in lunghezza che in diametro). In ginecologia, il dolore femminile che si manifesta in diverse fasi del rapporto sessuale è chiamato dispareunia. Il dolore può essere di aspetto diverso: a volte una donna si lamenta di premere, tirare, ustioni, formicolio nella zona inguinale. Inoltre puoi leggere di più sulle cause del dolore in un luogo intimo nelle donne nei casi di un'apertura vaginale stretta e delle sue piccole dimensioni.

6. Endometrite.
Le violazioni del ciclo mestruale, il dolore al centro dell'addome, sotto compaiono a causa dell'infiammazione dell'endometrio, la mucosa dell'utero. In questo caso, il processo infettivo può facilmente diffondersi alle appendici: ovaie e tubi da un lato e / o dall'altro..

Dolore al lato sinistro e all'addome inferiore

Nelle donne, il dolore sul lato sinistro può essere il risultato di problemi ginecologici, così come malattie di altri organi situati in quest'area o in altre parti del corpo. In quest'ultimo caso, la ginecologia parla di irradiazione del dolore.

Le probabili cause comuni di dolore femminile nell'addome inferiore sinistro sono le seguenti:

  • torsione della cisti peduncolare dell'ovaio sinistro.
  • apoplessia ovarica a sinistra.
  • neoplasie.
  • infiammazione dell'utero e delle appendici.
  • gravidanza ectopica (ectopica) del lato sinistro.
  • aderenze degli organi genitali femminili.
  • malattie intestinali (colon sigmoideo).
  • patologia delle vie urinarie.

Perché il lato destro e il basso addome fanno male?

La prima cosa da escludere quando si tratta di dolore addominale sul lato destro è l'infiammazione dell'appendice. Ma ci sono molti altri problemi con sintomi simili. Nelle donne, sensazioni spiacevoli a destra possono causare tali malattie:

  • infiammazione della vescica;
  • malattia da urolitiasi;
  • pielonefrite;
  • aderenze nella piccola pelvi;
  • infiammazione del lato destro dell'ovaio;
  • sconfitta della tuba di Falloppio a destra;
  • patologia dell'uretere;
  • colite ulcerosa del lato destro.

Diagnostica e trattamento del dolore in ginecologia

Molte malattie spesso si sviluppano in segreto, ovviamente non si fanno sentire per anni. Anche un tale sintomo in ginecologia come tirare i dolori nell'addome inferiore, se disturba leggermente le donne, potrebbe non farle preoccupare. Se il dolore lieve si verifica regolarmente, in un determinato luogo, la visita dal medico non deve essere posticipata, in attesa di complicazioni. In caso di cattiva salute, l'autotrattamento a casa è inaccettabile, poiché può causare gravi danni alla salute. Considerando la possibile varietà di motivi che causano dolori tiranti e doloranti nell'addome inferiore nelle donne, è necessario consultare tempestivamente un ginecologo..

Lo specialista porrà alla paziente una serie di domande sul suo ciclo mestruale, sulle abitudini di minzione e sulla regolarità dei movimenti intestinali. Le verrà anche chiesto di descrivere la sua salute generale e qualsiasi sintomo che possa sembrare non correlato, come febbre o stanchezza. In alcuni casi, il medico potrebbe ritenere opportuno chiedere alla donna informazioni sulla sua famiglia, carriera e preferenze sessuali..

✅ Quali metodi di diagnostica e analisi possono essere consigliati:

• Elenco minimo di analisi:
Esame su sedia, strisci per la flora, test PCR per infezioni "nascoste", coltura batterica per la flora vaginale, analisi generale delle urine, ecografia degli organi pelvici.

• Secondo le indicazioni, fanno dei test e fanno:
Colposcopia, citologia, esami del sangue (ormoni, allergeni, biochimica, emostasi, esame del sangue clinico, immunogramma), isteroscopia, laparoscopia. Se si sospetta una causa nell'intestino crasso, deve essere eseguito un esame endoscopico dell'intestino. Scansione TC, una scansione computerizzata delle strutture dei tessuti che possono rivelare anomalie della cavità addominale e dello spazio retro-addominale.

Cosa fare se gli organi femminili fanno male

Il trattamento più comune per le donne con "dolore ginecologico" è una piastra elettrica e un leggero analgesico. Questo va bene per la sindrome premestruale o per i crampi mestruali effettivi. Nei casi in cui il dolore nella parte inferiore dell'addome è tirante, grave, il medico può prescrivere farmaci o eseguire alcune procedure che controlleranno gli ormoni, riducendo la possibilità di crampi e disagio nei mesi successivi.

Quando una donna avverte forti crampi e dolori pelvici, specialmente quelli avvertiti su un lato (sinistro o destro), potrebbe essere una gravidanza extrauterina, una torsione del peduncolo della cisti o un'apoplessia ovarica. Questa è un'emergenza e richiede un'attenzione immediata. Anche la malattia infiammatoria pelvica acuta, come l'endometrite o la salpingo-ooforite, richiede un'adeguata assistenza medica.

✨ La nostra clinica impiega medici altamente qualificati che condurranno gli esami necessari, stabiliranno la causa del dolore addominale inferiore in una donna, diagnosticheranno e prescriveranno un trattamento efficace!

Dolore nella zona genitale

Se provi dolore nell'area genitale, non dovresti sperare che il dolore scompaia da solo. Inoltre, non è possibile utilizzare alcun mezzo disponibile per eliminarlo. Molto spesso, il dolore ai genitali è associato a qualche tipo di malattia, quindi dovresti consultare immediatamente un medico. È importante notare che il disagio ai genitali negli uomini e nelle donne può essere provocato da ragioni completamente diverse..

Sia negli uomini che nelle donne, il dolore e il disagio possono essere causati da una varietà di cause non infettive. Il dolore può aumentare gradualmente, possono comparire prurito e bruciore. Inoltre, molto spesso, è accompagnato da varie secrezioni..

Cause di dolore nelle donne

Il dolore genitale nelle donne può verificarsi per una serie di motivi. Uno di questi motivi potrebbe essere una malattia come la bartolinite. In questo caso, le ghiandole di Bartolini, che si trovano vicino alla vagina, sono interessate. L'agente eziologico di questa malattia può essere gonococco, streptococco, stafilococco, Trichomonas, Escherichia coli.

Inizialmente, il paziente sviluppa un piccolo nodulo all'ingresso della vagina, che alla fine suppura e provoca un ascesso. Con questa malattia, una donna può notare gonfiore alle labbra e il loro colore rosso-viola. Va notato che il dolore è particolarmente sentito quando si è seduti e in movimento. Inoltre, durante il periodo di questa malattia, il rapporto sessuale è difficile. C'è un guasto, la temperatura corporea aumenta bruscamente. In alcuni casi, il sigillo può aprirsi spontaneamente, dopodiché le condizioni del paziente miglioreranno in modo significativo.

  • Cause di dolore nelle donne
  • Organi genitali esterni
  • Dolore ai genitali maschili
  • Dolore durante la gravidanza

La vulvovaginite è un'infiammazione delle labbra. Questa malattia è associata a irritazione degli organi se strofinata con biancheria o irritazione da secrezioni. I segni principali: prurito, aumento delle labbra, dolore durante la minzione e il movimento, arrossamento. Può anche apparire uno scarico giallo-verde e maleodorante..

Il mughetto può anche causare dolore. La mucosa diventa rossa, compaiono forti pruriti, bruciore e secrezioni di formaggio.

La vulvodinia è un'infiammazione cronica delle labbra. Anche il minimo tocco può causare dolore e bruciore quando si usano assorbenti e tamponi durante i giorni critici. Inoltre, possono verificarsi sensazioni spiacevoli quando si va in bicicletta e durante i rapporti sessuali..

Una malattia altrettanto comune è la gardnerellosi. È considerato un tipo di disbiosi vaginale. La gardnerellosi è accompagnata da dolore, prurito, secrezione, cattivo odore e difficoltà a urinare.

Molte donne sanno che il sintomo principale delle malattie dell'utero e delle appendici è il dolore all'addome. Molto spesso, i pazienti indicano l'addome inferiore. In questo caso, il dolore può essere unilaterale o diffuso. Spesso dà alla regione lombare, alla regione glutea, alla coscia e all'intestino.

Il dolore più pronunciato si verifica nelle seguenti malattie:

  • malattia infiammatoria acuta dell'utero e delle appendici;
  • rottura improvvisa delle ovaie;
  • torcere le gambe della cisti;
  • endometriosi;
  • tumori;
  • malformazione degli organi genitali femminili.

Vale la pena notare che nei primi giorni delle mestruazioni si può osservare un dolore abbastanza forte nell'addome inferiore..

In alcune malattie infiammatorie dell'utero e delle appendici, la localizzazione del dolore può essere determinata dalla lesione. Con l'infiammazione dell'utero, il dolore sopra il pube è caratteristico, con l'infiammazione delle appendici - nella parte laterale inferiore dell'addome.

Il dolore aumenta gradualmente e raggiunge la sua massima intensità dopo un paio d'ore. Inoltre, aumenta con il movimento e il contatto con lo stomaco, ed è anche accompagnato da febbre e debolezza generale..

Il dolore si verifica, più spesso durante o dopo le mestruazioni, dopo il parto, l'aborto o l'inserimento di contraccettivi intrauterini.

Organi genitali esterni

Oltre al dolore negli organi genitali interni, c'è anche dolore nei genitali esterni, che di solito si osserva con lesioni.

La lesione si verifica quando si cade su vari oggetti o può essere ricevuta durante il parto. Vari lividi e traumi alla nascita possono portare alla formazione di un ematoma sottocutaneo. Cioè, il sangue inizia ad accumularsi sotto la pelle a causa di vasi sanguigni danneggiati. Le contusioni degli organi femminili esterni hanno l'aspetto di un tumore di colore rosso-viola e di dimensioni piuttosto grandi. La principale lamentela di cui parlano i pazienti è il dolore nell'area della lesione e la difficoltà a camminare.

Dolore ai genitali maschili

Il dolore nell'area genitale negli uomini può verificarsi con malattie infiammatorie, traumi e varie neoplasie. Una delle cause più comuni è la torsione testicolare. Questa è una condizione patologica piuttosto acuta degli organi scrotali. Il dolore appare abbastanza acuto e forte. Spesso è associato all'attività fisica. Se il trattamento non viene avviato immediatamente, il dolore può diminuire poiché il testicolo interessato diventa insensibile. Ma dopo pochi giorni, si verifica un nuovo picco a causa dell'aumento dell'edema e dell'infiammazione..

Con una malattia come l'epididimite, il dolore cresce gradualmente e all'inizio è localizzato nello scroto. I giovani uomini hanno maggiori probabilità di ammalarsi durante rapporti non protetti o possono contrarre un'infezione se hanno una condizione medica come l'uretrite. I batteri intestinali sono più comuni nei pazienti più anziani - dai 35 anni in su.

Le neoplasie testicolari di solito non sono dolorose, ma l'allargamento dei testicoli indica la presenza di una neoplasia e la necessità di consultare un medico. Nel 95 percento dei casi, un aumento di questo organo risulta essere un tumore maligno..

Un'ernia inguinale sembra molto simile a un tumore trovato nello scroto. Durante l'esame del paziente, è possibile notare un ispessimento nell'area della sua base. Se una parte dell'intestino cade nell'apertura erniaria, durante la diagnosi si può sentire un rumore peristalsico. L'ernia stessa può essere rilevata dalla palpazione della zona inguinale. È importante capire che in posizione supina, la dimensione della protrusione erniaria può essere significativamente ridotta. A condizione che il paziente sia rilassato.

Lo spermatocele è una malattia in cui si sviluppano cisti seminali nei testicoli e il liquido accumulato contiene sperma. Queste formazioni possono essere trovate alla palpazione vicino al polo superiore del testicolo..

Dolore durante la gravidanza

  • Perché non puoi metterti a dieta da solo
  • 21 consigli su come non acquistare un prodotto stantio
  • Come conservare frutta e verdura fresca: semplici accorgimenti
  • Come combattere la voglia di zucchero: 7 cibi inaspettati
  • Gli scienziati dicono che la giovinezza può essere prolungata

Di solito, il dolore nell'area genitale durante la gravidanza è associato a cambiamenti nel corpo della futura mamma. Durante la gravidanza, la circolazione sanguigna nei genitali è notevolmente aumentata. A questo proposito, può apparire un problema come le vene varicose dei genitali. Questo, a sua volta, può causare spiacevoli sensazioni dolorose. Se una donna incinta avverte dolore nell'area genitale, dovrebbe consultare immediatamente un medico per escludere il possibile sviluppo di patologie. Le donne durante l'allattamento possono provare dolore senza una ragione apparente. Dopo il parto, può essere preoccupante per circa 3-12 mesi. La causa del dolore può essere un intervento chirurgico durante il parto. Spesso, durante il processo di parto, una donna sperimenta lacrime della mucosa, quindi i medici ricorrono alla chirurgia per prevenire le lacrime dei muscoli del perineo. Il sito dell'intervento può disturbare il paziente per circa 1-2 mesi dopo il parto.

Quando si verifica il dolore, sia gli uomini che le donne non dovrebbero auto-trattarsi. Medici come ginecologo, urologo, venereologo, dermatologo possono scoprire le ragioni di queste spiacevoli sensazioni. Potresti aver bisogno di consigli da altri specialisti. Dipende dalla diagnosi proposta, che stabilirà il medico. Questo può essere fatto inequivocabilmente visitando i medici e superando tutti i test necessari..

  1. Voskresensky G. D. Urology. - M.: State Publishing House, 2013 - 448 p.
  2. Karr F. Ostetricia, ginecologia e salute delle donne. - M.: MEDpress-inform, 2017 - 146 p.

Informazioni sulla salute più fresche e pertinenti sul nostro canale Telegram. Iscriviti: https://t.me/foodandhealthru

Specialità: specialista in malattie infettive, gastroenterologo, pneumologo.

Esperienza totale: 35 anni.

Istruzione: 1975-1982, 1MMI, san-gig, qualifica superiore, medico in malattie infettive.

Laurea scientifica: dottore di altissima categoria, candidato in scienze mediche.

Formazione:

  1. Malattie infettive.
  2. Malattie parassitarie.
  3. Emergenze.
  4. HIV.

Dolore agli organi genitali femminili: sintomi e trattamento

Se hai le labbra doloranti, non puoi contare sulle sensazioni spiacevoli per andare via da sole. Qualsiasi disagio alle labbra e alla vagina dovrebbe servire come segnale per andare dal medico..

Una condizione in cui le labbra (o entrambe) sono gonfie e doloranti può essere causata da quanto segue:

1. Hai sviluppato un'infiammazione delle labbra o vulvovaginite. Si manifesta per vari motivi associati all'irritazione dei tessuti causata dallo sfregamento degli organi genitali esterni con biancheria, irritazione da secrezione o infezione da mani sporche durante la masturbazione.

Sintomi di vulvovaginite: prurito, labbra gonfie e dolore durante la minzione e la deambulazione, si nota un rossore evidente. Può essere presente uno scarico verde-giallastro maleodorante.

2. Mughetto, lei è candidosi. Questa malattia colpisce la mucosa delle labbra e della vagina. L'agente eziologico di questa malattia, il fungo lievito Candida, è normalmente un abitante naturale della microflora della vagina e di altri organi umani (tratto gastrointestinale, cavità orale, sistema escretore). Ma se, a causa dell'azione di alcuni fattori interni o esterni, il numero di microrganismi Candida diventa prevalente nella microflora, si sviluppa la candidosi.

Sintomi del mughetto: le labbra sono irritate e doloranti, dopo il sesso e durante esso ci sono sensazioni dolorose all'interno della vagina, c'è un evidente arrossamento della mucosa, appare lo scarico - leucorrea - con una caratteristica consistenza cagliata e odore aspro. La membrana mucosa interessata brucia, prude e prude.

3. Se il dolore alle labbra è concentrato all'ingresso della vagina, potrebbe essere vulvodinia. Tuttavia, questa malattia difficile da diagnosticare può coprire tutti i genitali. La sensazione dolorosa è causata dalla costante infiammazione delle terminazioni nervose situate nella vulva. Questa condizione dolorosa può essere causata da una malattia infettiva, candidosi cronica, trattamento antibiotico a lungo termine. Determinare che questa è esattamente vulvodinia è abbastanza difficile, la diagnosi è complicata dalla somiglianza dei sintomi con altre malattie. Se la diagnosi è imprecisa, una donna può subire un trauma psicologico se la sua malattia viene diagnosticata come una MST, o anche un trattamento farmacologico non necessario.

Sintomi della vulvodinia: infiammazione cronica e dolore alle labbra, qualsiasi tocco, sia che si usi assorbenti o tamponi durante i giorni mestruali, ciclismo, sesso, provoca forti bruciore e dolore.

4. Infiammazione delle ghiandole di Bartolini. La bartolinite colpisce una grande ghiandola nel vestibolo della vagina, causando gonfiore e dolore alle labbra. Le ghiandole di Bartolini bloccate e infiammate sono organi accoppiati, uno su ciascuna delle labbra. La bartolinite interferisce con la normale funzione delle ghiandole: il rilascio di lubrificante. I medici hanno difficoltà a dare una risposta univoca alla domanda sui motivi dello sviluppo della bartolinite, il suo aspetto è attribuito all'effetto di vari microrganismi: gonococco, stafilococchi e altri.

Sintomi della bartolinite: Fondamentalmente, con questa malattia, le labbra sono doloranti dopo il sesso e durante esso. Anche nel processo di aumento dell'eccitazione sessuale, il paziente avverte un dolore lancinante che non la lascia per diverse ore. I sigilli possono essere chiaramente visibili sulle labbra vicino alla vagina.

5. Gardnerellosi. Una delle varietà di disbiosi vaginale, causata dal microrganismo Gardnerella vaginalis. Il segno caratteristico principale della comparsa della gardnerellosi è chiamato nella gente comune "l'odore delle aringhe" - scarico sotto forma di schiuma o liquido trasparente con l'odore di pesce in decomposizione. È causato dai vapori di trimetilammina e cadaverina secreti dai batteri anaerobici.

Sintomi della malattia: prurito e dolore nella zona vaginale e all'ingresso, secrezione da trasparente a grigio-verde, difficoltà a urinare.

Specialisti per aiutare ad alleviare il dolore alle labbra:

Dolore vaginale. Perché la vagina fa male Il dolore vaginale non è affatto l'ultima nell'elenco delle minacce più formidabili per la salute di una donna. Inoltre, la causa di tale dolore è spesso abbastanza difficile da identificare e una diagnosi imprecisa, l'automedicazione o persino l'ignoranza di questo problema molto delicato possono portare a conseguenze irreversibili e problemi di salute ancora maggiori. La natura del dolore vaginale può variare notevolmente. Può essere:

Dolore associato a prurito e secrezione. In questo caso, la ragione più spesso risiede nell'infezione del sistema genito-urinario..

Dolore che si manifesta durante o dopo aver fatto sesso.

Dolore che peggiora con il sanguinamento o, al contrario, durante la menopausa.

Il dolore, il cui vero epicentro è nel retto, e le sensazioni dicono che la vagina fa male.

Dolore che deriva da problemi psicologici.

Cos'è il dolore vulvovaginale?

Il concetto di dolore vulvare include una serie di definizioni corrette. Il dolore vulvovaginale è definito da:

Vulvodinia - una malattia che causa dolore vulvovaginale senza motivo.

Dolore alla vagina e all'area del suo vestibolo, che non sono attaccati ai rapporti sessuali e si manifestano in vulvovaginiti, tumori, traumi e malattie dermatologiche nella vagina e nella vulva.

Vaginismo, cioè spasmi dolorosi dei muscoli della vagina e del suo vestibolo che accompagnano l'introduzione di un pene, un tampone vaginale o un dito nella vagina. Questi dolori all'ingresso della vagina hanno una natura riflessa condizionata e non sono una conseguenza della patologia degli organi genitali femminili.

Dispareunia (dispareunia), cioè dolore alla vagina e alla vulva durante il rapporto, così come prima e dopo di esso. A rigor di termini, la dispauremia è solo una manifestazione clinica di un'ampia varietà di malattie, comprese le suddette: vaginismo e vulvodinia..

Il dolore vaginale durante il sesso nella maggior parte dei casi è accompagnato da gravi problemi direttamente correlati a malattie ginecologiche o anche psicologiche. Allo stesso tempo, indipendentemente dalle cause del dolore, la donna perde il desiderio di continuare a fare sesso. A loro volta, risentimento e litigi, relazioni interrotte e famiglie sono il risultato del rifiuto di fare sesso..

I dolori all'interno della vagina che accompagnano i preliminari o il rapporto stesso sono spesso caratterizzati da "tagli" e "bruciore". Sono divisi in diversi tipi:

Dolore superficiale - dolore in cui l'ingresso alla vagina e l'area dell'esterno, così come le labbra interne, fanno male durante il rapporto. Lo stesso tipo di dolore in alcuni casi può essere così grave che la donna che ne soffre prova un notevole disagio durante l'inserimento e la rimozione di un tampone igienico, mentre è seduta su una superficie dura e va in bicicletta, durante una visita ginecologica. Durante quest'ultimo, il medico, inconsapevolmente, sondando la zona dolorante con un batuffolo di cotone bagnato, può persino iniziare un dolore della stessa intensità del dolore che si verifica durante il sesso. Il dolore vaginale superficiale è più comune di altri.

Dolore profondo - dolore in cui la vagina fa male dopo il sesso o durante esso da qualche parte nelle profondità, nell'addome inferiore, e che, spesso, si diffonde contemporaneamente nel retto, nel sacro e anche nel perineo. Il dolore profondo ha un carattere pressante, bruciante e opaco, la maggior parte dei pazienti lo descrive come un'ostruzione dolorosa nelle profondità della vagina durante l'inserimento di un pene, un tampone vaginale o un dito.

Dolore postpartum - dolore che si manifesta nella vagina senza motivo spiegabile, il più delle volte nelle donne che allattano e nelle donne che hanno partorito per la prima volta. Il dolore vaginale postpartum, secondo vari ricercatori, può durare dai 3 ai 12 mesi. La sua durata media è di 5,5 mesi. Perché la vagina fa male e quali malattie possono accompagnare questi dolori?

Le cause del dolore nella vagina possono essere:

1. Malattie veneree

Il dolore nell'apertura vaginale può essere una reazione allo sviluppo e al decorso dei processi infiammatori nelle mucose del corpo e della cervice, nelle sue appendici, nella vagina e nella vulva, che a loro volta sono stati causati da infezioni urogenitali locali:

- virus dell'herpes genitale;

- altri. I tessuti delle aree infiammate degli organi genitali sono danneggiati anche da un leggero attrito, che provoca notevole disagio e dolore nella vagina. Inoltre, i processi infiammatori nei tessuti genitali possono manifestarsi anche come prurito e bruciore nella vagina e nella vulva, abbondante secrezione mucosa dal tratto genitale, a volte con una miscela di pus e, a volte, con uno spiacevole
odore.

2. Malattie infiammatorie

Il ristagno di sangue negli organi pelvici, che è spesso accompagnato da processi infiammatori nei genitali, è la ragione per cui la vagina fa male dopo il sesso. Nella stragrande maggioranza di questi casi, puoi dimenticare il completamento del rapporto con l'orgasmo..

3. Trauma e chirurgia

Il dolore nell'apertura vaginale può verificarsi a causa di traumi al perineo e alla vagina o essere il risultato di un intervento chirurgico durante il parto sui genitali esterni.

Le lesioni al perineo, alla vagina, alla cervice, cioè la loro rottura, si verificano abbastanza spesso durante l'atto lavorativo, quando i muscoli del perineo e della vagina, che costituiscono direttamente il canale del parto per il passaggio del feto, sono particolarmente stressati. In un numero abbastanza elevato di casi di rottura pericolosa del perineo, legamenti durante il parto, si deve ricorrere all'intervento chirurgico - dissezione del perineo.

Spesso, in caso di rottura dei legamenti che sostengono l'utero durante il parto, al momento dell'inserimento del pene nella vagina si manifesta dolore nella parte inferiore dell'addome.

4. Mancanza di lubrificazione vaginale

Il disagio durante il rapporto, che può essere accompagnato da dolore, può essere il risultato di un'umidità vaginale insufficiente durante la menopausa e durante i cambiamenti ormonali.

Nella stragrande maggioranza dei casi, i cambiamenti ormonali, caratterizzati da una produzione insufficiente di estrogeni (ormoni sessuali femminili) durante l'allattamento, si verificano dopo il parto. In questo caso, si possono notare cambiamenti distrofici o scarsa lubrificazione con un lubrificante (lubrificazione) della mucosa vaginale. La cavità vaginale non risponde all'eccitazione, rimanendo ristretta e non estesa. Questa reazione interferisce con il normale corso del rapporto..

cinque. Problemi psicologici

La tensione psicologica associata a paure personali, esperienze sessuali negative, comportamento irritante del partner, percezione difettosa dei concetti legati alla sessualità e al sesso, nonché una mancanza elementare di fattori stimolanti e rilassanti prima del rapporto, portano a una lubrificazione insufficiente della mucosa vaginale. Allo stesso tempo, l'attrito del pene provoca irritazione della mucosa, accompagnata da dolore nella vagina..

Le donne con problemi psicologici possono rimanere coinvolte in un circolo vizioso. L'aspettativa di dolore derivante dal sesso stesso causa tensione nei muscoli della vagina e la mancanza di reazione del corpo ai patogeni, cioè la lubrificazione vaginale non viene prodotta. Questo porta di nuovo a ancora più irritazione e dolore nella vagina durante il rapporto..

Il vaginismo può essere un'altra causa significativa di tensione nei muscoli della vagina. Questo, ancora una volta, provoca dolore vaginale durante il sesso. Lo sviluppo del vaginismo può essere basato su fattori sia psicologici che fisici.

Chi contattare per il dolore vaginale?

Per aver risposto alla domanda: "Perché la vagina fa male?" vale la pena contattare medici come:

Tuttavia, può essere abbastanza difficile per questi specialisti determinare la causa esatta dell'inizio del dolore nella vagina. In alcuni casi, per la diagnosi, è necessario ricorrere ai servizi di specialisti correlati:

L'analisi articolare aiuta a diagnosticare e selezionare con precisione il programma di trattamento più efficace volto ad eliminare la vera causa del dolore vaginale.

Cosa fa male al clitoride. Cause di dolore al clitoride

Il clitoride fa male per una serie di motivi, le sensazioni dolorose possono essere causate dalle seguenti malattie:

1. Il danno meccanico al clitoride causato dalla mano dura o dal tocco violento con la bocca può provocare dolore al clitoride. Questo perché una pressione eccessiva può causare un sanguinamento minore in quest'area. Si verifica gonfiore, appare un ematoma piccolo ma molto doloroso.

2. L'igiene irregolare può causare irritazione e dolore al clitoride.

3. Per la sua struttura, il clitoride ha alcune caratteristiche comuni con il pene maschile, in particolare, è anche ricoperto da una piccola piega cutanea - il prepuzio. Durante il rapporto, questa piega cambia costantemente. In alcuni casi, il prepuzio è troppo grande e lo smegma si accumula sotto di esso: particelle di tessuto, secrezioni ghiandolari, ecc. Per questo motivo, si verifica irritazione, arrossamento e dolore al clitoride. Per tali pazienti, i medici raccomandano la circoncisione, che viene eseguita allo stesso modo degli uomini..

4. Spesso il clitoride fa male solo nella regione della testa, a questo si associa anche lo smegma accumulato sotto il cappuccio che lo ricopre. Per prevenire tali condizioni, una donna dovrebbe sciacquare accuratamente l'area del clitoride con acqua pulita, sollevando leggermente il cappuccio.

5. La causa del dolore al clitoride può essere una malattia acquisita sessualmente, come l'herpes. Provoca dolore e mughetto (candidosi).

6. Dopo il parto, alcune donne lamentano anche dolori al clitoride. Molto spesso, questo non richiede un intervento medico e si interrompe dopo alcune settimane..

7. Il clitoride contiene molte terminazioni nervose, il che lo rende estremamente sensibile. In un organo così delicato, puoi causare dolore anche con il cunnilingus premendo troppo forte con la lingua.

Se il dolore si verifica nel clitoride, dovresti consultare un ginecologo.

Il dolore vaginale è sempre un segno di malattia?

Le cause del dolore nella vagina e nella vulva sono difficili da determinare. Molto spesso, il dolore si verifica a causa dell'infezione. Tuttavia, questo non è l'unico motivo. A volte una donna pensa che la vagina faccia male, mentre il dolore è concentrato in un altro organo. Ci sono diversi fattori che indicano un malfunzionamento nel funzionamento del corpo di una donna. Trascurare il trattamento e l'automedicazione può causare seri problemi di salute.

La natura del dolore

Il disagio doloroso nell'utero è un sintomo molto pericoloso. Può avere un carattere diverso:

  • insieme a prurito e secrezione mucopurulenta;
  • in assenza di lubrificazione naturale della vagina;
  • quando si fa l'amore;
  • esacerbazione con le mestruazioni o la menopausa;
  • con concentrazione in altri organi;
  • stato psicologico instabile.

La vagina può ferire dopo un infortunio, in presenza di malattie della pelle o del tumore. Tutti i suddetti sintomi hanno un nome: dolore vulvovaginale. Se il dolore non è associato a nessun motivo, questa condizione è chiamata vulvodinia..

Non puoi tollerare il dolore vaginale, così come non puoi alleviarli con antidolorifici senza scoprirne le ragioni. Questo può provocare gravi malattie. Se fa male costantemente, dovresti sottoporti a un esame terapeutico completo.

Cause

La vagina può ferire per una serie di motivi..

Infezioni e malattie infiammatorie

Se la vagina non solo fa male, ma prude e appare una secrezione con un cattivo odore, allora possiamo parlare della presenza di un'infezione genito-urinaria, comprese le malattie a trasmissione sessuale, trasmessa quando si fa l'amore con un partner infetto. A volte l'infezione non si manifesta in alcun modo e in alcuni casi è accompagnata da minzione dolorosa.

Le infezioni urogenitali causano clamidia, ureaplasma, micoplasma, gardnerella, candida e herpes. La sconfitta copre gli organi genitali interni ed esterni. Il perineo della donna prude e brucia. I tessuti infiammati sono feriti anche con un leggero sfregamento contro la biancheria, che causa un notevole disagio.

Dopo il parto, una donna può sviluppare un'infiammazione della cavità uterina (endometrite) o delle appendici uterine (salpingoofarite). Le cause di queste malattie sono le seguenti:

  • diminuzione delle funzioni protettive naturali del corpo;
  • aumento dello stress emotivo e fisico;
  • cambiamenti anatomici negli organi genitali interni;
  • lesioni all'utero durante la rimozione del feto.

L'infiammazione è provocata dalla congestione degli organi genitali interni e da disturbi cronici. Provocano sensazioni spiacevoli durante i rapporti sessuali e, di conseguenza, la donna non può completare il suo orgasmo e non vuole fare l'amore. Ma questa non è l'unica ragione per il dolore durante il sesso..

Vaginismo

Il dolore e il disagio quando sono eccitati prima del sesso, direttamente durante l'atto d'amore, così come gli spasmi quando viene inserito un dito, una candela o un tampone, sono causati da ragioni riflesse condizionate. I medici chiamano questa condizione vaginismo o dispareunia e non la associano alla patologia degli organi femminili. Spesso questo problema è causato da fattori psicologici, sebbene qui non si possano escludere disturbi ginecologici..

Questa condizione deve essere trattata, perché a causa del dolore durante l'introduzione di un membro, una donna può ritrovarsi a causa del sesso, e questo porterà a incomprensioni con un partner, fino alla rottura del matrimonio.

Durante il rapporto, una donna può provare dolore da taglio o bruciore. Inoltre, le sensazioni differiscono nei tipi:

  • Con il dolore superficiale, che è più comune, il disagio durante il rapporto sessuale si avverte nella vulva; le stesse sensazioni si verificano durante una visita ginecologica, quando il medico inserisce un dito o uno strumento nella vagina del paziente.
  • Il dolore profondo si osserva durante il sesso nell'addome inferiore, nel retto, nell'osso sacro e nel perineo, è descritto dai pazienti come un ostacolo che impedisce la penetrazione del membro maschile nel seno, è opaco, pressante e bruciante in natura.
  • Le donne che hanno partorito per la prima volta e le giovani madri che allattano possono lamentare dolori vaginali inspiegabili. Questo dolore è chiamato dolore postpartum, questa condizione dura 3-12 mesi (in media, circa sei mesi) e poi scompare.

Atrofia vaginale

Il sintomo principale dell'atrofia vaginale è la secchezza vaginale, l'irritazione e il prurito. Spesso questa patologia provoca dolore durante il sesso. I cambiamenti nella vagina sono un fattore di rischio per le malattie infettive.

Menopausa

Spesso, nelle donne durante la menopausa si osserva dolore alla vagina. Allo stesso tempo, è accompagnato da altri sintomi: vampate di calore, sudorazione durante il sonno notturno, sbalzi d'umore, perdita di forza, infezioni del sistema genito-urinario, incontinenza urinaria, comparsa di acne, aumento della crescita dei capelli in aree indesiderate, dimenticanza.

Le sensazioni dolorose durante questo periodo durante il rapporto possono essere causate da una mancanza di lubrificazione naturale, la cui quantità diminuisce a causa di una carenza di ormoni sessuali femminili - estrogeni. Le stesse sensazioni causate da interruzioni ormonali possono essere osservate nelle donne nel periodo postpartum..

Lesioni e operazioni

La vagina può ferire a causa di traumi e interventi chirurgici. Molto spesso, tali dolori si osservano nel periodo postpartum. I muscoli interni alla nascita di un bambino subiscono uno stress molto forte e spesso non resistono e sono strappati. Quando il parto è complicato, i medici devono ricorrere al taglio del perineo per estrarre il feto.

Se i legamenti sacro-uterini si rompono durante il parto, che tengono l'organo in una posizione normale, per qualche tempo la vagina di una donna fa male durante il rapporto sessuale. Ciò è dovuto al fatto che quando vengono applicate le suture, i tessuti sono sfregiati con un insufficiente apporto di sangue e influenzano i nervi. Successivamente, i tessuti danneggiati reagiscono dolorosamente a qualsiasi irritazione. Inoltre, il dolore disturba le donne dopo l'intervento chirurgico alla cervice..

Ragioni psicologiche

Il dolore ai genitali, specialmente durante i rapporti sessuali, può essere causato dai seguenti fattori:

  • tensione psicologica;
  • esperienze negative con il sesso;
  • l'aggressività del partner;
  • mancanza di conoscenza del sesso;
  • un minimo di preliminari.

Questi motivi contribuiscono alla mancanza di produzione di lubrificante naturale, lo sfregamento del pene contro la vagina provoca dolore, quindi il sesso si trasforma in una vera tortura per una donna. Inizia a provare tensione anche prima del rapporto sessuale e questo stato psicologico è accompagnato da disagio nella vagina..

Dolore vaginale nelle donne in gravidanza

Durante il trasporto di un bambino, una donna sperimenta vari tipi di disagio: nausea mattutina, dolore alla schiena, gonfiore. Il dolore vaginale è anche uno dei "compagni" della gravidanza. Ma può avere un carattere diverso: in alcuni casi è associato a processi naturali e non nuoce alla salute, in altri casi può essere un sintomo molto pericoloso..

Ad esempio, i sintomi pericolosi includono dolore con bruciore e secrezione maleodorante. Ciò indica la presenza di un'infezione che può danneggiare la salute non solo di una donna, ma anche del suo bambino non ancora nato..

Trascinare il dolore nell'addome inferiore, accompagnato da una scarica sanguinolenta, può essere un segno di una gravidanza extrauterina. In questo caso, è necessario contattare urgentemente un ginecologo.

Esame e trattamento

Con sensazioni dolorose nella vulva, è necessario consultare un ginecologo. Ma se il medico non è in grado di determinare la causa esatta, indirizzerà il paziente ad altri specialisti correlati..

Se sospetti infezioni genito-urinarie o malattie a trasmissione sessuale, dovresti sottoporsi a diagnosi PCR e donare colture batteriche. In presenza di una malattia, il medico prescrive una terapia antibatterica e antinfiammatoria generale e locale.

Per evitare di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, non dovresti avere rapporti sessuali promiscui..

L'endometrite e la salpingoofarite vengono trattate solo in ospedale sotto la supervisione di uno specialista qualificato. Le complicanze delle malattie infettive degli organi genitali interni vengono trattate con farmaci (principalmente antibiotici e farmaci antinfiammatori). In caso di rottura dei legamenti, si consiglia inoltre di assumere infusi lenitivi di erbe officinali.

Le donne incinte e che allattano dovrebbero essere preparate per il trattamento a lungo termine poiché non possono assumere antibiotici ad azione rapida.

Inoltre, l'elettroforesi, la fisioterapia, la magneto e la terapia laser aiutano bene. La fisioterapia favorisce il riassorbimento delle aderenze e aumenta la mobilità dell'utero, riducendo il dolore.

Se il dolore è causato da una scarsa cicatrizzazione delle cicatrici postoperatorie, si consiglia di utilizzare preparati cosmetici riassorbibili. Le cicatrici profonde vengono trattate prontamente mediante escissione dei tessuti. Tuttavia, può essere utilizzato non prima di sei mesi dopo il parto o dopo l'allattamento..

Il trattamento inopportuno o improprio dell'infiammazione nei genitali, così come la formazione di cicatrici, può provocare infertilità.

Se il dolore è causato da un'idratazione insufficiente del seno dopo il parto o durante la menopausa, durante l'atto d'amore dovrebbero essere utilizzati lubrificanti artificiali..

Per migliorare la circolazione sanguigna nei genitali esterni ed interni e per rafforzare i muscoli, si consiglia di fare un semplice esercizio. Siediti comodamente o sdraiati sulla schiena. Stringere bruscamente i muscoli vaginali, mantenere questa posizione per un paio di secondi, quindi rilassarsi. Ripeti 20-30 volte. Fai l'esercizio 3-4 volte al giorno ei tuoi muscoli si rafforzeranno in modo significativo in pochi mesi..

Se una donna ha difficoltà psicologiche, a causa delle quali il sesso con un partner diventa una vera sfida per lei, dovresti contattare un terapista sessuale o uno psichiatra..

Il sanguinamento postcoitale è un tipo di perdite vaginali sanguinolente patologiche. In molti casi, questo sintomo è una manifestazione di malattie non pericolose per la vita, è anche uno dei principali segni di un tumore maligno della cervice.