Cosa fare se il seno si gonfia nelle donne: cause e trattamento

Nelle donne, il seno aumenta e si gonfia periodicamente, il più delle volte per un breve periodo. Questo è direttamente correlato al ciclo mestruale e quindi è la norma. Questo sintomo è talvolta accompagnato da dolore, i cui sintomi dipendono dalle caratteristiche dell'organismo. Di conseguenza, il ritmo naturale della vita viene interrotto e le prestazioni vengono ridotte. Se i sintomi spiacevoli non scompaiono nel tempo, il motivo risiede nella presenza di una malattia patologica.

  • 1 Sintomi
  • 2 Cause fisiologiche
    • 2.1 Patologia
    • 2.2 Fattori esterni
  • 3 Come risolvere

L'allargamento del seno è spesso accompagnato da sintomi che possono segnalare la presenza di una condizione medica. Questi includono:

  • dolore durante lo sforzo fisico ea riposo;
  • un aumento delle ghiandole mammarie di 1-2 dimensioni;
  • scarico dai capezzoli;
  • sensazione di pesantezza al petto;
  • deterioramento della salute generale;
  • mal di testa;
  • dolore, che si irradia alle ascelle, al petto, alle spalle, alla scapola;
  • stato depressivo;
  • rigonfiamento;
  • irritabilità;
  • nausea.

Quando compaiono questi sintomi, si consiglia vivamente di consultare uno specialista.

I motivi per cui le donne hanno gonfiore al seno sono legati alla produzione di ormoni. Pertanto, in determinati periodi della loro vita, le ragazze affrontano i seguenti problemi:

PeriodoDescrizione
Sindrome premestruale (PMS)La causa più comune di gonfiore al seno. Prima delle mestruazioni, ciò è dovuto al rilascio dell'uovo dall'ovaio e alla sua prontezza per la fecondazione. Se l'estrogeno predomina nel corpo prima dell'ovulazione, il che non influisce in alcun modo sullo stato delle ghiandole mammarie, dopo di esso inizia la produzione attiva di progesterone, l'ormone della gravidanza. Di conseguenza, il corpo si prepara a conservare il latte. Questo porta a seni gonfi, capezzoli tirati e gonfi
PubertàLe ragazze all'inizio di questa fase notano che i loro seni sono diventati pesanti; anche di tanto in tanto i capezzoli iniziano a gonfiarsi. Entrambi i segni segnalano la crescita delle ghiandole mammarie. Indossare indumenti stretti impedisce al seno di allargarsi senza ostacoli e quindi crea disagio. Ma questo finisce già quando il processo di ristrutturazione del corpo è completato
GravidanzaNelle prime fasi, il seno inizia ad aumentare di volume e continua ad aumentare fino alla nascita stessa. Ciò è dovuto alla produzione di progesterone, che forma le cellule nella ghiandola mammaria che possono produrre secrezioni. Di conseguenza, il latte materno si accumula nel corpo della futura mamma, preparandola per il periodo dell'allattamento.
AlimentazioneIn questo momento, c'è un picco di dolore al seno, che non può essere paragonato al dolore durante la gravidanza. Le sensazioni dolorose aumentano durante il periodo dell'allattamento al seno. Il petto diventa sodo e caldo, con macchie rosse in alcuni punti; i capezzoli si gonfiano molto. Aumenta anche la probabilità di sviluppare mastite - infiammazione del seno. Per prevenire il suo verificarsi, è necessario estrarre periodicamente il latte materno e nutrire il neonato come al solito.
Condizione di postbortoUn'interferenza così drastica con i fenomeni naturali provoca stress. Dopo l'interruzione della gravidanza, il corpo non capisce cosa è successo, poiché la necessità di latte materno scompare immediatamente. Per questo motivo, si verifica uno squilibrio degli ormoni, a seguito del quale il seno inizia ad aumentare, quindi a diminuire
ClimaxViene eseguito lo spostamento del tessuto ghiandolare, che viene sostituito da cellule adipose e fibrose

Le cause patologiche associate al gonfiore del seno includono:

PatologiaCaratteristica
TumoreI tumori benigni e maligni sono tra le malattie mammarie più comuni. Se non esiste una spiegazione normale per il fatto che il torace viene versato, ma compaiono forti dolori e molto prima delle mestruazioni, questo è un motivo serio per contattare uno specialista. Altri sintomi di un tumore includono un aumento della temperatura corporea a 37-38 gradi, un cambiamento nella forma dei capezzoli, la comparsa di noduli o noduli al petto, palpabili alla palpazione, un aumento dei linfonodi sotto le ascelle, un deterioramento del benessere, perdita di appetito, ecc..
FibroadenomaAppare più spesso durante la gravidanza. Ha il carattere di un tumore benigno. La malattia è innescata da uno squilibrio ormonale. I sintomi includono gonfiore del seno e cambiamenti strutturali. Quando si trasporta un bambino, il fibroadenoma non può essere trattato, perché molti farmaci sono proibiti durante la gravidanza.
MastopatiaSi verifica a causa di uno squilibrio ormonale. Ce ne sono di vari tipi: fibroso, diffuso, focale, cistico. La malattia è caratterizzata dalla proliferazione patologica dei tessuti e dalla formazione di foche sotto forma di nodi e cavità. Si verifica più spesso durante la menopausa; ci sono casi in cui questo accade prima. Uno dei segni è il gonfiore del seno nella prima metà del ciclo dopo le mestruazioni, scarico torbido dai capezzoli quando viene premuto
LattostasiLa malattia si manifesta nelle donne durante l'allattamento nel caso in cui il regime di allattamento al seno venga violato. Questo porta al ristagno del latte, che allunga le sezioni terminali. Pertanto, è importante esprimerlo in tempo o nutrire il bambino.
MastiteInfiammazione della ghiandola mammaria, che è caratterizzata dalla moltiplicazione dei batteri dovuta al ristagno del latte, penetrato all'interno attraverso le fessure formate nel capezzolo a causa della rottura dei tessuti. In questi casi, a volte iniziano processi purulenti che richiedono un intervento chirurgico. I sintomi della malattia includono febbre, forte dolore ai capezzoli, sensazione di dolore al petto sordo e doloroso, a volte palpitante. Come trattamento, i farmaci necessari vengono accuratamente selezionati e ricorrono alla procedura per l'estrazione del latte con un tiralatte

Per evitare la comparsa di tali problemi o iniziare il trattamento in tempo, dovresti controllare regolarmente con un mammologo e condurre un esame del seno indipendente..

Istruzioni per l'autodiagnosi del seno

Le ragioni che provocano il gonfiore del seno non sono sempre associate alla patologia o ad un certo periodo nella vita di una donna. Questi possono essere fattori esterni che non rappresentano alcun pericolo:

  • L'uso di farmaci ormonali, compresi i contraccettivi. Tutti questi prodotti contengono ormoni che possono influenzare la crescita del seno. L'effetto di questi scompare qualche tempo dopo la fine del ricevimento.
  • Biancheria selezionata in modo errato. Può pizzicare il seno, il che facilita il travaso. Scegli il reggiseno giusto per risolvere questo problema..
  • Danno meccanico. Se una donna viene colpita duramente dal seno e le ghiandole sono notevolmente gonfie, consultare un medico.
  • Situazioni stressanti.
  • Mangiare molto sale. Questo minerale è in grado di trattenere l'umidità, rendendo difficile per il corpo il drenaggio della linfa e del sangue. Pertanto, il torace inizia a riempirsi di liquidi fisiologici..

Ci sono alcune cose che puoi fare per alleviare i tuoi sintomi. Dopo la diagnosi, il medico prescrive farmaci come trattamento che influenzano il metabolismo ed eliminano l'infiammazione. Uno di questi farmaci è la bromocriptina.

Per la prevenzione, dovresti rispettare diverse regole:

ModoDescrizione
Attività sportiveL'esercizio fisico estenuante è vietato in quanto peggiora la situazione. L'esercizio moderato migliora il flusso sanguigno
DietaÈ necessario ridurre la quantità di cibi grassi e sale consumati. Entrambi i tipi di alimenti trattengono l'umidità nel corpo. La nutrizione dovrebbe essere equilibrata. Dovresti escludere gli alimenti che interrompono il metabolismo: soia, grano, patate, asparagi e altri. Non è consigliabile bere tè o caffè durante il ciclo mestruale. Per rimuovere il liquido in eccesso dal corpo, i medici prescrivono diuretici
Doccia fredda e caldaLa procedura migliora la circolazione sanguigna. La temperatura dell'acqua deve essere accettabile: non troppo fredda o calda
Controllo del guardarobaIndumenti stretti e biancheria intima stringono il torace, facendolo deformare e gonfiarsi. Pertanto, è importante scegliere quegli stili di reggiseni che si adattano perfettamente al seno.
FitoterapiaAlcune erbe hanno la capacità di innescare la produzione di ormoni. Erba di San Giovanni, ortica, celidonia, menta, ramoscello, dente di leone, una serie aiuterà a sbarazzarsi del problema. Tali preparati a base di erbe non solo equilibrano gli ormoni nel corpo, ma hanno anche un effetto antinfiammatorio e lenitivo.
MassaggioUno dei modi più efficaci per sbarazzarsi del dolore. La tecnica può essere padroneggiata in modo indipendente o puoi contattare uno specialista

Tecnica di massaggio per malattie del seno

Quando inizi a prendere qualsiasi rimedio, anche da ingredienti naturali, devi consultare un medico, poiché l'automedicazione può aggravare la situazione.

Cosa fare se il petto è gonfio e fa male?

La ghiandola mammaria è un organo con funzione di secrezione esterna. Presentato sia nelle femmine che nei maschi.

Nel periodo prenatale avviene la stessa deposizione degli organi, ma successivamente, a seconda del sesso, si differenzia. Si verificano cambiamenti anatomici e funzionali che sono più importanti per le donne.

  1. Struttura del seno
  2. Funzioni del seno
  3. Cause di dolore al petto in una donna
  4. Segni di gonfiore al seno
  5. Cause di gonfiore delle ghiandole mammarie
  6. Dolore e gonfiore delle ghiandole mammarie come sintomo di patologia
  7. Diagnostica
  8. Metodi diagnostici strumentali
  9. Metodi diagnostici di laboratorio
  10. Trattamento
  11. Metodi di trattamento farmacologici
  12. Rimedi popolari
  13. Capezzoli gonfi
  14. Autoesame
  15. Prevenzione del dolore al petto

Struttura del seno

La struttura e i componenti della ghiandola mammaria:

  • L'organo è accoppiato, situato sulla parete anteriore dello sterno. Si attacca ad esso attraverso legamenti e muscoli.
  • Nel tempo, un cambiamento nelle sue dimensioni è caratteristico e c'è anche uno spostamento graduale verso il basso a causa della perdita di elasticità e forza dell'apparato legamentoso.
  • La ghiandola mammaria ha una struttura di tipo lobulare, quasi interamente costituita da tessuto ghiandolare.
  • A seconda del peso corporeo, della quantità di grasso sottocutaneo, nonché dello stato funzionale, il volume del tessuto adiposo che lo integra può essere diverso. Normalmente, sono correlati 1: 1. Durante l'allattamento, la quantità della componente ghiandolare aumenta e durante la menopausa, al contrario, viene sostituita da grasso.
  • Ciascuno dei lobuli ha un condotto escretore, che forma un'espansione all'uscita dalla ghiandola mammaria, dove il latte si accumula successivamente. Si aprono sulla superficie della pelle nella zona del capezzolo, questa è una formazione pigmentata che sporge sopra la superficie della pelle.
  • Il capezzolo ha normalmente una forma convessa, e sull'alone sono presenti ghiandole sebacee, che assicurano la conservazione del film idrolipidico.
  • Inoltre, la ghiandola ha un potente apporto di sangue e drenaggio linfatico. Ci sono circa 40 linfonodi in cui la linfa scorre dall'organo, i più grandi e diagnosticamente importanti sono l'ascella.

Funzioni del seno

La ghiandola mammaria ha poche funzioni, ma allo stesso tempo sono necessarie:

  • Il principale è la lattogenesi. È in questo organo che viene prodotto il latte, necessario per l'alimentazione dei neonati e durante l'infanzia. Per ogni organismo, le capacità dell'organo sono diverse, quindi, in alcuni casi, le donne si trovano ad affrontare il problema della produzione insufficiente di un segreto, ad es. latte. Le ghiandole mammarie maschili sono private di questa funzione..
  • La funzione successiva è estetica, è durante la pubertà che aumenta la dimensione di questo organo, il che porta alla formazione di un tipo di figura femminile e di un tipo psicologico di una donna.
  • Inoltre, durante il sesso, la ghiandola mammaria svolge il ruolo di un modo di eccitazione..

Cause di dolore al petto in una donna

Tutti i fattori che portano alla comparsa di questa sintomatologia sono solitamente divisi in due gruppi principali, queste sono cause fisiologiche e patologiche.

Quelli fisiologici dovrebbero includere il dolore ciclico associato alle mestruazioni:

  • In questo caso, l'aspetto più tipico di tali sintomi nel secondo periodo del ciclo, quando predomina il progesterone, che porta alla crescita del tessuto ghiandolare.
  • Durante la pubertà. In questo caso, il processo è normale, poiché è associato ad un aumento del tessuto e alla formazione finale dell'organo, che lo prepara per la successiva lattazione. In alcuni casi, alcune fasi possono essere davanti ad altre..
  • Durante la gravidanza. In alcuni casi, una donna potrebbe non essere nemmeno consapevole del suo esordio, quando non c'è ritardo e i test di gravidanza sono negativi, e in questo momento il seno inizia a prepararsi attivamente per l'allattamento. In questo caso, si nota una crescita attiva, che è accompagnata da gonfiore dei tessuti..
  • Allattamento. In questo caso, il dolore può essere causato da diversi motivi. Questo è l'accumulo di latte nella cavità dei dotti lattici, nonché l'aggiunta del processo infiammatorio associato alla lattostasi, mentre la temperatura aumenta. Può essere dovuto ad un attaccamento improprio del bambino, è necessario interrompere l'allattamento al seno per un breve periodo.
  • Menopausa. Questo è anche uno dei motivi per lo sviluppo del dolore in una donna ed è associato al processo di sostituzione della componente ghiandolare del tessuto con grasso e fibroso. Molto spesso durante la menopausa possono comparire formazioni volumetriche, più spesso di natura benigna.
  • Aborto. In questo caso, il sintomo è associato a un brusco cambiamento naturale dei livelli ormonali. In questo caso, il grado di gravità dipende inizialmente dal contenuto del livello di ormoni. Non dipendono dall'età gestazionale e dall'età della donna, a volte può verificarsi dolore.

Le ragioni patologiche includono tali malattie che spesso richiedono un trattamento obbligatorio:

  • Neoplasie maligne. In questo caso, la natura del dolore e il grado di gonfiore della ghiandola mammaria dipendono dallo stadio del processo e dal tipo di tumore..
  • Inoltre, la mastopatia agisce come uno dei sintomi di questa condizione. In questo caso, può verificarsi nella prima metà del ciclo, per il quale il dolore non è naturale. L'intensità dipende dalla gravità e dal tipo di processo.

Non sempre, il dolore alla ghiandola mammaria può essere causato da malattie e condizioni fisiologiche..

Si dovrebbero tenere in considerazione anche fattori esterni:

  • Questo è l'uso di droghe, anche ormonali.
  • Biancheria intima non indossata correttamente.
  • Trauma e chirurgia.
  • Situazioni stressanti e altri fattori che influenzano il corpo nel suo insieme.

Segni di gonfiore al seno

Molto spesso, le donne non se ne accorgono all'inizio dello sviluppo del processo e possono dire con precisione il grado di gravità, nonché il tasso di aumento:

  • Il primo segno è considerato un aumento delle dimensioni della ghiandola mammaria. In alcuni casi, può essere assolutamente insignificante, a una donna potrebbe mancare, soprattutto se la ghiandola mammaria è inizialmente grande. Ma in generale, c'è un cambiamento in diverse dimensioni, in alcuni casi fino a due. Ciò porta al fatto che la biancheria intima indossata da una donna le causa disagio e diventa anche stretta..
  • L'inizio del dolore, che può manifestarsi spontaneamente o in base a varie attività fisiche, così come al tocco, allo sfregamento, ecc..
    La donna è particolarmente allarmata dalla comparsa della sindrome del dolore sullo sfondo di assoluta calma o mancanza di contatto con la pelle..
  • Sullo sfondo del gonfiore della ghiandola mammaria, possono comparire vari tipi di secrezione dai capezzoli. La loro natura dipende direttamente dal tipo di patologia. I più comuni sono lo scarico pesante, chiaro o bianco, simile al latte.
  • Oltre ai sintomi locali, una donna molto spesso incontra una violazione del suo benessere generale. È espresso da un cambiamento di umore, nervosismo, pianto. Possono comparire anche debolezza, ridotta attività motoria e lieve dolore all'addome e alla testa.

Cause di gonfiore delle ghiandole mammarie

Non sempre, in caso di gonfiore delle ghiandole mammarie, bisogna aver paura e cercare di identificare qualsiasi malattia.

Normalmente, le ghiandole mammarie possono gonfiarsi a causa del fatto che l'organo è dipendente dall'ormone e quando il livello di progesterone e di estrogeni cambia, si verifica una reazione, accompagnata da gonfiore della ghiandola mammaria.

Queste condizioni includono:

  • Periodo delle mestruazioni
  • Gravidanza
  • Così come i cambiamenti legati all'età. Questo di solito è il periodo della pubertà, quando si forma il seno di una ragazza.

Dolore e gonfiore delle ghiandole mammarie come sintomo di patologia

Se vengono escluse le ragioni fisiologiche del gonfiore delle ghiandole mammarie, è necessario eseguire un esame completo, necessario per escludere gravi problemi nel corpo.

La causa più pericolosa di questa condizione dovrebbe essere considerata il cancro. L'infiammazione non è meno importante, soprattutto se si verifica durante l'allattamento. Non dovremmo dimenticare il dolore che si manifesta sullo sfondo di cambiamenti benigni nella ghiandola mammaria..

Diagnostica

Questo è un intero complesso di misure volte a un esame completo non solo della ghiandola mammaria, ma anche dei sistemi riproduttivo ed endocrino..

Diagnostica:

  • Inizia con una visita da uno specialista, può essere un ginecologo o un mammologo. È necessario che il dottore chiarisca tutti i reclami della donna, così come i dati di anamnesi. È di grande importanza scoprire il tempo di insorgenza del dolore a seconda del ciclo mestruale..
  • Il medico esamina la ghiandola mammaria, la palpazione e l'esame esterno. Dopo questa fase, lo specialista sceglie una serie di misure aggiuntive, oltre al trattamento.

Tutte le attività aggiuntive sono solitamente suddivise in strumentali e di laboratorio.

Metodi diagnostici strumentali

Strumentale include:

  • Mammografia. Metodo basato sui raggi X. È ampiamente utilizzato per diagnosticare patologie mammarie ed è relativamente poco costoso e diffuso. Ma ci sono limitazioni associate all'età e alle condizioni fisiologiche..
  • Metodo di esame ecografico. Ha ricevuto un uso diffuso a causa del fatto che può essere fatto a qualsiasi età, spesso l'esame ecografico viene eseguito su ragazze durante la pubertà, durante la gravidanza, così come in quei casi in cui la mammografia non fornisce una valutazione completa del focus patologico.
  • Il metodo della biopsia è uno degli ultimi e allo stesso tempo diagnosticamente importanti. Il tessuto mammario è in fase di raccolta, il che è sospettoso per gli specialisti. Le cellule derivate dal seno vengono esaminate attentamente.

Metodi diagnostici di laboratorio

I metodi di laboratorio includono:

  • Prelievo di sangue per testare i livelli ormonali. L'analisi clinica generale del sangue non fornisce una valutazione completa del processo patologico. Inoltre, se si sospetta un processo infiammatorio, può giudicare indirettamente la condizione, mentre non esiste una conferma esatta.
  • Dall'intero spettro ormonale, saranno necessari studi sul livello di prolattina, progesterone ed estrogeni. Non è possibile condurre uno studio di tali indicatori allo stesso tempo, ogni ormone viene ceduto in un certo giorno del ciclo mestruale..
  • In alcuni casi, può essere necessaria la ricerca per i marcatori tumorali della ghiandola mammaria, soprattutto se si sospetta o si chiarisce un processo maligno.

Trattamento

La scelta di ulteriori tattiche dipende principalmente dalla causa che ha causato questa sintomatologia. Ma la quantità di fondi utilizzati è piuttosto piccola.

Metodi di trattamento farmacologici

In primo luogo, una classe di farmaci antinfiammatori non steroidei può essere utilizzata per ridurre il dolore..

Non solo sono in grado di ridurre gli impulsi del dolore, ma anche di ridurre la gravità del compartimento e il gonfiore. Da questo gruppo, attualmente, la preferenza è data agli agenti selettivi.

Nel trattamento della mastopatia in diversi periodi di età vengono utilizzati farmaci ormonali. Il principio attivo viene selezionato in base all'età e alla natura del processo.

È preferibile la ricezione ciclica. Inoltre, può essere assunto per via orale o topica..

Gli unguenti a base di ormoni sono stati ampiamente utilizzati, che riducono la gravità dei segni di mastopatia.

Rimedi popolari

Questo metodo di trattamento è stato recentemente di grande importanza, indipendentemente dal fatto che molti agenti sintetici farmaceutici compaiano sul mercato. Sono usati per vari tipi di patologia..

I più comuni tra loro sono:

  • Foglia di cavolo. Questo è un modo economico ed economico per trattare il dolore alla ghiandola mammaria causato da squilibrio ormonale, infiammazione, lattostasi e crepe. Inoltre, con un uso regolare, può ridurre le dimensioni di fibroadenomi e cisti.
  • Massa grattugiata di barbabietola. In questo caso, la radice vegetale mescolata con una piccola quantità di aceto da tavola viene distribuita al centro patologico per diversi giorni. Comprimere aiuta ad alleviare il gonfiore e la gravità del processo infiammatorio.
  • Una pianta così comune come madre e matrigna aiuta a far fronte efficacemente ai sintomi della mastopatia. Per questo, le foglie fresche vengono applicate sulla lesione colpita. Per ottenere l'effetto, a volte è sufficiente un ciclo di cinque procedure.
  • Si raccomanda di ridurre la sindrome del dolore, l'infiammazione, accelerare il trattamento di un fuoco purulento usando un impacco di roccia o sale marino. Per fare questo, è necessario preparare un impacco e lasciarlo sul corpo fino a 5 ore o nel momento in cui si asciuga completamente.

Esistono molti altri metodi di erboristeria ampiamente utilizzati dalle donne..

Capezzoli gonfi

Questo è uno dei segni più comuni con cui le donne vengono a vedere uno specialista. Oltre al gonfiore, in quest'area appare dolore, molto spesso questo è dovuto al fatto che l'area del capezzolo è ben innervata, quindi il dolore a volte può essere semplicemente insopportabile.

Inoltre, la natura può essere diversa, sono permanenti o si verificano periodicamente. Anche il dolore, a seconda della patologia, ci sono lancinanti, acuti, doloranti e di altro tipo.

Va notato alcune delle patologie più comuni in cui compare il gonfiore del capezzolo:

  • Una delle cause più comuni è la gravidanza. È il processo di ristrutturazione del corpo associato ad un aumento del progesterone che provoca, anche nei primissimi giorni e settimane, la ristrutturazione degli organi interni, comprese le ghiandole mammarie. Di conseguenza, iniziano ad aumentare di dimensioni, c'è una formazione a tutti gli effetti dei passaggi lattiferi per la successiva alimentazione del bambino, ecc. Di conseguenza, il dolore al petto scompare gradualmente. Inoltre, oltre al gonfiore e al dolore, si può notare un cambiamento nel colore dell'areola, sarà più scuro del solito.
  • Il motivo successivo del gonfiore dei capezzoli è un cambiamento nei livelli ormonali dovuto all'imminente inizio delle mestruazioni. In questo caso, possono comparire un forte disagio, una maggiore sensibilità del capezzolo gonfio e un dolore tirante in tutta l'area del torace. Se questi sintomi compaiono in una donna senza dipendenza dalle mestruazioni, è necessario eseguire un esame completo per escludere malattie pericolose.
  • Questo gruppo di malattie include molto spesso la mastopatia disormonale, questa condizione accompagnata da una violazione della differenziazione cellulare nella ghiandola mammaria a causa di livelli ormonali in costante cambiamento. Nella maggior parte dei casi, il gonfiore del capezzolo è associato all'avanzamento della crescita dei tessuti alla formazione dei dotti lattiferi.

In alcuni casi, fattori esterni possono essere attribuiti alle cause del gonfiore dei capezzoli in combinazione con dolore e comparsa di secrezione, come:

  • Usare il bucato sintetico.
  • La mancata corrispondenza del reggiseno alla taglia corretta
  • Danni dovuti all'uso di oggetti estranei come graffette, ecc..
  • Allattamento al seno, che è accompagnato da danni sia al capezzolo stesso che agli aloni.
  • Anche l'assunzione di farmaci come i contraccettivi ormonali può causare gonfiore ai capezzoli. Come risultato della loro assunzione, può verificarsi anche una ristrutturazione del background ormonale di una donna e la ghiandola mammaria è soggetta alla loro azione. A volte un sintomo simile si verifica in combinazione con un aumento delle dimensioni del seno, la sua pronunciata compattazione, un leggero rilascio di contenuto bianco e una maggiore sensibilità. In questo caso, lo stile di vita può essere significativamente interrotto, la libido diminuisce, sorgono problemi con i vestiti..
  • Il gonfiore dei capezzoli è possibile anche a causa di cambiamenti fisiologici durante la pubertà, quando si verifica la formazione naturale del tessuto ghiandolare della ghiandola mammaria e lo sviluppo dei dotti lattiferi non corrisponde alla velocità.
  • In rari casi, il gonfiore di un capezzolo può essere associato a gravi malattie infettive o tubercolosi.

Autoesame

Il metodo di autodiagnosi della patologia mammaria è abbastanza rilevante, perché è spesso dopo che una donna è costretta a consultare uno specialista. Inoltre, dopo questa procedura, aumenta la probabilità di rilevare processi patologici nelle prime fasi..

  1. L'autoesame include principalmente un esame esterno. Si consiglia di eseguirlo entro e non oltre 10 giorni dall'inizio delle mestruazioni. Viene controllata la simmetria delle ghiandole. Normalmente, le dimensioni non dovrebbero essere molto diverse, una grande asimmetria può essere un segno di una malattia o di un difetto dello sviluppo.
  2. Inoltre palpa il tessuto in senso orario, garantendo una copertura uniforme dell'intero tessuto, in modo che ogni movimento si sovrapponga a quello precedente..
  3. Dopo di ciò, il capezzolo viene esaminato, è anche necessario palparlo e quindi strizzarlo, se il contenuto è evidenziato, è necessario ricordarne la consistenza e il colore. Normalmente, una piccola quantità di contenuto chiaro può separarsi.

Un segno patologico è l'aspetto di un contenuto sanguinante, simile a pus, di consistenza eterogenea. Sulla superficie del seno, dell'areola e ancor più del capezzolo non dovrebbero esserci ulcerazioni e difetti.

Prevenzione del dolore al petto

Questo è un insieme di misure volte a prevenire l'insorgenza di questi sintomi:

  • Prima di tutto, è, ovviamente, un cambiamento nello stile di vita. È necessario includere nella dieta un'attività fisica moderata, una corretta alimentazione e un sonno sano. Evitare un aumento dell'assunzione di cibo, questo porta ad un aumento della quantità di tessuto adiposo e al drenaggio linfatico compromesso.
  • Dovresti scegliere la biancheria intima giusta, preferibilmente usando materiali naturali, per un reggiseno può essere di cotone. La taglia della biancheria intima dovrebbe adattarsi al tuo petto. Evitare cinghie strette e spallacci, tutti gli elementi di fissaggio devono essere puliti, non scavare nel corpo e creare sensazioni spiacevoli.
  • Durante la pubertà, una ragazza non può perdere peso deliberatamente, questo può portare non solo a interruzioni ormonali, ma anche a una violazione della differenziazione del tessuto mammario.
  • Nel periodo riproduttivo, una donna dovrebbe scegliere una contraccezione adeguata per evitare una gravidanza indesiderata e la sua interruzione. A seguito dell'interruzione della gravidanza, si verifica uno squilibrio ormonale, che porta a un grave squilibrio. Il rischio di sviluppare malattie del seno aumenta.
  • L'assunzione di contraccezione ormonale deve essere iniziata dopo un esame completo per escludere malattie esistenti.
  • Inoltre, è necessario visitare regolarmente uno specialista, non ritardare, per il rilevamento precoce delle condizioni patologiche e l'inizio del trattamento.

Il petto è gonfio e dolorante: qual è il motivo e cosa fare

Il gonfiore e il dolore al seno sono il motivo più comune per visitare un medico. Sfortunatamente, le statistiche sono implacabili e sempre più donne della vecchia generazione si trovano ad affrontare tali manifestazioni. A volte questo è accompagnato da una terribile malattia e, a volte, dai soliti cambiamenti ormonali nel corpo. Ma le giovani donne in età fertile non fanno eccezione. Per qualche ragione, diventano un bersaglio per questo disturbo. Come capire la situazione, cosa causa dolori al petto e quando vedere uno specialista?

Per capire quando il dolore è considerato normale e quando è patologia, è necessario considerare in quali casi può verificarsi il disagio.

A seconda del giorno del ciclo

Lo stato delle ghiandole mammarie è direttamente proporzionale agli ormoni prodotti nelle gonadi e nelle ghiandole tiroidee, l'ipotalamo. Il loro leggero gonfiore durante il periodo mestruale è, in molti casi, una condizione normale, anche se a volte può indicare lo sviluppo di malattie indesiderate.

Prima dell'inizio del ciclo mensile nelle donne, il seno si prepara per una possibile gravidanza e allattamento. I dotti lattiginosi crescono, a causa di ciò, il volume del seno aumenta, compaiono sintomi dolorosi. Se queste manifestazioni non scompaiono dopo la fine del ciclo e si avvertono alcuni sigilli, ciò può indicare il verificarsi di patologie.

Molte donne sono interessate alla domanda: perché le ghiandole mammarie si gonfiano e fanno male. Più della metà delle donne in età fertile sperimenta un certo grado di disagio durante il periodo premestruale. Ma, molto spesso, le donne notano che il petto fa male e si gonfia nella seconda metà del ciclo mestruale e il dolore si fa sentire in entrambe le ghiandole mammarie. In questi casi, c'è un deterioramento delle prestazioni e del benessere. Se l'intensità del dolore aumenta ogni volta, dovresti considerare di visitare un medico e sottoporsi a un esame appropriato..

Alla fine del ciclo, il disagio di solito scompare. Se ciò non accade, si consiglia di effettuare un test di gravidanza. Un test negativo indica la sua assenza. Il gonfiore e la tenerezza del seno sono uno dei segni indiretti della gravidanza, se c'è un ritardo, depressione, mal di testa, è meglio visitare un medico.

Lo scarico dai capezzoli, noduli nel tessuto mammario e altri sintomi simili possono indicare gravi condizioni mediche..

Durante la gravidanza

Durante la gravidanza, così come dopo il parto, una donna ha un aumento del volume del seno. Questo è un processo naturale associato ad un aumento della quantità di ormoni responsabili della sua crescita. Di regola, la temperatura corporea rimane entro 37 gradi durante questo periodo..

Il primo trimestre è caratterizzato dalla comparsa di sensazioni spiacevoli nell'area del torace, dopo l'inizio dell'alimentazione, il gonfiore e il dolore diminuiscono e poi scompaiono completamente.

Dopo il concepimento, una donna può essere disturbata da altri sintomi. Questi sono dolori lombari, un leggero aumento della temperatura. Ma questo non dà motivo di preoccupazione se dopo pochi giorni queste manifestazioni scompaiono..

Bene, se dopo il parto il dolore aumenta ed è accompagnato dal rilascio di liquido dai capezzoli, allora dovresti consultare un medico.

Durante l'allattamento

Un'altra causa fisiologica del gonfiore del seno può essere il periodo postpartum e l'allattamento. Il sistema endocrino prepara il corpo della donna a questo importante periodo, mentre puoi notare che il seno è gonfio e i capezzoli fanno male. Ma questi sintomi successivamente scompaiono da soli..

Sintomi allarmanti: consultare immediatamente un medico

In alcuni casi, si consiglia vivamente di rivolgersi ai servizi di un professionista sanitario qualificato per evitare gravi complicazioni. Ci sono diversi disturbi al seno che non possono essere ritardati. Un'assistenza tempestiva ti salverà da molti problemi. Quali sono queste patologie e quali sono i loro sintomi?

Mastopatia

Questa è una formazione benigna che si verifica a causa di uno squilibrio negli ormoni sessuali femminili. Nello spessore delle ghiandole si formano sigilli, situati in modo caotico. Successivamente, crescono e causano disagio..

  • lieve dolore ai capezzoli, di solito prima di un ciclo
  • scarico insolito sotto forma di gocce torbide che sporgono dalla pressione;
  • rigonfiamento.

Esistono due tipi di mastopatia: diffusa e fibrocistica. Il primo caso è tipico delle ragazze giovani. In questo caso, le ghiandole aumentano in modo uniforme. Nel secondo caso, si osservano formazioni diverse per forma e dimensioni, si formano nodi e cavità.

Per stabilire una diagnosi, dovrai ricorrere agli ultrasuoni. Può anche essere eseguita una biopsia del nodulo per escludere condizioni mammarie più gravi. Per trattare questa malattia vengono utilizzati farmaci ormonali e ricorrono anche all'intervento chirurgico..

Lattostasi e mastite

Di solito, i sintomi della lattostasi si manifestano nelle donne che violano il regime di allattamento al seno durante l'allattamento. In altre parole, possiamo dire che il latte stagnante o una grande quantità nel seno contribuisce allo stiramento delle sezioni terminali. In questi casi ricorrono all'alimentazione o all'espressione forzata del latte..

La mastite è causata dal ristagno del latte e dalla successiva infiammazione dovuta all'esposizione a batteri patogeni. Penetrano nel tessuto mammario attraverso le fessure nell'area del capezzolo.

  • un aumento della temperatura;
  • forte dolore ai capezzoli;
  • dolore intenso e sordo al petto, a volte pulsante;
  • ghiandole gonfie.

Se i sospetti vengono confermati, l'allattamento al seno viene interrotto, viene assicurato un deflusso costante con l'aiuto di un tiralatte. Trattamento farmacologico prescritto volto ad eliminare l'intossicazione del corpo. Gli ascessi risultanti, se presenti, vengono trattati con un intervento chirurgico.

Malattie oncologiche

Sfortunatamente, sorgono a causa dell'atteggiamento frivolo delle donne nei confronti della loro salute. La malattia dello sviluppo si manifesta in vari sintomi esterni, portando a gravi conseguenze..

  • dolore ai capezzoli per molto tempo;
  • un cambiamento nella forma dei capezzoli;
  • un aumento dei linfonodi sotto le ascelle;
  • si trovano grumi o noduli nel petto;
  • la temperatura corporea varia da 37-38 gradi;
  • perdita di appetito, peggioramento della salute, perdita di peso.

Per proteggersi, è necessario essere periodicamente osservati da un mammologo, nonché esaminare in modo indipendente le ghiandole mammarie se il seno è gonfio ei capezzoli sono doloranti, nonché per la presenza di croste indurite su di essi o secrezione.

Altre cause di dolore al petto

Bere molti liquidi

Di norma, il liquido viene trattenuto nell'area delle ghiandole, questo porta a situazioni in cui il torace è gonfio e dolorante. Bere molte bevande che contengono caffeina ha anche un effetto dannoso sulle condizioni di questa zona..

Biancheria intima sbagliata

La biancheria intima troppo stretta, oltre a indossare abiti non della taglia giusta, può provocare dolore e gonfiore al seno.

Stile di vita sedentario e dieta malsana

Mangiare grandi quantità di sale (più di 5 grammi), così come cibi fritti in eccesso, ha un effetto dannoso sulla salute di tutto il corpo.

Se allo stesso tempo una donna non conduce uno stile di vita attivo, presto ciò porterà non solo al fatto che il seno è molto pieno, ma anche ad altre spiacevoli conseguenze.

Disturbi ormonali

La causa del dolore può essere la menopausa nelle donne di età superiore ai 45 anni. L'impulso ormonale e lo squilibrio portano alla comparsa di questi sintomi.

Se necessario, vengono prescritti antidolorifici, si consiglia alle donne di prestare attenzione a una corretta alimentazione e uno stile di vita sano.

Come alleviare il dolore a casa

Esistono diversi metodi di azione preventiva nel caso in cui il torace sia pieno e fa male. Aiutano a prevenire la malattia in una fase precoce, alleviare il gonfiore, lenire e alleviare il dolore..

Fitoterapia

Le medicine possono essere trovate in qualsiasi farmacia. Meglio preferire quelli che contengono ortica, erba di San Giovanni, spago, celidonia, dente di leone, menta. I semi di lino e di soia aiuteranno a ripristinare l'equilibrio ormonale, ma è meglio consultare prima il medico. Le compresse di cavolo, che vengono applicate alla zona dolorosa, aiuteranno anche se la ghiandola mammaria è piena e fa male.

Massaggio

Un modo efficace per alleviare il dolore. Puoi studiare in modo indipendente la tecnica di esecuzione oppure puoi contattare uno specialista.

Doccia e sport a contrasto

Una combinazione di acqua calda e fredda e un esercizio moderato migliorano la circolazione sanguigna..

Ma non dovresti essere troppo zelante: non è consigliabile usare acqua a temperatura estremamente bassa o alta, così come partecipare ad allenamenti estenuanti.

Dieta o diuretici

Se il seno è gonfio, il motivo potrebbe essere la ritenzione di liquidi nel corpo, è necessario prendersi cura di una corretta alimentazione e dell'uso di diuretici.

Elimina le condizioni depressive

Il background emotivo influisce notevolmente sullo stato dell'intero organismo. Per proteggere il seno dalle malattie, è necessario evitare situazioni stressanti, shock e preoccupazioni..

Trattamento da parte di un medico

Se il gonfiore della ghiandola mammaria, così come i sintomi associati, non scompaiono, dovresti cercare l'aiuto di un medico. Viene eseguita la diagnostica, vengono visitati un mammologo e un ginecologo, vengono eseguiti i test. Sulla base dei dati ottenuti, viene prescritto il trattamento.

Il sondaggio comprende anche le seguenti fasi:

  1. Ultrasuoni, oltre alle ghiandole mammarie, si consiglia di controllare gli organi pelvici.
  2. Mammografia.
  3. Analisi del contenuto di ormoni delle ghiandole sessuali nel sangue.

Se la condizione non viene trascurata, vengono prescritti massaggi e medicine naturali.

Un atteggiamento attento alla tua salute e un aiuto tempestivo sono garanti di ottima salute, attività e lunga vita!

video

Scopri cosa fare per alleviare il dolore al seno gonfio in questo video..

Gonfiore delle ghiandole mammarie

Tutti i contenuti di iLive vengono esaminati da esperti medici per garantire che siano il più accurati e concreti possibile.

Abbiamo linee guida rigorose per la selezione delle fonti di informazione e ci colleghiamo solo a siti Web affidabili, istituti di ricerca accademica e, ove possibile, comprovata ricerca medica. Si noti che i numeri tra parentesi ([1], [2], ecc.) Sono collegamenti interattivi a tali studi.

Se ritieni che uno qualsiasi dei nostri contenuti sia inaccurato, obsoleto o altrimenti discutibile, selezionalo e premi Ctrl + Invio.

  • Codice ICD-10
  • Cause
  • Dove ti fa male?
  • Forme
  • Diagnostica
  • Cosa deve essere esaminato?
  • Come esaminare?
  • Trattamento
  • Chi contattare?
  • Prevenzione
  • Previsione

Il gonfiore delle ghiandole mammarie, cioè un aumento del volume delle loro cellule o dello stroma, ha sia un carattere fisiologico che un'eziologia patologica.

Codice ICD-10

Cause di gonfiore delle ghiandole mammarie

Tutti i processi fisiologici che si verificano nel seno sono dovuti alla sintesi di ormoni come estrogeni, progesterone, prolattina dell'ormone luteotropico sintetizzato dalla ghiandola pituitaria, così come altri ormoni steroidei che sono prodotti dall'ipotalamo, dalla ghiandola tiroidea, dalla corteccia surrenale.

Ma se il gonfiore della ghiandola mammaria non è associato al metabolismo naturale degli ormoni, rimane la seconda opzione: la patologia. E ci sono molte versioni del suo sviluppo: dall'eccesso (o mancanza) di colesterolo, che è la "materia prima" per la biosintesi degli ormoni steroidei nelle ghiandole corrispondenti, ai disturbi nel funzionamento di queste ghiandole o alla carenza di enzimi speciali necessari per la steroidogenesi.

Le cause principali del gonfiore del seno, principalmente nelle donne, sono dovute a cambiamenti nel livello degli ormoni sessuali.

Quindi, il gonfiore delle ghiandole mammarie prima delle mestruazioni, che si osserva nella maggior parte delle donne, è causato da una maggiore sintesi e rilascio di estrogeni nel sangue: estradiolo, estriolo ed estrone, nonché progesterone, che sono prodotti dalle ovaie e dalla corteccia surrenale. Il progesterone aumenta il volume delle cellule ghiandolari nella ghiandola mammaria e, grazie all'estradiolo, si formano i tessuti connettivi del seno e aumenta il numero dei dotti lattiferi. Pertanto, c'è gonfiore e dolore al seno prima dell'inizio delle mestruazioni..

Ma il gonfiore delle ghiandole mammarie dopo le mestruazioni è spesso un segno di mastopatia: fibrosa, cistica, fibrocistica, focale o diffusa. Dolore e gonfiore delle ghiandole mammarie con queste neoplasie benigne si verificano a causa della proliferazione del tessuto fibroso (connettivo) del seno, dell'epitelio dei suoi dotti o degli alveoli, nonché della comparsa di formazioni nodulari o pesanti. Potrebbe esserci una maggiore sensibilità e arrossamento della pelle sul torace, nonché secrezione dai capezzoli.

Ad esempio, nelle donne non gravide, sullo sfondo delle irregolarità mestruali, il gonfiore delle ghiandole mammarie può anche essere accompagnato dal rilascio di latte. Questa è la cosiddetta iperprolattinemia: una maggiore sintesi dell'ormone prolattina, la cui causa risiede nella presenza di un tumore (adenoma) della ghiandola pituitaria. Tuttavia, la pratica clinica mostra che questa patologia può essere una conseguenza di una cisti ovarica, cirrosi epatica, ipotiroidismo o tumore al cervello..

Dove ti fa male?

Forme

Gravidanza e menopausa

Il gonfiore delle ghiandole mammarie durante la gravidanza si verifica per ragioni naturali. Secondo il metodo di alimentazione della prole, una persona appartiene ai mammiferi e lo scopo previsto del seno stabilito dalla natura è nutrire i bambini finché non sono in grado di mangiare altro cibo.

Pertanto, questo sintomo durante la gravidanza - un aumento del tessuto ghiandolare che produrrà latte, lo sviluppo di alveoli e dotti escretori - è una preparazione per l'imminente allattamento al seno. Oltre all'estradiolo e al progesterone, in questo processo sono coinvolti estriolo, prolattina e uno speciale ormone sintetizzato dallo strato superficiale del trofoblasto dell'embrione umano, il lattogeno placentare..

Nelle donne oltre l'età fertile, può esserci gonfiore delle ghiandole mammarie durante la menopausa, che è associato ad un aumento del volume dei tessuti adiposi e parzialmente fibrosi in essi, che, di regola, spostano la ghiandola. Si verifica anche sullo sfondo dei cambiamenti nel lavoro del sistema ormonale, inoltre, cardinale.

La componente fisiologica e biochimica dominante dei processi ormonali durante la menopausa è una diminuzione dell'attività ovarica, una forte diminuzione della sintesi di estrogeni da parte delle cellule follicolari e una completa cessazione della produzione di estradiolo. Questo periodo è caratterizzato da cambiamenti significativi nel metabolismo dei lipidi e da un aumento dei livelli di colesterolo totale..

Inoltre, la menopausa non esclude la mastopatia, in cui il seno è ingrandito. Nonostante una significativa diminuzione della produzione di estrogeni da parte delle ovaie, il tessuto adiposo è in grado di depositare estrogeni, che vengono sintetizzati dal testosterone durante la menopausa (la corteccia surrenale continua a produrlo, anche se in quantità molto minori). Questi estrogeni destabilizzano anche il background ormonale, portando a vari processi patologici nel seno..

Gonfiore delle ghiandole mammarie in un bambino e in un adolescente

Il gonfiore delle ghiandole mammarie in un bambino si verifica principalmente per ragioni fisiologiche. Ad esempio, nei neonati (nel primo mese di vita) - il risultato del fatto che gli estrogeni e il progesterone materni entrano nella placenta e finiscono nel sangue del feto, e dopo il parto - nel sangue del bambino.

Questo fenomeno è definito dai pediatri come una "crisi ormonale dei neonati", che si manifesta in media in otto bambini su dieci, ed entrambi i sessi.

Dopo un paio di settimane, il gonfiore delle ghiandole mammarie nei neonati (spesso con secrezione dal capezzolo) passa naturalmente. Ma se si riscontra un aumento che non influisce sulla zona del capezzolo e la temperatura corporea del bambino aumenta, allora c'è un'infiammazione - mastite infantile, che può trasformarsi in purulenta. E poi hai bisogno di antibiotici.

Il gonfiore delle ghiandole mammarie nelle ragazze, che inizia dopo aver raggiunto gli otto o nove anni, è un processo assolutamente normale associato all'inizio della pubertà. Durante questo periodo, il corpo inizia a produrre estrogeni, in particolare l'estrone, responsabile della formazione di caratteristiche sessuali secondarie. La loro crescita avviene gradualmente e continua per tutto il periodo della pubertà..

Se questo sintomo nelle ragazze inizia in età precoce, i medici affermano il fatto della pubertà prematura e, nella maggior parte dei casi, con la completa assenza di altri segni dell'inizio della pubertà. Il bambino dovrebbe essere mostrato a un endocrinologo, poiché tutto parla di patologia ormonale, che può essere associata alla ghiandola pituitaria, all'ipotalamo, alle ghiandole surrenali o alla tiroide.

Va notato che un significativo gonfiore delle ghiandole mammarie negli adolescenti (sia ragazze che ragazzi) è possibile a causa dell'obesità, quando i depositi di grasso sono concentrati nel torace e nel cingolo scapolare..

A proposito, questo sintomo nei ragazzi può essere osservato proprio nell'adolescenza ed è anche dovuto all'ingresso nella pubertà. Secondo la terminologia medica, questa è ginecomastia giovanile o giovanile, la cui causa è una violazione della steroidogenesi nei confronti degli ormoni sessuali femminili.

Il gonfiore delle ghiandole mammarie nei ragazzi adolescenti ha l'aspetto di un leggero aumento dell'area pigmentata intorno ai capezzoli (2-5 cm di diametro) con la loro maggiore sensibilità. Invecchiando, la produzione di ormoni tornerà alla normalità e la ginecomastia scomparirà. E se l'aumento non scompare entro circa uno e mezzo o due anni, il bambino potrebbe avere problemi alla tiroide, al fegato o ai testicoli. Cosa dovrebbe essere determinato esattamente da un endocrinologo pediatrico.

Gonfiore delle ghiandole mammarie negli uomini

La ginecomastia - la crescita del tessuto ghiandolare delle ghiandole mammarie - è anche il risultato di disturbi ormonali nel corpo. In particolare, una diminuzione della produzione di testosterone; sintesi insufficiente di androgeni (ipogonadismo); eccesso di progesterone ed estrogeni con ipercortisolismo (iperfunzione della corteccia surrenale); superamento del tasso di produzione dell'ormone somatotropico da parte della ghiandola pituitaria; aumento dei livelli di ormoni tiroidei (ipertiroidismo), ecc..

Gli esperti associano queste anomalie patologiche nella sfera ormonale sia a caratteristiche geneticamente determinate del sistema endocrino sia a formazioni tumorali di uno degli organi produttori di ormoni: i testicoli, le ghiandole surrenali o la ghiandola pituitaria.

Inoltre, il gonfiore delle ghiandole mammarie negli uomini può verificarsi a causa della cirrosi epatica negli alcolisti, nonché dopo l'uso prolungato di farmaci ormonali contenenti estrogeni e alcuni antidepressivi.

L'obesità gioca un ruolo importante nello sviluppo di questa patologia, in cui c'è la cosiddetta falsa ginecomastia o lipomastia - la crescita del tessuto adiposo del seno in parallelo con la crescita degli accumuli di grasso sottocutaneo in varie aree del tronco.

Diagnostica gonfiore delle ghiandole mammarie

La diagnostica utilizza una serie di metodi per stabilire la vera causa della patologia. Tra loro:

  • esame fisico con palpazione del seno;
  • Radiografia del seno (mammografia);
  • esame ecografico (ecografia) del seno, della tiroide, delle ghiandole surrenali, degli organi pelvici;
  • esami del sangue di laboratorio per il livello degli ormoni (estradiolo, prolattina, testosterone, luteotropina, tireotropina, adrenocorticotropina, ecc.);
  • dosaggio immunoenzimatico;
  • test delle urine (per il contenuto di urea, azoto, creatinina, transaminasi epatiche);
  • TC o RM delle ghiandole surrenali e del cervello.

Con l'inizio delle mestruazioni, visitare un ginecologo dovrebbe essere la regola d'oro per ogni donna. Le ispezioni di routine dovrebbero essere eseguite anche in assenza di reclami particolari.