Le principali cause del dolore rettale

Sensazioni dolorose nella zona rettale (proctalgia) possono verificarsi a qualsiasi età per ragioni completamente diverse, essere acute o croniche. La sindrome del dolore può segnalare non solo gravi danni al retto, ma anche essere il risultato di processi patologici negli organi pelvici o indicare problemi alla colonna vertebrale. L'esatta eziologia della malattia può essere determinata solo da un medico e pertanto, quando compaiono disagio e dolore nel retto, si consiglia di consultare uno specialista il prima possibile e sottoporsi a un esame.

  1. Malattie caratterizzate da dolore rettale
  2. Fessura nell'ano
  3. Paraproctite
  4. Emorroidi
  5. Coccigodinia
  6. Ematoma perianale
  7. Formazione ulcerosa
  8. Prostatite
  9. Ragioni femminili
  10. Durante la gravidanza
  11. Neoplasie
  12. Interpretazione in base alla natura del dolore
  13. Dolore associato all'atto di defecazione
  14. Dolore da sforzo
  15. Dolore notturno
  16. Dolore acuto
  17. Dolore pulsante
  18. Dolore acuto
  19. Forte dolore
  20. Dolore costante
  21. Dolore esplosivo
  22. Tirando i dolori
  23. Diagnostica
  24. Trattamento
  25. Antidolorifici

Malattie caratterizzate da dolore rettale

In medicina, la proctalgia si divide in:

  • sul primario (di origine neurologica);
  • secondario (derivante da danno organico all'intestino).

Le malattie più comuni della seconda categoria includono:

Fessura nell'ano

Questa patologia è un piccolo difetto nella mucosa situata su una delle pareti dell'ano. Può sorgere a causa di:

  • costipazione prolungata;
  • procedure diagnostiche eseguite in modo approssimativo;
  • lesioni alla mucosa da corpi estranei o feci dure;
  • sovratensione durante il parto.

Le crepe nell'ano si trovano spesso nelle persone che praticano il sesso anale, il che contribuisce all'eccessivo allungamento delle pareti rettali e alla ridotta funzione contrattile dello sfintere. La patologia è caratterizzata da dolore acuto lancinante o tagliente.

Paraproctite

Con questa malattia si osserva un'infiammazione purulenta delle ghiandole nel tessuto pararettale, che è accompagnata da:

  • dolori doloranti;
  • una sensazione pulsante nel retto durante e dopo i movimenti intestinali.

Durante l'esame, il medico può brancolare per un'area ispessita nell'ano o nel perineo del paziente. La paraproctite purulenta si verifica più spesso sullo sfondo:

  • fatica cronica;
  • febbre;
  • forti mal di testa.

Emorroidi

Con le emorroidi, una persona sperimenta forti dolori lancinanti che lo perseguitano costantemente - possono:

  • dare all'addome inferiore;
  • intensificare quando si cammina;
  • rispondere nella zona pelvica;
  • si accumulano lentamente quando si è seduti su una superficie dura.

Con la rapida progressione della malattia, questi sintomi sono accompagnati da febbre, sanguinamento dall'ano durante i movimenti intestinali. Le feci possono mostrare strisce di muco denso e prurito e arrossamento nell'area perineale..

La causa del dolore insopportabile può essere il pizzicamento dell'interno, così come la trombosi delle emorroidi esterne.

Coccigodinia

Con questa patologia, una persona avverte un dolore lancinante o doloroso nell'ano mentre è seduta o con un forte bisogno di defecare. Queste sensazioni sono il risultato di una precedente lesione al coccige..

Ematoma perianale

Se la cavità rettale è stata danneggiata (ad esempio, durante il passaggio di feci solide), può verificarsi un ematoma perianale nel sito della lesione. Questa condizione è accompagnata da sensazioni dolorose di diversa localizzazione e intensità..

Formazione ulcerosa

Con una lesione ulcerosa del canale anale, il paziente avverte un dolore pronunciato, accompagnato da una sensazione di presenza di un corpo estraneo nel retto. Questa patologia si sviluppa spesso a causa dell'abuso di cibi nocivi e bevande acide..

Prostatite

L'infiammazione della ghiandola prostatica è spesso accompagnata da specifici dolori di trazione che rispondono all'area rettale. Insieme a questo, l'uomo soffre di febbre e crampi durante la minzione, dopo di che si ha una sensazione di svuotamento incompleto della vescica..

Ragioni femminili

La gravità e il dolore nel retto possono derivare da vari disturbi del sistema riproduttivo femminile. Quindi, in presenza di endometriosi o cisti ovariche, il dolore può irradiarsi:

  • nell'addome inferiore;
  • ano;
  • lombi.

Questo spesso confonde il medico e rende difficile trovare la malattia sottostante..

Durante la gravidanza

Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, molte donne lamentano dolori sordi e lancinanti al retto, pesantezza e stitichezza. Tale disagio è causato dalla pressione del feto in crescita sugli organi vicini, a seguito della quale la peristalsi intestinale si deteriora in modo significativo, il sangue ristagna nella piccola pelvi e questo è irto di vene varicose del retto e sviluppo di emorroidi.

Neoplasie

Se una o più neoplasie di origine benigna o maligna sono presenti nell'intestino, la persona può sperimentare:

  • falsa voglia di defecare;
  • una sensazione della presenza di un corpo estraneo;
  • dolorante o tirante dolore nell'ano.

La crescita del tumore è spesso accompagnata da costipazione prolungata o, al contrario, diarrea, nonché dal rilascio di muco bianco denso con macchie sanguinolente.

Interpretazione in base alla natura del dolore

Spesso è la posizione e la natura del dolore che possono indicare a una persona la possibile causa di questa patologia. All'esame, durante l'assunzione di anamnesi, il medico chiederà sicuramente:

  • quando si verifica dolore (durante il giorno o la notte);
  • in quale posizione (sdraiato, seduto, in piedi);
  • quante volte;
  • che tipo di sensazioni sperimenta il paziente (tirare, pugnalare, tagliare).

A volte questi dati sono sufficienti per fare una diagnosi preliminare, ma per confermarla il paziente dovrà comunque sottoporsi a un esame diagnostico. Di seguito è riportato un elenco di sintomi patologici di varie malattie del retto, in base al quale è possibile fare un'ipotesi sulla natura della malattia esistente. Tuttavia, è importante ricordare che questa informazione non è sufficiente per prescrivere un trattamento, soprattutto a casa..

Dolore associato all'atto di defecazione

Si verifica quando viene violata l'integrità della mucosa dell'ano, che è più spesso osservata:

  • con ragadi anali;
  • lesioni ulcerative dell'intestino inferiore.

Il motivo può anche essere:

  • sfinterite,
  • emorroidi,
  • paraproctite.

Dolore da sforzo

Le sensazioni spiacevoli mentre si cammina sono spesso:

  • sono una manifestazione della fase iniziale delle emorroidi;
  • segnalare la crescita delle neoplasie della poliposi.

Dolore notturno

Il dolore notturno, chiamato anche "proctalgia volante", è causato da un forte spasmo muscolare intorno all'ano. Questo fenomeno è spesso causato da:

  • vari disturbi mentali sullo sfondo di stress sistematico;
  • malattie ginecologiche;
  • problemi alla schiena.

Dolore acuto

Ci sono molte ragioni per questo dolore, le più comuni sono:

  • ragade anale;
  • prolasso rettale;
  • trombosi emorroidaria;
  • ascesso purulento.

Dolore pulsante

La sensazione di pulsazione nel retto può essere associata a:

  • con ascesso periorettale;
  • paraproctite acuta o cronica.

Dolore acuto

Queste sensazioni spesso derivano da:

  • papillite;
  • criptite;
  • varie malattie ginecologiche e urologiche, comprese le malattie a trasmissione sessuale.

Forte dolore

Se una persona è preoccupata per un forte dolore, in cui non può vivere e lavorare normalmente, è necessario consultare urgentemente un medico, poiché questo è un segno sia di una malattia separata che di un intero complesso di malattie, che può essere:

  • paraproctite;
  • emorroidi;
  • prolasso rettale;
  • infezioni intestinali;
  • invasioni elmintiche.

Dolore costante

Il dolore cronico può indicare:

  • per varie violazioni del tratto gastrointestinale;
  • processi infiammatori;
  • crescita di neoplasie nel lume intestinale;
  • pietre fecali e molte altre malattie.

Dolore esplosivo

La sensazione di pienezza è spesso dovuta a:

  • la crescita di un tumore maligno;
  • infiammazione delle emorroidi;
  • la presenza di fibromi uterini di tipo subseroso.

Tirando i dolori

  • La causa proctologica dei dolori di trazione può essere emorroidi, fistole o costipazione.
  • E non proctologico - malattie infiammatorie degli organi pelvici, in cui il dolore si irradia al retto (ad esempio, con prostatite negli uomini o cisti ovarica nelle donne).

Il dolore, indipendentemente dalla sua natura, è un sintomo patologico che indica un malfunzionamento nel corpo. Ogni persona che avverte sensazioni dolorose nel retto deve scartare il falso vincolo, trovare il tempo e sottoporsi a un esame diagnostico, perché alcune deviazioni apparentemente innocue nel benessere possono essere le manifestazioni primarie del cancro.

Diagnostica

Se una persona è preoccupata per il dolore all'ano, è necessario fissare un appuntamento con un proctologo e cercare di descrivere la natura e la localizzazione del dolore nel modo più accurato possibile. Dopo aver raccolto l'anamnesi e l'esame esterno, il proctologo può prescrivere i seguenti tipi di procedure diagnostiche:

  • colonscopia;
  • anoscopia;
  • irrigoscopia;
  • sigmoidoscopia.

Il paziente dovrà anche superare i seguenti test senza fallo:

  • feci per coprogramma;
  • analisi del sangue generale;
  • feci per uova di elminti;
  • striscio per la determinazione della microflora.

In presenza di neoplasie nel lume intestinale, verrà prelevato un piccolo campione di tessuto patologicamente alterato per l'analisi istologica.

Trattamento

Le tattiche di trattamento sono sviluppate da un proctologo sulla base degli indicatori di tutte le procedure e analisi diagnostiche e dipendono in gran parte dalla natura della malattia identificata, dalla presenza di patologie concomitanti.

Se una ragade anale ha causato dolore acuto nell'ano, nel decorso acuto della malattia vengono utilizzati metodi di trattamento conservativi, che includono:

  • bagni terapeutici con diversi oli vegetali;
  • unguenti curativi, creme o supposte;
  • l'uso di lassativi per ridurre al minimo l'effetto delle feci sulla mucosa intestinale.

La forma cronica della ragade anale viene trattata chirurgicamente. Le emorroidi possono essere ridotte nel retto o rimosse, con paraproctite, vengono prescritti antibiotici e per malattie infettive - farmaci antivirali. Pertanto, ogni malattia ha il proprio metodo di trattamento..

Antidolorifici

Si consiglia di assumere antidolorifici solo in concomitanza con il trattamento principale o, se necessario, alleviare la sindrome del dolore poco prima di visitare il medico (se non è possibile fissare un appuntamento nei prossimi giorni). In altri casi, l'uso di analgesici è indesiderabile, poiché non solo non eliminano la causa del dolore, ma lubrificano anche il quadro clinico, che può confondere il medico durante l'assunzione di anamnesi. Gli analgesici da banco possono essere sotto forma di:

  • supposte rettali;
  • unguenti;
  • pillole.

Prima di acquistare gli antidolorifici, è meglio consultare un medico o almeno un farmacista che lavora in una farmacia. È necessario utilizzare i fondi seguendo rigorosamente le istruzioni per l'uso, tenendo conto delle possibili reazioni collaterali.

La maggior parte delle malattie del retto può essere curata, evitando gravi conseguenze per la salute, ma per questo è necessario consultare un proctologo in modo tempestivo, sottoporsi a diagnosi e iniziare immediatamente il trattamento. Altrimenti, malattie trascurate possono portare a cambiamenti irreversibili nel tessuto rettale o persino a malignità di neoplasie benigne.

Perché il retto fa male??

Negli esseri umani, il dolore si verifica in determinate condizioni. Il dolore al retto è spesso una conseguenza dello sviluppo di malattie intestinali, ma può essere una manifestazione di disturbi extraintestinali. Un processo patologico specifico è indicato dalla natura del dolore nel retto, manifestazioni aggiuntive. In ogni caso, quando compare un sintomo, dovresti visitare una struttura medica per diagnosticare una possibile malattia e curarla.

Le principali cause del dolore rettale

Le cause del dolore rettale sono molto diverse. Sono associati allo sviluppo di processi patologici nell'intestino stesso o sorgono a causa di disturbi nel funzionamento degli organi interni, dei sistemi del corpo umano.

Il retto può ferire a causa di patologie intestinali, il loro sviluppo è associato a diversi fattori:

  • ricevere lesioni e le loro conseguenze;
  • lo sviluppo di processi infiammatori;
  • la presenza di ostruzione intestinale;
  • anomalie dello sviluppo;
  • danno organico.

La comparsa di dolore nell'ano provoca spesso la presenza di infiammazione nei genitali del sistema urinario. Nelle donne, il dolore rettale si verifica a causa di endometriosi, annessite, formazione di cisti nell'ovaio, durante la gravidanza o prima delle mestruazioni. Negli uomini, il disagio in quest'area è spesso associato allo sviluppo della prostatite. La comparsa di un sintomo può essere facilitata dalla disfunzione degli organi pelvici, dai processi tumorali.

Il dolore rettale può essere variato. I pazienti lo descrivono come costante, noioso, acuto, tirante, scoppiettante, spasmodico. L'inizio di un sintomo può o non può essere correlato al movimento intestinale. A volte il dolore si osserva solo di notte o non dipende dall'ora del giorno. È utile familiarizzare con i principali prerequisiti e manifestazioni, l'approccio al trattamento delle patologie comuni associate al dolore rettale..

1. Ragade anale

Un piccolo difetto, una violazione della mucosa sotto forma di uno spazio nella parte esterna del canale anale è chiamata ragade anale. La sua comparsa è associata a fattori sfavorevoli: danni meccanici a quest'area, sue lesioni infettive o cause neuro-riflesse. Lo stress fisico, il parto, la tendenza alla stitichezza o alla diarrea spesso provocano patologie.

In presenza di una ragade anale, il paziente può notare i segni principali:

  • dolore nell'ano, nel retto;
  • la comparsa di sanguinamento dall'ano;
  • una sensazione di crampi, prurito, bruciore nella zona anale;
  • dolore acuto che si manifesta nel retto durante e dopo i movimenti intestinali;
  • spasmo dello sfintere anale.

I reclami dei pazienti, un esame medico della zona perianale, la palpazione del retto possono rivelare una ragade anale. Viene eseguita la diagnosi differenziale della malattia. A seconda delle condizioni della persona, del grado di sviluppo della patologia, viene prescritto un trattamento per eliminare crepe, dolore al retto. Vengono utilizzati metodi complessi: farmaci, fisioterapia, chirurgia, dieta speciale, procedure igieniche regolari.

2. Proctalgia

Un dolore acuto e parossistico nel retto e nell'ano, che è in grado di dare al coccige, al perineo, al bacino, sentito nell'addome, può essere un segno di proctalgia. Il dolore provoca spasmi muscolari. Ragioni neurologiche, stress fisico o emotivo significativo, malattie dell'intestino, organi situati nella piccola pelvi, contribuiscono allo sviluppo della proctalgia.

La malattia è solitamente di lunga durata, accompagnata da periodi di esacerbazione e calma. Spesso ci sono dolori notturni nel retto, gli attacchi si osservano durante il giorno, sono di natura crescente. Il dolore intestinale non è associato al movimento intestinale.

Il medico esegue un esame fisico dell'area anale che fa male, palpazione del canale anale. Viene utilizzata la diagnostica strumentale della proctalgia: retromanoscopia, colonscopia, irrigoscopia, ecografia. È necessaria la consultazione di un ginecologo o di un urologo.

Per eliminare il dolore al retto con proctalgia, vengono utilizzate procedure: blocco della novocaina, microclittori con soluzioni anestetiche, fisioterapia (diatermia, fangoterapia, UHF, terapia laser), massaggio terapeutico, passaggio a una corretta alimentazione. Vengono prescritti farmaci sedativi.

3. Paraproctite

Se il dolore si sente sotto, cede al retto: questo sintomo può essere associato allo sviluppo di paroproctite o infiammazione dei tessuti situati intorno a questa parte dell'intestino. Un'infezione provoca un processo patologico e dolore, che penetra nella zona pararettale attraverso le ghiandole anali.

I principali sintomi della malattia, gli esperti includono:

  • lamenta dolore acuto al retto, dolore acuto all'addome, al bacino, all'inguine;
  • c'è un dolore tirante nel retto;
  • dolore, difficoltà nei processi di defecazione e minzione;
  • la formazione di arrossamenti, aree con gonfiore vicino all'ano;
  • trasformazione dell'edema in un sigillo, quindi in un ascesso.

I segni denominati di paraproctite, il dolore sono accompagnati da un aumento della temperatura corporea, i principali segni di intossicazione del corpo sono debolezza, mancanza di appetito, brividi.

Per la diagnosi di patologia sono necessari esami del sangue clinici, esame digitale dell'ano, procedure di retromanoscopia, radiografia, ecografia. Il trattamento chirurgico è prescritto per la maggior parte dei pazienti. L'operazione prevede l'apertura dell'ascesso, la pulizia e l'elaborazione asettica della sua cavità, l'installazione di uno scarico. Quindi viene mostrato che gli antibiotici escludono processi infiammatori ripetuti, dolore.

4. Malattie oncologiche del retto

I processi maligni del retto sono l'aspetto di un tumore dall'epitelio interno. Nel processo di sviluppo del cancro, si osserva un aumento della neoplasia, che riempie il lume interno dell'intestino, lo blocca. Il tumore cresce nei linfonodi e negli organi interni vicini.

I cambiamenti che si verificano nel cancro del retto hanno primi sintomi caratteristici:

  • dolore al retto, all'addome (si verifica durante i movimenti intestinali);
  • la consueta consistenza delle feci cambia, contengono sangue e muco;
  • ci sono segni di ostruzione intestinale, stitichezza persistente;
  • c'è anemia;
  • compaiono segni di intossicazione del corpo;
  • la capacità lavorativa di una persona cambia notevolmente, appare una notevole debolezza, il peso diminuisce.

Per confermare il cancro del retto, è necessario un esame proctologico, prelevando un campione di tessuto per la biopsia, campioni di sangue per la rilevazione di marker tumorali e antigeni. Vengono utilizzate la radiografia, la TC, la scintigrafia, l'irrigografia. Le caratteristiche del trattamento dipendono dallo stadio del processo oncologico. Viene utilizzata la rimozione chirurgica del tumore, parte del retto o la sua resezione completa. Sono prescritti corsi di chemioterapia e radioterapia. Durante il periodo di recupero, è necessaria un'alimentazione speciale, terapia vitaminica, indossare una benda, cambiare la postura del paziente, un aumento graduale della sua attività fisica, eseguire procedure igieniche.

5. Prostatite

Disegnare dolori al retto sono uno dei segni della prostatite. Questa malattia maschile è associata allo sviluppo di un processo infiammatorio nella ghiandola prostatica. L'organo ha una struttura ghiandolare-muscolare, il luogo della sua posizione anatomica è la regione della vescica e del retto. La prostatite è di natura infettiva, è provocata da diversi fattori: vita sessuale instabile o mancanza di essa, ipotermia, infezioni genitali, traumi, diminuzione delle difese immunitarie, scarsa attività fisica, dieta scorretta, cattive abitudini.

Una combinazione di sintomi indica direttamente la presenza di prostatite in un uomo:

  • difficoltà a urinare (l'urina scorre in modo intermittente e lento, anche con un forte desiderio di svuotare la vescica);
  • frequente voglia di visitare il bagno "piccolo";
  • la comparsa di una sensazione di bruciore nel perineo e nell'uretra;
  • la presenza di dolore doloroso nell'addome, nel retto, nel perineo, nell'ano;
  • la comparsa di disturbi sessuali;
  • un cambiamento visibile nelle urine, la presenza di impurità fibrose in esso;
  • cambiamento nelle prestazioni;
  • la comparsa di una sensazione di depressione psicologica, la comparsa di disturbi depressivi.

I principali metodi di diagnosi della prostatite sono: raccolta e analisi dell'anamnesi, esame rettale, esami del sangue, esami delle urine, striscio prelevato dall'uretra. Vengono utilizzati tomografia computerizzata, spermogramma, ultrasuoni (transrettali). Gli obiettivi del complesso trattamento della prostatite sono eliminare le cause della patologia, alleviare la manifestazione dei sintomi e ripristinare la capacità protettiva del corpo. Terapia farmacologica usata, fisioterapia.

6. Cisti ovarica

Diverse malattie ginecologiche possono provocare dolore al retto nelle donne. Una delle cause più comuni è la formazione di una cisti ovarica. Il dolore che si manifesta nel retto nelle donne di notte, durante il giorno, che si diffonde nella parte bassa della schiena può indicare una malattia.

Le cisti ovariche sono neoplasie benigne. È un tumore che ha una gamba; al suo interno si accumula liquido o secrezione. Le irregolarità mestruali, gli squilibri ormonali, la presenza di dipendenze dannose nella vita di una donna diventano le ragioni principali della crescita delle neoplasie nell'ovaio.

I principali sintomi che indicano la presenza di una cisti nell'ovaio, i ginecologi includono:

  • la comparsa di dolore durante i periodi di ovulazione o mestruazione;
  • violazioni del ciclo mestruale, spesso amenorrea o forti emorragie;
  • dolore all'addome durante il rapporto sessuale;
  • la comparsa di problemi con la minzione, la stitichezza, la comparsa di falsi desideri;
  • presenza di nausea, voglia di vomitare, debolezza;
  • un aumento delle aree dell'addome, la sua asimmetria (con dimensioni significative della cisti).

Se ci sono segni, è necessario contattare un ginecologo. Esamina il paziente. Richiede esami del sangue, esami delle urine, diagnostica strumentale (ecografia, risonanza magnetica, TC, laparoscopia). A seconda delle caratteristiche della neoplasia, il medico sceglie un metodo di trattamento: farmaco o chirurgico, combinato.

Quale medico contattare

Con dolore all'ano, è necessaria una visita anticipata a una struttura medica. Le persone spesso hanno difficoltà a scegliere il medico giusto. In questo caso, un primo esame dovrebbe essere fatto da un terapista. Il medico ascolterà i reclami del paziente, condurrà un esame e deciderà sul suo rinvio a specialisti che lavorano nella specializzazione medica:

  • proctologia;
  • ginecologia;
  • chirurgia;
  • urologia;
  • gastroenterologia;
  • neurologia;
  • oncologia;
  • venereologia;
  • malattie infettive.

Altre cause del sintomo

Se il dolore si irradia nel retto o si avverte direttamente nella sua area, è possibile che la persona abbia una delle condizioni patologiche:

  • trombosi emorroidaria, emorroidi;
  • appendicite acuta;
  • sindrome dell'intestino irritabile;
  • elmintiasi;
  • malattie intestinali di natura infettiva o autoimmune;
  • patologia dell'apparato digerente;
  • malattie dei reni, del tratto urinario;
  • infezioni trasmesse attraverso il contatto sessuale;
  • disturbi del sistema nervoso.

Il dolore rettale autoalimentante è proibito. Il trattamento per l'individuazione di malattie che provocano un sintomo è prescritto e monitorato da un medico specialista.

Perché un sintomo è pericoloso da ignorare

Il dolore nella zona rettale non può essere ignorato. Se il sintomo è persistente o si verifica periodicamente, è necessario valutarne la natura, le condizioni di insorgenza, annotare altri cambiamenti nel benessere. Sono le informazioni esatte fornite dal paziente durante la visita alla clinica che aiutano a determinare in anticipo una possibile malattia che causa dolore al retto, a prescrivere le procedure diagnostiche necessarie per confermarlo..

Se il retto fa male e la persona non cerca assistenza medica, c'è un'alta probabilità di un significativo deterioramento della salute. In alcuni casi, il sintomo indica una patologia fatale..

Trovato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Dolore rettale

Il dolore al retto è un sintomo caratterizzato da sensazioni spiacevoli nell'area di questo organo e può essere innescato da malattie gastroenterologiche, proctologiche e traumi all'ano.

Un tale sintomo non ha chiare restrizioni sull'età e sul sesso, quindi è ugualmente diagnosticato sia negli uomini che nelle donne ed è raro durante l'infanzia. La natura del quadro clinico dipenderà da cosa ha causato esattamente la comparsa di un tale sintomo..

Per determinare il motivo per cui c'è dolore al retto in una donna o un uomo, è necessario eseguire una serie di misure diagnostiche: esame fisico, metodi di ricerca di laboratorio e strumentali.

La tattica delle misure terapeutiche dipenderà dalla causa del dolore. In questo caso, solo i metodi di trattamento conservativi non saranno sempre efficaci, è probabile che sarà necessaria un'operazione.

In questo caso è piuttosto difficile fare una prognosi a lungo termine, poiché tutto dipenderà dal fattore sottostante, tuttavia, prima si inizia il trattamento, più è probabile che sia un risultato favorevole..

Eziologia

Se il retto fa male, i motivi possono essere i seguenti:

  • ragade anale e trauma di un altro tipo;
  • malattie infiammatorie del retto;
  • emorroidi;
  • proctologia;
  • formazione benigna o maligna nella zona rettale;
  • infiammazione della ghiandola prostatica: una sensazione dolorosa è presente nell'area del coccige;
  • ulcera rettale;
  • malattie del sistema genito-urinario;
  • patologia del sistema riproduttivo nelle donne;
  • carcinoma rettale;
  • colite ulcerosa aspecifica;
  • Morbo di Crohn.

In alcuni casi, questo sintomo è di natura fisiologica. Quindi, abbastanza spesso il dolore durante le mestruazioni dà alla regione lombare, quindi può diffondersi all'intera cavità addominale.

Classificazione

Per la natura della manifestazione, il dolore può essere:

  • acuto;
  • taglio penetrante;
  • dolorante;
  • crampi.

La durata del dolore può essere continua o parossistica.

Sintomi

Il quadro clinico che accompagnerà questo sintomo dipende da cosa ha causato esattamente il suo aspetto.

Le seguenti condizioni possono essere incluse nel complesso sintomatico collettivo:

  • c'è dolore nel retto dopo l'atto di defecazione;
  • muco, sangue, cibo non digerito possono essere presenti nelle feci;
  • possibile sanguinamento rettale;
  • prurito nell'anello anale;
  • bruciore durante o dopo l'atto di defecazione;
  • disagio nel muscolo gluteo;
  • frequenti attacchi di diarrea - fino a 10-15 volte al giorno, masse fecali di un odore fetido;
  • debolezza, malessere;
  • malessere crescente;
  • dolore addominale, la cui natura e posizione dipenderanno dalla malattia sottostante;
  • nausea e vomito - nella maggior parte dei casi, si verificano dopo aver mangiato;
  • aumento della flatulenza;
  • bruciore di stomaco, cattivo gusto in bocca.

Inoltre, possono essere presenti sintomi di anemia, a seconda della gravità del sanguinamento rettale.

Va notato che nella maggior parte dei casi la natura delle sensazioni dolorose e il quadro clinico nel suo insieme consentono a uno specialista di stabilire la causa del loro aspetto, ma una diagnosi accurata può essere fatta solo eseguendo misure diagnostiche.

Diagnostica

Prima di tutto, il medico esegue un esame fisico del paziente con un esame digitale dell'ano.

Durante l'esame iniziale, il medico dovrebbe:

  • studiare il quadro clinico completo;
  • raccogliere una storia personale e familiare;
  • esaminare la storia medica del paziente;
  • scoprire se il paziente ha assunto farmaci, compresi i rimedi popolari, per eliminare i sintomi.

Sono richiesti i seguenti metodi di ricerca strumentale e di laboratorio:

  • analisi del sangue generale e biochimica;
  • analisi delle feci - per sangue occulto e generale;
  • colonscopia;
  • irrigoscopia;
  • sigmoidoscopia;
  • Ultrasuoni della cavità addominale;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • test per marker tumorali;
  • esame istologico se la causa del dolore è una formazione nel retto.

Sulla base dei risultati degli studi clinici, oltre a tenere conto dei dati stabiliti dal medico durante l'esame iniziale, vengono determinate le tattiche delle misure terapeutiche..

Trattamento

Il corso della terapia di base sarà finalizzato principalmente all'eliminazione del fattore sottostante. Va notato che è tutt'altro che sempre possibile eliminare questo sintomo, o meglio, la causa del suo aspetto, mediante misure conservative. Se l'eziologia è la formazione nel retto o nelle emorroidi, la base della terapia sarà l'intervento operabile seguito da un periodo di riabilitazione.

La parte farmacologica delle misure terapeutiche può essere basata su farmaci quali:

  • supposte e unguenti rettali per eliminare sintomi spiacevoli sotto forma di prurito e bruciore nell'ano;
  • antibatterico;
  • antinfiammatorio non steroideo;
  • sedativi;
  • antispastici;
  • antidolorifici.

Inoltre, sono prescritte misure fisioterapiche:

  • UHF;
  • blocco della novocaina;
  • clisteri di olio detergente con analgesici.

In quasi tutti i casi clinici, viene prescritto anche cibo dietetico.

Il medico determina una tabella dietetica specifica su base individuale, ma ci sono anche diverse raccomandazioni generali:

  • il cibo dovrebbe essere liquido, purea;
  • il cibo dovrebbe essere consumato solo caldo;
  • la cottura migliore è bollire, cuocere a vapore, stufare o cuocere al forno;
  • pasti frazionati, ma frequenti - a intervalli di tempo di almeno due ore, non puoi bere cibo.

Nelle malattie croniche, la dieta dovrebbe essere costante. Su consiglio di un medico, l'elenco degli alimenti consentiti o delle calorie giornaliere può variare..

Ulteriori previsioni dipenderanno solo dal fattore sottostante, ma molto dipenderà anche dal fatto che il trattamento sia stato iniziato in tempo, quali sono gli indicatori generali della salute del paziente.

Prevenzione

Per quanto riguarda le raccomandazioni preventive, qui dovresti aderire ai requisiti generali:

  • vivere uno stile di vita attivo;
  • mangiare correttamente;
  • trattare tempestivamente le malattie gastroenterologiche e proctologiche;
  • se avviene il sesso anale, è imperativo utilizzare lubrificanti speciali e contraccettivi di barriera.

Se hai i sintomi sopra descritti, dovresti cercare assistenza medica e non curarti.

Dolore al retto: cause, malattie, sintomi e caratteristiche del trattamento

L'apparato digerente è uno dei più complessi del corpo umano. Vari organi sono coinvolti nel tritare il cibo, nel pretrattarlo, nel dissolverlo in sostanze nutritive e nello smaltimento dei rifiuti. Ognuno di loro svolge il proprio ruolo in questa catena e, grazie a questo, il processo procede senza intoppi. Ma più complesso è il sistema, più facile è causare discordia nella sua attività e più difficile è trovare le ragioni. Il dolore rettale, ad esempio, può segnalare dozzine di problemi diversi. Proviamo oggi a fare una breve panoramica dei possibili colpevoli di un tale sintomo..

Brevemente sul principale

Il retto è la sezione finale del sistema digerente, che termina con l'apertura escretoria. In effetti, qui non succede più niente. Ciò che il tuo corpo non può assimilare, si forma in un nodulo ed esce, questo è il compito principale di questo segmento dell'intestino.

Ma non sottovalutare la sua importanza, così come la gravità del lavoro svolto. Una dieta scorretta e lo stress sono molto dannosi per il corpo. La stitichezza si verifica, spesso causa la colite. La massa di cibo stessa, soprattutto se secca e compressa, può danneggiare la parete intestinale. Non dimenticare il carico che gli mettiamo addosso con la stitichezza. Di conseguenza, un piccolo problema si trasforma in dozzine di altri. Ma in mezzo a tutto questo devi trovare una ragione.

Il dolore rettale è un sintomo che causa disagio e angoscia. Ma la maggior parte dei pazienti non va dal medico, credendo che loro stessi troveranno una soluzione, o semplicemente imbarazzati nel parlare di un problema così delicato. Ma devi ricordare che il dolore non appare da solo. È il cane da guardia della salute umana. E più è forte, più dichiara con insistenza la necessità di cure. Ma la maggior parte dei disturbi dell'intestino e dell'ano ha davvero bisogno di una terapia tempestiva..

Può verificarsi in una persona sana

Molto spesso, quando chiediamo consiglio alla famiglia o agli amici, ci viene in mente il seguente verdetto: "Sei sano, hai appena mangiato qualcosa, eri nervoso (ecc.)". Cioè, le cause del dolore al retto sono ridotte a una banale intossicazione alimentare. In realtà, questo non è vero. Ci sono solo due opzioni quando il dolore nell'ano non è associato ad alcuna patologia:

  • In alcune persone, si verifica dopo una prolungata seduta quotidiana su una sedia dura. Tipico per chi lavora in ufficio.
  • Spasmo muscolare che si trova vicino all'ano. Ma questa situazione è tipica per la maggior parte solo degli adolescenti (più la persona è anziana, minore è la probabilità). Inoltre, qualsiasi antispasmodico risolverà il problema..

Varietà di dolore

Per comprendere meglio di cosa si tratta, il medico deve raccogliere la massima quantità di informazioni, perché ha bisogno di trovare la vera causa. Il dolore al retto può essere diverso, quindi cerca di parlare allo specialista dei tuoi sentimenti nel modo più completo possibile..

Prima di tutto, il dolore è diviso in acuto e cronico:

  • L'acuto si manifesta all'improvviso ed è molto grave. Ma altrettanto velocemente le sensazioni passano.
  • Il dolore cronico è meno pronunciato, ma preoccupa il paziente per molto tempo.

Inoltre, per natura, le sensazioni possono essere lancinanti, taglienti, tiranti e doloranti. Ciò consente di trarre conclusioni preliminari sul motivo per cui si è verificato il disagio, quali sono le sue cause. Il dolore al retto può indicare una varietà di malattie e tale chiarimento consentirà di fare una diagnosi preliminare anche prima dell'esame strumentale.

Perché si sviluppa il dolore acuto

A volte le persone si lamentano che la sua intensità è molto alta, il viso diventa pallido e il sudore appare sulla fronte. Il dolore acuto può essere un sintomo della ragade anale. Le sensazioni spiacevoli sono localizzate proprio nell'ano. Ciò suggerisce che si è formato un difetto sulle mucose intestinali. Ciò è facilitato dal passaggio di feci dure, stitichezza frequente o, al contrario, diarrea prolungata, trauma da corpi estranei.

Con le crepe, il dolore grave e pronunciato si verifica durante i movimenti intestinali. La mucosa del retto è ricca di terminazioni nervose. Pertanto, il dolore si diffonde anche all'osso sacro, al perineo e ad altri organi pelvici. Allo stesso tempo, ci sono violazioni della minzione o delle mestruazioni, se parliamo di donne.

Se di recente hai avuto dolore rettale dopo un movimento intestinale, consulta il medico. Non gli ci vorrà molto per ottenere la diagnosi corretta. Molto spesso, la patologia viene trattata con varie creme, unguenti o supposte..

Emorroidi

Questa è una delle principali cause del dolore rettale. Spesso le persone confondono ragadi ed emorroidi. In effetti, la loro natura è completamente diversa. Questa patologia è associata ad un aumento delle dimensioni e alla trombosi delle vene emorroidarie, che si trovano in gran numero intorno al retto e all'ano..

Va notato che il dolore in questa malattia non appare immediatamente. Per molto tempo, il paziente è preoccupato per prurito o bruciore. Se non presti attenzione o non agisci, il dolore può unirsi. Allo stesso tempo, durante un movimento intestinale, è possibile vedere gocce di sangue e nelle fasi successive il paziente può rilevare i nodi caduti e regolarli da soli.

Come puoi vedere, i sintomi sono difficili da diagnosticare. È anche necessario determinare la natura del dolore nell'ano. Le ragioni possono essere molte, ma esiste solo una strategia di trattamento efficace. Di solito, se una persona soffre di emorroidi, ha familiarità con le sue manifestazioni. Ma in un momento "perfetto", il dolore può diventare lancinante, pulsante, molto forte. Questa è una delle opzioni per esacerbare le emorroidi, quando si formano coaguli di sangue all'interno di ciascun nodo e il flusso sanguigno è disturbato. In questo caso, il paziente avverte una distensione, come se ci fosse un corpo estraneo nel suo retto..

Un'altra complicazione è la violazione delle emorroidi. Cade e viene ferito nell'anello anale. Di conseguenza, il paziente soffre di forti dolori. Il trattamento dovrebbe essere completo. Di solito viene prescritto un farmaco per migliorare la pervietà delle vene, può essere "Phlebodia" o analoghi. Inoltre, la terapia viene eseguita utilizzando fondi locali.

Proctite acuta

Questo è un processo infiammatorio che si svolge nella mucosa. Manifestato da dolore nell'addome inferiore e nel retto. Può essere pugnalare o tagliare, sparare. È spesso accompagnato da malessere generale e febbre. Quando viene avviato il processo infiammatorio, il paziente può vedere le impurità di sangue e pus durante i movimenti intestinali. In assenza di terapia, la malattia diventa cronica e disturba costantemente la persona con sensazioni spiacevoli.

Si sviluppa come patologia concomitante. Come sapete, gli intestini sono circondati da tessuto adiposo. È altamente suscettibile ai processi patologici. L'infiammazione purulenta del tessuto peri-rettale è chiamata paraproctite. Queste patologie si stanno sviluppando molto rapidamente. Una persona avverte un forte dolore, debolezza, la sua temperatura aumenta. E questo per non parlare del fatto che durante i movimenti intestinali è pronto a urlare.

Questo disturbo viene trattato con antibiotici. La cosa principale è scegliere il corso giusto che agirà direttamente sul patogeno. È imperativo utilizzare antidolorifici, di solito supposte anestetiche. A volte è necessario un intervento chirurgico. Se non trattata, la malattia si protrae. In questo caso, il paziente deve affrontare la formazione di fistole purulente..

Dolore cronico

Maggiore è il disagio, maggiori sono le possibilità che il paziente cerchi aiuto. A questo proposito, questa categoria è più insidiosa. Ci sono dolori nell'addome inferiore, dolore al retto, che per molto tempo non si manifestano in piena forza. I sentimenti sono noiosi, doloranti. Interferiscono con la vita, ma non abbastanza per agire. Pertanto, una persona tira per mesi o addirittura anni. In alcuni casi, questo porta al fatto che un problema banale si trasforma in una tragedia..

Per quali malattie viene dato dolore al retto

Emana camminando, durante i movimenti intestinali e lo sforzo fisico. E a volte fa male o fa così male che è impossibile capire dove si trova il focus. Molto probabilmente, qui non è colpa degli intestini. Gli organi vicini soffrono e le sensazioni vengono trasmesse attraverso le terminazioni nervose all'ano. Ci sono una serie di malattie che devono essere escluse:

  • Prostatite. Questa è un'afflizione esclusivamente maschile. È collegato al fatto che un piccolo organo è infiammato: la prostata, che si trova nelle immediate vicinanze dell'intestino. L'uomo pensa che quando è seduto su una sedia, ci sia una pallina sotto di lui. Inoltre, si notano dolori di trazione. Ma se confronti questi sintomi con la disfunzione sessuale e frequenti viaggi in bagno, puoi fare una diagnosi molto specifica..
  • Appendicite acuta. Di solito tutti sono guidati dal fatto che il dolore dovrebbe essere nella parte giusta. E se no, allora sei fortunato. Ma l'appendice è un'appendice vermiforme, che può anche essere posizionata in modo leggermente diverso. In alcuni casi, con la sua infiammazione, si nota dolore nell'addome inferiore. Anche il dolore rettale non è raro. Pertanto, è meglio non indovinare, ma chiamare un medico. Inoltre, i sintomi sono generalmente forti. Inoltre, possono verificarsi febbre, diarrea e costipazione, nausea e vomito..

Malattie del sistema genito-urinario

Anche la vescica e i reni si trovano nelle immediate vicinanze dell'intestino. Le patologie di questi organi danno sensazioni dolorose e prolungate. Può essere cistite cronica, durante la quale una persona avverte dolore addominale che si irradia nel retto. Ciò include l'urolitiasi, i calcoli nella vescica e i suoi tumori.

Anche le malattie degli organi genitali portano allo sviluppo di sintomi simili. Con la patologia testicolare negli uomini, si osserva spesso dolore nell'addome inferiore. I dolori al retto si uniscono un po 'più tardi. La diagnosi corretta aiuta a fornire ulteriori sintomi. Lo scroto, ad esempio, diventa rosso e gonfio..

Non meno spesso, si osserva disagio nel gentil sesso. Con problemi ginecologici, l'addome inferiore di solito fa male. Rispondendo alla domanda sul motivo per cui c'è dolore al retto nelle donne, è necessario notare cambiamenti ormonali mensili. Qualsiasi stress durante questo periodo è irto di interruzioni, che portano a forti gonfiori e forti dolori. Questo è ancora uno scenario piuttosto innocuo. In effetti, un gran numero di malattie infiammatorie pelviche contribuiscono al dolore nell'intestino e nell'ano. Per fare la diagnosi corretta e prescrivere un trattamento, è necessario essere esaminati da un ginecologo e superare i test necessari.

Dolore all'ano durante la gravidanza

Questo è un argomento separato. Le gestanti spesso si lamentano del dolore al retto. Le cause dei sintomi di questo fenomeno sono state a lungo studiate. L'utero allargato preme sugli organi vicini, inclusi intestino, nervi e vasi sanguigni. Allo stesso tempo, le donne sono preoccupate per la stitichezza periodica, perché le masse fecali non si muovono bene attraverso i passaggi schiacciati. Naturalmente, questo aumenta solo il disagio..

Inoltre, durante il periodo di gravidanza, la forma del bacino, la posizione delle ossa e dei legamenti cambiano in una certa misura. Questo porta a dolore al coccige e all'ano. In questo caso, alla donna viene prescritto un lieve lassativo, sedativo e antispasmodico. Molto spesso, il dolore durante la gravidanza è cronico, ma può anche essere acuto. Anche il loro carattere è diverso. Per la maggior parte, non rappresentano un pericolo per la vita e la salute della madre e del feto. Devi preoccuparti solo se noti sangue durante un movimento intestinale..

Tumore maligno

In effetti, è difficile elencare tutti i tipi di malattie. Ci sono molte ragioni per il dolore rettale. Tra questi, si possono notare, ahimè, e tumori maligni. Di solito danno una sindrome del dolore molto vivida. Ma a volte, per alcuni anni, una persona può provare solo un lieve disagio. In questo caso, puoi scoprire la tua diagnosi completamente per caso, quando ti sottoponi a una visita medica per lavoro..

Ma di regola, man mano che il tumore si sviluppa, l'intensità del dolore aumenta. All'inizio è prurito e bruciore nell'ano e un lieve disagio. Successivamente, si unisce il rilascio di sangue durante i movimenti intestinali. I dolori iniziano a essere permanenti. In futuro, si diffondono nelle aree vicine, coprendo l'intera pancia..

Caratteristiche del trattamento

Come terapia sintomatica per alleviare la condizione, puoi usare:

  • Supposte rettali con anestetici e farmaci antinfiammatori.
  • Creme e unguenti con un effetto simile.
  • Inoltre, devi combattere la stitichezza. Per fare questo, evitare cibi grassi, fritti e piccanti, dare la preferenza a zuppe e cereali frullati, latte acido. La dieta dovrebbe contenere molte verdure, frutta ed erbe..

La consultazione con un proctologo è una misura necessaria, indipendentemente dal tipo di dolore nel retto. Le cause del disagio sono così diverse che è impossibile fare una diagnosi definitiva senza esame. Se il dolore viene somministrato solo all'intestino, il medico stabilirà l'assenza di patologie di questo organo e lo reindirizzerà a un nefrologo, ginecologo, urologo o gastroenterologo. È meglio per una donna incinta iniziare con un consulto con un ginecologo locale.

Quali esami sono necessari

Prima di tutto, il proctologo esaminerà l'ano e il perineo. Per lui, sono importanti indicatori come la presenza o l'assenza di arrossamenti, le condizioni della pelle, la forma dell'ano, le pieghe. Questo è seguito da un esame rettale digitale. Fornisce al medico una grande quantità di informazioni sullo stato dei tessuti, del canale anale, della mucosa, della funzione di chiusura dello sfintere. Successivamente, il paziente esegue un esame del sangue, feci, raschiando microflora e funghi. Ora il medico sarà in grado di fare una diagnosi finale e prescrivere il trattamento necessario.

Dolore al retto

Il dolore rettale è un segnale di una malattia sottostante che non può essere ignorata. Dovresti soprattutto stare in guardia se il dolore rettale si verifica frequentemente. Insieme al dolore, si possono osservare anche altri sintomi, che si esprimono in un difficile svuotamento dell'intestino, sensazioni dolorose nell'addome inferiore, tracce di sangue, muco o pus dall'ano.

Il dolore si manifesta nel retto in modi diversi. I sentimenti dipendono dai tipi di patologia, dal grado del suo sviluppo e dallo stadio del decorso della malattia. A volte le persone si lamentano di come qualcosa preme all'interno dell'ano. Con un'esacerbazione del processo patologico, si avvertono dolori acuti nel retto. Il dolore nel canale posteriore deve essere diagnosticato e trattato con urgenza, poiché un tale sintomo può persino avvisare dello sviluppo di un processo oncologico.

  • Descrizione della malattia
  • Sintomi
  • Diagnostica
  • Trattamento
  • Prevenzione
  • Suggerimenti e trucchi
  • Produzione

Descrizione della malattia

Il dolore al retto ha cause associate al cancro. Questo sintomo si verifica a causa della proliferazione di tumori intestinali ai tessuti vicini, distruggendo i muscoli. Allo stesso tempo, la minzione è disturbata, il ciclo mestruale è disturbato, la cistite scoppia.

Il dolore nel canale posteriore si nota in presenza di crepe. I sintomi peggiorano: dolore all'ano con seduta prolungata, durante lo svuotamento. La pulsazione con lombalgia nell'ano si avverte al mattino e alla sera. Le feci escono con il sangue.

Con la paraproctite, l'addome inferiore fa male e cede all'ano. La sindrome dolorosa è prolungata, contrazione, accompagnata da gonfiore dei canali esterni, arrossamento, febbre. Il dolore del canale anale è osservato nella patologia emorroidaria 2-3-4 stadi di sviluppo. Le emorroidi di un decorso acuto sono notate con dolore dei dossi, movimenti intestinali dolorosi. Quando si svuota l'intestino, fa male anche l'addome inferiore.

Con la patologia ulcerosa, si osserva scoppio, colica acuta, il processo di defecazione viene interrotto, si notano tracce di sangue nelle feci. Con l'infiammazione della prostata, c'è un dolore al retto, il deflusso dell'urina è disturbato.

Nelle donne è possibile il dolore addominale durante l'ovulazione, che si irradia nel retto. Tali sintomi possono essere causati da:

  • una cisti dell'appendice;
  • infiammazione del sistema urinario;
  • endometriosi.

Gravi coliche si verificano durante i giorni critici, accompagnate da dolore lombare. Le donne in posizione affrontano anche spiacevoli sintomi di dolore dovuti a costipazione, attività motoria fetale.

Sintomi

Il dolore nel canale posteriore varia in frequenza e intensità. I sintomi dolorosi sono integrati da altre sensazioni spiacevoli e spiacevoli:

I sintomi delle patologie intestinali sono caratterizzati da dolore acuto, opaco, acuto e pulsante nell'ano che si irradia ad altri organi pelvici. Il dolore addominale durante le mestruazioni dà al retto.

Diagnostica

Il dolore all'ano deve essere diagnosticato per scoprire la causa del suo verificarsi. Ad esempio, a volte il dolore all'ano negli uomini ha cause associate alla prostata. Il dolore acuto delle donne nell'addome inferiore parla di patologie ginecologiche. Inoltre, si avverte dolore nel retto durante le mestruazioni..

L'esame proctologico è necessario quando il dolore acuto si manifesta molto spesso nell'ano. Se il dolore è accompagnato da perdita di sangue, secrezione mucosa e purulenta dall'ano, il proctologo può prescrivere un esame aggiuntivo da parte del chirurgo.

Durante un esame proctologico, il medico chiede al paziente su:

  • specificità di sensazioni di disturbo (dolore acuto e sordo nel retto);
  • il luogo esatto di manifestazione;
  • intensità.

Dopo l'esame, viene eseguito un esame visivo della regione anorettale, la palpazione e la palpazione della cavità addominale, viene prescritto un esame strumentale. La diagnostica strumentale primaria comprende anoscopia, sigmoidoscopia, a volte colonscopia. Inoltre, il paziente deve superare i test.

Sulla base dei risultati delle misure e delle analisi diagnostiche, la diagnosi viene chiarita e viene prescritta una terapia efficace.

Trattamento

Un leggero fastidio nel retto è visto come un sintomo avvertimento del verificarsi di patologia emorroidaria. Il dolore intenso nel canale posteriore avverte dello sviluppo di un decorso acuto della malattia.

Ogni malattia richiede un approccio speciale e l'attuazione di varie misure diagnostiche, da parte di diversi specialisti:

Specialista

  • Dolore sordo al retto - proctologo, urologo.
  • Dolore pulsante nel retto - chirurgo coloproctologo.
  • Dolore che appare nell'addome durante i movimenti intestinali - proctologo, ginecologo.
  • Dolore addominale nell'ano - ginecologo, proctologo.

Per selezionare il tipo corretto di regime di trattamento, il paziente deve essere esaminato e stabilire la causa dei sintomi di disturbo. Se si applica un trattamento sintomatico con l'uso di formulazioni di farmaci anestetici senza rilevare la causa primaria, la malattia peggiorerà e il paziente non si libererà della patologia.

Per eliminare la malattia emorroidaria all'inizio del suo sviluppo (fase 1-2), i proctologi prescrivono preparati topici sotto forma di supposte rettali, unguenti. Tali farmaci riducono la gravità della sindrome. I nodi trattenuti o la massiccia perdita di sangue vengono trattati solo con metodi chirurgici. Nella terza fase delle emorroidi, può essere utilizzato un trattamento minimamente invasivo.

Le ragadi anali sono trattate con supposte antinfiammatorie volte ad alleviare il dolore, cicatrizzare e migliorare la capacità rigenerativa dei tessuti. Ai pazienti vengono inoltre raccomandati farmaci immunomodulanti per rafforzare l'immunità locale. La malattia di Crohn può essere trattata con una dieta progettata per ridurre lo stress sull'organo rettale. Oltre alla dieta, è necessario assumere farmaci glucocorticosteroidi. Il trattamento di reidratazione è necessario perché questa malattia impoverisce il corpo umano.

La prescrizione di un regime terapeutico per eliminare sensazioni fastidiose e talvolta insopportabili nell'ano richiede:

  • trattamento farmacologico;
  • procedure di fisioterapia;
  • sollievo dal dolore.

Se vengono identificati altri processi patologici dell'intestino crasso, del tratto urinario o genitale, viene prescritta la terapia per eliminare la malattia primaria.

Per alleviare sensazioni insopportabili, gli esperti consigliano:

Microclittori terapeutici

  • Fisioterapia - fanghi, agopuntura, UHF.
  • Blocco della novocaina - epidurale-sacrale, perisacrale, retrorettale.
  • Microclysters - olio di olivello spinoso, soluzioni anestetiche.
  • Massaggiare l'organo rettale - alleviare gli spasmi.
  • Terapia di sedazione - farmaci sedativi.

La proctologia primaria è associata a uno stato psicoemotivo compromesso del paziente. La terapia terapeutica è dovuta alla creazione di un ambiente calmo, le situazioni stressanti sono escluse, la depressione viene trattata. I pazienti devono evitare una maggiore emotività, sovraccarico nervoso. Per questo, si consiglia una tecnica psicoterapeutica, il rilassamento.

Alcuni pazienti trattano la nevralgia con l'aiuto di uno psicologo. Oltre alle raccomandazioni mediche, i pazienti dovrebbero seguire una dieta equilibrata per migliorare il funzionamento del sistema digerente..

Prevenzione

Molto spesso, il dolore rettale si verifica quando si è seduti, specialmente se prolungato. Tirare i dolori si verificano nell'ano di impiegati, autisti, traslochi. Pertanto, al fine di prevenirlo, è necessario escludere la seduta prolungata, la posizione eretta, il sollevamento di un carico pesante trattenendo il respiro.

Le misure preventive sono necessarie non solo per quelle persone che hanno già ricevuto una terapia del canale rettale, ma per coloro che hanno una predisposizione alle vene varicose. Anche le donne che stanno per partorire sono a rischio..

Nelle persone con stitichezza cronica si avverte un forte dolore all'ano. Per prevenire i sintomi, è necessario stabilire le feci, mangiare bene, bere molti liquidi e fare esercizi. Una serie di esercizi appositamente selezionati per i muscoli anorettali e pelvici elimina in modo particolarmente efficace problemi e dolori dell'ano nell'ano.

Per prevenire la violazione dell'integrità dell'ano (crepe), vengono utilizzate le stesse misure della loro terapia. Il dolore all'ano dovuto alle crepe è prevenuto da una dieta equilibrata contenente cibi ricchi di fibre. Una dieta dietetica aiuta ad eliminare le feci difficili, le feci molli non danneggiano l'intestino. Devi mangiare in piccole porzioni, ma spesso (pasti frazionati). Ogni porzione di cibo posta in bocca deve essere accuratamente masticata, poiché il cibo scarsamente digerito crea le condizioni per il trauma al canale anorettale. I pazienti sono incoraggiati a muoversi di più. Il nuoto è particolarmente utile..

Gli amanti del sesso anale che soffrono di emorroidi dovrebbero cambiare le loro abitudini di rapporto sessuale. Il sesso anale con le emorroidi è proibito. Perché l'ano fa costantemente male con le mestruazioni? Molte donne affrontano questo fenomeno. Ciò è dovuto alla contrazione uterina. Questa situazione non richiede trattamento, il sintomo scompare da solo dopo 2-3 giorni..

Suggerimenti e trucchi

Quando l'ano dà fastidio durante i movimenti intestinali, fa male anche il basso addome. Per alleviare i sintomi fastidiosi, i medici raccomandano l'uso di alcuni rimedi popolari. Ciò è particolarmente necessario quando è impossibile visitare un medico. Il dolore che si irradia all'ano del retto viene trattato con clisteri, bagni, alimentazione equilibrata, cambiamento dell'atteggiamento nei confronti dello stile di vita.

Sessioni in bagni sedentari: i dolori lancinanti e le crepe nell'ano vengono rimossi mediante procedure sedentarie in un bacino. Per preparare una soluzione lenitiva, viene utilizzato il permanganato di potassio (composizione disinfettante). Le sessioni si tengono prima di andare a letto, l'acqua per le procedure non deve essere fredda (38 gradi è ottimale). La procedura viene eseguita per un quarto d'ora. Alcuni pazienti alleviano il disagio con acqua naturale (composizione leggermente calda). I bagni caldi eliminano gli spasmi. Tale trattamento può essere effettuato secondo necessità..

Clistere: se fa male nell'addome inferiore e dà nell'ano, i clisteri di olivello spinoso aiuteranno. Buoni risultati del trattamento sintomatico sono mostrati da microclittori con brodo di camomilla. La soluzione preparata viene introdotta nel canale anorettale utilizzando una siringa di gomma (50 ml). È meglio fare le sessioni prima di andare a letto. Tipicamente, questo trattamento viene effettuato per 14 giorni..

Se il dolore che si irradia all'ano del retto è associato a costipazione, i proctologi consigliano di fare clisteri con olio di girasole. Per preparare un clistere indebolente, è necessario diluire 100 ml di olio di girasole in un bicchiere con acqua bollita raffreddata. Per le procedure, viene preso un prodotto pastorizzato. Il clistere deve essere posizionato un quarto d'ora prima dello svuotamento..

Nutrizione equilibrata: il dolore all'ano si verifica durante le mestruazioni. Puoi lenire il disagio con la giusta dieta o antidolorifici, poiché le mestruazioni sono regolari, non è consigliabile usare frequentemente farmaci. Con le mestruazioni, spesso emana nell'ano - questo non è considerato un fenomeno patologico che richiede un trattamento.

Il cibo dietetico aiuta a far fronte alla stitichezza e migliora anche il funzionamento del tratto digestivo. Nonostante l'uso di una terapia efficace per eliminare i segni di disturbo nel canale anorettale, non sarà possibile far fronte al fenomeno patologico senza una dieta. Supposte e unguenti eliminano temporaneamente i sintomi, ma se le feci non sono morbide, la terapia non sarà efficace. Le feci dure contribuiscono al trauma intestinale, questo è dovuto alla più forte tensione dello sfintere, che porta ad una rottura ancora maggiore del tessuto del canale anale.

La razione alimentare è selezionata dal proctologo su base individuale. Poiché gli alimenti influenzano gli organismi umani in modi diversi. Ciò è dovuto alle caratteristiche personali del corpo. Pertanto, i proctologi considerano le regole principali da rimuovere dal solito menu piatti fritti, grassi, affumicati, in salamoia, dolci e piccanti.

La preferenza dovrebbe essere data agli alimenti vegetali ricchi di fibre. Ciò significa che è necessario consumare ogni giorno grandi quantità di frutta e verdura. I cibi grassi sono esclusi dai piatti di carne. I proctologi consentono ai pazienti di mangiare pollo o vitello giovane.

I proctologi hanno il loro atteggiamento nei confronti dell'uso dei prodotti da forno. I pazienti non sono autorizzati a mangiare pane bianco; sono ammessi crusca o pane di cereali. È meglio rifiutare bevande alcoliche e caffè forte..

Se il lavoro è associato a una permanenza costante sul posto di lavoro in posizione seduta, è necessario proteggersi con esercizi terapeutici dell'ano. Per questo, è necessario staccarsi periodicamente dal posto di lavoro e spremere / sbloccare con l'ano. È utile camminare, accovacciarsi, marciare sul posto con le ginocchia alte. I proctologi raccomandano anche di rafforzare il sistema immunitario: bere l'infuso di rosa canina, lavare l'ano con acqua fredda, eseguire l'igiene dopo ogni evacuazione.

Produzione

Il dolore all'addome che si irradia costantemente al retto richiede un esame delle condizioni degli organi pelvici e dell'intestino crasso. Se si osserva dolore all'ano prima delle mestruazioni, è necessario sottoporsi a un esame ginecologico, parlando al medico del sintomo inquietante. Durante l'esame e la nomina di misure diagnostiche, il ginecologo terrà conto del sintomo doloroso per scoprire la causa del suo verificarsi.

Un forte dolore insopportabile nell'addome inferiore avverte di un'esacerbazione del processo che è iniziato nell'intestino, negli organi pelvici o genitali. In alcuni casi, i pazienti non possono eliminare la sindrome con la terapia sintomatica, devono ricorrere al trattamento chirurgico.

A volte il dolore all'ano si verifica durante la notte. I sintomi notturni indicano proctologia. Tali inconvenienti si trovano sullo sfondo di stress, maggiore emotività. Il sintomo notturno dura circa mezz'ora. Sullo sfondo del dolore, i pazienti si sentono esausti, coperti di sudore freddo, soffrono di insonnia. Quando la sindrome notturna si verifica frequentemente, è necessario l'aiuto di un terapista..

Ragazze, ciao) Una domanda a coloro che hanno avuto la nausea mattutina e che hanno avuto ritardi in background. Prima di questi 3 cicli ho visto il dyufaston, il ciclo era accurato, e ora il primo ciclo al mattino e già 11 DZ, ma non ci sono mestruazioni!