I seni crescono a passi da gigante - quando non è felice?

Diamo il benvenuto al sito a tutti i lettori abituali e ai nuovi ospiti del nostro sito. Molto spesso, le donne cercano di ottenere un aumento del seno, eseguire tutti i tipi di trucchi e subire un intervento chirurgico. Ma si scopre che ci sono casi in cui un aumento delle ghiandole mammarie porta solo dolore. Ne parleremo oggi..

Crescita del seno che non è felice

Se non hai fatto sforzi per aumentare il seno e hai il seno ingrossato e il dolore, è improbabile che ti piaccia. È vero, non tutti i disagi sono segno di una grave malattia che richiede l'intervento di medici. In questo caso, viene considerato un importante criterio diagnostico:

  • la frequenza del dolore e l'aumento;
  • simmetria del processo (se un seno è aumentato, questo è un motivo per visitare un mammologo);
  • la presenza di sintomi aggiuntivi: secrezione dai capezzoli, manifestazioni cutanee (eruzione cutanea, iperemia, gonfiore), ingrossamento addominale, febbre, disturbi generali, ecc.;
  • storia del recente aborto;
  • aumento di peso.

Se la ghiandola mammaria si ingrandisce sullo sfondo del completo benessere al di fuori del periodo delle mestruazioni, della gravidanza e dell'allattamento, i cambiamenti di peso, allora vale la pena preoccuparsi. Molto probabilmente, la causa è patologica. Se i cambiamenti sono associati ai processi naturali del corpo femminile, sono fisiologici. Sebbene il forte dolore al petto durante le mestruazioni sia ancora una violazione.

Cause fisiologiche

Ci sono alcuni di questi motivi:

  • pubertà nelle ragazze;
  • le mestruazioni;
  • gravidanza;
  • nascita recente;
  • aborto recente.

Hai 11-13 anni, i tuoi capezzoli diventano doloranti, aumentano la loro sensibilità, aumentano e fanno male al seno? Stai crescendo. Il tuo tessuto mammario si forma in un seducente seno femminile.

Hai voglia di piangere o sei infastidito? Vuoi dei cioccolatini? Hai notato un leggero aumento ciclico delle dimensioni del seno, fa un po 'male, la sensibilità dei capezzoli è aumentata? Dai un'occhiata al calendario, probabilmente sarai presto soddisfatto del tuo periodo..

Se hai un ritardo nel ciclo, le tue ghiandole sono gonfie, i tuoi capezzoli sono doloranti, i problemi di flatulenza e il tuo basso addome fanno male, potresti essere incinta. Fai solo un test. Se sei incinta, i capezzoli sono irritati dal reggiseno e il seno non è aumentato: questo non è motivo di panico. Tali cambiamenti sono individuali. Certo, se i test e gli ultrasuoni sono normali.

Hai partorito di recente e stai allattando il tuo bambino. Di tanto in tanto, più volte al giorno, le ghiandole si gonfiano, appare un forte dolore, soprattutto dopo aver bevuto il tè caldo. Bene, hai incontrato le "maree" del latte.

Se rimani incinta e hai abortito di recente, non sorprenderti se il tuo seno è pieno e i tuoi capezzoli fanno male. Dopo il concepimento, gli ormoni iniziarono a essere prodotti rapidamente e attivamente, preparando il corpo per sopportare e dare alla luce un bambino. Il processo si attenuerà, ma il disagio potrebbe disturbarti per diversi giorni.

In tutti i casi, il disagio è spiegato dalle normali fluttuazioni dello sfondo ormonale nel corpo femminile, la correzione non è richiesta.

A volte il seno può far male nelle donne che hanno iniziato a volare attivamente. Allo stesso tempo, può crescere un po 'e appare anche una debole scarica trasparente dal capezzolo. In questo caso, hai "piombato" la prolattina. Per ogni evenienza, consulta un ginecologo.

Cause patologiche

Le ragioni di questa natura sono varie e ce ne sono molte, dai processi infiammatori locali a gravi disturbi nel lavoro dell'intero organismo. I principali sono:

  • PMS con mastodinia (dolore al petto);
  • mastopatia con mastalgia;
  • processo infiammatorio nella ghiandola (mastite, ascesso);
  • crescita di neoplasie maligne.

Se prima delle mestruazioni c'è mal di testa, gonfiore delle ghiandole mammarie, nausea, la digestione è disturbata (stitichezza o diarrea), si sviluppa disbiosi, frequenza cardiaca e dolori articolari. Inoltre, la pancia è aumentata, c'è dolore sotto o hai perso conoscenza - puoi dire; "Ciao PMS".

Molte donne durante questo periodo bevono analgesici, antispastici e aspettano che il disagio cessi. Ma sarebbe meglio consultare un medico, controllare il background ormonale e, se necessario, effettuare un trattamento. La sindrome premestruale è un segno di squilibrio ormonale. Può svilupparsi sullo sfondo di mancanza di sonno, superlavoro (nervoso e fisico), ma potrebbero esserci altri fattori alla base della condizione dolorosa..

La patologia più comune delle ghiandole mammarie è la mastopatia. Questa malattia è caratterizzata dalla comparsa di noduli nella zona del seno. Allo stesso tempo, il torace spesso non fa male e il disagio appare solo nella 2a fase del ciclo. Ma la malattia fibrocistica può verificarsi con grave mastalgia..

Perché la ghiandola è arrossata, gonfia e dolorosa? Senti un malessere generale, la temperatura corporea è aumentata? Forse la mastite si sta sviluppando o si è già formato un ascesso.

Se un seno è cambiato, compaiono deformità, scolorimento della pelle, secrezione sanguinolenta o purulenta dal capezzolo: questi non sono buoni segni e possono indicare il cancro. Inoltre, nel caso dei tumori maligni, il ferro è molto doloroso solo nella fase finale del processo oncologico, durante il periodo di decadimento del tumore.

Pertanto, gli autoesami e una visita tempestiva da un medico sono molto importanti se vengono rilevati cambiamenti (foche, secrezione dal capezzolo, edema dei linfonodi regionali).

Cosa fare con la mastalgia?

Consulta un mammologo e un ginecologo. Ti manderà a fare un esame, farai il test per controllare il background ormonale. Sottoponiti a un'ecografia o una mammografia. Se non c'è motivo di preoccuparsi, calmati. Se hai bisogno di cure, eseguilo nella prima fase dello sviluppo della malattia.

Su questo diciamo addio ai nuovi articoli. Condividi le informazioni con i tuoi amici tramite i social network. Stiamo aspettando i tuoi amici e te sul nostro sito.

Perché le ghiandole mammarie fanno male nelle donne

Molti rappresentanti della bella metà dell'umanità hanno affrontato l'insorgenza di sintomi di dolore al petto. Pertanto, la domanda è così spesso incontrata perché le ghiandole mammarie fanno male nelle donne. Ci sono molte ragioni per questo. Molti di loro non sono associati a problemi patologici e non rappresentano alcuna minaccia per la vita e la salute. Ma altrettanto spesso, i dolori sono causati da malattie gravi che, senza un trattamento tempestivo, portano a condizioni gravi..

Perché le ghiandole mammarie fanno male - ragioni

Molto spesso, la sindrome si osserva nelle donne a causa di disturbi ormonali. A volte un tale fallimento può essere fisiologico, ma più spesso è associato a una varietà di malattie..

Norma

Il dolore al seno causato naturalmente si verifica spesso dopo l'ovulazione. Il ciclo mestruale è associato a fluttuazioni della quantità di vari ormoni sessuali nel corpo di una donna. La preparazione per una possibile gravidanza inizia dopo l'ovulazione..

La norma è un moderato dolore al petto, che dura 2-3 giorni. In determinate circostanze, a causa delle caratteristiche individuali del corpo femminile, il disagio è intenso e prolungato. In una tale situazione, si consiglia di sottoporsi a diagnosi per escludere la presenza di malattie e altre condizioni patologiche..

Il dolore al seno nel primo trimestre di gravidanza è considerato normale. Possono apparire e scomparire, a volte persistono a lungo. Il dolore è accompagnato da una sensazione di gonfiore al petto. Le manifestazioni descritte sono associate al fatto che inizia la preparazione del corpo femminile per l'alimentazione del bambino..

Il dolore durante la menopausa è associato a processi fisiologici. È anche causato da disturbi ormonali. Di norma, queste sensazioni sono di breve durata, a volte sono acute, ma più spesso sono di bassa intensità. Inoltre, ci sono cambiamenti nella forma e nelle dimensioni delle ghiandole mammarie.

Patologia

Il dolore toracico non ciclico è sempre considerato un disturbo e si manifesta:

  • In presenza di neoplasie maligne e benigne.
  • Con le cisti.
  • Dopo infortuni e operazioni.
  • Durante l'assunzione di vari farmaci.

Cosa è indicato dal dolore in una ghiandola mammaria

Il dolore da un lato solleva sempre sospetti sullo sviluppo della malattia. Pertanto, è necessaria una diagnosi urgente.

La malattia più comune che causa disagio è la mastite. La causa della malattia è l'infezione. La mastite si sviluppa più spesso nel periodo postpartum. Provoca il problema del ristagno del latte, che causa infiammazione.

Ma la mastite non è sempre associata al parto. Può essere causato da malattie infettive croniche che indeboliscono il sistema immunitario.

Un'altra patologia comune che causa problemi al seno sinistro o destro è la mastopatia. È caratterizzato dallo sviluppo di neoplasie benigne nelle strutture ghiandolari. L'inizio del dolore è associato alla compressione dei tessuti, a cui reagiscono le terminazioni nervose situate qui. Spesso il dolore si irradia al braccio e all'ascella. A volte è insopportabile. La mastopatia è associata a uno squilibrio degli ormoni nel corpo.

Molto spesso, sullo sfondo di disturbi ormonali, appare il fibroadenoma al seno. È un tumore benigno formato da tessuto ghiandolare e connettivo. Questa neoplasia reagisce ai cambiamenti nel background ormonale, quindi può diminuire in modo significativo prima delle mestruazioni. Se il medico consiglia un'operazione chirurgica, allora devi assolutamente accettarlo..

Patologia pericolosa per la vita - cancro. Dovresti sapere che nella fase iniziale, un tumore maligno non si manifesta come doloroso, ma man mano che cresce, inizia a spremere le terminazioni nervose, che inizialmente causa un lieve disagio e successivamente un dolore intollerabile.

La natura del dolore e la loro relazione con alcune malattie

Durante l'esame iniziale, il medico è interessato alla natura del dolore. Una descrizione dettagliata dei sentimenti del paziente lo aiuta a determinare il motivo per cui il seno fa male.

Dolore lancinante

I dolori di cucitura nella ghiandola mammaria non hanno sempre una causa patologica. Possono verificarsi sullo sfondo di uno stato premestruale. Inoltre, questo segno indica la presenza di ferite lievi e lesioni che spesso si verificano, ad esempio, durante l'alimentazione di un bambino.

Il dolore lancinante periodico accompagna il periodo di gestazione. Indica che si verificano cambiamenti nelle strutture dei tessuti causati dalla preparazione per l'alimentazione del bambino. Questo tipo di disagio si avverte fin dai primi giorni di allattamento, e anche questo è normale, in quanto indica l'aspetto del latte.

Ma, oltre a questo, ci sono cause patologiche di formicolio:

  • Problemi cardiovascolari.
  • Patologie della colonna vertebrale.
  • Nevralgia intercostale.

Dolore e bruciore

Con alcune caratteristiche del corpo femminile, si verifica una sensazione di bruciore alla fine del ciclo mestruale. In genere, il disagio scompare dopo l'ovulazione. Un ulteriore sintomo è un aumento del volume delle ghiandole mammarie e una sensazione di pienezza dall'interno.

Durante la gravidanza compare anche una sensazione di bruciore. Ciò è dovuto a cambiamenti su larga scala nei livelli ormonali. Allo stesso tempo, si osservano nausea, irritabilità e sonnolenza. È considerato normale se il disagio scompare alla fine del primo trimestre, ma a volte persiste fino al parto.

Una sensazione di bruciore al seno durante l'allattamento è considerata una complicanza, quindi si consiglia di consultare immediatamente un medico. Tali sensazioni sono causate da danni ai capezzoli, che aumenta il rischio di infezione, motivo per cui si sviluppa spesso la mastite.

I cambiamenti ormonali si verificano anche durante la menopausa, provocando una sensazione di bruciore nella zona del torace. Nonostante il processo sia considerato fisiologico, a volte si osserva inoltre un aumento della temperatura.

Dolore fastidioso

Un disturbo ormonale di solito porta alla comparsa di dolori tiranti. Questo accompagna il disagio ciclico durante il ciclo mestruale. I dolori alla trazione vengono mantenuti in questo caso per un breve periodo e scompaiono da soli..

Con alcune malattie, il problema è presente da molto tempo. Il dolore aumenta con la palpazione e lo sforzo fisico. Segni minacciosi: gonfiore, secrezione dal capezzolo, febbre, debolezza. Tutti questi sintomi indicano mastite, neoplasie o mastopatia. Ciò richiede cure mediche, altrimenti aumenta il rischio di complicanze..

È un dolore sordo

Le sensazioni dolorose sono un sintomo piuttosto minaccioso. Accompagna molte patologie pericolose. Una sindrome di questa natura indica mastopatia. Il disagio di solito peggiora alla fine del ciclo mestruale..

La sindrome dolorante si osserva con la lattostasi (ristagno del latte nel seno durante l'allattamento). Ciò accade quando il bambino non viene nutrito correttamente. In situazioni difficili, la temperatura corporea aumenta. È necessario adottare misure per escludere complicazioni.

Inoltre, un carattere piagnucoloso indica infiammazione o lo sviluppo di una neoplasia benigna..

I dolori accompagnano:

  • Trauma.
  • Operazioni chirurgiche.

Forte dolore

Un forte dolore alle ghiandole mammarie, nella maggior parte dei casi, è considerato una manifestazione patologica. In questo caso, è necessaria la diagnostica.

Il seno nelle donne fa male quando i tessuti sono feriti. Questo fenomeno è osservato raramente, ma, tuttavia, dovresti sapere che abrasioni e contusioni dopo vari incidenti compaiono dopo un certo tempo. In presenza di un ematoma, è necessario prendere misure per escludere lo sviluppo del processo infiammatorio. In caso contrario, potrebbe verificarsi la degenerazione dei tessuti, che è molto pericolosa..

Il forte dolore è caratteristico dei processi infiammatori dopo il posizionamento dell'impianto. Questo indica la compressione delle terminazioni nervose. Per escludere complicazioni, viene mostrato di consultare un medico.

Se si verifica un forte dolore durante l'alimentazione di un bambino, molto probabilmente si sta verificando una mastite. Inoltre, c'è una sensazione di distensione del torace, c'è un sigillo nei tessuti. In questo caso, è indicata l'assistenza medica urgente..

Una complicanza piuttosto rara della mastite è un ascesso. Questa patologia si distingue come una malattia separata. È caratterizzato da dolore acuto, difficilmente tollerabile. In questo caso, si forma un ascesso nel tessuto mammario. Il trattamento viene effettuato solo con intervento chirurgico urgente.

Perché le ghiandole mammarie fanno male, ma non le mestruazioni

Se le mestruazioni iniziano un paio di giorni dopo, ma non c'è disagio, di regola, le donne non prestano attenzione. Ma, quando il dolore al petto persiste e le mestruazioni non si verificano, immediatamente ci sono preoccupazioni per lo stato del corpo.

La prima ragione è che si è verificato il concepimento e la gravidanza. Ciò è solitamente confermato da un forte gonfiore delle ghiandole mammarie e da un aumento della sensibilità dei capezzoli. Un test di gravidanza conferma o confuta tali ipotesi con elevata affidabilità. Ma se è negativo, si consiglia di ripeterlo in un paio di giorni o di essere testato per la gonadotropina corionica.

Quando la gravidanza non è confermata, i motivi dell'assenza di mestruazioni sono patologici.

Un ritardo nelle mestruazioni si verifica con lo sviluppo delle seguenti patologie:

  • Squilibrio ormonale.
  • Gravidanza extrauterina.
  • Mastopatia causata da squilibrio ormonale.

Per qualche tempo, il disagio al petto persiste e le mestruazioni non si verificano con la menopausa. Anche il cambiamento climatico provoca il problema. Ciò accade particolarmente spesso con le donne meteorologiche quando si cambia il fuso orario. Quando torni a condizioni familiari, il ciclo mestruale viene ripristinato, le condizioni generali del corpo tornano alla normalità.

Le seguenti gravi patologie possono portare a un ritardo delle mestruazioni e del dolore:

  • Ovaio policistico.
  • Malattie oncologiche.
  • Malattie infettive e infiammatorie del sistema riproduttivo.
  • Malattie veneree.

Come alleviare i sintomi del dolore

Un forte dolore al petto può essere alleviato con vari metodi popolari. Ad esempio, una foglia di cavolo risulta essere efficace, che viene prerivestita di miele e applicata al petto di notte. Un impacco così naturale può eliminare rapidamente il dolore intenso..

Anche i decotti alle erbe con effetti antinfiammatori e analgesici aiutano bene. Questi includono camomilla, farfara, calendula, tiglio, achillea. Bisogna fare attenzione quando si usa la medicina tradizionale, poiché molte erbe possono causare reazioni allergiche. Inoltre, non è possibile ricorrere a trattamenti a base di erbe quando non si ha la certezza che non ci sia gravidanza. Ciò è dovuto al fatto che alcune formulazioni possono provocare un aborto involontario..

Si consiglia di rivedere la dieta. È necessario rimuovere piatti speziati e piccanti, è necessario arricchire il menu con frutta, verdura ed erbe.

Quando hai urgente bisogno di vedere un medico

Urgentemente, dovresti consultare un medico se si verifica un forte dolore nelle ghiandole mammarie che persistono a lungo. È particolarmente pericoloso se, in questo contesto, sono stati trovati sigilli o noduli nel torace durante l'autodiagnosi. Un altro sintomo minaccioso è la secrezione dal capezzolo..

Un'urgente necessità di sottoporsi a un esame quando compaiono le seguenti modifiche:

  • asimmetria del busto. Ad esempio, un seno è diventato più grande dell'altro o c'è stato un cambiamento nella sua forma;
  • alterazione del capezzolo. Ad esempio, ha acquisito un colore diverso o è coinvolto. Lo scarico strano dovrebbe essere allertato, specialmente con un odore sgradevole e con impurità di pus;
  • dolore quando si premono o si toccano i capezzoli, che viene tenuto a lungo;
  • la pelle del petto è indurita, desquamata, arrossata o rugosa.

Perché mi duole il petto? Noduli al seno e altri 5 sintomi

Perché l'ecografia al seno e altri modi per prevenire il cancro al seno

La donna moderna, purtroppo, ha molti fattori di rischio per lo sviluppo di malattie del seno. Quali sono i sintomi nell'area della ghiandola mammaria a cui è importante prestare attenzione, qual è l'indicazione del dolore al petto e quali sono le misure per la prevenzione del cancro al seno, afferma l'ostetrico-ginecologo della clinica "Bud Zdorov", Candidata di scienze mediche Viktoria Ryabysheva.

- Perché le malattie del seno nelle donne sono così comuni adesso??

- Lo stile di vita di una donna moderna il più delle volte implica la presenza di un piccolo numero di bambini, e questo è il principale fattore di rischio per le nostre ghiandole mammarie, che per natura sono progettate per nutrire i bambini. Al giorno d'oggi, poche persone vivono come le nostre bisnonne, rispettivamente un piccolo numero di parto o di assenza di figli, un ritardo nell'attuazione della fertilità, una lattazione a breve termine o la sua assenza nella vita di una donna sono fattori di rischio che possono portare a malattie del seno, soprattutto dopo 35 anni.

La situazione è complicata anche dalle malattie ginecologiche esistenti, dai disturbi del sistema endocrino, del fegato, dove vengono scambiati gli ormoni, nonché dal carico genetico. Il sovraccarico psicoemotivo gioca un ruolo importante: stress sul lavoro, problemi nella vita personale, ecc., Perché tutto ciò porta il corpo femminile a uno squilibrio ormonale. Pertanto, le malattie delle ghiandole mammarie sono abbastanza comuni. Quindi, la malattia più comune - la mastopatia viene rilevata nel 60-80% delle donne e tra le donne con malattie ginecologiche la sua frequenza raggiunge l'85-90%.

- Quali sintomi nell'area delle ghiandole mammarie possono indicare possibili problemi?

- In primo luogo, vale la pena prestare attenzione ai sigilli nella ghiandola mammaria, che possono indicare un processo patologico nel corpo femminile. Molto probabilmente, lo squilibrio ormonale esiste da molto tempo e si realizza nel cosiddetto organo bersaglio degli ormoni sessuali: il seno femminile.

Se si trova un sigillo nella ghiandola mammaria, è necessario essere esaminati da specialisti: un ginecologo, un mammologo. Il medico prescriverà un esame a seconda dell'età - per i giovani è un'ecografia delle ghiandole mammarie e per le donne anziane - la mammografia o una combinazione di questi studi. Ricorda che è meglio eseguire queste procedure nella prima settimana dopo il ciclo..

In secondo luogo, un segnale importante è l'aspetto della scarica sul reggiseno quando si preme sul petto. In questo caso, è necessario determinare se il livello di prolattina è elevato. In caso affermativo, è correlato all'uso di farmaci che aumentano la prolattina, come gli antidepressivi? Ciò che conta è il colore dello scarico, la densità, la quantità, l'odore. Un sintomo sfavorevole è la presenza di sangue: se viene trovato, è necessario visitare l'oncologo-mammologo, che eseguirà un esame citologico della scarica dal capezzolo per chiarire la diagnosi.

- E se una donna notasse che i suoi seni cominciavano a gonfiarsi? Di cosa può parlare?

- Molto probabilmente, lo squilibrio ormonale ha portato all'edema e questo, a sua volta, può portare al blocco dei dotti e alla formazione di cisti al seno. Un ulteriore aumento dell'edema porta già al dolore. Un organo sano non dovrebbe far male.

È importante notare: se il torace fa male prima delle mestruazioni, questa non è la norma (proprio come la sindrome premestruale stessa), ma un motivo per contattare un ginecologo per l'esame e la prescrizione del trattamento. L'idea che questa sia solo la prova di un ciclo in due fasi è attualmente riconosciuta dalla comunità medica come errata..

Se una donna è preoccupata per un dolore lancinante al petto, allora questo può parlare non solo di problemi nella ghiandola mammaria, ma anche di malattie completamente diverse. Ad esempio, in caso di dolore al petto associato al movimento, con un cambiamento nella posizione del corpo, possiamo parlare di manifestazioni di nevralgia intercostale - quindi un neurologo prescrive il trattamento. Nelle donne anziane, dolori lancinanti al petto a sinistra possono essere un sintomo di malattie cardiache - assicurati di visitare un cardiologo per questo sintomo.

- Cosa fare in caso di prurito nella zona del torace?

- Innanzitutto, controlla se il prurito è causato da sostanze chimiche sulla tua pelle. Ad esempio, hai recentemente provato un nuovo sapone, detersivo per bucato, bagnoschiuma, crema? Se la risposta è sì, è molto probabile che si tratti di una reazione allergica. Ovviamente, è necessario interrompere l'uso dell'allergene identificato ed evitare il contatto con la pelle..

Anche l'uso di acqua clorata, materiali sintetici o indumenti stretti può causare prurito al petto. In questo caso, prova a utilizzare tessuti naturali e abiti comodi..

Tuttavia, la pelle secca e, di conseguenza, il prurito, possono essere una manifestazione di carenza ormonale delle ovaie, malattie della pelle, nonché un sintomo di diabete o persino una reazione psicogena. Vale la pena consultare un medico per fare la diagnosi corretta e determinare il trattamento.

- Qual è la prevenzione delle malattie del seno, specialmente quelle pericolose come oncologiche?

- Sfortunatamente, il cancro al seno continua ad essere al primo posto tra i tumori nelle donne e la frequenza di questa malattia aumenta con l'età. Pertanto, una visita annuale per un esame del seno dovrebbe essere obbligatoria per le donne di età superiore ai 35 anni. Va notato che la diagnosi precoce dell'oncologia mammaria è migliorata e questa è una malattia curabile con un trattamento tempestivo..

Ora gli scienziati concordano sul fatto che, nonostante la diffusa diffusione della mastopatia, aumenta ancora il rischio di cancro al seno, quindi l'esame annuale e il trattamento della mastopatia è una prevenzione attiva del cancro al seno..

Le informazioni sul sito sono solo di riferimento e non sono una raccomandazione per l'autodiagnosi e il trattamento. Per domande mediche, assicurati di consultare un medico.

6 motivi per cui potresti far male al petto

Quando il seno si sente pesante e sensibile, potremmo iniziare a preoccuparci: cosa succede se c'è qualcosa che non va? Forse è una malattia con la "R" maiuscola? Ma niente panico. L'aumento della tenerezza e del disagio del seno può avere una varietà di cause e la stragrande maggioranza di questi non richiede una volontà.

Diamo un'occhiata ai potenziali motivi per cui il tuo seno potrebbe iniziare a farti male e scopriamo come aiutarti a gestire il disagio..

1. Mastalgia

Questa condizione è anche chiamata mastodinia e descrive l'intero spettro del dolore al seno. Esistono due tipi di mastalgia. Il primo è il dolore toracico ricorrente che viene fornito con l'ovulazione e continua fino all'inizio di un nuovo ciclo mestruale. Può manifestarsi in una ghiandola, in entrambe o sotto le ascelle.

Il secondo tipo di dolore non è correlato ai cicli e proviene dal seno stesso, dal tessuto muscolare o dalle articolazioni. Il dolore non ciclico di solito si verifica in una posizione specifica a causa di lesioni, lividi o artrite.

Trattamento

Impacchi caldi e antidolorifici possono aiutare con il dolore toracico ricorrente. Esistono altri modi per alleviare la condizione:

  • Ridurre la caffeina
  • Aumentare la vitamina E negli alimenti
  • Evitare cibi malsani

A seconda della fonte del dolore, dell'età e delle condizioni di salute, il medico può suggerire contraccettivi orali, ormoni tiroidei, bloccanti degli estrogeni e altri farmaci..

2. Gravidanza

Una sensibilità eccessiva, una sensazione di "pienezza" e pesantezza durante la gravidanza sono normali, inoltre i sintomi possono comparire già dal primo trimestre.

Il progesterone aumenta la sensibilità del seno e questo non può essere evitato: è questo ormone che mantiene la gravidanza. Inoltre, il progesterone "raddrizza le spalle" durante la seconda metà del ciclo mestruale..

Il seno cresce con la gravidanza e questo può essere accompagnato da dolore da biancheria intima troppo stretta o dal carico modificato sulle spalle e sulla schiena. L'inizio dell'allattamento è anche associato a sensazioni insolite, non sempre piacevoli e persino dolorose.

Trattamento

Il principale metodo di trattamento in questo caso è la biancheria intima corretta. I reggiseni per le donne incinte sono progettati per distribuire correttamente il peso, alleviando le distorsioni dolorose nella massa. Inoltre, secondo uno studio del 2016, gli impacchi freddi e caldi sono piuttosto efficaci. Devono essere applicati all'area dolorante per venti minuti, alternando le temperature e ripetendo questa procedura due volte al giorno..

Di solito, il dolore al petto durante la gravidanza non è troppo grave e non richiede farmaci. Ma il dolore è più intenso del semplice "tirare in modo spiacevole", non rimandare la visita dal medico.

3. Allattamento al seno

L'allattamento al seno, soprattutto subito dopo il parto, può essere un'esperienza dolorosa e le ghiandole stesse si sentono come se fossero piene di pietre. Sia la giovane madre che il bambino devono ancora abituarsi a nuove esperienze.

48 ore dopo la nascita del bambino, può verificarsi un ingrossamento del seno piuttosto acuto e improvviso, che viene "riempito" di latte (che è ciò che accade). I seni sembrano più grandi e si sentono pesanti, teneri e gonfi.

Trattamento

Sebbene l'allattamento al seno sia naturale, non è necessario sopportare il disagio che ne deriva. Prova i seguenti metodi:

  • Allattamento al seno o estrazione ogni due ore
  • Morbido massaggio al seno
  • Impacchi caldi prima di nutrirsi
  • Spremere una piccola quantità di latte per ammorbidire l'areola e mantenere il bambino interessato
  • Impacco fresco dopo l'alimentazione (le verdure surgelate avvolte in un asciugamano funzionano bene)
  • Doccia calda

Parliamo separatamente della foglia di cavolo: il metodo di questa nonna funziona alla grande: aiuta a raffreddare il seno e fornisce un notevole sollievo. Ci sono anche studi scientifici per dimostrarlo.!

4. Infezioni

È naturale che un'infezione che si annida nel petto provochi dolore. Di solito i medici parlano dei due motivi più comuni.

Mastite

Succede quando il latte "ristagna" ei condotti del latte vengono letteralmente bloccati. I sintomi sono spiacevoli e gravi:

  • Calore
  • Brividi
  • Seno caldo o gonfio
  • Nausea
  • Debolezza
  • Vomito
  • Secrezione dal capezzolo giallo

La mastite viene trattata con antibiotici e il disagio viene trattato con impacchi caldi. Puoi nutrire e assumere farmaci allo stesso tempo, ma dopo aver consultato un medico sulla sicurezza del farmaco.

Mughetto (aka candidosi)

In questo caso, i sintomi sembrano diversi:

  • Dolore ai capezzoli
  • Capezzoli screpolati, pelle secca o lucida, pruriginosa e troppo rosa
  • Dolore toracico doloroso
  • Macchie bianche sulle guance, sulla lingua e sulle gengive del tuo bambino

Potresti sentire un dolore acuto e penetrante al petto dopo l'allattamento..

Certo, devi trattare il mughetto con i farmaci, e non solo in te stesso, ma anche nel bambino. Consulta il tuo medico per consigli specifici.

Per evitare che il mughetto ritorni, prova i seguenti passaggi:

  • Cambia e lava i vestiti ogni giorno, inoltre, ad alta temperatura con l'aggiunta di candeggina
  • Utilizzando solo pannolini usa e getta
  • Lavare i capezzoli dopo aver mangiato con acqua e un po 'di aceto.

5. Fibroadenoma del seno

Il fibroadenoma è una formazione benigna nella ghiandola mammaria. Possono causare una sensazione di pesantezza. Le cisti si formano quando il tessuto ghiandolare si ispessisce e può causare dolore o secrezione dai capezzoli.

Trattamento

I seguenti metodi possono essere utilizzati per alleviare i sintomi del fibroadenoma:

  • Impacchi caldi o freddi (guarda come ci si sente)
  • Cambiare il reggiseno con uno più comodo
  • Evitare sale, caffeina e cibi troppo grassi
  • Assunzione di contraccettivi orali
  • Assunzione di antidolorifici

Se una cisti è fastidiosa o fastidiosa, il medico può drenarla.

6. Cancro

La stessa parola con la "R" maiuscola, di cui ognuno di noi ha paura. La maggior parte dei tumori al seno non causa dolore. Tuttavia, se provi dolore persistente senza una ragione apparente, dovresti comunque visitare un medico ed escludere l'oncologia..

Cerca i seguenti sintomi:

  • Secrezione sanguinante dai capezzoli
  • Cambiamenti nel colore del seno intorno ai capezzoli
  • Capezzoli che sembrano essere "tirati" nell'areola
  • Seno caldo o pruriginoso (può anche essere mastite)
  • Ispessimento della pelle del seno o cambiamenti nella sua consistenza in modo che la pelle inizi ad assomigliare a una buccia d'arancia
  • Tumori e gonfiore vicino alle clavicole o alle ascelle
  • Un nodulo al petto che si sente fermo e indolore

Il trattamento di solito include la radioterapia al tumore, la chemioterapia e la chirurgia.

Il petto è gonfio e dolorante: qual è il motivo e cosa fare

Il gonfiore e il dolore al seno sono il motivo più comune per visitare un medico. Sfortunatamente, le statistiche sono implacabili e sempre più donne della vecchia generazione si trovano ad affrontare tali manifestazioni. A volte questo è accompagnato da una terribile malattia e, a volte, dai soliti cambiamenti ormonali nel corpo. Ma le giovani donne in età fertile non fanno eccezione. Per qualche ragione, diventano un bersaglio per questo disturbo. Come capire la situazione, cosa causa dolori al petto e quando vedere uno specialista?

Per capire quando il dolore è considerato normale e quando è patologia, è necessario considerare in quali casi può verificarsi il disagio.

A seconda del giorno del ciclo

Lo stato delle ghiandole mammarie è direttamente proporzionale agli ormoni prodotti nelle gonadi e nelle ghiandole tiroidee, l'ipotalamo. Il loro leggero gonfiore durante il periodo mestruale è, in molti casi, una condizione normale, anche se a volte può indicare lo sviluppo di malattie indesiderate.

Prima dell'inizio del ciclo mensile nelle donne, il seno si prepara per una possibile gravidanza e allattamento. I dotti lattiginosi crescono, a causa di ciò, il volume del seno aumenta, compaiono sintomi dolorosi. Se queste manifestazioni non scompaiono dopo la fine del ciclo e si avvertono alcuni sigilli, ciò può indicare il verificarsi di patologie.

Molte donne sono interessate alla domanda: perché le ghiandole mammarie si gonfiano e fanno male. Più della metà delle donne in età fertile sperimenta un certo grado di disagio durante il periodo premestruale. Ma, molto spesso, le donne notano che il petto fa male e si gonfia nella seconda metà del ciclo mestruale e il dolore si fa sentire in entrambe le ghiandole mammarie. In questi casi, c'è un deterioramento delle prestazioni e del benessere. Se l'intensità del dolore aumenta ogni volta, dovresti considerare di visitare un medico e sottoporsi a un esame appropriato..

Alla fine del ciclo, il disagio di solito scompare. Se ciò non accade, si consiglia di effettuare un test di gravidanza. Un test negativo indica la sua assenza. Il gonfiore e la tenerezza del seno sono uno dei segni indiretti della gravidanza, se c'è un ritardo, depressione, mal di testa, è meglio visitare un medico.

Lo scarico dai capezzoli, noduli nel tessuto mammario e altri sintomi simili possono indicare gravi condizioni mediche..

Durante la gravidanza

Durante la gravidanza, così come dopo il parto, una donna ha un aumento del volume del seno. Questo è un processo naturale associato ad un aumento della quantità di ormoni responsabili della sua crescita. Di regola, la temperatura corporea rimane entro 37 gradi durante questo periodo..

Il primo trimestre è caratterizzato dalla comparsa di sensazioni spiacevoli nell'area del torace, dopo l'inizio dell'alimentazione, il gonfiore e il dolore diminuiscono e poi scompaiono completamente.

Dopo il concepimento, una donna può essere disturbata da altri sintomi. Questi sono dolori lombari, un leggero aumento della temperatura. Ma questo non dà motivo di preoccupazione se dopo pochi giorni queste manifestazioni scompaiono..

Bene, se dopo il parto il dolore aumenta ed è accompagnato dal rilascio di liquido dai capezzoli, allora dovresti consultare un medico.

Durante l'allattamento

Un'altra causa fisiologica del gonfiore del seno può essere il periodo postpartum e l'allattamento. Il sistema endocrino prepara il corpo della donna a questo importante periodo, mentre puoi notare che il seno è gonfio e i capezzoli fanno male. Ma questi sintomi successivamente scompaiono da soli..

Sintomi allarmanti: consultare immediatamente un medico

In alcuni casi, si consiglia vivamente di rivolgersi ai servizi di un professionista sanitario qualificato per evitare gravi complicazioni. Ci sono diversi disturbi al seno che non possono essere ritardati. Un'assistenza tempestiva ti salverà da molti problemi. Quali sono queste patologie e quali sono i loro sintomi?

Mastopatia

Questa è una formazione benigna che si verifica a causa di uno squilibrio negli ormoni sessuali femminili. Nello spessore delle ghiandole si formano sigilli, situati in modo caotico. Successivamente, crescono e causano disagio..

  • lieve dolore ai capezzoli, di solito prima di un ciclo
  • scarico insolito sotto forma di gocce torbide che sporgono dalla pressione;
  • rigonfiamento.

Esistono due tipi di mastopatia: diffusa e fibrocistica. Il primo caso è tipico delle ragazze giovani. In questo caso, le ghiandole aumentano in modo uniforme. Nel secondo caso, si osservano formazioni diverse per forma e dimensioni, si formano nodi e cavità.

Per stabilire una diagnosi, dovrai ricorrere agli ultrasuoni. Può anche essere eseguita una biopsia del nodulo per escludere condizioni mammarie più gravi. Per trattare questa malattia vengono utilizzati farmaci ormonali e ricorrono anche all'intervento chirurgico..

Lattostasi e mastite

Di solito, i sintomi della lattostasi si manifestano nelle donne che violano il regime di allattamento al seno durante l'allattamento. In altre parole, possiamo dire che il latte stagnante o una grande quantità nel seno contribuisce allo stiramento delle sezioni terminali. In questi casi ricorrono all'alimentazione o all'espressione forzata del latte..

La mastite è causata dal ristagno del latte e dalla successiva infiammazione dovuta all'esposizione a batteri patogeni. Penetrano nel tessuto mammario attraverso le fessure nell'area del capezzolo.

  • un aumento della temperatura;
  • forte dolore ai capezzoli;
  • dolore intenso e sordo al petto, a volte pulsante;
  • ghiandole gonfie.

Se i sospetti vengono confermati, l'allattamento al seno viene interrotto, viene assicurato un deflusso costante con l'aiuto di un tiralatte. Trattamento farmacologico prescritto volto ad eliminare l'intossicazione del corpo. Gli ascessi risultanti, se presenti, vengono trattati con un intervento chirurgico.

Malattie oncologiche

Sfortunatamente, sorgono a causa dell'atteggiamento frivolo delle donne nei confronti della loro salute. La malattia dello sviluppo si manifesta in vari sintomi esterni, portando a gravi conseguenze..

  • dolore ai capezzoli per molto tempo;
  • un cambiamento nella forma dei capezzoli;
  • un aumento dei linfonodi sotto le ascelle;
  • si trovano grumi o noduli nel petto;
  • la temperatura corporea varia da 37-38 gradi;
  • perdita di appetito, peggioramento della salute, perdita di peso.

Per proteggersi, è necessario essere periodicamente osservati da un mammologo, nonché esaminare in modo indipendente le ghiandole mammarie se il seno è gonfio ei capezzoli sono doloranti, nonché per la presenza di croste indurite su di essi o secrezione.

Altre cause di dolore al petto

Bere molti liquidi

Di norma, il liquido viene trattenuto nell'area delle ghiandole, questo porta a situazioni in cui il torace è gonfio e dolorante. Bere molte bevande che contengono caffeina ha anche un effetto dannoso sulle condizioni di questa zona..

Biancheria intima sbagliata

La biancheria intima troppo stretta, oltre a indossare abiti non della taglia giusta, può provocare dolore e gonfiore al seno.

Stile di vita sedentario e dieta malsana

Mangiare grandi quantità di sale (più di 5 grammi), così come cibi fritti in eccesso, ha un effetto dannoso sulla salute di tutto il corpo.

Se allo stesso tempo una donna non conduce uno stile di vita attivo, presto ciò porterà non solo al fatto che il seno è molto pieno, ma anche ad altre spiacevoli conseguenze.

Disturbi ormonali

La causa del dolore può essere la menopausa nelle donne di età superiore ai 45 anni. L'impulso ormonale e lo squilibrio portano alla comparsa di questi sintomi.

Se necessario, vengono prescritti antidolorifici, si consiglia alle donne di prestare attenzione a una corretta alimentazione e uno stile di vita sano.

Come alleviare il dolore a casa

Esistono diversi metodi di azione preventiva nel caso in cui il torace sia pieno e fa male. Aiutano a prevenire la malattia in una fase precoce, alleviare il gonfiore, lenire e alleviare il dolore..

Fitoterapia

Le medicine possono essere trovate in qualsiasi farmacia. Meglio preferire quelli che contengono ortica, erba di San Giovanni, spago, celidonia, dente di leone, menta. I semi di lino e di soia aiuteranno a ripristinare l'equilibrio ormonale, ma è meglio consultare prima il medico. Le compresse di cavolo, che vengono applicate alla zona dolorosa, aiuteranno anche se la ghiandola mammaria è piena e fa male.

Massaggio

Un modo efficace per alleviare il dolore. Puoi studiare in modo indipendente la tecnica di esecuzione oppure puoi contattare uno specialista.

Doccia e sport a contrasto

Una combinazione di acqua calda e fredda e un esercizio moderato migliorano la circolazione sanguigna..

Ma non dovresti essere troppo zelante: non è consigliabile usare acqua a temperatura estremamente bassa o alta, così come partecipare ad allenamenti estenuanti.

Dieta o diuretici

Se il seno è gonfio, il motivo potrebbe essere la ritenzione di liquidi nel corpo, è necessario prendersi cura di una corretta alimentazione e dell'uso di diuretici.

Elimina le condizioni depressive

Il background emotivo influisce notevolmente sullo stato dell'intero organismo. Per proteggere il seno dalle malattie, è necessario evitare situazioni stressanti, shock e preoccupazioni..

Trattamento da parte di un medico

Se il gonfiore della ghiandola mammaria, così come i sintomi associati, non scompaiono, dovresti cercare l'aiuto di un medico. Viene eseguita la diagnostica, vengono visitati un mammologo e un ginecologo, vengono eseguiti i test. Sulla base dei dati ottenuti, viene prescritto il trattamento.

Il sondaggio comprende anche le seguenti fasi:

  1. Ultrasuoni, oltre alle ghiandole mammarie, si consiglia di controllare gli organi pelvici.
  2. Mammografia.
  3. Analisi del contenuto di ormoni delle ghiandole sessuali nel sangue.

Se la condizione non viene trascurata, vengono prescritti massaggi e medicine naturali.

Un atteggiamento attento alla tua salute e un aiuto tempestivo sono garanti di ottima salute, attività e lunga vita!

video

Scopri cosa fare per alleviare il dolore al seno gonfio in questo video..

Perché il torace è pesante e doloroso? Cause di gonfiore delle ghiandole mammarie

Le donne riscontrano gonfiore al seno abbastanza spesso. Ad esempio, per una donna incinta, l'ingrandimento del seno è un processo naturale che non causa preoccupazione. Ma a volte l'aumento del seno è accompagnato da un forte disagio e dolore. Perché sta succedendo? E in quali situazioni è necessario chiedere immediatamente il consiglio di uno specialista?

Come capire che il seno è gonfio?

Il segno principale del gonfiore del seno è un aumento delle sue dimensioni. Questo sintomo è anche accompagnato da sensazioni spiacevoli:

  • l'aspetto della pressione all'interno delle ghiandole mammarie;
  • maggiore sensibilità;
  • dolore;
  • cambiamenti nella pelle.

Quale medico contattare?

Di solito il seno si gonfia leggermente, ma se aumenta di 2-3 taglie, è meglio consultare uno specialista.

La salute del seno è monitorata da un mammologo. Se non esiste uno specialista di questo tipo nella clinica, puoi contattare un terapista o un ginecologo, che darà un rinvio a un medico speciale o prescriverà gli studi necessari per identificare la causa.

Ragione principale

I fattori di gonfiore possono essere suddivisi in diversi tipi:

  • fisiologico;
  • a causa dello stile di vita di una donna;
  • patologico.

I fattori fisiologici includono:

1. Gravidanza e periodo postpartum. Il corpo (compreso il seno) si prepara alla nascita di un bambino. In una donna incinta, aumenta la concentrazione di ormoni femminili. Hanno anche un effetto sulle ghiandole mammarie. Il progesterone aiuta ad allargare gli alveoli, che fanno parte dei lobuli del latte. L'estrogeno è responsabile della crescita intensiva dei dotti lattiferi, che è direttamente correlata al gonfiore del seno. All'ultimo termine, la prolattina inizia a essere prodotta nel corpo, a causa della quale si forma il latte materno. I condotti vengono riempiti prima di colostro e poi di latte materno: questo renderà il seno ancora più grande.

Durante questo periodo, il gonfiore del seno si verifica gradualmente, quindi il processo non è accompagnato da una sindrome del dolore pronunciata.

2. Sindrome premestruale. Prima dell'ovulazione si verificano anche cambiamenti ormonali, il corpo si prepara per una possibile gravidanza e, come nel portare un bambino, gli ormoni femminili sono responsabili del gonfiore del seno. Una donna può sentire distensione all'interno delle ghiandole mammarie, si notano ipersensibilità, sbalzi d'umore. Durante le mestruazioni, i sintomi si attenuano e il seno torna alla sua dimensione originale.

3. Climax. Gli squilibri ormonali possono anche essere causati dalla menopausa. Il livello degli ormoni salta costantemente, di conseguenza: la comparsa di sensazioni dolorose al petto. Inoltre, durante questo periodo, possono iniziare cambiamenti fibrocistici nelle ghiandole, cioè il tessuto adiposo e fibroso sostituisce il tessuto ghiandolare. Causano gonfiore e tenerezza al seno.

Tutti i fattori fisiologici sono associati principalmente a un cambiamento dei livelli ormonali. Ma gli squilibri ormonali possono essere causati da:

  • stress costante;
  • assunzione di farmaci ormonali;
  • malattie delle ghiandole surrenali, sistema endocrino;
  • pubertà;
  • eredità.

I seguenti motivi sono legati allo stile di vita della donna:

  1. Indossando un reggiseno stretto, interrompe il flusso sanguigno e provoca ritenzione di liquidi nelle ghiandole mammarie.
  2. Abuso di caffè, acqua, bevande toniche ed energetiche, cibi piccanti, salati e grassi.
  3. Uno stile di vita sedentario, la mancanza di attività fisica, uno stile di vita sedentario porta sempre a numerosi problemi nel corpo.
  4. Aumentare il peso in eccesso. Alcune donne immagazzinano il grasso nel seno.
  5. Allenare i muscoli pettorali. Gli allenamenti in palestra non solo aiutano a sollevare visivamente e stringere il torace, ma anche ad aumentarlo aumentando il tessuto muscolare della ghiandola situata sotto lo strato di grasso.

I fattori patologici sono fattori che richiedono cure mediche urgenti e sono accompagnati da una serie di altri sintomi. Questi includono:

  1. Lattostasi: la malattia si verifica nel periodo postpartum durante l'allattamento, c'è un blocco dei dotti lattiferi e il ristagno del latte. Il gonfiore può colpire una o due ghiandole. Possibile aumento della temperatura cutanea.
  2. La mastite è un'infiammazione della ghiandola mammaria, più spesso osservata nelle giovani madri che allattano, ma può svilupparsi dopo una lesione al seno, impianto o con un processo infiammatorio interno. Con questa malattia, la temperatura corporea aumenta, compaiono noduli al petto, toccando che provoca dolore, i capezzoli si gonfiano, i linfonodi aumentano.
  3. La mastopatia è una malattia che non è associata a un ciclo. I fattori che possono provocare il suo sviluppo sono uno squilibrio nel background ormonale o un tumore di natura benigna. Le ghiandole mammarie si gonfiano e fanno male e senti pesantezza. Il dolore si irradia al braccio o all'ascella. I capezzoli possono gonfiarsi e entrambi contemporaneamente o solo uno. Quando li premi, il dolore si intensifica, viene rilasciato un liquido trasparente e giallastro, a volte mescolato con sangue. I linfonodi sono infiammati, compaiono crepe sulla superficie dei capezzoli o vengono tirati dentro.
  4. L'oncologia è un tumore maligno. Quando si sonda il seno, si trovano noduli, gonfiori. All'esame visivo si nota l'asimmetria delle ghiandole mammarie, l'eterogeneità del loro volume. La pelle si sta desquamando, sul petto compaiono fossette rosse. Il dolore toracico è irregolare, senza una ciclicità pronunciata.

Se si verifica un seno gonfio:

  • la formazione di neoplasie solide che non scompaiono e la loro dimensione non cambia durante il ciclo mestruale;
  • scolorimento dei capezzoli o della pelle vicino a loro;
  • l'aspetto della secrezione dai capezzoli;
  • la formazione di crepe, fossette o rughe che non guariscono le ferite sul petto, è imperativo visitare un mammologo (il prima possibile) - tutto questo è in pericolo di vita.

Quindi, qualsiasi cambiamento nel torace dovrebbe essere trattato con attenzione. Se il gonfiore delle ghiandole si verifica ciclicamente, molto probabilmente ciò è dovuto alla fisiologia. Per non perdere malattie gravi, è necessario sottoporsi regolarmente a visita da uno specialista..

Molte donne si trovano ad affrontare una situazione in cui il loro seno si gonfia e fa male. Questo di solito si verifica prima delle mestruazioni e il grado di gonfiore del seno non è sempre lo stesso. Secondo le statistiche, il petto si gonfia e fa male prima delle mestruazioni nel 50-60% delle donne. Durante questo periodo, le donne di solito lamentano un aumento della sensibilità al seno, dolore, irritabilità, nervosismo e una diminuzione dell'attività sessuale. In questo articolo cercheremo di capire perché il seno si gonfia, quanto è pericoloso e se è possibile evitarlo.

Di solito, il seno si gonfia pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni. L'ipersensibilità è nota in entrambe le ghiandole mammarie. Spesso c'è anche dolore: doloroso, non intenso, ma quando si sente o si tocca accidentalmente, il dolore può aumentare notevolmente. A volte capita persino che sia difficile alzare le braccia o piegarsi. Il dolore può irradiarsi alla spalla, alla scapola o al collo. Inoltre, c'è mal di testa, mancanza di appetito e una serie di segni di tensione nervosa: irritabilità, aggressività, disturbi del sonno, apatia e talvolta persino depressione. La vita sembra noiosa e monotona, le persone intorno sembrano troppo esigenti. Questi sono tutti sintomi della sindrome premestruale (PMS) e anche il gonfiore del seno può essere considerato uno dei segni della sindrome premestruale. Tuttavia, il seno può gonfiarsi non solo prima delle mestruazioni, ma per una serie di altri motivi, ad esempio, dopo aver assunto determinati farmaci, dopo lo stress, con una dieta scorretta e alcune gravi malattie delle ghiandole mammarie. Ovviamente, vale la pena considerare tutti questi motivi in ​​modo più dettagliato..

Tutte le cause del gonfiore del seno possono essere combinate in 3 gruppi principali: 1) fisiologico (naturale); 2) legati allo stile di vita; 3) patologia delle ghiandole mammarie.

  • Le ghiandole mammarie si gonfiano prima delle mestruazioni: prima dell'inizio delle mestruazioni, si verificano cambiamenti ormonali nel corpo femminile, cioè il seno si prepara per una possibile gravidanza e fornitura di latte. Gli ormoni estradiolo, estriolo ed estrone provocano la proliferazione dei dotti lattiferi nella ghiandola mammaria e il progesterone attiva la produzione di cellule ghiandolari, che producono un segreto speciale. Questi processi portano al gonfiore delle ghiandole mammarie. In questo caso, una maggiore sensibilità del seno e gli sbalzi d'umore sono spiacevoli, ma del tutto naturali, ma la presenza di noduli quando si sente il seno è irta di grande pericolo e richiede un consulto medico.
  • Gravidanza: il seno si sta preparando per l'alimentazione imminente del bambino, quindi aumenta di dimensioni. In questo caso, il colore della pelle non dovrebbe cambiare e non c'è nemmeno dolore. Se le ghiandole mammarie sono arrossate o si avverte un forte dolore, appare una scarica scura dai capezzoli, quindi è necessario informare il medico.
  • Climax: si verificano cambiamenti strutturali nelle ghiandole mammarie: i tessuti adiposi e fibrosi sostituiscono la ghiandola. C'è anche un cambiamento ormonale nel corpo. Questi processi possono portare a gonfiore delle ghiandole mammarie..

Ragioni associate allo stile di vita di una donna:

  • Bere grandi quantità di liquidi: l'acqua in eccesso e altre bevande si depositano in tutto il corpo, comprese le ghiandole mammarie.
  • Uso regolare di caffè, tonico e bevande energetiche - in ogni modo possibile contribuisce all'accumulo di liquidi nelle ghiandole mammarie.
  • I cibi grassi, piccanti e salati contribuiscono alla ritenzione di liquidi nel corpo, provocando gonfiore e dolore al seno. Tale cibo può essere consumato, ma in quantità limitate, ad esempio, l'assunzione di sale non deve superare i 5 g al giorno.
  • Assunzione di contraccettivi ormonali.
  • Assunzione di farmaci ormonali, antidepressivi, farmaci potenti.
  • Reggiseno che non si adatta correttamente: un reggiseno stretto porta al ristagno di liquidi nel seno e alla circolazione sanguigna compromessa. Il reggiseno dovrebbe essere dimensionato in base alla sua taglia, ma dovrebbe essere largo per non costringere il petto.
  • Uno stile di vita sedentario, mancanza di attività fisica, porta a una serie di conseguenze negative per tutto il corpo, compreso il torace.
  • La mastopatia è una crescita eccessiva del tessuto mammario, la formazione di noduli benigni. La mastopatia si manifesta non solo con gonfiore, ma anche con forti dolori, secrezioni dai capezzoli.
  • Il cancro al seno è una patologia estremamente pericolosa caratterizzata da deformazione delle ghiandole, comparsa di noduli, secrezione sanguinolenta dai capezzoli, ecc..

Come puoi vedere, ci sono molte ragioni per il gonfiore al seno. Spesso non è possibile determinare in modo indipendente la causa, quindi è necessario contattare un mammologo o un ginecologo. Oltre all'esame iniziale, il medico può prescrivere le seguenti procedure per chiarire la diagnosi: mammografia, ecografia delle ghiandole mammarie, esami del sangue (generali e per gli ormoni), ecc..

Quindi, per riassumere. Se il seno è gonfio, ma non fa male, non si trovano noduli quando si sente, non c'è scarico sanguinante dai capezzoli, quindi non dovresti caricarti - ovviamente, ci sono ragioni fisiologiche, ad esempio, la gravidanza o le mestruazioni arriveranno presto. Se il torace è gonfio e dolorante, sono comparse strane formazioni o cisti, il prima possibile è necessario consultare un medico, perché ciò può avere conseguenze molto pericolose.

Una donna sperimenta ogni mese varie sensazioni dolorose, indicando determinati processi che caratterizzano un determinato periodo di tempo. Ad esempio, la parte bassa della schiena fa male con sanguinamento mensile, lievi dolori all'addome e torace gonfio e doloroso dopo l'ovulazione. Tali segni confermano il fatto stesso dell'ovulazione, quando la cellula uovo sfonda il follicolo..

Perché il seno si gonfia

Le caratteristiche fisiologiche sono una sorta di segnale del corpo che è pronto a concepire. Alcuni avvertono che la cellula presto "nascerà", altri che l'ovulazione è finita e altri ancora su problemi di salute.

Pertanto, grande importanza è attribuita alla definizione di un dato giorno e le donne cercano di calcolarlo utilizzando diversi metodi e le loro sensazioni, una delle quali è il dolore delle ghiandole mammarie. Possono ammalarsi:

  • durante l'ovulazione;
  • subito dopo di lei;
  • con le mestruazioni e dopo di loro.

Quando la cellula germinale esce, il livello di progesterone nel sangue inizia a salire, quindi il seno si gonfia dopo l'ovulazione. In quasi tutte le donne, aumentano di dimensioni, diventano tenere e dolorose. Anche il minimo tocco, come l'abbigliamento, è scomodo.

Questa condizione è più spesso osservata dal 15 ° giorno dopo l'inizio del sanguinamento ed è spiegata dall'azione dell'ormone della seconda fase.

Dal momento in cui il corpo luteo inizia a formarsi nel sito di rottura del follicolo, il progesterone inizia a preparare l'utero e le ghiandole mammarie stesse per la futura gravidanza. Sotto la sua azione, il tessuto ghiandolare del seno inizia ad aumentare di volume e il resto dei tessuti non cambia, quindi le fibre nervose vengono compresse, motivo per cui si verifica il dolore..

Quando il seno è gonfio subito dopo l'ovulazione, diventa troppo sensibile, con i capezzoli doloranti, questo non è un segnale di allarme, poiché è una conferma naturale di un follicolo rotto. Se la cellula muore non fecondata, dopo 1-4 giorni tutti i cambiamenti verificatisi tornano al loro stato originale. Ma a volte il dolore non scompare, ma si intensifica anche un po '. Questa caratteristica è individuale e, insieme a un cambiamento nelle preferenze di gusto e bruschi scoppi d'umore, è chiamata sindrome premestruale e questa condizione può continuare fino all'inizio delle mestruazioni..

Molte donne, dal modo in cui il loro seno si gonfia dopo l'ovulazione e dalla natura del dolore, determinano il momento dell'inizio delle mestruazioni. Alla vigilia dei giorni critici, il dolore diminuisce, di solito questi due eventi vengono osservati insieme.

Normalmente, la natura del dolore cambia ciclicamente a causa dell'influenza del livello degli ormoni sessuali. In presenza di tali cambiamenti al momento della comparsa dell'uovo, molte donne li usano per determinare giorni favorevoli per il concepimento..

Quando consultare un medico

Oltre ai fenomeni naturali che non destano preoccupazione, il dolore al petto può essere causato da:

  • il rimanente livello elevato di estrogeni nel sangue, che dovrebbe diminuire con un aumento del progesterone;
  • l'azione degli ormoni tiroidei;
  • prolattina e insulina.

Questi ormoni provocano la proliferazione dei dotti lattiferi e la ritenzione di liquidi nel seno, il che spiega il suo gonfiore..

Al concepimento, l'ulteriore preparazione dei tessuti della ghiandola mammaria continua per la gravidanza, quindi per il parto e la produzione di latte. Aumenta di dimensioni, dolore e sensibilità persistono fino alla nascita del bambino..

Quando il ciclo termina con le mestruazioni, tutti i cambiamenti che si sono verificati tornano al loro stato originale..

Se ciò non viene osservato, c'è il rischio di sviluppare la mastopatia, che è costituita da cellule ghiandolari ricoperte di liquido. Alla palpazione si avvertono una o più formazioni morbide.

Con la mastopatia, il dolore alle ghiandole mammarie disturberà, indipendentemente dalla fase del ciclo. Può essere periodico o permanente, in questo caso dovresti visitare uno specialista per il trattamento e l'osservazione, poiché la mastopatia è considerata una malattia precancerosa.

Se il seno si gonfia dopo l'ovulazione, durante o fa male, questi fenomeni sono specifici per ogni donna. Alcuni provano solo una leggera sensazione dolorosa che non causa alcun inconveniente. Altri hanno un dolore intenso e intenso che interferisce con la loro vita normale..

Con quest'ultimo, vale la pena consultare e cercare di trovare la causa della forte percezione del dolore. In alcuni casi, è necessario prescrivere le vitamine A, E e il gruppo B.Potrebbe essere necessario bilanciare l'alimentazione, condurre uno stile di vita normale, assicurarsi di indossare un reggiseno che sostenga il seno.

Se i metodi di cui sopra sono inefficaci, il medico decide sulla nomina di un certo tipo di farmaco per stabilizzare il background ormonale al fine di alleviare il dolore.

Rispondendo alla domanda quando il seno inizia a gonfiarsi: prima o dopo l'ovulazione, è sempre accompagnato da sensibilità e dolore, la risposta è inequivocabile. Poiché queste sensazioni sono causate dall'azione del progesterone, dovrebbero caratterizzare il momento stesso di rilascio della cellula germinale e il tempo successivo. Ma ogni ragazza ha le sue caratteristiche che sono in grado di spiegare il processo di ovulazione con gravità maggiore o appena percettibile..

Dovresti sempre ricordare che il corpo femminile è un meccanismo naturale universale per la riproduzione di un uovo, il concepimento e la nascita di una nuova vita. E ognuno di loro invia i propri segnali, inerenti solo a lui, sulla tempestività dei processi in corso.

Pertanto, se una donna impara a sentire queste campane, anche studiando come si gonfia il seno dopo l'ovulazione, non sarà difficile per lei monitorare le sue condizioni o pianificare una gravidanza..

Il seno femminile è un organo molto sensibile che reagisce anche a un leggero cambiamento nel background ormonale nel corpo. Quasi tutte le donne notano un gonfiore del seno regolare durante l'ovulazione e le mestruazioni. Ma, oltre ai motivi naturali, ci sono diverse situazioni in cui un seno gonfio e dolorante è un formidabile sintomo che spinge una signora a consultare immediatamente un medico.

Ciclo mensile

Durante il periodo mestruale, durante l'ovulazione regolare, il corpo della donna si prepara per un possibile concepimento. In quantità maggiori, inizia a produrre l'ormone progesterone, che è responsabile della preparazione delle ghiandole mammarie per il periodo di alimentazione del bambino, il seno inizia a riempirsi e persino a ferire. Ma, quando la gravidanza non si è verificata e le mestruazioni sono iniziate, il livello degli ormoni nelle donne ritorna normale e lo stato delle ghiandole dopo le mestruazioni diventa normale..

Le preoccupazioni dovrebbero essere causate solo da forti dolori al petto, arrossamenti e cambiamenti nella struttura della pelle, coaguli, noduli nei tessuti della ghiandola e altri disturbi della salute delle donne.

Gravidanza

Se la fecondazione dell'uovo si verifica, durante il primo trimestre il seno fa male e può guadagnare 1-2 unità di misura: il corpo prepara il seno per il momento di nutrire il bambino. Anche le ghiandole mammarie si gonfiano perché appare tessuto adiposo aggiuntivo, un modo per proteggere una donna dalle influenze negative esterne.

Durante questo periodo, è molto importante prendersi cura della buona condizione del busto, ad esempio, aumentare le dimensioni del reggiseno in modo che la ghiandola mammaria gonfia non venga schiacciata dalle sue coppe. Qualche disagio può causare indolenzimento al petto e alla parte bassa della schiena, un aumento della temperatura corporea fino a 37 gradi, ma questi fenomeni sono considerati naturali per la posizione di una donna e quindi innocui.

Gonfiore, dolore alle ghiandole mammarie e ai capezzoli è un problema comune con cui le donne consultano un medico. Le ragioni di questo fenomeno possono essere diverse, dal completamente naturale, ad esempio, l'ovulazione regolare, a malattie gravi..

Tuttavia, la causa più comune è la gravidanza, soprattutto se c'è un ritardo nel ciclo successivo..

Se il seno è gonfio, i capezzoli sono gonfi e feriti in una donna, cosa può essere? Quali sono le ragioni di questa condizione? Parliamo di questo oggi:

Cause di gonfiore, dolore delle ghiandole mammarie

Diamo uno sguardo più da vicino ai motivi più comuni:

Dolore ciclico

Con l'inizio del prossimo periodo del ciclo mestruale, il corpo aumenta la produzione degli ormoni estrogeni e progesterone. Tali fluttuazioni ormonali naturali che si verificano ogni mese mirano a preparare il corpo femminile per sopportare un bambino..

I dotti toracici si espandono, i lobuli della ghiandola si riempiono di liquido cellulare, il tessuto connettivo e adiposo aumenta. Questo è ciò che causa disagio..

La sensazione di "pienezza", ingrossamento del seno, dolore ai capezzoli compare molto spesso prima delle mestruazioni. Durante questo periodo, il seno può crescere fino a una taglia. Pertanto, è in questo momento che molte donne sperimentano gonfiore, dolore alle ghiandole..

Disturbi ormonali

Oltre allo squilibrio nel background ormonale prima delle mestruazioni, può verificarsi uno squilibrio ormonale non associato al ciclo mestruale..

La causa può essere un forte stress, shock nervoso, malattie infettive del seno, alcune malattie sessualmente trasmissibili, nonché l'assunzione di pillole ormonali e una predisposizione genetica.

Lo squilibrio ormonale, non associato all'ovulazione, porta anche a fenomeni dolorosi nelle ghiandole mammarie.

Gravidanza

Il seno delle donne reagisce rapidamente alla gravidanza. In questo caso, le donne dicono che il seno è gonfio, i capezzoli sono gonfi, feriti, la sensibilità delle ghiandole aumenta e c'è un ritardo nelle mestruazioni. Stringere i capezzoli con le dita può essere doloroso..

Prima dell'inizio del ciclo mestruale, si verificano sensazioni simili, ma con l'inizio della gravidanza diventano più intense.

Se il disagio compare qualche tempo dopo il ciclo e si protrae per molto tempo, fai anche un test di gravidanza. Alcune donne possono sperimentare sanguinamento mestruale durante il primo mese dopo il concepimento..

In questo caso, il seno gonfio di una donna, il dolore, l'aumento della sensibilità dei capezzoli rimangono gli unici segni di gravidanza..

Possibili malattie

Se non c'è gravidanza, il disagio può essere un sintomo di alcune malattie. Soffermiamoci brevemente su quelli più comuni:

La mastopatia è una malattia ormonale benigna. A causa di una violazione dell'equilibrio ormonale, nella ghiandola compaiono escrescenze, sigilli e si formano nodi. Esistono due tipi di mastopatia: diffusa e fibrocistica.

La lattostasi è un ristagno del latte materno. Le donne che allattano spesso soffrono di lacostasi. Quando si accumula troppo latte, la ghiandola mammaria si gonfia e diventa dolorosa..

Mastite. I capezzoli di una donna fanno male? Molto probabilmente, questa grave malattia infiammatoria si è verificata, sviluppandosi sullo sfondo del ristagno del latte. Ma, in questo caso, l'infiammazione inizia a causa della penetrazione di microbi patogeni nella ghiandola mammaria, più spesso stafilococchi. L'infezione attraversa microfessure sui capezzoli.

La mastite è accompagnata da gonfiore, gonfiore, forte dolore al seno e ai capezzoli.

Un tumore maligno che si sviluppa nella ghiandola provoca un aumento, gonfiore, sensazioni dolorose. Sondando il seno, è possibile determinare la presenza di grumi e noduli in esso. Inoltre, il volume di entrambe le ghiandole diventa eterogeneo, la struttura, il tono della pelle cambia, lo scarico dai capezzoli, ecc..

Se si osservano tali sintomi, se, durante un esame indipendente della ghiandola, si avvertono noduli, foche, il petto è gonfio e dolorante, non perdere tempo e contattare un mammologo specializzato.

Altri motivi

A volte i fenomeni dolorosi descritti compaiono, in generale, a causa delle solite ragioni completamente innocue. Ad esempio, a causa dell'uso di biancheria intima sintetica scomoda o di bassa qualità, nonché a causa dell'uso a lungo termine di contraccettivi, farmaci per la fertilità o antidepressivi.

In ogni caso, se hai fastidio, dolore alle ghiandole mammarie, dovresti consultare un mammologo. Solo uno specialista può identificare la loro vera causa, spiegare perché i capezzoli di una donna sono dolorosi e prescrivere un trattamento adeguato. Può essere richiesta anche la partecipazione di altri specialisti: un ginecologo, un endocrinologo e, in alcuni casi, un dermatologo. essere sano!

Con lo scarico rosa prima delle mestruazioni, non tutti hanno ansia, ma tali manifestazioni del corpo sono così normali?