Perché la parte bassa della schiena si tira dopo le mestruazioni e il basso addome fa male

Quasi tutte le donne in età riproduttiva hanno familiarità con le sensazioni di disagio che si verificano prima delle mestruazioni. Fondamentalmente, questi sono dolori di varie eziologie nell'addome inferiore e talvolta nella parte bassa della schiena. Questo non interferisce con la vita normale di una donna, ma si riferisce ai processi naturali del corpo.

Tuttavia, cosa fare quando si verificano gli stessi sintomi, il basso addome fa male, la parte bassa della schiena si tira, ma dopo il sanguinamento mestruale? Se tali situazioni sono normali o se vale la pena suonare l'allarme?

Perché lo stomaco fa male prima e durante le mestruazioni

Una settimana prima delle mestruazioni, molte ragazze hanno una trazione nell'addome inferiore, compaiono ingorgo delle ghiandole mammarie, un leggero dolore e gonfiore: questi sono sintomi che segnalano l'inizio imminente di giorni critici.

Alcune donne cercano immediatamente di scoprire i motivi per cui fa male il basso addome e se questi sono segni di qualche tipo di malattia. Ma, nella maggior parte dei casi, tutti i sintomi sono "attribuiti" alla sindrome premestruale e sono in attesa della successiva scarica sanguinolenta.

I soliti segni delle mestruazioni imminenti sono un lieve dolore localizzante..

Ciò può essere dovuto a vari motivi:

  • Prima delle mestruazioni, il corpo sperimenta una forte diminuzione del progesterone e degli estrogeni nel sangue, di conseguenza, il livello di endorfine diminuisce. E eventuali salti inaspettati sullo sfondo ormonale non possono passare inosservati al corpo femminile. Ecco perché appare un deterioramento della salute e lo stomaco non si fa da parte..
  • Se altri sintomi si aggiungono alle sensazioni dolorose dell'addome e della parte bassa della schiena - depressione, mal di testa e simili - molto probabilmente questa è la ben nota sindrome premestruale.

È possibile anche la sindrome del dolore durante le mestruazioni, ma dopo due giorni, al massimo, dovrebbe passare, anche se ci sono delle eccezioni.

Tali sensazioni sono associate a:

  • terminazioni nervose nell'utero;
  • la struttura individuale dell'organo femminile;
  • condizioni del livello ormonale di una donna.

Qualunque cosa fosse, ma alla fine della scarica sanguinolenta, ogni doloroso disagio dovrebbe finire. Se la situazione è invertita e il dolore persiste, consultare un medico.

Perché il dolore dopo le mestruazioni può essere pericoloso

Quando il basso ventre fa male dopo le mestruazioni, mentre si tira la parte bassa della schiena, la situazione può essere molto più grave di quanto suggerisca la ragazza. Queste sensazioni possono nascondere un intero "bouquet" di malattie, che sono accompagnate da altri sintomi e segni.

Cosa fare in questi casi, perché il dolore non scompare dopo le mestruazioni? Visita l'ufficio del ginecologo. Una diagnosi accurata può essere effettuata solo da uno specialista qualificato dopo i risultati e le analisi degli esami ricevuti.

Il dolore nella parte inferiore dell'addome e nella parte bassa della schiena può indicare molte ragioni che richiedono un'attenzione immediata.

Consideriamo il più comune:

  • I disturbi ormonali possono causare questa condizione. I fallimenti influenzano il lavoro contrattile dell'utero e più tali contrazioni, più forte è il dolore. In effetti, a questa violazione si aggiungono sempre altri sintomi: emicrania, brividi, nausea.
  • La particolarità della struttura dell'utero. Può essere localizzato in particolare in prossimità delle terminazioni nervose. Se a questa unicità si aggiunge la maggiore eccitabilità del sistema nervoso, si ottengono dolori crampi nella parte inferiore dell'addome e nella parte bassa della schiena..
  • Farmaci ormonali. Spesso, una donna che ha assunto contraccettivi ormonali per il trattamento dell'infertilità sviluppa violazioni della struttura delle ovaie: iperstimolazione. Questo si riferisce alle cisti sulle ovaie, un aumento delle loro dimensioni. La forma grave di tali problemi può causare disagio dopo le mestruazioni..
  • Aumento dell'attività tiroidea, che influisce anche sulla salute delle donne. Oltre al dolore della parte inferiore dell'addome e della parte bassa della schiena, possono verificarsi i seguenti sintomi: disturbi psico-emotivi, disturbi dell'appetito e sonno. In queste donne, la sindrome premestruale si manifesta in una forma più pronunciata..
  • Endometriosi I problemi con il processo di costruzione dell'endometrio possono anche interrompere le condizioni di una donna. Ad esempio, se il rivestimento dell'utero cresce all'esterno dell'organo femminile - nella cavità addominale. Questa malattia è l'endometriosi. A causa dell'accumulo di sangue in quest'area, i crampi addominali si verificano dopo le mestruazioni.
  • Una gravidanza extrauterina può causare mal di schiena dopo il ciclo. Il basso ventre fa male, ma il centro del dolore è localizzato su un lato, dove si trova l'ovulo, attaccato nel punto "sbagliato". Con una gravidanza extrauterina, dopo le mestruazioni appare una secrezione sanguinolenta e macchiata. Questa "gravidanza sbagliata è pericolosa per la vita di una donna, quindi è urgente eliminare il problema con l'aiuto della laparoscopia..
  • Una cisti, un tumore ai genitali: tutto questo può anche causare dolore dopo le mestruazioni. Tali neoplasie tendono a crescere di dimensioni, il che porta a una sensazione di oppressione interiore. Tutto ciò porta a un blocco del normale afflusso di sangue ai genitali della donna. Di conseguenza, c'è disagio nella parte inferiore del bacino: l'addome inferiore fa male e dà alla parte bassa della schiena anche dopo la fine delle mestruazioni.
  • L'appendicite o l'infiammazione dell'appendice può causare dolori lancinanti, doloranti o sordi non solo nella parte destra, ma anche in altre aree della cavità addominale, tirando l'intera parte bassa della schiena. Ovviamente, l'obiettivo principale dell'infiammazione è sulla destra, quindi le forti sensazioni di dolore cadono proprio al centro del problema. Questa malattia è caratterizzata da nausea, persino vomito, febbre e brividi. Cosa fare in una situazione del genere? Elimina possibili altre cause, ma se il dolore è pronunciato a destra, consulta immediatamente un medico. L'infiammazione dell'appendice può verificarsi in qualsiasi giorno del ciclo, non solo dopo il ciclo.

Un'altra condizione può causare dolore lombare dopo le mestruazioni, sebbene questa condizione sia meno comune. Chi l'avrebbe mai detto, ma la tubercolosi può anche causare sintomi simili che colpiscono la pancia di una donna. Con questa malattia, i genitali possono essere completamente colpiti. Ma nel 90% dei casi la patologia colpisce le ovaie, le tube di Falloppio e l'utero. Raramente, la tubercolosi colpisce gli organi genitali esterni: la vagina e la cervice.

E se una donna manifesta sintomi di tubercolosi genitale? Chiama urgentemente uno specialista. La tubercolosi genitale può causare un addome acuto. Uno specialista in questi casi può essere confuso con l'assunzione della diagnosi, perché i sintomi ricordano l'appendicite, l'apoplessia ovarica, la gravidanza ectopica.

È necessario superare tutti i test, sottoporsi a un esame completo per determinare al 100% una diagnosi accurata.

I sintomi di una tale malattia sono piuttosto ampi:

  • Assenza di mestruazioni per più di 2 cicli;
  • Dolore intenso durante le mestruazioni;
  • Sanguinamento intermestruale;
  • Forte sanguinamento che dura più di una settimana;
  • Temperatura corporea subfebrilare;
  • Una forte diminuzione del peso corporeo;
  • Aumento della sudorazione rispetto al solito;
  • Cattiva salute generale.

In ogni caso, quando la parte bassa della schiena e l'addome inferiore fanno male dopo le mestruazioni, soprattutto se i dolori sono di natura crampica, non dovresti rimandare la visita dal medico.

Natura infiammatoria del dolore addominale inferiore

Spesso la causa del dolore nella parte inferiore dell'addome e nella parte bassa della schiena dopo la fine dei giorni critici può essere malattie di natura infiammatoria. Queste possono essere malattie che si sono sviluppate in quelle croniche, con ricadute periodiche, quindi una donna soffre di disturbi per più di un ciclo mestruale. Tuttavia, le sensazioni dolorose possono comparire in qualsiasi giorno del ciclo.

L'infiammazione provoca spesso dolore nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena dopo la dimissione mensile..

Tra questi ci sono tali malattie:

  • L'annessite è un'infiammazione delle appendici, a volte una conseguenza di un'infezione. La clamidia, il micoplasma, l'ureplasma possono essere una fonte. Questo problema può peggiorare e causare infertilità. Pertanto, se una donna trova dolori di stiramento nell'addome inferiore, passando nella parte bassa della schiena, vale la pena dirigersi immediatamente dal ginecologo.
  • L'ooforite è un processo infiammatorio acuto nelle ovaie. Gli agenti causali sono vari cocchi, tubercolosi ed Escherichia coli, clamidia. La malattia può svilupparsi in annessite e salpingo-ooforite (danni alle tube di Falloppio e alle ovaie). L'ooforite ha diversi stadi della malattia: acuta, subacuta, cronica con recidiva periodica. Durante una forma acuta, una donna avverte l'intero "bouquet" dei sintomi: una temperatura corporea aumentata di circa 38 gradi, lo stomaco si indurisce e c'è tensione in esso. Tra questo, il benessere della donna soffre: nausea, mal di testa, perdite vaginali insolite, ritenzione urinaria, simili. L'ooforite cronica non è così pronunciata, ma anche spiacevole. Non dovresti aspettare miglioramenti, ma piuttosto iniziare a trattare il problema.
  • L'endometrite è un'infiammazione dell'endometrio interno. La fonte diventa contagiosa: l'infezione genitale, le complicazioni dopo il parto, la pulizia dell'utero, il taglio cesareo, persino l'installazione di un contraccettivo intrauterino possono diventare la ragione se viene selezionato o installato in modo errato. I sintomi dell'endometrite sono dolore localizzato nella parte bassa della schiena, nell'addome inferiore e nei compartimenti vaginali marroni con muco.
  • La vulvite è un'infiammazione della vulva. Infezioni e funghi possono diventare la "radice del male". Deviazione da semplici standard di igiene, biancheria intima aderente e sintetica: tutto ciò può innescare lo sviluppo della vulvite. In questi casi, la ragazza nota un gonfiore della vulva, bruciore e prurito del perineo, secrezione purulenta dalla vagina, anche lo stomaco soffre.
  • La cervicite è un processo infiammatorio nella regione cervicale. Molto spesso, questa malattia è accompagnata da dolore persistente nell'addome, nella parte bassa della schiena e da perdite vaginali purulente. La cervicite può essere causata da varie infezioni, virus, lesioni dopo interventi chirurgici sui genitali di una donna.
  • Cistite - i problemi nel sistema genito-urinario possono essere attribuiti a questo elenco - infiammazione della vescica urinaria. La malattia può provenire da diverse direzioni: infezioni, allergie, sesso promiscuo, malattie intestinali e molte altre. I sintomi della cistite sono piuttosto pronunciati: minzione dolorosa, dolore nell'addome inferiore dopo le mestruazioni, sangue nelle urine.
  • La pielonefrite è una malattia renale infiammatoria batterica. Sintomi: temperatura corporea elevata, forti brividi, dolore lombare, nausea, vomito, minzione frequente, sangue nelle urine.
  • L'urolitiasi non fa eccezione. Tirare la parte inferiore dell'addome e la parte bassa della schiena può essere il risultato di urolitiasi. Le pietre appaiono sullo sfondo di vari fallimenti nella salute di una donna. Un sintomo può essere un dolore sordo nella regione dorsale, raramente - sangue nelle urine.

Quando vedere un dottore

Come puoi vedere, il dolore addominale dopo le mestruazioni può avere origini diverse. Pertanto, è così importante visitare un ginecologo. Individuerà la fonte e se ne sbarazzerà.

Non tutte le donne corrono dal dottore al primo disagio. Tuttavia, ci sono situazioni che non tollerano obiezioni, ma richiedono un contatto immediato con uno specialista..

Quindi, se una ragazza, oltre al disagio addominale, ha riscontrato i seguenti problemi dopo il ciclo, cosa fare?

Cerca aiuto da sedi specializzate:

  • Aumento della temperatura corporea;
  • Febbre di basso grado per diversi giorni;
  • Allargamento delle ghiandole mammarie, inoltre, dai capezzoli viene rilasciato un liquido incomprensibile;
  • Lo scarico vaginale ha un odore pungente;
  • Il dolore addominale è intenso e tira non solo nel mezzo, ma anche all'esterno.

Con qualsiasi sintomo progressivo, prima delle mestruazioni, durante o dopo le mestruazioni, l'automedicazione può solo aggravare la situazione. Un termoforo caldo, un bagno o uno spasmodico risolveranno il problema per un po 'e una terapia qualificata allevierà la malattia per sempre e lo stomaco non darà più fastidio.

Tira l'addome inferiore dopo le mestruazioni: gravidanza o patologia

Il corpo femminile è un sistema armonioso influenzato dagli ormoni e dalle loro combinazioni. Tutti i cambiamenti in atto con lei mirano a compiere la missione più importante: la nascita di una nuova vita. Il corpo, al minimo "esaurimento", ti avvisa con dolore o disagio. Ecco perché, se il basso addome tira dopo le mestruazioni, allora devi prestare attenzione a questo.

Cambi di ciclo

Per cominciare, ricordiamo cosa succede nel sistema riproduttivo femminile durante il ciclo mestruale..

L'inizio del ciclo è il primo giorno del ciclo. Lo scarico sanguinante indica il rinnovamento dello strato interno dell'utero - l'endometrio, in risposta alla morte di un uovo non fecondato. A causa dell'assenza di gravidanza, la concentrazione di progesterone ed estrogeni diminuisce drasticamente, il che provoca lo spasmo dei vasi endometriali e il rilascio di prostaglandine, che provocano contrazioni uterine. Tutto ciò provoca spotting e sensazioni dolorose nell'addome inferiore durante le mestruazioni..

Contemporaneamente alle mestruazioni, inizia la fase follicolare, durante la quale tutti i cambiamenti sono finalizzati alla maturazione del follicolo con un nuovo uovo. In questo momento, la concentrazione di ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti aumenta gradualmente. Entro il 12-14 ° giorno del ciclo, avviene l'ovulazione: il follicolo maturo scoppierà e l'uovo, pronto per la fecondazione, lascerà l'ovaio e si sposterà attraverso le tube di Falloppio nella cavità dell'organo.

Tre giorni dopo, sotto l'influenza dell'ormone luteinizzante, la maturazione del corpo luteo inizia nel sito del follicolo rotto. Se la ragazza rimane incinta, è questo organo temporaneo che sintetizzerà gli ormoni della gravidanza fino a formare la placenta. Se l'incontro tra uovo e sperma non si verifica, il corpo luteo si atrofizza e il ciclo si ripete.

Cause fisiologiche del dolore addominale inferiore alla fine delle mestruazioni

Molto spesso, il dolore nell'addome inferiore accompagna i primi 1-3 giorni delle mestruazioni stesse. Tuttavia, accade che a causa di cambiamenti ormonali nelle ragazze con una bassa soglia del dolore, lo stomaco fa male sia alla fine delle mestruazioni che dopo di loro per diversi giorni.

Se il dolore non è accompagnato da una violazione del ciclo, non causa molto disagio, non è associato ad altre secrezioni patologiche, dura non più di 3 giorni dopo la fine delle mestruazioni e passa da solo, non c'è motivo di preoccupazione.

Riposati di più e fai regolarmente esercizi leggeri.

Per alcune donne, l'ovulazione non rientra negli standard dei libri e non si verifica nei giorni 12-14, ma prima, dal giorno 6 al giorno 10 del ciclo. Durante questo processo naturale, a causa della rottura del follicolo, una piccola quantità di sangue entra nella cavità pelvica, che irrita il peritoneo. L'ovulazione precoce è il motivo per cui il basso addome e la parte bassa della schiena fanno male dopo le mestruazioni.

Se tale dolore nella parte sinistra o destra non dura più di due o tre giorni e non è accompagnato da segni patologici (sanguinamento, debolezza, letargia, vertigini, perdita di appetito, abbassamento della pressione sanguigna), puoi essere calmo.

L'inizio della gravidanza

Se ovuli presto e il basso ventre fa male 10-14 giorni dopo il ciclo, dovresti pensare alla possibile gravidanza. È in questi giorni che può verificarsi il momento dell'attaccamento di un ovulo fecondato alla parete dell'utero..

Una donna può sentire, oltre a tirare il dolore, una leggera debolezza e osservare lo spotting a breve termine di un piccolo volume per 1-3 giorni (sanguinamento da impianto).

A volte, con un ciclo instabile, durante l'ultima magra mestruazione, la ragazza prende solo il sanguinamento da impianto, dopodiché lo stomaco farà anche male a causa della gravidanza.

Se l'addome inferiore si tira subito dopo le mestruazioni, questo potrebbe essere l'inizio della gravidanza. È necessario utilizzare un test (la tecnologia moderna li rende ipersensibili e in grado di determinare l'inizio del periodo di gestazione il prima possibile). È possibile donare il sangue per determinare la concentrazione di gonadotropina corionica (hCG) nella clinica prenatale.

Leggi se puoi essere incinta durante le mestruazioni e come sapere se le mestruazioni sono vere..

Dispositivo intrauterino

Durante le mestruazioni, la cervice si apre leggermente per consentire il normale corso del processo. In questo contesto, la posizione dello IUD può cambiare, provocando l'inizio del dolore. Questo di solito non richiede cure mediche e va via da solo..

Assunzione di contraccettivi ormonali

All'inizio dell'assunzione di contraccettivi orali, il basso addome può far male a causa di cambiamenti ormonali nel corpo. Le pillole vengono avviate al termine del ciclo precedente. Di solito, il dolore all'addome è temporaneo, non molto intenso e scompare da solo. Tuttavia, va ricordato che i COC possono causare aborto spontaneo in caso di gravidanza. Pertanto, l'assunzione di questi farmaci dovrebbe sempre essere concordata con il ginecologo..

È qui che finiscono le principali cause fisiologiche del dolore. Ora parliamo di ciò che richiederà cure ginecologiche immediate e commenti di esperti..

Infezioni trasmesse sessualmente

Un aumento della temperatura corporea, dolore, secrezione dal tratto genitale con un colore e un odore insoliti: una possibile causa di tutto ciò potrebbe essere la presenza di un'infezione a trasmissione sessuale. Questo gruppo comprende malattie evidenti come la sifilide, la gonorrea, la linfogranulomatosi, la malattia venerea, l'herpes e le infezioni latenti: clamidia, micoplasmosi, tricomoniasi. Tutti richiedono la prima terapia possibile, in assenza della quale vi è un'alta probabilità di complicanze, inclusa l'infertilità, poiché la presenza della maggior parte di questi segni indica la gravità del processo.
Se trovi i sintomi elencati e ci sono stati rapporti non protetti, dovresti consultare urgentemente un medico e fare i test necessari.

Endometriosi

A volte, per ragioni sconosciute, le cellule dello strato interno dell'utero vengono trasportate ad altri organi e tessuti, causando una scarica insolita lì. Tutto ciò porta a infiammazione e interruzione del sistema riproduttivo stesso e degli organi colpiti..

Oltre al fatto che con l'endometriosi l'utero fa male dopo le mestruazioni (il dolore può essere ciclico o costante, durante o prima delle mestruazioni), si distinguono i seguenti sintomi di questa pericolosa malattia:

  • cambiamento nella durata e nell'intensità del sanguinamento durante i giorni critici;
  • dolore durante il rapporto sessuale;
  • dolore durante i movimenti intestinali e / o la minzione;
  • problemi con il concepimento.

Se riscontri uno o più sintomi di endometriosi comparsi nell'ultimo mese, esegui un'ecografia degli organi pelvici il prima possibile e consulta un medico.

Sindrome delle ovaie policistiche

Se il sistema endocrino viene interrotto, si sviluppa PCOS - sindrome dell'ovaio policistico. A causa dell'interruzione ormonale nell'ovaio, non un follicolo matura, ma diversi contemporaneamente. La forza del corpo non è sufficiente per portare alla fine almeno un uovo, quindi tutto finisce nella fase di maturazione..

A causa di uno squilibrio degli ormoni e di un'ovaia "traboccante", il ciclo viene interrotto, l'ovulazione non si verifica, dopo le mestruazioni, il basso addome tira e si sente male (dolori e dolori possono accompagnare l'intero ciclo mestruale), cambiamenti di umore, peso, gravidanza non si verifica.

Tumori

Se sorge la domanda sul perché l'addome inferiore fa male immediatamente dopo le mestruazioni, dopo una settimana o due, durante le mestruazioni, il dolore è intenso, accompagnato da una violazione del ciclo, una scarica sanguinolenta irregolare e una violazione del benessere generale, dovresti consultare un medico il prima possibile. Tutti questi sintomi possono essere una manifestazione di un processo maligno o una formazione benigna. Entrambi richiedono terapia e il prima possibile.

Oltre ai genitali, presta attenzione alle ghiandole mammarie: un cambiamento nelle loro dimensioni e aspetto, ingorgo dei capezzoli e scarico da essi dovrebbe allertarti e fissare un appuntamento per un'ecografia.

Processi infiammatori nella piccola pelvi

Se fa male a sinistra oa destra in basso dopo le mestruazioni, vale la pena pensare a malattie infiammatorie della sfera riproduttiva: annessite (infiammazione dell'ovaio e delle tube), ooforite (infiammazione isolata dell'ovaio), salpingite (infiammazione delle tube di Falloppio).

La trascuratezza di queste malattie porterà a gravi complicazioni, nella maggior parte dei casi che richiedono un intervento chirurgico. Pertanto, con un aumento della temperatura corporea, letargia e affaticamento, una violazione del ciclo mestruale, se le mestruazioni sono passate e l'addome inferiore sta ancora tirando. Vale la pena cercare l'aiuto di uno specialista.

Malattie dell'apparato urinario e digerente

Nella cavità pelvica non ci sono solo gli organi genitali femminili, ma anche molti altri: parte dell'intestino crasso e del retto, della vescica e degli ureteri. La patologia di questi organi può causare dolore. Pertanto, se dopo le mestruazioni, la parte bassa della schiena e lo stomaco fanno male, pensa.

  1. Appendicite. Febbre, nausea, vomito, debolezza, dolore passante all'addome (dallo stomaco alla piccola pelvi) e soprattutto la sua localizzazione nell'angolo inferiore destro possono essere un segno di infiammazione dell'appendice. A causa della sua posizione speciale in alcune donne, il dolore può essere definito nell'addome molto inferiore e può essere fuorviante. Tuttavia, è impossibile ritardare con l'appendicite: vai urgentemente al reparto di ammissione di un ospedale chirurgico, in un policlinico o chiama un'ambulanza. Soprattutto l'urgenza delle cure riguarda le donne incinte.
  2. La pielonefrite (infiammazione del sistema tubulare del rene) è una malattia pericolosa che, se trascurata, può essere pericolosa per la vita. Se ti fa male la schiena prima, durante o dopo le mestruazioni, c'è febbre e intossicazione, dovresti passare urgentemente un test delle urine e consultare un medico per il trattamento.
  3. Cistite, uretrite - infiammazione della mucosa della vescica e dell'uretra. Queste malattie, oltre a dolori addominali di natura speciale, di solito rendono difficile la minzione e la rendono dolorosa..
  4. Osteocondrosi. Sì, non dovremmo dimenticare la colonna vertebrale. Le sue lesioni sono spesso causa di mal di schiena, soprattutto nella regione lombare..

Ricorda, la "salute di ricambio" non è data a una persona. Pertanto, sii vigile, monitora il tuo ciclo e i suoi cambiamenti. Sii attento ai suoi segnali e allarmi.

Perché il basso addome fa male dopo le mestruazioni?

Cause di dolore

Le mestruazioni e la conseguente perdita di sangue contribuiscono ad una diminuzione delle difese del corpo della donna. Per questo motivo, dopo la fine dell'ovulazione, le malattie infiammatorie croniche degli organi riproduttivi, dei sistemi urinario e digerente possono peggiorare..

Se dopo le mestruazioni fa male l'addome inferiore, è necessario consultare un ginecologo

Oltre a queste patologie, il dolore, le sensazioni di trazione nell'addome possono essere causati da disturbi ormonali, malattie dell'utero, ovaie e altre condizioni. Determinare la causa del sintomo è necessario per selezionare la terapia più efficace.

Malattie infiammatorie che causano dolore

Le più pericolose sono le patologie di natura infiammatoria, poiché molto spesso portano allo sviluppo di gravi complicazioni. Una sensazione di trazione nell'addome inferiore può essere accompagnata dalle seguenti malattie:

  • vulvite - infiammazione dell'area genitale esterna;
  • cervicite: danno alla cervice e al suo canale;
  • endometrite - una malattia infiammatoria in cui è colpito il rivestimento interno dell'utero;
  • salpingite: danno alle tube di Falloppio;
  • ooforite: un processo patologico nelle ovaie.

L'infiammazione può verificarsi in più parti del sistema riproduttivo della donna contemporaneamente. Ad esempio, la diagnosi "salpingo-ooforite" viene effettuata con danno simultaneo alle tube di Falloppio e alle ovaie.

L'agente eziologico della malattia entra più spesso negli organi genitali interni attraverso la vagina, il che è facilitato dalla microflora disturbata della mucosa. Il rischio di sviluppare tali patologie aumenta anche durante gli interventi ginecologici, l'infezione da infezioni a trasmissione sessuale e il mancato rispetto delle regole di igiene personale..

Oltre al dolore, queste malattie sono spesso accompagnate dalla comparsa di secrezione giallastra con un odore sgradevole, disagio, prurito nella vagina. Con una grave infiammazione, la temperatura corporea aumenta, compaiono segni di intossicazione generale del corpo e si verifica un malessere generale.

Cause ormonali del dolore

Uno squilibrio degli ormoni sessuali che si verifica durante le mestruazioni può portare a un aumento eccessivo del tono uterino. Ciò è facilitato dalle seguenti condizioni:

  • Bassi livelli di progesterone - un ormone che ha un effetto rilassante sulla muscolatura liscia, aumenta la sua elasticità.
  • Alti livelli di estrogeni: l'iperestrogenismo prolungato interrompe il processo di maturazione dell'endometrio. La mancanza di correzione di questa condizione provoca lo sviluppo dell'endometriosi. Sintomi della patologia: sensazioni dolorose, secrezione marrone dal tratto genitale, aumento della durata e dell'intensità delle mestruazioni, ecc..
  • Un aumento della concentrazione di androgeni nel sangue - ormoni sessuali maschili. Ciò porta a una violazione del ciclo, una diminuzione del volume di sangue rilasciato durante le mestruazioni. Durante le mestruazioni, i pazienti con iperandrogenismo sviluppano anche dolore nell'addome inferiore..
  • Alti livelli di prolattina - porta a iperprolattinemia. Ciò è facilitato da un elevato stress psico-emotivo. In questo caso, il dolore addominale di solito si verifica durante l'allattamento..

Il sintomo è spesso il risultato di altri disturbi endocrinologici e malattie degli organi interni. Il motivo è spesso associato alla patologia della ghiandola tiroidea, del fegato, con l'assunzione di farmaci contenenti ormoni.

Inoltre, non dimenticare lo stato del metabolismo: il dolore può comparire dopo un forte aumento o diminuzione del peso corporeo..

Iperstimolazione ovarica

I pazienti che stanno subendo un trattamento per l'infertilità usano farmaci che stimolano il processo di ovulazione. Tali farmaci attivano la produzione di ormoni sessuali da parte delle ovaie, aumentano il flusso sanguigno in esse, aumentano il loro volume.

Ciò porta ad un assottigliamento delle pareti di questi organi, a causa del quale una piccola quantità di liquido da essi può fuoriuscire nella cavità addominale. Di conseguenza, dopo la fine del sanguinamento mestruale, il tono dell'utero può aumentare, apparirà dolore.

Malattie dell'utero

Una delle cause più comuni di dolore addominale dopo le mestruazioni è la patologia uterina:

  • Trauma endometriale durante procedure ginecologiche invasive, come il curettage diagnostico.
  • Adesioni: dopo il parto compaiono microdamaggi nell'utero, nel punto in cui si possono formare aderenze dopo la guarigione.
  • Reazione al dispositivo intrauterino: in alcuni pazienti, questo contraccettivo irrita i nervi dell'utero, il che porta ad un aumento del suo tono.
  • Endometriosi: la condizione è associata alla proliferazione dell'endometrio, alla diffusione delle sue cellule ai tessuti vicini. Porta a disfunzione degli organi colpiti, comparsa di dolore periodico e secrezione sanguinolenta dal tratto genitale.

Le patologie elencate possono causare lo sviluppo di gravi complicazioni. Pertanto, è importante condurre un esame e iniziare il trattamento il prima possibile..

Malattia ovarica

I sintomi possono comparire quando sono presenti neoplasie ovariche. I tumori e le cisti, aumentando di dimensioni, allungano le pareti dell'organo, provocando forti dolori. Può anche essere dovuto alla compressione degli organi interni vicini..

Il pericolo maggiore è rappresentato dalle complicanze dei tumori e delle cisti ovariche. Il dolore acuto appare quando le gambe della cisti sono attorcigliate, le pareti si rompono con il contenuto che entra nella cavità addominale.

Patologia di altri organi

Il dolore addominale, oltre alle patologie ginecologiche, può essere causato da malattie di altri organi interni:

  • appendicite;
  • urolitiasi;
  • colite;
  • disordini neurologici.

La causa del dolore nella parte inferiore destra potrebbe essere l'appendicite.

Di solito, in questi casi, i sintomi non sono limitati al basso addome. Sensazioni spiacevoli possono essere date ad altri reparti, ad esempio alla parte bassa della schiena con danni ai reni.

Quando dovresti vedere un dottore

Se lo stomaco fa male entro uno o due giorni dopo la fine dell'emorragia, è necessaria la consultazione di un medico. La mancanza di miglioramento indica la presenza di patologia.

Si consiglia inoltre di consultare un medico per tali condizioni:

  • La presenza di una scarica sanguinolenta con un odore sgradevole.
  • Dolore quando si tocca l'addome, un forte aumento del sintomo con la pressione. In questo caso, sospetta appendicite, neoplasie ovariche complicate.
  • Febbre. Tutta l'infiammazione è accompagnata da questo sintomo..
  • Malessere generale, debolezza, nausea - possono indicare anemia causata da emorragie interne.
  • Cambiamenti nelle ghiandole mammarie, il verificarsi di secrezione dai capezzoli. Questo sintomo appare quando i livelli ormonali sono disturbati..

Non dovresti cercare di capirlo da solo, motivo per cui lo stomaco e la parte bassa della schiena hanno iniziato a far male dopo le mestruazioni: solo uno specialista qualificato può fare la diagnosi corretta e prescrivere il trattamento richiesto.

Perché la parte inferiore dell'addome e la parte bassa della schiena fanno male dopo le mestruazioni?

Molte donne soffrono di disagio durante i giorni critici. Di regola, questi sintomi scompaiono più vicino alla loro fine. In alcuni casi, il basso ventre tira dopo le mestruazioni. Ci sono molte ragioni per questo. Spesso, la sindrome del dolore persistente segnala lo sviluppo della patologia.

Perché il basso addome fa male dopo le mestruazioni

Le cause del dolore dopo le mestruazioni sono varie. Tali sintomi sono considerati normali in determinate situazioni, ma spesso sono patologici.

È abbastanza difficile determinare in modo indipendente perché sono apparse sensazioni spiacevoli dopo la fine del regolamento. Una donna ha bisogno di ascoltare tutti i cambiamenti che avvengono nel suo corpo e parlarne con il suo medico. Dopo una diagnosi completa, il ginecologo sarà in grado di identificare la causa del disagio e fare una diagnosi accurata.

Endometriosi

In situazioni in cui la parte inferiore dell'addome e la parte bassa della schiena fanno male dopo le mestruazioni, viene spesso diagnosticata l'endometriosi. Questa patologia è caratterizzata dalla proliferazione dello strato funzionale dell'organo genitale oltre la sua posizione naturale. Le ovaie e il peritoneo possono essere colpiti..

Tra i principali sintomi della malattia, oltre alle sensazioni spiacevoli nell'addome, si distinguono i seguenti:

  • le mestruazioni diventano prolungate e intense;
  • il petto fa molto male;
  • sensazioni dolorose compaiono durante la minzione, l'intimità e la defecazione;
  • lo scarico marrone si osserva l'ultimo giorno di regolazione.

Il pericolo dell'endometriosi è che provoca un processo infiammatorio e proliferazione dei tessuti connettivi, che porta allo sviluppo di malattie adesive e infertilità.

Mioma dell'utero

Questa è una formazione benigna che può apparire dalle parti esterne e interne dell'organo genitale. Nel processo di crescita, muscoli e legamenti vengono allungati e organi, vasi e terminazioni nervose adiacenti vengono compressi. Allo stesso tempo, lo stomaco aumenta di dimensioni e dopo la fine dei giorni critici fa male, come prima delle mestruazioni. Al di fuori del periodo delle mestruazioni, compaiono macchie.

A volte i fibromi uterini combinati con l'endometriosi causano sintomi gravi. Scopri come affrontare una tale patologia in un articolo separato sul nostro sito web.

Malattie infiammatorie degli organi genitali femminili

Il rischio di sviluppare malattie infiammatorie durante il periodo di regolazione e immediatamente dopo il loro completamento aumenta in modo significativo. Per questo motivo, si raccomanda di osservare tutte le regole dell'igiene intima con particolare attenzione, curare adeguatamente i genitali ed evitare l'ipotermia. Queste patologie sono in grado di svilupparsi rapidamente, colpendo le ovaie e l'organo genitale. Di conseguenza, dopo le mestruazioni, il basso addome fa male..

L'endometrite e la salpingo-ooforite si manifestano principalmente sotto forma di secrezione insolita. C'è anche un dolore tirante, un aumento della temperatura corporea.

Queste malattie richiedono una terapia obbligatoria. Il medico ti dirà in dettaglio quali farmaci e antibiotici per l'endometrite aiuteranno e prescriverà un ciclo di trattamento.

Cisti

Le cisti formate nelle ovaie potrebbero non apparire immediatamente. Spesso si trovano durante l'esame ecografico degli organi pelvici. Il sintomo principale della patologia è il dolore nell'addome inferiore a destra oa sinistra..

Tra le complicazioni della malattia si distinguono la rottura delle cisti e la torsione delle gambe. In questo caso, la sindrome del dolore diventa tagliente e la donna necessita di cure mediche urgenti..

Processo di adesione nella cavità pelvica

Questa patologia è caratterizzata dalla formazione di aderenze nell'organo genitale o nelle tube di Falloppio, dovuta al processo infiammatorio, che provoca una produzione intensiva di sostanza appiccicosa di fibrina. A causa di ciò, i tessuti vicini sono incollati insieme e l'infiammazione non si diffonde ad altre aree. I tessuti che sono collegati tra loro crescono gradualmente insieme e formano aderenze.

La gravità del quadro clinico dipende direttamente dalla misura in cui si è diffuso il processo adesivo.

Se la patologia procede in forma acuta, nelle donne dopo le mestruazioni vengono tirati l'addome inferiore e la parte bassa della schiena, si osservano ipertermia, nausea, vomito e debolezza. Nel caso di un decorso cronico della malattia, il dolore doloroso appare mensilmente (al termine delle mestruazioni).

In alcuni casi, la malattia è asintomatica.

Patologia della sezione terminale dell'intestino crasso

Con una malattia che colpisce la sezione terminale dell'intestino crasso, c'è una sensazione di pesantezza nell'addome e le feci sono disturbate. È possibile la comparsa di vomito, una sensazione di movimento intestinale incompleto. Spesso le donne notano di avere dolore nell'addome inferiore dopo le mestruazioni..

Come scoprire il motivo per te stesso

Se le mestruazioni sono passate e l'addome inferiore si tira e il dolore va anche alla regione lombare, tali sintomi spesso indicano lo sviluppo di varie patologie, e non solo nella sfera ginecologica. È abbastanza difficile e quasi impossibile determinare da soli i motivi del loro aspetto. Pertanto, una donna dovrebbe cercare l'aiuto di un medico..

A volte questi sintomi sono considerati normali. Le manifestazioni cliniche accettabili in questo caso sono le seguenti:

  • sindrome del dolore, che ha una natura parossistica - dà alla regione lombare, ai fianchi e all'inguine;
  • un leggero aumento della temperatura - fino a 37 gradi;
  • gonfiore;
  • irritabilità, distrazione e ansia;
  • appetito eccessivo e voglie di dolci. Lo stato di salute e l'umore dopo aver mangiato migliora in modo significativo;
  • aumento del peso corporeo;
  • gonfiore delle gambe e delle braccia.

Se, oltre a queste manifestazioni cliniche, si osservano altri sintomi, è necessario chiedere aiuto a un medico il prima possibile. Solo lui è in grado di identificare le cause del dolore e scegliere il corso ottimale di trattamento. I motivi per visitare un ginecologo sono:

  • ipertermia;
  • temperatura corporea compresa tra 37-37,5 gradi, osservata a lungo;
  • ingrossamento del seno e scarico di liquido chiaro dai capezzoli;
  • mestruazioni che durano più a lungo del solito;
  • un aumento del dolore insopportabile, è persino impossibile toccare lo stomaco;
  • vomito e nausea;
  • sensazioni dolorose durante i movimenti intestinali e la minzione;
  • deterioramento delle condizioni generali.

Tali manifestazioni cliniche segnalano spesso gravi problemi di salute. Quando compaiono, devi cercare l'aiuto di un medico il prima possibile. Solo con una terapia iniziata tempestivamente sarà possibile eliminare i sintomi spiacevoli ed evitare complicazioni. L'automedicazione in questo caso è considerata una misura inaccettabile..

Fattori che provocano spasmo e dolore

La lombalgia dopo la fine della regolazione può verificarsi sotto l'influenza di vari fattori. Il disagio addominale è spesso causato da stress o disturbi del sonno. Anche i problemi del sistema endocrino, da cui dipende direttamente lo sfondo ormonale, possono provocare la comparsa di sintomi spiacevoli..

In alcuni casi, la spiegazione del dolore dopo le mestruazioni è il sottosviluppo dell'organo genitale o la sua posizione errata. Spesso, tali sintomi compaiono sullo sfondo di un processo infiammatorio nel sistema genito-urinario e l'installazione di un dispositivo intrauterino, che irrita le pareti dell'organo e crea un ostacolo alla sua contrazione.

Lo squilibrio ormonale può provocare la comparsa di sensazioni spiacevoli nell'addome. Ciò è dovuto al fatto che il funzionamento del sistema riproduttivo dipende direttamente dagli ormoni. Con l'aumento dei livelli di estrogeni, i giorni critici diventano più lunghi e più dolorosi. Allo stesso tempo, il ciclo si perde. Inoltre, i sintomi della sindrome premestruale possono persistere anche dopo la fine della regolazione, a causa della quale c'è dolore all'addome alla fine dei giorni critici..

In assenza di equilibrio tra prostaglandine (sostanze che contribuiscono alla contrazione dell'organo genitale) e ormoni sessuali, compare anche dolore al basso ventre.

Sintomi simili possono essere osservati a causa di ipotermia banale, sviluppo di raffreddori, sforzo fisico eccessivo nei giorni critici e stanchezza cronica.

In caso di soppressione del sistema immunitario, il corpo è suscettibile a varie patologie e non è in grado di resistere. A causa di ciò, viene creato un ambiente favorevole per la crescita dei batteri, compaiono sensazioni dolorose causate dallo sviluppo di patologie.

Se il disagio scompare un paio di giorni dopo la fine delle mestruazioni, molto probabilmente sono stati causati da disturbi ormonali. In questo caso, non c'è motivo di preoccuparsi..

Se i sintomi non scompaiono dopo questo periodo e sono accompagnati da altri cambiamenti insoliti nel corpo, è necessario chiedere aiuto a un medico. Non ritardare la visita, poiché patologie del sistema genito-urinario, dell'intestino o del sistema tiroideo possono causare dolore e, se non adeguatamente trattate, portare a gravi complicazioni.

Le cause del disagio nell'addome inferiore dopo la fine del ciclo sono diverse. In alcuni casi, non c'è motivo di preoccuparsi, ma spesso tali sintomi indicano lo sviluppo di gravi patologie. È severamente vietato ricorrere all'automedicazione. Dopo aver soppresso la sindrome del dolore, è impossibile eliminare la causa del suo verificarsi. Senza una terapia adeguata, la condizione può peggiorare in modo significativo. Pertanto, è così importante consultare un medico in modo tempestivo..

Dopo le mestruazioni, la parte bassa della schiena e l'addome inferiore fanno male

Quasi ogni ragazza sente come tira la parte bassa della schiena o l'addome inferiore prima dell'inizio delle mestruazioni, come la regione lombare o l'utero formicolano nei giorni 10-14 del ciclo mestruale - durante l'ovulazione.

Tuttavia, se la schiena dopo le mestruazioni non fa meno male e i crampi nell'addome inferiore continuano a non fermarsi, non ci può essere una spiegazione logica. È improbabile che il motivo risieda in una cattiva postura, lesioni croniche, sforzo fisico o allenamento con shock. Questo dolore arriva in qualsiasi momento e non ha nulla a che fare con il ciclo mestruale..

La lombalgia dopo la fine del ciclo è un campanello d'allarme dal tuo corpo. Piuttosto, prendi il telefono e ascolta attentamente quello che ti dice..

Cause di dolore dopo le mestruazioni

Se la schiena e lo stomaco non smettono di tirare dopo la fine del ciclo, devi essere preparato a notizie spiacevoli.

"Hai l'ooforite", dice il medico

Forse la malattia più comune. Questa è una malattia ovarica causata da superlavoro, stress prolungato, ipotermia, vari processi infettivi o infiammatori..

Oggi, molte ragazze prendono alla leggera la loro salute e indossano gonne corte, collant di nylon e stivali con pelo sottile quando fa freddo. Quindi - infiammazione delle ovaie, dolore, spasmi, secrezione e, di conseguenza, trattamento lungo. L'ooforite vecchia o trattata in modo incompleto si trasforma facilmente in una forma cronica e viene espressa precisamente dal dolore postmestruale.

"Amico" di annessite da ooforite

L'infiammazione delle tube di Falloppio - annessite - spesso va "di pari passo" con l'ooforite. Entrambe le malattie sono inizialmente simili al comune raffreddore e sono accompagnate da febbre e brividi..

Poche donne vanno da un medico (specialmente un ginecologo) con sintomi così insignificanti e se la cavano con le medicine più semplici del kit di pronto soccorso. Tuttavia, se, in aggiunta, la parte bassa della schiena fa male dopo il ciclo, questo non è più un comune raffreddore..

Cisti o tumore

Quando una cisti o un tumore stanno appena iniziando a crescere, il corpo non "rilascia" queste neoplasie. Solo con la loro crescita gli organi vicini e le terminazioni nervose si schiacciano.

C'è dolore alla colonna vertebrale, all'addome e alla parte bassa della schiena. Ignorare questi dolori può portare a necrosi dei tessuti o peritonite. Quindi sarà necessario un intervento chirurgico e, possibilmente, la rimozione dell'ovaio.

Endometriosi

Nel processo di espansione del tessuto ghiandolare dell'endometrio, lo strato interno dell'utero, le sue cellule penetrano nella cavità addominale e si trovano sugli organi. Crescono gradualmente, pieni di sangue, che si accumula all'interno e non ha sbocco verso l'esterno. Pertanto, la schiena e il basso addome iniziano a far male..

Sindrome da iperstimolazione ovarica

A volte, per il pieno funzionamento del corpo e l'instaurazione della funzione riproduttiva, a una donna vengono iniettati farmaci per stimolare l'ovulazione. Dal secondo al quarto giorno dopo l'ingestione del farmaco, si verifica questa sindrome. Non assumere farmaci spesso e in grandi quantità: questo può portare al fatto che le ovaie si ingrossano, compaiono cisti e ogni periodo porterà forti dolori.

L'utero è fuori uso

L'utero non è sempre nella posizione che la natura gli ha assegnato. Se è vicino alle terminazioni nervose e il sistema nervoso è altamente eccitabile, durante e dopo le mestruazioni può comparire dolore spasmodico nella parte bassa della schiena e nell'addome..

Altri motivi

Se, dopo le mestruazioni, il basso ventre e la parte bassa della schiena sono insopportabilmente tirati, è necessario considerare altri motivi: quelli legati al tuo stato mentale e quelli causati da stimoli esterni.

Il motivo è nelle emozioni

Incredibile, ma vero: uno stato emotivo può causare esattamente le stesse sensazioni dolorose dei motivi sopra indicati. L'isteria, lo stress prolungato o la depressione (vengono anche chiamati “stati emotivi borderline”) sono molto rari e, fortunatamente, facilmente curabili. Ma il dottore più importante in questo caso sei te stesso. Affronta le tue emozioni, rilassati, trova il tuo sfogo e non sarai tormentato da un "incubo mestruale".

Un po 'di tutto

L'ipotermia più semplice (ad esempio, durante le passeggiate al freddo sopra menzionate in abiti leggeri), il virus dell'immunodeficienza umana (HIV), le malattie a trasmissione sessuale (clamidia, micoplasmosi, ureaplasmosi, tricomoniasi e molti altri), l'uso di un dispositivo intrauterino, nonché un gran numero di partner sessuali, - tutti questi fattori sono favorevoli alla comparsa di batteri.

Pertanto, oltre ai crampi addominali, al dolore lombare doloroso, la temperatura corporea aumenta bruscamente e le condizioni generali del corpo della donna peggiorano. Tuttavia, se non presti attenzione a tali cambiamenti nel tempo, il dolore dopo le mestruazioni diventerà abituale. In questo caso, è improbabile che si possano evitare gravi conseguenze..

Dove iniziare il trattamento

Per identificare la causa della parte bassa della schiena e del dolore addominale dopo le mestruazioni, è necessario sottoporsi a una serie di test.

  • L'esame ecografico rivelerà la presenza di infiammazione degli organi pelvici (questo include l'utero, le tube di Falloppio, la cervice, le ovaie)
  • Il risultato di un esame del sangue per gli ormoni ti parlerà dei disturbi che causano la crescita dei tessuti delle appendici e dell'utero
  • Un tampone vaginale mostrerà funghi e batteri presenti nei genitali
  • Un'altra procedura obbligatoria è un esame del sangue per le infezioni genitali.

Quando il tuo corpo ti invia segnali di dolore, molto probabilmente ti avverte dell'infiammazione delle tube di Falloppio, delle ovaie o della presenza di tumori, cisti o altre escrescenze nel tuo corpo. Ascoltalo. Ti chiede aiuto.

Infine, vorrei spendere qualche parola più importante e gentile: non auto-medicare, può finire male e portare alla sterilità. Non importa quali preparazioni erboristiche e cospirazioni ti ha trattato tua nonna, non importa cosa dice il tuo vicino sulla debolezza della medicina moderna, non importa quali farmaci consiglia il tuo migliore amico, nessuno di loro sarà in grado di determinare la vera causa del dolore alla schiena e all'addome. Solo un medico qualificato effettuerà un esame, nominerà la causa del disagio e prescriverà un trattamento. Ama te stesso e sii sano.

Autore: Petr Vladimirovich Nikolaev

Chiropratico, traumatologo ortopedico, ozonoterapista. Metodi di trattamento: osteopatia, rilassamento post-isometrico, iniezioni intra-articolari, tecniche manuali morbide, massaggio dei tessuti profondi, tecniche di sollievo dal dolore, cranioterapia, agopuntura, somministrazione di farmaci intra-articolari.

Perché fa male la parte bassa della schiena

La parte bassa della schiena fa male durante la gravidanza nel primo trimestre

La parte bassa della schiena e l'addome inferiore fanno male dopo le mestruazioni: qual è il motivo e cosa fare?

Molte donne provano fastidio alla parte bassa della schiena e dolore addominale inferiore durante le mestruazioni. Questi fenomeni sono causati da un'ondata di ormoni sessuali che stimolano il rilascio dell'endometrio dall'utero. Tuttavia, alcune donne notano che il disagio si verifica dopo le mestruazioni. Perché, quando le mestruazioni sono passate, ci sono dolori nella parte inferiore dell'addome e nella parte bassa della schiena? Come eliminare i sintomi del dolore?

Cause di dolore nella parte bassa della schiena e nell'addome inferiore dopo le mestruazioni?

I dolori lombari e addominali inferiori possono avere cause diverse. L'addome inferiore più spesso fa male a causa di problemi gastrointestinali. Il disagio si manifesta in qualsiasi giorno del mese e non è associato alle mestruazioni. Il dolore nella parte bassa della schiena di solito si verifica a causa di malattie della colonna vertebrale.

Tuttavia, se il dolore si verifica immediatamente dopo le mestruazioni, è necessario prestare attenzione alla salute del sistema genito-urinario. La parte bassa della schiena e l'addome inferiore possono ferire a causa delle seguenti patologie:

  • Squilibrio ormonale. Le sensazioni spiacevoli, che ricordano i sintomi premestruali, derivano da un aumento del livello di prostaglandine, sostanze simili agli ormoni. Stimolano l'utero a contrarsi, provocando dolore all'addome e alla regione lombare. L'intensità del dolore dipende direttamente dal rapporto tra progesterone e prostaglandine. Maggiore è l'eccesso del livello di sostanze simili agli ormoni rispetto al progesterone, maggiore è il disagio.
  • Iperstimolazione ovarica. Per stimolare l'ovulazione nel trattamento della fertilità, a molte donne viene prescritta la terapia ormonale. Se il dosaggio degli ormoni viene calcolato in modo errato, si verifica un aumento significativo dell'ovaio, che porta a sensazioni dolorose.
  • Struttura o posizione errata dell'utero. Per alcune donne, l'utero si trova vicino alle terminazioni nervose. Durante e per diversi giorni dopo le mestruazioni, l'organo stimola i recettori del dolore, quindi il basso addome fa male.
  • Infiammazione ovarica. Nella fase acuta, ooforite e annessite si manifestano con un aumento della temperatura, malessere generale e forte dolore dall'organo infiammato. Tuttavia, in assenza di trattamento, le malattie si trasformano in una forma cronica, che è caratterizzata da dolore nella parte bassa della schiena che si verifica durante e dopo le mestruazioni..
  • Endometriosi Con la proliferazione dell'endometrio uterino, una donna sperimenta interruzioni nel ciclo mensile, forti dolori nell'addome inferiore, mestruazioni prolungate e intense.
  • Processo infiammatorio nella cavità uterina. L'endometrite provoca dolore all'addome durante e dopo le mestruazioni. La malattia è accompagnata da secrezioni vaginali insolite e dolore doloroso nella colonna lombare. Il disagio peggiora con movimenti improvvisi, tosse, starnuti.
  • Processi tumorali nell'utero e nelle ovaie. Le neoplasie causano dolore quando raggiungono grandi dimensioni. Fa male nella parte bassa della schiena e nella regione addominale in diversi giorni del ciclo mestruale.
  • Infiammazione della vagina e della cervice. I processi infiammatori sono accompagnati da una serie di sintomi: prurito, secrezione con un odore sgradevole, dolore addominale tirante, disagio durante il rapporto sessuale.

In alcuni casi, il dolore dopo le mestruazioni appare a causa di un forte shock emotivo. A causa della tensione nervosa, una grande quantità di ormoni viene rilasciata nel sangue, che causa spasmi degli organi interni.

Quando vedere un dottore?

Dolore addominale inferiore, lombalgia e fastidio al torace compaiono durante l'ovulazione e alla vigilia delle mestruazioni. Se non sono intensi e non sono accompagnati da altri sintomi allarmanti, una donna non deve preoccuparsi della sua salute. Tra pochi giorni, il disagio passerà. Tuttavia, dopo le mestruazioni, tali sintomi non dovrebbero apparire..

Se il dolore non è il risultato di tensione nervosa, dovresti consultare il tuo medico. Se compaiono ulteriori sintomi, una visita a uno specialista non può essere posticipata.

È urgente andare dal ginecologo se si verificano i seguenti sintomi:

  • scarico giallo, nero, marrone con un odore insolito;
  • dolore che interferisce con il normale funzionamento;
  • disagio durante il sesso;
  • la comparsa di secrezioni sanguinolente o scure dopo il rapporto sessuale;
  • sanguinamento intenso prolungato;
  • mestruazioni irregolari;
  • temperatura corporea elevata;
  • dolore durante la minzione;
  • vertigini e debolezza;
  • separazione del fluido dalle ghiandole mammarie.

Per fare una diagnosi vengono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

  • Ultrasuoni;
  • esami del sangue per ormoni e infezioni;
  • Test delle urine;
  • tampone vaginale.

Sulla base dei risultati dell'esame, lo specialista prescriverà il trattamento appropriato. I metodi di terapia sono selezionati in base alla diagnosi. Per eliminare le infezioni, vengono utilizzati antibiotici, alcuni processi infiammatori vengono trattati con lavaggi. Patologie come endometriosi e tumori vengono rimosse chirurgicamente.

Come alleviare il dolore?

Se non è possibile visitare un ginecologo nel giorno del dolore, puoi utilizzare uno dei seguenti metodi: