Periodi dolorosi

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Nella vita di ogni ragazza arriva un momento in cui cresce e questo si esprime non solo nel fatto che diventa più intelligente e più alta, ma anche nei cambiamenti a cui è soggetto il corpo femminile. Il rafforzamento della produzione di ormoni durante la pubertà si esprime nell'acquisizione di caratteristiche costituzionali tipicamente femminili: si forma una figura, il seno aumenta di dimensioni.

La manifestazione più sorprendente della crescita è che arriva il momento della prima mestruazione. È da questo momento che finisce l'infanzia e inizia una nuova fase della vita. Ogni ragazza attraversa questo periodo in modo diverso, e molto dipende da quanto è preparata per questo, in cui il ruolo principale è dato, ovviamente, alla madre..

Di regola, la paura dei cambiamenti in atto ti fa pensare al motivo per cui ci sono periodi dolorosi. Oltre al fatto che questo problema inizia a preoccuparsi durante la pubertà, rimane rilevante per le ragazze e le donne anziane..

Ci sono donne che sperimentano periodi dolorosi quasi per tutta la vita e sono alla ricerca di tutti i tipi di modi per sbarazzarsene. Per molti questo sta diventando un vero problema. Considereremo le ragioni di questa caratteristica del corpo femminile e dei metodi di trattamento in questo articolo e proveremo a capire se lo stato fisiologico o patologico sono periodi dolorosi.

Concetto. Definizione

I periodi dolorosi (il nome medico per l'algomenorrea) è una sindrome del dolore che si verifica durante le mestruazioni e alcuni giorni prima che si verifichi. Caratterizzato da dolori mensili dolorosi o crampi nell'addome inferiore, nella regione lombare e nell'osso sacro. Possono essere accompagnati da malessere generale..

Sintomi clinici

Altri sintomi che accompagnano periodi dolorosi possono anche unirsi alla sindrome del dolore: nausea, mal di testa, vomito, vertigini. In alcune donne, il sonno è disturbato, l'appetito aumenta o diminuisce bruscamente, la sensibilità a vari odori aumenta e le sensazioni gustative cambiano. Con il corso più grave di mestruazioni dolorose, una donna può avere una maggiore pressione, apparire o peggiorare l'emicrania. Inoltre, un ciclo mestruale doloroso può causare un aumento della frequenza cardiaca e svenimenti. Possono passare periodi dolorosi con coaguli di sangue e variare in intensità di sanguinamento.

Un aumento della temperatura con mestruazioni dolorose è un sintomo piuttosto raro. Si osserva in quei casi in cui una donna soffre di algomenorrea secondaria, che si è sviluppata sulla base dell'endometriosi..

Una caratteristica dei periodi dolorosi è il periodo del loro verificarsi. Di regola, si verifica 1-1,5 anni dopo la prima mestruazione. È stato anche notato che l'algomenorrea si verifica più spesso nelle donne con un ciclo mestruale ovulatorio e regolare..

Epidemiologia. Dati statistici

I periodi dolorosi sono abbastanza comuni. Secondo le statistiche, le donne di età compresa tra 14 e 44 anni (per l'algomenorrea primaria) e le donne di età compresa tra 30 e 40 anni (per l'algomenorrea secondaria) sono suscettibili a questa patologia. Periodi dolorosi in questa fascia di età si riscontrano nel 31-52% delle donne. Sul numero totale di donne che hanno un ciclo mestruale doloroso, circa il 10% delle donne perde la capacità di lavorare con l'inizio delle mestruazioni.

Cause

I periodi dolorosi possono essere primari e secondari. L'algodismenorrea primaria è considerata funzionale, poiché non è associata a cambiamenti negli organi genitali interni di natura anatomica. L'algodismo secondario è uno dei sintomi della patologia congenita degli organi genitali interni (malformazioni) o delle malattie ginecologiche: endometriosi, malattie infiammatorie croniche delle appendici uterine.

Tutte le ragioni che possono causare periodi dolorosi non sono ancora completamente comprese. Con l'algomenorrea primaria nelle donne, non si riscontrano anomalie con un esame approfondito. Nella forma secondaria possono essere rilevati segni di endometriosi o malattie infiammatorie delle appendici.

Con l'algomenorrea secondaria, alle donne viene spesso diagnosticata l'endometriosi interna o esterna. In questi casi, le sensazioni dolorose durano più di 1-2 giorni..

Le cause dell'algomenorrea secondaria possono essere anche: parto, aborto, interventi chirurgici sulle appendici e sull'utero, fibromi uterini (con localizzazione del nodo sottomucoso), uso di contraccettivi intrauterini (spirali).

Un altro motivo per periodi dolorosi possono essere le vene varicose della piccola pelvi, così come le rotture del legamento largo dell'utero (questa patologia è nota in medicina come Allen-Masters). L'allargamento delle vene pelviche è raramente una malattia indipendente. Molto spesso, è una manifestazione di una malattia sistemica che si verifica con le vene varicose degli arti inferiori e le vene emorroidarie. Le rotture del legamento largo dell'utero possono verificarsi con traumi alla nascita e con raschiamento molto ruvido della cavità uterina.

Il meccanismo del dolore in un ciclo mestruale doloroso

Perché si verificano periodi dolorosi, o meglio, qual è il meccanismo di sviluppo della sindrome del dolore in questo caso? La causa immediata del dolore sono le contrazioni dell'utero, che provocano il vasospasmo, che porta a una malnutrizione dei tessuti. Le contrazioni uterine sono a loro volta causate da un aumento dei livelli di prostaglandine.

Oltre ai motivi direttamente correlati agli organi genitali interni, si possono osservare periodi dolorosi nei casi in cui una donna ha i piedi piatti, disturbi della postura. Un certo ruolo è assegnato anche allo stato psicologico di una donna. In alcune donne, c'è un'aspettativa inconscia dell'inizio di un ciclo mestruale doloroso, e quindi, all'inizio o all'avvicinarsi delle mestruazioni, una donna sperimenta la paura, che intensifica anche il solito disagio che caratterizza questi giorni del mese. Ecco perché in ogni caso è importante determinare quale componente svolge un ruolo primario - biologico o psicologico, e se entrambi sono presenti, il medico dovrebbe determinare quale di essi è dominante.

Classificazione

I periodi dolorosi sono classificati secondo vari criteri..
A seconda della causa dell'evento, l'algomenorrea è suddivisa in:

  • Primario;
  • Secondario.

I periodi dolorosi sono di tre gradi di gravità:
  • Leggero;
  • Media;
  • Grave (disabilitante),

Complicazioni

Con complicazioni mensili dolorose e con gravità da lieve a moderata, non viene osservato. Nei casi gravi sono possibili disabilità (a breve termine, temporanea) e lo sviluppo di forme gravi di depressione. Con l'algomenorrea secondaria, le complicanze non sono direttamente correlate alla sindrome del dolore, ma sono determinate dalla malattia sottostante e dal suo decorso.

Diagnostica e diagnostica differenziale

A scopo diagnostico, sono prescritti:

  • Esame clinico generale;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • Laparoscopia;
  • Ecografia doppler dei vasi sanguigni (per identificare le vene varicose della piccola pelvi);
  • Consulenza psicologica.

Trattamento

Nel trattamento delle mestruazioni dolorose, non solo l'eliminazione del dolore è di grande importanza, ma anche un'adeguata terapia della malattia sottostante.
Le terapie si dividono in farmaci e non medicinali..

Terapia farmacologica per periodi dolorosi
I principali farmaci per il trattamento dei periodi dolorosi sono: antispastici e analgesici. Si noti che una combinazione di no-shpy e nurofen dà un buon effetto. Inoltre, in molti casi, la nomina di contraccettivi orali è efficace, ad esempio Diane-35, Yarina. La vitamina E, che deve essere assunta nei corsi, è di grande aiuto..

Metodi non farmacologici per il trattamento dei periodi dolorosi
Se hai periodi dolorosi, le pillole non sono sempre l'unico modo per alleviare il dolore. Ci sono molti altri trattamenti non farmacologici che potrebbero non eliminare completamente il dolore, ma possono ridurne significativamente l'intensità e la durata..

Per le donne con un ciclo mestruale doloroso, si raccomandano le seguenti misure:

  • Rispetto della routine quotidiana;
  • Sonno adeguato;
  • Attività sportive (per rafforzare la stampa);
  • Dieta (riducendo l'assunzione di cibi ipercalorici, aumentando il menu di frutta, verdura e liquidi);
  • Completa cessazione del fumo e dell'alcol;
  • Ridurre l'affaticamento emotivo, ridurre al minimo le situazioni stressanti;
  • Lezioni di yoga;
  • Agopuntura;
  • Punto e massaggio generale;
  • Elettroforesi con novocaina nell'area del plesso solare (vengono assegnate 6-8 sedute in modo che possano essere completate all'inizio delle mestruazioni).

Rimedi popolari

Prognosi per periodi dolorosi

Con periodi dolorosi di natura primaria, la prognosi è favorevole. Se l'algomenorrea è secondaria, la prognosi è determinata dalla malattia sottostante.

Misure preventive

Se una donna soffre di un ciclo mestruale doloroso, il primo passo è vedere un medico. Solo la consulenza di un medico competente aiuterà a scoprire il vero motivo e prendere in considerazione le opzioni per risolvere il problema.

Inoltre, ci sono una serie di misure che possono essere seguite per ridurre l'intensità del dolore. Alcuni di loro devono essere utilizzati costantemente, cioè devono far parte del tuo stile di vita (fare sport, andare in piscina, smettere di fumare e alcol, dieta), e ci sono quelli che devono essere usati appena prima dell'inizio della prossima mestruazione.

Questi ultimi includono quanto segue: prima dell'inizio delle mestruazioni, puoi fare un bagno caldo con oli essenziali, bere tè con erbe lenitive e dormire bene. È anche molto importante sintonizzarsi su emozioni positive. Questo innocuo insieme di misure migliorerà il tuo benessere generale e i prossimi periodi non saranno così dolorosi..
Rimani in salute!

Periodi dolorosi - il motivo

La causa principale dei periodi dolorosi nelle donne è un'interruzione del sistema ormonale. Di norma, in questi casi, il dolore si osserva principalmente nella parte inferiore dell'addome e può irradiarsi nella parte bassa della schiena. Allo stesso tempo, è per lo più noioso, che attira la natura. Spesso, insieme a sensazioni dolorose durante le mestruazioni, si notano mal di testa, nausea, debolezza e vertigini. Alcune donne possono provare dolore poche ore prima dell'inizio del sanguinamento e alcune dopo.

Perché le mestruazioni sono molto dolorose?

Il dolore addominale inferiore si verifica quando i muscoli uterini si contraggono. Per correttezza, va notato che quasi sempre si osservano lievi contrazioni del miometrio. Tuttavia, durante le mestruazioni, sono più pronunciate, hanno un'intensità e una frequenza maggiori..

Quando l'utero si contrae, alcuni vasi sanguigni vengono pizzicati, a seguito della quale si verifica una diminuzione del flusso sanguigno verso l'utero stesso. A causa della mancanza di ossigeno, i tessuti degli organi riproduttivi interni iniziano a rilasciare composti chimici nel sangue, che portano anche a forti dolori. È questo fatto che spiega perché le ragazze hanno periodi dolorosi..

Il fatto che alcune donne abbiano periodi più dolorosi di altre non è stato completamente compreso. A questo proposito, scienziati fisiologici hanno avanzato l'ipotesi che questo fatto possa essere dovuto all'accumulo nel corpo di una grande quantità di prostaglandine, che possono causare dolore durante le mestruazioni..

Perché altrimenti possono esserci periodi molto dolorosi?

Molto spesso, il dolore con il flusso mestruale si verifica entro 12-24 ore. La massima intensità di dolore si verifica al culmine della scarica.

Se parliamo direttamente del motivo per cui le mestruazioni sono dolorose, è necessario nominare le seguenti malattie in cui le mestruazioni sono quasi sempre accompagnate da un tale sintomo. Tra loro:

  • endometriosi;
  • fibromi uterini;
  • processi infiammatori negli organi pelvici;
  • adenomiosi;
  • uso della contraccezione (dispositivo intrauterino).

Queste sono solo alcune delle cause di periodi molto dolorosi nelle donne. Per determinare con precisione cosa porta a sensazioni dolorose durante le mestruazioni, la ragazza deve sottoporsi a molti esami che aiuteranno a stabilire la violazione esistente..

Periodi dolorosi: cause

Cause di periodi dolorosi

Perché le mestruazioni sono dolorose: questa patologia è grave o è una variante della norma? Sfortunatamente, questa caratteristica si trova nella stragrande maggioranza delle donne. In alcuni si avverte fin dalla prima mestruazione, mentre in altri compare all'improvviso. Le ragioni per periodi dolorosi, in questi casi, sono solitamente drammaticamente diverse..

Questo fenomeno è chiamato dismenorrea. Il dolore si verifica, di regola, diverse ore prima dell'inizio delle mestruazioni e persiste per 2-4 giorni, indebolendosi gradualmente. A volte sono uniti da nausea, vomito, depressione. Molto spesso, la dismenorrea si verifica nelle ragazze giovani durante i primi tre anni dopo il menarca e può persistere a lungo.

In una situazione del genere, i genitori della ragazza dovrebbero portarla dal ginecologo per scoprire quali sono le ragioni dei periodi dolorosi nelle ragazze e in particolare nella loro figlia. Per questo, verrà effettuato un esame, anche nelle vergini è possibile, ed è obbligatoria un'ecografia dell'utero e delle appendici. Se tutto procede senza deviazioni, non ci saranno disturbi anatomici nello sviluppo degli organi genitali interni ed esterni - la diagnosi suonerà come "algodismenorrea". I periodi molto dolorosi in questo caso sono considerati una conseguenza dello squilibrio ormonale, vale a dire l'eccessiva formazione di prostagladina nella seconda fase del ciclo mestruale. Questa condizione può essere prevenuta assumendo contraccettivi orali in determinati giorni del ciclo o durante tutto il ciclo (importante se è necessaria la contraccezione). Un altro modo popolare per migliorare il tuo benessere è assumere farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l'ibuprofene. Di solito si consiglia di assumere i FANS durante le mestruazioni per 3-4 mesi, quindi fare brevi pause durante le quali l'effetto della terapia farmacologica può persistere.

La dismenorrea secondaria è più pericolosa. Le cause mensili dolorose possono essere più gravi. E più una donna è anziana, più malattie può avere che portano a tali conseguenze..

I motivi più comuni per cui i periodi sono diventati dolorosi sono l'endometrite cronica, i fibromi uterini e l'endometriosi. Quest'ultimo può essere anche in ragazze molto giovani, è anche uno dei fattori di infertilità. I suoi sintomi, oltre al dolore durante le mestruazioni e alle emorragie profuse, si verificano perdite prima e dopo i giorni critici. Inizialmente viene diagnosticato mediante ultrasuoni. E la diagnosi viene confermata durante l'isteroscopia: un esame visivo della cavità uterina utilizzando uno speciale dispositivo ottico. In casi non troppo avanzati, i contraccettivi orali possono aiutare a migliorare il benessere, ridurre la perdita di sangue e rallentare lo sviluppo della patologia. Se sono controindicati, vengono prescritti gestageni.

L'endometrite è un'infiammazione del rivestimento dell'utero. La forma acuta può manifestarsi dopo il raschiamento dell'utero, il parto, l'aborto chirurgico, ecc. Se il trattamento non viene eseguito in modo tempestivo, il processo diventa cronico. E in questo caso, la donna non è solo tormentata dal dolore, ma anche da una scarica intermestruale..

Con il mioma uterino, il dolore può verificarsi non solo durante le mestruazioni, ma anche in qualsiasi altro giorno del ciclo. Ciò può essere dovuto a una ridotta circolazione sanguigna nel nodo miomato o nella sua compressione degli organi adiacenti..

E queste sono solo alcune delle possibili cause del dolore mestruale. Solo un medico può determinare la causa esatta e prescrivere un trattamento dopo aver esaminato il paziente. Il dolore non è mai la norma.

Periodi dolorosi: cause, trattamento. Tipi di algomenorrea

Nel corpo di una donna ci sono processi mensili associati al funzionamento degli organi riproduttivi. Se tutto è in ordine con la salute, le mestruazioni sono un fenomeno fisiologico comune che, sebbene inevitabile, non causa molti problemi. Ma alcune donne con un brivido aspettano l'inizio di un'altra tortura sotto forma di periodi dolorosi, quando tutta la forza e l'attenzione sono concentrate sul superamento di questo stato, è impossibile pensare al lavoro, alle questioni familiari. Tali periodi sono una patologia che richiede un trattamento..

Algomenorrea e suoi tipi

L'algomenorrea (periodi dolorosi) è un disturbo associato a dolore addominale insolitamente intenso durante le mestruazioni. I periodi dolorosi possono diventare fin dall'inizio della loro apparizione in una ragazza. Questa condizione a volte preoccupa una donna fino alla menopausa..

In ogni donna si verificano sensazioni dolorose nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena durante le mestruazioni. Il dolore è associato alle contrazioni dell'utero, che rigetta la mucosa morta. Tuttavia, la forza delle sensazioni dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo, come la posizione e la forma dell'utero, lo stato di salute, la sensibilità al dolore.

È considerata la norma se le sensazioni dolorose non fanno soffrire una donna, le mestruazioni causano solo un leggero disagio, che passa dopo 2-3 giorni. Una patologia che richiede un trattamento è considerata un dolore insopportabile durante le mestruazioni, che rende una donna incapace di lavorare, mentre non può fare a meno degli antidolorifici. Oltre ai periodi dolorosi, ha segni di altri disturbi del ciclo e sintomi di disturbi concomitanti..

Sintomi delle mestruazioni dolorose

Oltre al dolore addominale con mestruazioni patologiche, ci sono anche:

  • nausea, vomito, diarrea;
  • Forte mal di testa;
  • disturbi vegetativi (sudorazione eccessiva, febbre, vertigini, svenimento);
  • picchi di pressione sanguigna, battito cardiaco accelerato o aritmie cardiache;
  • debolezza, dolore ai muscoli e alle articolazioni.

Sono possibili violazioni della regolarità dell'inizio delle mestruazioni, un aumento della loro durata. L'allocazione del sangue può diventare troppo intensa o, al contrario, scarsa. Possibilmente spotting, leucorrea sanguinolenta tra i periodi.

Le sensazioni dolorose si verificano spesso anche prima dell'inizio delle mestruazioni (1-2 giorni) e scompaiono solo con la loro fine. Il dolore è costante o simile a una contrazione, tira, taglia, fa male.

Dolore

Ci sono 3 gradi di gravità nel corso dei periodi dolorosi.

Un grado lieve è caratterizzato da sensazioni dolorose brevi e sopportabili.

Il grado medio si manifesta non solo con sensazioni dolorose all'addome e alla schiena, ma anche da aumento della minzione, brividi, disturbi neuropsichiatrici (aumento dell'irritabilità, depressione, intolleranza alla luce intensa, odori forti e suoni forti).

Un grado grave è associato a dolore molto intenso, insufficienza cardiaca, febbre, vomito, diarrea, debolezza generale, perdita di coscienza.

A seconda della causa delle mestruazioni dolorose, si distinguono due tipi di algomenorrea: primaria e secondaria.

Video: sintomi di periodi dolorosi, cosa fare se si verificano

Algomenorrea primaria

Questo è il nome per periodi dolorosi che non sono associati a malattie o danni agli organi genitali. Il più delle volte si verifica negli adolescenti entro 3 anni dall'inizio della pubertà. In questo momento, si verificano cambiamenti improvvisi nella composizione degli ormoni nel corpo..

A seconda del tipo di ormone, il cui aumento del livello porta al dolore, esistono due tipi di algomenorrea primaria:

  1. Adrenergico (aumento dell'adrenalina nel sangue). Questo tipo è caratterizzato da sintomi come febbre, aumento della frequenza cardiaca, forte mal di testa, pallore, singhiozzo, gonfiore, indigestione sotto forma di costipazione.
  2. Parasimpatico (aumento dei livelli di serotonina nel midollo spinale). In questo caso, sintomi dolorosi come una diminuzione della frequenza cardiaca, una diminuzione della temperatura corporea, diarrea, gonfiore del viso e degli arti, aumento di peso.

Tipi di patologia

Data la causa dei periodi dolorosi, esistono diversi tipi di patologia primaria: spasmodica, psicogena ed essenziale.

Algomenorrea spasmodica. La causa principale del dolore sono le contrazioni spasmodiche dei muscoli dell'utero..

Psicogeno. Il dolore nasce dalla paura dei sintomi, vissuti una volta e che hanno lasciato un segno indelebile nella memoria.

Essenziale. È una malattia causata da una diminuzione della soglia di sensibilità al dolore dovuta all'interruzione del funzionamento dei centri del cervello. In questo caso, anche un leggero effetto sulle terminazioni nervose provoca forti dolori..

Cause di mestruazioni dolorose

Le cause della malattia primaria sono:

  1. Disturbo congenito nello sviluppo del tessuto connettivo nel corpo a causa della mancanza di magnesio. Questa malattia è pericolosa perché porta a una violazione della composizione del tessuto cartilagineo. Si verifica una formazione errata delle articolazioni, gli arti si allungano, i piedi piatti, si verificano scoliosi. Sono comuni anche miopia, indigestione, vene varicose..
  2. Tubercolosi genitale.
  3. Disturbi neuropsichiatrici.
  4. Malformazioni congenite dell'utero (utero bicornuto, posizionamento improprio dell'utero, suo sottosviluppo).

Nota: se la causa del dolore durante le mestruazioni è la flessione dell'utero, che si è manifestata già durante la pubertà (a causa di anomalie dello sviluppo o sollevamento di carichi pesanti), dopo che una donna dà alla luce un bambino, i suoi periodi dolorosi possono trasformarsi in quelli ordinari. Ma se c'è una patologia congenita, dopo il parto non scompare. È necessario condurre un esame e un trattamento ginecologico.

Algomenorrea secondaria

La patologia secondaria si verifica a causa di disturbi di salute acquisiti: formazione di cicatrici e aderenze nell'utero dopo operazioni e aborti, nonché disturbi ormonali, malattie infettive e infiammatorie. Tali problemi possono verificarsi a qualsiasi età, ma più spesso si verificano nelle donne di 25-30 anni.

Una delle cause del dolore nell'algomenorrea secondaria è la presenza di vene varicose negli organi pelvici e addominali. Anche l'infiammazione dei nervi nella regione pelvica può causare forti dolori.

L'algomenorrea secondaria si verifica spesso nelle donne che cercano di perdere peso attraverso il digiuno, che porta all'anoressia o alla bulimia. Uno dei motivi principali per la comparsa di periodi dolorosi è una violazione della struttura dei tessuti dell'utero, le loro cicatrici, la saldatura dopo le malattie..

Infezioni genitali. Possono essere trasmessi sessualmente, causando la comparsa di processi infiammatori purulenti, che portano all'interruzione del ciclo, all'aggravamento dei sintomi dell'algomenorrea. È possibile sbarazzarsi di tali malattie (tricomoniasi, sifilide, herpes genitale, gonorrea) solo con il trattamento simultaneo di entrambi i partner sessuali.

Esistono malattie infettive che possono essere contratte sia sessualmente che attraverso la famiglia (ad esempio, mughetto).

Malattie infiammatorie. Possono verificarsi quando i microrganismi entrano dall'esterno a causa della violazione delle regole di igiene, nonché a seguito dell'attivazione della microflora opportunistica. In piccole quantità, streptococchi, stafilococchi, Escherichia coli sono presenti in un corpo sano senza provocare un effetto patogeno. La loro attivazione e riproduzione patologica si verifica con ipotermia, mancanza di vitamine, violazione della composizione della microflora degli organi e loro danno.

Le malattie che possono portare a periodi dolorosi includono l'infiammazione della cervice (cervicite), la mucosa della sua cavità (endometrite), le tube di Falloppio (salpingite).

Attenzione: la particolarità è che i processi infiammatori si diffondono rapidamente dagli organi genitali esterni all'utero e alle ovaie. La conseguenza delle malattie croniche è la flessione del collo, l'ingrossamento dei tessuti, il disturbo dello stato dei vasi sanguigni, la comparsa di cisti, polipi e neoplasie maligne. In questo caso, una donna ha varie irregolarità mestruali e dolori nell'addome inferiore, aggravati dalle mestruazioni.

Tumori dell'utero (fibromi, cancro). Il dolore e la natura insolita delle mestruazioni sono spesso l'unico segno della loro formazione. Il tumore in crescita comprime i vasi, così come le terminazioni nervose situate nell'utero e negli organi vicini. La forma dell'utero può essere disturbata, in esso si verifica il ristagno del sangue mestruale. Si verifica edema, l'elasticità muscolare è persa. Le contrazioni dell'utero diventano dolorose. Con la crescita del tumore, le manifestazioni aumentano..

Endometriosi Questa malattia è associata all'iperplasia endometriale e alla sua invasione in altri organi. In questo caso, i processi del ciclo cambiano nel momento dell'inizio, le mestruazioni diventano dolorose, prolungate, si verificano disturbi ormonali a causa della comparsa di pericolose malattie delle ovaie (come, ad esempio, una cisti endometrioide).

Displasia, leucoplachia, erosione cervicale. Queste malattie sono associate a danni alle cellule epiteliali nella cervice, ridotta capacità di allungare la cervice, possibili cambiamenti nella sua forma e diminuzione della contrattilità uterina.

Interruzione della produzione di ormoni. Può essere causato dall'assunzione di farmaci ormonali, dall'uso di contraccettivi ormonali, dal malfunzionamento delle ovaie, della tiroide e della ghiandola pituitaria. Anche i disturbi metabolici e le sue conseguenze (diabete mellito, obesità, drastica perdita di peso) possono causare periodi dolorosi.

La causa delle mestruazioni dolorose dopo il parto

Durante il parto, i legamenti che trattengono l'utero sono danneggiati, mentre devia dalla sua posizione abituale, il che porta a dolore durante le mestruazioni a causa delle contrazioni uterine. È anche possibile cambiare la sua forma, la formazione di pieghe in cui ristagna il sangue mestruale. Ciò causa un doloroso processo infiammatorio..

Video: cause e trattamento dell'algomenorrea

Trattamento per l'algomenorrea

Un esame ginecologico, l'esame di uno striscio per le infezioni, nonché il sangue per ormoni e cellule atipiche, ci consentono di trarre conclusioni sulla presenza di malattie. Dopo aver esaminato gli organi usando l'ecografia, i metodi di tomografia, diventa ovvio se ci sono patologie dello sviluppo o neoplasie nell'utero. Se necessario, la loro natura viene specificata usando una biopsia. La scelta dei metodi di trattamento dipende dal tipo di malattia, dall'età della donna e dalla gravità della patologia..

Trattamento dell'algomenorrea primaria

I medici consigliano, in presenza di patologia primaria, di cercare di evitare ansia e stress, dedicare più tempo all'educazione fisica, smettere di fumare e bere alcolici. Nella seconda metà del ciclo, si consiglia di limitare il sesso, non di sollevare pesi.

Avvertenza: è molto importante preservare la prima gravidanza, poiché nella maggior parte dei casi il dolore delle mestruazioni scompare dopo il parto..

Il trattamento fisioterapico (elettroforesi per l'introduzione della novocaina nell'area del plesso solare), così come l'agopuntura, aiuta bene. Terapia farmacologica prescritta: assunzione di sedativi (valeriana, relanium), antidolorifici (spazmalgon, no-shpa), farmaci antinfiammatori non steroidei (indometacina, butadion), vitamina E.

I preparati a base vegetale vengono utilizzati per normalizzare i livelli ormonali (remens, klimadinon). Allo stesso scopo vengono prescritti contraccettivi ormonali (anteovin, ovidone).

Per i periodi dolorosi, è necessario mantenere un calendario mestruale, che registra l'intensità, la posizione e la natura del dolore. È importante vedere il tuo ginecologo ogni 3 mesi. Se non viene fatto nulla, la condizione peggiorerà solo nel tempo, un lieve grado di violazione si trasformerà in grave.

Trattamento dell'algomenorrea secondaria

Se è stabilito che la causa delle mestruazioni dolorose sono le malattie degli organi genitali, il trattamento con farmaci dell'azione appropriata (antibiotici, antifungini, agenti antivirali).

Vengono utilizzati farmaci a base di progesterone, che sopprimono l'ovulazione, riducono la pressione intrauterina e l'intensità delle contrazioni uterine. Allo stesso tempo, l'uso di contraccettivi orali dà un buon effetto. Il trattamento con duphaston viene eseguito con successo.

Se si verificano periodi dolorosi a causa della presenza di aderenze, cicatrici o tumori nell'utero, viene eseguita un'operazione chirurgica. Questo tiene conto dell'età della paziente, della sua intenzione di avere figli.

I metodi di fisioterapia (elettroforesi, bagni medicinali) aiutano a combattere i processi infiammatori. Un metodo popolare per eliminare il dolore mestruale è l'irudoterapia (applicazione di sanguisughe che succhiano il sangue, alleviando la tensione nell'utero). La saliva della sanguisuga contiene antidolorifici e sostanze antinfiammatorie.

Se il medico non trova controindicazioni, allora con una tale patologia è consentito usare la medicina tradizionale: tisane lenitive con origano, menta, barbabietola e succhi di zucca che rilassano i muscoli. Vengono utilizzati decotti e infusi con proprietà antinfiammatorie (da foglie di bardana, ghiande e preparati a base di erbe).

Come affrontare i periodi dolorosi?

Indicazioni

Come affrontare i periodi dolorosi?

I periodi dolorosi a volte sono considerati normali. Le statistiche dicono che il dolore intenso durante le mestruazioni viene regolarmente sperimentato dal 10-15%, periodicamente, fino al 70% delle donne in età fertile. In realtà, questa non è la norma, ma una violazione della funzione mestruale, correggendola, puoi liberarti del dolore..

Figura 1 - Il dolore non è sempre localizzato nell'addome inferiore. Può dare alla parte bassa della schiena o alla piccola pelvi

Il sintomo principale del malessere è crampi, dolori, lancinanti o altri tipi di dolore nell'addome inferiore. Può dare alla parte bassa della schiena, al bacino, al perineo, alle cosce. Molto spesso, il picco del dolore si verifica nei primi giorni del ciclo, quindi l'intensità del dolore diminuisce.

  • malessere generale, perdita di interesse per il mondo circostante, diminuzione delle prestazioni;
  • nausea, diarrea, altri problemi digestivi;
  • sbalzi d'umore, irritabilità, disturbi del sonno, mal di testa;
  • sudorazione, palpitazioni.

Figura 2 - I periodi dolorosi spesso provocano mal di testa

Cause di mestruazioni dolorose

A seconda dei motivi che causano periodi dolorosi (scientificamente - algomenorrea), i medici li dividono in 2 tipi: algomenorrea primaria e secondaria.

Dicono dell'algomenorrea primaria quando durante l'esame non è stata identificata una causa organica affidabile di mestruazioni dolorose. Le sue ragioni principali sono l'instabilità del livello di ormoni sessuali e sostanze simili agli ormoni e disturbi nel funzionamento del sistema nervoso. In questo momento, la contrattilità del muscolo uterino aumenta, a seguito della quale i vasi uterini vengono schiacciati ei tessuti non ricevono una nutrizione sufficiente. Di conseguenza, si verifica dolore. Parallelamente, a causa di malfunzionamenti del sistema nervoso, aumenta la sensibilità al dolore, costringendo i pazienti ad assumere farmaci antidolorifici. L'algomenorrea primaria è più spesso osservata nelle ragazze che hanno appena iniziato a stabilire il loro ciclo mestruale. In molti casi, un anno o due dopo la prima mestruazione, quando il livello ormonale si stabilizza, la domanda su cosa fare con i periodi dolorosi scompare da sola in un adolescente.

Figura 3 - Le ragazze hanno maggiori probabilità di soffrire di dolore causato da nervi e ormoni

Le prostaglandine sono sostanze simili agli ormoni, il cui squilibrio è spesso la causa di periodi dolorosi. Nelle donne che soffrono di algomenorrea primaria, la produzione di queste sostanze aumenta in modo significativo all'inizio del ciclo mestruale. L'aumentata contrattilità del muscolo uterino, a causa della quale si manifesta il dolore, è causata proprio dall'aumentata quantità di prostaglandine.

    L'algomenorrea secondaria si verifica a causa di una malattia. Molto spesso si tratta di infiammazione causata da fibromi, endometriosi, traumi, chirurgia ginecologica (cauterizzazione dell'erosione, taglio cesareo, escissione di fibromi, ecc.). La probabilità di sviluppare algomenorrea secondaria aumenta con l'uso di un dispositivo intrauterino, l'aborto, dopo una malattia infettiva, un intervento chirurgico. Lo stomaco inizia a far male 2-3 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e si ferma 2-3 giorni dopo l'inizio. Poiché la causa principale del dolore con la fine delle mestruazioni non scompare, si ripresentano periodicamente durante il ciclo. L'algomenorrea secondaria colpisce più spesso le donne sopra i 30 anni.

Un'altra possibile causa di mestruazioni dolorose è la difficile pulizia della cavità uterina dallo scarico a causa di caratteristiche anatomiche congenite o acquisite. I più comuni sono un canale cervicale troppo stretto (congenito), i fibromi (acquisiti). Il dolore durante le mestruazioni può anche verificarsi a causa del fatto che una piccola quantità di sangue viene gettata nella cavità addominale attraverso il lume delle tube di Falloppio.

Figura 4 - Un canale cervicale troppo stretto può causare mestruazioni dolorose

Il dolore mestruale non dovrebbe essere ignorato. Se non elimini la causa che li causa, oltre al disagio e alle conseguenze di una possibile malattia ginecologica, puoi ottenere una diminuzione della libido e persino infertilità..

Cosa fare con il dolore durante le mestruazioni?

Il tuo ginecologo dovrebbe consigliarti cosa fare con un forte dolore durante le mestruazioni. Contatta il tuo medico senza attendere l'inizio di un nuovo ciclo per avere il tempo di superare gli esami e gli strisci necessari, per sottoporsi ad un'ecografia. Prima viene determinata la causa del fenomeno, più velocemente puoi semplificarti la vita..

Per scoprire in modo affidabile perché si osservano periodi dolorosi il primo giorno o durante l'intero periodo, dopo un esame standard, il medico può prescrivere:

  • test di laboratorio (strisci);
  • isteroscopia: esame dell'utero con uno speciale dispositivo ottico, che viene inserito attraverso la cervice;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici;
  • laparoscopia diagnostica - esame dell'utero e delle tube di Falloppio, in cui viene inserito un dispositivo ottico attraverso piccole incisioni nella parete addominale;
  • ricerca del profilo ormonale;
  • test per malattie sessualmente trasmissibili;
  • analisi del sangue (controlli per l'anemia).

Figura 5 - Per scoprire la causa dei periodi dolorosi, il medico può prescrivere un'isteroscopia

In alcuni casi, per diagnosi. oltre a un ginecologo, dovrai consultare un endocrinologo e un neurologo. È possibile che tu debba cambiare il metodo di contraccezione.

Se la causa dei periodi dolorosi è una malattia ginecologica, dopo il recupero, il dolore dovrebbe scomparire da solo.

Non solo le pillole aiutano a far fronte all'algomenorrea primaria. I trattamenti non farmacologici sono efficaci:

  • rafforzamento generale del corpo: sonno notturno completo, equilibrio tra stress fisico ed emotivo, corretta alimentazione, smettere di fumare, alcol, tè forte, caffè;
  • indurimento, sport regolare (non per risultati sportivi, ma per tono);
  • fisioterapia: magnetoterapia, elettroforesi, diadinamica, ultrasuoni, massaggi, terapia fisica;
  • agopuntura;
  • prendendo corsi di vitamine;
  • terapia ormonale. I contraccettivi orali combinati vengono utilizzati a bassi dosaggi, la cui assunzione imposta l'organismo a produrre la corretta quantità di ormoni. Corso minimo - 3 mesi.

Come ambulanza, il medico può prescrivere antispastici, analgesici, sedativi. Se il complesso del trattamento non aiuta, dovrai rivedere la strategia contraccettiva, utilizzare farmaci antinfiammatori non steroidei, progestinici.

Cosa fare a casa per periodi dolorosi?

Cosa bere per periodi dolorosi dipende dall'intensità del dolore e dalle sue cause..

    Un attacco di algomenorrea lieve può essere alleviato assumendo un analgesico, antispasmodico (Ibuprofen, No-Shpa, Spazmalgon, Analgin) o un farmaco combinato (Novigan, Tamipul).

Con un grado moderato di algomenorrea, il dolore è più intenso e prolungato. Spesso sono accompagnati da mal di testa, disturbi intestinali, sbalzi d'umore. Insieme agli analgesici, puoi assumere farmaci che alleviano i sintomi autonomici (flatulenza, nausea, bruciore di stomaco, tachicardia).

È improbabile che gli analgesici siano in grado di alleviare gli attacchi di algomenorrea grave. Qui è necessario utilizzare farmaci sintomatici che il medico prescriverà.

Se durante le mestruazioni lo stomaco fa occasionalmente male, il dolore può essere tollerato, dura solo un momento o viene rapidamente alleviato da un antispastico, quindi non dovresti preoccuparti. I medici considerano questa condizione una variante della norma. Quali sintomi nel tuo caso danno motivo di preoccupazione, te lo dirà il medico.

Figura 6 - Il dolore acuto con sanguinamento grave non può essere tollerato: chiamare un'ambulanza

Per alleviare la condizione con periodi dolorosi aiuterà:

    Aromaterapia. La cosa più importante in questo caso è alleviare lo stress e rilassarsi. Metti un cuscino alle erbe sotto la testa o accendi una lampada aromatica. I bagni durante questo periodo devono essere trattati con cautela. Molto spesso, i ginecologi consigliano di sostituirli con una doccia..

Dieta. Durante le mestruazioni, escludere dalla dieta cibi piccanti, fritti, salati, affumicati, tè, caffè, alcol e cibi innaturali. Appoggiati a verdura, frutta, erbe aromatiche, carni magre, pesce e bevi molti liquidi.

Yoga. Durante le mestruazioni, l'attività fisica attiva è controindicata, ma non farà male fare alcune asana yoga. Gli istruttori affermano che ci sono posizioni speciali che aiutano a rendere il tuo ciclo meno doloroso, soprattutto se ti alleni regolarmente..

A passeggio. Camminare all'aria aperta aiuta ad alleviare lo stress, a ventilare i polmoni, riscaldarsi e sintonizzarsi sul positivo. Se lo shopping ti aiuta a rilassarti di più, puoi andare nei negozi..

Attenzione al caldo! Se le sensazioni dolorose sono causate da infiammazione, in nessun caso dovresti riscaldare lo stomaco con una piastra elettrica o in qualsiasi altro modo. Il calore aumenta l'infiammazione e la perdita di sangue.

Figura 7 - L'esercizio fisico può aiutare ad alleviare il dolore e rilassarsi

    Diario di autocontrollo. Scrivi in ​​un diario le date di inizio e fine delle mestruazioni, le sensazioni associate nei piani fisici ed emotivi. Dopo alcuni mesi, sarai già in grado di identificare uno schema, prepararti in anticipo per i cambiamenti di benessere e umore. Questo probabilmente renderà la vita più facile non solo per te, ma anche per chi ti circonda..

Rilassamento. Cerca di adattare il tuo programma di lavoro in modo che il fine settimana cada nei primi giorni del ciclo. In questo caso, puoi rilassarti adeguatamente a casa: quando vuoi, sdraiati a letto, fai il bagno o la doccia. Bere tè lenitivi e tè a base di menta, melissa. Puoi usare tinture da farmacia: motherwort, valeriana, peonia.

  • Massaggio leggero. Massaggia leggermente la pancia in senso orario. Ciò è particolarmente utile per la flatulenza. Se puoi sdraiarti, prendi la posizione fetale: solleva le gambe fino allo stomaco.
  • Figura 8 - Il rilassamento è importante per alleviare il dolore

    Se il dolore è troppo forte, non scompare per circa un giorno, l'emorragia è aumentata bruscamente, sono comparsi coaguli nel sangue, chiamare urgentemente un'ambulanza.

    I periodi dolorosi non sono un motivo per rimandare le cose importanti per dopo. Scopri le cause della malattia, correggile con cure adeguate e vivi senza dolore!

    Video 1 - Cause di periodi dolorosi

    Video2 - I periodi dolorosi sono pericolosi? Il ginecologo risponde.

    Forte dolore durante le mestruazioni: la norma o il motivo per vedere un medico?

    Il flusso mestruale nella terminologia medica è il processo di rimozione della mucosa e dell'endometrio serviti dalla cavità uterina attraverso il sanguinamento. L'inizio del periodo mestruale è la prima giornata della donna..

    In questo momento, il concepimento è fuori discussione, poiché i muscoli lisci dell'utero producono forti contrazioni e, per così dire, aiutano il rigetto dell'endometrio esaurito. Inoltre, questo processo è accompagnato da spasmi di vene e capillari e, di conseguenza, non c'è abbastanza ossigeno e sostanze nutritive per tutti i tessuti e gli organi..

    Pertanto, c'è un dolore intenso nei giorni critici. Le ragioni di questo corso degli eventi sono gli ormoni: le prostaglandine. Se consideriamo più in dettaglio, quindi, durante 25-30 giorni, l'utero, che si prepara per la fecondazione, è saturo all'interno di molti capillari, la cui funzione principale durante la fecondazione dell'utero è fornire sostanze nutritive e ossigeno al feto.

    Se la fecondazione non avviene, non è necessaria la presenza di questo strato di tessuto nella cavità uterina e, mediante la sintesi delle prostaglandine, viene rimosso. Questa è una sorta di "mini-parto": l'organo genitale si contrae e cerca di liberarsi dall'endometrio non necessario, aprendo leggermente la cervice.

    Può essere presente dolore derivante da questo processo fisiologico, ma se a volte si intensifica, dovresti consultare un ginecologo. Puoi sopportare un tale dolore, ma è meglio eliminare la causa dell'intensificazione della sindrome del dolore.

    1. Dolore durante le mestruazioni
    2. La natura del dolore durante le mestruazioni
    3. Grado di dismenorrea
    4. Cause di periodi dolorosi
    5. Diagnostica
    6. Cosa fare con il dolore il primo giorno del ciclo?
    7. Come ridurre il dolore durante le mestruazioni?
    8. Quando vedere un dottore?
    9. Le conseguenze di periodi dolorosi
    10. Trattamento
    11. Antispastici
    12. altri metodi
    13. Trattamento non farmacologico
    14. Dieta sana
    15. Attività fisica
    16. Tecniche di rilassamento
    17. Gestagens
    18. Contraccettivi orali (COC)
    19. Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)
    20. Rimedi popolari per il dolore durante le mestruazioni
    21. Prevenzione
    22. Recensioni di donne

    Dolore durante le mestruazioni

    La sindrome del dolore durante i giorni critici si esprime in diversi modi:

    • mal di testa (emicrania);
    • disagio, occhi irritati;
    • un improvviso aumento e diminuzione della pressione;
    • aritmia, nausea, vomito;
    • aumento della sudorazione;
    • nervosismo, irritabilità, sbalzi d'umore improvvisi;
    • riposo inadeguato, affaticamento, gonfiore;
    • tenerezza al petto, dolore lombare;
    • interruzioni nel lavoro del tratto gastrointestinale (disturbi, costipazione, diarrea, ecc.).

    La natura del dolore durante le mestruazioni

    Le mestruazioni sono un processo naturale mediante il quale il corpo di una donna si sbarazza del vecchio.

    Poiché il processo di rimozione del tessuto stesso è controllato dal sistema nervoso, il disagio e alcune sensazioni dolorose non sono escluse, ma se questa sensazione è più pronunciata, allora ci sono alcuni fallimenti nella salute generale della donna.

    Normalmente, un leggero fastidio doloroso può iniziare qualche tempo prima dell'inizio del sanguinamento e dura due giorni.

    Secondo le descrizioni, le manifestazioni del dolore sono simili alle contrazioni, acute, doloranti con un ritorno all'addome inferiore e alla regione lombare.

    Grado di dismenorrea

    A seconda dell'intensità, le sensazioni sono distribuite in 4 gradi:

    1. 0 gradi. Lieve dolore addominale, nessuna necessità di farmaci antidolorifici;
    2. 1 grado. Malessere generale lieve, che puoi tollerare. Può essere accompagnato da malinconia, emicrania, indigestione. Monouso con l'uso di un analgesico;
    3. 2 ° grado. Il dolore nei giorni critici è forte, manifestazioni di accompagnamento: vertigini, brividi, lieve debolezza, mal di testa, nervosismo. Col passare del tempo, i disturbi si intensificano. Lenitivi e antidolorifici ti aiutano a sentirti meglio.
    4. 3 gradi. Il dolore pronunciato nell'addome inferiore si verifica pochi giorni prima della prima dimissione e dura l'intero periodo delle mestruazioni. I sintomi sono i seguenti: è possibile febbre, forte mal di testa, aritmia, perdita di coscienza.

    Cause di periodi dolorosi

    Perché c'è dolore? La sindrome del dolore durante le mestruazioni può apparire a causa della posizione errata degli organi riproduttivi, vulnerabilità ai minimi cambiamenti nel corpo, forte emotività, a causa del blocco del tratto di deflusso con aderenze e cicatrici da aborto.

    È anche influenzato da ereditarietà, carenza di calcio e magnesio, carenza di vitamine e inattività fisica (mancanza di attività fisica).

    Tutto quanto sopra può essere attribuito a interruzioni nella sintesi degli ormoni, con aumento delle prostaglandine, aumento della tensione uterina impulsiva, rispettivamente, il lume nei vasi si restringe.

    L'uso di contraccettivi, come la spirale, può anche provocare il verificarsi di dismenorrea primaria. Endometriosi, mioma dell'organo riproduttivo, gravidanza nelle appendici, malattie infiammatorie e infettive degli organi genito-urinari provocano dismenorrea secondaria. Il dolore insopportabile nei giorni critici è causato dalla comparsa di cisti e polipi nella cavità uterina.

    Diagnostica

    Per ogni donna, forti manifestazioni dolorose si trasformano in una costante aspettativa oppressa di giorni critici..

    Questo problema richiede una soluzione rigorosa visitando l'ufficio ginecologico, superando i test appropriati per la quantità di ormoni femminili, conducendo la diagnostica ecografica.

    Inoltre, uno specialista può chiedere un raschiamento della cavità intrauterina, laparoscopia, ecografia Doppler di vene e capillari, visitando altri medici (neuropatologo, chirurgo, psichiatra).

    Inoltre, il paziente deve tenere continuamente un diario e un calendario del ciclo mestruale..

    Cosa fare con il dolore il primo giorno del ciclo?

    Ecco alcuni modi per eliminare il dolore nei giorni iniziali e successivi, a condizione che il malessere sia lieve:

    • bere più liquidi;
    • fare movimenti attivi (l'attività fisica allevia gli spasmi);
    • procedure dell'acqua con acqua calda;
    • prendendo antidolorifici di qualità.

    Ma quando c'è un dolore pronunciato all'inizio delle mestruazioni, semplicemente non c'è la forza per alzarsi dal letto, dovresti consultare immediatamente uno specialista. Tali condizioni indicano problemi significativi nella sfera riproduttiva..

    Come ridurre il dolore durante le mestruazioni?

    Per ridurre al minimo il dolore prima, durante e dopo le mestruazioni, contribuisci a:

    1. Alimenti contenenti potassio e calcio. La carenza di queste sostanze provoca tensione e dolore;
    2. Chirurgia o trattamento ginecologico degli organi riproduttivi;
    3. Medicinali;
    4. Medicina alternativa e attività fisica

    Quando vedere un dottore?

    Tutte le donne, senza eccezioni, dovrebbero essere consapevoli delle situazioni in cui è pericoloso auto-trattare un forte dolore nell'addome inferiore:

    1. Quando la sindrome dolorosa non scompare per 2 giorni dopo la prima dimissione;
    2. Quando gli antispastici e gli analgesici non funzionano;
    3. Emorragia eccessiva, insieme a grossi coaguli;
    4. Fallimento temporaneo delle mestruazioni, perdita di peso;
    5. Quando c'è vomito insolito, nausea, feci molli durante le giornate delle donne.

    Le conseguenze di periodi dolorosi

    Secondo la fisiologia naturale dell'endometrio - il rivestimento interno dell'utero, ogni mese viene sostituito da una nuova membrana mucosa. L'eliminazione del tessuto obsoleto viene effettuata attraverso contrazioni uterine e, di conseguenza, appare la spremitura delle fibre nervose sensibili e il restringimento del lume vascolare.

    Questo è ciò che causa la manifestazione del dolore durante le mestruazioni. La regione lombare e l'osso sacro sono coinvolti nel dolore. La manifestazione della dismenorrea nel tempo è caratterizzata dall'inizio e dai primi due giorni di giorni critici.

    Trattamento

    Il modo più accettabile è usare un farmaco con effetto analgesico. Tuttavia, l'aspirina e tutte le compresse contenenti aspirina non possono essere assunte..

    Antispastici

    Quasi tutti i medici prescrivono antispastici per eliminare le manifestazioni mestruali, con il seguente nome:

    • "Analgin",
    • "No-Shpa",
    • "Spazmalgon",
    • "Baralgin",
    • "Ketanov" ("Ketorol"),
    • "Nimesil",
    • Ibuprofene.

    Oggi sono ampiamente utilizzate anche le supposte per uso rettale e vaginale. Le candele non hanno limiti di età e se si verificano manifestazioni spiacevoli, vengono utilizzate con le mestruazioni.

    Il paracetamolo nelle supposte è il principale ingrediente attivo. Simulando le proprietà dell'analgin e grazie al suo effetto antinfiammatorio, questo metodo allevia qualitativamente tutti i sintomi spiacevoli delle mestruazioni.

    Molti ginecologi prescrivono le seguenti supposte topiche:

    • Efferalgan,
    • Ibuprofene,
    • Diclofenac,
    • "Paracetamolo".

    Poiché ogni medicinale ha controindicazioni, prima di utilizzare supposte, non è superfluo consultare un medico.

    altri metodi

    Per eliminare il dolore durante le mestruazioni, puoi anche prendere:

    • Farmaci ormonali (con l'uso di contraccettivi in ​​pillole, l'intensità del dolore diminuisce).
    • Sedativi (normalizzano lo stato emotivo, portano al rilassamento, alleviano la tensione nervosa).
    • Medicinali omeopatici (spesso svolgono un ruolo aggiuntivo nella lotta contro il dolore mestruale).
    • Fisioterapia (ultrasuoni, correnti e altri, escluse le procedure di riscaldamento).
    • Associazioni vitaminiche.
    • Agopuntura.

    Trattamento non farmacologico

    Ecco alcune linee guida generali per alleviare il dolore durante il ciclo:

    Dieta sana

    La manifestazione della sindrome dolorosa è influenzata dal cibo durante le giornate delle donne..

    L'inclusione dei seguenti alimenti nella dieta funziona bene:

    • carne di pesce di mare,
    • olio e semi di girasole,
    • soia,
    • arachidi, così come noci, mandorle,
    • pesce oleoso e semi oleoso.

    Tutti questi alimenti contengono acidi grassi omega-tre che possono aiutare a ridurre le contrazioni muscolari..

    L'integrazione di calcio e magnesio funziona in modo simile. Il tasso di consumo giornaliero di questi elementi è rispettivamente di 800 e 300 mg.

    Verdure verdi, latticini, frutta secca, legumi e cereali sono ricchi di magnesio.

    Esistono anche prodotti che stimolano l'insorgenza del dolore durante le mestruazioni spasmando il tessuto muscolare liscio dell'organo riproduttivo:

    • Salse al pepe
    • Piatti fritti
    • Caffeina
    • Alcol

    Attività fisica

    Una leggera attività fisica è molto utile durante le mestruazioni. I carichi motori, formano un normale metabolismo, che a sua volta ha un effetto positivo sullo sfondo del dolore.

    Ridurre in modo molto significativo i disturbi: camminare, camminare all'aria aperta, semplici allenamenti cardio.

    Tecniche di rilassamento

    Il nervosismo e il cattivo umore aumentano notevolmente il grado di dolore.

    In questi casi, diverse tecniche di rilassamento possono aiutare..

    È solo necessario astrarre un po 'dai problemi attuali, sdraiarsi con il proprio passatempo o lavoro preferito, concedersi un po' di relax e scarico.

    Lo yoga può aiutare in questo..

    Gestagens

    I gestageni sono essenzialmente un gruppo di ormoni sintetizzati nel corpo umano..

    Questi enzimi stimolano la crescita di nuove cellule endometriali nella cavità uterina, alleviano la tensione dal corsetto della muscolatura liscia dell'organo riproduttivo, creano tutte le condizioni ottimali per la sintesi degli estrogeni.

    Inoltre, sono direttamente correlati al processo di fecondazione e la loro insufficienza può comportare l'impossibilità di avere prole, interruzioni nel ciclo dei giorni critici, parto spontaneo (aborto spontaneo).

    Al fine di prevenire la dismenorrea iniziale, sono applicabili ormoni con progesterone attivo, per analogia con enzimi naturali. In tali farmaci, il compito principale è ridurre la presenza di prostaglandine nel sangue e normalizzare il ciclo dei giorni critici.

    Gli attuali farmaci gestagen differiscono in modo significativo dalle loro controparti alla fine del XX secolo, ora sono più efficaci e sicuri, praticamente non hanno controindicazioni.

    Contraccettivi orali (COC)

    La contraccezione ormonale è molto comune per la dismenorrea iniziale, specialmente nelle donne con una vita sessuale attiva..

    I contraccettivi orali combinati (COC) sono considerati i più efficaci in questo senso, contengono un'imitazione dell'ormone estrogeno.

    Il principio della loro attività è mirato a sopprimere il processo di ovulazione, a causa di ciò, la quantità di prostaglandine diminuisce e la sindrome dolorosa scompare.

    Inoltre, c'è una diminuzione della pressione all'interno della cavità uterina e la frequenza e la forza della tensione contrattile della muscolatura liscia rallenta, il che fornisce sollievo dal dolore.

    Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)

    Con le controindicazioni esistenti e la semplice riluttanza a prendere contraccettivi a base di ormoni, puoi farlo completamente con i farmaci antinfiammatori non steroidei. I FANS sono caratterizzati da qualità antidolorifiche, sono prescritti per l'uso proprio quando compaiono disturbi dolorosi.

    Questi farmaci funzionano in analogia con quanto sopra, i FANS riducono al minimo la presenza delle cause alla base del dolore, le prostaglandine, nelle secrezioni sanguigne. Le medicine di questo gruppo vengono immediatamente assorbite nel tratto digestivo e hanno un effetto per 5,6 ore.

    I nomi più comuni per il gruppo NVPS sono:

    • Aspirina,
    • Ibuprofene
    • Ketoprofene,
    • Proxyam,
    • Diclofenac.

    Numerosi esperimenti condotti al fine di eliminare la dismenorrea iniziale tramite i FANS hanno dimostrato che naprossene, ibuprofene, acido mefenamico e aspirina mostrano ottimi risultati nella lotta alla dismenorrea iniziale, ma l'ibuprofene è tra questi al primo posto in termini di grado minimo di effetti collaterali.

    Rimedi popolari per il dolore durante le mestruazioni

    In questo contesto, varie ricette di erbe e radici sono molto rilevanti..

    Questi consigli popolari sono testati nel tempo e molto efficaci:

    • Infuso di foglie di lampone. Preparare 30-40 grammi di foglie di lampone secche con 250 ml di acqua bollente. Dovrebbe essere insistito per circa 30 minuti, filtrare e bere un po 'durante il giorno..
    • Infuso di camomilla officinalis e foglie di melissa. Mescolare un cucchiaio di materie prime secche di queste piante e preparare 250 ml di acqua bollita. Insistere a bere 5,6 sorsi per due ore prima dei pasti durante il giorno. Corso: l'intero periodo delle mestruazioni.
    • Collezione di camomilla officinalis, menta e radici di valeriana. Mescola i principali componenti secchi della collezione in un rapporto 2: 2: 1. Preparare due cucchiai della raccolta con 200 ml di acqua bollita. Avvolgere e insistere per un'ora, passare attraverso un colino e bere 30 ml tre volte al giorno.
    • Tinture e tisane sedative. Sono utili diversi tipi di tinture e bevande a base di erbe contenenti motherwort o valeriana..
    • Unguento della dottoressa mamma e Ichthyol. Mescola i due. Applicare sulla superficie della pelle in un punto in cui si avverte dolore per diverse ore, quindi risciacquare con acqua a 35 gradi.
    • Ricetta allo zenzero. Lessare lo zenzero tritato con acqua bollente e insistere per circa mezz'ora, poi mescolare l'infuso con una piccola quantità di zucchero, bere caldo prima di coricarsi.

    Prevenzione

    Le misure preventive per prevenire l'insorgenza di manifestazioni di dismenorrea sono difficili da sopravvalutare, ma la maggior parte del gentil sesso semplicemente non le usa.

    Ogni donna deve visitare uno specialista una volta all'anno..

    L'esame iniziale da parte di un ginecologo deve essere effettuato immediatamente dopo la data stabilita del ciclo mestruale, ma non oltre i 16 anni e con l'assenza di indicazioni negative da parte della ragazza.

    Le infiammazioni di varie eziologie, che deprimono i normali processi nel sistema genito-urinario, devono essere rigorosamente curate per evitare complicazioni in futuro. Questo comportamento elimina la possibilità di complicazioni durante i giorni critici della dismenorrea..

    Poiché l'aborto spesso porta alla rottura meccanica del tessuto mucoso dell'utero e ha un effetto negativo sui parametri ormonali di una donna e sulla sua funzione mestruale, è meglio usare medicinali di qualità per prevenire la fecondazione..

    Anche le misure preventive per le giornate dolorose delle donne sono molto importanti da attuare per escludere patologie così gravi come l'impossibilità del concepimento, la comparsa di nevrosi e psicosi dovute a dolore sistematico.

    Quando il periodo mestruale di una donna è complicato da dolori pronunciati, l'automedicazione diventa irrilevante. Contattare uno specialista in una tale circostanza è molto necessario. Attraverso anche semplici esami del sangue o strisci, esami ecografici, il ginecologo individua le cause profonde e determina il metodo di terapia.

    Se sono presenti tutti i segni di gravidanza e il test è negativoSegni di gravidanza con un test negativo cosa possono essere e perché gli strumenti diagnostici domestici a volte falliscono?