Assegnazioni dopo l'installazione della spirale

La contraccezione moderna è una vasta gamma di dispositivi e farmaci. Qualcuno preferisce i farmaci ormonali, ma hanno un gran numero di controindicazioni ed effetti collaterali. Il dispositivo intrauterino è molto popolare in questi giorni. Con la sua corretta installazione e il rispetto di tutte le regole di utilizzo, l'effetto contraccettivo raggiunge il 99%. Nella maggior parte dei casi, le rappresentanti femminili che utilizzano questo dispositivo parlano di una scarica insolita dopo l'installazione della spirale. Quanto sono sicuri, cosa dovrebbe essere considerato la norma e quando suonare l'allarme - parleremo in questo articolo.

Caratteristiche di installazione della spirale

Il dispositivo intrauterino è un contraccettivo che si è dimostrato valido negli anni. È un dispositivo ginecologico a forma di T in plastica o metallo. Alcuni IUD contengono un ormone gestageno o rame. Questi includono il sistema di rilascio di levonorgestrel "Mirena".

L'azione della spirale è dovuta alla soppressione della penetrazione degli spermatozoi nelle parti superiori del sistema riproduttivo femminile, al trasporto dell'ovulo e alla fecondazione. Con la spirale di Mirena si ispessisce anche il muco cervicale, che blocca la proliferazione dell'endometrio. A causa di questo effetto radice, l'effetto del contraccettivo è piuttosto lungo, a volte raggiunge anche diversi anni.

La spirale viene installata rapidamente e senza dolore. Tuttavia, dovrebbero essere prese in considerazione alcune controindicazioni per lo IUD. Ciò comprende:

  • diversi tipi di neoplasie genitali,
  • processi infiammatori nei componenti del sistema genito-urinario,
  • varie lesioni dell'utero, compreso il postoperatorio,
  • sanguinamento di etimologia poco chiara,
  • malattia cardiovascolare,
  • diabete.

A parte un piccolo numero di controindicazioni, questo contraccettivo non ha inconvenienti. I vantaggi includono anche il fatto che può essere utilizzato a qualsiasi età, anche negli adolescenti. Ad esempio, la spirale di Mirena viene spesso installata con la menopausa in una fase precoce, quando le mestruazioni a volte si fanno ancora sentire. Lo strumento aiuta a evitare la gravidanza e appianare i cambiamenti ormonali.

La spirale non influisce su altri sistemi e organi del corpo femminile, può essere utilizzata fino a 10 anni e il prezzo è conveniente per qualsiasi categoria della popolazione. Ma con Mirena, dati i suoi componenti ormonali, possono verificarsi effetti collaterali. Qualunque spirale tu scelga, dovrebbe essere installata solo da uno specialista competente secondo l'appuntamento preliminare del tuo medico.

In quale giorno delle mestruazioni viene inserita la spirale? Di regola, la bobina dovrebbe essere posizionata alla fine del ciclo. Questa procedura dura circa 15 minuti. Ripararlo nella cavità uterina è indolore, molto spesso viene utilizzata l'anestesia locale.

Quale scarica con uno IUD è considerata la norma

La scarica dopo il posizionamento della bobina è un evento comune che causa preoccupazione a coloro che la utilizzano per la prima volta. Non dovresti preoccuparti, perché nella maggior parte dei casi questa è la norma. Gli esperti affermano che tali sintomi dopo l'installazione di un dispositivo intrauterino sono un effetto collaterale comune, il che significa piuttosto una normale reazione del corpo piuttosto che una patologica.

Fondamentalmente, si tratta di scariche marroni, che possono iniziare pochi giorni dopo l'installazione dello IUD e possono andare da diversi giorni a diversi mesi.

Vale la pena considerare che questo dispositivo viene introdotto poco prima della fine del periodo mestruale, rispettivamente, l'individuazione dopo l'installazione può essere la fine pianificata delle mestruazioni. Questo può essere uno scarico abbondante di muco sanguinante o un leggero imbrattamento. Inoltre, tali manifestazioni possono essere la norma tra i periodi..

Dopo l'introduzione dello IUD, la scarica può anche verificarsi a causa del fatto che sono stati colpiti piccoli vasi dell'endometrio (tessuto interno dell'utero). Tale sanguinamento è minore, ma può essere accompagnato da dolori tiranti.

La scarica marrone durante la spirale può essere una reazione naturale del corpo a un oggetto estraneo. Questo fenomeno può protrarsi anche per sei mesi. Inoltre non è una violazione del cambiamento nella natura delle mestruazioni: il sanguinamento può diventare molto più forte, o viceversa, la quantità di sangue diminuirà.

Dopo aver installato Mirena, il corpo può reagire agli ormoni iniettati dall'esterno con secrezioni brune. Dopo un po ', l'equilibrio ormonale riprenderà e questi fenomeni scompariranno.

Se l'emorragia non scompare per molto tempo e il dolore non ti lascia, dovresti consultare un medico, perché questa è già una deviazione dalla norma.

Scarico patologico quando si usa una spirale

Infezione

Questo contraccettivo è progettato per proteggere una donna da gravidanze indesiderate, ma non svolge una funzione di barriera contro varie infezioni, virus e funghi. Inoltre, è una specie di conduttore per loro e in alcune situazioni può persino essere la causa principale dell'infiammazione degli organi pelvici. Ciò può essere indicato da un'emorragia eccessiva con disagio o dalla presenza di un odore sgradevole o muco verdastro o giallastro..

Offset del dispositivo

Una delle complicazioni che possono provocare lo spotting durante la spirale stabilita è il suo prolasso o spostamento. Ciò include sia una violazione spontanea della posizione, sia il suo rifiuto da parte del corpo. Un corpo estraneo è un carico piuttosto grande su un sistema riproduttivo ben funzionante, quindi può prendere questo dispositivo per un tempo eccessivamente lungo, informandolo di macchie sanguinanti o per niente.

Per evitare lo spostamento di questo strumento, non è consigliabile sollevare oggetti pesanti, applicare carichi o fare sesso nelle prime 2 settimane dopo l'inserimento. Si consiglia di controllare regolarmente che la bobina sia in posizione per evitare disallineamenti. Ciò può portare a lesioni agli organi del sistema genito-urinario, nonché a gravidanze indesiderate..

Nello 0,02% dei casi di installazione di questo contraccettivo, il sanguinamento può essere causato da danni o punture dell'utero. Ciò è dovuto a un inserimento o posizionamento errato del dispositivo. Il fenomeno è molto raro, ma si verifica. In questa situazione, l'importante è consultare un medico in tempo per evitare processi infiammatori e traumi patologici..

Gravidanza extrauterina

Poiché nessun contraccettivo può garantire un risultato del 100%, il concepimento può comunque avvenire con la spirale. Ma se ciò accade, è molto probabilmente sotto forma di una gravidanza extrauterina. Un segno sicuro di tale è una secrezione marrone e sanguinante con dolore crescente e prolungato. Segui il link per vedere quale scarica durante una gravidanza extrauterina.

La spirale ha antenne che espandono le pareti dell'utero. In rari casi, ciò può essere indicato da una maggiore quantità di sangue secreto durante le mestruazioni..

Qualunque sia la ragione, è necessario consultare uno specialista per stabilire la causa della dimissione. Vale la pena ricordare che il problema non scompare da solo e una grande perdita di sangue può portare ad anemia e altre gravi conseguenze..

Feedback di donne e specialisti

Il feedback di pazienti e specialisti ci consente di concludere che il dispositivo intrauterino è un contraccettivo altamente efficace che è stato utilizzato all'estero e nella pratica domestica da oltre un decennio..

Negli ultimi anni, lo IUD è diventato conveniente. È facile da installare, la procedura stessa non richiede più di 15 minuti. Il processo è indolore, se non ci sono controindicazioni e viene eseguito da uno specialista esperto.

Un ulteriore vantaggio è che l'installazione di questo strumento è possibile a qualsiasi età. Alcune donne nelle recensioni affermano di aver avuto una spirale per quasi l'intero periodo dell'età riproduttiva.

La scarica è un fenomeno naturale quando la bobina è posizionata all'interno dell'utero. Di regola, sono marroni e non hanno odore estraneo. A seconda della causa, tale sanguinamento dura da diversi giorni a sei mesi..

Victoria, 42 anni: “Finché vivo la mia vita sessuale (dai 17 anni), tanto cammino con una spirale. Per tutta la vita mi ha protetto dal concepimento. Quando io e mio marito abbiamo deciso di avere un bambino, come previsto, lo specialista l'ha rimosso e dopo due cicli mestruali sono riuscita a rimanere incinta. Dopo il parto, questa invenzione miracolosa è stata pubblicata di nuovo. Non ho notato alcuna scarica speciale, di regola, è stato un leggero imbrattamento per circa una settimana e nei primi giorni dopo l'installazione, l'addome inferiore sorseggiava leggermente ".

Marina, 25 anni: “Dopo l'introduzione della spirale, il ciclo è andato avanti per altre due settimane. Come si è scoperto in seguito, si trattava di una scarica sullo sfondo del distacco dell'endometrio, i cui vasi sono piuttosto deboli. Così lo specialista mi ha spiegato. Ora il mio ciclo sta andando in un modo nuovo. C'è molto più sangue. Ma non mi dà fastidio. La cosa principale è che sono protetta in modo affidabile da una gravidanza indesiderata ".

Pertanto, la spirale è un eccellente contraccettivo altamente efficace. Con la corretta posizione e il rispetto di tutte le regole di utilizzo, dà il massimo risultato tra i mezzi di protezione e non danneggia il corpo. Lo IUD è stato inventato per quelle donne che sono al passo con i tempi e apprezzano la propria salute..

Problema di sanguinamento dopo l'inserimento di un dispositivo intrauterino (IUD)

Il dispositivo intrauterino è uno dei metodi contraccettivi più efficaci esclusivamente per le donne. Non sarà possibile utilizzarlo da solo, poiché il ginecologo dovrebbe occuparsi della sua introduzione. Ma prima di tale procedura, è necessario prima sottoporsi a un esame appropriato per prevenire possibili complicazioni..

Tipi di dispositivo intrauterino

Ad oggi, sono noti i 2 tipi più comuni di spirali: lo IUD contenente ormoni e lo IUD di rame. Entrambi sembrano la lettera "T" con due piccoli viticci alla fine. La bobina contenente l'ormone dopo l'introduzione inizia a rilasciare il progesterone dell'ormone, la bobina di rame rilascia di conseguenza ioni di rame. Il tempo di funzionamento della bobina contenente ormoni non deve superare i 5 anni e la bobina di rame può rimanere all'interno dell'utero per 10 anni.

Ci sono opinioni secondo cui dopo aver rimosso una tale spirale, una donna non sarà più in grado di partorire. Non è assolutamente così, o più precisamente, non è così per tutti. Molte, dopo aver rimosso la spirale, rimangono incinte e hanno un parto riuscito. Vale anche la pena notare che due tipi di spirale proteggono perfettamente dalle malattie a trasmissione sessuale..

Quando è necessario installare le spirali?

Tutte le installazioni a spirale sono realizzate esclusivamente per prevenire gravidanze indesiderate. Ma, nonostante ciò, questi tipi di contraccettivi possono essere installati per altri scopi. Molto spesso si verifica per trattare condizioni come dolore pelvico, condizioni precancerose o cancro dell'endometrio già precoce, mestruazioni pesanti e dolorose. Questa serie piuttosto breve di motivi per cui le spirali vengono installate all'inizio può sembrare inutile. Ma questo è completamente sbagliato, perché molte donne non possono davvero farne a meno, soprattutto quando si tratta di una ragazza con problemi precoci della funzione femminile. Dopo aver installato una tale spirale, la salute migliora..

Complicazioni dopo l'installazione della spirale IUD

La complicanza più comune dopo l'inserimento è il prolasso della spirale dall'utero. Va notato che questo fenomeno può verificarsi non solo immediatamente dopo la sua introduzione nell'utero, ma anche entro tre mesi dalla procedura. Il corpo si abitua alla spirale e la perdita in alcuni casi può essere normale. Possiamo dire con sicurezza che è durante questo periodo che si verificano complicazioni di diversa natura..

Il sanguinamento uterino è un altro tipo di complicanza dopo l'introduzione della bobina. Di norma, questo è un problema se il sangue è abbastanza forte. Quindi la donna ha bisogno di un trattamento individuale, che viene prescritto dopo la rimozione della spirale o con la sua presenza. Se lo spotting non è significativo, non c'è motivo di preoccuparsi. Dopo un trattamento appropriato, la bobina deve essere rimossa se non ha effetto contraccettivo.

Oggi, un'altra complicanza piuttosto grave è nota dopo l'installazione di un dispositivo intrauterino: questa è la perforazione dell'utero. Questa complicazione appare abbastanza raramente, ma se lo è, deve essere trattata con urgenza. L'ulteriore utilizzo della spirale dopo una tale complicazione è categoricamente sconsigliato.

Perché il sangue scorre dopo l'introduzione della spirale?

Non c'è motivo di preoccuparsi se durante i primi sei mesi dopo l'introduzione del dispositivo intrauterino si verifica un leggero sanguinamento uterino o una secrezione macchiata. Tali fenomeni non rappresentano alcun pericolo per la salute di una donna e possono essere osservati in ogni paziente. Dovresti preoccuparti solo se il sangue diventa abbastanza forte e per molto tempo. In questo caso, è necessario consultare un medico per chiedere aiuto, perché l'automedicazione non aiuterà qui..

Normalmente, le macchie chiare dovrebbero svanire, ma se non si fermano dopo otto mesi dall'installazione della spirale, consultare un medico. Per quanto riguarda il problema delle mestruazioni, è possibile assumere speciali farmaci antinfiammatori per normalizzarli. Aiuteranno non solo a ripristinare il ciclo, ma proteggeranno anche un po 'da processi infiammatori indesiderati attorno alla spirale inserita nell'utero. A volte si verificano anche tali infiammazioni. Molto spesso ciò è dovuto all'intolleranza individuale a questo tipo di contraccettivo.

Cosa fare in caso di sanguinamento grave dopo l'installazione della bobina?

Molto spesso, ai pazienti con grave sanguinamento dopo l'installazione della spirale viene prescritta un'osservazione speciale e regolare per un certo tempo. Vengono effettuati i test necessari ed esaminati per eventuali malattie ginecologiche. Se non è stato trovato nulla di speciale e serio e il sangue continua a fluire con forza, la spirale viene rimossa. Se ciò non viene fatto, come complicazione, sono noti casi di anemia nelle donne. Per la prevenzione della malattia vengono prescritti preparati contenenti ferro e tutti i tipi di alimenti, ricchi di ferro.

Altre complicazioni derivanti dall'installazione della spirale

Oltre al fatto che spesso dopo l'introduzione della spirale, le donne lamentano sanguinamento, possono verificarsi anche altri effetti collaterali. Questi sono spasmi, forti dolori durante le mestruazioni, la spirale cade dall'utero, conseguente infertilità, varie infezioni pelviche, danni meccanici all'utero durante l'installazione della spirale, periodi irregolari o loro assenza. Molto spesso, complicazioni di questa natura sorgono dopo l'installazione di una spirale di rame. Se, durante la presenza della spirale, la donna è rimasta incinta, è molto probabile che questa gravidanza sia ectopica. Possono verificarsi anche altri problemi, come aborto spontaneo, infezioni pelviche e travaglio precoce..

Quando l'installazione a spirale non è consigliata?

Va notato che il dispositivo intrauterino non è adatto a tutte le donne. Pertanto, prima di installarlo, è necessario controllare attentamente e superare tutti i test necessari e solo dopo decidere su questa procedura. Evidenziamo i principali casi in cui l'uso di una spirale è severamente vietato:

  • deformazione dell'utero;
  • sanguinamento vaginale di diversa natura;
  • il verificarsi di una gravidanza ectopica per eredità;
  • ha avuto un aborto negli ultimi tre mesi o un'infezione pelvica;
  • la presenza di varie malattie a trasmissione sessuale;
  • la presenza di cancro cervicale o cervicale;

Tutti i problemi di cui sopra devono essere rilevati e chiariti durante l'esame con un medico e solo dopo prepararsi per l'installazione della spirale.

Procedura di installazione della bobina

Prima di procedere direttamente alla procedura, una donna deve sottoporsi a un esame appropriato:

  • test per la gravidanza e la presenza di malattie a trasmissione sessuale;
  • esame dell'utero, della vagina e di altri organi;
  • viene determinato il tipo di dispositivo intrauterino più adatto per l'installazione.

L'anestesia non viene utilizzata per questa procedura. Puoi usare solo un gel speciale che anestetizzerà leggermente tutte le azioni del medico. In alcuni casi, viene praticata un'iniezione speciale nella regione cervicale per ridurre il possibile dolore e disagio. L'introduzione della bobina stessa ricorda un esame di routine da parte di un ginecologo con uno specchio ginecologico. Solo prima dell'installazione diretta, il medico dovrebbe misurare le dimensioni dell'utero e la sua profondità. L'intera procedura non richiede più di 10 minuti. Questa procedura non fornisce molto dolore.

Potrebbe esserci solo disagio durante l'introduzione della spirale o dopo. Se lo si desidera, per ridurre le sensazioni spiacevoli, ad alcuni pazienti vengono somministrati antidolorifici.

Cosa fare dopo aver installato la spirale?

Il recupero dopo l'introduzione della bobina può richiedere un certo tempo. Di regola, tutto accade in modo diverso per ogni donna. Come regola generalmente accettata, si raccomanda di riposare di più all'inizio, di non appesantirsi con l'attività fisica, soprattutto se si osserva un sanguinamento grave. Se nulla fa male e non c'è praticamente flusso sanguigno, puoi tornare alla tua normale routine. Ma ricorda, qualsiasi stress può portare a interruzioni..

Per il corpo, questo è già un nuovo fenomeno e lo stress aggiuntivo può solo danneggiare. Entro un certo tempo dopo un mese, controlla con le dita la presenza di viticci nella vagina. Ciò aiuterà a controllare in modo indipendente la posizione della spirale nell'utero. Se non puoi farlo da solo, visita mensilmente il tuo ginecologo per un controllo e un risultato accurato. Affinché il processo di recupero abbia successo, attenersi il più possibile alle istruzioni del medico. in questo caso il periodo di riabilitazione andrà a buon fine.

Quando hai bisogno di vedere un medico per una scarica sanguinolenta??

Come accennato in precedenza, lo spotting o lo spotting leggero durante i primi 4 mesi è normale. Ci sono casi, ovviamente, in cui non è così. Ma questo è così raro che la dimissione a lungo termine è diventata la norma. Vale la pena suonare l'allarme solo quando il sangue scorre troppo e per molto tempo. Potrebbe sembrare che il tuo periodo stia andando avanti da diverse settimane. Con una diagnosi del genere, devi assolutamente andare in ospedale per chiedere aiuto per assicurarti che non ci siano gravi violazioni o fermarle in tempo..

Abbastanza spesso, ci sono casi in cui il sanguinamento è un segnale della presenza di malattie gravi, che hanno provocato proprio l'introduzione della spirale. Quindi lo IUD deve essere rimosso con urgenza e altri possibili metodi di contraccezione prescritti..

Usare una spirale durante l'allattamento

Gli scienziati hanno scoperto che non rappresenta un pericolo per il bambino. Ciò può essere spiegato dal fatto che la sostanza IUD penetra comunque nel plasma sanguigno, ma il contenuto dannoso è solo lo 0,1% della dose giornaliera di latte secreta. Questa quantità non può danneggiare il bambino. Pertanto, l'uso della spirale dopo il parto è abbastanza sicuro sia per il bambino che per la madre. Ricorda solo che lo IUD deve essere installato sei settimane dopo la nascita del bambino..

Quando è necessario rimuovere la spirale?

  1. Dopo cinque anni di utilizzo, in particolare, il dispositivo intrauterino ormonale. La bobina di rame deve essere rimossa dopo 10 anni di utilizzo corretto.
  2. La rimozione della bobina con eventuali altri contraccettivi deve essere eseguita all'inizio del ciclo mestruale.
  3. È consentito installare una spirale ripetuta dopo un mese dalla rimozione del precedente IUD.
  4. Se soffri di forti emorragie da molto tempo.
  5. Con dolore costante nell'addome inferiore e disagio durante il rapporto. Forse la spirale non è adatta a te ed è meglio scegliere un altro metodo di contraccezione.

Dispositivo intrauterino e gravidanza

Questo tipo di contraccezione è affidabile quasi al 100%. La probabilità di rimanere incinta con la spirale è praticamente zero. Ma ci sono casi piuttosto complicati in cui una donna rimane incinta. Ciò può accadere se questo strumento è stato inizialmente installato in modo errato o è saltato giù durante un rapporto violento. Se viene rilevata una gravidanza, è necessario prima di tutto escludere una gravidanza extrauterina. Se la gravidanza va bene e la donna decide di lasciare il bambino, la spirale deve essere accuratamente rimossa.

Ci sono casi in cui è impossibile rimuovere la spirale senza interrompere la gravidanza. Dipende anche dalla professionalità del medico. Lo sviluppo della temporalità è possibile anche in presenza di una spirale. Ma in questo caso, è necessario tenere conto dei possibili effetti negativi dello sviluppo del feto e della sua ulteriore crescita. Ad oggi, ci sono pochissimi casi in cui si è verificato un corretto portamento del feto in presenza di un dispositivo intrauterino. Ma, se ciò accade, è necessario monitorare attentamente lo sviluppo del bambino, per quanto riguarda le patologie.

Per il periodo di gravidanza più sicuro, è necessario rimuovere completamente la spirale o interrompere inizialmente la gravidanza. I due fenomeni sono simultaneamente incompatibili e possono nuocere non solo al nascituro, ma anche alla donna stessa.

L'aspetto del sangue dopo l'installazione dello IUD

Il dispositivo intrauterino è il metodo femminile più popolare ed efficace per prevenire gravidanze indesiderate. Per prevenire complicazioni, è necessario sottoporsi a tutti gli esami e contattare solo un medico professionista; l'autointroduzione della spirale non è consentita. Ma anche il rispetto di tutte le condizioni non garantisce l'assoluta scorrevolezza. Succede che dopo l'installazione dei flussi sanguigni a spirale, ciò accade per vari motivi. Tutto sulla procedura per introdurre la spirale e le complicazioni in questo articolo.

Un dispositivo intrauterino è un dispositivo speciale realizzato in plastica inerte e un piccolo metallo (rame o argento). Questo dispositivo è inserito nella cavità uterina e non consente a una ragazza di rimanere incinta. Quando si pianifica il concepimento, può verificarsi la fecondazione con uno IUD, ma la spirale impedirà all'embrione di attaccarsi all'endometrio dell'utero, il principio di azione è simile a uno strumento di aborto. Una spirale viene introdotta a una ragazza nel 3 ° o 4 ° giorno delle mestruazioni, mentre la cervice è aperta.

Oggi vengono utilizzati attivamente 2 tipi di dispositivi intrauterini:

  • IUD di rame. Una spirale di rame inserita nell'utero rilascia ioni rame, acidificando l'ambiente uterino e riducendo l'attività degli spermatozoi. Il termine di utilizzo di uno IUD di rame non supera i 10 anni.
  • IUD ormonale. Una volta iniettato, rilascia l'ormone progesterone. Questo ormone viene rilasciato quotidianamente, sopprimendo la maturazione dell'uovo. Puoi usarlo fino a 5 anni, quindi la spirale viene modificata.

In apparenza, entrambe le spirali della gravidanza sono simili alla lettera T, alla fine della quale ci sono due piccole antenne.

Tipi di dispositivi intrauterini

Oltre alla sua funzione principale, le spirali uterine proteggono dalle malattie infiammatorie.

Indicazioni

Come notato sopra, i vantaggi della spirale non sono solo nell'incapacità di rimanere incinta. La spirale è indicata per il trattamento di varie patologie, quali:

  • Problemi mestruali. Periodi dolorosi, difficilmente tollerati, ciclo mestruale irregolare, ecc.;
  • Dolore pelvico;
  • Fibromi uterini ed endometriosi. Carcinoma endometriale precoce e condizione precancerosa;

La spirale produce un effetto battericida, quindi allevia la condizione in caso di malattia e previene il deterioramento.

Un dispositivo intrauterino è molto indicato per le donne che hanno partorito, che non hanno malattie sessualmente trasmissibili e malattie cervicali.

Varie complicazioni

Il periodo più frequente dopo l'installazione dello IUD, quando compaiono varie complicazioni, sono i primi tre mesi.

Spirale che cade. Non è necessariamente accompagnato da sensazioni dolorose e non danneggia il corpo. A volte una donna non si accorge affatto che la spirale è caduta. Il prolasso può verificarsi sia immediatamente dopo la procedura, sia per un periodo piuttosto lungo dopo l'introduzione della bobina. La causa del prolasso dello IUD può essere una grande attività fisica e la deformazione della cervice. Inoltre, se un medico incompetente ha installato la spirale in modo errato o ha scelto uno IUD che non è adatto per dimensioni e tipo per il corpo. A volte la perdita si verifica a causa di un motivo innocuo per il rifiuto del corpo di un oggetto estraneo. In questo caso, dopo esserci abituati, tutto scompare..

Sanguinamento uterino - Il sanguinamento dall'utero di una donna non è sempre pericoloso. Se dopo l'installazione della spirale c'è sangue, prima di tutto, devi prestare attenzione al volume e ai tempi del sanguinamento. Se il sangue viene rilasciato in piccoli volumi per diversi mesi, questo è del tutto normale. È necessario consultare un medico se, dopo la procedura per l'installazione della spirale, inizia un sanguinamento abbondante e dura più di sette giorni, con forte dolore. Il medico prescriverà il trattamento e determinerà se rimuovere la bobina durante il trattamento o meno..

Perforazione dell'utero. Questa complicazione si verifica molto raramente, ma accade ancora. A causa di un inserimento errato, la spirale danneggia l'utero. Altri motivi per la perforazione sono la forma sbagliata della spirale, il suo tipo, la spirale non è adatta alle caratteristiche anatomiche dell'utero. Dopo il trattamento della perforazione dello IUD, come mezzo di contraccezione, non è raccomandato l'uso in futuro.

Perché si verifica il sanguinamento

Leggero sanguinamento e scarse macchie brunastre entro sei mesi dall'installazione della bobina è un evento naturale e non dovrebbe disturbare una donna. In questo caso, il sanguinamento dopo l'introduzione della spirale è la dipendenza del corpo da un oggetto estraneo. Devi andare dal medico se gli strisci vanno e non si fermano per 8 mesi o più, e se dopo l'installazione della spirale il sangue scorre a lungo o c'è un sanguinamento grave.

Spesso nel primo mese dopo la procedura, le ragazze hanno un ritardo nel ciclo. In questo caso, vengono presi farmaci anti-infiammatori che normalizzano il ciclo e proteggono dai processi infiammatori nell'utero. L'infiammazione dell'utero è dovuta all'intolleranza allo IUD, come tipo di contraccettivo.

Cosa fare con forti emorragie

Con sanguinamento abbondante e prolungato dopo la procedura per l'inserimento di uno IUD, un urgente bisogno di andare in ospedale. Il medico prescrive test ed esami. La prima cosa a cui il medico presterà attenzione è se una donna ha malattie ginecologiche. Se il flusso sanguigno di una donna non si ferma e non ci sono malattie gravi, la spirale viene rimossa, altrimenti potrebbe verificarsi una complicazione sotto forma di anemia da carenza di ferro. Durante il trattamento, il paziente viene regolarmente esaminato e monitorato per il decorso della malattia.

Per prevenire i sintomi, il medico prescrive farmaci che contengono ferro e consiglia di mangiare più cibi ricchi di ferro..

La consultazione con un ginecologo è imperativa

Altre complicazioni

Complicazioni frequenti dall'inizio dell'uso di IUD sono sanguinamento abbondante e perdita della spirale in momenti diversi. Ma ci sono altre complicazioni più rare..

Di solito derivano da una bobina di rame.

  • Le mestruazioni sono troppo dolorose;
  • Coaguli di sangue durante le mestruazioni;
  • Infezioni pelviche;
  • Danno a spirale all'utero;
  • Periodi irregolari. A volte scompaiono completamente;
  • Gravidanza ectopica, aborto spontaneo, successivo travaglio precoce.

Infertilità. È a causa di questa complicazione che i medici raccomandano di usare le spirali solo alle donne che hanno partorito..

Controindicazioni

Prima di installare la spirale, una donna deve sottoporsi a un piccolo esame e superare i test prescritti dal medico, perché lo IUD non è adatto a tutti, inoltre, a volte dopo l'introduzione, compare intolleranza individuale.

È impossibile installare una spirale in caso di malattie oncologiche degli organi genitali, se una donna ha cancro cervicale, infezioni pelviche, cancro cervicale, con sanguinamento uterino e vari tipi di anemia. Inoltre, con deformazione dell'utero e se ci sono infezioni a trasmissione sessuale. È vietato utilizzare lo IUD per una donna se non sono trascorsi 3 mesi dall'aborto e se in passato la donna ha avuto una gravidanza extrauterina.

Non è consigliabile mettere una spirale nelle donne nullipare, a causa del rischio di complicazioni.

L'esame è necessario per identificare possibili problemi e il medico ha deciso se è possibile mettere una spirale senza danneggiare il corpo della donna.

Installazione

Prima di iniziare la procedura per l'inserimento dello IUD, è necessario eseguire una serie di misure preparatorie: superare i test che il medico prescriverà, sottoporsi a un esame da un ginecologo ed eseguire la procedura.

Gli esami che devono essere superati prima della procedura:

  • Test di gravidanza;
  • Consegna di test per l'HIV;
  • Screening per malattie sessualmente trasmissibili e altri problemi ginecologici;
  • Analisi del sangue per l'epatite C e altri tipi;
  • Il medico deve esaminare i genitali: vagina, utero, ecc., Dopo di che seleziona il miglior tipo di IUD per una donna.

Prima della procedura stessa, il ginecologo misura le dimensioni e la profondità dell'utero. Il processo di installazione di un dispositivo intrauterino sembra l'inserimento di uno speculum ginecologico durante l'esame. Non c'è un forte dolore durante la procedura, ma c'è disagio. Se una donna non tollera il minimo disagio, il medico può iniettare antidolorifici nella zona cervicale. L'installazione della bobina richiede 10 minuti.

IUD correttamente inserito

Riabilitazione

Dopo aver installato il dispositivo intrauterino, è necessario un regime giornaliero moderato, più riposo, non puoi sforzarti con il lavoro. La spirale per il corpo è un oggetto estraneo, per qualche tempo c'è una dipendenza e il corpo sperimenta stress, quindi carichi inutili durante la riabilitazione aggraveranno solo la condizione. Il periodo di riabilitazione dopo l'installazione della spirale è diverso per tutte le donne. Se non c'è dolore e sanguinamento abbondante, puoi fare la solita quantità di lavoro. Basta non dimenticare che qualsiasi sovratensione può causare disturbi, il più frequente dei quali è una perdita a spirale.

Poiché la perdita della spirale dall'utero della donna si verifica più spesso durante i primi 8 mesi, è necessario eseguire una procedura di controllo. È possibile determinare la posizione della spirale dalle antenne. Puoi controllarlo da solo con le dita, ma se una donna non può controllarlo da sola, devi affidare la questione a un ginecologo. Devi essere esaminato da un medico mensilmente. Quindi il periodo pericoloso passerà facilmente e senza complicazioni..

Quando vedere un dottore

Piccole macchie o scarso imbrattamento sono una reazione naturale del corpo dopo l'introduzione della spirale, come si verifica in quasi tutte le donne. Il periodo medio è di 6 mesi, ma il tempo per la cessazione delle dimissioni è individuale e può variare da 4 a 8 mesi. Succede che non ci sia alcuna scarica, ma questo è molto raro e non pericoloso.

Solo uno scarico prolungato e abbondante diventa pericoloso. Sembra un periodo che dura diverse settimane. In caso di forti emorragie, consultare immediatamente un medico. Inoltre, se la dimissione dura abbastanza a lungo, è meglio visitare l'ospedale, poiché forti emorragie e macchie per più di 8 mesi possono essere causati da gravi disturbi nel corpo..

A volte una spirale in una donna può provocare varie malattie dell'utero, quindi il sanguinamento segnala l'infiammazione. Se l'esame rivela un effetto negativo della spirale, viene rimosso e non più posizionato. In questo caso, sono prescritti altri metodi di protezione..

Utilizzando una spirale durante l'allattamento

Lo IUD può essere inserito solo sei settimane dopo il parto. Gli ioni rilasciati dal dispositivo intrauterino penetrano nel sangue della madre, ma le sostanze nocive costituiscono solo un millesimo di percento del volume giornaliero di latte materno. Questa quantità è troppo piccola per danneggiare la salute del bambino, quindi l'uso di una spirale durante l'allattamento è sicuro per madre e bambino..

Hai bisogno di rimuovere

Ci sono molte ragioni per cui è imperativo rimuovere la spirale o cambiarla con una nuova..

La necessità di rimuovere la spirale può sorgere nei seguenti casi:

  • Il dispositivo ormonale intrauterino deve essere cambiato ogni cinque anni di utilizzo, il rame dopo dieci anni.
  • Quando si utilizza un'altra protezione contro la gravidanza, rimuovere la bobina all'inizio del ciclo mestruale.
  • Dopo aver rimosso il dispositivo intrauterino, l'installazione successiva viene eseguita solo dopo un mese..
  • Se l'infiammazione o l'infezione compare a causa della spirale, così come con un forte sanguinamento, la spirale deve essere rimossa.
  • Con intolleranza individuale allo IUD. Se, quando si utilizza lo IUD, una donna ha un mal di stomaco costante nell'utero, o il sangue del rapporto sessuale, avverte sensazioni spiacevoli, la spirale deve essere rimossa e un altro metodo di protezione utilizzato.

Gravidanza con un dispositivo intrauterino

Lo IUD è il modo più diffuso per prevenire gravidanze indesiderate, non solo per la semplicità della procedura, ma anche per la sua efficacia superiore. Non c'è praticamente alcuna possibilità di rimanere incinta con uno IUD. Eppure, la gravidanza con un dispositivo intrauterino è possibile, sebbene sia estremamente rara e per determinati motivi. Ad esempio, una spirale installata in modo errato o saltata durante un rapporto troppo appassionato.

Per escludere una tale patologia come una gravidanza ectopica, se sospetti una gravidanza, dovresti consultare un medico per un esame. Se la gravidanza procede normalmente, non ci sono complicazioni e la donna vuole sopportare e dare alla luce il bambino, la spirale viene rimossa.

Il medico rimuoverà la bobina senza danneggiare la madre e il bambino. Ma ci sono momenti in cui, quando lo IUD viene rimosso, la gravidanza viene interrotta.

Se una donna non si fida dei medici, il bambino può essere trasportato senza rimuovere il dispositivo intrauterino dall'utero. Ma in questo caso, bisogna essere mentalmente preparati al fatto che lo sviluppo del feto non andrà così liscio, sono possibili complicazioni nella crescita e nello sviluppo del bambino.

A proposito, sono noti pochissimi casi di portamento riuscito di un feto, insieme a un dispositivo intrauterino. Ma c'è sempre il rischio di patologie per il bambino..

Per evitare spiacevoli conseguenze e rendere la gravidanza comoda e sicura, è necessario rimuovere la spirale. Oppure, se una donna non vuole dare alla luce un bambino, interrompere la gravidanza, poiché lo IUD e la gravidanza non possono esistere con successo allo stesso tempo e, per ritardo, sia la madre che il bambino possono perdere la salute.

Nella maggior parte delle donne, 10 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni, iniziano a comparire segni di sindrome premestruale. Questo è un periodo non solo di cattiva salute, ma anche di nervi a pezzi.