Farmaci per l'endometriosi

Esistono molti farmaci nel mondo per il trattamento dell'endometriosi ea volte è difficile decidere quali sono i migliori per te. In questa sezione puoi: guardare un video sull'argomento del farmaco, leggere le recensioni dei medici, vedere le istruzioni per l'uso del farmaco, scoprire il costo. La pagina è stata creata solo a scopo informativo, prima di acquistare qualsiasi farmaco, assicurati di consultare un medico.

Regulon

Regulon è uno dei farmaci più ormonali utilizzati per la crescita delle pareti esterne dell'endometrio. Questa malattia...

Marvelon

Marvelon è un farmaco ormonale che viene utilizzato non solo come contraccettivo orale, ma anche come mezzo...

Mirena

Il dispositivo intrauterino Mirena è uno dei trattamenti più radicali per l'endometriosi. La correzione dell'endometriosi è piuttosto lunga...

Endoferin

L'endoferina è uno dei farmaci più efficaci per il trattamento dell'endometriosi. Essendo nella sua struttura...

Danazol

Danazol è uno dei farmaci androgeni più avanzati ampiamente prescritti per il trattamento dell'endometriosi. Eliminando le difese immunitarie...

Yarina

Yarina è un farmaco ormonale monofasico che può essere prescritto per il trattamento dell'endometriosi, che è caratterizzata da crescita eccessiva...

Quali sono le compresse più efficaci per l'endometriosi

L'endometriosi è una patologia ginecologica in cui si nota la proliferazione delle cellule endometriali all'esterno dell'utero. Le donne in età fertile soffrono di questa malattia. L'elenco delle pillole per l'endometriosi è molto ampio. La scelta dei farmaci è strettamente individuale e deve essere effettuata sotto la supervisione di un medico..

Le supposte sono un altro trattamento comunemente usato per l'endometriosi. Prima di elencare i nomi principali, è necessario capire come trattare correttamente la malattia. L'endometriosi è molto difficile da trattare.

Molto spesso, gli specialisti devono combinare tecniche terapeutiche. La terapia farmacologica è necessaria per rallentare le manifestazioni della malattia. Tuttavia, senza intervento chirurgico, non sarà possibile eliminare completamente la patologia..

Regimi di trattamento della malattia

Difficile da curare completamente

Nelle donne dopo 30 anni, molto spesso è necessario selezionare un regime terapeutico individuale.

Il piano di trattamento viene redatto sulla base dei seguenti dati:

  • manifestazioni della malattia;
  • la gravità del processo;
  • la necessità di preservare la funzione riproduttiva;
  • età;
  • caratteristiche individuali dell'organismo;
  • anamnesi ginecologica (prestare particolare attenzione ai pazienti dopo un aborto medico o un'altra interruzione della gravidanza).

Il "gold standard" nel trattamento e nella diagnosi della malattia è l'intervento laparoscopico. Con gravi gradi di malattia, solo dopo il trattamento chirurgico possiamo sperare in un buon effetto dalla terapia farmacologica.

Vengono utilizzati i seguenti farmaci:

  • farmaci antinfiammatori non steroidei (sono per lo più trattamenti sintomatici);
  • agenti ormonali (contraccettivi orali, antagonisti degli ormoni gonadotropici).

In alcuni casi, gli agenti emostatici possono essere prescritti da uno specialista. Questo vale per quei casi in cui la malattia è accompagnata da sanguinamento..

Gli svantaggi della terapia farmacologica sono i seguenti.

  1. I farmaci hanno una serie di effetti collaterali.
  2. Il rischio di sviluppare la malattia aumenta dopo l'interruzione del trattamento.
  3. Non influisce su aderenze e cisti.
  4. La funzione riproduttiva viene soppressa durante la terapia.


Attenzione!
Secondo gli studi condotti, è sicuro affermare che il trattamento farmacologico non aiuta completamente con l'endometriosi. È necessario influenzare la malattia in modo complesso, combinando terapia farmacologica e chirurgia..

Pillole ormonali per l'endometriosi

Gli strumenti più comunemente usati sono:

  • farmaci contraccettivi (Janine, Logest, Regulon);
  • progestinici (come prendere Duphaston per l'endometriosi, Vizanne);
  • levonorgestrel (Mirena);
  • farmaci antigonadotropi (Danazol);
  • androgeni (metiltestosterone).

Il principale svantaggio di tutti i farmaci ormonali è una serie di effetti collaterali. Tuttavia, se si seguono le regole di ammissione e un esame approfondito prima di iniziare il trattamento, il rischio di effetti collaterali si riduce in modo significativo.

Janine

Ogni caso è diverso

Il farmaco del gruppo gestageno è un contraccettivo orale combinato. Janine ha iniziato ad essere utilizzata nella pratica ginecologica per il trattamento dell'endometriosi relativamente di recente. Secondo gli studi, ha un buon effetto quando viene prescritto dopo un intervento chirurgico.

Ha una serie di controindicazioni, quindi dovrebbe essere prescritto con grande cura, esclusivamente sotto la supervisione di un medico.

Gli effetti collaterali frequenti includono:

  • mal di testa;
  • vulvovaginite;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • sindrome dispeptica;
  • reazioni allergiche.

Per ottenere il miglior effetto e ridurre il rischio di effetti collaterali, è necessario seguire attentamente le regole di ammissione e le raccomandazioni dello specialista presente. Gli analoghi includono Bonade, il farmaco Silhouette per il trattamento dell'endometriosi e Diecyclen.

Duphaston

Il principio attivo è il didrogesterone. Appartiene al gruppo dei gestageni. Ha un effetto pronunciato sull'endometriosi. Non ha un effetto contraccettivo, quindi, durante l'assunzione, rimane possibile rimanere incinta.

Praticamente nessuna controindicazione all'appuntamento, ad eccezione dell'intolleranza individuale ai componenti.

Gli effetti collaterali includono quanto segue:

  • anemia;
  • mal di testa;
  • mal di stomaco;
  • aumento delle mestruazioni;
  • prurito alla pelle;
  • rigonfiamento.

Il farmaco non ha analoghi diretti. Deve essere preso come indicato da un medico.

Danazol


Osservazione
Prima dell'introduzione degli agonisti del GnRH nella pratica ginecologica, il farmaco era considerato il "gold standard" nel trattamento dell'endometriosi. Ha un'azione sia progestinica che antigonadropica. Ha un effetto androgeno pronunciato.

Nel trattamento dell'endometriosi, riduce la sindrome del dolore, la dismenorrea nel 95% dei casi.

La maggior parte dei pazienti manifesta i seguenti effetti collaterali:

  • aumento di peso;
  • crescita dei capelli modello maschile;
  • cambio di voce;
  • deterioramento della libido;
  • effetto negativo sul profilo lipidico.

Tutti questi effetti sono reversibili e scompaiono completamente pochi mesi dopo l'interruzione del farmaco..

Zoladex

Si riferisce ai farmaci del gruppo agonista del GnRH. La sua azione si basa sul blocco del rilascio dell'ormone gonadotropico nel sangue. La principale comodità nell'utilizzo del prodotto è che deve essere somministrato solo una volta al mese..

Secondo i dati della ricerca, l'80% dei pazienti ha un effetto positivo sul trattamento. Tuttavia, in quasi tutti, dopo l'interruzione del farmaco, le manifestazioni della malattia ritornano..

Il corso del trattamento è di 6 mesi. Il problema principale del farmaco è lo sviluppo della sindrome da carenza di estrogeni. Per evitare ciò, è possibile un appuntamento complesso di terapia ormonale sostitutiva per mantenere gli estrogeni al livello richiesto..

Trattamento non ormonale dell'endometriosi dell'utero

La terapia farmacologica senza l'uso di ormoni è possibile solo se la malattia viene diagnosticata in una fase precoce, quando ci sono solo singoli focolai.

Gli specialisti usano i seguenti farmaci e metodi non ormonali:

  • antispastici;
  • sedativi;
  • riflessologia;
  • fisioterapia;
  • metodi popolari.

Tutti questi metodi dovrebbero essere selezionati esclusivamente dal medico curante. Con la progressione della malattia, è imperativo consultare uno specialista per correggere il trattamento.

In alcuni casi, ci sono controindicazioni al trattamento ormonale. In questo caso, dovrai ricorrere a terapie alternative. Queste condizioni includono:

  • displasia della cervice;
  • intolleranza individuale ai farmaci ormonali;
  • patologia del sangue;
  • insufficienza renale;
  • alcune malattie sistemiche.

In questi casi, il medico seleziona un regime di trattamento individuale e studia attentamente anche la possibilità di utilizzare l'uno o l'altro agente ormonale..

Leggi tutte le controindicazioni

Farmaci progestinici

I progestinici includono quei farmaci che aiutano il sistema ipotalamo-ipofisario a funzionare.

Eseguire la seguente azione:

  • antiestrogenico;
  • gestageno.

Sono usati per scopi contraccettivi, così come per le seguenti malattie:

  • endometriosi;
  • problemi mestruali;
  • postmenopausa complicata.

Il gruppo di farmaci gestageni usati per l'endometriosi comprende:

  • Duphaston;
  • Utrozhestan;
  • Nemestran.


Opinione di un esperto
Borovikova Olga
Prima di prescrivere farmaci da questo gruppo, è imperativo valutare il profilo lipidico della donna. In caso contrario, esiste la possibilità di una serie di effetti collaterali..

Pillole antidolorifiche

È importante capire che l'assunzione di analgesici per l'endometriosi aiuta a combattere i sintomi, ma non ha un effetto terapeutico..

I seguenti farmaci aiutano bene con questa condizione:

  • Ibuprofene;
  • Naprossene;
  • Paracetamolo.

Se i farmaci di cui sopra non funzionano, puoi provare i farmaci a base di codeina. Per la scelta corretta dell'antidolorifico, è meglio consultare uno specialista.

Farmaci antigonadotropi

L'azione dei farmaci di questo tipo si basa sulla soppressione della ghiandola pituitaria. Il rilascio di ormoni gonadotropici rallenta.

Oltre al trattamento dell'endometriosi, i farmaci di questo gruppo sono prescritti per le seguenti malattie:

  • cancro alla prostata;
  • neoplasie mammarie;
  • mioma.

Questo gruppo include farmaci come:

  • Diferelina;
  • Danoval;
  • Buserelin.

Spirale "Mirena"

Il principale ingrediente attivo è il levonorgestrel. È incluso nel gruppo dei farmaci gestageni. Il vantaggio principale del prodotto è che il livello richiesto di principio attivo viene mantenuto nella cavità uterina ogni giorno..


Opinione di un esperto
Borovikova Olga
Il principio di azione si basa sul fatto che l'endometrio diventa immune all'azione dell'estradiolo, che porta ad una diminuzione delle manifestazioni della malattia. La maggior parte delle donne non ha effetti collaterali. L'efficacia del farmaco è dimostrata dal suo uso costante nella pratica ginecologica all'estero..

Oltre all'endometriosi, Mirena è prescritto ai fini della contraccezione o della prevenzione della menorragia idiopatica. La spirale ha controindicazioni, quindi, prima dell'uso, è necessario consultare uno specialista.

Baskakov V.P. (1995). "Lo stato della funzione riproduttiva delle donne con endometriosi". "Probl. riproduzioni ".

Demidov V.N., Gus A.I. (2002). "Principi moderni di diagnostica ecografica dell'endometriosi genitale (per aiutare il medico)". "Centro Scientifico di Ostetricia, Ginecologia e Perinatologia (Direttore - Acad. RAMS V. I. Kulakov)".

Ermak A.V. (1994). "Il sistema di esame e tattiche di gestione dei pazienti con endometriosi interna dell'utero in diversi periodi di età". "Estratto dell'autore. dis. Cand. miele. Scienze ".

Burlev V.A., Pavlovich S.V. (2003). "Angiogenesi nello sviluppo dell'endometriosi peritoneale (revisione della letteratura)". "Problemi di riproduzione n. 2".

Sull'autore: Borovikova Olga

Trattamento dell'endometriosi nelle donne con farmaci

Negli ultimi anni, l'endometriosi è diventata uno dei disturbi ginecologici più comuni. Oggi viene diagnosticato in ogni decima donna in età riproduttiva, ma il più delle volte dopo 35 anni. Questo articolo prenderà in considerazione i principali farmaci per il trattamento dell'endometriosi nelle donne, studieremo anche il grado della loro efficacia in questa malattia..

  1. Informazioni generali sulla malattia
  2. Terapie esistenti
  3. L'endometriosi può essere curata con i farmaci??
  4. Farmaci ormonali per l'endometriosi
  5. Agonisti degli ormoni che rilasciano le gonadotropine
  6. Inibitori degli ormoni gonadotropici e degli antigestageni
  7. Gestagens
  8. Contraccettivi per l'endometriosi
  9. Farmaci non ormonali
  10. Farmaci antibatterici
  11. Quali candele possono essere utilizzate

Informazioni generali sulla malattia

L'endometriosi è un disturbo ginecologico caratterizzato dalla crescita eccessiva dello strato ghiandolare interno dell'utero (endometrio). Frammenti di tessuto epiteliale possono invadere le ovaie, i tubi, l'uretere, il peritoneo e il retto. I focolai endometriosici hanno una natura dipendente dagli ormoni, quindi sono soggetti a cambiamenti ciclici caratteristici delle fasi del ciclo mestruale.

La proliferazione dell'endometrio provoca attacchi di dolore e aumento dell'organo colpito. A causa della proliferazione dello strato uterino interno, il sanguinamento mensile può intensificarsi e allungarsi e compaiono secrezioni dalle ghiandole mammarie..

Le cause esatte dell'endometriosi dell'utero non sono state ancora stabilite, quindi i ginecologi lo classificano come una misteriosa patologia, ma ci sono una serie di fattori che possono provocare questo disturbo:

  • l'età riproduttiva di una donna, durante la quale si verificano le mestruazioni. Le mestruazioni, insieme alle cellule endometriali, possono essere parzialmente lanciate nella cavità addominale;
  • disturbi ormonali che causano un aumento della concentrazione di ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti in combinazione con un progesterone ridotto;
  • diminuzione delle funzioni protettive del corpo. In un corpo femminile sano, le cellule endometriali al di fuori della cavità uterina muoiono e con un'immunità indebolita, il tasso di crescita quando entrano in altri organi aumenta solo;
  • predisposizione genetica;
  • procedure chirurgiche, inclusi aborto, taglio cesareo, diatermocoagulazione della cervice.

Nella fase iniziale, l'endometriosi può essere asintomatica, in questi casi viene rilevata quasi per caso durante una visita ginecologica.

Nelle fasi successive della malattia, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • dolore al bacino con una sensazione di pienezza e pesantezza nell'addome inferiore. Il dolore può essere chiaro e sentito in un punto specifico o si diffonde ed è più sentito prima delle mestruazioni;
  • nei primi tre giorni delle mestruazioni, c'è un dolore molto forte nell'addome inferiore;
  • le mestruazioni sono più abbondanti e durano più a lungo;
  • dolore durante il rapporto sessuale;
  • dolore durante il processo di defecazione e minzione;
  • scarso scarico rossastro o brunastro prima o dopo le mestruazioni.

In alcuni casi, il paziente ha nausea, fino a vomito, svenimenti e malessere generale. Il tuo ciclo dura più a lungo ed è più intenso. È difficile fermare il sanguinamento, il che porta all'anemia. La situazione è aggravata da uno squilibrio degli ormoni sessuali, a causa del quale l'anemia da carenza di ferro progredisce solo.

Oltre ai sintomi dell'endometriosi, le condizioni della donna peggiorano i segni dell'anemia: stanchezza costante, pelle pallida o itterica, desiderio costante di dormire.

Terapie esistenti

Il regime di trattamento per l'endometriosi dipenderà dalla gravità della malattia e dal grado di danno agli organi vicini, nonché dalla salute generale del paziente..

Al momento, ci sono 3 principali aree di trattamento per questa malattia:

  • terapia conservativa. Ciò include il trattamento con farmaci ormonali, farmaci antinfiammatori non steroidei, complessi minerali e vitaminici, immunocorrettori e farmaci sedativi. L'omeopatia, la magnetoterapia, l'agopuntura, la terapia laser e il trattamento con correnti impulsive aiuteranno a migliorare l'efficacia di questo metodo;
  • trattamento chirurgico di conservazione degli organi;
  • trattamento chirurgico radicale.

Poiché la causa esatta dell'insorgenza della malattia non è completamente compresa, il regime di trattamento deve essere di natura sistemica, l'effetto dovrebbe essere sull'intero corpo del paziente nel suo insieme e non sui singoli organi o sistemi.

Quando si sceglie un metodo di trattamento, il ginecologo è guidato dai seguenti fattori:

  • quanto dura la malattia;
  • qual è lo stato generale dell'immunità della donna;
  • quali sono le caratteristiche delle violazioni verificatesi;
  • sintomi esistenti;
  • localizzazione della malattia e diffusione di processi patologici;
  • fattore età;
  • se la paziente sta pianificando una gravidanza in futuro.

Nelle sezioni seguenti, daremo uno sguardo più da vicino a quali farmaci dovrebbero essere bevuti con l'endometriosi, oltre a scoprire i rimedi omeopatici più popolari che aiutano a far fronte a questo disturbo..

Va ricordato che l'omeopatia da sola non è in grado di curare una malattia; dovrebbe essere integrata con la terapia ormonale o il trattamento postoperatorio..

L'endometriosi può essere curata con i farmaci??

È quasi impossibile curare completamente la malattia, ma considereremo quali metodi possono essere utilizzati per alleviare la condizione in questo o quel caso. Il farmaco per l'endometriosi è prescritto in tali situazioni:

  • l'infertilità è stabilita;
  • adenomiosi;
  • la donna è in età riproduttiva;
  • la patologia è stata scoperta casualmente durante una visita ginecologica e procede senza sintomi.

In condizioni più gravi, quando la malattia colpisce altri organi e contribuisce allo sviluppo di processi purulenti, viene prescritto un intervento chirurgico.

La chirurgia radicale è più spesso utilizzata nei casi in cui vi è un alto rischio di malignità delle aree colpite.

Successivamente, considereremo più in dettaglio quali farmaci possono curare l'endometriosi.

Farmaci ormonali per l'endometriosi

Gli ormoni per l'endometriosi sono prescritti per sopprimere la concentrazione di estrogeni. Per questo, è possibile utilizzare un enorme elenco di farmaci con direzioni diverse: alcuni possono influenzare la funzione delle ovaie, altri influenzare la ghiandola pituitaria, che è direttamente correlata al lavoro del sistema riproduttivo..

È importante ricordare che le pillole ormonali sono solo una misura temporanea, dopo la fine della loro assunzione, lo squilibrio ormonale che ha provocato lo sviluppo della malattia può tornare, come il disturbo stesso.

Poiché con l'endometriosi non solo cresce lo strato uterino interno, ma sorgono anche ulteriori sintomi fastidiosi, oltre ai farmaci ormonali, è necessario prendere mezzi per eliminare i segni patologici come sanguinamento, dolore nell'addome inferiore, ecc..

Agonisti degli ormoni che rilasciano le gonadotropine

Gli agonisti naturali sono prodotti nell'ipotalamo e favoriscono il rilascio di ormoni da parte della ghiandola pituitaria. E, a loro volta, in grandi dosi possono neutralizzare l'attività delle ovaie, il che significa che possono ridurre il livello di estrogeni. Un farmaco contenente agonisti del GnRH può risolvere questo problema, questi includono:

  • Diferelina. Introdotto per via intramuscolare da 1 a 5 giorni del ciclo, il corso viene ripetuto dopo 28-30 giorni;
  • Decapeptyl Depot. È necessario iniettare 3,75 mg per via sottocutanea da 1 a 5 giorni del ciclo, ripetere il corso dopo 28-30 giorni;
  • Zoladex. Iniezione sottocutanea nell'addome. Il rilascio del principio attivo da parte del farmaco dura 28 giorni. Il corso viene ripetuto nel ciclo successivo;
  • Buserelin. Viene utilizzato come iniezione intramuscolare di 3,75 mg una volta al mese, durante i primi 5 giorni del ciclo;
  • Deposito Lucrin. Le iniezioni vengono somministrate durante i primi tre giorni del ciclo. Il trattamento viene ripetuto in un mese.

Tali farmaci contribuiscono alla cessazione dello sviluppo non solo di focolai di proliferazione, ma anche dell'intero endometrio, una donna viene introdotta in uno stato di menopausa artificiale quando non ha il ciclo. Questo trattamento dura circa sei mesi..

Questo è un periodo difficile durante il quale possono manifestarsi altri segni della menopausa: irritabilità, disturbi del sonno e diminuzione del desiderio sessuale. La densità ossea può diminuire e aumenta la probabilità di danni alle ossa.

Inibitori degli ormoni gonadotropici e degli antigestageni

Gli inibitori usati per trattare l'endometriosi sopprimono la produzione di FSH, LH e progesterone. Questi includono:

  • Danazol a base di testosterone. Devi prenderlo per via orale, disponibile sotto forma di capsule. Il dosaggio è selezionato dal medico, ma non più di 800 mg al giorno. Analoghi di Danoval e Danol;
  • Mifepristone, Gestrinone. Questi farmaci sopprimono la produzione di progesterone ed estrogeni e causano anovulazione. È prescritto individualmente, ma non più di 0,2 g al giorno.

Questi farmaci inibiscono lo sviluppo delle cellule nello strato mucoso interno dell'utero, comprese quelle che si sviluppano al di fuori dell'organo genitale.

Gestagens

La terapia ormonale comprende farmaci a base di progesterone artificiale, che sopprime lo sviluppo delle cellule endometriali. Questo tipo di farmaco include:

  • Duphaston. Disponibile in compresse, bevanda da 5 a 25 giorni di ciclo, più portate di seguito;
  • Byzanne. Bere 1 compressa al giorno;
  • Organometr. Queste compresse prevengono lo sviluppo di nuovi focolai della malattia e riducono le dimensioni di quelli esistenti. Bere 1 compressa ogni giorno dal 14 ° al 25 ° giorno del ciclo. In caso di sanguinamento grave, la dose può essere raddoppiata.

Contraccettivi per l'endometriosi

I contraccettivi orali ormonali possono svolgere contemporaneamente diverse funzioni: in primo luogo, vengono utilizzati per aumentare la concentrazione di estrogeni e gestageni nel corpo nel trattamento dell'endometriosi, nonché come pillole anticoncezionali.

Elenchiamo quali farmaci contraccettivi sono prescritti per la crescita dello strato interno dell'utero:

  • Diana 35;
  • Janine;
  • Jess;
  • Yarina;
  • Dimia et al.

L'effetto sarà evidente solo dopo un uso continuo di questi fondi per 3-6 mesi.

Farmaci non ormonali

Il trattamento non ormonale sarà finalizzato all'eliminazione dei sintomi concomitanti dell'endometriosi. Per eliminare la sensazione di pesantezza e alleviare il processo infiammatorio, possono essere prescritti farmaci come Ibufen, Papaverine o Novigan. Cycloferon, acido ascorbico, tocoferolo, piridossina, ecc. Aiuteranno a migliorare la salute generale e ad aumentare l'immunità..

Un altro rimedio popolare che può alleviare il dolore e l'infiammazione, oltre a ridurre le lesioni endometriosiche senza ormoni, è l'endoferina. Il corso del trattamento dura 90 giorni ed è suddiviso in 3 periodi.

Solo uno specialista può trattare con farmaci non ormonali e ormonali.

Farmaci antibatterici

Gli antibiotici per l'endometriosi sono prescritti solo quando la malattia è accompagnata da infiammazione e sviluppo di infezione. Di solito vengono prescritti farmaci antibatterici di un ampio spettro di azione: Doxiciclina, Tienam, Penicillina, Macrolide. Inoltre, i contagocce con farmaci del gruppo delle cefalosporine (Cedex, Ceftazidime, ecc.).

Nella fase avanzata della malattia vengono prescritti antibiotici antifungini (Nistatina, Mikosist, Flucostat), ma questo accade solo quando il paziente ha prestato troppa poca attenzione alla prevenzione delle complicanze.

Quali candele possono essere utilizzate

Se un numero elevato di analgesici è controindicato al paziente, è possibile prescrivere supposte con effetto analgesico per l'endometriosi. Le supposte antinfiammatorie non steroidee più efficaci per questa malattia sono Diclofenac, Indometacina. Allevia il dolore in modo rapido e permanente.

Non tutti i rimedi sotto forma di supposte vengono somministrati per via intravaginale per l'endometriosi, ci sono farmaci che sono prescritti per l'uso rettale:

  • Flamax a base di ketoprofene. Applicare una volta alla settimana;
  • Diclofenac. Applicare 1 supposta ogni giorno;
  • Voltaren. Un forte analgesico applicato due volte al giorno;
  • Movalis. Applicare a candela la sera, non più di una settimana;
  • Indometacina. Utilizzare tutti i giorni di notte.

Il dosaggio e la combinazione di farmaci nel trattamento dell'endometriosi possono essere selezionati esclusivamente dal medico curante.

Farmaci per l'endometriosi

L'endometriosi è una malattia in cui cresce il tessuto correlato all'endometrio. Il processo avviene al di fuori del rivestimento uterino. Esistono diversi punti in cui è possibile vedere inclusioni endometriosiche:

  • Il lume delle tube di Falloppio;
  • Il peritoneo della piccola pelvi;
  • Vagina;
  • Cervice;
  • Utero.

Inoltre, a volte possono essere presenti inclusioni nell'ovaio, così come nelle cicatrici formate dopo un taglio cesareo. Lo sviluppo della malattia avviene parallelamente al funzionamento delle ovaie. I fuochi del processo possono essere soggetti a sviluppo inverso a causa della menopausa naturale o artificiale..

L'endometriosi dell'utero si verifica più spesso nelle donne dopo 35-40 anni. Va notato che l'endometriosi è osservata nel 50-70% dei pazienti la cui diagnosi principale è l'infertilità. Secondo varie fonti, l'incidenza di questa malattia nelle donne in età fertile varia dal 10-15% al ​​30-50%.

Nonostante il fatto che il meccanismo di sviluppo della malattia sia già considerato chiaro, i farmaci universali per il trattamento dell'endometriosi nelle donne non sono stati ancora trovati. Ciò è dovuto al fatto che gli scienziati non sono ancora stati in grado di scoprire il motivo per cui assume esattamente questa forma..

Sulla malattia

Prima di iniziare il trattamento della malattia, è imperativo sapere perché si sviluppa e come si manifesta. Vale la pena ricordare come viene classificata l'endometriosi. Esistono tre tipi principali di malattia:

  1. Endometriosi genitale esterna;
  2. Endometriosi genitale interna;
  3. Extragenitale.

Nel primo tipo, le aree dell'endometrio si trovano nella maggior parte dei casi sui seguenti organi:

  • Le tube di Falloppio;
  • Cervice;
  • Forcella;
  • Peritoneo;
  • Ovaie.

Se stiamo parlando di endometriosi genitale interna, tali aree si trovano nello spessore delle pareti muscolari dell'utero. C'è anche un altro nome per questa malattia, vale a dire, adenomiosi. La principale differenza tra l'endometriosi extragenitale è il fatto che l'endometrio cresce su altri gruppi di organi (intestino, polmoni, ombelico e vescica). Questo tipo non è così comune e si verifica solo nel 7-8% dei casi..

Ora diamo un'occhiata ai principali sintomi dell'endometriosi uterina. Tra questi ci sono i seguenti:

  • Dolore nella regione pelvica;
  • Scarico insufficiente di colore rosso o marrone nel periodo prima o dopo le mestruazioni;
  • C'è un aumento del dolore nei primi giorni delle mestruazioni;
  • La minzione è accompagnata da dolore;
  • Dispareunia (dolore durante il rapporto sessuale);
  • Flusso mestruale abbondante e prolungato.

Inoltre, il paziente può avvertire nausea, vomito. Un fattore aggravante è lo squilibrio degli ormoni sessuali, poiché contribuisce allo sviluppo di una malattia come l'anemia da carenza di ferro. Sfortunatamente, la correzione medica non ha sempre successo, il che porta all'anemia.

Nel processo di sviluppo della malattia, a causa della proliferazione degli organi colpiti, si verificano gravi attacchi di dolore. Mensilmente danno spotting specifico, anche dalle ghiandole mammarie..

Le cause esatte dell'insorgenza della malattia non sono state identificate, ma, nonostante ciò, gli esperti identificano i seguenti fattori che potrebbero contribuire al suo aspetto:

  • Immunità ridotta;
  • Processi infiammatori cronici nei genitali;
  • Complicazioni dopo un taglio cesareo;
  • Eredità;
  • Aumento degli estrogeni.

Quali trattamenti ci sono

In totale, ci sono tre metodi principali per trattare questa malattia:

  1. Intervento chirurgico senza rimuovere l'organo;
  2. Chirurgia radicale;
  3. Terapia conservativa.

La scelta della tecnica raccomandata dipende direttamente dall'età del paziente, dalla posizione del focus, dallo stadio della malattia, nonché dalla necessità di ripristinare il sistema riproduttivo.

Se la paziente è una giovane donna, nella maggior parte dei casi viene utilizzato il regime di trattamento più delicato, ovvero la chirurgia e la terapia ormonale. Questa tecnica non inibisce lo sviluppo dell'uovo, quindi il rischio di complicanze non è così grande..

Tuttavia, la maggior parte dei pazienti è più matura (35-40 anni). Il trattamento dell'endometriosi in questo caso viene effettuato a seconda della posizione del fuoco. La terapia viene eseguita in un complesso:

  • Chirurgia per rimuovere noduli e cisti, dissezione di aderenze e bruciore di lesioni;
  • Terapia intensiva con farmaci ormonali;
  • Corso di immunostimolanti.

Nella maggior parte dei casi, non è possibile curare completamente l'endometriosi senza intervento chirurgico e, pertanto, gli esperti raccomandano un tipo di trattamento complesso. Tuttavia, ci sono casi in cui non è consigliabile ricorrere alla chirurgia e viene eseguito un trattamento conservativo:

  • Infertilità;
  • L'età riproduttiva del paziente;
  • La malattia è asintomatica.

L'intervento chirurgico viene eseguito nelle seguenti circostanze:

  • La donna ha una patologia somatica;
  • La presenza di altre malattie degli organi genitali;
  • Endometriosi della cicatrice o dell'ombelico;
  • Le medicine non danno l'effetto desiderato.

Allo stesso modo, non sono esclusi i casi in cui è richiesto un trattamento chirurgico radicale urgente:

  • Forma grave di adenomiosi;
  • Endometriosi ovarica;
  • I metodi precedenti non portano al recupero.

Solo un medico può annunciare lo schema di trattamento necessario, non avere fretta e bere farmaci ormonali. In questo caso, senza il consiglio di uno specialista, puoi usare solo medicinali omeopatici. L'omeopatia è una medicina innocua che può normalizzare la funzione ormonale di una persona. Nonostante ciò, vale la pena prendere sul serio la scelta di un tale farmaco, poiché non sono universali e non adatti a tutti..

L'endometriosi può essere curata con i farmaci??

Non è possibile rispondere in modo definitivo a questa domanda, poiché ogni caso di malattia è individuale e viene trattato con metodi diversi. Teoricamente, con l'aiuto dei farmaci è possibile curare un paziente da questa malattia, ma ciò non accade in tutti i casi..

Il trattamento farmacologico per l'endotermosi comprende:

  • Pillole anticoncezionali (Janine, Yarina);
  • Medicinali che contengono progesterone o suoi sostituti: Visanne, Utrozhestan, Dufastan;
  • Danazol;
  • Zoladex o altri analoghi delle gonadotropine.

Vale la pena notare che ciascuno di questi gruppi ha un diverso spettro di azione sul corpo del paziente. Quali farmaci usare per il paziente, ancora una volta, dovrebbero essere decisi da un medico qualificato.

Farmaci ormonali per l'endomatriosi

Gli ormoni nell'endometriosi sono uno degli aspetti più importanti. I farmaci ormonali aiutano a fermare la progressione della malattia, oltre a sopprimere la secrezione di estrogeni e l'ovulazione.

Facciamo un elenco dei principali gruppi di farmaci per la terapia ormonale:

  • Antiprogestinici;
  • Agonisti del GnRH;
  • Progestinici e progestinici.

Agonisti degli ormoni che rilasciano le gonadotropine

L'ipotalamo è responsabile della produzione di agonisti naturali del GnRH al fine di indurre il rilascio di ormoni ipofisari, che in grandi quantità sono in grado di neutralizzare il lavoro delle ovaie. Ecco i farmaci che vengono comunemente prescritti ai pazienti:

  • Diferelina. Viene utilizzato per l'iniezione intramuscolare per i primi 5 giorni.
  • Decaptil Depot. Iniettato sotto la pelle in dosi di 3,75 mg ogni 28 giorni.
  • Zoladex. Iniezioni nell'addome. Il principio attivo viene rilasciato entro 28 giorni.
  • Buserelin. Iniettato nel muscolo in dosi di 3,75 ogni mese.
  • Deposito Lucrin. Il farmaco viene iniettato il 3 ° giorno delle mestruazioni. L'iniezione viene ripetuta ogni 28 giorni.

L'effetto di questi farmaci corrisponde allo stato della menopausa. L'endometrio smette di svilupparsi quando gli estrogeni scompaiono. Anche le aree patologiche dell'endometrio non si sviluppano.

Questo tipo di trattamento dura circa 6 mesi ed è abbastanza difficile. Di tanto in tanto, i segni della menopausa iniziano a manifestarsi. Inoltre, le ossa iniziano a perdere la loro densità, il che può portare a fratture..

Inibitori degli ormoni gonadotropici e degli antigestageni

L'endometriosi viene anche trattata con inibitori. Tali fondi sono in grado di inibire lo sviluppo delle cellule endometriali. A causa del loro effetto, le ovaie smettono di funzionare e, quindi, si interrompe anche la produzione di estrogeni. Tra gli effetti collaterali di tali farmaci, vale la pena sottolineare:

  • Accelerazione della crescita dei peli del corpo;
  • Eccessivo aumento di peso;
  • Acne.

I farmaci più famosi in questa categoria:

  • Danazol;
  • Mifepristone, Gestrinone.

Gestagens

L'essenza del trattamento è assumere farmaci simili al progesterone. La funzione principale della sostanza è quella di sopprimere la proliferazione del rivestimento uterino. Facciamo un elenco dei principali farmaci per la terapia ormonale a base di ormoni di questa serie:

  • Duphaston. Fornito sotto forma di compresse, che devono essere assunte dai 5 ai 25 giorni del ciclo mestruale.
  • Visanne con endometriosi. 1 compressa intera viene presa ogni giorno. Il farmaco inizia ad agire dopo che l'endometrio smette di crescere, dopodiché le ovaie cessano di funzionare e le mestruazioni si interrompono.
  • Organometr. È usato per prevenire lo sviluppo di nuovi focolai della malattia, inoltre, riduce le dimensioni di quelli vecchi. È necessario assumere da 14 a 25 giorni del ciclo, 1 compressa al giorno.

Contraccettivi per l'endometriosi (contraccettivi orali ormonali)

Il principale vantaggio dei farmaci ormonali nel trattamento dell'endometriosi è che possono svolgere contemporaneamente diversi compiti. I contraccettivi orali combinati vengono solitamente utilizzati per prevenire la gravidanza. Sono composti da estrogeni a pezzi e gestageni. Grazie a loro, il corpo smette di produrre ormoni da solo e l'endometrio smette di svilupparsi..

Le pillole anticoncezionali per endometriosi più popolari sono:

  • Janine;
  • Jess;
  • Dimia;
  • Klayra;
  • Yarina;
  • Diana 35.

Il medico può consultarsi con il paziente su quale contraccettivo è meglio per lei. Usando pillole contraccettive, una donna allevia le mestruazioni e uniforma il suo equilibrio ormonale. A questo proposito, gli estrogeni non influiscono più sullo sviluppo dell'endometrio..

Farmaci non ormonali

Solo uno specialista può prescrivere al paziente il metodo di trattamento corretto. Nonostante ciò, fattori come la sindrome del dolore, la debolezza e le frequenti dimissioni costringono il paziente a ricorrere all'uso di antidolorifici. Puoi evidenziare un elenco di strumenti di base per alleviare la sensazione di pesantezza e infiammazione:

  • Ibuprofene;
  • Papaverina;
  • Novigan.

I seguenti farmaci possono essere utilizzati per mantenere l'immunità:

  • Retinolo;
  • Tocoferolo;
  • Cycloferon.

Il trattamento dell'endometriosi senza ormoni è indicato nei seguenti casi:

  1. Il paziente è allergico ai farmaci ormonali;
  2. Tendenza a tromboembolia e trombosi;
  3. Ipertensione arteriosa;
  4. Gravi patologie dei reni e del fegato;
  5. Diabete;
  6. Tireotossicosi.

In ogni caso, la scelta del trattamento non ormonale dovrebbe essere affrontata da uno specialista qualificato in questo campo..

Farmaci antibatterici

Gli antibiotici per l'endometriosi sono presi in questi casi:

  • Parallelamente alla malattia sottostante, si sviluppa un'infezione fungina;
  • Ci sono complicazioni di alcune malattie infettive degli organi genitali;
  • Il paziente aveva precedentemente patologie infiammatorie.

In tutti gli altri casi non vengono prescritti farmaci antibatterici, poiché questo tipo di trattamento può comportare un gran numero di complicanze o effetti collaterali. Gli antibiotici tendono a sopprimere l'immunità, che contribuisce all'ulteriore sviluppo dell'endometriosi.

Quali candele possono essere utilizzate

Come puoi già vedere, i farmaci per l'endometriosi possono essere diversi. Un altro di questi sono le candele. Con l'endometriosi dell'utero, vengono spesso utilizzati i seguenti farmaci:

  • Diclofenac;
  • Indometacina;
  • Anusole;
  • Viferon.

Nella maggior parte dei casi, tali farmaci vengono prescritti se il paziente desidera ottenere il massimo effetto di sollievo dal dolore, senza assumere analgesici a dosi elevate. Sono anche usati per le adesioni. Il dosaggio di solito dipende dalla gravità della condizione. Il metodo di applicazione è abbastanza semplice: le supposte vengono inserite nel passaggio anale, due volte al giorno..

Trattamento dell'endometriosi

Il trattamento dell'endometriosi è l'uso di una combinazione di tecniche terapeutiche e chirurgiche, a seguito della quale l'endometriosi sul corpo può essere completamente sconfitta. Il problema del trattamento dell'endometriosi per la medicina moderna è che anche con la completa eliminazione della malattia oggi, non ci sono garanzie che la patologia non si ripresenti sotto forma di ricaduta nelle condizioni più favorevoli. Ciò è particolarmente vero per i casi di trattamento della malattia, in cui l'obiettivo principale, oltre al recupero, è il mantenimento della funzione riproduttiva della donna..

Trattamenti tradizionali

La medicina moderna tradizionale utilizza farmaci e metodi chirurgici per eliminare le lesioni e sconfiggere l'endometriosi. Per il trattamento con farmaci, gli specialisti usano farmaci ormonali. Il corso del trattamento con gli ormoni è solitamente lungo e spesso inefficace. Con le ricadute regolari della malattia, gli specialisti ricorrono all'intervento chirurgico.

  • Trattamenti tradizionali
  • Chemioterapia per l'endometriosi
  • Medicina alternativa
  • Trattamento domiciliare
  • Intervento chirurgico
  • Le specifiche della lotta contro diversi tipi di endometriosi
  • Caratteristiche del trattamento nelle donne di età diverse
  • Come viene trattata l'endometriosi all'estero
  • Come alleviare il dolore
  • L'uso di integratori alimentari e vitamine
  • Raccomandazioni terapeutiche
  • Termini di trattamento
  • Conseguenze in assenza di cure mediche

Inoltre, le cisti dell'endometriosi nelle ovaie devono essere rimosse chirurgicamente. Il trattamento chirurgico più comune e ottimale per l'endometriosi è la laparoscopia..

Parallelamente ai metodi tradizionali di trattamento della malattia, molti specialisti non escludono il trattamento parallelo con erbe e sanguisughe per quelle donne che hanno paura della terapia ormonale e delle sue conseguenze, e inoltre non vogliono ricorrere all'intervento chirurgico. Tuttavia, la medicina tradizionale in questo caso può agire non come sostituto, ma solo come mezzo ausiliario nella lotta contro la malattia..

Trattamento farmacologico

La terapia medica per l'endometriosi è il trattamento principale per questa malattia. Il periodo di riabilitazione dopo l'intervento è accompagnato anche da farmaci, se non puoi farne a meno. La scelta delle tattiche di trattamento dipende sempre dagli indicatori specifici della malattia, dall'età del paziente, dalle comorbilità, dalla necessità di preservare la fertilità e altri..

Per determinare la strategia del trattamento farmacologico, lo specialista deve condurre una gamma completa di procedure diagnostiche. Dopo aver superato tutti i test, il medico seleziona i farmaci efficaci, i più efficaci tra i quali sono i contraccettivi orali combinati (COC) per l'endometriosi.

Per le procedure diagnostiche per il rilevamento dell'endometriosi, gli esperti includono l'esame di un ginecologo con uno specchio, l'esame della vagina, l'ecografia, l'esame rettale e rettovaginale, la colposcopia e l'isteroscopia, la laparoscopia. Dopo aver eseguito tutte le procedure diagnostiche, il medico prescrive la terapia farmacologica..

Medicinali usati per trattare l'endometriosi
Nome depositatoSostanza attivaGruppo farmaceutico
BuserelinBuserelinInibitori della sintesi ormonale
ByzanneDienogestGestagen
Unguento di VishnevskyCatrame di betulla, xeroformioAgenti antisettici e antibatterici
Unguento eparinaEparina sodica, benzocaina, benzil nicotinatoFarmaci anti-varicosi
DerinatDesossiribonucleato di sodioCitochine e immunomodulatori
Jess PlusEtinilestradiolo, drospirenone, calcio levomefolatoContraccettivi ormonali per uso sistemico
DienogestDienogestEstrogeni, gestageni, loro omologhi e antagonisti
DiferelinaTriptorelinaFarmaci usati per la terapia ormonale. Analoghi dell'ormone che rilascia la gonadotropina.
JanineEtinilestradiolo, dienogestContraccettivi ormonali per uso sistemico
ZoelyNomegestrolo acetato, estradiolo emiidratoContraccettivi ormonali per uso sistemico
IndometacinaIndometacinaAgente antinfiammatorio non steroideo
ClairaEstradiolo valerato, dienogestContraccettivi ormonali per uso sistemico
CreolinoCipermetrinaFarmaco insettoacaricida
LongidazaBovgialuronidasi azoximeroAltri medicinali. Enzimi
MirenaLevonorgestrelContraccettivi per uso topico. Contraccettivi intrauterini
NorkolutNoretisteroneOrmoni gonadici e farmaci utilizzati nella patologia dell'area genitale. Gestagens
PiobatteriofagoMiscela sterile di filtrati purificati di fagolizzati di batteri Staphylococcus, Streptococcus, Proteus, Pseudomonas aeruginosa, Klebsiella pneumoniae, Escherichia coliVaccini, sieri, fagi e tossoidi
RegulonDesogestrel, etinilestradioloContraccettivi ormonali per uso sistemico. Desogestrel ed estrogeni
SilhouetteEtinilestradiolo, dienogestContraccettivi ormonali per uso sistemico
Traumeel SCalendula officinalis, Echinacea purpurea, Chamomilla recutita, Atropa Belladonna, Symfitum officinaleMedicina omeopatica complessa
UtrozhestanProgesteroneOrmoni sessuali. Gestagens
CyclovitaRutina, vitamina A, C, E, D3, zinco, nicotinamide, vitamine B2, B6, B1, B12, pantotenato di calcio, luteina, acido lipoico, manganese, selenio, acido folicoBAA, contribuendo alla normalizzazione dei processi ciclici nelle donne
CyclodinoneEstratto di radice secca autoctona comuneMezzi usati in ginecologia
CharosettaDesogestrelContraccettivi ormonali per uso sistemico
EndoferinProendoferinMezzi usati in ginecologia

Oltre alla terapia ormonale nel trattamento dell'endometriosi vengono utilizzati anche farmaci ausiliari in grado di potenziare l'effetto positivo degli ormoni utilizzati nel decorso della malattia. Tra i principali farmaci ausiliari non ormonali per questa malattia vengono utilizzati:

  • mezzi per correggere l'attività immunitaria;
  • farmaci per prevenire lo stress ossidativo;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei per alleviare il dolore;
  • farmaci riassorbibili;
  • farmaci emostatici per fermare il sanguinamento;
  • agenti desensibilizzanti (antiallergici);
  • farmaci psicotropi;
  • agenti antibatterici per un processo infiammatorio parallelo.

Tra tutti i gruppi di farmaci ausiliari, i farmaci antinfiammatori non steroidei sono i più popolari per l'endometriosi. Un farmaco efficace è l'indometacina, prodotta in varie forme di dosaggio. Aiuta a ridurre l'infiammazione, riequilibra le prostaglandine nel corpo, allevia il dolore. Oltre ai farmaci antinfiammatori non steroidei per l'endometriosi, gli antispastici, gli analgesici e altri gruppi di farmaci sono spesso usati come trattamento aggiuntivo. Se il decorso della malattia provoca disturbi mentali o psicologici, lo specialista invita il paziente a consultare uno psicoterapeuta che prescrive tranquillanti o sedativi.

L'uso di farmaci ormonali

La terapia ormonale per l'endometriosi è la base di tutti i trattamenti. Ha lo scopo di stabilizzare il sistema ipotalamo-ipofisario, agisce sui recettori dei fuochi endometrioidi. Ciò provoca una diminuzione delle eterotopie dell'endometriosi e delle sue manifestazioni patologiche..

I principali gruppi di agenti farmacologici ormonali per l'endometriosi sono:

  • COC - ormoni contenenti estrogeni e gestageni, ad esempio Dienogest;
  • progestinici - agenti ormonali con una componente progestinica pura, ad esempio Norkolut;
  • farmaci antigestageni;
  • farmaci antigonadotropi;
  • agenti antagonisti della gonadoliberina, per esempio Buserelin;
  • farmaci antiestrogeni;
  • agenti androgeni;
  • farmaci steroidi anabolizzanti.

Tutti i preparati ormonali sono disponibili sotto forma di iniezioni, capsule e compresse e spray nasali. Le supposte, di regola, sono assenti nella linea di farmaci ormonali.

Per prescrivere determinati agenti ormonali, il medico è solitamente guidato dai seguenti criteri:

  • l'età del paziente;
  • la necessità di preservare la funzione riproduttiva;
  • il luogo di lussazione e la gravità dell'endometriosi;
  • tolleranza individuale del paziente a determinati farmaci e componenti;
  • la presenza di malattie concomitanti;
  • manifestazioni cliniche di patologia;
  • la presenza di processi infettivi e infiammatori nel corpo del paziente.

Quando si esegue la terapia con farmaci ormonali, viene eseguita una diagnostica aggiuntiva almeno una volta al trimestre. Ciò eviterà complicazioni e reazioni collaterali del corpo a tale trattamento. Dopo la sospensione della terapia ormonale, la clinica dell'endometriosi viene gradualmente ripristinata, anche se è stata raggiunta una regressione persistente. Ecco perché la terapia ormonale per questa patologia viene eseguita ripetutamente. In età riproduttiva, per questo motivo, l'endometriosi è una patologia incurabile, la regressione persistente può essere raggiunta solo dopo l'inizio della menopausa..

Tuttavia, ci sono molte controindicazioni al trattamento ormonale. Tra questi, i più comuni sono:

  • reazioni allergiche a molti componenti di preparati farmacologici;
  • aumento della velocità di coagulazione del sangue del paziente;
  • periodo gestazionale;
  • decorso parallelo dei fibromi uterini, condizioni patologiche delle ghiandole mammarie o del fegato;
  • diminuzione della conta leucocitaria e piastrinica nel sangue del paziente;
  • sanguinamento di eziologia sconosciuta;
  • displasia della cervice;
  • insufficienza renale;
  • lesioni maligne nel corpo;
  • la presenza di ipertensione arteriosa con danni agli organi bersaglio.

COC per endometriosi

I contraccettivi orali combinati di solito combinano 2 principi attivi: un componente estrogenico e uno progestinico. Questa composizione è in grado di controllare completamente l'intero ciclo mestruale di una donna, regolare le funzioni uterine. I preparati COC contengono analoghi sintetici di ormoni naturali.

I contraccettivi orali per l'endometriosi possono migliorare significativamente i sintomi, avvicinare la gravidanza desiderata, stabilizzare il peso e regolare le eruzioni cutanee. Tuttavia, possono essere presi solo come prescritto da un medico, altrimenti potrebbero iniziare processi irreversibili nel corpo umano..

Le conseguenze della terapia ormonale spaventano molte donne, ma i COC agiscono in modo leggermente diverso sul corpo rispetto ad altri farmaci ormonali. È importante ricordare che il COC riduce la produzione di FSH e LH, a causa dei quali l'ovulazione nel corpo non si verifica e le mestruazioni si interrompono. Tuttavia, gli ormoni femminili nel corpo rimangono ancora, grazie ai contraccettivi presi, il paziente provoca una falsa gravidanza, che aiuta a fermare le mestruazioni. L'endometriosi si allontana, poiché la nutrizione ormonale naturale si interrompe, il corpo della donna torna alla normalità.

Poiché la terapia con COC rimane un trattamento ormonale, è necessario considerare tutti i pro ei contro di tale trattamento. I vantaggi della terapia con contraccettivi orali combinati, come Janine, Zoely, includono:

  • la capacità di ridurre la crescita dell'endometriosi o delle neoplasie benigne, necessaria alla vigilia di un'operazione o gravidanza pianificata;
  • effetto contraccettivo pronunciato senza protezione contro l'HIV, l'AIDS e le malattie a trasmissione sessuale;
  • disponibilità di fondi in vari segmenti di prezzo;
  • un elenco ristretto di controindicazioni;
  • sentimenti abituali durante il sesso;
  • conveniente forma di rilascio della compressa.

Per ragioni mediche, i COC possono essere controindicati per i pazienti. Questo accade se:

  • l'endometriosi è localizzata all'esterno dell'utero;
  • il paziente ha malattie del sistema endocrino, in particolare, diabete mellito;
  • il paziente soffre di malattie epatiche o renali;
  • il paziente ha una tendenza alla trombosi, malattie cardiache patologiche, ipertensione;
  • la paziente è incinta o sta allattando.

Un tale elenco di controindicazioni è dovuto al fatto che la terapia ormonale colpisce non solo l'endometriosi, ma anche molti altri organi e sistemi del corpo in modo complesso. Se è necessario assumere contraccettivi orali combinati, lo specialista deve prescrivere una terapia di supporto per altri organi. Questa regola si applica anche alle vene varicose, poiché il COC provoca un aumento della formazione di trombi nel corpo.

Terapia antibatterica

In presenza di complicanze dell'endometriosi con malattie infettive del sistema genito-urinario o con un'alta minaccia del loro verificarsi, gli antibiotici vengono utilizzati in parallelo con gli ormoni. La probabilità di infezioni aumenta, poiché le funzioni del sistema immunitario sono depresse durante l'endometriosi, quindi la probabilità di urolitiasi, uretrite, pielonefrite è alta.

Per il trattamento e la prevenzione dei processi infettivi nell'endometriosi, gli specialisti di solito prescrivono farmaci dei seguenti gruppi:

  • agenti antibatterici ad ampio spettro (Amoxiclav, per esempio);
  • cefalosporine (ceftriaxone, per esempio);
  • farmaci antifungini (nistatina, per esempio).

Qualsiasi prescrizione di antibiotici dovrebbe essere eseguita solo da un medico. Di regola, la terapia antibatterica in questo caso dura da 5 a 7 giorni..

Chemioterapia per l'endometriosi

L'endometriosi appartiene a un gruppo di malattie comuni e comuni, ma la sua potenziale neoplasia rimane inesplorata. Secondo alcuni rapporti, le prime fasi dei processi oncologici si verificano nel corpo a causa della neoplasia endometrioide, quando il cancro endometrioide invasivo diventa una conseguenza dell'endometriosi. In futuro, il tumore occupa solitamente l'intero organo, dove è nato inizialmente, e assorbe i tessuti che lo precedono. È anche possibile trasformare l'endometriosi in oncologia. Secondo alcuni rapporti, l'endometriosi è in grado di degenerare in oncologia nel range del 2,3-2,9% di tutti i casi di morbilità.

Varie procedure diagnostiche vengono utilizzate per determinare la capacità dell'endometrio di degenerare in un tumore. Se viene rilevato un cancro o la tendenza del tessuto colpito a diventare maligno, gli esperti raccomandano che i pazienti ricevano una terapia più intensiva per l'endometriosi - radiazioni o chemioterapia. Le conclusioni sull'opportunità di tale trattamento dovrebbero essere fatte sulla base di ogni caso specifico della malattia. Il rischio di causare vari effetti collaterali patologici dovrebbe essere sempre inferiore alla possibilità di eliminare la probabilità che l'endometriosi degeneri in oncologia.

Ci sono tante controindicazioni per la chemioterapia per l'endometriosi quante sono per il cancro. Tuttavia, i medici devono tenere conto di tutti i fattori e rischi prima di prescrivere tale trattamento in ciascun caso. Molto spesso, con l'individuazione tempestiva di tumori maligni e chemioterapia, gli specialisti riescono a ottenere una regressione stabile nei processi di degenerazione dei tessuti e diffusione dell'endometriosi.

Medicina alternativa

Il trattamento quando viene rilevata l'endometriosi ha lo scopo di inibire la funzione riproduttiva delle donne e fermare il ciclo mestruale. In questo caso, non sarà possibile fare a meno degli ormoni, ma oltre a loro, è possibile utilizzare pratiche mediche non tradizionali, ad esempio trattamento con rimedi popolari, fisioterapia, cure termali e altri..

Queste tecniche contribuiscono a un processo di recupero efficace nel corpo durante il trattamento con ormoni e dopo l'intervento chirurgico. Se il medico non è contrario a tale trattamento, vale la pena ricorrere ad esso per vari problemi psicologici ed emotivi durante il trattamento. Oltre alla terapia domiciliare, il paziente può ricevere cure non tradizionali in sanatori, cliniche specializzate.

Terapia laser per l'endometriosi

Con la terapia laser dell'endometriosi neonatale utilizzando un endoscopio, l'efficacia del trattamento raggiunge il 95%. Il fatto è che il raggio laser è facilmente in grado di penetrare in qualsiasi "angolo" della neoplasia a una profondità ridotta, fino a 1,2 millimetri. In questo caso, non rimangono aderenze o cicatrici dopo la procedura. L'energia laser riscalda le aderenze e l'endometrio troppo cresciuto ad una temperatura elevata e provoca la loro evaporazione dalla superficie dell'organo interessato.

Dopo che l'emorragia si è fermata, dopo alcuni giorni, puoi riprendere la vita intima se hai la contraccezione. La gravidanza può essere iniziata dopo che la ferita è completamente guarita un mese dopo la terapia laser..

Agopuntura per la malattia

Con l'endometriosi, i pazienti sono costantemente tormentati dal disagio nell'addome inferiore, che si intensifica con l'inizio delle mestruazioni. Le mestruazioni stesse diventano più lunghe e più irregolari, a causa degli squilibri ormonali. Per il trattamento di tali manifestazioni, la medicina tradizionale consiglia l'uso dell'agopuntura. Secondo le recensioni di coloro che hanno subito un tale ciclo di trattamento, la procedura aiuta a regolare lo sfondo ormonale, normalizza il sistema immunitario, che porta alla stabilizzazione e alla cessazione del processo infiammatorio.

L'agopuntura è stata usata dai guaritori orientali per molti secoli per curare molte malattie. I punti che vengono perforati durante il trattamento dovrebbero corrispondere alla proiezione dell'organo in cui si sviluppa la malattia. Con l'endometriosi, questa tattica di trattamento può essere molto utile se il paziente non ha controindicazioni alla sua condotta, che dovrebbero essere indicate dal medico. Le controindicazioni per l'agopuntura per l'endometriosi includono:

  • emofilia e problemi con la coagulazione del sangue;
  • lo stato di gravidanza;
  • malattie della pelle nei luoghi in cui sono posizionati gli aghi;
  • patologie mentali, infettive, renali ed epatiche;
  • infiammazione, febbre;
  • patologie oncologiche e cardiache;
  • stress mentale o fisico;
  • poliomielite e altri.

Hirudoterapia per l'endometriosi

L'irudoterapia è anche usata come trattamento alternativo per l'endometriosi. È impossibile curare la malattia con lei da sola, ma la combinazione di questo trattamento con metodi tradizionali spesso dà un effetto positivo. Il principio dell'effetto dell'irudoterapia è simile a quello dell'agopuntura e l'effetto si ottiene grazie all'effetto curativo della saliva della sanguisuga sui focolai dell'infiammazione. La saliva della sanguisuga è in grado di alleviare il dolore, eliminare i microrganismi dannosi, diluire i coaguli di sangue, eliminare i coaguli di sangue.

Durante la terapia dell'endometriosi sotto l'influenza delle sanguisughe, la circolazione sanguigna è migliorata, le cellule ricevono l'apporto di ossigeno. Tutti gli organi ginecologici cadono sotto l'influenza delle sanguisughe e guariscono, il dolore viene fermato, l'infiammazione viene alleviata. L'effetto principale dell'irudoterapia è il ripristino dell'immunità indebolita, l'immunomodulazione. In caso di endometriosi dovuta a malfunzionamento del sistema immunitario, il miglioramento arriverà necessariamente e molto presto. Anche lo sfondo ormonale migliora, il che consente di estrarre l'endometrio interessato senza ostacoli.

Con la forma interna dell'endometriosi delle tube di Falloppio o dell'utero, l'irudoterapia aiuta ad eliminare la stasi del sangue nelle vene. Il sangue scorre nelle aree colpite, facilitando il riassorbimento degli elementi infiammatori. Nelle tube di Falloppio, l'irudoterapia aiuta ad eliminare le aderenze.

Con l'endometriosi esterna dopo l'intervento chirurgico, è consigliabile utilizzare l'irudoterapia per stimolare i livelli ormonali e il sistema immunitario. Durante questo processo, diventa impossibile lo sviluppo dell'endometriosi in futuro..

I medici non accolgono con favore l'irudoterapia come procedura terapeutica, perché ritengono che possa causare un sanguinamento intenso e improvviso. Inoltre, l'irudoterapia per l'endometriosi ha una serie di controindicazioni:

  • tendenza al sanguinamento;
  • carenza di ferro;
  • bassa pressione sanguigna.

Tutti i suddetti sintomi sono caratteristici dei pazienti con la malattia in questione, pertanto è categoricamente impossibile utilizzare l'irudoterapia senza il permesso del medico curante, nonché utilizzarla durante la gravidanza.

Fango curativo

Durante il trattamento con fango terapeutico, il corpo sperimenta processi neuro-riflessi e neurochimici. All'inizio, il fango irrita i recettori nervosi della pelle, stimolando alcuni centri del sistema nervoso e ristrutturando il processo metabolico. Durante la fase neurochimica si formano sostanze biochimicamente attive che provocano reazioni sanogenetiche nella pelle.

I peloidi oi fanghi terapeutici hanno elevata plasticità, capacità termica, lento trasferimento di calore, grazie ai quali sono in grado di introdurre gradualmente la loro ricca composizione minerale nelle aree dei tessuti colpiti. Le applicazioni peloidi vengono eseguite su parti del corpo malate. Questo aiuta non solo ad agire localmente sul focus infiammatorio, ma anche a cambiare efficacemente la reattività del corpo con i suoi processi sistemici, regolatori e sanogenetici, che è molto importante nel trattamento dell'endometriosi.

Bagni di radon

Anche i bagni di radon con riempimento naturale e artificiale sono considerati efficaci per l'endometriosi. Hanno un effetto benefico su tutto il corpo del paziente, migliorando la circolazione sanguigna, normalizzando il lavoro del sistema cardiovascolare, gli ormoni. Migliora anche il funzionamento del sistema nervoso centrale, varie infiammazioni nel corpo vengono attenuate, i processi metabolici vengono stabilizzati e si avverte un effetto calmante..

I bagni di radon sono in grado di combattere qualitativamente la sindrome del dolore, le reazioni allergiche nell'endometriosi. L'efficacia dell'effetto dei bagni di radon è così forte che consente di bloccare il dolore non solo nel luogo della sua manifestazione, ma anche nell'area dei centri spinali e cerebrali. Questo normalizza anche la composizione del sangue del paziente, riduce al minimo la perdita di sangue.

Nelle prime fasi dell'endometriosi, i bagni di radon possono essere un'alternativa alla chirurgia per questa malattia. Nelle fasi successive, la terapia con radon aiuta a preparare il corpo per l'intervento chirurgico, si calma e facilita il trasferimento dei farmaci ormonali. Dopo i bagni di radon, la funzione riproduttiva del corpo femminile viene molto spesso ripristinata, la probabilità di ricadute diminuisce.

Nonostante il lieve effetto dei bagni di radon sul corpo del paziente, hanno anche le loro controindicazioni:

  • leucopenia;
  • esacerbazione di malattie croniche o stadio acuto di qualsiasi malattia;
  • malattia da radiazioni;
  • fumare.

Fisioterapia nel trattamento dell'endometriosi

Per migliorare l'efficacia del trattamento principale per l'endometriosi, gli esperti raccomandano l'uso della fisioterapia. Le tecniche fisioterapiche funzionano meglio in aggiunta alla terapia ormonale nelle prime fasi dell'endometriosi. Inoltre, la fisioterapia è necessaria dopo l'intervento chirurgico per accelerare i processi di recupero del corpo, eliminare il dolore e ostacolare le formazioni adesive. La fisioterapia può essere alternata alla terapia ormonale per ridurre il carico ormonale sul corpo femminile.

I metodi di trattamento fisioterapici sono molto utilizzati in giovane età per l'endometriosi, quando la chirurgia non è desiderabile per preservare la fertilità. Inoltre, la terapia fisica aiuta a normalizzare lo stato emotivo dei pazienti. La fisioterapia può essere utilizzata anche se il corpo del paziente è intollerante agli agenti ormonali..

Tuttavia, nonostante tutta l'utilità e l'innocuità della fisioterapia, solo uno specialista può prescrivere tecniche fisioterapiche adeguate a un paziente con endometriosi, in base alle esigenze specifiche dell'organismo. Molto spesso, ai pazienti viene prescritta elettroforesi, magnetoterapia, trattamento laser e idroterapia..

L'elettroforesi che utilizza correnti impulsive per l'endometriosi aiuta ad accumulare farmaci nel corpo e distribuirli gradualmente nelle aree che necessitano di trattamento. Questo è molto importante in presenza di malattie croniche. Le controindicazioni per l'elettroforesi sono urolitiasi e colelitiasi, sospetto di neoplasie oncologiche.

I tessuti umani hanno un alto indice di permeabilità magnetica, che consente alla terapia magnetica di lavorare in profondità nel corpo dei tessuti. La magnetoterapia è consigliata per eliminare gonfiori e processi infiammatori, ridurre il dolore e lo spasmo dei tessuti, normalizzare il processo di circolazione sanguigna, stimolare il trofismo e la nutrizione dei vasi sanguigni e dei tessuti. La magnetoterapia aiuta a calmare il sistema nervoso. È spesso prescritto come procedura riparativa dopo l'intervento chirurgico per l'endometriosi. Inoltre, durante questo periodo, si consiglia di applicare radiazioni ultraviolette a onde corte nell'area della ferita per combattere i batteri, attivare i leucociti e accelerare la guarigione delle ferite.

La terapia laser per le ferite dopo l'intervento chirurgico di endometriosi elimina l'infiammazione e il gonfiore e lenisce il dolore. La terapia laser è spesso combinata con la magnetoterapia per il trattamento dell'endometriosi. Questa combinazione consente ai raggi di penetrare più in profondità nei tessuti e produrre un effetto curativo dopo l'intervento chirurgico.

L'idroterapia dell'endometriosi si riferisce al trattamento di una malattia in modo fisioterapico attraverso bagni di bischofite o di conifere. Tali bagni provocano irritazioni meccaniche, termiche e chimiche nei recettori della pelle del paziente, modificano la riflessività del sistema vascolare..

L'idroterapia rilassa, elimina le manifestazioni dolorose e gli spasmi. Ciò è facilitato dalla dissoluzione di estratti di conifere o bischofite in acqua.

L'omeopatia come terapia

La terapia omeopatica dell'endometriosi aiuta ad alleviare i sintomi della malattia, inibendo lo sviluppo della patologia. La nomina di rimedi omeopatici dovrebbe essere effettuata esclusivamente dal medico curante, poiché il loro effetto sul corpo dovrebbe essere controllato. È anche importante capire che la terapia omeopatica non può essere il trattamento principale per l'endometriosi. L'assunzione di rimedi omeopatici ha un effetto terapeutico ausiliario. L'omeopatia funziona meglio nelle prime fasi dell'endometriosi. In questo caso, è possibile ridurre i focolai endometrioidi sotto l'influenza dell'omeopatia e normalizzare i livelli ormonali..

L'assunzione regolare di medicinali omeopatici interrompe il progresso del processo patologico nel corpo. La malattia non si diffonde ad altri organi, non ci sono complicazioni. Ciò può essere ottenuto con la corretta nomina dell'omeopatia nella complessa terapia dell'endometriosi, in cui tale trattamento aiuterà a superare:

  • sanguinamento troppo pesante durante le mestruazioni;
  • sanguinamento che si verifica tra i cicli;
  • dolore nell'addome inferiore;
  • disagio nella regione lombare;
  • sonnolenza, stanchezza, debolezza;
  • depressione.

L'omeopatia è selezionata da specialisti su base individuale in ogni caso specifico della malattia. Per questo, viene effettuato un ulteriore studio diagnostico, i cui risultati aiutano gli specialisti a scegliere le tattiche del trattamento omeopatico. Allo stesso tempo, per ottenere un effetto positivo, è importante osservare il regime e il dosaggio dei fondi prescritti per l'intero lungo periodo di assunzione dell'omeopatia, che può richiedere 2-6 mesi.

Trattamento domiciliare

Sulla base dell'enorme numero di effetti collaterali della terapia ormonale classica per l'endometriosi, si può dire che a volte la sua combinazione con i metodi tradizionali di trattamento a casa dà buoni risultati. Gli esperti raccomandano il trattamento domiciliare solo in combinazione con i farmaci, perché se una donna smette di assumere ormoni, c'è il rischio di uno sviluppo molto rapido della malattia. Tuttavia, con un moderato uso concomitante di ricette casalinghe che non contraddicono il regime di trattamento medico e non sono proibite dal medico curante, questi rimedi possono essere utili - ridurre il dolore, ad esempio.

Usare le erbe

La fitoterapia dell'endometriosi implica l'uso di erbe e loro derivati ​​per eliminare le manifestazioni della malattia. Le erbe possono eliminare la causa della malattia, curare l'intero corpo. Le principali controindicazioni al trattamento a base di erbe sono l'intolleranza individuale a una particolare pianta e una forte dipendenza dall'agente utilizzato..

La raccolta di erbe di ortica, erba di San Giovanni, piantaggine, utero di montagna e altre erbe medicinali viene prodotta in acqua bollente, insistita, filtrata e bevuta prima dei pasti 3-4 volte al giorno. Questa infusione aiuta a ripristinare la normale funzione del sistema immunitario, che consentirà al corpo di iniziare autonomamente a combattere le manifestazioni dell'endometriosi..

È molto efficace nel trattamento delle manifestazioni dell'endometriosi calendula. Con il suo aiuto fanno decotti, lavande, usano tamponi immersi nel suo brodo. La calendula guarisce, elimina l'infiammazione e previene la diffusione di agenti patogeni. Per il trattamento della calendula, viene preparato un decotto. Per il brodo, 2 cucchiai di calendula fresca secca o tritata finemente vengono versati con un bicchiere di acqua bollente e raffreddati a temperatura ambiente. Tale brodo deve essere bevuto 3 volte al giorno, inumidito con tamponi di garza di cotone per uso locale, lavaggi, se non proibito dal medico curante.

L'endometriosi dell'utero viene spesso trattata con cipolle bollite. Per fare questo, una piccola cipolla viene bollita nel latte a fuoco basso fino a renderla morbida. Quindi il latte viene scolato, la cipolla viene raffreddata e ammorbidita a pezzetti. La pappa risultante viene avvolta in una garza sterile e inserita nella vagina per la disinfezione. In questo caso, può verificarsi una sensazione di bruciore, che è la prova del lavoro attivo del bulbo nello scoppio, tuttavia, se la sensazione di bruciore è troppo forte, il tampone deve essere interrotto. Il numero e la frequenza di tali procedure devono essere concordati con il medico curante..

Un numero enorme di piante e erbe medicinali benefiche viene utilizzato per trattare l'endometriosi, tra cui viburno, piantaggine, timo e molti altri. Tutti possono aiutare ad accelerare il processo di guarigione ed eliminare varie manifestazioni spiacevoli di endometriosi..

Applicazione di propoli

La propoli spesso aiuta nel trattamento di quei problemi in relazione ai quali altri rimedi sono impotenti. Nel caso dell'endometriosi, il trattamento con propoli mostra risultati eccellenti e rapidi se applicato sotto forma di tamponi, supposte, acqua di propoli o un estratto. La miscela di propoli e miele è molto efficace, è meglio prepararla da soli a casa..

Per preparare una miscela di propoli e miele di alta qualità, è importante pre-congelare la propoli ben purificata e poi sbriciolarla con piccole briciole. La mollica di propoli viene accuratamente miscelata con il miele nella proporzione di 10 grammi di propoli per 100 grammi di miele. La miscela di propoli e miele viene riscaldata a bagnomaria per 20 minuti, quindi filtrata attraverso 2 strati di garza. I tamponi sono immersi nella miscela risultante, sono bevuti. La miscela viene conservata in frigorifero. Una controindicazione per il suo utilizzo è un'allergia al miele o alla propoli, nonché le raccomandazioni del medico individuale.

Soluzione di soda

Gli esperti non apprezzano le ricette popolari a base di soluzioni di soda, poiché la soda aiuta notevolmente ad asciugare le mucose, il che causa la distruzione della microflora sana nella vagina. La medicina tradizionale raccomanda di non trattare le manifestazioni dell'endometriosi con una soluzione di soda, ma di usarla quando non si verifica una gravidanza. Il fatto è che a volte l'infertilità è innescata da un ambiente troppo acido nella vagina. La soluzione di soda può risolvere questo problema molto rapidamente..

Per preparare una soluzione di soda, mezzo cucchiaino di soda viene sciolto in un bicchiere caldo di acqua bollita. Tale soluzione viene versata in una siringa e la vagina viene irrigata mezz'ora prima del rapporto. Si consiglia di eseguire il lavaggio con una soluzione di soda per l'endometriosi nel periodo dai 10 ai 18 giorni del ciclo.

Intervento chirurgico

La chirurgia per l'endometriosi viene utilizzata quando il trattamento farmacologico tradizionale è inefficace, nonché quando sorgono complicazioni che non possono essere superate con la terapia tradizionale. L'intervento chirurgico (o come viene anche chiamato - pulizia) è meglio farlo 1-3 giorni prima della data prevista delle mestruazioni.

Le principali indicazioni per la chirurgia dell'endometriosi sono:

  • sanguinamento molto grave, a seguito del quale si sviluppa l'anemia;
  • sindrome del dolore pronunciata;
  • diagnosi di infertilità;
  • rilevamento di cisti endometrioidi nelle ovaie;
  • forme infiltrative di endometriosi e patologia combinata.

Per la chirurgia dell'endometriosi, la tecnica più comunemente utilizzata oggi è la tecnica laparoscopica. È usato per sezionare le aderenze e rimuovere i focolai infiammatori esistenti che possono causare infertilità o dolore intenso. Le cliniche moderne eseguono la laparoscopia utilizzando ultrasuoni o laser, nonché utilizzando tecniche di crio-esposizione o di esposizione elettrica.

Il vantaggio della laparoscopia moderna rispetto alla laparotomia precedentemente utilizzata è la possibilità di eseguire un'operazione senza un'incisione su larga scala della cavità addominale in anestesia generale, locale o spinale.

Periodo postoperatorio

Dopo il curettage laparoscopico, il paziente nota una diminuzione della gravità del dolore. Durante questo periodo, gli specialisti prescrivono un trattamento farmacologico di supporto. È necessario assumere farmaci per prevenire il ripetersi della malattia.

Dato che gli estrogeni contribuiscono allo sviluppo dell'endometriosi, la terapia ormonale e di supporto nel periodo postoperatorio è diretta, prima di tutto, a sopprimere la produzione di questi ormoni nel corpo ea risolvere i problemi causati in precedenza da picchi ormonali. Durante questo periodo, i metodi domiciliari per il trattamento dell'endometriosi, la fisioterapia e altri metodi di terapia non convenzionali aiutano a recuperare..

Le specifiche della lotta contro diversi tipi di endometriosi

L'endometriosi esterna ed interna può essere trattata in diversi modi. Nelle stesse circostanze, la manifestazione esterna della malattia richiede un intervento chirurgico obbligatorio e l'endometriosi interna può essere trattata sia mediante medicina conservativa che chirurgica, a seconda del grado e dello stadio di abbandono della malattia..

Caratteristiche del trattamento della forma esterna

L'endometriosi esterna può essere curata efficacemente solo con l'aiuto di un intervento chirurgico, che dovrebbe essere eseguito da un chirurgo ginecologico altamente qualificato. Oltre agli organi del sistema riproduttivo femminile, il medico dovrà lavorare con precisione di gioielli con organi vicini, il che richiede una certa abilità.

Dopo l'intervento chirurgico per endometriosi esterna, il paziente si riprende per diversi giorni in ospedale. Dopo la dimissione, settimanalmente per un mese, è necessario sottoporsi a visite mediche programmate con il medico curante, che trarrà conclusioni sull'efficacia dell'operazione eseguita in base all'assenza di sintomi della malattia durante l'esame o l'ecografia. Il successo dell'intervento può essere evidenziato dall'assenza di recidive della malattia nei prossimi 3 anni..

Trattamento dell'endometriosi interna

La terapia delle forme interne di endometriosi ha lo scopo di fermare il progresso della malattia, ridurre le manifestazioni sintomatiche e migliorare la funzione riproduttiva della donna. L'endometriosi interna viene trattata sia mediante terapia farmacologica conservativa sia chirurgicamente se la terapia farmacologica non ha dato i suoi frutti.

Il trattamento farmacologico conservativo può essere suddiviso in ormonale e non ormonale. La scelta di farmaci specifici dipende sempre dalla posizione dell'endometriosi, dalla gravità della malattia e da altre condizioni individuali. Anche l'età del paziente e la necessità di mantenere la funzione riproduttiva giocano un ruolo importante nel trattamento..

Caratteristiche del trattamento nelle donne di età diverse

Tutti i trattamenti per l'endometriosi mirano a raggiungere tre obiettivi specifici:

  • ripristino delle funzioni riproduttive di una donna;
  • limitare il progresso della malattia e alleviare i sintomi gravi;
  • eliminazione delle ectopie e prevenzione delle ricadute.

In diverse fasi della malattia, gli specialisti eseguono varie diagnosi. In età fertile, tutte le misure diagnostiche e terapeutiche sono volte non solo a combattere la malattia sottostante, ma anche a ripristinare e mantenere la fertilità. La funzione riproduttiva da preservare presuppone il rigetto più a lungo possibile dell'intervento chirurgico della malattia e del suo trattamento con metodi classici..

Dopo 50 anni, anche le caratteristiche del trattamento dell'endometriosi hanno le loro specifiche. Nella fase iniziale a questa età, viene utilizzata una dose di carico di terapia ormonale, grazie alla quale è possibile superare la malattia molto rapidamente e facilmente. La difficoltà in questo caso è la quasi completa assenza di sintomi della malattia, quindi le donne si rivolgono a specialisti con una forma già avanzata della malattia. In assenza di dinamiche positive della malattia dopo i 50 anni, gli specialisti usano la chirurgia. La principale difficoltà qui può essere un lungo e difficile periodo di riabilitazione tipico per i pazienti dopo i 50 anni. In condizioni moderne, la rimozione dell'endometriosi viene eseguita tramite laparoscopia, che riduce il rischio di complicanze, recidive e riabilitazione a lungo termine dei pazienti di età superiore ai 50 anni.

Come viene trattata l'endometriosi all'estero

Se hai risorse finanziarie e non ci sono dinamiche positive nel trattamento dell'endometriosi, puoi provare a ottenere cure per la malattia all'estero. Le più adatte a questo sono le cliniche in Germania e Israele.

In Germania, nel trattamento dell'endometriosi, gli specialisti conducono un esame ecografico a colori, che dimostra la posizione del flusso sanguigno nel corpo e il livello di aggressività della prevalenza della malattia. I medici, prima di prescrivere il trattamento farmacologico, determinano lo stato degli ormoni per l'efficacia della terapia successiva. Con un piccolo focus sull'endometriosi, gli specialisti tedeschi si limitano a un trattamento conservativo. In Germania, l'uso combinato della terapia bioormonica con l'agopuntura cinese viene utilizzato per mantenere l'immunità del paziente. Quando i focolai della malattia si diffondono ad altri organi, gli specialisti usano sia il trattamento classico che quello chirurgico. La terapia della malattia in Germania è molto comune, i tassi di successo nella lotta contro la malattia tra i medici di questo paese sono i più alti al mondo.

Le malattie ginecologiche in Israele vengono trattate in modo molto efficiente. L'endometriosi non fa eccezione a questa regola. Prima del trattamento, i medici delle cliniche israeliane conducono un'ecografia diagnostica per i pazienti che utilizzano la diagnostica intravaginale, eseguono esami del sangue per i marker tumorali, traggono conclusioni sull'opportunità di utilizzare la laparoscopia come metodo diagnostico chiarificatore.

I medici nelle cliniche israeliane usano sia il trattamento tradizionale che quello chirurgico della malattia. Nel trattamento farmacologico, gli esperti si concentrano sugli ormoni che controllano la funzione mestruale al fine di ridurre il livello delle manifestazioni cliniche della malattia e le conseguenze spiacevoli dopo di esse. In assenza di ripristino della fertilità entro 12 mesi dal trattamento, i ginecologi israeliani prescrivono procedure di fecondazione in vitro e stimolazione dell'ovulazione.

Come alleviare il dolore

In generale, per eliminare il dolore durante l'endometriosi, è necessario curare la malattia. Tuttavia, fino al momento del completo recupero, può passare molto tempo, durante il quale il paziente sperimenterà periodicamente o costantemente sensazioni spiacevoli di varia intensità. La scelta delle tattiche per superare la sindrome del dolore dovrebbe in ogni caso basarsi sulle raccomandazioni dei medici. È importante ricordare che qualsiasi farmaco non deve allontanare il paziente dall'obiettivo finale: la vittoria sulla malattia e l'eliminazione dell'infertilità.

Gli antidolorifici per l'endometriosi possono essere assunti quando uno specialista consiglia l'uso di farmaci da banco per alleviare il dolore e ridurre il sanguinamento. Questi farmaci includono farmaci antinfiammatori non steroidei, i più popolari dei quali sono ibuprofene, indometacina e altri..

Se il paziente ha un dolore insopportabile, quindi, come ultima risorsa, i medici ricorrono alla procedura per la rimozione dell'utero insieme alle appendici (isterectomia). Dopo la rimozione delle ovaie, il livello naturale di estrogeni diminuisce, il che porta non solo alla scomparsa del dolore, ma anche a neutralizzare qualsiasi manifestazione di endometriosi. Tuttavia, il pericolo sta nel fatto che allo stesso tempo una donna a qualsiasi età cade in uno stato, come durante la menopausa: non sarà mai in grado di rimanere incinta e partorire. Se una donna ha un'età prossima alla menopausa, la chirurgia viene utilizzata raramente, cercando di combattere il dolore assumendo vari farmaci. Dopo la cessazione delle mestruazioni, il dolore e le manifestazioni di endometriosi scompariranno da soli.

L'uso di integratori alimentari e vitamine

La terapia ormonale a lungo termine per l'endometriosi esaurisce e indebolisce il corpo umano. Dovrebbe essere supportato dall'assunzione parallela di integratori alimentari e complessi vitaminici e minerali..

La maggior parte degli integratori alimentari per pazienti con endometriosi contiene i seguenti componenti:

  • acidi grassi omega-3, che aiutano a mantenere la normale funzione cerebrale e il sistema immunitario;
  • l'indolo-3-carbinolo, che normalizza i livelli ormonali, è ampiamente utilizzato nel complesso trattamento dell'endometriosi per supportare la terapia ormonale a lungo termine;
  • vitamine dei gruppi B, E e K, che normalizzano lo sfondo ormonale e lo stato emotivo dei pazienti;
  • macroelementi e microelementi per la guarigione e il ripristino dei tessuti, ripristinando i processi metabolici.

L'uso di integratori alimentari e complessi vitaminici è prescritto in ogni caso individualmente da un medico. In assenza di controindicazioni per l'assunzione di tali farmaci, possono aiutare il corpo del paziente a tollerare meglio il trattamento farmacologico a lungo termine e complesso.

Alcuni integratori alimentari non dovrebbero essere utilizzati per molto tempo. I preparati contenenti indolo-3-carbinolo aiuteranno a ripristinare i livelli ormonali nei corsi, ma non dovrebbero essere bevuti costantemente.

Raccomandazioni terapeutiche

Quando si cura l'endometriosi, è importante condurre un determinato stile di vita e seguire alcune raccomandazioni generali. È necessario limitarsi all'alimentazione prima e durante le mestruazioni. In questo momento non è consigliabile mangiare carne, zucchero, alcol, caffeina, farina. Meglio passare a salmone, aringa, semi di lino.

  • Perché non puoi metterti a dieta da solo
  • 21 consigli su come non acquistare un prodotto stantio
  • Come conservare frutta e verdura fresca: semplici accorgimenti
  • Come combattere la voglia di zucchero: 7 cibi inaspettati
  • Gli scienziati dicono che la giovinezza può essere prolungata

Durante il trattamento della malattia, il paziente dovrebbe riposarsi a sufficienza. Aiuta a regolare lo stato mentale. È importante monitorare la propria respirazione in modo che il corpo entri in uno stato di completo rilassamento. È anche necessario monitorare il sonno, la cui assenza provoca interruzioni ormonali, disturbi metabolici nel corpo e mal di testa. Per normalizzare il sonno, si consiglia di utilizzare camomilla naturale, aromaterapia, passeggiate. Il pensiero positivo aiuterà anche non solo a rilassarsi e ad addormentarsi, ma anche a mettere la mente subconscia sulla via del recupero..

Non dimenticare l'attività fisica consentita, che aiuterà il corpo a produrre endorfine, una sostanza che allevia il dolore. È importante ricordare che le lunghe passeggiate sono anche attività fisiche..

Nella nutrizione e nella cura della persona, è importante evitare le sostanze tossiche presenti in molti alimenti, acqua, cosmetici ed ecologia. Le responsabilità familiari dovrebbero essere condivise con i propri cari, non è necessario trascinare tutta la casa su te stesso, il sovraccarico durante il trattamento influisce negativamente sul corso della terapia.

Termini di trattamento

La tempistica del trattamento per l'endometriosi cronica dipende dalla presenza di un processo adesivo e dalla gravità della malattia. Per una pronta guarigione, è meglio applicare un trattamento completo. Il pericolo della malattia risiede nel verificarsi di infertilità, pertanto tutte le raccomandazioni del medico devono essere rigorosamente osservate.

La durata del trattamento dipende anche dalla tattica scelta: il trattamento farmacologico può durare più a lungo del trattamento chirurgico, ma è importante capire che dopo l'operazione dovrai anche bere il medicinale e quanto, solo il tempo lo dirà. La terapia ormonale è prescritta da uno specialista individualmente e dura fino a un netto miglioramento delle condizioni della malattia, nonché fino al ritorno delle funzioni riproduttive nelle ragazze. Se l'endometriosi colpisce una donna in postmenopausa, il trattamento può essere più rapido.

Conseguenze in assenza di cure mediche

In assenza di un trattamento tempestivo e competente di questa malattia, progredirà verso fasi più complesse. Ciò si manifesterà nel verificarsi di sintomi gravi che, senza un trattamento tempestivo, possono persino portare alla morte..

L'endometriosi non può andare via senza un trattamento qualificato.

Non è vero che se una donna rimane incinta, ha sconfitto questa malattia senza trattamento. Dopo il parto, i sintomi torneranno con rinnovato vigore. Le cellule che sono apparse non scompariranno da sole, devono essere rimosse. Inoltre, possono verificarsi gravi complicazioni e conseguenze del mancato trattamento di questa malattia. Come le conseguenze più gravi della mancanza della terapia necessaria per l'endometriosi, gli esperti chiamano infertilità, anemia, comparsa di cisti sugli organi interni, compressione dei nervi a causa di un aumento degli organi interessati, degenerazione dell'endometrio in un tumore canceroso. Tali conseguenze indicano che è assolutamente impossibile ignorare il trattamento della malattia..

L'endometriosi non è una frase, anche se è piuttosto difficile e da trattare a lungo termine. Una visita tempestiva da un medico può aiutare a risolvere questo problema in modo rapido e affidabile, è importante non ritardare l'esame e seguire rigorosamente il regime di trattamento prescritto.

Ogni ragazza dovrebbe essere guidata nelle questioni relative al ciclo delle mestruazioni se è interessata a mantenere la propria salute e la salute dei suoi futuri figli.