Segni e sintomi della menopausa nelle donne e come affrontarli

Le donne di età compresa tra i quaranta ei sessanta anni spesso sperimentano un disagio specifico causato dalla menopausa o dalla menopausa. L'articolo fornisce una panoramica delle cause e delle fasi del periodo climaterico, i suoi primi segni, sintomi e trattamento. Prima di usare farmaci, consultare un ginecologo.

Cos'è la menopausa?

La menopausa, o periodo climaterico, è, in generale, il normale periodo fisiologico di ristrutturazione dell'organismo con l'estinzione delle funzioni dell'apparato riproduttivo dovuto all'invecchiamento. Nelle donne si manifesta tra i 49 ei 52 anni, è acuta e veloce (entro 7-14 anni), si considera che si verifichi in assenza di sanguinamento mestruale per un anno, prima che diventino irregolari, ed è chiamata menopausa.

La menopausa è letteralmente una "pausa" delle mestruazioni, anche se in sostanza è il loro completo "arresto". Dopo questo periodo, una donna perde la capacità di sopportare e dare alla luce bambini. Alcune donne lo percepiscono come uno stato di salute, una malattia, mentre altre fanno parte della crescita, un simbolo positivo della vecchiaia. La percezione dipende dalla facilità con cui sopravviverà questo periodo.

Per capire cosa fare con la menopausa, è necessario comprenderne le cause, le fasi di sviluppo e i sintomi.

Cause della menopausa

La menopausa si sviluppa normalmente a causa dell'insufficienza ovarica legata all'età, poiché l'apporto di uova in esse contenuto è esaurito. Associati a ciò vi sono una diminuzione dei livelli ematici di estrogeni e progesterone e un aumento degli ormoni follicolo-stimolanti (FSH) e luteinizzanti (LH). Poiché il tessuto adiposo sintetizza anche gli estrogeni, le donne nel corpo hanno un periodo climaterico più mite..

Se la menopausa nelle donne si sviluppa prima del momento dovuto, parlano di insufficienza ovarica prematura. Può svilupparsi a causa della rimozione dell'ovaio, della malattia policistica, dell'endometriosi, delle malattie autoimmuni, del diabete mellito, del fumo di sigaretta e dell'eccessivo indice di massa corporea (se c'è molto tessuto adiposo, produce troppi estrogeni e secondo il principio del feedback negativo, le ovaie smettono di produrlo). Tuttavia, nell'80% dei casi, la menopausa troppo presto non ha una causa ben definita..

Fasi del periodo climaterico

In realtà, la menopausa inizia un paio d'anni prima dell'ultima mestruazione e termina pochi anni dopo. È preceduta dalla premenopausa e sostituita dalla postmenopausa.

  1. La premenopausa può iniziare da quaranta a cinquanta anni: la regolarità e la profusione delle mestruazioni viene interrotta, c'è una diminuzione del desiderio sessuale, compaiono mal di testa.
  2. Perimenopausa: si verificano fluttuazioni del livello di estrogeni nel sangue e queste fluttuazioni si manifestano con il verificarsi delle cosiddette vampate di calore, o vampate di calore - arrossamento acuto del corpo con una sensazione di calore, sudorazione e palpitazioni, che durano da due minuti a mezz'ora.
  3. La menopausa si manifesta in media un anno dopo l'ultimo ciclo mestruale e si manifesta con sintomi di calo dei livelli di estrogeni: aumento della fragilità ossea con rischio di osteoporosi, aumento del rischio di diabete e malattie cardiovascolari.
  4. Postmenopausa: le manifestazioni spiacevoli della menopausa si attenuano, il mal di testa scompare, la libido può persino riprendersi, ma non ci sono più le mestruazioni, non si possono avere bambini e le malattie legate all'età di ossa, cuore e altri organi non regrediscono.

Poiché la perimenopausa può essere difficile da delimitare, la classificazione domestica spesso la dimentica o la ignora consapevolmente e deliberatamente..

Sintomi e primi segni

Come accennato in precedenza, la premenopausa può essere riconosciuta da una violazione del normale ciclo mestruale. La frequenza delle mestruazioni è disturbata: possono verificarsi ogni 2-7 giorni o possono non verificarsi per mesi; il volume del sanguinamento cambia: diventa meno o molto di più, con inclusioni, grumi.

I sintomi della menopausa di solito si sviluppano nelle donne dopo i 45 anni e si riducono alla pre e alla perimenopausa, motivo per cui di solito non sono difficili da rilevare, e soprattutto dalla manifestazione più evidente e nota: le vampate di calore. Allo stesso tempo, i sintomi dopo i 50 anni sono ridotti agli effetti della menopausa e dopo i 55 anni in postmenopausa.

È importante notare che se l'emorragia continua dopo la menopausa, questo è un segno estremamente allarmante che può indicare lo sviluppo di malattie neoplastiche maligne e richiede cure mediche urgenti - questa manifestazione contraddice il normale corso della menopausa nelle donne e non consente l'autotrattamento.

I normali effetti della menopausa si dividono in utero-vaginali, altri fisiologici, psicologici ea lungo termine:

  1. Uterovaginale: oltre ai sintomi sopra elencati, includono dolore, secchezza e vaginite atrofica - assottigliamento, diminuzione e perdita di elasticità degli organi genitali esterni ed interni.
  2. Altro fisiologico: affaticamento costante, dolore alle articolazioni e ai muscoli, schiena, rigidità, ingrossamento e tenerezza del seno, mal di testa e vertigini, secchezza, prurito e formicolio della pelle, sudorazione, palpitazioni, minzione frequente con impulsi non soppressi, insonnia e aumento di peso compensatorio per mantenere i livelli di estrogeni.
  3. Psicologici: effetti che influenzano la memoria e l'umore: ansia, nervosismo, sbalzi d'umore, perdita del desiderio sessuale, depressione preclinica, che può estendersi alla depressione clinica e disturbi della memoria causati da una diminuzione degli estrogeni nel cervello e dalla ridistribuzione del sangue alla periferia del corpo, e quindi l'afflusso di sangue al cervello si deteriora.
  4. Effetti a lungo termine: aumento del rischio di osteoporosi, malattie polmonari e cardiache, alterazioni vascolari aterosclerotiche.

È estremamente raro che i sintomi della menopausa nelle donne inizino all'età di 40 anni e prima, ma di solito ciò è dovuto a disturbi preliminari nel lavoro dell'utero o alla sua rimozione chirurgica.

Trattamento della menopausa nelle donne

La menopausa non è una malattia o un disturbo, ma una fase naturale della vita. Il trattamento è richiesto non tanto per la menopausa quanto per gli effetti fisiologici e psicologici indesiderabili da essa causati, che possono ridurre significativamente la qualità della vita di una donna. La terapia più appropriata è palliativa, di supporto, che allevia il disagio.

Sfortunatamente, uno dei migliori rimedi per la menopausa è sconosciuto: vengono utilizzati farmaci ormonali e non ormonali. Pertanto, resta da consultare i medici sulla prescrizione di farmaci da prescrizione e in aggiunta assumere integratori alimentari.

È accettato l'uso della terapia ormonale sostitutiva con ormoni sessuali femminili, modulatori selettivi dei recettori degli estrogeni, effetti correttivi degli estrogeni a seconda del suo livello nel sangue; farmaci psicotropi che regolano i processi psicologici che riducono la depressione o l'insonnia; psicoterapia ed esercizio fisico, che influenzano anche i processi psicologici; isoflavoni di soia - fitoestrogeni di origine vegetale; e misure di supporto volte ad eliminare i sintomi individuali.

Terapia ormonale sostitutiva

Estrogeni e progestinici riducono le vampate di calore. Possono essere usati come una pillola o un cerotto transdermico, ma in quest'ultimo caso c'è il rischio di trombosi. Il testosterone viene aggiunto per ripristinare le prestazioni sessuali, ma può portare a una crescita anormale dei capelli e all'acne. La terapia ormonale può essere utilizzata solo per dosi brevi e basse e può essere prescritta solo da un medico.

La terapia ormonale sostitutiva è controindicata per molte donne, quindi i fitoestrogeni vengono in soccorso.

Fitoestrogeni

I più studiati sono gli isoflavoni di soia, che si trovano in grandi quantità in soia, piselli, altri legumi, melograni, datteri, semi di girasole, cavoli e trifogli. In termini di struttura e azione, gli isoflavoni sono vicini ai principali estrogeni: estradiolo ed estrone. Pertanto, compensano la mancanza di estrogeni umani durante la menopausa nelle donne..

È opportuno combinare i fitoestrogeni con altri principi attivi. Pertanto, l'integratore alimentare non ormonale "Flavia Night" in capsule contiene fitoestrogeni genisteina e daidzeina (isoflavoni di soia), oltre a vitamine del gruppo B (B6, B9 e B12), melatonina, acido alfa-linolenico, calcio, magnesio e vitamina D3. Nel complesso, questo lo caratterizza come un buon rimedio per vampate di calore, sudorazione e altri fenomeni con la menopausa..

La genisteina e la daidzeina compensano la carenza di estrogeni. Le vitamine B6, B9 e B12 favoriscono una buona neurocircolazione, compensando gli effetti psicologici della menopausa. Anche il magnesio aiuta in questo. La melatonina è un neurotrasmettitore naturale del sonno che allevia l'insonnia in modo più fisiologico ed efficace. L'acido alfa-linolenico è un acido grasso omega-3 che aiuta a ottimizzare il profilo lipidico del sangue e riduce il rischio di aterosclerosi. Il calcio e la vitamina D3 aiutano nella prevenzione dell'osteoporosi. Un adeguato apporto di calcio aiuta a rafforzare lo scheletro e affinché il calcio venga assorbito dal corpo, è necessaria la vitamina D3.

Pertanto, "Flavia Night" in capsule ha un effetto complesso su tutti i legami della patogenesi e può aiutare ad alleviare i sintomi della menopausa nelle donne..

Farmaci psicotropi

Gli antidepressivi come la paroxetina sono usati per trattare i sintomi vasomotori della menopausa da moderati a gravi. Tuttavia, possono ridurre l'appetito e aggravare l'insonnia, causare nausea e costipazione. Gabapentin e clonidina riducono la frequenza e la gravità delle vampate di calore, ma peggiorano il mal di testa e, al contrario, causano sonnolenza diurna, sebbene possano peggiorare l'insonnia. Certo, sono prescritti da un medico..

Psicoterapia e fisioterapia

Le pratiche di consapevolezza e la terapia cognitivo-comportamentale possono alleviare la percezione soggettiva dei sintomi della menopausa, ma alcuni studi hanno messo in dubbio la loro efficacia.

L'esercizio fisico può aumentare la produzione di endorfine, responsabili dei sentimenti di gioia, che diminuiscono al diminuire del livello di estrogeni nel sangue. Aiutano anche a ridurre il BMI, un valore eccessivo di cui contribuisce allo sviluppo di sintomi vasomotori indesiderati. Tuttavia, alcuni studi rifiutano l'efficacia di tale fisioterapia..

Attività di supporto

Oltre agli evidenti sintomi fisiologici e psicologici indesiderabili, la correzione richiede anche piccole cose che generalmente peggiorano la percezione della menopausa:

  1. La mancanza di lubrificazione sessuale è compensata da idratanti vaginali e lubrificanti vaginali: i primi risolvono il problema della secchezza generale e i secondi facilitano il rapporto con la penetrazione.
  2. La secchezza e l'assottigliamento della vagina, cioè l'atrofia vaginale, possono essere risolti con la terapia ormonale sostitutiva locale: unguenti a base di estrogeni.
  3. Aiuta ad alleviare le vampate di calore bevendo molte bevande fredde, lavorando in stanze fresche e climatizzate, indossando abiti leggeri ed evitando bevande calde e cibi caldi.
  4. I gruppi di sostegno e la comunicazione uno a uno con i propri cari compassionevoli possono ridurre la depressione, l'ansia e l'insonnia.
  5. Il rischio di sviluppare l'osteoporosi può essere ridotto da un'attività fisica regolare ma non eccessiva, dalla cessazione del fumo, dall'integrazione di calcio e vitamina D.
  6. I disturbi psicologici possono anche essere alleviati assumendo vitamine del gruppo B e il modulatore naturale del sonno, la melatonina..
  7. Il rischio di aterosclerosi può essere ridotto assumendo acidi grassi omega-3, mangiando fibre e controllando in generale il peso e il grasso.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Climax

La menopausa è un momento di grave ristrutturazione del corpo femminile, il graduale venir meno delle funzioni responsabili della fecondazione e del concepimento di un bambino. Il processo è fisiologicamente inevitabile e irreversibile, durante la menopausa, l'utero, le ovaie e le ghiandole mammarie sono esaurite. A vari livelli, i cambiamenti influenzano tutti i sistemi del corpo della donna, perché il lavoro di tutti gli organi è interconnesso.

Tre fasi della menopausa

Il momento in cui una donna entra nel periodo della menopausa è convenzionalmente suddiviso in più fasi:

  1. Premenopausa. Il periodo in cui le mestruazioni iniziano a passare in modo irregolare, la durata e il volume della scarica si riducono, ma le ovaie continuano a funzionare. È in questo periodo che iniziano i primi cambiamenti irreversibili nel sistema cardiovascolare, nervoso e muscolo-scheletrico. Nelle donne in premenopausa, è importante non perdere tempo, prestare attenzione al proprio benessere e ai cambiamenti in atto, impegnarsi in una terapia sostitutiva e prevenire il brusco invecchiamento del corpo. Questa fase inizia all'età di 47-48 anni e dura in media 3 anni.
  2. Menopausa. Arriva due anni dopo la completa cessazione delle mestruazioni regolari. Tuttavia, una donna ha ancora una possibilità insignificante di rimanere incinta, perché un certo numero di follicoli pronti per la fecondazione rimangono nelle ovaie. Inoltre, le uova non hanno il tempo di maturare a causa dell'invecchiamento delle ovaie. In media, la menopausa inizia tra i 49 ei 55 anni.
  3. Post menopausa. Tempo di completa cessazione delle ovaie. Questa fase inizia dopo i 55 anni di età e dura 6 anni o più.

Tipi di menopausa

Per ogni donna, l'ora dell'inizio delle mestruazioni e la loro fine sono stabilite individualmente. In media, la funzione riproduttiva inizia a ricostruirsi a 48-50 anni.

Deviazioni significative dalla norma sono considerate segnali di pericolo..

Al momento dell'inizio, questi sono:

  • menopausa precoce, quando le mestruazioni si interrompono prima che una donna compia 40 anni;
  • menopausa tardiva dopo i 55 anni di età.

Cosa determina il momento dell'inizio della menopausa

È impossibile prevedere quando una donna avrà la menopausa. Ma ci sono fattori che influenzano l'inizio della menopausa:

  • eredità. Se la vecchia generazione della famiglia ha una menopausa tardiva, è probabile che le figlie e le nipoti avranno lo stesso;
  • condizioni sociali di vita. Se una donna vive in condizioni di vita difficili, è costretta a mangiare male, fuma e fa un duro lavoro fisico - molto probabilmente, avrà una menopausa precoce;
  • malattie passate. Gravi disturbi fisici avvicinano l'inizio della menopausa. I fattori di rischio includono alta obesità, ipertensione, alti livelli di zucchero e colesterolo.
  • fattore psicologico. Il culmine arriva in seguito a donne felici che vivono un matrimonio armonioso, crescono figli e vivono senza conflitti in famiglie di diverse generazioni.
  • vivere in zone con scarsa ecologia. Inquinamento ambientale e sostanze chimiche pericolose agiscono come interferenti endocrini.

Cause della menopausa precoce o anormalmente tardiva

È possibile posticipare l'inizio della menopausa e la comparsa dei primi segni della vecchiaia? Ci sono regole di vita che possono ritardare l'arrivo dell '"autunno delle donne".

Le cause della menopausa precoce sono:

  • fumo e abuso di alcol;
  • aborti multipli;
  • vita sessuale irregolare;
  • peso in eccesso;
  • violazione della routine quotidiana, inosservanza dei ritmi quotidiani del sonno e della veglia;
  • fatica;
  • nutrizione squilibrata, diete, restrizioni alimentari;
  • malattie associate al metabolismo, sistema endocrino, malattie autoimmuni, oncologia;
  • patologie ginecologiche, chirurgia ovarica;
  • contraccezione ormonale analfabeta;
  • vivere in un clima sfavorevole.

Le ragioni dell'inizio tardivo della menopausa possono essere:

  • eredità;
  • tumori che producono ormoni;
  • radioterapia e chemioterapia
  • malattie ginecologiche (fibroma uterino, disfunzione ovarica)

Come determinare l'inizio della menopausa

Il primo segno della menopausa sono le irregolarità mestruali. Ma le donne moderne, le cui vite sono associate a stress costante, ecologia sfavorevole e periodi irregolari, molto spesso non prestano attenzione a queste "piccole cose".

All'inizio della menopausa, a causa dello squilibrio ormonale, la sindrome postmestruale è spesso esacerbata, compaiono sbalzi d'umore, malinconia, depressione.

Il test FSH viene utilizzato per determinare l'inizio della menopausa. Il livello di questo ormone aumenta costantemente nelle urine durante la menopausa e durante il periodo riproduttivo il suo contenuto dipende dai periodi del ciclo mestruale..

Se le mestruazioni di una donna continuano, ma sono già comparsi segni di menopausa, il test viene eseguito il sesto giorno dall'inizio delle mestruazioni e viene ripetuto dopo una settimana.

Se le mestruazioni sono già irregolari, i test vengono eseguiti in qualsiasi giorno e vengono ripetuti a intervalli di una settimana. È necessario osservare come si manifesta la menopausa.

Importante! I primi cambiamenti del climaterio possono essere rallentati se presti attenzione ai primi sintomi e contatti il ​​tuo ginecologo. Pertanto, una visita medica dovrebbe essere eseguita regolarmente, anche se ti senti bene..

Sintomi dell'inizio della menopausa

La menopausa nelle donne non è una malattia. È importante riconoscere l'approccio della menopausa da segni caratteristici e conoscere le caratteristiche della reazione del proprio corpo.

Ecco i sintomi più tipici della menopausa:

  1. Maree. Il sintomo più comune della menopausa. La donna sente il calore salire sul viso e sul collo, sulla pelle compaiono macchie rosse. Le vampate di calore si verificano frequentemente, fino a più volte al giorno.
  2. Sudorazione. Di regola, accompagna le maree..
  3. Ossa fragili. Durante questo periodo, il corpo perde calcio, fino al 2% della massa ossea all'anno. Esiste il rischio di fratture ossee anche con influenze esterne minori.
  4. L'apparenza sta cambiando. Il corpo produce meno collagene, la pelle perde la sua compattezza, compaiono secchezza e rughe. Il metabolismo rallenta, con conseguente eccesso di peso anche con la stessa dieta.
  5. Debolezza prolungata. I cambiamenti ormonali portano a un guasto irragionevole, affaticamento, perdita di prestazioni.
  6. Instabilità emotiva. Le donne sperimentano la ristrutturazione interna in modi diversi, altre spesso notano irritabilità, pianto e cambiamenti nel comportamento che erano insoliti per loro prima. A volte l'umore peggiora e si verifica la depressione.
  7. Cambiamenti nella percezione del mondo circostante. Può essere una sensazione inspiegabile di ansia, pericolo, paura o intolleranza a odori o suoni forti.
  8. Insonnia. Più di un terzo delle donne che sono entrate nel periodo della menopausa si occupano di disturbi del sonno. Difficoltà ad addormentarsi, frequenti risvegli notturni, difficoltà ad alzarsi al mattino complicano la qualità della vita e rovinano l'umore. Una donna che non ha potuto riposare la notte è perseguitata dalla stanchezza.
  9. Disagio fisico. Durante la menopausa si verificano spesso mal di testa simili a emicranie, vertigini, nausea. Periodicamente, il battito cardiaco aumenta, c'è una sensazione di mancanza d'aria e un nodo alla gola. Compaiono brividi o mancanza di respiro.
  10. Problemi nella sfera intima. A causa della secchezza dei genitali, il rapporto sessuale diventa doloroso, la mucosa della vagina è sottile e sensibile. La situazione diventa più complicata quando si verifica la cistouretrite atrofica: minzione frequente e dolorosa, o prolasso e prolasso dell'utero.

Importante! Non tutte le donne sperimentano i sintomi spiacevoli caratteristici dell'inizio della menopausa. Più della metà ammette di aver sentito solo piccoli inconvenienti e una donna su dieci non li ha sentiti affatto.

Metodi diagnostici

I primi segni della menopausa nelle donne sono piuttosto caratteristici se considerati in combinazione: vampate di calore, mal di testa, sudorazione, picchi di pressione. Ma i pazienti non sempre immaginano che la premenopausa sia andata e ritorno in clinica per paura della malattia.

Al fine di stabilire la causa dei disturbi delle donne e identificare i segni della menopausa, il medico condurrà:

  • raccolta di dati sull'anamnesi: quando è iniziata la prima mestruazione, la durata e la durata dell'ultima mestruazione, l'ereditarietà nella linea femminile. Informazioni importanti saranno fornite dalle informazioni sulle caratteristiche di salute e sullo stato psico-emotivo di una donna negli ultimi anni;
  • analisi dell'endometrio dell'utero ed esame degli strisci;
  • esame dei genitali, palpazione degli organi pelvici;
  • esame ecografico degli organi pelvici e della ghiandola tiroidea;
  • uno studio del livello degli ormoni (FSH, progesterone, TSH, TK, T4, prolattina, estradiolo, testosterone);
  • chimica del sangue;
  • studio della densità ossea;
  • mammografia;
  • ECG.

Ulteriori consigli per la menopausa

A seconda dei dati dei test di laboratorio, una donna potrebbe aver bisogno di ulteriori consigli da specialisti specializzati. Aiuteranno a distinguere i sintomi della menopausa dalle manifestazioni di patologie..

Il medico può consigliare un consulto:

  • cardiologo, questo è importante. per evitare problemi cardiaci;
  • reumatologo. Il trattamento tempestivo iniziato aiuterà a evitare l'artrite da menopausa, una malattia caratterizzata da dolori articolari, rigidità dei movimenti e gonfiore. La sua causa principale può essere un cambiamento nei livelli ormonali, quindi malattie sistemiche o infiammatorie si uniscono;
  • endocrinologo. Dopo aver valutato il background ormonale, il medico raccomanderà la correzione della condizione: terapia farmacologica, trattamento di malattie concomitanti, dieta, lavoro e riposo;
  • neuropatologo. Le raccomandazioni di uno specialista ridurranno lo stress sul sistema nervoso, ti insegneranno come affrontare l'insonnia e le condizioni di panico. Il trattamento può essere delicato e conveniente, come i rimedi erboristici;
  • oculista. Durante la menopausa, è necessario controllare la pressione intraoculare, lo stato di vista.

Metodi di trattamento per la menopausa

Non è necessario sopportare i sintomi spiacevoli della menopausa. Davanti c'è una nuova fase interessante della vita e ci sono molti modi per prolungare la giovinezza ed evitare di sentirsi male.

Esistono diversi modi per riportare la tua salute alla normalità:

  1. Terapia ormonale sostitutiva. Un metodo basato sul reintegro dei propri ormoni sessuali, che il corpo produce sempre meno. Per fare questo, devi prendere le loro controparti sintetiche. È vero, questo metodo ha molte controindicazioni, inoltre, è abbastanza difficile scegliere la preparazione ormonale ottimale. Scelta sbagliata e possibili effetti collaterali.
  2. Fitoterapia. Le preparazioni a base di erbe e le preparazioni a base di erbe sono delicate, efficaci e non hanno quasi reazioni collaterali. Svantaggi del metodo: i corsi di trattamento a base di erbe devono essere applicati a lungo e possono verificarsi allergie.
  3. Terapia farmacologica. I medicinali appositamente formulati per le donne in menopausa funzionano bene. Gli agenti sintomatici sono progettati per ridurre l'ansia, ripristinare il sonno, fermare le caratteristiche somatiche e vegetative. Il medico dovrebbe scegliere un medicinale e determinare la durata del trattamento..
  4. Psicoterapia. Le lezioni con uno psicologo aiutano le donne a liberarsi dall'ansia, a far fronte a una bassa autostima e a vedere nuovi orizzonti che si aprono per entrare in una nuova fase della vita. Spesso le lezioni sono combinate con pratiche rilassanti: yoga, meditazione.

L'attività fisica, una dieta speciale che tenga conto delle nuove esigenze del corpo aiuterà a far fronte a sintomi spiacevoli. La fisioterapia e la terapia fisica sono sempre appropriate. Tuttavia, il carico dovrebbe essere dosato e tenere conto dello stato del corpo della donna..

Malattie che possono verificarsi durante la menopausa

In caso di malessere, contattare il medico. Le malattie possono essere associate non solo a disturbi ormonali, ma anche a condizioni più gravi, conseguenza di uno squilibrio degli ormoni sessuali e dei disturbi delle ghiandole surrenali..

Le principali malattie del periodo climaterico:

  • disturbi nervosi e mentali;
  • depressione;
  • mal di testa;
  • insonnia;
  • dimenticanza;
  • patologia del pancreas e delle ghiandole tiroidee;
  • parestesia;
  • convulsioni;
  • disturbi del metabolismo del sale.

Raccomandazioni generali per le donne

La menopausa può durare più di 10 anni. Per sopravvivere questa volta senza perdite e arricchire la vita con nuove conquiste, sono importanti un atteggiamento psicologico e uno stile di vita sano..

La menopausa è più facile per le donne attive che amano la vita e hanno interessi versatili. Ecco cosa manterrà in vita la tua mente e il tuo corpo:

  1. L'attività fisica dovrebbe durare dai 15 ai 60 minuti al giorno. Questo non solo rafforzerà i muscoli, ma fornirà anche una buona alimentazione e afflusso di sangue al cervello, stabilendo forti connessioni tra le cellule nervose. Sono incoraggiati l'esercizio aerobico, la camminata, la corsa, il nuoto e le attività non stazionarie.
  2. La dieta dovrebbe includere noci e pesce di mare grasso contenente acidi grassi omega-3, escludere o ridurre la quantità di carboidrati facilmente digeribili e grassi animali e ridurre il contenuto calorico della dieta.
  3. Smettere di fumare e bere alcolici.
  4. Mantenere l'attività sociale, il lavoro preferito e gli hobby, la comunicazione e aumentare la cerchia di amici.
  5. Non dovresti rinunciare alla vita sessuale, le relazioni intime sono tra i bisogni fondamentali di una persona. Ciò contribuirà a preservare la giovinezza, dipingere la relazione con colori vivaci. Il medico aiuterà a risolvere i sintomi spiacevoli che accompagnano la vita personale durante la menopausa - questa potrebbe essere la nomina di farmaci per la terapia ormonale sostitutiva, erboristeria.

Misure preventive per la menopausa

Per mantenere il tuo benessere, goderti la vita e raggiungere il successo, è importante:

  • sottoporsi regolarmente a visite mediche;
  • assumere farmaci che alleviano il decorso della menopausa;
  • assumere regolarmente complessi vitaminici e minerali;
  • utilizzare i cosmetici come metodi per affrontare le manifestazioni esterne della menopausa;
  • monitorare l'igiene nel periodo postmestruale;
  • avere una vita sessuale regolare;
  • condurre uno stile di vita sano

Menopausa nelle donne: sintomi e cause, durata, trattamento

La menopausa è un normale processo fisiologico, che è causato da cambiamenti naturali nei livelli ormonali associati alla transizione del corpo dal periodo riproduttivo, che è caratterizzato da mestruazioni regolari, alla loro completa cessazione..

Nella maggior parte dei casi, la menopausa si verifica a una certa età, quando l'attività delle funzioni sessuali femminili svanisce. Secondo le statistiche, si sviluppa nelle donne di età compresa tra 40 e 45 anni. Questi indicatori sono mediati. I primi segni della menopausa possono comparire sia a 35 che a 55 anni. A questo proposito, la menopausa si divide in precoce e tardiva. Durante il periodo di transizione, alcune persone del gentil sesso presentano disturbi nervosi e mentali, disturbi metabolici, malfunzionamenti degli organi interni e del sistema cardiovascolare.

  • 1 Descrizione
  • 2 Periodizzazione
  • 3 A che età può iniziare la menopausa?
    • 3.1 In ritardo
    • 3.2 Chirurgico
  • 4 motivi
  • 5 sintomi
  • 6 Diagnostica
  • 7 Trattamento tradizionale
  • 8 Metodi tradizionali

La menopausa è un processo fisiologico naturale che si verifica nella vita di ogni donna. Tuttavia, in alcuni, questi cambiamenti non causano patologie, mentre in altri si nota lo sviluppo della sindrome della menopausa, che si verifica con una frequenza del 35%.

La sindrome climaterica è caratterizzata da vari disturbi del corpo e influisce negativamente sulle funzioni del sistema nervoso endocrino, cardiovascolare, periferico e centrale, nonché sull'attività cerebrale. In molti casi, durante la menopausa, le donne generalmente si sentono peggio, il che riduce significativamente la qualità della loro vita..

Durante il periodo climaterico si verifica una ristrutturazione globale dell'intero organismo. Il processo coinvolge le parti principali del cervello: l'ipotalamo e la ghiandola pituitaria, che lavorano in stretta connessione e sono responsabili delle funzioni del sistema riproduttivo della donna.

Gli ormoni ipofisari agiscono come stimolanti per l'ovulazione e promuovono la produzione di estrogeni, l'ormone sessuale femminile. La sua produzione è effettuata dalle ovaie. Durante il periodo fertile, questo ormone assicura il normale processo metabolico nel corpo ed è responsabile del funzionamento del sistema riproduttivo femminile, compreso il tono uterino. L'estrogeno rafforza l'osso e aiuta a ridurre la massa muscolare.

Con l'inizio di una certa età, il funzionamento del cervello e delle ovaie viene trasformato. Allo stesso tempo, c'è una diminuzione della produzione di progesterone ed estrogeni nel corpo e la secrezione di testosterone rimane allo stesso livello o aumenta. Durante questo periodo, le donne possono aumentare di peso in modo significativo..

Gli esperti distinguono diversi periodi climaterici:

  • Premenopausa o sindrome del climaterio. Inizia con malfunzionamenti del ciclo mestruale, è caratterizzato da un cambiamento nella natura della scarica (la loro diminuzione o aumento), è accompagnato da segni di distonia vegetativa. Questo processo è dovuto a una diminuzione della produzione di estrogeni e a una violazione dell'ovulazione. A volte le donne hanno l'ingorgo delle ghiandole mammarie. La durata della premenopausa varia da 2 a 10 anni, fino alla completa cessazione delle mestruazioni. Nella maggior parte dei casi, l'inizio di questa fase si verifica all'età di 40 anni.
  • La menopausa è la fase successiva dei cambiamenti ormonali nel corpo femminile. La sua insorgenza avviene un anno dopo l'ultima mestruazione. Durante la menopausa, una donna perde la capacità di concepire un bambino da sola.
  • Post menopausa. È caratterizzato dalla cessazione dei cambiamenti ormonali e dalla stabilizzazione del livello di estrogeni, che è del 50% rispetto alla fase riproduttiva. Durante questo periodo, le ovaie smettono di produrre ormoni e l'involuzione del corpo associata all'età non si ferma. La postmenopausa continua fino alla fine della vita ed è accompagnata da cambiamenti cardinali nel corpo femminile: una graduale perdita di elasticità della pelle, diradamento dei capelli, degenerazione delle ghiandole mammarie, diminuzione dell'umidità nella vagina e diminuzione delle dimensioni dell'utero.

La qualità della vita durante il periodo della menopausa dipende in gran parte dalla salute fisica e mentale della donna e dal suo atteggiamento nei confronti dei cambiamenti in atto.

Gli indicatori di età del periodo climaterico sono individuali per ogni donna. L'età media alla menopausa è di 50 anni. Se ciò si verifica prima dei 40 anni, la menopausa è considerata prematura, se prima dei 45 anni - precoce.

La menopausa precoce si verifica solo nell'1% delle donne.

La menopausa inizia molto prima nei fumatori e nelle donne che non sono mai state incinte.

L'inizio della menopausa tardiva di solito si verifica a 55 anni di età. Le sue cause sono dovute alla predisposizione genetica. È impossibile modificare i termini della menopausa utilizzando qualsiasi metodo. Il principale pericolo della menopausa tardiva è la maggiore probabilità di sviluppare il cancro al seno e alle ovaie, che è causato dalla continua produzione di ormoni sessuali.

Per ridurre al minimo le conseguenze negative, si consiglia alle donne di visitare un ginecologo ogni anno e di sottoporsi periodicamente a un esame mammografico delle ghiandole mammarie..

In medicina esiste una menopausa chirurgica. In questo caso, le mestruazioni possono interrompersi a qualsiasi età. Le modifiche sono associate ad operazioni per rimuovere le ovaie per malattie come:

  • infiammazione dei genitali;
  • endometriosi, policistica, tubercolosi ovarica;
  • tumori cancerosi.

L'intervento può provocare la formazione di una menopausa artificiale, caratterizzata da un inizio improvviso e un rapido sviluppo. Puoi prevenire questa condizione con l'aiuto di farmaci ormonali. Questo deve essere fatto immediatamente dopo l'operazione. Questo crea un'imitazione del ciclo normale e mantiene i livelli ormonali nel corpo..

Le possibilità di una fase riproduttiva prolungata con mestruazioni continue aumentano se l'utero persiste. L'inizio della menopausa dopo le procedure chirurgiche è più spesso notato quando le ovaie vengono rimosse insieme all'utero. Tali operazioni vengono effettuate quando:

  • prolasso dei genitali;
  • endometriosi;
  • la formazione di neoplasie tumorali.

La menopausa si verifica a seguito di cambiamenti ormonali nel corpo di una donna, causati dall'estinzione della funzione riproduttiva, che è un processo geneticamente programmato.

Con l'inizio della menopausa, c'è una diminuzione del numero di uova attive nelle ovaie. All'inizio della pubertà, il loro numero nelle ragazze è di 400 mila e nelle donne, la cui età si avvicina al periodo climaterico, - 100 mila. Allo stesso tempo, la capacità dell'uovo di fertilizzare diminuisce ogni anno..

Tra le cause della menopausa nelle donne, ci sono geneticamente determinate, cioè ereditarie e acquisite.

Le ragioni ereditarie includono:

  • difetto del cromosoma X nelle donne;
  • disfunzione delle ovaie dovuta all'influenza del cromosoma X;
  • Sindrome di Shereshevsky-Turner;
  • altri disturbi ereditari.

Le ragioni acquisite, a seguito delle quali si sviluppa la menopausa precoce, includono:

  • disturbi del sistema endocrino: ipotiroidismo, diabete;
  • malattie del sistema riproduttivo femminile, comprese quelle infettive;
  • anoressia;
  • eccesso di peso in eccesso;
  • le conseguenze della chemioterapia;
  • uso non autorizzato di farmaci ormonali e contraccettivi.

L'inizio della menopausa nelle donne può verificarsi in età diverse. Anche i sintomi, a seconda del trattamento selezionato, possono differire..

I primi segni della menopausa:

  • frequenti ritardi nelle mestruazioni, violazione della loro regolarità;
  • un aumento della durata del periodo mestruale;
  • aumento della sudorazione;
  • sensazione di calore;
  • disagio e secchezza nella vagina;
  • insonnia;
  • un brusco cambiamento di umore, depressione;
  • il verificarsi di stati ansiosi, ansia;
  • calo della pressione sanguigna.

I sintomi principali sono:

  • irregolarità persistente delle mestruazioni con un ciclo abbreviato;
  • diminuzione o aumento dell'abbondanza di secrezioni;
  • sbalzi d'umore senza causa, irritabilità, aggressività, tendenza a stati depressivi, atteggiamento negativo nei confronti del mondo circostante;
  • forti mal di testa sordo nelle tempie, nelle regioni occipitale e frontale;
  • vampate di calore causate da disturbi termoregolatori, sensazione di calore (l'intensità e la durata delle manifestazioni tende ad aumentare);
  • problemi di sonno: insonnia o aumento della sonnolenza;
  • fluttuazioni dei livelli ormonali, accompagnate da una sensazione di dolore nelle ghiandole mammarie e instabilità emotiva;
  • disturbi funzionali del sistema endocrino, metabolismo nel corpo: aumento o diminuzione dell'appetito, comparsa di edema, aumento di peso;
  • diminuzione dell'attrazione per il sesso opposto, mancanza di orgasmo, secchezza vaginale, accompagnata da prurito e dolore durante il rapporto.

Manifestazioni aggiuntive:

  • cambiamento nelle preferenze e nelle sensazioni di gusto;
  • bocca asciutta;
  • dolori muscolari e articolari;
  • aumento della frequenza cardiaca, mancanza di respiro;
  • disturbi visivi, dolore agli occhi.

I sintomi dell'ansia terminano con l'inizio della menopausa. Il periodo climaterico dura abbastanza a lungo e la menopausa stessa si verifica due anni dopo la comparsa dei primi segni.

La diagnosi della menopausa viene effettuata sulla base dei reclami del paziente e dei risultati degli studi clinici. Vengono prese in considerazione anche le comorbilità e la menopausa è differenziata con patologie del sistema genito-urinario. Oltre al ginecologo, alla donna vengono mostrate le consultazioni di altri specialisti: un cardiologo, un neurologo e un endocrinologo.

Quando si interroga il paziente, diventa chiaro:

  • periodo di insorgenza delle irregolarità mestruali;
  • l'ora dell'ultima mestruazione;
  • tratti caratteristici delle manifestazioni;
  • la presenza di cancro al seno, uterino e ovarico in parenti stretti;
  • operazioni precedenti e malattie femminili in anamnesi.

È obbligatorio un esame ginecologico, dopo di che vengono eseguiti numerosi studi di laboratorio e strumentali.

  • esami del sangue per determinare il livello di estrogeni, testosterone, ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolanti;
  • istologia dell'endometrio dell'utero;
  • analisi citologica di uno striscio dalla vagina;
  • coagulogramma e analisi del sangue biochimica, che consente di valutare la funzionalità della ghiandola tiroidea;
  • esame transvaginale con macchina ad ultrasuoni per determinare lo stato dell'endometrio;
  • Ultrasuoni del bacino e degli organi addominali.

Come esame aggiuntivo, che consente di determinare il grado di riduzione della densità ossea, viene eseguita l'assorbimetria a raggi X a doppia energia - DERA. La scansione viene eseguita prima di iniziare il trattamento per l'osteoporosi associata alla perimenopausa.

La menopausa non è una malattia e non può essere curata. Ma ci sono molti modi per alleviare in modo significativo i sintomi principali e prevenire lo sviluppo di complicanze..

Il trattamento per la menopausa è mirato a:

  • normalizzazione dei livelli ormonali;
  • ripristino della massa ossea;
  • prevenzione dello sviluppo di neoplasie tumorali;
  • prevenzione di anemia, disturbi endocrini e altre conseguenze.

Con un corso grave di menopausa, è necessario un trattamento. Anche se le manifestazioni non causano molto disagio, il ginecologo dovrebbe essere visitato regolarmente.

Le donne devono seguire le linee guida generali, tra cui:

  • correzione nutrizionale, assumendo nella dieta la presenza di verdura, frutta, latticini fermentati, pesce; esclusione di cibi grassi, piccanti, salati, carni affumicate, alcol; limitare l'uso di tè, caffè e bevande gassate zuccherate;
  • smettere di fumare;
  • passeggiate quotidiane all'aria aperta;
  • sport dilettantistici: fitness, ciclismo, nuoto;
  • rispetto delle regole di igiene personale.

Con la menopausa, è consigliabile la terapia ormonale sostitutiva, poiché questa condizione è caratterizzata da una diminuzione della concentrazione di ormoni sessuali nel corpo di una donna. Il trattamento combinato con progesterone ed estrogeni viene eseguito con un utero conservato.

I farmaci hanno diverse forme di rilascio: compresse, spray, cerotti, supposte vaginali, gel e unguenti.

Le indicazioni per l'uso degli ormoni sono:

  • vampate di calore;
  • instabilità emotiva, disturbi del sistema nervoso autonomo, depressione;
  • secchezza nella vagina;
  • incontinenza urinaria;
  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • il rischio di sviluppare l'osteoporosi;
  • cardiopatia;
  • obesità;
  • diabete mellito di qualsiasi tipo.

Il trattamento ormonale viene effettuato per 3 o più anni.

Nonostante il fatto che la terapia ormonale sia abbastanza efficace per la menopausa nelle donne, ha una serie di controindicazioni:

  • cancro al seno, alle ovaie e all'endometrio;
  • diminuzione della coagulazione del sangue;
  • patologia epatica;
  • tromboflebite;
  • sanguinamento uterino di eziologia sconosciuta;
  • segni di insufficienza renale.

Oltre agli ormoni, a seconda delle indicazioni, al paziente vengono prescritte vitamine, preparati di calcio, fosfati, antidepressivi, tranquillanti e nootropi. Tutti gli appuntamenti per la menopausa vengono effettuati dal medico curante.

La monoterapia con gestageni viene eseguita con mioma uterino o sanguinamento uterino, che non richiedono un intervento chirurgico. In questo caso, Dufaston viene prescritto in compresse o viene installato un dispositivo intrauterino con levonorgestrel. Un'alternativa ai farmaci ormonali in presenza di controindicazioni sono gli additivi biologicamente attivi a base di fitoestrogeni naturali di origine vegetale. Il più usato: Estrovel, Tsi-Klim, Klimadinon. Le medicine hanno un minimo di effetti collaterali e sono sicure per il corpo di una donna, ma la loro efficacia è molto inferiore rispetto agli ormoni.

Parallelamente alla terapia farmacologica per la menopausa, i rimedi popolari possono essere utilizzati per aiutare a far fronte a insonnia, mal di testa, irritabilità e ipertensione.

  • Decotto da bagno alle erbe lenitivo. Per cucinare, devi prendere in parti uguali radice di calamo, erba di timo, gemme di pino, salvia, origano e achillea. Mescolare le erbe, 10 cucchiai. l. infornare il composto in un secchio d'acqua, lasciare in infusione fino a quando non si sarà completamente raffreddato, filtrare e utilizzare come indicato.
  • Infuso di origano per nevrosi climateriche. 3 cucchiai. l. L'origano va versato con 500 ml di acqua bollente e cotto a vapore in un thermos per due ore. Prendi mezzo bicchiere 3 volte al giorno mezz'ora prima dei pasti.
  • Un medicinale per purificare il corpo e rafforzare le ossa. Devi prendere due limoni medi con la buccia, torcerli in un tritacarne e mescolarli con i gusci di 5 uova di gallina, schiacciate in polvere. Prendi 3 volte al giorno per 1 cucchiaio. l. per tutto il mese.
  • Tè alla menta per alleviare l'irritabilità. Preparato al ritmo di 1 cucchiaino. erbe secche in un bicchiere di acqua bollente.

È relativamente facile sopravvivere a momenti spiacevoli con la menopausa se conduci uno stile di vita sano, mangi bene e pratichi sport..

Menopausa e primi segni premonitori: come determinare l'inizio della menopausa + i primi segni nelle donne

La menopausa è un processo fisiologico che ogni donna sperimenta dai 40 ai 60 anni. Questa variazione di età è associata alle caratteristiche individuali dell'organismo, alle condizioni di vita, alla predisposizione genetica e ad altri fattori..

Lo scopo di una donna è la procreazione, la maternità, la natura ha stabilito che ad un certo periodo la funzione riproduttiva inizia a svanire gradualmente.

Il ruolo principale qui è svolto dagli ormoni, è con una diminuzione della produzione di ormoni sessuali femminili nelle ovaie (estrogeni, estradiolo) che si verifica una fondamentale ristrutturazione del corpo femminile. Si chiama menopausa o menopausa e porta molti disagi e ansia al sesso debole. Questo periodo è accompagnato da alcuni sintomi..

Cos'è la menopausa e le sue fasi

La menopausa non è una malattia, ma l'inizio dell'attenuazione delle caratteristiche femminili caratteristiche, un indicatore che la possibilità di una nuova maternità sta diventando sempre meno. La ricostruzione del corpo in un modo nuovo influenza tutti i sistemi e gli organi.

Questo processo richiede più di un anno e attraversa 3 fasi:

  1. Il primo si chiama premenopausa. All'età di circa quarant'anni, il livello di estrogeni nel sangue inizia a diminuire. Ciò porta alla destabilizzazione del ciclo mestruale: la sua frequenza, durata e intensità della scarica cambiano..
  2. La menopausa è il secondo periodo, inizia con la completa cessazione delle mestruazioni, la sua durata è considerata un anno. Questo è il momento più difficile per una donna, quando la ristrutturazione è piuttosto intensa, e lei deve adattarsi a nuove sensazioni..
  3. Post menopausa. Viene un anno dopo l'ultima mestruazione. Il livello di estrogeni all'inizio è la metà del livello iniziale e la loro produzione si interrompe completamente. Questa fase è caratterizzata da una ristrutturazione del sistema endocrino, quindi bisogna fare attenzione alle patologie della ghiandola tiroidea e ai disturbi associati del sistema cardiovascolare..

Come non invecchiare con la menopausa, leggi qui.

Quando e come si manifesta nelle donne

Non ci sono criteri di tempo rigidi per l'inizio della menopausa, come per qualsiasi processo fisiologico. Per alcune donne, il processo di ristrutturazione è quasi impercettibile, mentre qualcuno soffre dei suoi sintomi dolorosi. In molti modi, il momento dell'inizio della menopausa è dovuto a fattori ereditari. È generalmente accettato che in media si manifesti all'età di 50 anni. Ma recentemente è stato notato un "ringiovanimento" di questo processo, quindi è importante sapere come determinarlo.

C'è una teoria secondo cui l'inizio della menopausa è predeterminato anche durante il periodo di sviluppo intrauterino. Un certo numero di uova viene deposto nelle ovaie di una ragazza in via di sviluppo. Vengono consumati durante il suo periodo riproduttivo. Una parte, che matura mensilmente, lascia il follicolo ovarico, e alcune muoiono per motivi fisiologici prima di raggiungere la maturità. Ma di anno in anno il loro numero diminuisce. E quando le riserve sono esaurite, arriva il culmine.

Il follicolo agisce come una sorta di banca delle uova. Durante il periodo riproduttivo, 300-500 ovociti pronti per la fecondazione hanno il tempo di maturare in esso..

Cause della menopausa precoce e tardiva

La menopausa precoce è considerata la manifestazione dei sintomi della menopausa prima dei quarant'anni. Le cause di questo fenomeno possono essere ereditarie e acquisite. La prima categoria comprende varie patologie cromosomiche. I fattori acquisiti sono di natura molto diversa..

Leggi anche i sintomi della menopausa dopo 40 anni qui.

Tra loro:

  • Patologie ormonali della tiroide, processi metabolici (diabete mellito, obesità) e altri.
  • Malattie ginecologiche e conseguenze del loro trattamento (chemioterapia, chirurgia, ecc.).
  • Aborti multipli.
  • Contraccezione ormonale non qualificata.
  • Cattive abitudini (fumo, alcol, ecc.).
  • Malattie oncologiche.
  • Operazioni trasferite.
  • Violazioni del regime di lavoro, riposo e alimentazione.
  • Condizioni climatiche o ambientali sfavorevoli.
  • Fatica.

Lui, come la menopausa precoce, è spesso geneticamente predisposto. Ma questa non è sempre una buona cosa per una donna..

Le cause patologiche della menopausa tardiva possono essere:

  • Malattie ginecologiche (fibroma uterino, disfunzione ovarica).
  • Alcuni tipi di tumori, che sono caratterizzati da alti livelli di estrogeni nel sangue, a causa dei quali le mestruazioni non si fermano a lungo.
  • Interventi ginecologici posticipati con chemioterapia o radioterapia.
  • Trattamento a lungo termine con antibiotici o altri farmaci che influenzano la riproduzione.

La nutrizione ha un impatto significativo sulla sfera sessuale. È stato notato che in Giappone la menopausa nelle donne arriva tardi e se ne va senza dolore. Ciò è dovuto al fatto che i frutti di mare predominano nella loro dieta..

Harbingers

I primi precursori dell'inizio della menopausa compaiono molto prima del suo inizio. Di regola, le donne non le notano. Ciò è particolarmente vero per coloro che, all'età di 30-40 anni, hanno sofferto di malattie ginecologiche (endometriosi), hanno avuto problemi con il concepimento o la gravidanza e il parto..

Il primo segno di premenopausa - l'instabilità del ciclo mestruale - nel mondo moderno si perde sempre più sullo sfondo di periodi irregolari a lungo termine nelle donne in età fertile. I cambiamenti nella durata delle mestruazioni, l'intensità della scarica sanguinolenta, le mestruazioni mancanti e altri, caratteristici dei precursori, sono difficili da distinguere dai segni di disturbi disfunzionali che si verificano in essi. Sono associati a stress, ecologia sfavorevole, aborti frequenti e uso non sempre giustificato di farmaci ormonali..

L'inizio dei cambiamenti ormonali può manifestarsi con periodi di accorciamento del ciclo mestruale fino a due o tre settimane. E le omissioni delle mestruazioni si alternano a loro - finiscono con il sanguinamento. Nel tempo, queste pause diventano più frequenti..

Nelle prime fasi della menopausa, a causa dello squilibrio ormonale, la sindrome premestruale è spesso esacerbata. Allo stesso tempo, gli sbalzi d'umore diventano più frequenti, il che può portare a uno stato depressivo..

Leggi anche perché la temperatura basale cambia durante la menopausa..

Una diminuzione dei livelli di estrogeni influisce anche sulla sessualità. Questi ormoni ubiquitari controllano anche l'idratazione della mucosa vaginale, la produzione di lubrificante per ridurre l'attrito su di essa durante l'intimità. Quando ciò non accade durante questo periodo, c'è disagio, secchezza nell'area intima e diminuzione dell'interesse per le relazioni intime..

Come riconoscere?

Riassumendo quanto sopra, possiamo capire che l'inizio della menopausa è la premenopausa. Questo processo, che non richiede un anno, è caratterizzato da un aumento delle pause tra le mestruazioni, sanguinamento dopo di esse e scarso scarico durante le mestruazioni..

Questo è considerato normale. Ma all'inizio della menopausa sono possibili anche disturbi patologici, quando gli estrogeni, al contrario, vengono prodotti in modo intensivo. Questa sindrome d'ansia è chiamata iperestrogenia. In questo caso, le mestruazioni diventano più abbondanti e più lunghe e il sanguinamento non è raro. Le ghiandole mammarie si ingrandiscono, si induriscono e toccarle provoca dolore. Durante una visita medica si trovano fibromi e sigilli delle pareti dell'utero.

Sintomi

I segni della menopausa si dividono in precoci e tardivi. I primi di loro sono già stati menzionati.

È inoltre caratterizzato da:

  • Vertigini, calo della pressione sanguigna, tachicardia, debolezza.
  • Nausea, gonfiore, dolori articolari;
  • Dolore addominale inferiore;
  • Perdita di capelli, deterioramento della pelle e delle unghie;
  • La comparsa di un odore corporeo sgradevole;
  • Insonnia, ansia, squilibrio emotivo. (Isteria, tradotto dal greco antico significa "grembo")
  • Sonnolenza e depressione.

Le manifestazioni tardive della menopausa comprendono varie patologie e malattie dovute a disturbi ormonali. A rischio sono i sistemi cardiovascolare, endocrino e scheletrico, i genitali, i processi metabolici, la pelle e altri organi e sistemi.

È possibile mettere in pausa l'inizio e come

Le manifestazioni della menopausa precoce sono il risultato di una disfunzione ovarica. Se le sue cause non sono anomalie ereditarie difficili da correggere, in molti casi la terapia ormonale sostitutiva viene in soccorso. È anche efficace per la prevenzione e la sospensione di molte malattie del sistema riproduttivo..

Una dieta razionale, sana e regolare è molto importante.

Non puoi trascurare e comprovati rimedi popolari, erboristeria. Quindi, lo zenzero può posticipare la menopausa. Indurimento ed esercizi fisici, camminata regolare, passeggiate all'aria aperta aumentano l'immunità e quindi aiutano a rafforzare il corpo nella lotta contro l'invecchiamento precoce.

Da quanto sopra, le conclusioni si suggeriscono:

  1. La menopausa è un processo fisiologico e non è necessario averne paura. Dura diversi anni.
  2. Il ruolo principale in esso è giocato dai cambiamenti ormonali e dalla diminuzione della produzione di estrogeni..
  3. Il momento del suo inizio e del suo decorso è sempre individuale, ma ignorare la menopausa precoce è inaccettabile.
  4. Puoi riconoscere le manifestazioni della menopausa dai sintomi caratteristici..
  5. Per evitare l'invecchiamento precoce, è necessario monitorare la propria salute, non trascurare l'attività fisica e non perdere gli esami preventivi con un medico.

Video utile

Dal video imparerai i primi sintomi della menopausa: